Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Lo spettro di Katrina
Inviato da Redazione il 21/1/2010 6:50:00 (13915 letture)



Bisogna fare sempre più fatica per non pensare che il terremoto di Haiti sia soltanto una cinica e crudele ripetizione di Katrina.

Anche qui, come già era successo a New Orleans 5 anni fa, stanno succedendo cose apparentemente inspiegabili, che purtroppo una spiegazione l'avrebbero: la mancata volontà, intenzionale e programmata, di portare i soccorsi alle decine di migliaia di disperati che stanno letteralmente morendo di fame, di sete, di infezione e di malattie nelle strade della città.

Dopo che generosamente gli Stati Uniti si sono assunti il compito di gestire e coordinare i soccorsi internazionali, appare sempre più evidente che il loro intento nell'isola dei Caraibi sia di tutto meno che umanitario.

Una volta preso il controllo dello spazio aereo, ...

... sono infatti i militari americani, e non più le autorità locali, a decidere chi atterra a Port-au-Prince e chi no. Accade così che siano già arrivati sull'isola migliaia di Marines e forze speciali, con armamenti, elicotteri e blindati di ogni tipo, mentre molti voli internazionali, pieni zeppi di provviste, acqua e medicinali, sono stati respinti e dirottati altrove.

E quelli che vengono fatti atterrare rimangono parcheggiati sulle piste, senza che le provviste e i medicinali riescano ad uscire dal recinto dell'aeroporto.

E così, mentre un intero ospedale da campo "gonfiabile" è stato dirottato su Santo Domingo, i medici di Haiti sono costretti a comperare seghe da falegname per amputare gli arti in cancrena dei più sfortunati. Ai quali non hanno nemmeno più la morfina da dare.

La città è ormai trasformata in lazzaretto, medici e infermieri di tutte le nazioni si lamentano indignati per la completa mancanza di volontà di aiutare la gente che muore, mentre quelli che hanno ancora la forza per farlo urlano di rabbia di fronte alle telecamere: non vogliamo i fucili – dicono - haiti non ha bisogno di strumenti di morte, vogliamo solo cibo acqua e medicine. Ma i militari dicono di essere venuti per mantenere l’ordine pubblico, non per aiutare i malati.

Poi però, curiosamente, non c'è nessuno ad impedire i continui saccheggi. Come a New Orleans.

Sono troppe, infatti, le similitudini con Katrina per pensare che questa nuova tragedia possa essere frutto della semplice disorganizzazione, ma non abbiamo purtroppo elementi per fare ipotesi alternative: da tempo ormai i giornalisti hanno smesso di fare il loro mestiere, e non ce n’è più uno che indaghi, uno che voglia andare a fondo, uno che cerchi veramente di capire cosa succede. Si limitano tutti a farci vedere gli haitiani morenti, riempiendo di frasi di circostanza ore e ore di telegiornali stucchevoli ed inutili.

Non ci resta quindi che trarre le deduzioni dai pochi elementi che abbiamo a disposizione: di fatto sappiamo che si è trattato di un terremoto quasi "chirurgico", che ha colpito a morte il cuore nero e povero della città, mentre ha curiosamente risparmiato la zona della collina, dove vivono i ricchi e i benestanti.

Di fatto assistiamo ad una militarizzazione chiaramente non necessaria dal punto di vista dei soccorsi, e non fatichiamo ad immaginare che i soldati americani faranno tanta fatica ad andarsene dall'isola quanto poca ne hanno fatto per arrivarci.

Sappiamo anche che due più due ha sempre fatto quattro, e l'unica cosa che possiamo augurarci, a questo punto, è che almeno questa volta non sia così. Colpisce però in modo particolare la frase di un imprenditore locale riportata dal Corriere: «Forse questo disastro, per quanto doloroso, era l’unico modo per dare ad Haiti un futuro. Ora è tabula rasa: c’è una chance di ripartire».

Anche di New Orleans dicevano così.

Massimo Mazzucco

VEDI ANCHE : Il segno profondo di Katrina

[…] Qualcosa si deve essere rotto, nell'anima del cittadino americano, che ha provocato uno sconforto, un disagio, se non in certi casi una vera e propria repulsione, per la palese mancanza di volontà di aiutare i disperati di New Orleans da parte del governo federale. Talmente evidente è stata questa mancanza di volontà, che fra molti americani si è ormai affermata la convinzione che tutto ciò sia stato intenzionale, se non addirittura premeditato. […]


Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
feudis
Inviato: 21/1/2010 7:56  Aggiornato: 21/1/2010 7:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2008
Da:
Inviati: 98
 Re: Lo spettro di Katrina
Naomi Klein con il suo «Shock Economy» ha spiegato tutto. È stata tra le prime cosa a cui ho pensato dopo aver appreso la notizia del terremoto ad Haiti.

Teba
Inviato: 21/1/2010 9:12  Aggiornato: 21/1/2010 9:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Lo spettro di Katrina
...e infatti ora Naomi Klein vede in questa catastrofe, la minaccia dell'insediamento di interessi economici delle corporations, e non è una teoria cospirazionista,dice la giornalista, perchè questo lo hanno fatto di continuo.

benitoche
Inviato: 21/1/2010 10:01  Aggiornato: 21/1/2010 10:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
di fatto sappiamo che si è trattato di un terremoto quasi "chirurgico", che ha colpito a morte il cuore nero e povero della città, mentre ha curiosamente risparmiato la zona della collina, dove vivono i ricchi e i benestanti.


In un mondo del "capitale",anche i terremoti si sono adeguati


Citazione:
«Forse questo disastro, per quanto doloroso, era l’unico modo per dare ad Haiti un futuro. Ora è tabula rasa: c’è una chance di ripartire»..


Una volta ci mandavano dei delinquenti a sfollare catapecchie da ristrutturare,oggi le nuove tecnologie li hanno soppiantati


Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Spiderman
Inviato: 21/1/2010 10:14  Aggiornato: 21/1/2010 10:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli


Raccapricciante... sono però convinto che siamo ancora in tempo a rimediare.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
peonia
Inviato: 21/1/2010 10:20  Aggiornato: 21/1/2010 10:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Lo spettro di Katrina
Forse farnetico, pero' a me sembra chiaro che sia Katrina che Haiti siano stati provocati da H.A.A.A.R.P, e guardacaso sono entrambe prevalentemente negre!
Questi maledetti stanno facendo esperimenti, semplicemente esperimenti....
che mal gliene incolga!Non c'e bisogno di aggiungere altro...
Ho letto, purtroppo non ricordo dove, anzi se fosse stato qui vi prego di ridarmi le coordinate, su Tankerenemy che sembra confermato da un grafico delle attivita' prima,durante e dopo il sisma che sia H.A.A.A.R.P la causa..
Se lo avessi gia' detto qui, vi prego di scusarmene, ma questo periodo sono molto attiva in giro...e non ricordo piu dove posto e dove non ancora...e poi l'eta' incalza~!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Mayer
Inviato: 21/1/2010 10:28  Aggiornato: 21/1/2010 10:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 202
 Re: Lo spettro di Katrina
Grazie Massimo per fornire sempre informazioni che altrimenti non reperirei.
Grazie anche per l'articolo su "Jasenovac"

titusnefasto
Inviato: 21/1/2010 11:01  Aggiornato: 21/1/2010 11:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2004
Da: daumpa
Inviati: 417
 Re: Lo spettro di Katrina
prima ci estinguiamo, meglio è per la terra.
la "cannibalizzazione" della razza umana mi sembra sia già in atto.
da un'altro punto di vista mi sto immaginando i futuri eredi ricchi della terra che si fanno scorpacciate di bigliettoni in insalata.
buon appetito.

Halo1367
Inviato: 21/1/2010 11:04  Aggiornato: 21/1/2010 11:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Lo spettro di Katrina
Spiderman

Citazione:
Raccapricciante... sono però convinto che siamo ancora in tempo a rimediare.


Lo credi davvero possibile?

Peonia

Citazione:
sembra confermato da un grafico delle attivita' prima,durante e dopo il sisma che sia H.A.A.A.R.P la causa..


...forse questo filmato ti può essere utile...

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Spiderman
Inviato: 21/1/2010 11:21  Aggiornato: 21/1/2010 11:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Lo credi davvero possibile?


Si.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
titano75
Inviato: 21/1/2010 11:29  Aggiornato: 21/1/2010 11:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Lo spettro di Katrina
A me piace pormi domande .... io adoro pensare che ci sia sempre del losco dietro ogni situazione presentata da un qualsiasi MEDIA....
Ma chiedo anche , chi di Voi ha la certezza che ogni cosa che accada , in questo caso un terremoto, sia provocato artificialmente........

No perchè, i dubbi sono una cosa, la certezza che si nasconda qualcosa dietro è un'altra.... Si finisce inesorabilmente sempre e dico sempre sul forse....
E' una vita che trattiamo di qualsiasi argomento e non nemmeno uno , dico uno, alla fine porta alla certezza di ciò che si discute....

E' bello cercare di sviscerare con l'analisi e il dubbio, ma io ci andrei cauto nello sparare sentenze ..... Non sono per niente certo che un sistema come HAARP abbia la reale capacità di produrre terremoti puntuali e controllati ..... anzi... diciamo che sono veramente scettico...

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
astro7
Inviato: 21/1/2010 11:30  Aggiornato: 21/1/2010 11:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: Lo spettro di Katrina
E' triste vedere che nonostante ci siano persone speciali che vogliono dare il prorprio contributo per aiutare la popolazione haitiana queste vengano soffocate dai soliti noti che colgono le disgrazie altrui per farne profitti...

Amputazioni, dramma inevitabile
il Centro — 20 gennaio 2010 pagina 05 sezione: ALTRE

PORT AU PRINCE. Di medici ortopedici c’è bisogno, di questi tempi ad Haiti. Uno di questi è italiano, vive e lavora da molti anni a Port au Prince e adesso non se la sente di andare via. «Non posso». E così, quando gli è stato offerto di essere rimpatriato, ha detto di no. Suo figlio, minorenne, sabato prossimo salirà sull’aereo che lo riporterà in Italia, dagli altri suoi familiari. Il padre, però, resta qui. La sua storia la raccontano all’ospedale da campo della Protezione Civile, che l’ortopedico italiano che non vuole lasciare Haiti frequenta. Anche lì dà una mano e Dio sa quanto i venti medici e infermieri del gruppo d’emergenza chirurgica di Pisa ne hanno bisogno. Sono in tanti a prendere letteralmente d’assedio i due ospedali “italiani” nel cuore di Port au Prince: il pediatrico, gestito dalla Fondazione Rava e il Pma, che sta per Posto medico avanzato, messo su dalla Protezione Civile. Tante storie, tutte eguali. «Ero a cena». «Ero al lavoro». «Camminavo per strada e a un tratto m’è caduto un palazzo addosso» dice una ragazzina, distesa su una barella, sotto un patio in attesa che arrivi il suo turno. Sono le storie di ogni tragedia, «ma questa volta una differenza con gli altri terremoti c’è stata», dice Giuseppe Arcidiacono, capo del team di chirurghi italiani, uno che è sceso in campo dopo i sismi più terribili, dall’Iran alla Cina. Che differenza? «È che qui i casi di ferite già infette sono tantissimi. I pazienti ce li portano tardi, chissà da dove e noi, certo, facciamo il possibile, ma non sempre si riesce ad evitare l’amputazione. E molte vittime, purtroppo, sono bambini. In genere si tratta di una gamba, oppure di un piede». «La nostra è una corsa contro il tempo per evitare che le infezioni diventino così gravi da rendere necessario l’amputazione dell’arto. Un’amputazione, in questi casi, che è l’unico modo per salvare la vita», spiega Rosario Chiarenza, del Dipartimento della Protezione Civile, un altro che di sciagure ne ha viste a bizzeffe. Gli italiani, per questa gente, stanno facendo molto: altri due aerei della Cooperazione della Protezione Civile sono in arrivo con letti, tende, medicine, purificatori di acqua e tutto quello che serve per potenziare le prestazioni sia dell’ospedale pediatrico che di quello da campo, ma la gente che preme, là fuori, è davvero tantissima.

http://ricerca.gelocal.it/ilcentro/archivio/ilcentro/2010/01/20/CX4PO_LA406.html

Halo1367
Inviato: 21/1/2010 11:41  Aggiornato: 21/1/2010 11:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Lo spettro di Katrina
Emiliano Citazione:
io ci andrei cauto nello sparare sentenze ..... Non sono per niente certo che un sistema come HAARP abbia la reale capacità di produrre terremoti puntuali e controllati ..... anzi... diciamo che sono veramente scettico...


...ecco a me Emiliano questa pare una sentenza molto...cauta.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
titano75
Inviato: 21/1/2010 11:49  Aggiornato: 21/1/2010 11:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Lo spettro di Katrina
Ma no era ironica la cosa..... era per far notare che su argomenti dove è quasi impossibile avere delle prove certe, qualsiasi cosa si dice può essere travisata..... Mostrare un video dove si dice è COSI', può trarre in inganno....

Forse questo nasce solo dalla mia poca stima nella razza umana in generale; eheh dico, aver progettato un "crea terromoti" la considero una cosa troppo in la per una razza scadente come la nostra...

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Apocalippo
Inviato: 21/1/2010 12:01  Aggiornato: 21/1/2010 12:05
So tutto
Iscritto: 12/1/2010
Da:
Inviati: 29
 Re: Lo spettro di Katrina
Terremoti provocati chirurgicamente? La collina curiosamente rispramiata?

ma state tutti bene? non vi sembra di esagerare un po' con il "complottismo"? va bene che a pensare male spesso ci si azzecca, ma qua si scade nell'ossessione...

Senza contare che gli USA non avevano nessun bisogno di mandare soldati ad Haiti per esercitare un controllo di qualunque tipo sull'isola. Era già una sorta di loro protettorato, quasi alla stegua del Portorico...

Che gli aerei siano dirottati, o lasciati parcheggiati nell'aeroporto è facilmente spiegabile con il fatto che le infrastrutture del paese (quel minimo che già esisteva di strade etc), compreso il minuscolo aeroporto, sono quasi totalmente distrutte e arrivano non so quanti aerei carichi di aiuti da tutto il mondo. (non mi sembra che msf lanci accuse contro qualcuno, fa solo stato di problemi obiettivi) un bordello logistico di dimensioni colossali. senza contare il fatto che non c'è un apparato statale che possa coordinarli, perché non c'è. quindi c'è bisogno di qualcuno che lo faccia, e gli unici in grado di farlo sono gli odiatissimi yankees. e visto che non puoi mandare civili (dove li prendi?) , ci mandi i soldati, che per quanto non siano esperti di soccorsi hanno braccia e muscoli per aiutare a scavare etc, e per cercare di mantenere per quanto possibile a bada la disperazione della gente, che in quelle condizioni può facilmente diventare violenza.

con questo non voglio tacere sulle responsabilità americane (data la loro forte influenza sul paese) sulla situazione di povertà assoluta pre terremoto, ma quello è un altro discorso. Dico solo che questo è quanto mi viene in mente usando del comune buon senso.


ps non riesco a vedere il video, le mie considerazioni si basano solo sul testo di Massimo e su alcuni commenti che ho letto

Decalagon
Inviato: 21/1/2010 12:03  Aggiornato: 21/1/2010 12:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Lo spettro di Katrina
Non so cosa dire... è orribile.
Povera gente..

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
NiHiLaNtH
Inviato: 21/1/2010 12:48  Aggiornato: 21/1/2010 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Terremoti provocati chirurgicamente? La collina curiosamente rispramiata?


guarda che esistono anche gli incidenti
può tranquillamete essere stato causato da un esperimento andato male tipo un test nucleare sotterraneo

adanos
Inviato: 21/1/2010 12:51  Aggiornato: 21/1/2010 12:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/6/2006
Da: Camin (zona tipica delle chemtrails)
Inviati: 51
 Re: Lo spettro di Katrina
Per gli scettici sulla potenza e l'uso di HAARP :
se per ricredervi state aspettando un comunicato a reti unificate , un omelia papale e o una raccomadata dall' alaska con scritto 'casa vostra sarà l'epicentro del terremoto di domattina alle ore 3.00'.
Bhe finchè aspettate potete contare le pecorelle.
salutoni

Citazione:
...La differenza fondamentale tra la Terra e Pandora è che l'atmosfera terrestre non è tossica per gli elohim nostrani.

p.s. http://it.wikipedia.org/wiki/Elohim


rafterry
Inviato: 21/1/2010 12:57  Aggiornato: 21/1/2010 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Lo spettro di Katrina
Per gli increduli della chirurgia dei terremoti posso confermare che a livello fisico/energetico non è affatto così difficile o incredibile. Se solo smetteste di guardare la tv e aprire qualche libro. per quanto strano possa sembrare, le microonde fanno un sacco di cose belle per i ricchi.. per chi ancora nn è avezzo alla lettura propongo un video, ma per capire cosa dice bisogna studiare un pò...

http://www.youtube.com/watch?v=c9yALTkj9yw&feature=player_embedded

NB: non a caso, i forni a microonde, nei paesi dove ci si occupa/occupava veramente del welfare del cittadino e non della sua valorizzazione monetaria, i forni a microonde sono stati vietati nel 1976.

Con affetto

NiHiLaNtH
Inviato: 21/1/2010 13:32  Aggiornato: 21/1/2010 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Lo spettro di Katrina
scusa ma parli di microonde e poi metti il link ad un filmato in cu si parla di haarp?

ma che c'entra haarp con le microonde?

titano75
Inviato: 21/1/2010 13:59  Aggiornato: 21/1/2010 13:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Lo spettro di Katrina
Io non aspetto nessuna omelia ne nessuna minchiata televisiva....
Ho solo detto che potrebbe essere come sostiene qualcuno e potrebbe non essere come sostiene qualcun'altro....

La solita notizia è che ..... nessuno può dir qualche cosa con assoluta CERTEZZA in materia.... o volete dimostrare il contrario ?????

Mi ripeto, spesso mi imbatto in un generale OTTIMISMO riguardo le facoltà UMANE in materia sceintifica ..... non sono così convinto della capacità ILLIMITATA e nel far del bene ( e qui possiamo essere d'accordo che è veramente molto limitata la capacità umana ) e nel far del male con mezzi così sofisticati.... ( tra l'altro totalmente inutili ... penso sempre che se un giorno si rompano VERAMENTE i coglioni di poveracci come noi e del resto superfluo del mondo farebbero prima con altri mezzi senza che nessuno possa ne alzare un dito ne dire qualsiasi altra cosa ).... Serve l'haarp per controllare il mondo ???? ma....

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
trotzkij
Inviato: 21/1/2010 14:18  Aggiornato: 21/1/2010 14:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Lo spettro di Katrina
Induction Magnetometer

L'attività di HAARP del 11.01.2010

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
adanos
Inviato: 21/1/2010 14:27  Aggiornato: 21/1/2010 14:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/6/2006
Da: Camin (zona tipica delle chemtrails)
Inviati: 51
 Re: Lo spettro di Katrina
ok scherzavo in effetti il Tenente Generale Fabio Mini
qui parla del passaggio delle frequenze al ddiiggiittaalllle teerreessttrree per via di sky in HD.
in prima battuta avevo capito parlasse di guerra ambientale globale.
troppa guinness?



fonte qua

Citazione:
...La differenza fondamentale tra la Terra e Pandora è che l'atmosfera terrestre non è tossica per gli elohim nostrani.

p.s. http://it.wikipedia.org/wiki/Elohim


-Sintesi-
Inviato: 21/1/2010 14:39  Aggiornato: 21/1/2010 14:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Toscana
Inviati: 73
 Re: Lo spettro di Katrina
Butto li due cose perchè poi devo scappare a lavoro.

Prima di tutto mi fa ridere l'obiezione "non è possibile che esista tale tecnologia", dato che questo è stato detto più e più volte nella storia, e a conti fatti alla fine, i visionari l'hanno sempre avuta vinta (se non ci si ostina a negare l'evidenza almeno).
Mi fa anche ridere poi la seconda obiezione: "si ma perchè fare così? sperchè spendere così tanti soldi? non sarebbe più semplice..." amici miei, prima di tutto dovete capire che i soldi non sono niente per chi ha il potere di crearli dal nulla, e seconda di poi io vedo un sacco di cose che si potrebbero fare in modo molto più semplice di come vengono fatte (penso solo alla recente decisione di tornare al nucleare), eppure...

A conti fatti, a chi dice "ora esagerate, cari complottisti", ci sarebbe da rispondere che per quanto voi non vogliate capirle, sono le teorie complottiste più estreme quelle più coerenti... quelle sciatte e smussate perchè tutti possano capirle hanno sempre una grossa falla: semplicemente non sono logiche e glissano su prove inconfutabili, un po' come quelle ufficiali.

Faccio un esempio sugli UFO, perchè in quel campo mi sento più ferrato che su HAARP (e mi scuso con chi crede agli UFO ma non a HAARP):
E' inutile che debba far finta quando parlo con voi di non crederci perchè sennò mi prendete per scemo e invalidate ogni mio discorso: anche se la cosa vi pare idiota a prescindere, documenti come il Robertson Panel o le dichiarazioni di Hellyer sono sempre lì ad aspettare di essere ancora ignorati da voi...

(era solo un esempio eh)

Ogni uomo scambia i limiti della sua prospettiva con i limiti del mondo intero.
A. Schopenhauer
ilberneri
Inviato: 21/1/2010 14:54  Aggiornato: 21/1/2010 14:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/3/2006
Da: Coimbra
Inviati: 238
 Re: Lo spettro di Katrina

"l'utopia esiste, è radicata nello spirito degli uomini.Credo che sempre di più il capitalismo le sue logiche appaiano inutili.Il mio cervello,il mio sapere,i miei desideri non hanno più bisogno di un padrone:io, individuo lavoro nella mia autonomia
munchmadon
Inviato: 21/1/2010 15:54  Aggiornato: 21/1/2010 15:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2009
Da: Isernia
Inviati: 77
 Re: Lo spettro di Katrina
Forse c'entra proprio l'HAARP
http://www.indicius.it/archivio/haarp.htm

Ciao e si salvi chi può...

peonia
Inviato: 21/1/2010 16:10  Aggiornato: 21/1/2010 16:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Lo spettro di Katrina
RATFERRY

GRAZIE RAT! ERA QUESTO CHE CERCAVO DI VIDEO....


EMILIANO

Forse se ti studi un po' quello che aveva inventato Nikola Tesla quasi un secolo fa....puoi capire dove sono arrivati oggi, continuando le sue scoperte!

Intanto un link...
http://www.lostinn.com/lworld/tesla.htm

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Floh
Inviato: 21/1/2010 16:15  Aggiornato: 21/1/2010 16:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lo spettro di Katrina
Questi bastardi!!
Se solo li avessi tra le mani non potrei avere nessuna piatà esattamente come loro hanno nei confronti della gente del mondo!
I video su Katrina è stato straziante.
Ho 21'anni e non mi ero mai interessato a questa tragedia (4 anni fa pensavo ad altro), è stato forse ancora peggio del World Trade Center.
Poi mi chiedo, perchè avrebbero dovuto lasciarli li senza alcun aiuto?
A che scopo?
Davvero, se qualcuno ha una risposta, perfavore me la dia.
E per favore, se gli aiuti non arrivano di proposito...è moolto moolto probabile che il disastro sia stato causato da qualcuno, va bene essere scettici, ma non imbecilli.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
simone707
Inviato: 21/1/2010 16:48  Aggiornato: 21/1/2010 16:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2009
Da:
Inviati: 148
 Re: Lo spettro di Katrina
Peonia, scusa se rompo ... ma volevo sapere se hai letto la mia risposta nell'articolo precedente, quello che parla di Pio XII ??
Ciao e grazie

Fabrizio70
Inviato: 21/1/2010 16:49  Aggiornato: 21/1/2010 16:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Lo spettro di Katrina
Stiamo analizzando la possibilità di HAARP di provocare terremoti su questo thread :

http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=5533&forum=54&post_id=157708#forumpost157708

Dai dati finora avuti risulta impossibile , ecco un sunto ripreso da lì :

Citazione:

HAARP usa tecnologie comuni e conosciute fin dall'inizio dei tempi , le trasmissioni in radiofrequenza , che normalmente si dividono in bande per comodità in base al valore della frequenza utilizzata.L'impianto di HAARP in particolar modo trasmette nella banda delle HF (high frequency) che varia da 3 MHz a 30 MHz , in questa banda le frequenze a seconda della situazione possono rimbalzare tra la ionosfera e la terra e raggiungere l'altra parte del mondo con relativamente poca potenza , ma questa situazione non è costante e quindi non permette una sicurezza di collegamento certo, ed è questo l'aspetto militare.
Da questo preambolo quindi si possono escludere già due miti,quello dei terremoti (le onde HF rimbalzano , non penetrano la terra, i GPR (ground penetrating radar) utilizzano le frequenze VHF/UHF (Very HF/Ultra HF che variano da 30 MHz a 3 GHz)) e quello del controllo climatico (la ionosfera si trova fra i 60 e 450 km di distanza dalla superficie terrestre , non centra nulla con la troposfera che è quella porzione di atmosfera in cui avvengono i fenomeni climatici).
Ovviamente nulla impedisce che possano dire bugie , ma in questo caso c'è un problema , ovvero le antenne.
Per ogni frequenza utilizzata la lunghezza dell'antenna deve essere inversamente proporzionale , più è alta la frequenza utilizzata più è corta l'antenna , ad esempio il telefonino cellulare che avete in tasca ha un antenna di qualche centimetro perchè lavora con frequenze da 900-1800 MHz,quindi in base alla lunghezza dell'antenna si può stabilire la frequenza ottimale , che nel caso di HAARP corrisponde alla HF.
Quest'altra considerazione permette inoltre di smontare il mito del cosidetto controllo mentale , ho letto da qualche parte che per questo tipo di utilizzo servono le ELF (Extreme Low Frequency , da 3 a 30 Hz) , ma in questo caso l'antenna deve essere lunga decine di chilometri , esistono e vengono utilizzate per le trasmissioni ai sottomarini sott'acqua.
Se servono ulteriori chiarimenti chiedete pure...


Onde evitare doppioni per eventuali domande passate nel forum grazie.

Da segnalare per chi non lo sapesse che oltre HAARP ci sono pure gli impianti EISCAT (europeo) e Sura (russo) con le stesse caratteristiche...


P.S:cercasi anima pia per spiegare in parole povere perchè chavez accusa gli americani di aver provocato il terremoto , video nel forum , denghiù...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
rafterry
Inviato: 21/1/2010 17:09  Aggiornato: 21/1/2010 17:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Lo spettro di Katrina
Grazie del link!! questo non lo conoscevo!!

rilancio: http://amasci.com/tesla/tesla.html

peonia
Inviato: 21/1/2010 18:29  Aggiornato: 21/1/2010 18:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Lo spettro di Katrina
SIMONE707

Scusami non avevo letto il tuo commento al mio post nell'articolo precedente, in genere non mi risponde nessuno.....ora sto uscendo, al ritorno ti dettagliero' cosa intendevo dire e perche', dall'altra parte....
Grazie per il tuo apprezzamento.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Biko
Inviato: 21/1/2010 19:23  Aggiornato: 21/1/2010 19:23
So tutto
Iscritto: 21/12/2009
Da: T.A.Z everywhere
Inviati: 9
 Re: Lo spettro di Katrina
Autore: Floh Inviato: 21/1/2010 16:15:59

Questi bastardi!!
Se solo li avessi tra le mani non potrei avere nessuna piatà esattamente come loro hanno nei confronti della gente del mondo!
I video su Katrina è stato straziante.
Ho 21'anni e non mi ero mai interessato a questa tragedia (4 anni fa pensavo ad altro), è stato forse ancora peggio del World Trade Center.
Poi mi chiedo, perchè avrebbero dovuto lasciarli li senza alcun aiuto?
A che scopo?
Davvero, se qualcuno ha una risposta, perfavore me la dia.
E per favore, se gli aiuti non arrivano di proposito...è moolto moolto probabile che il disastro sia stato causato da qualcuno, va bene essere scettici, ma non imbecilli.
Invia un commento


e al peggio non cè mai fine:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6683

da qui puoi capire perchè hanno fatto quello che hanno fatto a New Orleans...

scrapolla
Inviato: 21/1/2010 19:41  Aggiornato: 21/1/2010 19:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: puglia, molto puglia
Inviati: 66
 Re: Lo spettro di Katrina
Rusos afirman EU causó terremoto en Haití ensayando proyecto HAARP

ho utilizzato google x tradurre dallo spagnolo ...

Citazione:
Ultimo avvertimento...
Cheto
Inviato: 21/1/2010 20:23  Aggiornato: 21/1/2010 20:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/12/2009
Da: Lugano
Inviati: 64
 Re: Lo spettro di Katrina
Il giornalista giapponese, di origine canadese Benjamin Fulford scriveva una settimana fa (poco dopo l'evento) un articolo sul suo blog, intitolandolo: The desperate, evil, Bush Nazis attack Haiti with a Tesla Earthquake machine. Secondo le sue fonti, il terremoto ad Haiti non sarebbe stato causato da HAARP ma da un'altra apparecchiatura USA sviluppata in base a tecnologie di Nikola Tesla. Per chi si volesse dare la briga di leggere tutto il suo articolo o il suo blog, è bene avvisare che le sue teorie, anche per chi fosse oramai abituato a tutto, vanno al di là di ogni immaginazione...

Summa scientia nihil scire
Cheto
Inviato: 21/1/2010 20:47  Aggiornato: 21/1/2010 20:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/12/2009
Da: Lugano
Inviati: 64
 Re: Lo spettro di Katrina
Chavez, da parte sua, afferma che gli USA hanno usato questo terremoto quale "allenamento" prima di scatenarsi contro l'Iran... RT (ex Russia Today): "Chavez: US weapon test caused Haiti earthquake". La giornalista Madina Kochenova commenta che anche i Verdi georgiani erano convinti che il terremoto di Tbilisi nel 2002 fosse stato di origine "artificiale", in questo caso tuttavia sotto accusa erano i Russi.

Summa scientia nihil scire
giovanni-
Inviato: 21/1/2010 23:36  Aggiornato: 21/1/2010 23:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/6/2009
Da: il vero problema siamo noi esseri umani.
Inviati: 64
 Re: Lo spettro di Katrina
Già nel 1915 Nikola Tesla rilasciò un’intervista al New York Times in cui affermò che era possibile alterare la ionosfera. Variando le frequenze in gioco ed i tempi di esposizione, si possono ottenere i seguenti risultati:


- influire in maniera drastica sul tempo atmosferico;
- provocare terremoti;
- interferire con le onde cerebrali di uomini ed animali;
- generare esplosioni nucleari senza ricaduta radioattiva;
- eseguire la tomografia della Terra;
- irradiare calore persino in bunker situati a grandi profondità;
- eliminare le comunicazioni su aree specifiche vaste, mantenendo quelle militari.


La ionosfera è simile ad una sottile pelle protettiva contro le particelle ad alta energia che viaggiano verso la Terra dal Sole.


Interessanti anche alcuni disegni.

alsecret7
Inviato: 22/1/2010 0:08  Aggiornato: 22/1/2010 0:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Lo spettro di Katrina
purtroppo dico anchio dico che ce dimezzo h.a.a.r.p. non ce niente da fare ormai e assodato le tecnologie esistono si puo fare qualsiasi cosa dal mutare il tempo ecc. e un arma invisibile e questa la forza ma esiste e ne vedremo sempre di peggio se non li siferma.

NiHiLaNtH
Inviato: 22/1/2010 1:23  Aggiornato: 22/1/2010 1:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Il giornalista giapponese, di origine canadese Benjamin Fulford scriveva una settimana fa (poco dopo l'evento) un articolo sul suo blog, intitolandolo: The desperate, evil, Bush Nazis attack Haiti with a Tesla Earthquake machine. Secondo le sue fonti, il terremoto ad Haiti non sarebbe stato causato da HAARP ma da un'altra apparecchiatura USA sviluppata in base a tecnologie di Nikola Tesla


appunto
le onde elettromagnetiche ( soprattutto microonde ) sono l'ideale se si vuole modificare il clima ma per scatenare un terremoto servono altre forme di energia

Freeanimal
Inviato: 22/1/2010 8:06  Aggiornato: 22/1/2010 8:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Lo spettro di Katrina
Ho vissuto il terremoto del Friuli del '76 e devo riconoscere che, dopo la devastazione, il Friuli è rinato economicamente e anche le chiese e i monumenti furono restaurati com'erano prima. A quell'epoca nessuno parlmava di H.A.A.R.P. né di altre forme di complotti. Un terremoto era un terremoto e basta. Oggi, la situazione è più complicata. In un'epoca postcolonialista, in cui lo sfruttamento delle popolazioni di colore da parte di noi bianchi continua in modi più sfumati, potrebbe trovare spazio anche una spiegazione razzista: i bianchi stanno sterminando i neri, attribuendone la colpa ad eventi naturali. Se l'Occidente ha le tecnologie per farlo, ne ha ancora di più la predisposizione mentale. Del resto, il Ku Klux Klan, non è nato in America? Il bianco anglosassone non è "schizzinoso" perfino verso noi italiani? Non è stato un gerarca nazista, sessanta anni fa, a definirci una razza negroide? Insomma, il vizietto, gli anglosassoni, ce l'hanno. Con l'organizzazione che gli USA possiedono, i ritardi e le lacune che sembrano verificarsi durante i soccorsi, sembrano un po' sospette. C'è qualcosa di losco in tutta questa storia, anche se il terremoto di Haiti è stato determinato da cause naturali. Si saprà mai la verità?

gparsifal
Inviato: 22/1/2010 10:26  Aggiornato: 22/1/2010 10:26
So tutto
Iscritto: 27/11/2008
Da:
Inviati: 29
 Re: Lo spettro di Katrina
Salve, non voglio "impelagarmi" in questioni cospirazionistiche o simili, o vedere la mano dell'uomo nei disastri, faccio solo una riflessione e mi scuso in anticipo se è stata già fatta da altri.
Mi chiedo, ma cosa succede agli Stati Uniti?
Il 21° secolo è quello del loro declino o semplicemente stanno mostrando il loro vero volto dopo essersi nascosti per anni dietro una patina dorata?
I "fatti" (e non le teorie) parlano chiaro:

gli Stati Uniti sarebbero una nazione così potente e ricca e simbolo di tante cose belle eccetto che per:

1) difendere il proprio territorio da attacchi ( 11 settembre);
2) incapace di fornire valido e tempestivo aiuto ai propri concittadini (Katrina);
3) disorganizzati nel prestare soccorso a popolazioni altrui (Haiti).

Ora, francamente, questo sarebbe indegno anche per la tanto bistrattata Italia...

Lor
Inviato: 22/1/2010 11:37  Aggiornato: 22/1/2010 11:37
So tutto
Iscritto: 22/1/2010
Da: Trieste
Inviati: 3
 Re: Lo spettro di Katrina
Siamo alle solite,proclami una cosa x poi farne completamente un altra! Come in Italia,vedi "processo breve"!!!

Decalagon
Inviato: 22/1/2010 11:47  Aggiornato: 22/1/2010 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Lo spettro di Katrina
Gparsifal, dimentichi che gli Stati Uniti, per fondare una loro società indipendente, hanno dovuto cancellarne un'altra con fucili e "acqua di fuoco". E i pronipoti dei sopravvissuti sono tutt'ora nelle riserve, come degli animali cacciati dalla loro terra natale.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Apocalippo
Inviato: 22/1/2010 12:02  Aggiornato: 22/1/2010 12:06
So tutto
Iscritto: 12/1/2010
Da:
Inviati: 29
 Re: Lo spettro di Katrina
Ma chi erano gli Stati Uniti prima che ci fossero gli americani? Inglesi e francesi. Europei. Noi. E' l'uomo bianco che, come in altre epoche hanno fatto altri popoli, ha dominato il mondo negli ultimi 200 anni, soggiogando chi gli faceva comodo tramite il colonialismo e tutti i suoi derivati. Ma credo che i segnali del ribaltamento dell'ordine mondiale come lo abbiamo conosciuto e come lo conosciamo siano abbastanza evidenti: ora tocca all'Asia e agli asiatici. Si prenderanno ciò che vogliono, e vedremo se saranno tanto più clementi di noi.

...ehm, scusate se sn andato un po OT, ma ero preso dalle mie elucubrazioni.

simone707
Inviato: 22/1/2010 13:02  Aggiornato: 22/1/2010 13:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2009
Da:
Inviati: 148
 Re: Lo spettro di Katrina
Figurati, non c'è nessun problema. Aspetto (se ne hai voglia) il tuo 'chiarimento'.
Ciao

blu23
Inviato: 22/1/2010 13:20  Aggiornato: 22/1/2010 13:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Lo spettro di Katrina
MI dispiace, ma sulla questione HAARP sono scettico. Penso che difficilmente la causa del terremoto ad Haiti sia causa di questo sistema d'arma. Molto più probabile una sciagura naturale e conseguente sciagura umana capitanata dalle inosidabili forze USA che sul come crear sciagure hanno un esperienza invidiabile.

Se veramente HAARP fosse in grado di fare quanto detto da Tesla, i giochio sarebbero finiti da un pezzo. Gli USA hanno sempre fatto bella mostra dei loro giocattoli di morte davanti alle telecamere del mondo intero. L'hanno fatto con la bomba atomica l'hanno fatto con la tecnologia stealth e potrei andare avanti a lungo. Se veramente possedessero un arma del genere il mondo sarebbe automaticamente ai loro piedi, non avrebbe più senso ribellarsi o competere con loro. Non esisterebbero Cina Russia India Brasile... tutti sarebbero ai loro piedi minacciati da questa immane mnacchina di morte. Mi dispiace ma al momento riumango molto scettico.

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
alsecret7
Inviato: 22/1/2010 13:50  Aggiornato: 22/1/2010 13:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Lo spettro di Katrina
mi spiace blu 23 ma queste armi esistono non sempre viene rivelato tutto ma quando mai. in efetti molti paesi sono sotto ricatto per queste tecnologie l'america non e piu una potenza economica ma quella tecnoloogica si, anche la russia a un sistema h.a.a.r.p. ma gli stati uniti un pelino di piu e sono piu perfidi ce anche una lotta interna tra loro quando e come usare certe armi ma ci sono. se anno tecnologia aliena figuriamoci cosa possono fare credimi.

adanos
Inviato: 22/1/2010 15:05  Aggiornato: 22/1/2010 15:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/6/2006
Da: Camin (zona tipica delle chemtrails)
Inviati: 51
 Re: Lo spettro di Katrina
@ gparsifal

se proprio si deve seguire la tua logica che non prevede la premeditazione, allora mi sento di aggiungere il punto 4
4) talmente distratti da sganciare per errore 2 bombe atomiche su due citta giapponesi.


Citazione:
...La differenza fondamentale tra la Terra e Pandora è che l'atmosfera terrestre non è tossica per gli elohim nostrani.

p.s. http://it.wikipedia.org/wiki/Elohim


GgCc
Inviato: 22/1/2010 15:20  Aggiornato: 22/1/2010 15:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Lo spettro di Katrina
Il problema è che il disastro era previsto: leggetevi l'articolo " A Haiti Disaster Relief Scenario Was Envisaged by the US Military One Day Before the Earthquake" ( link: http://globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=17122 ). Per mè, stiamo assistendo ad un'invasione mascherata da soccorso umanitario. Troppi militari, pochi civili...

Paulo
Inviato: 22/1/2010 15:26  Aggiornato: 22/1/2010 15:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Lo spettro di Katrina
Una domanda che occorre porsi, invece:
Israel harvesting organs in Haiti?

Floh
Inviato: 22/1/2010 16:54  Aggiornato: 22/1/2010 16:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lo spettro di Katrina
@ Biko

Grazie per il link

Dunque il motivo è il razzismo...
ad ogni modo un presidente nero costretto ad essere razzista ha davvero dell'assurdo...

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Biko
Inviato: 22/1/2010 18:01  Aggiornato: 22/1/2010 18:01
So tutto
Iscritto: 21/12/2009
Da: T.A.Z everywhere
Inviati: 9
 Re: Lo spettro di Katrina
Autore: Floh Inviato: 22/1/2010 16:54:14

Dunque il motivo è il razzismo...
ad ogni modo un presidente nero costretto ad essere razzista ha davvero dell'assurdo...


Beh quando cè stato Katrina nn cera Obama...io lo vedo come un pretesto per aprirsi nuove

vie nel Sud America aprendo nuove basi militari come hanno fatto in Colombia o in Messico

ultimamente...non solo razzismo,ma anche sovrapopolazione e il mettere a tacere la parte +

povera e che si può bistrattare in allegria....come hanno nascosto i morti di quel tornado

immagina quante altre ne avranno potuto nascondere

Floh
Inviato: 22/1/2010 20:08  Aggiornato: 22/1/2010 20:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lo spettro di Katrina
Si nel caso di Port au prince quoto in toto il tuo post, ma parlando invece di New Orleans e South Dade, che motivazioni si possono trovare oltre al razzismo? Comunità abitate maggiormente da neri.....
Ovviamente non giustifico in alcun modo il comportamento tenuto ad Haiti, ma credo sia ancora più raccapricciante essere abbandonati a morte certa dal proprio paese...senza neanche essere stati avvisati di ciò che sarebbe successo! (ricorda molto l'Abruzzo, ma almeno noi i soccorsi li abbiamo mandati...)
E il "bello" è che queste cose nessuno le sa...

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
-Sintesi-
Inviato: 22/1/2010 21:03  Aggiornato: 22/1/2010 21:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Toscana
Inviati: 73
 Re: Lo spettro di Katrina
Ho letto due affermazioni di qualcuno, non ricordo chi, che si è definito scettico.

La prima diceva che se gli Usa avessero davvero haarp, allora i giochi sarebbero già finiti. Non ha capito che l'obbiettivo degli Usa non sono gli Usa stessi ma il NWO... e che fin'ora han proceduto senza intoppi... anche perchè, e qui vengo alla seconda obiezione, lo scopo delle guerre non è mai stato vincere le guerre, ma distruggere le economie, e questo è sempre stato un successo...

Poi c'è la variabile russa... come Wilcock dice qua: http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5681.7 e chi non l'ha letto dovrebbe farlo.

Ogni uomo scambia i limiti della sua prospettiva con i limiti del mondo intero.
A. Schopenhauer
Redazione
Inviato: 22/1/2010 21:25  Aggiornato: 22/1/2010 21:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo spettro di Katrina
FLOH: "parlando invece di New Orleans e South Dade, che motivazioni si possono trovare oltre al razzismo? Comunità abitate maggiormente da neri....."

Comunità che sono state convenientemente spazzate via dall'acqua, i cui terreni sono stati letteralmente TOLTI agli ex-proprietari con trucchi legali ignobili, e che sono stati poi riacquistati a due lire dagli imprenditori amici di Cheney, che ne hanno rifatto quartieri eleganti e puliti PER BIANCHI.

In proposito, non dimentichiamo un fatto simile avvenuto in Messico due anni fa: "Villahermosa come New Orleans?"

La tecnica è sempre la stessa. "Madre Natura" spazza, e l'uomo bianco raccoglie.

blu23
Inviato: 23/1/2010 0:43  Aggiornato: 23/1/2010 0:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Lo spettro di Katrina
Scusami alsecret7 ma se quanto dicessi fosse vero, non ci sarebbe assoluto bisogno di minacciare l'Iran o il Venezuela di turno... semplicemente i centri d'arricchimento sotterranei verrebero cancellati con L'HAARP e non ci sarebbe la necessità di tutta la menata con cui ci stanno ammorbando. Chavez sta sui coglioni??? Gli si scatena un terremoto di proporzioni bibliche sotto il culo e addio Chavez e gli USA si pappano le risorse petrolifere Venezuelane... Invece cosa fa il bel latino? degli americani se ne frega altamente e compra armi di ultima tecnologia da russi e cinesi. La Cina inizia ad atteggiarsi a nuovo padrone del mondo? Gli si fa capire di tenere bassa la cresta radendo al suolo la grande muraglia... Un terremoto... una vera disgrazia per gli amici con gli occhi a mandorla. Invece niente di tutto questo. Nemmeno minacce, in quanto questi opaesi mi sembra godano di buon margine di manovra internazionale.

La prima diceva che se gli Usa avessero davvero haarp, allora i giochi sarebbero già finiti. Non ha capito che l'obbiettivo degli Usa non sono gli Usa stessi ma il NWO... e che fin'ora han proceduto senza intoppi... anche perchè, e qui vengo alla seconda obiezione, lo scopo delle guerre non è mai stato vincere le guerre, ma distruggere le economie, e questo è sempre stato un successo...

Amico Sintesi se l'HAARP facesse davvero quanto dite, il progetto per il NWO non procederebbe senza intoppi... Ma sarebbe gia una realtà ultra acclarata modello 1984. Sulla seconda obiezione posso dirti che le economie si distruggono in tutt'altro modo, in particolare quella di Haiti non mi sembra necessitasse di qualche aiutino dalla Ionosfera (spero d'aver menzionato la "sfera" giusta se no correggetemi). Anche per l'Abruzzo si è parlato di HAARP ma non penso che gli abruzzesi abbiano sollecitato i pruriti imperialisti degli americani, ne la nostra economia, se pur traballante, è stata messa in ginocchio.

La tecnica è sempre la stessa. "Madre Natura" spazza, e l'uomo bianco raccoglie.

Purtroppo penso che questa sia la tesi corretta... Anche se i segni della Madre paiano molte volte incomprensibili e indecifrabili

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
alsecret7
Inviato: 23/1/2010 3:46  Aggiornato: 23/1/2010 3:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Lo spettro di Katrina
mi spiace ma io penso sia cosi il bello e propio questo che non devi distruggere tutti ma solo chi vuoi, cioe i paesi piu poveri non quelli ricchi. quelli ricchi ti servono sono loro che ti danno la forza per esistere. e li il giochetto l'iran non lo devi distruggere ma conquistare che un po diverso se lo distruggi che ci fai niente, i paesi devono solo diventare occidentali e consumistici ecco dove il nwo e poi non ci sono solo i terremoti ma anche i cambiamenti climatici che H.A.A.R.P. puo fare INSIEME ALLE SCIE CHIMICHE. ormai non ci sono piu dubbi.

Spiderman
Inviato: 23/1/2010 9:52  Aggiornato: 23/1/2010 9:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
... ma se quanto dicessi fosse vero, non ci sarebbe assoluto bisogno di minacciare l'Iran o il Venezuela di turno... semplicemente i centri d'arricchimento sotterranei verrebero cancellati con L'HAARP e non ci sarebbe la necessità di tutta la menata con cui ci stanno ammorbando. Chavez sta sui coglioni??? Gli si scatena un terremoto di proporzioni bibliche sotto il culo e addio Chavez e gli USA si pappano le risorse petrolifere Venezuelane... Invece cosa fa il bel latino? degli americani se ne frega altamente e compra armi di ultima tecnologia da russi e cinesi. La Cina inizia ad atteggiarsi a nuovo padrone del mondo? Gli si fa capire di tenere bassa la cresta radendo al suolo la grande muraglia... Un terremoto... una vera disgrazia per gli amici con gli occhi a mandorla. Invece niente di tutto questo. Nemmeno minacce, in quanto questi opaesi mi sembra godano di buon margine di manovra internazionale.


Così però addio alle guerre. Chi produce armi pensi sia concorde a non scatenare guerre? Io dico di no, poi ad usare sempre la stessa tecnica fa insospettire troppo. Dipende dai casi, dove fa comodo una guerra si fa la guerra e dove necessita altro si scatena altro. Un colpo al cerchio e uno alla botte, questi ragionano così.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
blu23
Inviato: 23/1/2010 10:22  Aggiornato: 23/1/2010 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Lo spettro di Katrina
mi spiace ma io penso sia cosi il bello e propio questo che non devi distruggere tutti ma solo chi vuoi, cioe i paesi piu poveri non quelli ricchi. quelli ricchi ti servono sono loro che ti danno la forza per esistere. e li il giochetto l'iran non lo devi distruggere ma conquistare che un po diverso se lo distruggi che ci fai niente, i paesi devono solo diventare occidentali e consumistici ecco dove il nwo e poi non ci sono solo i terremoti ma anche i cambiamenti climatici che H.A.A.R.P. puo fare INSIEME ALLE SCIE CHIMICHE. ormai non ci sono piu dubbi.

Scuasa ma a questo punto perchè non sono stati distrutti anche Bosnia Serbia e Kosovo??? E Timor est??? Scusami ma il tuo discorso non ce lo vedo prorprio, se fossi un Generale (e soprattutto un politico che deve rispondere delle bare che tornano a casa sotto il pesante occhi del mainstream) userei questa ipertecnologia distruttiva appositamente dove potrei trovare un nemico agguerrito e che mi può mettere in difficoltà... Non certo ad Haiti...

Così però addio alle guerre. Chi produce armi pensi sia concorde a non scatenare guerre? Io dico di no, poi ad usare sempre la stessa tecnica fa insospettire troppo. Dipende dai casi, dove fa comodo una guerra si fa la guerra e dove necessita altro si scatena altro. Un colpo al cerchio e uno alla botte, questi ragionano così.

Hai proprio ragione Spiderman, la lobby militare-industriale non permetterebbe mai la creazione di un arma che li metta fuori dai giochi.

Quando si parla di HAARP si parla anche di altre sue presunte capacità militari... Delle scie chimiche non parlo 1) perchè non è il thread 2) perchè conosco poco il problema ed in manioera confusa. Tornando ad HAARP mi dispace, ovviamente rispetto la vostra idea ma penso che se vuoi distruggere un bunker sotterraneo gli USA siano ancora costretti ad usare questo.

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
Al2012
Inviato: 23/1/2010 11:37  Aggiornato: 23/1/2010 11:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Lo spettro di Katrina
<< Haiti, "no alle adozioni veloci"
LINK

(…) Da dieci giorni l’inferno confina con Haiti.
E dall’orlo del baratro la voce di Fiammetta Cappellini si è sempre fatta sentire. (…)

(…) E sciacalli ancora in azione? Tra tutto il resto, si avverte la mancanza di un’autorità?
Come sempre qua le autorità sono molto assenti. Quello che ho visto di persona non lo chiamerei sciacallaggio. Però immagino che ci siano stati episodi del genere e sono certa che si moltiplicheranno in modo gravissimo col passare dei giorni

Sciacalli per sopravvivere o per delinquere?
Quello che ho visto io, per sopravvivere (…)>>


Ho evidenziato queste domande perché ho avuto la sensazione che nelle notizie dei vari telegiornali si mettesse in evidenza, troppa evidenza, il problema dello sciacallaggio come se la gente cercasse di impadronirsi di generi superflui mentre probabilmente cercava di recuperare materiali di prima necessità per la sopravvivenza ….

°°°

<< HAITI. Fiammetta Cappellini di Avsi: «Evacuare? non ci penso proprio»
LINK

Haiti, Fiammetta e Alessandro: una grande madre e un piccolo italiano
LINK

HA IL TERRORE negli occhi Fiammetta Cappellini, mentre ripercorre nella memoria, e racconta al telefono e via mail, le terribili ore successive al devastante terremoto ad Haiti.
LINK>>


°°°

“Capire … significa trasformare quello che è"
al-ghaffar
Inviato: 24/1/2010 11:04  Aggiornato: 24/1/2010 11:04
So tutto
Iscritto: 21/8/2009
Da: Sàvatthi,Selva del vincitore,parco di Anàthapindiko
Inviati: 7
 Re: Lo spettro di Katrina
Non ho letto tutti i commenti, d'altra parte ognuno può pensarla come vuole. Vorrei solo far notare un'analogia tra New Orleans e Haiti : a New Orleans ci sono sempre stati moltissimi Haitiani. che professano il Voodo,forse l' imperialismo del nwo ha voluto colpire proprio il Voodo per timore del potere di Baron Samedi !!!

Floh
Inviato: 24/1/2010 15:06  Aggiornato: 24/1/2010 15:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lo spettro di Katrina
Credo che ci si stia concentrando troppo sul'HAARP...quando in realtà esistono tecnologie ben diverse per catenare terremoti. (vedi link)
Armi sismiche

Chi intende approfondire può leggere su Comedonchisciotte quest'interessante articolo: Haiti: Un terremoto artificiale provocato dagli USA?

Dall'articolo:
"Dalla fine degli anni '70, gli Stati Uniti hanno enormemente migliorato la ricerca sulle armi sismiche. Secondo questo rapporto russo, al giorno d'oggi gli USA utilizzano generatori di impulsi, al plasma e a risonanza, in tandem con bombe Shockwave (a onde di choc).
[...]
Per quanto riguarda l'obiettivo finale di questi esperimenti, dice il rapporto, si trattava della pianificazione della distruzione dell'Iran per mezzo di una serie di terremoti al fine di neutralizzare l'attuale governo islamico."

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Freeman
Inviato: 24/1/2010 17:56  Aggiornato: 24/1/2010 17:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Un'altra coincidenza:
- l'11 settembre 2001 era in corso nei cieli d'America una grossa esercitazione, e poi *boom*.
- il 7 luglio 2005: mentre è in corso un'esercitazione che implica l'ipotesi di esplosione di bombe nella metro, che succede? *boom* le bombe schioppano sul serio: "[...] POWER: Alle nove e mezzo di questa mattina stavamo svolgendo per una compagnia qui a Londra una esercitazione che si basava sull’ipotesi dello scoppio simultaneo di più ordigni esattamente alle stesse stazioni ferroviarie dove questa mattina è accaduto quanto sappiamo, così ancora ho i brividi per l’accaduto."
Già così fa ridere (o è inquietante, dipende dal vostro spirito). Ma non è finita qui.

L'11 gennaio 2010, un'altra fortunata coincidenza.

Il terremoto devasta Haiti il 13 gennaio; ma dal lunedì precedente, l’11, il SOUTHCOM (il comando Sud del Pentagono, che si occupa dell’America latina) aveva in corso un’esercitazione «basata su uno scenario che comportava l’avvio di soccorsi ad Haiti dopo un uragano». Sicchè quando scoppia il disastro, il SOUTHCOM «decide di passare dalla simulazione al reale» (go live); ed è «in grado di intervenire ad Haiti rapidamente, perchè i sistemi erano già caricati sui bancali a Miami in preparazione dell’esercitazione che è stata cancellata».

Lo ha rivelato in perfetta buona fede un funzionario governativo americano, Jen Demay, il gestore tecnico della Defense Information Systems Agency (DISA). Che cos’è la DISA? Si tratta di un importante ma semi-ignoto ente del Pentagono che, nel suo sito web, si autodefinisce «un’agenzia di supporto al combattimento», che organizza e garantisce le comunicazioni in situazioni belliche, soprattutto attraverso la Rete, per abilitare in ogni condizione «le capacità di comando e controllo», nonchè «ogni missione della coalizione» (http://www.disa.mil/).
(fonte)

E' da verificare, ma non mi stupirei se fosse tutto vero.

Ora, è mai possibile che quasi ogni volta che ci sia un grosso evento catastrofico, ci sia nella zona un'esercitazione militare in corso, che simula ESATTAMENTE quello scenario?
No, pensateci un attimo, quante probabilità ci sono che non solo avvenga un'esercitazione militare NELLO STESSO LUOGO e più meno NELLO STESSO MOMENTO della sciagura, ma che lo scenario di quella simulazione sia UGUALE o MOLTO SIMILE all'evento che poi accade "spontaneamente"?
E questo accade con una frequenza tale che solo un idiota potrebbe credere ad una "coincidenza" (anzi, ad una catena incredibile di coincidenze...).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Al2012
Inviato: 25/1/2010 15:42  Aggiornato: 25/1/2010 15:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Lo spettro di Katrina
programma di Lucia Annunziata con intervista a Bertolaso da Haiti
qui sito Rai
LINK

Qui su youtube
In 1/2 Ora - Da Haiti con Bertolaso Parte 1di3
http://www.youtube.com/watch?v=g3z5gV1GOVg
http://www.youtube.com/watch?v=tj23rTGIPHc
http://www.youtube.com/watch?v=HaLUfYvgZsg

“Capire … significa trasformare quello che è"
Andrea_1940
Inviato: 25/1/2010 16:19  Aggiornato: 25/1/2010 16:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo spettro di Katrina
Freeman, vista l'evidente pistola fumante che rivelerebbe l'ipotesi e' quantomeno affascinante.

Se digito "Jen Demay Defense Information Systems Agency" arrivo su link di LC e su quello della Citta' di Ariano (che mi sembra abbiano stesse sorgenti) ma niente sulla rivelazione originale in "perfetta buona fede".

Puoi fornire il link della dichiarazione? grazie.

Freeman
Inviato: 25/1/2010 16:36  Aggiornato: 25/1/2010 17:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Puoi fornire il link della dichiarazione? grazie.

L'articolo originale è qui:
http://www.nextgov.com/nextgov/ng_20100115_9940.php
(trovi il link negli articoli da te citati)

Estraggo:

On Monday, Jean Demay, DISA's technical manager for the agency's Transnational Information Sharing Cooperation project, happened to be at the headquarters of the U.S. Southern Command in Miami preparing for a test of the system in a scenario that involved providing relief to Haiti in the wake of a hurricane. After the earthquake hit on Tuesday, Demay said SOUTHCOM decided to go live with the system. On Wednesday, DISA opened up its All Partners Access Network, supported by the Transnational Information Sharing Cooperation project, to any organization supporting Haiti relief efforts.

The information sharing project, developed with backing from both SOUTHCOM and the Defense Department's European Command, has been in development for three years. It is designed to facilitate multilateral collaboration between federal and nongovernmental agencies


Ma tu guarda se questo non è CULO allo stato puro: ci hanno messo 3 anni per sviluppare il sistema di cooperazione integrata, ed il giorno che parte la simulazione del soccorso ad Haiti colpita da un uragano, arriva il terremoto. E testano il sistema "live".
No, dai, ma questi ci prendono davvero per il culo -.-

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Nores
Inviato: 26/1/2010 15:29  Aggiornato: 26/1/2010 15:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Lo spettro di Katrina
Rimando a questo per le sensazioni.
http://oggilesciecomiche.blogspot.com/2010/01/oggi.html
Complimenti a tutti. La gratificazione personale non rispetta nessuno, vedo.

Freeman
Inviato: 26/1/2010 17:55  Aggiornato: 26/1/2010 18:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Complimenti a tutti. La gratificazione personale non rispetta nessuno, vedo.

Stai parlando di te, immagino. Perché ho letto quel tuo post, ma non significa NULLA ed ha attinenza prossima allo zero con quanto qui trattato. Specie se arrivi fiondato qui dentro credendo di saperla lunga:
Citazione:
Non sono ancora stato su siti complottisti per timore di quello che potrei leggere, ma se i vari Marcianò, Mazzucco, Randazzo e gente simile scriveranno una delle loro solite idiozie, stavolta non mi faranno ridere.

Ammettendo, e dimostrando, di non aver letto niente. A me invece fa sorridere questo tuo lutto molto naif e "politically correct", in tono con il senso di offesa per gli insensibili complottisti che fanno sciacallaggio sulle "povere vittime"... dove l'ho già sentita questa?...

Ma proseguiamo:
Citazione:
Molti diranno che quei soldi sosterranno oscuri poteri militari e di non fornire alcun aiuto economico. Queste persone sono disgustose e per quel che mi riguarda, se le loro parole convinceranno anche solo una persona a non contribuire con 1 euro che aveva voluto donare, saranno correi di una serie di morti che rei non ha, essendo dovute a cause naturali.

Complimenti anche a te per l'inutilità di quanto hai scritto (nonché per il maldestro tentativo di dirottare 4 visite al tuo blog).

Che c'entra la pietà per le vittime con i dubbi ed alcuni FATTI espressi qui, tra cui la coincidenza innegabile della strana "esercitazione" partita 36 prima del terremoto?
Se solo avessi letto, invece di venire qua a nutrire il tuo ego ed a sparare a zero sui "soliti complottisti"...

Vorrei anche capire in base a quale oscuro ragionamento logico chi postula che la cosa puzzi non dovrebbe aver contribuito al "sollievo" delle vittime (come ha fatto il sottoscritto): comunque siano andate le cose e chiunque sia stato, gli haitiani restano vittime ed hanno bisogno di aiuto.
Ovviamente, se a gestire gli aiuti sono gli stessi che hanno organizzato l'esercitazione "premonitrice"...

Citazione:
Alle volte la terra trema. Non è una vendetta. Non è conseguenza di nulla, se non di principi geofisici. Non possiamo farci niente, se non contribuire, anche solo in minima parte e nella quantità possibile (fosse anche niente, ma motivato da un’impossibilità e non da SCUSE IDIOTE) a sistemare le conseguenze

Forse dovresti girare questa tua indignazione al generale Mini e a tutti i militari che affermano da anni che esistono le armi per provocare terremoti e alterare il clima. Documentarsi prima di indignarsi per 4 lire, no, eh?

Se documentandomi scopro che ESISTE la possibilità di provocare artificialmente un terremoto, e che i militari sono interessati alla faccenda da decenni, nonché che meno di due giorni prima del terremoto si organizza una massiccia esercitazione che simula gli aiuti ad Haiti colpita da un uragano, permetti che per rispetto alla mia intelligenza devo farmi venire almeno un dubbio minimo che la cosa puzzi?

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Lezik85
Inviato: 26/1/2010 18:16  Aggiornato: 26/1/2010 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Molti diranno che quei soldi sosterranno oscuri poteri militari e di non fornire alcun aiuto economico. Queste persone sono disgustose e per quel che mi riguarda, se le loro parole convinceranno anche solo una persona a non contribuire con 1 euro che aveva voluto donare, saranno correi di una serie di morti che rei non ha, essendo dovute a cause naturali.


Tranquillo, c'ha già pensato Bertolaso a smorzare gli animi solidali (ad intermittenza).

Fuoco
Inviato: 26/1/2010 20:01  Aggiornato: 27/1/2010 0:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2005
Da: Gaia
Inviati: 43
 Re: Lo spettro di Katrina
... ODDIO

...grazie Massimo per quest'articolo...
la situazione attuale REALE
(soprattutto le sua vera causa,
la presente MILITARIZZAZIONE di Haiti)
me l'ero completamente persa...

so di dire una cosa scontata....ma mi stupisco ancora
di come questo genere di informazioni siano completamente
ASSENTI dai canali e media ufficiali ...

si sente solo parlare della quantità di soldi e di aiuti
inviati dall'occidente "generoso" ... salvo poi arrivare
a leggere deliri aberranti come le dichiarazioni di questo vescovucolo
(leggete in fondo all'articolo, quale sarebbe la differenza
tra noi - i buoni - e l'islam - i cattivoni - .... )

vescovo delirante

"Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" (M. Gandhi)
Redazione
Inviato: 27/1/2010 0:02  Aggiornato: 27/1/2010 0:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo spettro di Katrina
Ciao Fuoco, ho corretto il tuo link, che allargava la pagina oltremisura.

(il codice "url" va messo sia prima che dopo il link).

Ciao

Nores
Inviato: 27/1/2010 10:22  Aggiornato: 27/1/2010 10:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Lo spettro di Katrina
Freeman, esattamente cosa non avrei letto, che contrasta con quanto detto?
A parte che in effetti sarebbe anche inutile leggere, visto che le cose sono sempre "I militari sono cattivi", "gli americani sono cattivi", "hanno armi che possono fare tutto", "non ci dicono cose fondamentali e la prova è che di queste cose non se ne sa nulla ed amen se sono in perfetto contrasto con la fisica, la chimica e la logica. Noi sappiamo". Ad ogni modo, purtroppo, ho letto.
Quanto al documentarsi, ti giro l'invito, aggiungendoci un SERIAMENTE.

Freeman
Inviato: 27/1/2010 12:56  Aggiornato: 27/1/2010 13:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Citazione:
Freeman, esattamente cosa non avrei letto, che contrasta con quanto detto?

Tutto. Del resto, se non hai letto, come fai a dirlo? Perché lo hai detto tu, di non aver letto, e lo hai pure ripetuto.
Citazione:
A parte che in effetti sarebbe anche inutile leggere

Lo vedi? Sai già tutto, quindi perché senti il bisogno di venire qua dentro a portare il tuo (malriposto) sdegno?
E' evidente, se mi fai quella domanda, che non hai letto il mio ultimo post, né quello precedente.

Soprattutto, come fai ad affermare che "... amen se sono in perfetto contrasto con la fisica, la chimica e la logica", quando non sai per tua stessa ammissione neanche di cosa si parla? Preveggenza? Sei un fenomeno paranormale anche tu? Chiamo il CICAP?

Ah, un momento, alla fine ammetti di esserti degnato di leggere, "purtroppo" (eh, ci vuole pazienza, che vuoi fare, "purtroppo" prima di parlare di qualcosa bisogna almeno conoscerla).

Citazione:
Quanto al documentarsi, ti giro l'invito, aggiungendoci un SERIAMENTE.

Va bene. Del resto lo sanno tutti che "i complottisti" per default le informazioni le prendono dal pescivendolo all'angolo. Però, prima di girare ad altri consigli mai dati, potresti rileggere il mio ultimo post?

In particolare, è abbastanza SERIO per te che il dirigente tecnico di un ente para-governativo dichiari così bellamente che c'era un'esercitazione in corso assieme al SOUTHCOM (l'ennesima "incredibile coincidenza") che prevedeva di aiutare la popolazione di Haiti? E' ufficiale, il link è là, và e leggi.
Ti riposto l'estratto qua:
On Monday, Jean Demay, DISA's technical manager for the agency's Transnational Information Sharing Cooperation project, happened to be at the headquarters of the U.S. Southern Command in Miami preparing for a test of the system in a scenario that involved providing relief to Haiti in the wake of a hurricane. After the earthquake hit on Tuesday, Demay said SOUTHCOM decided to go live with the system. On Wednesday, DISA opened up its All Partners Access Network, supported by the Transnational Information Sharing Cooperation project, to any organization supporting Haiti relief efforts.

E quanto è SERIO un alto ufficiale dell'esercito italiano quale è il gen. Fabio Mini, quando dalle pagine dell'autorevole rivista Limes parla candidamente, come di cosa assodata, del fatto che esistono armi in grado di alterare il clima e di causare terremoti? E' vero o non è vero che negli ultimi decenni gli ambienti militari si sono dedicati con sempre maggiore impegno alla ricerca di armi per il controllo del clima e del "terreno di battaglia" in generale?
Cerca in rete la biografia del generale Fabio Mini per capire che non è certo l'ultimo fesso arrivato, né è di certo un "complottista", qualunque cosa significhi per te.

Forse, te lo ripeto, la tua indignazione da quattro soldi e le tue sparate sulla "chimica, la fisica, la semiologia semantica, la genetica molecolare, l'avuncologratulazione meccanica, ecc." dovresti girarle a loro: a Jean Demay, a Fabio Mini ed a tutti coloro che hanno depositato brevetti per il condizionamento/controllo climatico & company.

Comunque sia, resta intonso il non-sequitur logico complottisticattivi-negazionedegliaiuti. A proposito di "seriamente" e di "logica".

A chiosare, per riassumere il nocciolo della faccenda, mi auto-cito:
Citazione:
Se documentandomi scopro che ESISTE la possibilità di provocare artificialmente un terremoto, e che i militari sono interessati alla faccenda da decenni, nonché che meno di due giorni prima del terremoto si organizza una massiccia esercitazione che simula gli aiuti ad Haiti colpita da un uragano, permetti che per rispetto alla mia intelligenza devo farmi venire almeno un dubbio minimo che la cosa puzzi?

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Nores
Inviato: 27/1/2010 14:56  Aggiornato: 27/1/2010 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Lo spettro di Katrina
I casi della vita, eh? Dove dico che ho letto non hai commentato se non in ultima battuta dopo aver fatto tutto il tuo simpatico teatrino in cui dici che sono brutto e cattivo, eh?
Vabbè, metodi complottisti che persino un anticomplottista improvvisato come Riotta conosce.
Scommettiamo che a ben cercare ci sono coincidenze di ogni tipo ogni giorno e che vengono fuori solo quando succede qualcosa?
E Mini direi che si è già mostrato molto facilmente interpretabile dai complottisti a causa di affermazioni su Owning the weather, usate a sproposito dagli sciachimisti vari. Che poi bisogna anche vedere cosa abbia detto esattamente...
Che razza di potenza dovrebbe avere un'arma per provocare un terremoto di quella potenza? Ti rendi conto che è assurdo? E se tiri in ballo HAARP, sappi che non basta.

Il sequitur logico c'è eccome: spesso si leggono frasi del tipo "i militari gestiranno i soldi che mandate per fare altre delle loro segretissime operazioni e non per aiutare la gente, quindi non aiutate". Ti sembra logico adesso che mi faccia schifo chi dice così? E visto che le "segretissime" e "pericolosissime" operazioni (di cui nessuno sa nulla tranne i complottisti che, chissà come, ne sanno anche i dettagli, per pura scienza infusa, immagino, oltre che per stravolgimenti di dichiarazioni e di documenti) sono sulla bocca dei complottisti... trai le conclusioni.

Per rispondere alla domanda con una risposta data non so più quante volte... dubbi legittimi, se si ascoltassero le risposte e non si filtrassero solo quelle che si vogliono sentire.

Freeman
Inviato: 27/1/2010 15:21  Aggiornato: 27/1/2010 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Va bene, non sai rispondere.
Salutami la coerenza quando la incontri.

Visto che ti piace mettere tutto nel calderone dei "complottisti" (chi saranno mai costoro?), ti faccio notare che continui a girarci intorno, a generalizzare senza rispondermi nel merito:
- "scommettiamo che a ben cercare...", ma non mi fai vedere nulla, dai cerca e smentiscimi: quante esercitazioni massicce che coinvolgevano i militari sono state svolte in quell'area che prevedevano la simulazione di un soccorso alla popolazione di Haiti a seguito di calamità naturale negli ultimi, diciamo, 10 anni? e a Londra? quante esercitazioni che prevedevano l'esplosione di bombe nella metro, nelle stesse stazioni dove si sono verificate le vere esplosioni?;
- "Mini si è già mostrato facilmente interpretabile dai complottisti a causa di affermazioni su Owning the weather", a parte l'italiano improbabile, che cazzo c'entra? Le ha dette o non le ha dette quelle cose? E se le ha dette, stai dicendo che è un "complottista" o che mente o che sono interpretabili in qualsiasi senso?
- "Che poi bisogna anche vedere cosa abbia detto esattamente", l'ho citato alla lettera, è scritto là, c'è poco da interpretare; per il resto Google is you friend, se ti prendessi 1 minuto di tempo a leggere quel che posta le gente invece di partire in quarta come un cretino;
- "Che razza di potenza dovrebbe avere un'arma per provocare un terremoto di quella potenza? Ti rendi conto che è assurdo?", e tu che ne sai? Sei un fisico, un geologo, tutte e due le cose assieme e chissà cos'altro?
- "E se tiri in ballo HAARP, sappi che non basta", mai detto il contrario, HAARP l'ha tirato in ballo il solito Mini, se ti interessa, anche se solo en passant.
- "Il sequitur logico c'è eccome: spesso si leggono frasi del tipo "i militari...", spesso? dove? l'hai letta qua? l'ho detta io o qualcun altro qua? altra generalizzazione campata sul nulla. Anzi, campata dul pregiudizio ("lo so come siete, VOI complottisti").
- "E visto che le "segretissime" e "pericolosissime" operazioni (di cui nessuno sa nulla tranne i complottisti che, chissà come, ne sanno anche i dettagli, per pura scienza infusa, immagino, oltre che per stravolgimenti di dichiarazioni e di documenti) sono sulla bocca dei complottisti... trai le conclusioni.", l'unica triste conclusione che traggo è che non sai leggere.
- "Per rispondere alla domanda con una risposta data non so più quante volte... dubbi legittimi, se si ascoltassero le risposte e non si filtrassero solo quelle che si vogliono sentire.", va bene, completa tu il puzzle, allora. Dammi tu i pezzi mancanti, dai, dovrebbe essere facile: quali sono le informazioni che avrei filtrato?

Una postilla: qui non sei a "impallina il cospirazionista", mi spiace, il gruppo dei "cospirazionisti" non esiste se non nelle menti di chi vede il proprio quadro di riferimento traballare al minimo dubbio, e preferisce inserire nello stesso mazzo tutti coloro che dubitano di una qualsiasi "versione ufficiale" a qualsiasi titolo anche con posizioni ed argomenti molto differenti tra loro. Per sua comodità, ma in maniera del tutto arbitraria e naif.

Quindi, se vuoi discutere con me, come prima cosa abbandona il "voi" tanto caro a gente come elepink (gli è stato fatto notare più volte che non esiste un "voi" ma lui persiste): non siamo allo stadio, e non vedo squadre schierate.
Secondo: io rispondo solo per me stesso, non rappresento alcuna categoria né "metodo". Preferisco confrontarmi sul merito dei MIEI dubbi personali. Per cui, la prossima volta che scrivi "tipico di voi complottisti" te ne vai a fare in culo senza passare dal via. Giusto per chiarezza.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Nores
Inviato: 27/1/2010 15:35  Aggiornato: 27/1/2010 15:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Lo spettro di Katrina
Pecchiamo un po' di egocentrismo, eh? Ti faccio notare che le mie frasi non rivolte direttamente ad una tua risposta sono tratte da un blog, quindi necessariamente rivolte al plurale.
"Spesso si leggono" non ha nulla a che vedere con "Tu hai detto". Lo capisci, vero?
Per la cronaca, proprio il fatto che si dubiti della "versione ufficiale" per motivi diversi, ma negli stessi punti e tutte le motivazioni abbiano "prove certe" forse dovrebbe far venire a te qualche dubbio.
Per il resto ti rispondo citandoti.

"L'unica triste conclusione che traggo è che non sai leggere".

Freeman
Inviato: 27/1/2010 15:55  Aggiornato: 27/1/2010 16:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina


Citazione:
Ti faccio notare che le mie frasi non rivolte direttamente ad una tua risposta sono tratte da un blog

Certo, però sei venuto a sventolarle qua dentro riferendoti a quanto scritto qui dentro.
E le hai ribadite in un tuo post rivolgendoti a me, quindi?...

Citazione:
"Spesso si leggono" non ha nulla a che vedere con "Tu hai detto". Lo capisci, vero?

Lo capirei meglio se non usassi le tue frasi-discount rivolgendoti a me, e soprattutto a quello che tutti abbiamo scritto QUI. E' inutile che tu scriva "Spesso si leggono" per giustificare il tuo post, quando di quelle frasi che si "dovrebbero leggere" in questo thread non ce ne sono. Lo capisci, questo?
E poi, "metodi complottisti" e "sono sulla bocca dei complottisti" non sono frasi generiche rivolte ad un "gruppo"?

Attendo sempre che tu mi posti i tasselli mancanti che io avrei filtrato, nonché le "incredibili coincidenze" verificatesi "chissà quante altre volte". Ho idea che aspetterò a lungo, vedo già le avvisaglie concrete di un m.o. che porterà al vuoto pneumatico...

Un esempio:
Citazione:
Il sequitur logico c'è eccome: spesso si leggono frasi del tipo "i militari gestiranno i soldi che mandate per fare altre delle loro segretissime operazioni e non per aiutare la gente, quindi non aiutate". Ti sembra logico adesso che mi faccia schifo chi dice così?

Che c'entra la logica? E' una tua opinione, le opinioni non sono necessariamente "logiche".
Ma la vera questione è (ripeto): siccome QUI non l'ha detto nessuno, e tu invece sei venuto a postare le osservazioni QUI come se qualcuno lo avesse detto o addirittura come se fosse il nucleo della questione, posso chiederti CHE CAZZO C'ENTRA con l'articolo ed i relativi commenti?
Guarda che non sono venuto io sul tuo blog, l'hai postato tu il link qui dentro, sfoggiando indignazione da quattro soldi. Allora?

EDIT:
Citazione:
Per la cronaca, proprio il fatto che si dubiti della "versione ufficiale" per motivi diversi, ma negli stessi punti e tutte le motivazioni abbiano "prove certe" forse dovrebbe far venire a te qualche dubbio.

Daje col solito calderone generalista basato sul nulla. Questo che film era? Non l'ho visto...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
tdm
Inviato: 27/1/2010 20:31  Aggiornato: 27/1/2010 20:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Lo spettro di Katrina
Freeman potresti, per favore, rispondere a qualche domanda sulla tua autocitazione?

1) "Se documentandomi scopro che ESISTE la possibilità di provocare artificialmente un terremoto" dici tu. Domanda: puoi rendermi partecipe, visto che ti sei documentato, di come realizzare questa possibilità?

2) "e che i militari sono interessati alla faccenda da decenni, nonché che meno di due giorni prima del terremoto si organizza una massiccia esercitazione che simula gli aiuti ad Haiti colpita da un uragano," dici tu. Domanda: che senso ha organizzare un'esercitazione "anti-uragano" (semplifico) quando si "prospetta" un terremoto?

Freeman
Inviato: 27/1/2010 21:58  Aggiornato: 28/1/2010 7:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Ti rispondo limitatamente alla prima domanda, la seconda non ha senso (a meno che non voglia essere solo una provocazione, nel qual caso è un motivo in più per ignorarla).

Ovviamente so già dove vuoi andare a parare, e cioè al fatto che non esistono prove concludenti che indichino esattamente in che modo ed in quali condizioni sia possibile provocare un terremoto artificiale (in realtà sembrano esserci diversi modi/strumenti, la maggior parte dei quali si basano sulla teoria del famoso "Oscillatore di Tesla"). Quindi se la domanda non espressa è "da dove trai questa certezza?" la risposta è che c'è una mole di indizi e documenti tale da far dubitare che non si possa farlo. Dopotutto questi strumenti si stanno studiando da oltre un secolo...
Trattandosi poi di armi segrete, è naturale che non si trovi molto materiale in giro, specie di tipo "tecnico" (tuttavia molti interessanti documenti sono stati linkati nel thread aperto in proposito sul forum qui su LC).

Innanzitutto, come dicevo, si può partire dalle dichiarazioni del gen. Mini (a meno che qualcuno non voglia smentire le sue affermazioni), che lo dà praticamente per scontato, andando a ritroso nel tempo per rintracciare numerosi documenti che suggeriscono un "forte interesse" da parte dei militari nelle c.d. armi "sismiche" o "tettoniche". Non dico che uno dovrebbe fermarsi alla "prima parrocchia", ma se le parole di Mini vengono reiterate di continuo è perché, nell'ambiente delgi studi strategici e della geopolitica, hanno un altissimo peso specifico (è un po' come se un militare americano di primo piano avesse ammesso pubblicamente che esistono le irrorazioni nei cieli, ad esempio), visto che Mini è legato a filo doppio con la Nato e con gli USA, ed è un personaggio importante nei ranghi dell'esercito italiano (sebbene ora sia in "ausiliaria", un generale non va mai in pensione, come mi ricordava sempre mio zio, generale dei CC).
Del resto, durante la Guerra Fredda lo scontro tra USA e URSS si è combattuto anche sul terreno della ricerca di armi "non convenzionali", tra cui quelle climatiche e tettoniche avevano un ruolo di primo piano.

Abbiamo numerosi indizi in proposito, cercando in rete "seismic weapons" o "tectonic weapons" si trova un sacco di materiale interessante: alcune sono dichiarazioni ufficiali, altre semi-ufficiali.
Ad es. il Secretary of Defense William S. Cohen viene spesso citato per aver affermato in una conferenza nell'aprile del 1997: "Others are engaging even in an eco type of terrorism, whereby they can alter the climate, set off earthquakes or volcanos remotely, through the use of electromagnetic waves."... terrorismo ecologista che utilizza onde elettromagnetiche per generare terremoti ed eruzioni... ok, anche questa potrebbe essere propaganda, però punta sempre nella stessa direzione dell'affermazione tra le righe che si possa fare.
Poi ci sarebbe il "famoso" ufficiale sovietico del KGB Ten. Col. Akif Gasanov, le cui dichiarazioni vengono citate spesso (ma potrebbe trattarsi di propaganda antisovietica, non saprei): ""The information I received seemed fantastic. Certain scientists at the Academy of Sciences were working on problems associated with earthquakes. . . .[They] asserted that they could control and initiate earthquakes. . . . In their opinion, there were grounds to believe that a number of earthquakes that had occurred recently may well have been initiated through a remote control device or accidentally triggered directional influence on the earth’s core." Gasanov also said a series of quakes in the late 1980s—occurring from India to Central Asia—were the result of tectonic weapons tests."

Uno dei più famosi "pezzi" americani sulle ricerche russe per creare armi "tettoniche" è questo.

Insomma, il materiale indiziario anche di una certa importanza sull'attività dei militari nella ricerca e sviluppo di armi sismiche non manca.
Certo, "prove certe" non ce ne sono, ma non dimentichiamo che in tribunale non è raro che vengano irrogate condanne solo in base alla convergenza degli indizi.

Nel caso di specie, il sospetto è amplificato dalla bassa profondità dell'epicentro (intorno ai 10km), coniugata con la "strana coincidenza" dell'esercitazione (che, lo ricordo, prevedeva un coordinamento internazionale per il soccorso degli haitiani dopo un terribile uragano... capirai, MOLTO diverso dagli effetti di un terremoto, in effetti...).
Ecco perché la tua seconda domanda non ha senso: è come dire "scommetto che domani mattina, mentre passi sotto il viadotto di Via Cavour ti cade una tegola in testa e muori" e poi il fatto si verifica preciso preciso solo che invece di una tegola si tratta di un mattone.
A chiunque con un minimo di buon senso verrebbe il sospetto che dietro la "premonizione" ci sia la premeditazione... a meno di non pensare a fenomeni paranormali oppure ad un culo impossibile (che manco fare 5+1 al superenalotto con colonna singola).

EDIT: un video sul possibile funzionamento di una "macchina per terremoti" (in francese)

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
flombs
Inviato: 28/1/2010 3:00  Aggiornato: 28/1/2010 3:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da: Nibiru
Inviati: 49
 Re: Lo spettro di Katrina
@ Freeman

Invitandoti a non dar peso alle parole del debunker di turno, segnalo a te e alle altre persone interessate all'argomento due articoli interessanti apparsi su comedonchisciotte, in cui, tra le altre cose, si puntualizza che Chavez non ha mai accusato apertamente gli Stati Uniti di aver provocato il terremoto, come invece riportato da molti media ufficiali (tanto per diffamare un altro po' il leader venezuelano agli occhi del pubblico mainstream):

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6696

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6707

Personalmente, dopo un iniziale scetticismo, mi sono sorti parecchi dubbi quando sono venuto a sapere della esercitazione. Secondo me, se la notizia è confermata, è una prova quasi schiacciante, visti gli illustri precedenti in operazioni false-flag (in questo caso, no-flag) che ben conosciamo.

Nell'ipotesi che si tratti di un terremoto artificiale, mi chiedevo anche come mai non scatenare il cataclisma a Cuba. Probabilmente, trattandosi di una "prova su strada" dell'arma sismica, hanno preferito colpire un "paese-vassallo" per verificare anche la rapidità di intervento delle truppe e la reazione (si fa per dire, praticamente ha parlato solo Bertolaso, ed è subito stato isolato dal prode frattino) degli altri paesi alla "invasione umanitaria". A questo punto, sempre seguendo questa ipotesi, è lecito immaginare che presto o tardi si passerà alla pratica vera e propria, quindi resta da capire quale sarà il prossimo obiettivo...

Considerazione a margine: che la insopportabile campagna sul riscaldamento globale serva anche a coprire fenomeni tutt'altro che naturali, inserendoli automaticamente tra gli inevitabili sconvolgimenti climatici causati dalle scoregge delle mucche?

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a startene zitto.
Freeman
Inviato: 28/1/2010 7:44  Aggiornato: 28/1/2010 12:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo spettro di Katrina
Ciao Flombs,
avevo già letto la ricostruzione di Meyssan per Voltaire.net di come si fosse arrivati a mettere in bocca a Chavez parole che non aveva detto.
Certo che questo "Sorcha Faal" o è ingenuo e superficiale o c'è da pensare che si tratti di un disinformatore/avvelenatore del pozzo prezzolato...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
arukimurakami
Inviato: 9/2/2010 13:53  Aggiornato: 9/2/2010 13:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 HAARP
NON so se sia il luogo giusto per postare questo video. anche perchè non so se sia stato già postato da qualcuno. ma mi sembra interessante. anche perchè cita la fonte... mi scuso se è roba già vista... (http://www.archiviostampa.it/it/nomi/nom.aspx?id=2544)

http://www.youtube.com/watch?v=26svXH1T3p8

http://www.youtube.com/watch?v=_qZybMh5Ths

l'unica cosa certa è il dubbio...

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA