Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Autismo e vaccini
Inviato da Redazione il 1/3/2010 9:50:00 (17684 letture)

Purtroppo non siamo in grado di preparare in poco tempo un articolo adeguato a supporto di questo video, ma la testimonianza di questo padre-infermiere (Gabriele Milani) contiene già una quantità di spunti da far girare la testa, soprattutto se applicati a quello che già sappiamo su Big Pharma.





In un mondo diverso i cittadini più responsabili offrirebbero il proprio voto, ad esempio, solo a chi si impegnasse ad affrontare seriamente ed in modo trasparente un problema come questo.

Invece correranno tutti di nuovo a votare come pecore, senza pretendere nulla in cambio, ben felici di continuare ad apporre la firma alla propria condanna a morte, e a quella dei propri figli.

(La seconda parte del video è all’interno)





Massimo Mazzucco

Fonte: Autismo e vaccini

Voto: 10.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
medicineno
Inviato: 1/3/2010 10:17  Aggiornato: 1/3/2010 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
L'Autismo e dell'ADHD sono fonte di reddito per psichiatri, psicologi e case farmaceutiche. Per fermare il genocidio vaccinale occorre colpirli nel portafoglio, il loro cuore.

I vaccini sono una delle cause di invalidità permanente i cui effetti sono tanto estesi quanto celati da malafede e ignoranza.

Purtroppo quando le cause vengono vinte paghiamo ancora noi, perché i contratti per l'acquisto dei vaccini include l'attribuzione della responsabilità dei danni vaccinali allo stato.

In pratica le case farmaceutiche incassano, i danni li paghiamo noi, anche se lo stato cerca di non pagare mai anche di fronte all'evidenza.

Comunque un passo avanti è stato fatto:

Danno da vaccino risarcito
(articolo con video e sentenza)

Il passo successivo dovrebbe essere quello di attribuire la responsabilità alle cause farmaceutiche, ma queste pagano milioni di dollari perché questo non avvenga.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
fefochip
Inviato: 1/3/2010 10:59  Aggiornato: 1/3/2010 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Autismo e vaccini
invito caldamente tutti coloro che NON hanno figli in quanto possibili futuri papà e mamme ha informarsi e in particolare a chi aspetta perche cercare di capire qualcosa in tutta questa disinformazione è un impresa ,ci vuole tempo e il primo richiamo per il vaccino pediatrico esavalente è molto presto : a sei mesi della vita del bambino.

non sottovalutate il problema anche se vedete tanti cose da fare e ostacoli da superare prima perche quando arriverà il momento tenderete ad affidarvi e a seguire quello che dice l'autorità sanitaria.

un piccolo consiglio tanto per cominciare il vaccino è un esavalente ovvero 6 vaccini insieme di cui solo 4 sono obbligatori .
per gli altri 2 dovete firmare ma nessuno vi può obbligare a firmare qualcosa di facoltativo ....non firmate un cazzo.
meglio ancora sarebbe non andare proprio all'appuntamento ....rinviate il piu possibile anche perche piu il neonato è piccolo e piu i danni possono essere gravi mentre piu è grande e piu il suo sistema immunitario si sviluppa e piu difficilmente può essere sconvolto .

in bocca al lupo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
furion2012
Inviato: 1/3/2010 11:01  Aggiornato: 1/3/2010 11:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Autismo e vaccini
il problema del vaccino è sempre esistito dalla sua invenzione, di dubbia efficacia.

purtroppo la gente chi in buona fede chi in mala, preferisce affidarsi alle parole di persone che sanno bene quello che fanno, ma non dicono mai la verità.

altra cosa ho parlato con molti studenti in medicina, la situazione è drammatica .
ognuno di loro esce con l intento di guadagnare tutto quel che può. ormai nessuno lo fa per il bene del prossimo, pur restando stipendiato.

la vita è un ciclo che si ripete ogni volta, ora è più chiaro perché molte civiltà sono scomparse. non ci preoccupiamo del problema sino a che non ci colpisce direttamente o indirettamente con parenti o amici.

per quei poveri bambini che sono caduti vittima dei vaccini e sono molti, chi con forme gravi al sistema nervoso,chi allergie alimentari, chi con problemi al sistema motori ect... non c è, e non ci sarà mai giustizia, la maggior parte dei dottori dice che il vaccino fa bene , e se lo dice un professionista del settore , chi le può dar torto.

esempio eclatante l influenza suina, mesi e mesi un piccolo gruppo di dottori avvisava dell inutilità di farsi il vaccino, ma la gente allarmata seguiva quello che diceva topo gigio. come si può combattere un sistema cosi.

per avere un albero sano non puoi coprire i rami malati , ma li devi togliere del tutto, altrimenti l albero si riamala.

franat
Inviato: 1/3/2010 11:26  Aggiornato: 1/3/2010 11:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: Autismo e vaccini
oltre che inveire ed incazzarmi non so che dire...
sono cose disumane, ma avvengono, e pochi se ne rendono conto.
IO STO INVIANDO QUESTO FILMATO A PIU' GENTE POSSIBILE E VI INVITO A FARE ALTRETTANTO.
questa è una testimonianza completa, pacata, credibile ed è raro.
questo video potrebbe insinuare il dubbio in tante persone e far cambiare definitivamente idea a tante altre.
è il minimo che mi sento di poter fare

benitoche
Inviato: 1/3/2010 11:32  Aggiornato: 1/3/2010 11:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Autismo e vaccini
Se a questo bel minestrone aggiungiamo anche i danni arrecati dall' utilizzo del latte in polvere,allora si che potremo ritenere davvero esaustiva la sua opera
Il latte in polvere è la distruzione dell'umanità,prima ancora dei vaccini
Creare un'associazione di libera informazione,che svolga attività all'interno dei reparti di maternità dei vari ospedali,sarebbe vera controinformazione

Il Volantino lo suddividerei in 4 semplici punti

1-non praticare i parti cesarei (il neonato nasce addormentato invece che affamato,come accade dopo un parto normale;non succhiando dal seno si rischia di non avere la montata lattea,perso il latte,spesso anche per comodità delle madri si è automaticamente creato un organismo malato)
Da non dimenticare che un parto normale prevede ore di lavoro faticose per i medici ma normalmente ripagati,quando invece il cesareo viene pagato come un operazione quindi con un notevole surplus nel guadagno e con minor fatica

2-Evitare le vaccinazioni

3-Allattate quanto + possibile,spesso ho sentito madri che dicevano di aver perso il latte a 3 mesi,ridicole,arrivare ad allattare fino ai 3-4 anni sarebbe il massimo

4-Durante la gravidanza e l allattamento cercare di nutrirsi in maniera sana(biologico o meglio ancora biodinamico)

Un organismo sano si crea con queste semplici regole utilizzate fino ai tre anni,dopo nulla potrà scalfire + vostro figlio

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
peonia
Inviato: 1/3/2010 11:52  Aggiornato: 1/3/2010 11:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Autismo e vaccini
Non ricordo piu se ne abbiate parlato qui o se l'ho visto solo su Facebook, anche perche' da quando sto su FB faccio spesso la spola tra qui e li' per divulgare...ma comunque anche questo video, assommato all'altro di medicinenon, e' molto esauriente sull'argomento.
Massimo, che ne pensi di un nuovo DVD sui vaccini e le conseguenze, nonche' l'ingerenza delle lobbies farmaceutiche dal 1970 ad oggi in italia, oltre che nel mondo?
Un proseguimento ideale di Cancro e le cure proibite?


http://www.youtube.com/watch?v=H1rdvubRDRE

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 1/3/2010 12:25  Aggiornato: 1/3/2010 12:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
.
AVVISO

Citazione:
FRANAT: IO STO INVIANDO QUESTO FILMATO A PIU' GENTE POSSIBILE E VI INVITO A FARE ALTRETTANTO.

PEONIA: Non ricordo piu se ne abbiate parlato qui o se l'ho visto solo su Facebook, anche perche' da quando sto su FB faccio spesso la spola tra qui e li' per divulgare..


Abbiamo inserito il comando “CONDIVIDI” di Facebook – è la striscia blu che compare alla fine di ogni articolo.

Ancora non funziona bene (ignorate le immaginini che escono su FB), ma intanto si può già segnalare il link dell’articolo.

Redazione
Inviato: 1/3/2010 12:27  Aggiornato: 1/3/2010 12:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
PEONIA: "Massimo, che ne pensi di un nuovo DVD sui vaccini e le conseguenze, nonche' l'ingerenza delle lobbies farmaceutiche dal 1970 ad oggi in italia, oltre che nel mondo? Un proseguimento ideale di Cancro e le cure proibite?"

Assolutamente. Ne stavo proprio parlando con un amico, poco fa. Purtroppo ho solo 36 ore al giorno, ma prima o poi deve starci tutto.

Davide71
Inviato: 1/3/2010 12:38  Aggiornato: 1/3/2010 12:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao a tutti:

io non credo che i virus siano quelle creature cattivissime che i medici dipingono attualmente. Quest'affermazione la butto lì, perché per spiegarla ci metterei una vita. Con ogni probabilità essi intervengono nel patrimonio genetico della creatura ospite e lo modificano impercettibilmente, ma permanentemente, per cui il loro utilizzo sconsiderato è un pericolo per la sopravvivenza dell'intero genere umano. I vaccini sono un'introduzione sconsiderata di virus nel corpo umano. Infatti io non credo assolutamente che i medici sappiano quello che fanno, e soprattutto le case farmaceutiche. Queste ultime sono solo affascinate dall'effetto immediato, e si disinteressano completamente degli effetti a lungo termine di tutte le medicine che ci propinano.
In ogni caso io sono piuttosto scettico sulle ricerche genetiche, perché il loro valore dipende direttamente dal senso di responsabilità e dalla moralità degli scienziati e di coloro che li finanziano, ed è tutto dire.
Perciò: NON FINANZIATE TELETHON! A fronte di indubbi possibili benefici per i genitori che vivono l'incubo dei loro figli minati da queste malattie (e dei figli stessi...) un utilizzo di queste conoscenze da parte dell'establishment militare, vista anche la mania di "controllo della popolazione" che pervade l'elite di potere attuale, si tradurrebbe quasi sicuramente in una catastrofe senza precedenti.
Questo per dire che il mercurio, pur essendo un veleno potente e sicuramente responsabile di molti guai, potrebbe non essere la causa dell'autismo. Potrebbe essere che un virus "malato" (cioè con un patrimonio genetico rovinato) modifichi il patrimonio genetico del bambino e inibisca la produzione di una qualche proteina essenziale al corretto funzionamento dell'organismo. In questo caso (riprendendo la similitudine del video) non abbiamo un incendio nella centralina telefonica, abbiamo dei fili fatti con materiale scadente oppure male isolati.
I virus sani ammazzano i bambini con molta difficoltà (ammazzano più gli adulti), ma quelli che sopravvivono (quasi tutti!) sono più forti. Purtroppo i bambini non votano...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Al2012
Inviato: 1/3/2010 13:08  Aggiornato: 1/3/2010 13:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Autismo e vaccini
COMILVA
http://www.comilva.org/default.asp

La Federazione del COMILVA è composta da Associazioni Locali Autonome per lo più formate da genitori, operanti su tutto il territorio nazionale Italiano il cui scopo è di ottenere la Libertà di Scelta in materia di Vaccinazioni, rilevando come la natura dell'obbligatorietà sia una violazione morale e fisica della libertà personale e di coscienza oltre che una illogicità scientifica.
L'azione del COMILVA si articola quindi nel Realizzare anche in Italia la Libertà di Vaccinazione, Sostenere gli obiettori alle Vaccinazioni, Ottenere il riconoscimento ed il Risarcimento dei danni dovuti alle Vaccinazioni, Contribuire all'informazione sulla Ricerca Scientifica, Coordinare l'area Politica e Culturale sensibile all'argomento.

°°°
Giorgio Tremante

Video:
Un padre denincia
http://www.youtube.com/watch?v=xIlOTNV3x3o

Sito web di Giorgio Tremante
http://www.tremante.it/
+++

“Capire … significa trasformare quello che è"
rafterry
Inviato: 1/3/2010 14:37  Aggiornato: 1/3/2010 14:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Autismo e vaccini
Nel caso in questione mi sembra il minimo segnalarvi l'enorme lavoro svolto da Luca Poma, giornalista. questo il sito:


http://www.giulemanidaibambini.org/

Ciao

Infettato
Inviato: 1/3/2010 14:54  Aggiornato: 1/3/2010 14:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Autismo e vaccini
@furion quella è stata una vittoria di alcuni dottori e della rete...

non sono riuscito a vedere il video (mio problema).

Ho due bambini vaccinati, sono in "lite" con mia moglie per i richiami che dovranno fare, è possibile evitare almeno queste dosi senza che ci siano problemi burocratici?

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Freeman
Inviato: 1/3/2010 15:19  Aggiornato: 1/3/2010 15:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Autismo e vaccini
@ Infettato: sul forum del COMILVA troverai molte informazioni importanti in merito a quanto chiedi. Se poi ti associ, riceverai a casa del materiale utile per esercitare l'obiezione.

Faccio presente che in quasi tutte le regioni italiane (ultima in ordine di tempo la Puglia) la normativa regionale ha aperto dei "varchi" per gli obiettori: le vaccinazioni continuano ad essere obbligatorie (le QUATTRO che lo sono), quel che fanno le regioni è di attenuare o eliminare gli effetti "burocratici" (amministrativi e civilistici) dell'obiezione.

Purtroppo BigPharma è passata al contrattacco, e sembra proprio voler puntare molto sui vaccini.

Qualcuno di voi avrà sentito della marcia-indietro fatta dal Lancet sulla ricerca pubblicata un po' di anni fa che metteva in relazione il vaccino MPR con le "epidemie" di sindrome autistica: ebbene, cazzate.

Il dott. Roberto Gava ha scritto un interessante articolo in merito:

Lo scorso 2 febbraio la rivista medica The Lancet pubblica un brevissimo comunicato in cui ritira uno studio del Dr. Wakefield e Collaboratori pubblicato ben 12 anni fa che asseriva ci fosse una relazione tra il vaccino MPR (contro morbillo, parotite e rosolia) e l’autismo. La notizia viene immediatamente ripresa dai media e viene diffusa come se la relazione tra vaccino MPR e autismo fosse una menzogna, cosa che il suddetto comunicato non ha assolutamente affermato.
fonte e articolo completo

Non solo, ma il dott. Wakefield, autore di quello studio, viene ora attaccato anche per altri studi, come si legge su Emergenza Autismo.
Sennò come fanno i medici prezzolati ad andare a Medicina33 a dire che "i vaccini fanno bene e non hanno effetti collaterali"?

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Silver
Inviato: 1/3/2010 15:54  Aggiornato: 1/3/2010 15:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Autismo e vaccini
Ottimo Massimo la possibilità di condividere direttamente su FB.

Bellissima anche l'idea di fare un altro DVD!
E sarà quindi indispensabile che tutti ne comprano più copie possibile e che si risolvano i problemi attuali di consegna.


Personalmente sono anni che sono contro i vaccini e i miei figli non subiranno questa pratica.

benitoche
Inviato: 1/3/2010 16:04  Aggiornato: 1/3/2010 16:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Autore: Infettato Inviato: 1/3/2010 14:54:07


Ho due bambini vaccinati, sono in "lite" con mia moglie per i richiami che dovranno fare, è possibile evitare almeno queste dosi senza che ci siano problemi burocratici?


Tieni duro infettato,per esperienza,tua moglie te ne sarà grato
Tutto quello che può venire dopo è affrontabile
Soprattutto i problemi burocratici,fidati

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Decalagon
Inviato: 1/3/2010 16:15  Aggiornato: 1/3/2010 16:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Autismo e vaccini
Vorrei segnalare anche questo video, in quanto non mi pare si allontani molto dall'argomento in questione:

http://www.youtube.com/watch?v=8iWJeFiC6UM&feature=player_embedded

Consiglio a tutti di prenderne visione.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Clanity184
Inviato: 1/3/2010 16:28  Aggiornato: 1/3/2010 16:43
So tutto
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 5
 Re: Autismo e vaccini
36 ore...
...Bé, se ti avanza un po' di tempo vedi se riesci a pagare anche i debiti che hai.
Grazie,
Gianluca.

Floh
Inviato: 1/3/2010 16:36  Aggiornato: 1/3/2010 16:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Autismo e vaccini
Il fatto che i vaccini siano dannosi sembra vero.
Mi chiedo però se ad esempio un bambino si dovesse tagliare con del ferro arrugginito e non avesse fatto l'antitetanica?
Non si dovrebbe chiedere più trasparenza nei test e la fabbricazione di vaccini utili e non dannosi in alcun modo? al posto di denigrare i vaccini per principio?

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Decalagon
Inviato: 1/3/2010 16:43  Aggiornato: 1/3/2010 18:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Mi chiedo però se ad esempio un bambino si dovesse tagliare con del ferro arrugginito e non avesse fatto l'antitetanica?


Il punto è uno: il nostro sistema immunitario è progettato apposta per respingere i corpi estranei dal nostro organismo, in maniera perfettamente naturale. I vaccini non fanno altro che alterare questo equilibrio e bombardano di sostanze chimiche il nostro sistema di difesa naturale.

In anni e anni non ho MAI contratto l'antitetanica, nonostante mi fossi graffiato, bucato e tagliato con chiodi e ferri arrugginiti; se capita di contrarre il virus ci si cura, senza per forza doversi avvelenare con queste porcate.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
benitoche
Inviato: 1/3/2010 17:48  Aggiornato: 1/3/2010 17:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Autismo e vaccini
+Citazione:
Mi chiedo però se ad esempio un bambino si dovesse tagliare con del ferro arrugginito e non avesse fatto l'antitetanica?

I morti di Tetano (pochissimi per fortuna) nel nostro Paese, hanno sempre più di 50 anni
Dubiterei anche di questo vaccino,occhio Floh

fonte http://www.uppa.it/dett_articolo.php?idr=6&ida=79&idb=72

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
ReBaS
Inviato: 1/3/2010 18:31  Aggiornato: 1/3/2010 18:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2006
Da: TORINO
Inviati: 64
 Re: Autismo e vaccini
Grazie massimo per avermi ascoltato, purtroppo questo è un'argomento che mi riguarda da molto vicino...
l'unica cosa che posso dire, ma che penso ormai abbiate già intuito da soli, e che ogni tipo di vaccinazione per quel che ci riguarda può essere un potenziale spunto di degrado nel regolare svolgimento della maturazione di un bambino...
ovviamente tutto ciò accade quando il bimbo ad essere vaccinato è già predisposto per natura a non sopportare un agente esterno (per l'appunto il vaccino) ed i numeri parlano chiaro... 1 su 90... come dice questo povero padre alla quale mi sento davvero molto vicino... ormai lo scandalo è dietro alle porte... ed aspetta solo di poter esplodere...

p.s. l'autismo non è ciò che avviene in questi bambini...
se proprio si vuole trovare una definizione più adatta io proporrei:
...SINDROME DA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA/CONSIGLIATA...

...Non è vero ciò che è vero, ma è vero ciò che piace...
nockisrock
Inviato: 1/3/2010 18:49  Aggiornato: 1/3/2010 18:49
So tutto
Iscritto: 22/1/2010
Da:
Inviati: 28
 Re: Autismo e vaccini
solidarietà al padre, grande video testimonianza. Commuoversi è poco, bisogna informare il più possibile!

fefochip
Inviato: 1/3/2010 19:04  Aggiornato: 1/3/2010 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Mi chiedo però se ad esempio un bambino si dovesse tagliare con del ferro arrugginito e non avesse fatto l'antitetanica?


e io ti chiedo : quanto sei sicuro che "il ferro arrugginito" sia il problema?

Citazione:
Non si dovrebbe chiedere più trasparenza nei test e la fabbricazione di vaccini utili e non dannosi in alcun modo?

assolutamente d'accordo ....ma non conosco vaccini che non abbiano nessuna controindicazione.

Citazione:
al posto di denigrare i vaccini per principio?


perche capovolgi i termini del discorso?
attualmente la maggior parte delle persone e dell'informazione ufficiale "per principio" ovvero senza alcuna remora, domanda o dubbio ritiene che i vaccini siano una cosa necessaria,sicura e rassicurante.

quindi chi è che per "principio" fa qualcosa?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
nockisrock
Inviato: 1/3/2010 19:08  Aggiornato: 1/3/2010 19:08
So tutto
Iscritto: 22/1/2010
Da:
Inviati: 28
 Re: Autismo e vaccini
http://www.youtube.com/watch?v=qhTE0dUSxCQ

Autismo provocato da vaccinazione
altro caso

fefochip
Inviato: 1/3/2010 19:08  Aggiornato: 1/3/2010 19:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
In anni e anni non ho MAI contratto l'antitetanica, nonostante mi fossi graffiato, bucato e tagliato con chiodi e ferri arrugginiti; se capita di contrarre il virus ci si cura, senza per forza doversi avvelenare con queste porcate.


magari non hai mai contratto il tetano.

se vivi al mare e i "ferri arrugginiti" sono "da mare" è un discorso se provengono dalla terra in particolare dalla campagna (dove c'è la merda degli animali) è un altra.

ma ancora ci sono persone che pensano al "chiodo arrugginito" ?

sveglia ragazzi il tetano NON è provocato dalla ruggine

googolate e studiate un po perche qui si danno per scontate cose inesatte

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
theMatrix
Inviato: 1/3/2010 19:27  Aggiornato: 1/3/2010 19:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: Autismo e vaccini
Secondo me più che dei danni da vaccino - mi sembra molto intuitivo che iniettare del veleno nel corpo non sia proprio il massimo per la salute - sarebbe interessante discutere dell'efficacia dei vaccini in generale.

Spiderman
Inviato: 1/3/2010 19:35  Aggiornato: 1/3/2010 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Autismo e vaccini
Se non erro la regolamentazione dei vaccini varia da regione a regione, mi sembra, ad esempio, che in Toscana sia possibile rifiutarsi di vaccinare i propri figli. Qualcuno ne sa di più?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Decalagon
Inviato: 1/3/2010 19:38  Aggiornato: 1/3/2010 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
sveglia ragazzi il tetano NON è provocato dalla ruggine


Lo so fefo, ma il mio messaggio era un esempio rivolto a Floh.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Davide71
Inviato: 1/3/2010 19:54  Aggiornato: 1/3/2010 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao a tutti:

sarebbe bello poter discutere sull'utilità dei vaccini, ma temo che ci imbatteremmo in uno scoglio insormontabile. Non ho le prove, ma ho la netta sensazione che molte notizie sui virus sono coperte da segreto militare, visto che l'ipotesi di guerra batteriologica non è da scartare e, ripeto, anche l'idea di un virus che riduca la popolazione del Terzo Mondo solletica non poco certe menti perverse.

Il fatto che molta gente non si è fatta vaccinare per l'h1n1 significa che qualcosa del messaggio anti vaccino è trapelato. Una bella vittoria di internet e dell'editoria underground tutto sommato, no?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Infettato
Inviato: 1/3/2010 20:03  Aggiornato: 1/3/2010 20:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Autismo e vaccini
Grazie per le risposte, ne faremo buon uso.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
LUCIO_LAND
Inviato: 1/3/2010 20:08  Aggiornato: 1/3/2010 20:09
So tutto
Iscritto: 11/1/2010
Da:
Inviati: 4
 Re: Autismo e vaccini
Buon giorno Sig. Mazzucco,
sono un neo papà di un bimbo di 5 mesi e FORTUNATAMENTE nella nostra famiglia la questione vaccini è stata fonte di approfondimenti e accesi dibattiti.
Consiglio a tutti un libro "LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE" edizioni Salus Infirmorum del Dott. Roberto Gava. Si tratta di 900 pagine di revisioni scientifiche che tutti i medici e ripeto tutti i medici dovrebbero leggere!! Purtroppo però non è cosi... e tocca ai genitori informarsi … ai genitori più “fortunati”, perchè in questo caso è una fortuna informarsi ed imbattersi in un libro cosi importante di un Medico cosi umano.
Allego un link dove potete vedere (in 18 filmati) una sintesi del libro effettuata dallo stesso Dott Gava:
http://www.youtube.com/watch?v=7eLGyTNdnZA
L'informazione standard non ne parla e non ne parlerà mai... LA CENSURA è D'OBBLIGO quando gli interessi di MILIARDI DI EURO sono dei padroni del mondo e non sto parlando degli UFO ma di BIGFARMA che ha creato un sistema come quello spiegato dal film “CANCRO LE CURE PROIBITE” tentacolare. Difatti ho notato una pressione psicologica creata dalle istituzioni vicine alle famiglie, che dovrebbero proteggerci e sostenerci, sto parlando dell'ASL e del pediatra di base che terrorizzano i genitori sui probabili effetti della non vaccinazione.
Sig Mazzucco spero vivamente voglia creare un altro dei suoi meticolosi ed eccezionali film/documentari riguardante questo argomento.

CONTINUI COSI'!!

Floh
Inviato: 1/3/2010 20:32  Aggiornato: 1/3/2010 20:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Autismo e vaccini
@ Fefochip

Grazie per la spiegazione, ero convinto che il tetano fosse provocato dalla ruggine (ero così convinto che non mi è passato neanche per latesta di andare a verificare).

La domanda importante che ci si deve fare è: Vaccini senza effetti collaterali non ne esistono (deduco dunque che produrne in futuro sia impensabile), ma le malattie che prevengono sonoflagelli incurabili? oppure possono essere debellate (con duro lavoro, ma debellate e non hanno un esito tragico)?

Il nocciolo della questione sta qui secondo me, soppesare i vantaggi e gli svantaggi (non certo nella maniera in cui è stato fatto fino adesso)


Ps:
Io: al posto di denigrare i vaccini per principio?
Fefochip: perche capovolgi i termini del discorso?


Mi sono espresso malissimo, pardon, intendevo dire che non ci si dovrebbe scagliare a testa bassa contro " i vaccini in generale" ma utilizzarne solo alcuni secondo le regole del buonsenso e non del portafoglio (dei soliti pochi).

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Rolly
Inviato: 1/3/2010 22:19  Aggiornato: 1/3/2010 22:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/10/2005
Da: Valle d'Aosta
Inviati: 104
 Re: Autismo e vaccini
@ benitoche:

Citazione:
non praticare i parti cesarei

Concordo in linea generale. In Italia abbiamo un tasso di cesarei esageratamente alto (molto centri sono sopra al 40%); sarebbe però il caso di ricordare che in taluni casi il cesareo è indispensabile e salva la vita a madre e neonato (reale sproporzione feto-pelvica, distacco di placenta, gestosi, eclampsia, talune intra-uterine growth retardation, cardiotocografia con evidenze di sofferenze fetali, etc.).

Vogliamo parlare della mortalità peri-partum materna prima dell'uso del cesareo? Se vuoi produrre dati in merito sono a disposizione; per intanto ti accenno (vado a memoria, potrei sbagliare) che la mortalità globale attuale a livello internazionale viaggia fra l'1 ed il 3 per mille. Dimmi quale era la mortalità 100 anni fa, parliamone...

La tua estremizzazione rischia di essere eccessiva e controproducente. Fare informazione corretta è dire "evitate i cesarei volontari" oppure "cerchiamo di limitare i parti cesarei alle sole indicazioni d'urgenza" etc.

Citazione:
il neonato nasce addormentato invece che affamato,come accade dopo un parto normale;non succhiando dal seno si rischia di non avere la montata lattea,perso il latte,spesso anche per comodità delle madri si è automaticamente creato un organismo malato)

Sciocchezze!

Ciò che dici ("nasce addormentato") era parzialmente valido quando c'erano i cesarei in anestesia generale; in quel caso il neonato nasceva più "mollo" e talvolta in effetti decisamente sedato.

Da quando c'è l'anestesia peridurale non c'è più questo problema, tant'è che gli indici APGAR a 1' e 5' dei nati da cesareo sono statisticamente sovrapponibili a quelli dei nati da parto spontaneo.

È vero che lo skin-to-skin in sala parto (quindi parto vaginale) migliora il rapporto neonato-madre e favorisce la montata lattea, ma dimentichi (o più probabilmente ignori) che diversi centri in Italia già fanno lo skin-to-skin in sala operatoria (cioè il neonato viene appoggiato sul petto della madre -che è sveglia- con l'operazione ancora in corso) e l'attacco al seno avviene nei primissimi minuti di vita.

Citazione:
spesso ho sentito madri che dicevano di aver perso il latte a 3 mesi,ridicole

Questo è offensivo nei confronti delle madri che davvero perdono il latte, dovresti vergognarti di dir loro "ridicole" e scusarti.

È verissimo che spesso la perdita del latte è dovuta ad errori da padre della madre, spesso dovuti ad errori di informazione.

Ma ti voglio vedere quando attacchi il neonato al seno ogni ora, giorno e notte, per settimane, per più di mezz'ora ogni ora. Tu davvero credi che non rischieresti di uscire di testa e non finiresti per mettere il neonato nel forno? Ricordati che diverse madri anno la depressione post-partum e che la generazione di mamme attuali è psicologicamente debole.

Citazione:
Da non dimenticare che un parto normale prevede ore di lavoro faticose per i medici

Ancora impreciso, mi spiace... Le "ore di lavoro faticose" ci sono eccome, ma sono per le ostetriche. Generalmente il ginecologo si occupa solo di supervisionare (spesso solo su chiamata dell'ostetrica) mentre il neonatologo arriva al momento della nascita.

E ti assicuro che le ostetriche sono molto molto culturalmente motivate al parto vaginale.

Citazione:
invece il cesareo viene pagato come un operazione quindi con un notevole surplus nel guadagno e con minor fatica

Mi spiace doverti dire ancora una volta che ciò è impreciso.

Se parli di un parto in regime di libera professione ciò che dici è esatto.

Il parto in ospedale invece rende ai medici (ginecologo e neonatologo) la stessa cifra, cioè €0; fa tutto parte dello stipendio (salvo accordi diversi di ogni singola Azienda USL, ovviamente).

Prima di parlare di cose che ignori per favore informati correttamente; non sparare dicerie a caso infangando il lavoro degli altri ma cerca di produrre dati.

Saluti.

Se il sig. Ratzinger mi scomunicasse sarebbe per me motivo di orgoglio.
peonia
Inviato: 1/3/2010 22:45  Aggiornato: 1/3/2010 22:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Autismo e vaccini
ROLLY
devi essere un giovanissimo ginecologo, ma vorrei ribadire che, specie negli anni passati si facevano disinvoltamente cesarei anche quando non necessario, tanto che il ginecologo dava appuntamento alla paziente anche un mese prima....siamo stati il Paese con piu cesarei al mondo...e visto l'andazzo.... non credo proprio al fatto che si tenti fino all'ultimo di far partorire naturalmente...cosa sacrosanta per la madre e per il figlio, ma a volte scomoda per il medico...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
benitoche
Inviato: 2/3/2010 0:14  Aggiornato: 2/3/2010 0:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:

Prima di parlare di cose che ignori per favore informati correttamente; non sparare dicerie a caso infangando il lavoro degli altri ma cerca di produrre dati.


Ad infangare la figura dei medici non sono certo io ma la categoria stessa
Dal medico di base con i regalini degli informatori,viaggi e viaggetti vari ,malcelati da finti congressi alle zone tropicali;
sempre pronti a propinare medicine di dubbia utilità ai soli fini di dimostrare di meritarsi i sopracitati

Da non dimenticare,l'ultima trovata, la schedina del resoconto risultato farmaco,ottima scusa per arrotondare lo stipendio

Senza parlare poi dei pediatri,capaci di praticare veri e propri infanticidi,pronti ad assicurare poveri genitori ignari della necessità di praticare i vaccini,ed al minimo accenno di raffreddore a prescrivere l'antibiotico consigliato dall'ultimo viaggio alle maldive

Non mi permetto neanche di nominare coloro i quali appartengono alla categoria dei neurologi e psichiatri,gli psicofarmaci glieli ficcherei su per il culo altro che depressione bastardiii

Siete una categoria schifosa,dovreste essere coloro i quali salvaguardano il populino da BigPharma,quando invece ne lodate le gesta
I veri boia siete voi,senza di voi B.F:non potrebbe nulla

L'arte del medico,l'entrare in simbiosi con il malato, ringraziando lo stesso consapevoli che questi vi stà insegnando qualcosa attraverso la sua sofferenza è andata oramai perduta

Oramai non siete altro che interfaccia di computer,immettete i dati delle analisi e automaticamente dal software, opportunamente redatto dalla casa farmaceutica di turno,vi viene fuori il medicamento miracoloso
Ma come fate a guardarvi allo specchio

Esistono chiaramente dissidenti del sistema e queste mosche bianche spesso vengono additate come folli
Ma andate a farvi fottere tutti, e se è vero come è vero che la giustizia non è di questa terra ,allora prima o poi anche voi pagherete per le vostre malefatte,delinquenti!!!

PS
A proposito di medici avulsi alla mafia farmaceutica,consiglio i medici antroposofici

PPS
Evitate il latte in polvere,se vi assumete la responsabilità di avere un figlio,ritengo giusto e doveroso annullarsi completamente per il benessere di quest'ultimo
Allattate al seno quanto + possibile

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
cambiodire
Inviato: 2/3/2010 0:24  Aggiornato: 2/3/2010 0:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/1/2010
Da:
Inviati: 59
 Re: Autismo e vaccini
SE questa storia è vera....solidarietà a questo papà

peccato che nei video non vi sia la benchè minima traccia di documentazioni.
Il protagonista afferma che la sindrome di suo figlio è dovuta senza ombra di dubbio ai vaccini....e come l'ha capito?
Dove sono le prove? Quali sono gli studi che ha effettuato? BOH

Non solo, a un certo punto cita anche le scie chimiche (!) e pure Andrew Wakefield, quel medico TRUFFATORE che nel 1998 TRUCCO' i risultati dei suoi studi pur di far passare l'idea che i vaccini provocavano l'autismo. (provocando invece numerosi morti infantili per MANCATI vaccini)
Il motivo? Gli avevano offerto un sacco di soldi (500.000 sterline!) per truccare lo studio e permettere ad alcuni individui senza scrupoli di fare causa a una casa farmaceutica. Complimenti.
Tutti i dettagli qui http://www.luimbe.com/2010/01/30/vaccines-dont-cause-autism-but-quacks-hurt-children/

Inolre, a dispetto di quanto dice questo signore, le prove contrarie agli studi di wakefield furono pubblicate eccome.
Insomma, già basterebbe questo per bollare - come minimo - come sprovveduto questo signore che afferma invece di essere un professionista (para)medico. Mah

Esistono adirittura studi recentissimi (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19952979)che affermano che i bambini vaccinati con il trivalente hanno MENO possibilità di sviluppare autismo. (sic!)

A un certo punto il nostro eroe addirittura si contraddice, citando le teorie del dr Bose Ravenel, il quale molto semplicemente afferma che l'autismo NON esiste, ed è solo un problema comportamentale! Ma come? Se finora ha detto che i vaccini causano l'autismo? E ora mi cita un medico che afferma il contrario? Cioè che l'autismo non è un problema clinico?

Insomma, la solita solfa complottista...dopo il cancro e i funghi (ai quali non crede + nessuno), ora tocca ai vaccini, sempre con questi video privi di qualsiasi riferimento e documentazione...

salute

Redazione
Inviato: 2/3/2010 0:54  Aggiornato: 2/3/2010 1:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
CAMBIODIRE: "Esistono adirittura studi recentissimi che affermano che i bambini vaccinati con il trivalente hanno MENO possibilità di sviluppare autismo."

Ottimo. Falla ai tuoi figli, così sarai sicuro che stanno bene.

(Se non ne hai, consigliala ai figli dei tuoi amici).

°°°

Mi fanno morire dal ridere quelli che accusano gli altri di "truccare gli studi", ma poi citano "studi recentissimi" come se fossero oro colato.

Non riesco ad immaginare un modo migliore per darsi dell'imbecille da solo.

cambiodire
Inviato: 2/3/2010 1:57  Aggiornato: 2/3/2010 1:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/1/2010
Da:
Inviati: 59
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Se non ne hai, consigliala ai figli dei tuoi amici


certamente

vedo che come al solito ribatti ai DOCUMENTI con delle generiche arrampicate sugli specchi o peggio con del sarcasmo del tutto inappropriato

Citazione:
Mi fanno morire dal ridere quelli che accusano gli altri di "truccare gli studi", ma poi citano "studi recentissimi" come se fossero oro colato



quindi per te gli studi scientifici hanno valore tutti? o non ha valore nessuno?
deciditi

evidentemente ti sfugge la differenza tra uno studio ripetuto e convalidato ed uno studio SBUGIARDATO
ad ogni modo la TRUFFA di Wakefield è stata ampiamente dimostrata al mondo intero, pertanto ciò che dice questo sedicente infermiere è già poco attendibile..

ayarbor
Inviato: 2/3/2010 2:06  Aggiornato: 2/3/2010 2:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Autismo e vaccini
In merito alle correlazioni tra autismo ed intossicazioni biochimiche e da metalli pesanti:
http://www.youtube.com/watch#playnext=1&playnext_from=TL&videos=XwJtOnk3bSU&v=-FnhCMllFEg

P.s.
....al minuto 1:15 tra i fattori diagnosticati viene menzionata interite da CANDIDA

Redazione
Inviato: 2/3/2010 8:00  Aggiornato: 2/3/2010 8:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
CAMBIODIRE: Sei stato espulso. Eri stato avvisato.

Nessuno qui accusa altri di "falso" senza dimostrarlo in prima persona.

Se tornerai a iscriverti con altri nick dovrò oscurare il tuo IP.

M.M.

Rolly
Inviato: 2/3/2010 8:33  Aggiornato: 2/3/2010 8:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/10/2005
Da: Valle d'Aosta
Inviati: 104
 Re: Autismo e vaccini
@ MM

Io potrei rispondere anche punto su punto a benitoche ma credo che ne uscirebbe una discussione polemica e sterile, visto il suo atteggiamento di insultare senza argomantare.

Non credo che queste frasi siano in linea con le regole di LC:

Citazione:
dei pediatri,capaci di praticare veri e propri infanticidi


Citazione:
bastardiii


Citazione:
Siete una categoria schifosa


Citazione:
Ma andate a farvi fottere tutti


Citazione:
pagherete per le vostre malefatte,delinquenti!!!


Chiedo di valutare se l'utente vada richiamato ed il messaggio moderato.

Grazie.

Se il sig. Ratzinger mi scomunicasse sarebbe per me motivo di orgoglio.
music-band
Inviato: 2/3/2010 9:08  Aggiornato: 2/3/2010 9:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Autismo e vaccini
Ciao Massimo,

vorrei accodarmi alla richiesta di Rolly perchè sto notando una forte disparità ultimamente. Vedo che molti commenti normalmente inaccettabili vengono tollerati se a favore della linea presa dagli articoli mentre non viene tollerata nessuna voce contro (non da te in particolare, parlo degli utenti.)

Perdona questa piccola critica che ti faccio molto tranquillamente e da osservatore esterno; ma ho sempre apprezzato la tua capacità di garantire il libero pensiero adoperandoti spesso come mediatore salomonico e difensore della libera opinione che credo sia l'anima stessa di questo sito e mi spiacerebbe vedere che le differenze con un sito come quello di Attivissimo ad esempio, dove sono appunto tollerati tutti gli insulti ai cosìdetti non allineati ai suoi articoli mentre vengono bloccati tutti i pensieri in contrapposizione, vadano assotigliandosi sempre più.

Grazie per questa importante testimonianza, fortunatamente, sono sempre più le persone che prendono coscienza del problema e sono sempre più le informazioni disponibili.

music-band
Inviato: 2/3/2010 9:40  Aggiornato: 2/3/2010 10:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Autismo e vaccini
Vorrei rispondere a cambiodire; anche se è stato espulso, mi auguro che continuerà a leggere questi commenti:

Cambiodire,

non so chi sei; potresti essere un disturbatore di professione o semplicemente una persona in buona fede e soltanto molto ignorante in materia come lo ero io.

Dalle cose che scrivi e che citi potrei anche dirti che hai la testa piena di propaganda, ma rischieresti di prenderlo come un insulto (e non lo è te lo assicoro) quindi non dirò nulla del genere.

Ti chiedo soltanto un minuto di attenzione per leggermi, se ti va:

Nel caso tu sia un padre, o se stai per diventarlo, e se senti tutta la responsabilità che questo ruolo comporta, perchè forse è sciocco ricordartelo, ma non stai giocando con la tua vita che, nel caso di una tua incoscienza è a te e solo a te stesso che puoi nuocere; ma hai per le mani la vita di un altro essere, ed è una vita che non ti appartiene ma che devi custodire e proteggere perchè non è in grado di farlo da sola...

...In questo caso quindi, ti consiglio di leggere molto attentamente questo libro: LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE del Dr. Roberto Gava, Tossicologo, Farmacologo e Cardiologo dell'Università di Padova.

Si tratta di un libro rivolto a tutti i medici; un Tomo di 900 pagine dove è riportata tutta la documentazione scientifica e gli studi riguardanti le vaccinazioni disponibili in ogni parte del mondo.

Con questo libro, che non avrei dovuto leggere io, semplice genitore, ma che dovrebbe essere a conoscenza di medici e pediatri, ho potuto chiudere la bocca a un paio di primari e al mio pediatra che non sapevano nulla sui vaccini. Ho dovuto scoprire con amarezza, te lo garantisco, che ne sapevo più io di loro che si basavano unicamente sulle circolari che ricevevano dal ministerò della sanità ad esempio, fiduciosi che i loro colleghi dell'OMS sapessero senza alcun dubbio ciò di cui parlavano e quindi basandosi unicamente sulla fiducia che se l'OMS o il ministerò della sanità emette una nota, deve per forza essere stata controllata, verificata e deve essere per definizione giusta e corretta.

E' lo stesso percorso toccato al Dottor Gava, anche lui non aveva messo mai in dubbio quelle che considerava "nozioni acquisite" sui vaccini, ma non perchè ne avesse una conoscenza diretta.

E quando si scontro con la realtà, quando cioè decise di capire da sè stesso e di crearsi quella formazione che gli mancava, scopri per sua stessa ammissione, una realtà molto diversa riflettendo su come lui stesso, da medico, non aveva mai messo in dubbio certe cose pur senza saperne nulla.

Ecco perchè è nato questo libro rivolto ai medici che ti consiglio di leggere con molta attenzione.

Non c'è complottismo, non c'è fuffa, è un libro scientifico con tutti i riferimenti, le controprove, gli studi del caso.

Come opera scientifica e imparziale dovrebbe essere più che sufficente a farti riflettere e se poi nutrissi qualche dubbio sulla malafede di certe persone o di certe istituzioni, ti consiglio caldamente, se hai lo stomaco di farlo, perchè io ci sono riuscito a fatica, di leggere: MAGGIORENNE E VACCINATO di Giorgio Tremante che ripercorre la sua trentennale odissea (due figli morti e un terzo gravemente disabile) citando nomi, cognomi ed eventi di ciò che si è trovato ad affrontare; e io, una cosa del genere non la auguro a nessuno, nemmeno al mio peggior nemico. Non ti toglierò la curiosità; se te la senti, leggilo e riflettici.

Se poi sei un cercatore, ti piace la ricerca, il controllo incrociato di più fonti autorevoli... Beh! Grazie ad internet gli studi, gli articoli, le sentenze... Insomma, tutte le informazioni in generale sui vaccini non mancano e di conseguenza qualsiasi persona dotata di un minimo di cervello e spirito critico è in grado di comprendere quello che si cela dietro alla storia dei vaccini senza per questo doversi sentire un idiota complottista.

Ti auguro con tutto il cuore di trovare il coraggio, il tempo e la pazienza per informarti come ho fatto io.

Grazie.

Decalagon
Inviato: 2/3/2010 10:18  Aggiornato: 2/3/2010 10:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Autismo e vaccini
Mi dispiace che le persone come cambiodire esistano e prendano per buoni i vaccini e qualsiasi cosa passi attraverso la medicina ufficiale, perché le persone che vanno a rovinare non sono sé stesse, ma i loro figli che non c'entrano niente. E soprattutto mi dispiace che le persone come cambiodire non siano in grado di utilizzare il proprio cervello, perché se potessero farlo capirebbero senza troppi problemi (basta vedere la falsa pandemia H1N1) che le industrie farmaceutiche hanno a cuore solamente i propri interessi.

Finché si informa da WeWee in campo di medicina...
Mamma mia, che paura mi fa l'ignoranza.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Redazione
Inviato: 2/3/2010 10:38  Aggiornato: 2/3/2010 10:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
ROLLY: "Chiedo di valutare se l'utente vada richiamato ed il messaggio moderato."

MUSICBAND: “vorrei accodarmi alla richiesta di Rolly perchè sto notando una forte disparità ultimamente. Vedo che molti commenti normalmente inaccettabili vengono tollerati se a favore della linea presa dagli articoli mentre non viene tollerata nessuna voce contro”.
La disparità che vedi deriva probabilmente da una premessa errata che tu poni. Qui infatti non esistono per principio commenti "normalmente inaccettabili”, poichè “inaccettabile” è un criterio soggettivo, che varia da un individuo all’altro. Quello che può essere inaccettabile per te può essere tranquillamente tollerabile per altri.

Per questo motivo cerco sempre di attenermi a criteri OGGETTIVI, che approfitto dell’occasione per tornare ad elencare:

1 - Non sono permessi commenti ad personam, quando possano fare da volano per un flame. *

2 - Non è permesso accusare professionisti di “truffa” senza poterlo dimostrare (si tratta di diffamazione pura e semplice, oltre che di una comoda scorciatoia per “avere ragione” senza fare fatica).

3 - In genere non è permesso tutto ciò che tenda in modo palese ad ostacolare il libero corso delle discussioni.

Questo significa che sono PERMESSI i commenti stupidi, insensati o inutili, che rientrano nella piena libertà di espressione di chiunque, purchè non offendano altri individui o gruppi specifici di persone.

Tali commenti vanno semplicemente ignorati dagli altri utenti. Sta al loro senso di responsabilità replicare o meno a commenti di un certo livello, abbassando l'intera discussione a quel livello. Se invece dovessi mettermi a cancellare tutti i commenti che IO (o tu, o altri) RITENIAMO di basso livello, la libertà di pensiero qui diventa una barzelletta, come in mille altri siti soi-disant “democratici”.

Nel caso specifico, i commenti di BENITOCHE – assolutamente deprecabili, lo sottolineo senza riserve – sono abbastanza generici da non offendere nessuno in particolare, e sono talmente stupidi e infantili, a mio parere, da non meritare repliche di alcun tipo.

Libertà è anche dare mostra del peggio di sè.

P.S. Aggiungo che non è affatto vero, come dici tu, che qui “non venga tollerata nessuna voce contro”. Questo è il mantra dozzinale dei nostri nemici più beceri, e mi stupisce di ritrovarlo sulla tua bocca.

In ogni caso, ricordo a TUTTI che NON E’ QUESTO lo spazio per intavolare questo genere di discussioni.

Ho risposto ad una precisa richiesta di intervento - che avrei preferito comunque fosse stata fatta via PM - e la cosa finisce lì.

* Quando sono coinvolto in prima persona le regola cambiano, purtroppo, perchè ormai io vengo attaccato sistematicamente. Su questo ho già elaborato a parte.

***

DECALAGON: Sei stato sospeso. Eri già stato avvisato più volte di evitare commenti ad personam. Particolarmente scorretto è farlo su un utente che non può più replicare.

Potrai rientrare fra un pò di tempo, se lo desideri, contattandomi per email.

music-band
Inviato: 2/3/2010 11:20  Aggiornato: 2/3/2010 11:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Autismo e vaccini
Chiedo scusa per l'OT Massimo, desideravo soltanto appoggiare la richiesta di Rolly che mi pareva legittima; ti ringrazio per il chiarimento che hai dato.

Citazione:
P.S. Aggiungo che non è affatto vero, come dici tu, che qui “non venga tollerata nessuna voce contro”. Questo è il mantra dozzinale dei nostri nemici più beceri, e mi stupisce di ritrovarlo sulla tua bocca.


Ho detto che da osservatore esterno, questa è l'impressione che ho avuto; spero che tu mi conosca abbastanza da sapere che non ripeto dei mantra, tanto meno quelli dei beceri.

Chiudo questo OT e mi scuso nuovamente se ho provocato questa piccola deriva; torno in argomento con questo video:



Redazione
Inviato: 2/3/2010 11:27  Aggiornato: 2/3/2010 11:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
No problem, tutto chiarito. Grazie.

Clanity184
Inviato: 2/3/2010 11:46  Aggiornato: 2/3/2010 12:15
So tutto
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 5
 Re: Autismo e vaccini
Ho spostato il tuo messaggio nell'apposito forum.

M.M.

medicineno
Inviato: 2/3/2010 11:59  Aggiornato: 2/3/2010 11:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Le discussioni sulle vaccinazioni sono spesso interminabili perché molte persone sono convinte della storiella degli anticorpi che vengono creati dal vaccino, così quando la malattia arriva il corpo è pronto a combatterla perché ha già i soldatini all'erta.

Se così fosse la malattia stessa produrrebbe gli anticorpi, senza necessità di infettare un individuo prima.

Tutte le spiegazioni scientifiche che contraddicono l'asserzione di cui sopra sono innumerevoli, sono solo tentativi di difendere la necessità di fare la vaccinazione e sono prive di fondamento.

Per chi non lo avesse ancora letto potrebbe essere utile questo articolo per comprendere l'inutilità delle vaccinazioni, e quindi dedurre che da esse non deriva alcuna prevenzione ma esiste solo il rischio di danni a volte gravi e altre volte anche irreversibili, oltre alla morte per vaccino:

Rozzi Esperimenti su Persone innocenti

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
Redazione
Inviato: 2/3/2010 12:18  Aggiornato: 2/3/2010 12:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
MEDICINENO: Non ho ancora letto l'articolo che hai linkato, ma fai delle affermazioni talmente categoriche (i vaccini sono inutili) che temo vadano comunque supportate in modo più organico e articolato. Io farei molte attenzione prima di gettare il bambino insieme all'acqua sporca.

Se desideri lo spazio per un articolo specifico, è a tua disposizione.

medicineno
Inviato: 2/3/2010 12:47  Aggiornato: 2/3/2010 13:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Caro Massimo,
la tua risposta è indizio che vi sia la possibilità che tu ancora creda che "in alcuni casi le vaccinazioni servono..." o altri imput del genere.

Se si stesse parlando di bere il polonio e dicessi che bere il polonio è sempre pericoloso non scriveresti che sono categorico. Saresti semplicemente d'accordo perché i dati a tua disposizione concordano con la mia asserzione.

Leggi l'articolo, non l'ho scritto io, ma una persona che opera(va) nel settore, se tale referenze possono invitarti a leggerlo più volentieri.

Rozzi Esperimenti su Persone innocenti

Citazione:
Se desideri lo spazio per un articolo specifico, è a tua disposizione
Grazie, tempo permettendo.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
poveraccio
Inviato: 2/3/2010 13:37  Aggiornato: 2/3/2010 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: Autismo e vaccini
Ciao a tutti.
Vorrei condividere con voi alcuni pensieri che per me esprimono concetti fondamentali.

Libertà -siamo tutti liberi e non è possibile non esserlo.
Responsabilità -siamo tutti responsabili e non è possibile non esserlo.
La paura è un istinto (o pulsione) naturalmente presente in noi che ci fa desiderare protezione, sicurezza. Quando la paura non viene affrontata, di solito incoscientemente ricerchiamo quella protezione infantile, soddisfatta nei bambini dalle cure della mamma anche in età adulta. In questo modo chiediamo protezione e cura ai governi, alla polizia, ai medici, al denaro e così via.
In pratica ci vogliamo deresponzabilizzare anche a costo di fare a meno della libertà. Ma questo non è mai possibile infatti anche questa è una nostra scelta, cosciente o incosciente che sia.
Da qui le nostre lamentele a non finire: la tv non è libera e ci fa vedere solo spazzatura, la polizia non protegge i cittadini, il governo è ladro, i medici ci fanno morire, le fabbriche inquinano, le banche ci derubano...
Nove anni fa ho scelto di non vaccinare mio figlio. La ASL ha inviato ripetuti inviti che ho regolarmente ignorato. La "fortuna" ha voluto che si stancassero prima loro. Mi chiedo e mi sono chiesto: se avessero mandato le autorità? Non so rispondere ma a volte sento che sarei anche potuto arrivare alla violenza fisica. Quest'anno ho tenuto d'occhio le notizie sulla vaccinazione per la suina. Se avessero introdotto l'obbligo nelle scuole non avrei mandato mio figlio a scuola, anche per tutto l'anno e anche per sempre, se necessario.
Anni fa un anziano signore mi disse che lui preferirebbe che il figlio morisse sotto la responsabilità del medico che fa il vaccino piuttosto che sentirsi lui responsabile se non lo facesse vaccinare e poi morisse. Si dimentica che lui è comunque responsabile di averlo fatto vaccinare. E' sempre nostra la scelta e non si può fuggire dalla responsabilità.
Purtroppo questo è un pensiero comune a tanti e non solo in questo campo.
Sempre nove anni fa (fatidico 2001) mio fratello (a 40 anni) è morto con il cancro. I medici sbagliarono a prelevare un campione per la biopsia così si diffuse in tutto il corpo. Gli parlai di cure alternative, arrivai a preparargli due bottiglie di ESSIAC e le misi nel suo frigo ma non ne prese mai una goccia. Di chi fu la responsabilità della sua morte? Lui ignorò la sua responsabilità di avere cura di se stesso e i medici a cui si era affidato ebbero la loro responsabilità nel momento in cui accettarono, o convinsero mio fratello a farsi curare da loro. La responsabilità più pesante è per me quella di mio fratello. Fu sua la scelta, perché sempre di scelta si tratta.
E' importante diventare coscienti della nostra responsabilità che è una sola perché è totale, riguarda ogni aspetto della nostra vita. Ogni volta che cerchiamo di delegare a qualcun altro questa responsabilità o una sua parte ad esempio andando a votare per un governo, stiamo cercando di rinunciare ad una parte di noi stessi, facciamo prevalere la paura e ci nascondiamo dietro scuse irrilevanti. Questa è forse la cosa peggiore che possiamo fare a noi stessi, non crescere.
Sicuramente sbaglieremo tante cose ma agire secondo la nostra coscienza senza rifiutare la responsabilità è il solo modo per crescere.
Nessuna legge inventata ci salverà mai dalle nostre paure né ci aiuterà a crescere, per questo è inutile inventare o desiderare leggi, ma anche governi, polizie, medici scienziati ecc.

Consiglio un libro illuminante: La rivoluzione del filo di paglia (Masanobu Fukuoka)

music-band
Inviato: 2/3/2010 13:48  Aggiornato: 2/3/2010 13:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Autismo e vaccini
Grazie poveraccio,

sentivo la mancanza da anni di un intervento come il tuo; non potevi esordire in modo migliore

mc
Inviato: 2/3/2010 14:16  Aggiornato: 2/3/2010 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Autismo e vaccini
Wowo... Poveraccio.
Mi unisco all'elogio di music.

Noi, siamo in ballo come te da due anni e mezzo... Ora mi aspetto rotture di balle per la scuola-asilo nido visto che il pupo e' intonso, spero di non dover mettermi alla prova, perche' finirebbe, penso male...
Complimenti fatti, a te per l'intervento e al papa' del video per la tenacia e la forza che ci mette, vorrei far presente ai piu' (anche a costo di essere ridondante) che le statistiche parlano chiaro.
La possibilita' di contrarre una delle malattie per cui si viene vaccinati e' talmente irrilevante rispetto al rischio testato per avvelenamento da metallo pesante, formaldeide e composti cancerogeni per la disattivazione, e tossicita' varie ed eventuali, che non ci dovrebbero essere dubbi.

Il fatto e' che nessuno si chiede quanto "Non Vaccinazione = Beccarsi la malattia" possa considerarsi una equazione... (beh, prima, bisogna sapere cosa sia una equazione in effetti... ).

Quando e' stato il momento di scegliere io me le sono andate a vedere le tabelle con i dati sulla diffusione delle malattie ... provare per credere:
sono percentuali ridicole di probabilita'.

Sono anche stato fortunato nell'abitare in una delle regioni piu' libertarie da questo punto di vista... va detto, ma nessuno, in nessuna regione, e' in grado di dimostrare il contrario se ci si munisce dei dati necessari e li si presenta al momento giusto. Due pediatri su due non hanno avuto modo di ribattere alle cifre.

Neo genitori, informatevi!!!

mc

_gaia_
Inviato: 2/3/2010 14:26  Aggiornato: 2/3/2010 14:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Autismo e vaccini
Un sentito ringraziamento anche da parte mia, poveraccio.
E grazie ancora a Music-Band per i suoi interventi sempre pacati e precisi.

rafterry
Inviato: 2/3/2010 14:29  Aggiornato: 2/3/2010 14:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Autismo e vaccini
Grazie Poveraccio, è bello sapere che ce n'è uno in più che anzichè indicare qualcuno come responsabile, ritira il dito e smette di usarlo.
tuttavia ho trovato 2 concetti meritevoli di un approfondimento, almeno per come la penso:

1. la paura. tu dici che è un istinto.
secondo me è uno stato d'animo, LEGATO all'istinto (l'appendice rettiliana del nostro cervello, che sempre e comunque ci dice che dobbiamo sopravvivere). Concordo che tocca avere la responsabilità di affrontare le paure inconsce o innaturali o insignificanti, ma chi non le riconosce come tali ha la libertà di soffocare la propria libertà? secondo me sì. in poche parole, ti accorgi di volerle affrontare solo quando non ce la fai piu' a sopportarle. e non ce la fai piu' a sopportarle quando ne sei stato schiavo per molto tempo. che tu lo ricorda o meno.

premetto che non ho figli e che quanto segue prende le basi da una linea teorica di modello di "educazione" a cui sarei propenso. sto cercando di capire come sarebbe se.....

2. ti sei preso la responsabilità tu di scegliere per tuo figlio, o hai lasciato a lui la responsabilità di decidere per la sua salute? mi spiego: a 3 mesi non puo' comunicarti cosa vuole, e quindi lo lasci stare. encomiabile. a 9 anni ha i suoi desideri che, seppur avendo un padre ben sveglio, sono influenzati da un campo ben più plasmante che sicuramente non converge con le tue credenze. La mia domanda è: è possibile lasciar assumere le proprie responsabilità di sbagliare ed eventualmente di non accorgersene per tanto tempo a proprio figlio?

Infettato
Inviato: 2/3/2010 14:46  Aggiornato: 2/3/2010 14:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Autismo e vaccini
poveraccio il tuo pensiero è sicuramente condiviso, io sono consapevole di non essere libero....

@mc Quando e' stato il momento di scegliere io me le sono andate a vedere le tabelle con i dati sulla diffusione delle malattie ... provare per credere:
sono percentuali ridicole di probabilita'.

C'è anche un altro punto di vista statistico da tener conto, quando ti fai un vaccino, mettiamo quello antiinfluenzale, questo non significa che sei coperto, che sei immune dall'influenza....anzi per questo tipo di vaccino mi risulta il contrario.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
_gaia_
Inviato: 2/3/2010 14:55  Aggiornato: 2/3/2010 14:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Autismo e vaccini
Sto guardando la serie di video segnalata da Music (conferenza del dr. Gava), ma veramente alcuni medici vogliono proporre di mettere farmaci nell'acqua potabile?? (rif. ultima parte del video 5)
No dico, stiamo scherzando o cosa?

medicineno
Inviato: 2/3/2010 15:17  Aggiornato: 2/3/2010 15:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
ma veramente alcuni medici vogliono proporre di mettere farmaci nell'acqua potabile??


Lo hanno già fatto.

Farmaci in Acqua Potabile

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
medicineno
Inviato: 2/3/2010 16:12  Aggiornato: 2/3/2010 16:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Autore: rafterry Inviato: 2/3/2010 14:29:19 ti sei preso la responsabilità tu di scegliere per tuo figlio, o hai lasciato a lui la responsabilità di decidere per la sua salute? mi spiego: a 3 mesi non puo' comunicarti cosa vuole, e quindi lo lasci stare. encomiabile. a 9 anni ha i suoi desideri che, seppur avendo un padre ben sveglio, sono influenzati da un campo ben più plasmante che sicuramente non converge con le tue credenze. La mia domanda è: è possibile lasciar assumere le proprie responsabilità di sbagliare ed eventualmente di non accorgersene per tanto tempo a proprio figlio?
Occorre il buon senso. Se un bambino non ha i dati in base ai quali prendere una decisione per lui corretta, e non è in grado di acquisirli, spetta al padre la responsabilità e quindi la decisione.

I miei tre figli non li ho fatti vaccinare, quando erano in grado di comprendere le mie parole ho spiegato a loro cosa fanno le vaccinazioni, ho mostrato alcune poche evidenze e sono contenti di non essere stati vaccinati e se chiedessi a loro di farsi vaccinare ti risponderebbero a tono.

Il problema della poca responsabilità o nessuna responsabilità che le persone hanno per le proprie condizioni è un regalo del comunismo, in cui l'iniziativa individuale è vista come un cane in chiesa, perpetuato nella cultura attuale del "debole", non importa chi vi sia al governo.

La maggior parte delle persone pensa che lo stato debba provvedere alle loro necessità, osservando le continue lagnanze e piagnistei che vengono mostrati continuamente in TV. Questo atteggiamento porta a una sempre maggiore ingerenza dello stato nella vita delle persone, purtroppo anche in quella di chi ne farebbe volentieri a meno.

Occorre insegnare alle persone come prendersi responsabilità per la propria vita e agire di conseguenza. Per quanto riguarda la responsabilità nell'ambito della salute, questo articolo può essere utile:

Medicine a confronto

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
rafterry
Inviato: 2/3/2010 16:39  Aggiornato: 2/3/2010 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Autismo e vaccini
Ciao Luciano, grazie per la risposta. l'articolo citato da te lo conosco bene, come il sito del resto. ti comunico che è da tanto che prendo mezzo limone al mattino e m'ha "miracolosamente" risolto tanti problemi..

Citazione:
miei tre figli non li ho fatti vaccinare, quando erano in grado di comprendere le mie parole ho spiegato a loro cosa fanno le vaccinazioni, ho mostrato alcune poche evidenze e sono contenti di non essere stati vaccinati e se chiedessi a loro di farsi vaccinare ti risponderebbero a tono.


ecco, proprio di questo volevo spiegazioni. Premetto sempre che non ho figli, quindi sono tutto chiacchere senza distintivo.

Quando io ti dimostro, con prove a mio giudizio (e non esclusivamente mio, ma cmq condivise da me) ineccepibili, in quel caso sto forzando la tua libertà. ti sto coercizzando a credere quello che dico io.

in poche parole, c'è di mezzo un indottrinamento, anche se "positivo".

affinchè non lo sia (utopia per ora) dovremmo dire ai nostri figli la nostra, poi portarlo da un medico di quelli che "6 vaccini sono pochi!" e poi, lasciargli la scelta di che strada prendere.

Estrema e forse neanche perseguibile questa via, lo so... ma la libertà primaria, secondo me, è quella di farsi un'opinione. nel caso di mio figlio non so se avrei il coraggio di mostrargli in maniera imparziale la parte destra e la parte sinistra della situazione "vaccini", senza incrociare le dita nella speranza che scelga quella che piace a me, solo perchè piace a me.

è un peccato d'orgoglio, ma sui figli credo che si possa anche lasciar correre....

medicineno
Inviato: 2/3/2010 18:10  Aggiornato: 2/3/2010 18:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Quando entri in questo mondo la tua libertà assoluta (non esiste ma tanto per fare un esempio) diventa limitata dalla cultura dell'ambiente in cui nasci. Se fossi nato fra gli aborigeni, prima che venissero contaminati dalla "civiltà", non sapresti dell'esistenza dei vaccini e il problema non sussisterebbe.

Nascendo nel mondo "civile" è come nascere in una foresta infestata da serpenti e "lasciare il figlio libero" sarebbe in realtà un abbandono, libero di essere mangiato o stritolato.

Quindi i figli li tiro su come meglio credo che sia per loro, ma sono liberi di rinnegare tutto quello che ho a loro insegnato quando saranno in grado di scegliere appropriate conclusioni, previo accesso a tutte le informazioni necessarie.

Per essere liberi di decidere occorre avere accesso a tutte le informazioni necessarie sul soggetto su cui decidere, cosa che un bambino difficilmente possiede. E anche un sacco di gente adulta.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
CatOrcio
Inviato: 2/3/2010 18:31  Aggiornato: 2/3/2010 18:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2008
Da:
Inviati: 109
 Re: Autismo e vaccini
Non so se è già stato segnalato. Albero Mondini ha messo un grafico sul suo forum con l'andamento dei casi di malattia prima e dopo il vaccino, e sembra prorio che non servano a nulla (di buono)

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=4187&whichpage=6

Osservazioni sui grafici.
Se fosse tutto vero quello che dice la medicina ufficiale sui vaccini, dopo l'introduzione di una vaccinazione obbligatoria (o anche solo con una vaccinazione di massa) dovremmo notare un'immediata e drastica diminuzione dei casi della corrispondente malattia. Vediamo invece cosa è successo.

Poliomielite: dopo l'introduzione del 1° vaccino c'è un aumento impressionante di casi di infezione; il 2° vaccino viene introdotto quando ormai i casi di malattia stanno decisamente declinando, ma subito dopo la sua introduzione il trend di diminuzione rallenta, diventa meno ripido.
Difterite: dopo la vaccinazione obbligatoria, per 6 anni, la situazione epidemiologica resta identica a prima; poi comincia a declinare. C'è da osservare che nel 1945 (inizio del declino) finisce la guerra e che le condizioni di vita migliorano progressivamente su tutta la linea. Negli anni 60 (il "miracolo economico") declina fino quasi a scomparire.
Tetano: c'è da notare che questa non è una malattia contagiosa, quindi il miglioramento delle condizioni igieniche, di lavoro e di medicazione delle ferite sono elementi importanti per la diminuzione di casi. Altro elemento molto importante è l'abbandono progressivo della concimazione tramite letame, ricchissimo di germi del tetano, proprio negli anni del declino. La diminuzione comincia già 3 anni prima della vaccinazione obbligatoria e continua immutata anche dopo esattamente con lo stesso trend.
Morbillo: Dal '26 al '44 vi è stato un rapido declino dei casi di malattia, fino ad arrivare ad un quinto dei casi iniziali e non c'era vaccinazione! Dopo la vaccinazione di massa iniziata a fine anni 60 vi è una certa diminuzione, ma molto meno significativa del periodo '26-'44 in cui non vi era vaccinazione. Attualmente, nonostante che le coperture vaccinali nazionali siano nell'ordine dell'85,5%, nel 2002 ci sono stati 40.000 casi di morbillo. Se la vaccinazione fosse efficace e dato che la matematica non è un'opinione, i casi di malattia dovrebbero essere molti meno, al massimo 20.000.

Qui abbiamo preso in esame i dati epidemiologici connessi a solo 4 vaccinazioni in Italia, ma la situazione è pressoché simile per tutte le altre in tutte le altre nazioni. Molto interessanti sono i confronti tra i grafici epidemiologici delle nazioni vaccinate e quelle non vaccinate: sono pressoché uguali! Non dimentichiamo poi gli innumerevoli danni, anche mortali, arrecati da "reazioni avverse" al vaccino, che sono la controparte negativa di questa pratica medica.
Per tutti questi e altri dati è inutile ripetersi, vi rimando pertanto ai tanti validi ed esaurienti libri che sono stati pubblicati su questo argomento.

Conclusione.
Pur non negando totalmente la teoria immunologica moderna, non possiamo non rilevare che i dati epidemiologici non offrono alcuna conferma dell'utilità dei vaccini. Manca ad essi l'evidenza, la sicurezza e la costanza dei dati; qualità, queste, necessarie nell'ambito scientifico per poter affermare la verità e l'utilità di una teoria e di una pratica. Manca l'evidenza di quel rapporto di causa-effetto che è indispensabile per poter fregiare un'idea o una teoria col titolo di verità scientifica.
Considerando poi che questa pratica medica è notoriamente responsabile di innumerevoli casi di danni alla salute, anche gravi e gravissimi, tutti i governi dovrebbero prudentemente sospendere questa pratica a tempo indeterminato e chiedere ai ricercatori una revisione teorica e sperimentale sui vaccini in generale, e su ogni vaccino in particolare.

Alberto R. Mondini

Redazione
Inviato: 2/3/2010 18:57  Aggiornato: 2/3/2010 18:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
MEDICINENO: "a tua risposta è indizio che vi sia la possibilità che tu ancora creda che "in alcuni casi le vaccinazioni servono..."

Diciamo che non sono in grado di escluderlo.

E' inoltre mio dovere richiamare alla responsabilità chi fa certe affermazioni.

Se però tu ne sei convinto, come sembri, la cosa mi basta. Non stai "diffamando" nessuno in particolare, per cui non hai l'obbligo di dimostrare nulla.

Leggerò con calma quanto hai linkato.

poveraccio
Inviato: 2/3/2010 19:43  Aggiornato: 2/3/2010 19:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: Autismo e vaccini
Grazie per l'accoglienza.

@ rafterry:
forse la paura come dici tu è uno stato d'animo, l'importante è riconoscere che se non affrontata ci blocca. Secondo me siamo liberi di ignorare la paura, se ci riesce e fino a che ci riesce; invece non siamo liberi di scegliere la libertà, o meglio, non è possibile non essere liberi, neanche di limitarci nella libertà. (Mi riferisco alla vita normale, non a casi estremi quali asportazioni chirurgiche di parti del cervello o degenerazioni o altro e sempre su un piano mentale, non spirituale.)

Per quanto riguarda mio figlio semplicemente cerco di non essere troppo invadente ma di farlo ragionare sulle cose, non tanto perché veda tutto a modo mio ma perché sviluppi un suo buon senso. Sicuramente certe scelte le faccio io perché la sua esperienza è molto limitata. Comunque so che ho sbagliato tante volte e sicuramente sbaglierò altrettanto ma faccio il meglio che posso. Cerco anche di ascoltare lui perché tante volte mi sono trovato a dover cambiare idea ed è meglio non essere troppo sicuri di noi stessi ma metterci sempre in dubbio.
Non è possibile evitare sempre la sofferenza. E' lì apposta per farci ragionare, non è poi così cattiva e si impara meglio sbagliando di persona. Anche se lo obbligassi a comportarsi in un certo modo senza che lui abbia capito perché, un giorno o l'altro sperimenterà l'altro modo e soffrirà e allora potrà capire -sempre che avessi ragione io-. (scusa le banalità)
Di certo non mi dispiacerà se la penserà come me, ma sarei anche più contento se invece mi facesse vedere se mi sbaglio e dove mi sbaglio.


@mc
è probabile che se hanno smesso di mandarti inviti a presentarti non facciano storie all'asilo e a scuola, almeno questo è il mio augurio.

Al2012
Inviato: 2/3/2010 20:27  Aggiornato: 2/3/2010 21:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Autismo e vaccini
Asilo e scuola NON POSSONO rifiutare nessun bambino perché non ha le quattro vaccinazioni obbligatorie, al massimo può informare l’Asl.

Dovrebbe essere possibile (…)“l’esonero dai vaccini per motivi di condizioni: morali – filosofiche e religiose, e non di tipo scientifico,ovvero perché i vaccino possono far male in se stessi, ai genitori che propongono il rifiuto una commissione dell’Asl proporrà ulteriori informazioni e quindi si farà loro firmare una sorta di dissenso informato una coppia sarà inviata al sindaco, che la invierà a sua volta al tribunale dei minorenni per verifiche su altre limitazione pregresse della potestà dei genitori, dopo di che il sindaco potrà concedere un esonero limitato indeterminato che al compimento del 18 anno il figlio potrà riconfermare o no” (…)

Così come è stato affermato nel programma di report (inizio pezzo 6 ) questo è quello che dovrebbe essere, il condizionale è d’obbligo vista la poca chiarezza ed informazione ufficiale in merito.

Vaccinazioni obbligatorie in Italia (Report 1998) - 6/6
http://www.youtube.com/watch?v=WOFEq1g1p_M

“Capire … significa trasformare quello che è"
medicineno
Inviato: 2/3/2010 21:04  Aggiornato: 2/3/2010 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Webmaster: "a tua risposta è indizio che vi sia la possibilità che tu ancora creda che "in alcuni casi le vaccinazioni servono..." Diciamo che non sono in grado di escluderlo.
Appunto, quindi non è corretto nemmeno dire che sono "talmente categorico", non lo sai, potrebbe essere semplicemente che sto dicendo la cosa corretta.

Citazione:
E' inoltre mio dovere richiamare alla responsabilità chi fa certe affermazioni.
Non mi sembra il caso di richiamarmi alla responsabilità di ciò che dico, altrimenti dovresti passare la giornata a fare richiami. Nel forum ho letto anche tante affermazioni assurde, ma nessuno si è mai preso la briga di fare richiami.

Citazione:
Se però tu ne sei convinto, come sembri, la cosa mi basta. Non stai "diffamando" nessuno in particolare, per cui non hai l'obbligo di dimostrare nulla.
Io non sono convinto, ne ho la certezza. Voglio dire, lo so che le cose stanno come dico, l'ho sperimentato.

Anni fa per dimostrarlo, a me stesso, mi sono tuffato in uno scarico puzzolente di una cartiera piena di liquami neri viscidi con una schiuma alta 20 centimetri. Ci ho sguazzato per un quarto d'ora, dopo di che ho dovuto fare una doccia di quasi un'ora per ripulirmi, gentilmente offerta dai frati della Abbazia di Chiaravalle che è proprio di fronte al canale della cartiera. A dire di tutti è quanto di peggio ci possa essere a livello di germi e batteri. Non mi è successo nulla. Nemmeno a lungo termine, sono passati trent'anni.

Ma a parte tutto questo, compreso l'aneddoto, nonostante tu non abbia alcun dato che ti dimostri che i vaccini immunizzano, pare che tu abbia la credenza che possano funzionare.

Hai potuto constatare che in politica destra e sinistra sono la stessa cosa, tutti lavorano per il controllo degli esseri umani. E il loro mezzo preferito è la menzogna in tutte le sue forme.

La stessa cosa la fa la scienza, che ancora osanna tipi come Pasteur, nonostante la sua teoria dei germi sia stata dimostrata falsa, ma ammetterlo farebbe crollare l'impero farmaceutico.

In ogni campo ci sono sempre come minimo due pareri opposti su ogni soggetto. quindi uno può rimanere in dubbio da quale parte vi sia più verità. L'unico modo di uscire dal dubbio è sperimentare su se stessi e trarre le proprie conclusioni.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
poveraccio
Inviato: 3/3/2010 0:43  Aggiornato: 3/3/2010 0:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: Autismo e vaccini
Secondo me cercare la verità sia in generale sia in particolare come questa sui vaccini usando il metodo scientifico non porterà mai a nulla. E' come cercare di contare le stelle ad occhi chiusi. Non si arriverà mai alla conclusione ed è proprio ciò che vuole chi ci guadagna. Noi abbocchiamo volentieri perché è troppo scomodo prendere il sentiero che ci porta verso la verità che in fondo al cuore, ma non troppo in fondo, tutti intravvediamo.
Ci siamo attaccati troppo alle comodità e ai passatempi che ci offre il mondo d'oggi con la tecnologia che ci aiuta a non pensare, a non sentirci responsabili, a non sentire il peso della nostra schiavitù e della lontananza da ciò che è il nostro mondo originale, quello della natura. Ci siamo abituati così profondamente a concetti come lavoro, vacanze, risparmio, governo, scuola, fabbrica ecc. che non ci rendiamo nemmeno conto di quanto siano lontani dal nostro vero essere, e di quanto ci allontanino dal nostro io più profondo.
A pensarci, la differenza tra lo schiavo di alcuni secoli fa e il lavoratore moderno è la stessa che c'è tra la condizione del "pazzo" di trent'anni fa e quello di oggi: è stato cambiato il tipo di catena.

Redazione
Inviato: 3/3/2010 4:58  Aggiornato: 3/3/2010 4:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
MEDICINENO: "nonostante tu non abbia alcun dato che ti dimostri che i vaccini immunizzano, pare che tu abbia la credenza che possano funzionare."

Te l’ho già detto: non “ho la credenza”, semplicemente non lo posso escludere.

Una cosa è credere che esistano gli alieni, un’altra è non poterlo escludere.

Non mi sembra così difficile capire la differenza. Evita quindi di insistere nel mettermi in bocca posizioni che non ho mai espresso.

(Non capisco inoltre come un tuffo nel liquame possa dimostrare qualunque cosa, ma questi rimangono affari tuoi).

Redazione
Inviato: 3/3/2010 5:04  Aggiornato: 3/3/2010 5:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
POVERACCIO: "A pensarci, la differenza tra lo schiavo di alcuni secoli fa e il lavoratore moderno è la stessa che c'è tra la condizione del "pazzo" di trent'anni fa e quello di oggi: è stato cambiato il tipo di catena."

La grande sofisticatezza di questa evoluzione sta nell'aver convinto lo schiavo moderno di essere libero nelle scelte che fa.

Lo schiavo di trecento anni fa poteva teoricamente ribellarsi alle sue catene (ed infatti ad un certo punto lo fece), poichè le vedeva chiaramente. Oggi invece le catene sono diventate invisibili, e non c'è più nemmeno quel rischio: basta che vada a votare ogni tanto, e lui resterà pienamente convinto di essere padrone del proprio destino, proprio nel momento in cui si incatena da solo.

mc
Inviato: 3/3/2010 10:16  Aggiornato: 3/3/2010 10:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
@mc
è probabile che se hanno smesso di mandarti inviti a presentarti non facciano storie all'asilo e a scuola, almeno questo è il mio augurio.

Lo spero... soprattutto per loro .
tnks .

mc

Davide71
Inviato: 3/3/2010 11:58  Aggiornato: 3/3/2010 11:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao a tutti:
cerchiamo di essere precisi quando si tratta almeno di questioni scientifiche.
Il termine "vaccino" deriva da "vacca" e si riferisce al fatto che i contadini che contraevano la peste bovina erano poi immunizzati contro la ben più grave peste bubbonica.
Non solo, ma se l'uomo si immunizza contraendo la malattia a maggior ragione si immunizza assumendo il vaccino, a patto che esso sia "ben fatto".
In sostanza i vaccini dovrebbero immunizzare (nel senso che è possibile fabbricarne di quelli efficaci), e in ogni caso in questa discussione bisognerebbe limitarsi a parlare di quelli che sono in grado di farlo.
Per tutti gli altri "vaccini" (quelli truffa, quelli malfatti, quelli concepiti per scopi diversi dalla vaccinazione) non c'è nessuna discussione possibile! Vanno semplicemente eliminati e i loro responsabili denunciati.
Per quanto riguarda i vaccini efficaci bisogna chiedersi fino a che punto un bambino morto valga un bambino autistico a altrimenti menomato. Purtroppo le case farmaceutiche possono stressare i mass media con elenchi di bambini morti di malattia , mentre non ammetteranno mai le loro responsabilità di fronte a queste cose, tanto più che le usano per attirare finanziamenti per la ricerca genetica.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Freeman
Inviato: 3/3/2010 16:10  Aggiornato: 3/3/2010 16:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Ciao a tutti: cerchiamo di essere precisi quando si tratta almeno di questioni scientifiche.


D'accordo. Prendiamo il vaiolo, ad esempio.

"Nel 1977 la stessa OMS ha comunicato che il vaiolo è stato debellato dal cosiddetto programma “modificato”, cioè dall’aver rinunciato ad una vaccinazione di massa incontrollata e dando invece importanza ad una precisa vigilanza, ad un corretto isolamento dei malati e alla disinfezione di tutti gli oggetti entrati in contatto con essi."
Roberto Gava

Citazione:
ma se l'uomo si immunizza contraendo la malattia a maggior ragione si immunizza assumendo il vaccino

uh? sul serio? e perché mai?

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Davide71
Inviato: 3/3/2010 16:48  Aggiornato: 3/3/2010 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao FREEMAN:

veramente io non capisco la citazione.
Mi risulta che, quando gli inglesi hanno introdotto la vaccinazione contro il vaiolo sono riusciti a provocare la più grave epidemia di vaiolo a memoria d'uomo! Forse è per quello che il vaiolo è stato debellato...tutti quelli che potevano prenderselo se lo sono preso!
So anche che hanno rinunciato alla vaccinazione perché ne ammazzava più il vaccino del vaiolo (dovrebbe essere quello il significato recondito della tua citazione, ma non capisco la correlazione tra la parte prima della virgola e la parte dopo...)

Forse il termine "a maggior ragione" non è corretto, andava meglio sostituirlo con "anche", però se tu mi citi cita tutta la frase...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Freeman
Inviato: 3/3/2010 16:59  Aggiornato: 3/3/2010 17:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Autismo e vaccini
Ciao, se ti riferisci al fatto che ho lasciato fuori "a patto che sia ben fatto", è intenzionale, perché secondo me non esiste un "vaccino ben fatto": semplicemente, non sappiamo davvero cosa succede nel nostro organismo quando introduciamo un agente patogeno "artificiale" dalla porta di servizio (leggasi, per via parenterale), né sappiamo quali conseguenze anche a livello genetico può portare nel lungo termine.
Infatti, la risposta più frequente dei medici e ricercatori ai presunti danni da vaccino è: "è impossibile stabilire una correlazione diretta causa/effetto".
E' successo anche ad una mia collega, che ha fatto il vaccino anti-suina e dopo tre giorni si è ritrovata con le corde vocali spappolate: se provava solo a suggerire la correlazione col vaccino le reazioni andavano dalla risata al "non c'è nessun nesso".
Ovviamente, ogni volta che succede questo, è solo una mera coincidenza statistica, e non è dato a noi poveri mortali inferire una correlazione (neanche quando le coincidenze sono decine di migliaia...).
Vuoi mettere, il semplice buon senso contro la Grande Madre Scienza *genuflessioni*

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Davide71
Inviato: 3/3/2010 19:33  Aggiornato: 3/3/2010 19:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao FREEMAN,

io invece penso che sarebbe anche possibile fare 100 o 1000 vaccini ben fatti, ma dubito fortemente che si possono fare 10 milioni di vaccini ben fatti! Quello che io cerco di dire è che forse l'idea stessa di "vaccinazione di massa" è sbagliata, anche se i vaccini fossero "ben fatti". Però al lato pratico bisogna anche rendersi conto che non è possibile vaccinare in massa con "vaccini ben fatti", soprattutto visti i vincoli di prezzo, da una parte, e la dirittura morale delle case farmaceutiche dall'altra...

Secondo me se un medico va a curare gente affetta da una malattia pericolosa è giusto che si vaccini, perché in tal caso esiste una relazione diretta e precisa tra pericolo e protezione e il vaccino può essere "ben fatto".

Vaccinare un'intera popolazione é un discorso completamente differente, perché a fronte di una mortalità tutto sommato limitata la malattia fortifica la popolazione, mentre il vaccino complessivamente la indebolisce a fronte di benefici discutibili, visto come viene fatto...

E comunque la più grave epidemia a memoria d'uomo è stata la Spagnola, e non mi pare che si sia potuto fare niente per fermarla...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Redazione
Inviato: 3/3/2010 21:11  Aggiornato: 3/3/2010 21:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Autismo e vaccini
A questo punto io vorrei capire se almeno il principio di immunizzazione è valido, oppure se siamo di fronte al solito "pacco" fin dalla radice.

medicineno
Inviato: 3/3/2010 21:49  Aggiornato: 3/3/2010 21:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
A questo punto io vorrei capire se almeno il principio di immunizzazione è valido, oppure se siamo di fronte al solito "pacco" fin dalla radice.


Per far questo occorre informarsi se sono i cosiddetti germi che producono le malattie, come afferma la teoria dei germi.

Chi lo volesse dovrebbe informarsi su Pasteur e Bechamp.

I ricercatori hanno osservato che quando c'è un'area del corpo infiammata o infetta ci sono sempre dei microrganismi al lavoro (in realtà la loro funzione è di spazzini) e hanno pensato che sono loro che causano la malattia.

Questo equivale a uno osservasse che fra i mucchi di spazzatura si trovano sempre un sacco di topi che rovistano e rosicchiano e, illuminato, dichiarasse di aver scoperto che i topi sono la causa dei mucchi di spazzatura.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
Rickard
Inviato: 4/3/2010 9:43  Aggiornato: 4/3/2010 9:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
A questo punto io vorrei capire se almeno il principio di immunizzazione è valido, oppure se siamo di fronte al solito "pacco" fin dalla radice.

Bhe, dai molti dati e dalle moltissime testimonianze mi sa tanto che l’unico principio valido è quello del pacco, ossia siamo sempre al livello del venditore di olio di serpente che te lo spaccia per chissà quale miracoloso elisir.
Già il fatto che siano obbligatori (per il nostro bene, ovviamente) dovrebbe far storcere il naso. Per la precisione in Italia sono obbligatori i vaccini contro la polio, la difterite, l’epatite B e il tetano, e per tutti e quattro non c’è un vero senso o vantaggio nella vaccinazione.

Citazione:
Il Tetano
La comunità non deve difendersi da questo contagio semplicemente perché non è una malattia contagiosa. Se il tetano non è un virus perché si continua ad usare un vaccino antivirale? Tra l’altro in Europa non è mai stata una malattia dei bambini, e non si può neppure sostenere che, vaccinando tutti, si impedisca la circolazione del bacillo che si riproduce nell’intestino dei ruminanti ed è presente anche nella polvere di casa. La malattia non è dunque sradicabile (non la si può far sparire). Anche prima della vaccinazione i casi erano qualche centinaio all’anno e, allora come oggi, si riferiscono quasi sempre ad anziani.

Citazione:
L'Epatite B
Delle quattro obbligatorie questa gode di molti studi pubblicati relativi alla sua pericolosità e nessun pediatra ha il coraggio di difenderne l'obbligo. Il totale delle epatiti (A,B,C eccetera) è “crollato” prima del vaccino, passando dai 54.000 casi di tutte le epatiti del ’69 ai 2.733 della sola B del ’94, (nel ’97 circa 2.000), benigni al 95%, cronici nel 4% e mortali solo nell'1%.
Sui bambini poi il vaccino è inutile perché gli anticorpi che produce durano due anni nei neonati e quattro negli adulti. Considerato che la malattia è degli adulti e comincia ad apparire timidamente a 15 anni, se ne conclude che farlo a 0 ed 11 anni è matematicamente inutile e può fare solo male.

Citazione:
Difterite
Anche in questo caso vaccinare tutti per una malattia che “non c’è” produce più effetti collaterali che prevenzione. Nei paesi in cui il vaccino viene poco o per niente usato, la malattia non è presente, mentre appare in paesi super vaccinati (come la Russia ) se c’è fame e freddo; inoltre non è sradicabile. Infine, se la vaccinazione di massa aveva un senso teorico nel 1939. Certamente non lo ha oggi, quando, ad esempio, sono disponibili antibiotici che possono agevolmente essere usati per gli sporadici casi che si presentassero.

Citazione:
Poliomielite
Anche qui le centinaia (e probabilmente migliaia) di casi di morte e di invalidità da polio nell’occidente avanzato, almeno negli ultimi 10 anni, sono per lo più dovuti alla vaccinazione. In Italia la malattia (normalmente benigna) stava naturalmente sparendo tra gli anni Venti e gli anni Trenta: i picchi di incidenza sono “stranamente” apparsi in concomitanza con l’introduzione degli obblighi dell’antivaiolosa (1934), dell’antidifterica (1939), con le prime antipolio (1956), e soprattutto con la prima vera campagna vaccinale del 1958. Comunque questo vaccino risulta essere il più pericoloso. Sulla stampa del febbraio ’97 è apparsa la notizia secondo la quale il CDC (equivalente in USA del nostro Istituto Superiore della Sanità), negli scorsi 14 anni ha riscontrato, negli USA, 125 casi di polio da vaccino, che, rapportati alla popolazione italiana, equivarrebbero ad un poliomelitico all’anno circa. Piuttosto giova ricordare che la polio è apparsa nel terzo mondo solo dopo le campagne vaccinali “per salvarli”. Anche la campagna antipolio (italiana) del ’96 in Albania ha prodotto una grave epidemia, (76 casi in perfetta concomitanza di tempo, per lo più fra le persone a contatto dei vaccinati), dimostrando così la sua pericolosità in popolazioni con cattiva nutrizione ed igiene, e la sua inutilità nei paesi “ricchi”. È vero che ci sono stati rari casi di polio invalidante tra non vaccinati (nei paesi “sani”), ma anche tra vaccinati: il problema va valutato comunque, nel suo rischio complessivo per la salute


Uno dei cavalli di battaglia dei pro-vaccini è senza dubbio il “debellamento” della terribile Spagnola, che provocò centinaia di migliaia di morti. Peccato che ci sono ragioni per pensare che quella tragica epidemia sia stata provocata (o comunque enormemente accentuata) proprio dai “salvifici” sieri in questione.

Testimonianza di un testimone oculare della Spagnola

Questo articolo parla di dati Istat (tenuti seminascosti) che mettono in luce l’assoluta ininfluenza dei vaccini nella diminuzione delle malattie che avrebbero “debellato”

I seguenti grafici mostrano come in realtà i vaccini siano arrivati quando tutte le malattie che dovevano combattere erano già naturalmente in decadenza e scomparsa, grazie soprattutto al miglioramento delle condizioni igieniche e alimentari, piuttosto che all’inoculazione di sieri magici.









Questo articolo di disinformazione.it affronta il tema della correlazione vaccini-autismo e guarda caso i bambini non vaccinati hanno una sorte migliore dei loro colleghi iniettati di pozioni

Dal link sopra:
Citazione:
Mentre gli studiosi dichiarano che l’autismo è esistito da millenni con la stessa percentuale nella popolazione, al presente la prevalenza negli Stati Uniti è quella di un bambino autistico ogni 166 nati.
Con queste devastanti statistiche in mano, un reporter del Washington Times ha deciso di analizzare la percentuale di autismo tra la popolazione Amish della Pennsylvania (USA), una comunità religiosa di origine olandese che, da centinaia di anni, ha scelto di vivere culturalmente separata dagli altri cittadini americani.

Perché gli Amish non hanno bambini autistici?
Il suo intento era quello di appurare se, studiando i bambini autistici tra gli Amish, si potevano ottenere risposte alle cause dell’epidemia di autismo che sta attraversando il mondo.
La risposta è arrivata.

Il probabile colpevole? Le vaccinazioni, che gli Amish non permettono siano fatte ai propri bambini.
Viaggiando nella comunità munito delle statistiche nazionali, il reporter avrebbe dovuto trovare circa 200 bambini autistici.
Ne ha trovati invece solo tre:
- la prima era una bambina adottata dalla Cina ( la Cina , l’India e l’Indonesia da anni hanno adottato programmi di vaccinazione di massa),
- il secondo bambino era diventato autistico subito dopo una vaccinazione,
- il reporter non è riuscito a stabilire se il terzo bambino fosse stato vaccinato o meno.

Gli effetti collaterali del thimerosal
Nei vaccini si usano dei conservanti a base di mercurio (il thimerosal) che proteggono il liquido nei contenitori da possibili contaminazioni causate dalla ripetuta inserzione degli aghi della siringa. Dopo che gli ufficiali sanitari obiettarono alle quantità di mercurio che gl’infanti assorbivano attraverso il thimerosal, la tossina fu messa al bando dal 1999.
Ma una modifica nella dichiarazione dei componenti presenti nel vaccino ha permesso al thimerosal di non essere menzionato.
Washington Times April 18, 2005 - Washington Times April 19, 2005

Il commento del dottor Mercola:
C’è qualcuno che vuole più evidenza di questa?
Anche se quanto descritto non è uno studio scientifico, è un’analisi basata su fatti che indicano un legame irrefutabile tra vaccinazioni e autismo.
Non devi essere un medico, o avere una laurea in epidemiologia, o essere un laureato in scienze astronautiche per capire il collegamento.
Come può essere più ovvio?
Anche lo studio fatto nel 2004, con dati forniti dal CDC di Atlanta (Center for Disease Control, children who receive thimerosal-containing vaccinations), ha concluso che i bambini che sono stati vaccinati hanno 27 volte in più la possibilità di sviluppare l’autismo. I numeri non mentono.


Altro articolo che sottolinea (con grafici sull’andamento delle malattie prima e dopo l’introduzione dei vaccini) il quasi inesistente ruolo dei vaccini nella scomparsa delle malattie sbandierate come successi della vaccinazione

Non funziona l'antinfluenzale sui bimbi: lo dice la Cochrane

Dal link sopra:
Citazione:
L'efficacia nei bambini piccoli è completamente non provata. Al massimo può favorire nei bambini più grandi una riduzione della lunghezza delle assenze scolastiche. I risultati sollevano dubbi sulla saggezza di affrettarsi in un programma di vaccinazione estesa dei bambini senza prove adeguate che questa funzioni o sia interamente sicura. I vaccini antinfluenzali possono essere efficaci contro le forme di influenza che tipicamente rappresentano meno del 10% di tutti i casi, ma non vi è modo di predire che questo sarà il virus predominante nella stagione influenzale in arrivo.


Occupiamoci adesso di una serie di miti da sfatare sui vaccini:

Mito n°1: "..i vaccini sono completamente innocui..?"
Il VERS (sistema che riporta gli effetti avversi ai vaccini) dell' FDA (Food and Drug Administration) riceve annualmente 11.000 rapporti su serie reazioni avverse ai vaccini, di cui l'1% rappresenta le morti causate dalle reazioni al vaccino. La maggior parte delle morti sono ascrivibili al vaccino della pertosse. Studi internazionali hanno dimostrato che la vaccinazione è causa della SIDS (sindrome di morte infantile improvvisa).

Mito n°2: "..i vaccini sono molto efficaci..?"
La letteratura medica possiede un numero sorprendente di ricerche che documentano il fallimento del vaccino. Epidemie di morbillo, orecchioni, vaiolo, polio si sono manifestate in popolazioni vaccinate. Nel 1989 il CDC (Center for Diesease Control and Prevention) riportò:.."nelle scuole con un livello di vaccinazioni superiore al 98% si sono avute epidemie (morbillo) fra i bambini di età prescolare.." "..l'apparente paradosso è che, quando il tasso di immunizzazione al morbillo aumenta a livelli alti in una popolazione, il morbillo diventa una malattie di persone immunizzate..".

Mito n°3: "..i vaccini sono la ragione principale del basso tasso di malattie..?"
Secondo l'Associazione Britannica per il Progresso della Scienza, le malattie infantili diminuirono del 90% fra il 1850 ed il 1940, parallelamente al miglioramento delle pratiche sanitarie ed igieniche, ben prima che fossero introdotti i programmi di vaccinazione obbligatoria. A sottolineare questa conclusione è stato un recente rapporto dell' OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità), il quale trovò che la malattia e i tassi di mortalità nei paesi del terzo mondo non hanno un legame diretto con le procedure di immunizzazione o il trattamento medico, ma sono strettamente collegate con gli standard igienici ed alimentari.

Mito n°4: "..la vaccinazione si basa su fondate teorie e pratica dell'immunizzazione..?"
L'evidenza clinica sta nella loro capacità di stimolare la produzione di anticorpi. Quello che non è chiaro è se tale produzione produca immunità. Per esempio i bambini anemici di agammaglobine sono incapaci di produrre anticorpi, tuttavia guariscono dalla malattie infettive quasi con la stessa velocità degli altri bambini. L'immunità naturale è un fenomeno complesso che coinvolge molti organi e sistemi.

Mito n°5: "..le malattie infantili sono pericolose..?"
La maggior parte delle malattie infettive dell'infanzia hanno poche serie conseguenze al giorno d'oggi. Persino le statistiche conservatrici del CDC sulla pertosse durante il 1992/1994 indicano un tasso di guarigione del 98.8%. Nella maggior parte delle volte, la malattie produce immunità per tutta la vita, mentre l'immunità del vaccino è solo temporanea.

Mito n°6: "..mio figlio non ha avuto reazioni, quindi non vi è nulla di cui preoccuparsi..?"
Gli effetti negativi documentati del vaccino includono disturbi immunologici e neurologici cronici, quali autismo, iperattività, scarsità di attenzione, dislessia, allergie, cancro. I componenti del vaccino includono noti cancerogeni quali thimersol, il fosfato di alluminio e la formaldeide. Il dilemma è che gli elementi virali presenti nel vaccino possono perdurare e mutare nel corpo umano per anni, con conseguenze imprevedibili.

Mito n°7: "..esiste solo la vaccinazione..?"
Storicamente l'omeopatia si è rivelata più efficace della medicina ortodossa, nel trattare e prevenire le malattie. Si è riscontrato che i rimedi omeopatici sono più efficaci quando vengono assunti durante i periodi di incremento del rischio, poiché non contengono sostanze tossiche, non danno effetti collaterali.

Articolo originale

Infine posso raccontare una vicenda che mi riguarda personalmente.
Nella mia famiglia non ci sono mai stati casi di asmatici o di allergici, né da parte di madre né da parte di padre, eppure io a circa 3 anni e mezzo sviluppai una forma di grave asma persistente che tuttora condiziona la mia vita. Strano che una forma così acuta di asma si sia presentata in una famiglia senza alcun precedente ma comunque solo dopo tutte le consuete vaccinazioni. Io non posso dire con certezza che la mia asma sia stata provocata dai vaccini che ho subito, ma ci sono molti indizi e molti casi analoghi che me lo possono far sospettare a ragion veduta, tenendo poi conto che io sono il primo in famiglia ad aver sviluppato una forma allergica (perdipiù così forte). Come me altre centinaia di migliaia di probabili menomati dai vaccini hanno visto la loro vita cambiare in peggio, senza potersi rivalere su nessuno e con disturbi (asma, autismo ecc.) da cui spesso non c’è cura definitiva, ma si trascinano per tutta la vita.

In conclusione i vaccini è meglio evitarli. La loro efficacia è troppo dubbia e poco provata per affidarsi così ciecamente a quello che viene presentato né più né meno come un elisir magico che rende immuni dalle malattie. Soprattutto è irresponsabile affidare il futuro dei propri figli a questa dubbia pratica, visti gli spaventosi (e numerosi) casi di effetti collaterali. Oltretutto, visti i pochi rischi per la salute delle malattie vaccinate, perché rischiare l’autismo o l’asma cronica? Per evitare il morbillo? Per paura della polio? O del tetano? Io avrei preferito farmi due settimane di morbillo, tre di orecchioni e persino beccarmi il tetano piuttosto che passare la vita a sentirmi soffocare per l’asma.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
medicineno
Inviato: 4/3/2010 10:32  Aggiornato: 4/3/2010 10:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: Milano
Inviati: 38
 Re: Autismo e vaccini
Davvero esauriente Rick! Grazie.

Non visitare i miei siti per piacere, vah!
www.medicinenon.it
www.arnoldehret.it
www.loyaldoctor.org
[url=http://www.transurfing.it/]ww...
Lezik85
Inviato: 4/3/2010 11:27  Aggiornato: 4/3/2010 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Chi lo volesse dovrebbe informarsi su Pasteur e Bechamp.


Per quelli naturali il discorso fila...

Ma all'orizzonte si sta profilando qualcos'altro:

source link

artika
Inviato: 4/3/2010 12:02  Aggiornato: 4/3/2010 12:02
So tutto
Iscritto: 2/3/2010
Da:
Inviati: 13
 Re: Autismo e vaccini
Un saluto a tutto il Forum :)
le malattie virali , ciclicamente, si sono sempre presentate e sempre si presenteranno indipendentemente dai vaccini.
lo spiegavano a noi genitori 30 anni fa nei corcoli "carbonari" del CILV (comitato libere vaccinazioni)
Ultimamente una tosta recrudescenza della >TBC lo dimostra .
Io , anni fa, sono stata minacciata e umiliata in ASL, per la mia reticenza a vaccinare mio figlio ,ho pagato un paio di multe e poi non ho piu' sentito nessuno.
Purtroppo era un'epoca oscurantistica e la mancanza di internet non facilitava le comunicazioni e l'informazione. Ho solo avuto fortuna!

ahmbar
Inviato: 4/3/2010 12:24  Aggiornato: 4/3/2010 12:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Autismo e vaccini
Lo avevo postato nell'altro thread sui vaccini, ma credo stia bene anche qui, specie dopo aver letto del

Mito n°7: "..esiste solo la vaccinazione..?"
Storicamente l'omeopatia si è rivelata più efficace della medicina ortodossa, nel trattare e prevenire le malattie. Si è riscontrato che i rimedi omeopatici sono più efficaci quando vengono assunti durante i periodi di incremento del rischio, poiché non contengono sostanze tossiche, non danno effetti collaterali.




Il magnesio e le sue straordinarie proprieta’ nel potenziare il sistema immunitario e la rigenerazione dei tessuti furono scoperti nel 1915 dal prof. Pierre Delbet, dell’Accademia di Medicina di Parigi


...ha il vantaggio di essere economico, facilmente assimilabile e di essere efficace nella terapia delle malattie infettive, capacità dovuta al suo effetto stimolante sui globuli bianchi ed in generale su tutto il sistema immunitario.

http://www.alinet.it/andromeda/ComA15.pdf

Purtroppo proprio in quegli anni l’industria farmaceutica scopri’ i vaccini, e le innumerevoli prove dell’efficacia nella prevenzione delle malattie tramite il potenziamento del sistema immunitario del cloruro di magnesio trovate dal prof. Delbet vennero “dimenticate” :
perche’ utilizzare un sale che vale per tutte le malattie quando si puo’ vendere un vaccino per ognuna di esse?


Chi desidera approfondire sugli studi condotti da Delbet puo’ leggere il libro del Dr vergini Curarsi con il Magnesio, Edizioni RED - Studio Redazionale - Como (www.red-edizioni.it/).



Edit
mio fratello non ha fatto vaccinare i suoi 3 figli, mentre li ha cresciuti con il cloruro di magnesio
I casi personali ovviamente non fanno "statistica", ma non hanno mai avuto piu' di un raffreddore e un paio di influenze in tutta la loro vita

Diversi suoi amici hanno seguito la stessa strada, con identici risultati

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Al2012
Inviato: 4/3/2010 15:16  Aggiornato: 4/3/2010 15:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Autismo e vaccini
cito artika:

(…) Io , anni fa, sono stata minacciata e umiliata in ASL, per la mia reticenza a vaccinare mio figlio ,ho pagato un paio di multe e poi non ho piu' sentito nessuno.
Purtroppo era un'epoca oscurantistica e la mancanza di internet non facilitava le comunicazioni e l'informazione. Ho solo avuto fortuna!


Inserisco il link ad una articolo in merito alle sanzioni eventualmente imposte dalla ASL:

NON PAGARE LE SANZIONI DELLE ASL PER MANCATA VACCINAZIONE
http://www.promiseland.it/view.php?id=126

Sentenza del Pretore di Brescia che ha annullato una sanzione comminata dall’Ausl locale, ai genitori per mancata vaccinazione.

(…)Nell'ipotesi di danno alla salute del soggetto, causato proprio dalla profilassi vaccinale, secondo la Corte il rilievo costituzionale alla salute come interesse della collettività non è da solo sufficiente a giustificare la misura sanitaria, in quanto tale rilievo non potrebbe mai comportare il sacrificio della salute di ciascuno per la salute degli altri.


Se ho capito bene, i genitori possono evitare le vaccinazioni firmando una dichiarazione di “dissenso informato” come ho già accennato in un mio precedente intervento.
Vaccinazioni obbligatorie in Italia (Report 1998) - 6/6
http://www.youtube.com/watch?v=WOFEq1g1p_M

°°°

In merito alla omeopatia invito alla visione del filmato seguente, che, per quanto mi riguarda, aiuta a comprendere meglio cosa sia in realtà questa medicina, che ha una visione sicuramente più “olistica” dell’essere umano ed affronta la malattia in modo completamente differente dalla medicina allopatica …..
L’omeopatia mette in evidenza le condizioni del “terreno” dove il germe può trovare le condizioni ideali per svilupparsi e riprodursi, cosa che non potrebbe fare se il “terreno” non fosse idoneo…

La relazione del Dott. Francesco Siccardi (medico omeopata unicista di Savona) inizia a partire dal secondo filmato…..

Introduzione alla Medicina Omeopatica (11 pezzi)

PLAY LIST

°°°

“Capire … significa trasformare quello che è"
GPaolo
Inviato: 4/3/2010 18:24  Aggiornato: 4/3/2010 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da:
Inviati: 76
 Re: Autismo e vaccini
In merito a questo articolo:


L'autismo e' determinato e causato anche e non solo dal mercurio o dai metalli pesanti, ma soprattutto ed anche dal fatto che qualsiasi vaccino e' in grado di alterare le funzioni cellulari principali, le quali sono, oltre alla produzione di energia, anche quella della "sintesi e specializzazione delle proteine" e quindi del processo di nutrizione anche alle altre cellule dell'organismo, malnutrizione indotta nel caso dei vaccini, per il meccanismo di "stress ossidativo" che le sostanze vaccinali ETEROLOGHE = ESTRANEE, che bypassano le normali difese immunitarie, essendo introdotte nel sangue dall'iniezione vaccinale, producono nella cellula e quindi nei relativi tessuti ed organi ove esse sono presenti, quando ad esempio, un vaccino a virus, a batterio od a spora, riesce ad essere introdotto dalla cellula stessa, attraverso al membrana cellulare, nel suo citoplasma.
vedi:
http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm 

A parte l'immediata variazione del pH del citoplasma con tutte le conseguenze del caso, vedi sopra e quindi dell'alterazione anche del ciclo di Krebs e della contemporanea malfunzione mitocondriale per il DNA Eterologo che modifica il DNA/RNA del mitocondrio, per il fenomeno "tentativo di riconoscenza" attuata dal DNA mitocondriale su quello Eterologo contenuto nel vaccino....che determinano piu' o meno occultamente, mutazioni genetiche nel vaccinato, mutazioni trasmissibili anche alla prole.
vedi:  http://www.mednat.org/cure_natur/virus.htm 
http://www.mednat.org/cure_natur/cellule.htm
http://www.mednat.org/germi_teoria.htm 

La sommatoria di tutti questi danni, molto complessi, puo' determinare NON solo l'autismo, ma anche immunodepressione grave, polio, paralisi, distrofia, sclerosi, sids, cancri, epilessie, malattie neurologiche, gastrointestinali, diabete, asma, allergie, malnutrizione, celiachia, ecc....
NON esiste malattia che non sia determinabile da un qualsiasi vaccino.
http://www.mednat.org/vaccini/immunodepressione_vaccino.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/immunodepressione_vaccino2.htm 


Veda e consulti gli studi del dott. M. Montinari il quale ancona prima del dott. Walkfield ha trovato e provato il collegamento fra Vaccini ed autismo (ha scritto anche un libor sull'argomento dopo aver studiato 800 soggetti resi malati dai vari vaccini.
Li trova anche qui:

vedi:
http://www.mednat.org/vaccini/mutaz_dai_vaccini.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/mutazioni_genetiche.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/mutaz_genetiche_vaccini.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/immunogenetica.htm
(studio del dott. M. Montinari su 48 pazienti danneggiati dai vaccini - Oggi il dott. Montinari di Firenze, ha in cura oltre 3.500 pazienti...)

per altri particolari veda: su
http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base2.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base3.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base4.htm 

vedi anche le FALSITA' sull'influenza suina, A, H1N1
http://www.mednat.org/vaccini/influenza.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina2.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina3.htm 
http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina4.htm 


dr. G. Paolo Vanoli - Giornalista (Albo speciale), specializzato in Sanita' -  Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine - per altri particolari di cio' che ho affermato vedi su: www.mednat.org 

Paxtibi
Inviato: 4/3/2010 22:14  Aggiornato: 4/3/2010 22:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Autismo e vaccini
Non so se qualcuno l'ha già postato:

Bill Gates Admits Vaccines Are Used for Human Depopulation

"First we've got population. Now, the world today has 6.8 billion people. That's headed up to about nine billion. Now, if we do a really great job on new vaccines, health care, reproductive health services, we could lower that by, perhaps, 10 or 15 percent, but there we see an increase of about 1.3."

Lapsus?

Davide71
Inviato: 5/3/2010 1:24  Aggiornato: 5/3/2010 1:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Autismo e vaccini
Ciao a tutti:

scusate la lunghezza del post. Ce l'ho sul computer da molto tempo e non so più da dove l'ho scaricato!


50 cose (almeno) che non ti hanno mai detto sui vaccini

Vaiolo

1) Il vaiolo sarebbe sparito attorno al 1870 se gli scagnozzi di Jenner non avessero persuaso il Parlamento a forzare la vaccinazione contro il vaiolo sui bambini nel 1867, causando la più grande epidemia di vaiolo della Storia con un picco di 42,000 morti nel 1872.
2) Per sperimentare la maggiore efficacia dell'immunità naturale rispetto alla vaccinazione, lo staff non vaccinato della Kingston clinic sfidò 6 dottori vaccinati a unirsi a loro, nel 1936, in un centro di segregazione di ammalati di vaiolo. I dottori ebbero il molto buono senso di non accettare l'offerta.
3) Il grado di incidenza di AIDS in Brasile, Haiti, Burundi, Ruanda, Tanzania, Zaire, Zambia, Uganda e Malawi coincide col grado di intensità di vaccinazione antivaiolosa.

Poliomielite 4) Le autorità americane in materia di salute stanno considerando un cambiamento completo di politica di fronte alla prova evidente che tutti i casi di polio sono causati dal vaccino.
5) Bernard Reis, professore inglese all'università di Cornell e" atleta energico e di talento" fu paralizzato dalla Polio un mese dopo che il suo bimbo venne, per legge, vaccinato.
6) Kay McNeary fu indennizzata con 1,1 milioni di dollari dopo che fu azzoppata dalla polio presa cambiando il pannolino al suo bambino.
7) Milioni di bambini, negli anni 50 e 60, furono vaccinati col vaccino Salk contaminato col virus cancerogeno SV40.
8) Il dottor F. Klinner dichiarò: " molti ritengono, anche se non osano dirlo apertamente, che il vaccino Salk e Sabin, essendo fatto di tessuti di scimmia, sia stato direttamente responsabile della maggior parte dell'incremento di leucemia in questo paese."
9) il Lancet denunciò un'esplosione di paralisi da poliomielite nell'Oman in bambini pienamente vaccinati. La lobby del vaccino disse che sarebbe stato necessario un incremento della dose di vaccino alla nascita, a 6, 10 e 14 settimane, e successivamente.

TBC

10) Il più vasto tentativo di vaccinazione del mondo, nell'India meridionale, col vaccino BCG, diede come risultato una maggior numero di TBC nel gruppo vaccinato che nel gruppo di controllo.

Difterite

11) Il vaccino contro la pertosse è fatto da muco di bambini infettati, mescolato con formaldeide, alluminio e mercurio.
12) in uno studio recente su 540 bimbi olandesi, 512 avevano reazioni di rigetto al vaccino contro la difterite.
13) 30.000 casi di difterite hanno interessato, in anni recenti, in Gran Bretagna, bambini vaccinati contro la difterite.
14) Uno studio dell'università della California mostrò che ogni anno 1000 bambini muoiono nel sonno a causa del vaccino contro la difterite.
Nota: la morte nel sonno per cause misteriose dei bambini è definita in Inglese SIDS.
15) Il dottor R. Mendelsohn, disse, "... Pressoché 10,000 SIDS ogni anno" (negli Usa) " sono dovuti al vaccino dato normalmente a bambini."
16) Nel 1986 il Dottor Michael Weiner PhD. dichiarò, "Ne muoiono di più ogni anno per SIDS di quanti siano morti di AIDS dal 1981, eppure pochi finanziamenti sono stati destinati allo studio della possibilità di un rapporto tra queste morti ed il vaccino contro la difterite."

Morbillo e simili

17) Su un periodo di 4 anni, in Gran Bretagna, il 66% di casi di morbillo furono in bambini vaccinati.
18) Nel 1986 si scatenò l'epidemia di morbillo a Corpus Christi, nel Texas, dove il 99% dei bambini erano stati vaccinati.
19) il 26% dei bambini vaccinati contro la rosolia svilupparono artralgia o artrite. ("US Science magasin")
20) Le prove sul vaccino della Rosolia, negli Usa e in Australia, mostrano una percentuale di fallimento tra l'80% e il 93%.
21) Il Dottor Glen Dettman trovò che un terzo di coloro che soffrivano di artrite avevano virus della rosolia vivi nelle loro articolazioni.
22) Il Lancet riportò che le autorità della Germania Occidentale avevano elencato 27 reazioni neurologiche al vaccino contro gli orecchioni, inclusa la meningite, le convulsioni febbrili e l'epilessia.
23) ci sono 30,000 nuovi casi di epilessia; 10, 000 dei quali tra bambini, nella sola Gran Bretagna, ogni anno.

Epatite B

24) Il vaccino contro l'epatite B è fatto di sangue umano infettato con epatite B; cioè sangue di qualcuno ad alto rischio AIDS.
25) Uno studio Lancet del 1991 mostrò che un tasso d'infezione da epatite del 20% in 358 bambini gambiani vaccinati contro di essa.

HIB (forma di meningite)

26) Uno studio nel Minnesota mostrò che il vaccino americano "polisaccaride" incrementò di 5 volte il rischio di meningite da HIB.
27) Il Lancet, nell'agosto del 1991, denunciò 9 casi di meningite da HIB in bambini vaccinati.
28) Uno studio a Los Angeles sul meno inutile dei vaccini anti HIB - il PRP-OMPC - trovò un abbassamento della reazione immunitaria all'aumentare del dosaggio del vaccino.

Influenza

29) L'Ufficio Postale abbandonò la campagna di promozione della vaccinazione contro l'influenza appena si accorse che ciò non provocava alcuna riduzione dell'assenteismo.
30) L'"Ufficio per il monitoraggio e l'informazione sull'influenza" è finanziato dai fabbricanti di vaccini contro l'influenza.
31) 600 anziani di Birmingham vaccinati contro l'influenza mostrarono un'incidenza doppia di malattie respiratorie rispetto ad un analogo gruppo non vaccinato.
32) Il dottor Robert Mendelsohn dichiarò che qualsiasi vaccino antinfluenzale potrebbe causare la sindrome di Guillain-Barre e la paralisi.
Nota: la sindrome di Guilain-Barre provoca dolori ai nervi e progressiva paralisi motoria. Guarisce in qualche settimana.
33) Il vaccino antinfluenzale è fatto da materiale estratto da vittime dell'influenza; tale materiale viene processato con embrioni spappolati di pulcino, tratti da allevamenti razionali pieni di malattie.
34) Nel Novembre 1991, un uomo di Chesterfield morì qualche ora dopo l'iniezione del vaccino.

Tifo e colera

35) Il vaccino per il tifo è fatto da escrementi di gente affetta da tifo.
36) L'OMS ha finalmente ammesso, dopo innumerevoli casi di colera, che il vaccino sia inutile, ed ha consigliato che, " non vale la pena farlo".

In generale

37) Gli effetti conosciuti sospettati dei vaccini includono asma, eczema, maggiori allergie, encefalite, cancro, leucemia, SIDIS, meningite, disturbi neurologici alla mobilità della parte inferiore del corpo, diabete giovanile, comportamento violento, e così via.
38) Harris Coulter, storico della medicina americana, nel suo libro "Vaccinazione, violenza sociale e criminalità" dichiarò, " una notevole parte dei milioni di bambini sofferenti di autismo, colpi apoplettici, ritardo mentale, iperattività, dislessia ed altre manifestazioni di quell'entità chimerica soprannominata "problemi dello sviluppo", devono i loro guai a uno o l'altro dei vaccini contro le malattie dell'infanzia."
39) Secondo il dottor R. De Long, "Dal 1981 abbiamo immunizzato in massa la popolazione umana con vaccini ottenuti da virus depotenziati (ma vivi). Un intervento di tale portata. . . può essere la ragione della comparsa di nuove malattie."
40) Adesso abbiamo 20,000 nuove malattie, e aumentano.
41) I produttori di vaccini, agendo attraverso burocrati corrotti, politicanti e mass media, sono sempre riusciti a vendere la loro merce dopo fuorvianti sperimentazioni animali; l'uomo è la cavia reale.
42) Il dottor Morris, esperto di primo piano sulle malattie infettive, dichiarò, " abbiamo avuto notizia di encefaliti e di morti, ma c'è tutta una zona grigia tra febbre e morte, e tutto ciò che vi sta dentro non sarà mai riportato" -
43) Il dottor R Mendelsohn disse, " Esiste ora una seria preoccupazione fra i teorici che esista un legame tra immunizzazione e massiccio incremento, negli ultimi decenni, di malattie auto-immunizzanti, come le artriti reumatoidi, la sclerosi multipla, il linfoma e la leucemia."
Nota: il linfoma è il cancro dell'apparato linfatico, le sclerosi sono distruzioni di tessuti.
44) Secondo il dottor Duperrat, "... la vaccinazione causa, inoltre, un'esplosione di leucemia."
45) un rapporto della rivista di patologia e fisiologia clinica ha dichiarato, " il vaccino modifica il terreno del vaccinato, guidandolo verso un terreno alcalino e ossidato; il terreno del cancro, il fatto non può essere più a lungo ignorato."
46) Il dottor R. Moskowitz, scrivendo sul Giornale dell'Istituto Americano di Omeopatia, dichiarò che la vaccinazione potrebbe generare dei virus autoimmunizzanti, latenti, legati alle cellule e che portano, attraverso tensione o choc a" moltiplicazione autonoma di cellule, cioè cancro."
47) Il professor R Simson, dell'American Cancer Society, ha affermato che il vaccino può causare artrite reumatoide, sclerosi multipla, lupus sistemico, eritematosi, morbo di Parkinson, e cancro.
Nota: il lupus è una strana malattia che provoca rigetto dei propri tessuti.
48) Tutte le prove disponibili mostrano che il declino delle malattie infettive è dovuto a fattori sociali, igiene, eliminazione dei rifiuti, modifica delle abitudini residenziali, nutrizione, eccetera.
49) Il dottor Moskovitz suggerisce che ci siano "poche offese peggiori al sistema immunitario di un bambino di quella d'introdurre, direttamente nel suo flusso sanguigno, le proteine estranee e i virus vivi che compongono i vaccini moderni."
50) E, infine, se il dottore, la sua segretaria, l'infermiera, l'assistente sanitario non possono convincere, minacciare o costringere il 90% delle madri sulla lista dei dottori ad avere la loro progenie rovinata per sempre dai vaccini, i dottori non potrebbero, soprattutto, avere il loro bonus annuale di 1737 dollari.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
bodj
Inviato: 8/3/2010 13:35  Aggiornato: 8/3/2010 13:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/3/2008
Da: Germany
Inviati: 79
 Re: Autismo e vaccini
UN COMMENTO DAL PASSATO UTILE ANCORA...
Sul perché certe malattie sono regredite o aumentate rispetto al passato (in seguito correlate vaccinazioni e moderne esposizioni ambientali, pesticidi & Co.) riconsiglio di leggere:

Environmental Factors in the Causation of Autism (Shattock ARU, Sunderland University UK, 2004)


Alcuni estratti che toccano la discussione:

"Human brings are much cleaner that we used to be. Consequently, babies are not exposed to disease in the way they used to be. It has been suggested that this lack of exposure in early life has resulted in an immune system that is ill equipped for more serious diseases when they inevitably come along. There is evidence that this excessive hygiene has resulted in increased levels of allergies, atopic disease and asthma in children."

"In some countries, (US for example) it has become routine to vaccinate children on the day that they are born with a vaccine against hepatitis B. Until very recently this vaccine contained thiomersal (thimerosal in the US) preservative with a content of 12.5 mcg (microgrammes) of mercury. The US Environmental Protection Agency has set a maximum of 0.1mcg/Kg body weight and this by the oral route. This would imply that the neonate would be getting 40-50 times the maximum safe dose, by injection, on the day of birth. The US has now withdrawn thimerosal from its products but exported products still contain it. Even if it does not, as many believe, have a role in triggering autism, it is difficult to understand the necessity for its inclusion."
"Every item of food we eat and of water we drink contains pesticides unless we have taken steps to ensure otherwise. Organic food is comparatively expensive and is often visually unattractive. Our own (University of Sunderland) studies concentrate upon this particular aspect. Although some preliminary work (4) has been published, this is clearly an area requiring much increased investigation.
Clearly the quantities, in terms of potencies and volumes) of pesticides in use today has increased all over the world and, as with vaccines. Many products banned in the most highly developed countries are sold to developing countries."

"Drugs such as those used in contraceptive pills and beta-blockers will end up in water supplies where they are not broken down and will be available for ingestion. Additionally, many infants are given multiple doses of antibiotics often for allergies or other infections where they are of no relevance. It is perfectly possible that these could have unforeseen effects."

"We are now eating foods, which are totally different from those we, ate, as a species, just a couple of hundred years ago. For example, the milk we drink today bears little resemblance to that from our mothers or even from the farm of a few years back. The product is pasteurised, homogenised, and much of the cream has been removed before it is stored for days on end. Almost all milk today comes from Friesian/Holstein cows and there is very little from ancient breeds such as Guernseys. Most cows are fed on grains rather than grass and this results in dramatic changes to mineral content and to the ratio of omega 3 to omega 6 fatty acids. As a result of this and many other dietary changes we are consuming far too many Omega 6 (inflammatory) and too few Omega 3 (anti-inflammatory) fatty acids."

"Preservatives, anti-oxidants, colorants, flavour enhancers (such as Monosodium Glutamate) and totally synthetic sweeteners (such as Aspartame) are almost impossible to avoid in today’s diet. Many of these can have serious effects on some people. It is unlikely that everyone is able to metabolise these products adequately."

"Since we are eating different foods and we consume considerable quantities of (bacteria killing) antibiotics, we will have an unnatural flora of bacteria and fungi in our intestines. These will produce a whole range of waste products, which could, under certain conditions, cause novel problems."

"As described above, there is considerable debate about a possible role for mercury in triggering ASDs. This could be derived from vaccines but in many parts of the world (Southern Italy, Indonesia, Philippines, Mexico, Oregon) volcanic activity could be implicated and in some of these, industrial pollution is appalling. Additionally, we must consider the reduced levels of important trace elements, such as Selenium, Cobalt and Manganese which would be required to eliminate the toxic elements from the body."

"There are many other factors that have changed. All of these factors do not act independently or merely in a cumulative manner but will synergise each other. For example, pesticides and heavy metals could disrupt the immune system so that infections (natural or through vaccines) could be exacerbated.
We suggest that the environmental factors vary throughout the world and with time. The consequence would be that the autism of Kanner’s time (1943) may have evolved into something slightly different and that the presentation would vary throughout the world or where different environmental triggers are of relevance."



Ma il bello viene rileggendo la prima versione di questa presentazione del 1999 e aggiornata nel 2006:
Environmental Factors in the Causation of Autism

"two reports (California, 1999; Taylor et al, 1999) have highlighted what would appear to be very significant increases in the incidence. It must be remarked that the latter was intended to demonstrate that the introduction of the combined Measles, Mumps and Rubella (MMR) vaccine was, in no way, a factor in this increase. Many of those who actually read this paper were unable to reach the same conclusions as the authors but, even so, there was a dramatic (1,700%?) increase of reported incidence between 1979 and 1992 (birth dates). The California (1999) report showed a 273% increase, in the State of California over a similar (but not identical) period of time. Informal and unpublished data from many parts of the UK and other parts of the world are showing similar increases. It is alleged that parallel, staggering increases in incidence are occurring in similar disorders such as dyslexia; Attention Deficit Disorder (ADD) which may be combined with hyperactivity (ADHD). Indeed, reports from the US and Australia suggest that 10% of children of school age are currently taking Ritalin to ameliorate the symptoms of ADHD. In other circumstances, these increases would be regarded as an epidemic and worthy of considerable research but, so far, environmental factors have been completely and utterly ignored by governmentally funded agencies within the UK. If these increases are, indeed, genuine then there must be factors, additional to the purely genetic, which are involved and which may trigger the problems. It may be of interest and relevance to examine other diseases or disorders which have, in comparatively recent history, increased or decreased markedly in incidence. "

"Some Disorders that have waxed and waned in the past 300 years:
Smallpox; Deficiency Diseases; Infantile Paralysis and Polio; Venereal Diseases; Measles; Tuberculosis; "Fevers"
The incidence of these diseases largely reflects the changing social and hygiene systems, which were operating at the time. Until about 300 years ago, the population of the United Kingdom was largely rural and, although often living in poverty, reasonably well fed and not subject to gross overcrowding. Until this time, disorders such as smallpox were not (as is often alleged,) common and were not generally regarded as dangerous. It was only following the overcrowding and under-nourishment arising from industrial revolution that smallpox; tuberculosis and "fevers" became serious infections and that deficiency diseases became common (White 1885). It is more than likely that the two causative elements; under-nourishment and infectious agents combine to increase the risk of serious illness.
Poliomyelitis existed as a fairly mild intestinal disorder until comparatively recently. It was only at the end of the last century, as standards of hygiene improved, that infantile paralysis made its appearance in the homes of the well to do. Before this time, it is hypothesised, the organism would afflict only very young children and was of little consequence. As standards of hygiene improved babies were no longer exposed to the infection and in older children the effects were more serious. In later years (from the 1920s for example) it was young adults who were infected and the disease took the form of the even more serious paralysing poliomyelitis. The incidence, even of this form, is now very much lower than previously and clearly, the use of vaccines played at least a part in this diminution. Similarly the use of antibiotics and education have been significant in the control of venereal diseases of all sorts."

"Fevers" were quoted as the cause of death in numerous instances in the late 18th and early 19th century and it was during this time that deaths through "measles" increased. (White 1885). Deaths in the UK, from measles infections still occur but appear to have reduced to between 5 and 20 a year for the past 50 years. (Whittakers Almanacs 1949 to date)."

"Some Disorders that have waned in the past century:
Diphtheria; Tetanus; Whooping Cough; Scarlet Fever; Malaria; Sprue (Coeliac Disease); Rheumatic Fever; Some Zoonoses (from animals); Genetic Disorders? (Down Syndrome; PKU; Fragile X) (Rabies; Hydatid cysts etc.).
In many cases, the actual manifestation of the disease (sprue and PKU) has been ameliorated although the underlying causative condition persists. In other cases (zoonoses and malaria) it is changes in environmental and cultural habits that have brought about the diminution. In the cases of other infectious disorders such as tetanus; whooping cough and diphtheria, although it is fashionable to credit the use of vaccinations for their diminution, it must be recognised that improvements in hygiene and nutritional status were probably more important. This can be seen to be the case with scarlet fever and rheumatic fever for which no vaccines exist. Although we now have therapies for some of these disorders, we must retain vigilance as these diseases may have very serious consequences. Although disorders due to Rubella during pregnancy have not been specifically listed above, it is readily accepted that these have diminished dramatically and that this is most likely due, to a great extent, to the use of preventative vaccination programmes. It is arguable whether or not the incidence of purely genetic disorders has really decreased markedly but the advent of genetic counselling should have resulted in a reduction."

LEGGETE BENE QUI SOTTO...

"Some disorders which have "appeared" or increased in prominence in the past 40 years:
Autism Dyslexia; ADD/ADHD; SIDS (Sudden Infant Death Syndrome); Crohn's Disease CFS/ME; Irritable Bowel Syndrome; Ulcerative Colitis; Gulf War Syndrome; Asthma; "Heart Disease"; Hay Fever and other allergies; Depression; Hypersensitivities (e.g. Nut Allergies) ; Diabetes (all types); "Cancers" ; Sheep Dipper Syndrome BSE/CJD; HIV/AIDS; Meningitis; Some Zoonoses.
Many of these disorders (such as HIV/AIDS and hypersensitivities) have only come to prominence in the past few years whilst others (such as Hay Fever and Ulcerative Colitis) have existed as unusual disorders for many years but the incidence has increased hugely in recent years and to such an extent that it is forgotten that these are comparatively new disorders. Until very recently, few had heard, for example, of "peanut allergy" in which the merest contact from protein from peanut can be fatal to afflicted individuals. Nowadays, most people know someone who needs to carry antidote, in the form of adrenaline injection, at all times. It is accepted that peanut consumption may have increased but, clearly, other factors are involved.
In many of the conditions described above, (diabetes and the bowel disorders for example) there is a clear auto-immune element. Many infections, such as measles and pertussis (as well as HIV) are known to have serious effects upon the immune system. Together with the chemically induced effects, the effects upon the immune system could, in the more genetically susceptible individuals, be very dramatic.
There may be genetic elements, genetic fragilities, involved in all of these situations but the fact that the increases have been dramatic must point to environmental factors. We would, therefore, see autism within this context. We would, therefore, suggest that it should be examined within the context of this group of disorders in which "environmental factors" are involved."

"Environmental Agents
There are numerous environmental factors, which have changed over the past 20 years in the UK. The use of lead paints has decreased dramatically as has the use of mercury in pesticides and dental fillings. Asbestos has been largely removed from the environment but there are increasing levels of Aluminium in water and potentially toxic fumes and radiation from television sets and computers. Naturally occurring infections such as measles and mumps have diminished markedly whilst the incidence of meningitis appears to have increased dramatically. The use of attenuated strains of many of these diseases, introduced in the form of vaccines, has increased. The older Organo-Chlorine (OC) insecticides have been replaced by those based upon Organo-Phosphorus (OP) compounds. Thus, there are many potentially significant elements which have resulted from a changed environment. It is difficult to consider each element in isolation in a system in which so many factors are changing and in which the interplay between these factors is so complex. Even the requirements of television viewing may have an effect. Programmes presented to children seem designed to train them to have a very limited attention span and train towards ADD type behaviours.
The two main factors, which are considered here are infectious agents and environmental chemicals and their effects upon the immune system. It is, perhaps, inappropriate to study factors in isolation but the attempt will be made here. This report will focus on just two, the effects of the introduction of the combined Measles, Mumps and Rubella (MMR) vaccine and the wholesale use of Organo-Phosphorus pesticides. These involvements must be seen as relevant in the context of the opioid excess theory of autism, which we have discussed many times before. (See Shattock 1997.)"

"MMR Vaccination
This is, of course, a highly contentious area and contributions to the debate have, unfortunately, been polarised. Apart from the Wakefield study (Wakefield 1998), all of the other heavily quoted contributions to the debate (Taylor (1999); Peltola (1998); Gillberg (1998 c)); have sought to rely upon the manipulation of epidemiological data or, as in the case of Fombonne (1998) and Afzal (1998) are of no relevance to the situation. Other papers (e.g. Chadwick (1998)) have been interpreted in a way, which may well have surprised the authors.
We have reviewed our records on this issue and reported them only last year (Shattock 1998). In this presentation we attempted to demonstrate that those children who (according to parents) showed dramatic and rapid behavioural regression within a very short period of receiving the combined MMR vaccine within formed a separate subgroup within the autistic spectrum and we outlined certain clinical characteristics which, we felt, could be useful in defining this group. Additionally, our evidence would suggest that the urinary peptide profiles we obtain, from the majority of this group at least, differ significantly from those obtained from subjects suffering from more typical forms of autism. This information has now been tightened up and prepared for formal publication (Shattock 1999)."

"Conclusions
There would appear to be an increase in the incidence in autism and related disorders and of many other disorders, which, at first sight, would appear to be unrelated. These increases would appear to be real and not merely the consequence of better diagnoses. Thus environmental factors must be involved. There are many possible factors but two important aspects would appear to be the changing patterns of infections and especially those introduced by vaccination programmes and the wholesale use of Organo-Phosphorus insecticides.
The long-term effects of these elements do not appear to have adequately considered before their acceptance and wholesale introduction."



IN ALTRE PAROLE:
- le vaccinazioni, a parte il "danno" immunologico in sé contengono veicolanti, carriers, come il Thiomersal (una forma di mercurio tra le piú pericolose) che sono in grado di far giungere il vaccino in profonditá nell´organismo intero. Senza adeguata disintossicazione quell´elemento pesante non puó essere escretato tanto piú se la persone soffre giá (come accade con l´avvento della alimentazione industriale) di depletazione genica causata dai genitori o dopo la nascita per mancaza di alcuni nutrienti fondamentali (aminoacidi come glicina, taurina, glutamina) per RNA/DNA. I metalli pesanti sono alla base di svariate malattie cronico degenerative, alcune con maggiore incidenza (vedi Autismo, MCS, GWI) vengono archiviate come psichiatriche.

- gli organofosfati (pesticidi di seconda generazione=rivoluzione verde anni ´70) sono prodotti alla pari dei gas nervini in grado di abbattere la barriera ematoencefalica, la seconda membrana protettiva (dopo quella intestinale) piú importatante nell´organismo umano. Passata la blood brain barrier gli organofosfati attaccano (sono progettati per quello a misura di insetto) il cervello e le ghiandole neuronali mandando in tilt tutto l´organismo sino a scatenare tra l´altro il cosidetto ciclo infiammatorio degenerativo NO/ONOO (Pall 2001, Washington State University USA) per poi interessare tutti gli organi. I pesticidi contengono, per una migliore "adesione", sempre metalli pesanti. L´accumulo di pesticidi, come di metalli pesanti, di PCB, POPs, nell´organismo porta a danni "lievi" nella maggior parte della popolazione come di danni degenrativi e disabilitá grave in una parte significativa, sia bambini che adulti. Uno studio dell´Universitá di Harvard del 2007 allerta di una "pandemia" tossica nascosta a livello mondiale per effetto di tutta una serie di sostanze immesse nell´ambiente, alimentazione e organismi umani.
Le stesse fabbriche che producono organofosfati possono, e giá fatto in passato, essere convertite con pochi aggiustamenti per la produzione di gas nervini e agenti chimici bellici.

- Perché dovrebbero immettere sostanze dichiaratamente pericolose come i metalli pesanti a cominciare dai vaccini considerando la conoscenza dei loro effetti da migliaia di anni? Il motivo forse potremmo trovarlo negli obiettivi e relativi esperimenti che si trovano nel seguente elenco A History Of US Secret Human Experimentation.

L´obiettivo finale puó essere il "preparare" (indebolire) la popolazione mondiale ad una "pandemia" "ricorrente", come giá avvenuto in Africa nei decenni passati con le massicce campagne di vaccinazione avvenute nei decenni passati per i quali abbiamo fatto persino beneficienza.

Ci sarebbe da discutere forse sulla spontanea apparizione di virus letali su scala mondiale come riportato in questo articoloL'INFLUENZA "SPAGNOLA", UN'EPIDEMIA CREATA DALL'UOMO?.

È interessante leggere un anno cruciale della cronologia degli esperimenti poco sopra linkata:
"1994 With a technique called "gene tracking," Dr. Garth Nicolson at the MD Anderson Cancer Center in Houston, TX discovers that many returning Desert Storm veterans are infected with an altered strain of Mycoplasma incognitus, a microbe commonly used in the production of biological weapons. Incorporated into its molecular structure is 40 percent of the HIV protein coat, indicating that it had been man-made.

1994 Senator John D. Rockefeller issues a report revealing that for at least 50 years the Department of Defense has used hundreds of thousands of military personnel in human experiments and for intentional exposure to dangerous substances. Materials included mustard and nerve gas, ionizing radiation, psychochemicals, hallucinogens, and drugs used during the Gulf War."


Ciascuna nazione o impero fece esperimenti del genere su scala minore (per le minori conoscenze e mezzi a disposizione) nei decenni come nei secoli passati. La Russia non é stata da meno degli USA in questo senso, questi ultimi sono nati sul genocidio dei nativi americani e si sono enormemente sviluppati sulle acquisizioni scientifiche (genetica, controllo mentale, etc.) da Giapponesi e Tedeschi a seguito del II° Conflitto Mondiale.

Un tassello importante (onore a @Peonia per la segnalazione in altra discussione) é il Codex Alimentaris sponsorizzato da FAO e WHO .

Qualche avventata conlusione.

Indebolire la popolazione con vaccini, metalli pesanti, metalli pesanti e altro dal cielo, radiofrequenze che colpiscono l´integritá e funzionamento della membrana cellulare (a quella potenza e quella frequenza, vedi Wi-Fi, UMTS. GSM, etc.).

Non permettere, per tempo, alla popolazione di curarsi con le medicine di sempre ora migliorate con la medicina molecolare, quindi medicina ambientale. Affarmare la popolazione piú povere con le carestie delle bolle e speculazioni finanziarie nei Paesi "poveri", togliere reddito utile alle popolazioni nei Paesi "ricchi" per procurarsi almeno privatamente i farmaci semplicemente per non avere una vita breve e da zombie.

Legiferare a livello nazionale (lo dice la WHO...) come da Codex Alimentaris

Instillare l´idea che una grande pandemia "naturalmente" arriverá. L` ennesima pandemia animale trasmissibile all´uomo (che non fa che qualche centinaio di morti in tutto il mondo), dalla pecora alla mucca pazza, dall´Aviaria alla Suina, non sono altro forse che prove di accettabilitá della popolazione modiale verso "l´inevitabile" e "naturale".
Un film molto strano, tra i tanti, apparso l´anno scorso é "The Happening" (E venne il giorno, ITA). Costato ben 60 milioni di dollari ma nella realizzazione scadente, si direbbe a basso costo, e con grosse pecche di sceneggiatura.
Va ricordato inoltre che molti che si salvarono dalla "Spagnola" non erano vaccinati.

Provocare morie di api con nuovi pesticidi in correlazione con certe frequenze di antenne per la telefonia/internet (perché metterle al centro dei luoghi abitati oltretutto?) in modo da ridurre il raccolto in agricoltura.

Revisionare la nuova versione del Codice Internazionale delle Malattie della Organizzazione Mondiale della Sanitá (ICD11-WHO), che sará applicato a partire dal 2011 probabilmente, nel senso di diagnostica psichiatrica discriminante prima che "fisica" prima dell´ammissione alle terapie.

E cosí avanti...


Conoscendo certi obiettivi documentati nel secolo scorso non suonano forse cosí strani certi obiettivi minori probabilmente correlati tra loro.



PS
Piccola storia allegata anonima.
L´assicurazione sanitaria di una nota casa farmaceutica mondiale europea paga ai propri dipendenti cure di rigenerazione della membrana cellulare, detossificazione e diminuzione delle allergie/infiammazione con P/N (provocazione-neutralizzazione). Le stesse cure che la lobby Big Pharma fa ammettere agli Stati e Assicurazioni "non efficaci" e "non provate" per le malattie definite "psichiatriche" su larga scala (Autismo, ADD/ADHD, MCS, ME-CFS, FM, e tutte le diagnosi codice F ICD-WHO quando sempre piú spesso vengono affibiate al posto di intossicazioni, infezioni virali e batteriche, Sclerosi Multipla, etc. etc.)
Per le medesime terapie di medicina ambientale di cui sopra il Prof W. Rea dell´Environmental Health Center-Dallas é sotto inchiesta, dopo 50 anni di attivitá esercitata in staff, 40,000 casi trattati (anche della "Sindrome delle Torri Gemelle"), dall´Ordine dei Medici del Texas. Cosí come altri medici sono stati ridotto al silenzio, "consigliati" ad una maggiore cautela delle proprie affermazioni e terapie, o sospesi (con chiusura studio) fino a riconoscimento positivo delle loro terapie, ma dopo dieci anni di indagini e audizioni...
Pare che l´assicurazione sanitaria di 6 pazienti (danneggiati tossici dalle esposizioni seguite alle demolizioni del 9/11) curati da Rea abbia in qualche modo fatto fare un reclamo (anonimo) sull´efficacia delle terapie adottate presso il Medical Board di Dallas. Come dicevo si tratta di un pretesto per annullare momentaneamente il lavoro di 50 anni di pratica clinica del Prof. Rea, uno dei massimi esperti a livello mondiale, scoraggiare altri medici ambientali e non a parlare apertamente fino in fondo pubblicamente, quindi praticare terapie efficaci e complete di detox e rigenerazione, oppure redarre perizie medico-legali per i pazienti (fondamentali per risarcimenti e indennitá, cure nel tempo).



Scusate per l´intervento veramente lungo e per l´assenza di alcuni links fondamentali che gli utenti possono rintracciare facilmente nella ricerca personale integrando questo testo (citando chi faticó) correggeró questo intervento. Grazie per l´attenzione.

nockisrock
Inviato: 31/3/2010 2:34  Aggiornato: 31/3/2010 2:34
So tutto
Iscritto: 22/1/2010
Da:
Inviati: 28
 Re: Autismo e vaccini
Gentile Massimo Mazzucco, hanno eliminato il video da youtube. Qualche notizia a riguardo? Censura?

Dusty
Inviato: 20/9/2010 16:04  Aggiornato: 20/9/2010 16:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Autismo e vaccini
Citazione:
Gentile Massimo Mazzucco, hanno eliminato il video da youtube. Qualche notizia a riguardo? Censura?

Penso che abbia fatto qualche pasticcio l'autore oppure semplicemente li ha riuploadati aggiornati, ho provveduto a modificare i video linkati.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA