Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Inviato da Redazione il 23/12/2009 6:10:00 (9103 letture)

Pare che anche Beppe Grillo avrà il suo Termidoro.

Dopo anni di fatiche per organizzare una reale politica dal basso, quintessenza della travolgente campagna condotta da Beppe Grillo in questi anni, i suoi seguaci si ribellano ad imposizioni che lo stesso Grillo sta facendo ora piovere dall’alto.

Da Bologna Valerio D’Alessio, consigliere della lista civica Beppe Grillo, protesta per l’imposizione del candidato alle prossime regionali da parte di Beppe Grillo. Secondo D’Alessio “si sono fatte primarie chiuse pur di eleggere il candidato indicato da Beppe Grillo, col risultato di tenere fuori molte persone”.

Gli fa eco la Liguria, dove la stragrande maggioranza dei grillini aveva individuato il candidato ideale nel Dr. Paolo Franceschi, solo per vederlo bocciato da Beppe Grillo, il quale ha sostenuto che "non ci sono nella regione le condizioni per scendere nell’agone elettorale".

Anche in Piemonte si registrano diversi malumori da parte della base, che di colpo si trova impossibilitata ad esercitare quel tipo di democrazia a cui aveva dedicato fino ad oggi tutte le sue energie.

A garanzia che il movimento non si sarebbe mai trasformato in una forza politica vera e propria, ...


... Grillo aveva detto che non si sarebbe mai candidato, e finora ha mantenuto il suo impegno. Si era però dimenticato di dire che i candidati vuole sceglierli lui.

Già dal 2008 si intuiva che la mancanza di chiarezza programmatica di Beppe Grillo avrebbe condotto il movimento su un binario morto, ed ora si cominciano a vedere i primi risultati.

Una cosa è distruggere, ben altra è costruire. Analisi e sintesi sono sempre state due cose diverse, e di solito chi eccelle nella prima fatica non poco nella seconda, e viceversa.

Tanto travolgente era stato il comico genovese nella prima fase della sua “rivoluzione popolare”, quanto inefficace, confuso e contraddittorio si è dimostrato ogni volta che si è trattato di diventare propositivo.

Parlare di “democrazia dal basso” suona molto bene, ma non è un semplice slogan da applicare al bavero della giacca per raccogliere applausi dalla piazza. Usandolo in quel modo si finisce per dimenticare che la democrazia è già un sistema sociale concepito “dal basso”: lo è per definizione, visto che demos significa popolo, e kratein significa comandare.

Non c’è quindi alcun bisogno di aggiungere avverbi, basterebbe che Grillo avesse davvero lottato per portare un soffio di vera democrazia in Italia. Invece sembra riuscire a soffocarne già i primi vagiti, sinceri e commoventi, con un atteggiamento che smentisce di colpo tutto quello che Grillo ha predicato in questi anni.

Ormai è evidente che vada anche lui, come Robespierre, incontro al suo Termidoro, e nessuno potrà dire che non se lo sia cercato.

Il problema è che nel frattempo il movimento rischia di consumarsi in lotte intestine, frantumandosi inevitabilmente in miriadi di sottogruppi, fino a disperdere del tutto la grande forza che aveva accumulato in questi anni.

Non dimentichiamo che il caos conseguito alla Rivoluzione Francese, dovuto all’incapacità dei suoi leader di mettere in pratica i principi che avevano predicato, finì per consegnare la nazione nella mani di un novello imperatore.

Massimo Mazzucco

******************************************

VEDI ANCHE:

Beppe Grillo, Buffalo Bill all’italiana

Alla fine sono riusciti a farlo impazzire. Ora manca soltanto che Grillo chieda di diventare cardinale, e il giro di chiglia che gli hanno fatto fare, con abilità ed astuzia millenarie, sarà stato completo. Dopo aver dedicato anni ad un progetto alternativo, basato sulla “rivoluzione di Internet”, sulla “politica dal basso”, e sulla “forza della gente”, Beppe Grillo si ritrova a fare la fila davanti alla segreteria del più istituzionale, retrivo ed immobilista dei partiti italiani - il PD - perchè vuole assumerne la guida. La sua parabola ricorda in qualche modo quella di Buffalo Bill, ...(continua)

Il tramonto di Beppe Grillo?

Fa male al cuore vedere Grillo che parla oggi alla piazza, con la stessa grinta di prima, ma con un sapore completamente diverso nelle parole che gli escono dalla bocca. Quella che ieri era la rabbia, travolgente e propositiva, di chi crede di poter abbattere il Palazzo, oggi è la rabbia rancorosa di chi ha capito che il Palazzo lo ha fregato, che lo ha reso innocuo, e che da oggi ormai non deve più temere nulla da lui. Oggi un greve rancore ha preso il posto della sottile ironia, ...(continua)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Kingu
Inviato: 23/12/2009 7:45  Aggiornato: 23/12/2009 7:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Non dimentichiamo che il caos conseguito alla Rivoluzione Francese, dovuto all’incapacità dei suoi leader di mettere in pratica i principi che avevano predicato, finì per consegnare la nazione nella mani di un novello imperatore.

si, peccato che ora sappiamo da chi fu ideata


Citazione:
Una cosa è distruggere, ben altra è costruire.


aggiungerei anche "fare la guardia a chi tenta di costruire".

PikeBishop
Inviato: 23/12/2009 9:00  Aggiornato: 23/12/2009 9:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Non dimentichiamo che il caos conseguito alla Rivoluzione Francese, dovuto all’incapacità dei suoi leader di mettere in pratica i principi che avevano predicato, finì per consegnare la nazione nella mani di un novello imperatore.

si, peccato che ora sappiamo da chi fu ideata


E sappiamo anche chi ha ideato Beppe Grillo: la stessa famiglia che ideo' Il Poverello Ricco d'Assisi!
Questi sono immortali, ma non si espongono mai in prima persona. Vado a farmi uno shampoo Vidal ...

PS
Si lo so, sono criptico, ma anche se spiegassi a chiare lettere qui ormai capirebbero solo quelli che mi capiscono anche cosi'.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Leodav
Inviato: 23/12/2009 9:34  Aggiornato: 23/12/2009 9:34
So tutto
Iscritto: 15/6/2009
Da:
Inviati: 30
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Perchè invece non lo spieghi? a me interesserebbe... seguo beppe grillo nelle sue manifestazioni e vorrei sentire anche altre campane!

ciao

simone707
Inviato: 23/12/2009 10:19  Aggiornato: 23/12/2009 10:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2009
Da:
Inviati: 148
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Nessuno è perfetto. Anche Beppe Grillo può commettere errori. Ma non per questo si deve decidere che si deve passare dalla parte dei rassegnati a vita.

"non si espongono mai in prima persona"
Ma che dici?? Ma cosa dici!!!!!!! Di chi è il Blog di Beppe Grillo? Di tuo nonno? E tutti i vari Vday? E la consegna fisica delle firme raccolte che a suo tempo ha portato a Roma con un furgone guidato da lui stesso?
Ecc, ecc


"Il problema è che nel frattempo il movimento rischia di consumarsi in lotte intestine, frantumandosi inevitabilmente in miriadi di sottogruppi, fino a disperdere del tutto la grande forza che aveva accumulato in questi anni"

Appunto per questo, PER ORA, si deve tener duro. Poi c'è sempre tempo per apportare aggiustamenti, no? Non vorrete mica lasciare che la Banda Bassotti vada avanti per la sua strada? Ma stiamo scherzando?

rekit
Inviato: 23/12/2009 11:07  Aggiornato: 23/12/2009 11:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
cit:Una cosa è distruggere, ben altra è costruire.
.........................
E un'altra ancora e' non fare un benemerito cazzo!

Vista la situazione io mi accontenterei di raggiungere la prima....tanto per iniziare..... Grillo o non Grillo, DiPietro o non DiPietro, Robespierre o non Robespierre.....

aotearoa
Inviato: 23/12/2009 11:12  Aggiornato: 23/12/2009 11:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2007
Da: ogni dove
Inviati: 118
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Autore: simone707 Inviato: 23/12/2009 10:19:49

Nessuno è perfetto. Anche Beppe Grillo può commettere errori. Ma non per questo si deve decidere che si deve passare dalla parte dei rassegnati a vita.



Questo non è commettere degli errori, non è " nessuno è perfetto".
Quando un movimento dal basso è governato dall'alto che cosa c'è da dire? Qual'è la differenza tra il modo di guidare il Pdl di Berlusconi e 5Stelle di Grillo? Sempre cesarismo è.
Alle scorse amministrative chi voleva iscriversi e certificare la propria LISTA CIVICA doveva accettare delle condizioni, se poi non le ripettava Grillo li avrebbe RIPUDIATI.
Uno dei punti era sull'apparentamento ( vedi http://www.beppegrillo.it/listeciviche/certifica-la-tua-lista.html )

Dice:
La lista potrà apparentarsi ad altri partiti o liste anche se non certificate dal blog i cui candidati non abbiano riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive

Ora de la lista può apparentarsi con tutti i partiti o liste i cui candidati non abbiano riportato sentenze in sede penale allora quale che sia il motivo per cui Grillo il giorno 11 giugno ( vedi http://www.beppegrillo.it/2009/06/gli_obiettivi_p/index.html ) dice:
In alcuni Comuni si va al ballottaggio tra PDL e PDmenoelle, per me sono uguali. Nessun apparentamento o sostegno..., allora lui per primo viene meno alle condizioni da lui stabilite e lo fa con una decisione unilaterale imposta dall'alto, insomma CESARISMO.
Io non dico che i programmi o progetti di Grillo non sia belli o giusti, ma parlo dei modi con cui vengono gestite certe scelte, scelte che non vengono concordate con alcuno, ma che cambiano a seconda di come si alza Grillo alla mattina.
Oltre a ciò c'è stata una precisa presa di posizione nei confronti della lista di Prato dove la situazione era quanto mai paradossale: i punti principali del programma della lista 5 stelle erano condivisi dal candidato di centro destra, in caso di apparentamento la lista fu minacciata sul blog, il candidato sindaco della lista non venne mai contatto da Grillo, nonostante lui l'avesse cercato ed ora il candidato di centrodestra sta mantenedo le promesse:
Niente incenritore, niente Polo Expo da 300 mln di euro, progetto per la salvaguardia del parco di gonfienti, progetto per il trattamento dei fanghi industriali da incenerimento a produzione organica di biogas, etc...
Fate Vobis

"Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero".
Johann Wolfgang v. Goethe
a_mensa
Inviato: 23/12/2009 11:12  Aggiornato: 23/12/2009 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
@ pikebishop

cit:"Si lo so, sono criptico, ma anche se spiegassi a chiare lettere qui ormai capirebbero solo quelli che mi capiscono anche cosi'."

però sarebbe educato che almeno ci provassi !

poi si può non capire, molte volte confuso con il "non condividere" o peggio "il contestare", ma non mi sembri proprio quello che si spaventa per le possibili contestazioni.

dai , provaci a spiegarti meglio, di Pyter ne abbiamo già uno, è bello leggerti perchè sei sempre piatto piatto ....

o questa volta non sai spiegarlo nemmeno tu ? (a pensare il peggio si fa peccato ecc......)

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Santaruina
Inviato: 23/12/2009 11:21  Aggiornato: 23/12/2009 11:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Alby-LatoB
Inviato: 23/12/2009 11:24  Aggiornato: 23/12/2009 11:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Marostica
Inviati: 124
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Qualcuno ha dei dubbi su Grillo? Pensate come è andata a finire la vicenda del microscopio col dott. Stefano Montanari. Quest'ultimo ha osato fare il candidato di "Per il bene comune" e Grillo l'ha eliminato dalla lista degli amici.
Il sig. Beppe Grillo ha degli atteggiamenti antidemocratici per non dire fascisti già adesso che il movimento è piccolo e circoscritto.
Pensiamo solo alle censure che ha operato nel suo blog... signoraggio, scie chimiche, l'11 Settembre l'ha accennato solo dando uno spazio a Chiesa.

Facile difendere a spada tratta la democrazia la Domenica e poi massacrarla di nascosto il Lunedì finché tutti sono a lavoro e non ti guardano!

Sono incazzato, ma con garbo
Rickard
Inviato: 23/12/2009 11:35  Aggiornato: 23/12/2009 14:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Che Grillo non sia la perfezione dovrebbe essere ben noto.

Che non parla di alcune cose pure.

Ciononostante preferisco stare a sentire cosa dice (e stare a vedere cosa fa) volta per volta e poi farmi la mia opinione volta per volta su quello che dice e su quello che fa.

Dopotutto è anche uno dei principi di Luogocomune: si attaccano le idee e non le persone.

Non sto certo a negare che la Casaleggio appoggi Grillo o a dire che su di lui non ci sia nessuna zona d'ombra, questo semplicemente non deve impedire di poterlo ascoltare e POI giudicare, senza partire dal presupposto che QUALUNQUE cosa dica o faccia è un qualcosa da gatekeeper.

è più o meno lo stesso atteggiamento che uso con David Icke, lui sicuramente più gatekeeper dei vari Grillo e Travaglio visto che parla dei temi "scomodi" (inside job, chip di controllo ecc.) e poi inficia tutto quello che dice infilandoci qualche stronzata sui rettiliani, in modo che le cose ragionevoli che dice vengano veicolate nel cesso assieme ai reali di Inghilterra che si trasformano in rettiliani per mangiare carne umana; dando peraltro argomenti a chi dice che i gombloddisti sono tutti poveracci paranoici.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Santaruina
Inviato: 23/12/2009 11:52  Aggiornato: 23/12/2009 11:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto

Non sto certo a negare che la Casaleggio appoggi Grillo o a dire che su di lui non ci sia nessuna zona d'ombra, questo semplicemente non deve impedire di poterlo ascoltare e POI giudicare, senza partire dal presupposto che QUALUNQUE cosa dica o faccia è un qualcosa da gatekeeper.


Questa osservazione è ovviamente condivisibile: il giudizio su Grillo parte innanzitutto dai suoi discorsi e dal suo operare.
L'articolo di Massimo in fondo critica Grillo in base ad un suo comportamento poco coerente con i suoi precedenti discorsi.

Nondimento, se inquadriamo Grillo in un contesto più ampio, ovvero quello dei "creatori d'opinione" della rete, risulta interessante osservare come tutta l'operazione sia stata supportata da una organizzazione che non fa mistero di avere quale scopo quello di influenzare l'opinione pubblica, e non certo per risvegliarne la "consapevolezza"

(si veda a tal riguardo l'articolo Gli Influencer, in cui Gianroberto Casaleggio con notevole "sincerità" ci spiega gli arcani meccanismi con i quali le tendenze si diffondono nella rete)

Inoltre, il fatto che nella Casaleggio compaia il nome di una delle famiglie criminali più grandi degli ultimi due secoli (si veda a proposito La dinastia ebraica dei Sassoon creò il traffico dell'oppio) non fa che rendere il tutto ancora più "curioso".

L'intera operazione insomma sembra fatta apposta per alimentare le "fantasie" dei "complottisti".

A presto

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Homero
Inviato: 23/12/2009 11:52  Aggiornato: 23/12/2009 11:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Beppe Grillo non mi ha mai convinto, ma non faccio l'ipocrita...anni fa, quando andavo ai suoi spettacoli, e dopo grazie al suo sito, ho potuto ampliare le mie conoscenze sul sistema, anche se ovviamente ad un livello liminale...
il problema, credo, sia la limitatezza del personaggio: come dice bene Mazzucco, Grillo è bravissimo a distruggere, ma totalmente incapace di proporre.
Se questo sia un qualcosa di premeditato (vedi Casaleggio) o solo un "difetto" del personaggio Grillo non so.

CiEmme
Inviato: 23/12/2009 11:58  Aggiornato: 23/12/2009 12:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Autorimosso.

L'interpretazione dell'operato di Grillo, cosi come proposta, mi pare che vada oltre l'intenzione.

Il divide et impera non si manifesta solo con un'azione ma anche stimolando il tafazzismo latente di quelli un po' piu attenti e critici.

Sassoon & co are one step ahead. Figuriamoci se si preoccupano di essere stati scoperti.

P.S. Ma una "sciampata" chi te l'ha fatta, Pike? (vado subito a lustrare le scarpe a chi ci fosse riuscito.... )

Una bussola non dispensa dal remare.
Lezik85
Inviato: 23/12/2009 11:58  Aggiornato: 23/12/2009 11:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Non dimentichiamo che il caos conseguito alla Rivoluzione Francese, dovuto all’incapacità dei suoi leader di mettere in pratica i principi che avevano predicato, finì per consegnare la nazione nella mani di un novello imperatore.



Già...proprio un "imperatore"

alsecret7
Inviato: 23/12/2009 12:23  Aggiornato: 23/12/2009 12:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
domanda e adesso che si fa?

AlbaKan
Inviato: 23/12/2009 12:46  Aggiornato: 23/12/2009 12:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2009
Da:
Inviati: 117
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Non dimentichiamo che il caos conseguito alla Rivoluzione Francese, dovuto all’incapacità dei suoi leader di mettere in pratica i principi che avevano predicato, finì per consegnare la nazione nella mani di un novello imperatore.

Allora possiamo dormire sonni tranquilli...a noi non succederà questo, perchè la nazione è già nelle mani di un "imperatore"...anche se "stagionato" (non novello)

"Ai liberali che non sono tutti usurai, chiedo: come mai gli usurai sono tutti liberali"? Ezra Pound
Pyter
Inviato: 23/12/2009 13:25  Aggiornato: 23/12/2009 13:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
C'è qualcuno all'interno del movimento che rema contro.

Lasciamolo lavorare.

Ha promesso a tutti due milioni di posti in piazza.

Il basso e l'alto sono solo delle convenzioni.

Non si può combattere il basso usando le sue stesse armi.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
fastidio
Inviato: 23/12/2009 14:31  Aggiornato: 23/12/2009 14:31
So tutto
Iscritto: 17/12/2009
Da: miracolandia
Inviati: 14
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
@pyter

se fossimo vicini di casa farei di tutto x fumare con te.
la tua è sicuro meglio della mia-
hai voglia di dire ....l'erba del vicino......




PikeBishop
Inviato: 23/12/2009 15:34  Aggiornato: 23/12/2009 15:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Inoltre, il fatto che nella Casaleggio compaia il nome di una delle famiglie criminali più grandi degli ultimi due secoli (si veda a proposito La dinastia ebraica dei Sassoon creò il traffico dell'oppio) non fa che rendere il tutto ancora più "curioso".


Visto che anche senza dire molto c'e' gente che capisce subito?

Questi signori sono incredibili.

35 anni fa andai ad Assisi e notai la stranezza di una famiglia di persone dal naso adunco con un nome che ricordava i Sassoni (come in Saxon-Coburg-Gotha) benefattori che avevano contribuito alla costruzione della basilica dal principio e di cui in cambio erano esposti i ritratti. La mia sorpresa quando seppi che erano dietro a qualsiasi cosa di cui mi occupassi, che erano ebrei ma anche arabi, cattolici ma anche protestanti indu e buddisti, spagnoli ma anche iracheni, originati nei secoli piu' vari, sempre vicini ai potenti e famosi e che erano rimasti una famiglia circoscritta (non sono molti) e unita fu indescrivibile.

E Francesco d'Assisi, una rockstar meievale ex-crociato (come gli altri dell'ordine) che faceva tours in tutto il Mediterraneo e oltre amministrando cifre da capogiro e rimanendo poverello nel contempo, in odore di scomunica ma sempre comunicatissimo implicato con i Sassoon era una cosa incredibile. Poi un giorno lessi di piu' su di lui e il grande Cesco Ciapanna mi tolse ogni dubbio al riguardo.

Grillo e' solo l'ennesimo particolare abbastanza trascurabile di questo puzzle incredibile.

Edit

Citazione:
Sassoon & co are one step ahead. Figuriamoci se si preoccupano di essere stati scoperti.

Ovviamente no.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Kingu
Inviato: 23/12/2009 15:37  Aggiornato: 23/12/2009 15:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Sinceramente in questo momento mi aspettavo un altro argomento da trattare,vedi propositi nefasti (di chi ci "ama" veramente) post statuetta. comunque...

Citazione:
...basterebbe che Grillo avesse davvero lottato per portare un soffio di vera democrazia in Italia.



riunire e far comunque discutere le persone a quanto pare non basta? specialmente nell'italia di oggi, che è questa italia.
dare voce alle famiglie dei ragazzi uccisi dalle manganellate di stato?
sentire cosa ha da dire Salvatore Borsellino?
trattare i temi ambientali?
discutere sul fatto che ho visto parecchie persone rianimarsi dal sonno in cui erano cadute, grazie allo stimolo ricevuto da questo movimento?
discutere come si infiltrano nei movimenti agitatori mandati appositamente?
Massimo anche tu hai detto che bisognerebbe discutere le idee e non le persone, non penso che Grillo sia piu importante di quello che si legge nel suo blog.

non vorrei che il tutto si trasformasse in un...State buoni se potete...
o nel DeAndreiano/Brasseniano

Morire per delle idee,si...ma di morte lenta

edo
Inviato: 23/12/2009 17:02  Aggiornato: 23/12/2009 17:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Grazie a santaruina e pikebishop per i link preziosissimi.

theMatrix
Inviato: 23/12/2009 17:26  Aggiornato: 23/12/2009 17:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Beppe Grillo avrà un sacco di difetti, ma per me non sono ancora assolutamente sufficienti per bollarlo come anti-democratico.

Dice e fa ancora tante cose buone. Tantissime.

Pyter
Inviato: 23/12/2009 17:34  Aggiornato: 23/12/2009 17:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
@fastidio

@pyter
se fossimo vicini di casa farei di tutto x fumare con te. la tua è sicuro meglio della mia- hai voglia di dire ....l'erba del vicino......


Non c'è bisogno di fumare per dire certe cose... io non ho mai fumato...
...e se non smetti di fumare...
... continuerai a prendere sul serio i comici...

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
fastidio
Inviato: 23/12/2009 19:09  Aggiornato: 23/12/2009 19:09
So tutto
Iscritto: 17/12/2009
Da: miracolandia
Inviati: 14
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
@pyter
....peccato non aver fumato,avresti contribuito anche tu ad alzare il CO2........
......ma i comici, li prendo sul serio quando chiedono soldi........

clausneghe
Inviato: 23/12/2009 19:16  Aggiornato: 23/12/2009 19:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Ecco, rendo noto a tutti che io ci credo, ovviamente tenendo le antennine all'erta e essendo abbastanza elastico da concedere qualche deviazione, ma non più di tanto s'intende

Post sul blog di Grillo da me pubblicato (reso pubblico)

Mi sono iscritto al volo ieri...
Ho cliccato sul link della posta elettronica
per la conferma...
Poi più nulla.
Spero mi verrà comunicata la mia accettazione.
Sostengo Grillo da anni, anche con i miei articoli in rete,con la partecipazione ad entrambi i V-day e sul mio piccolo blog e aderisco con entusiasmo a questa nuova pagina della vostra e della mia vita.
Mi fido totalmente di Beppe al quale ho comun icato tutti i miei dati sensibili...
Convinto di non vedere all'opera l'ennesima bidonata sono fiero di annoverarmi tra i primi
aderenti a questo movimento che credo farà molta strada.
Ciao Beppe e ciao a tutti le persone dei met-up.
Che la forza sia con noi.
Claudio Negrioli alias clausneghe

p.s. totalmente fuori tema: Massimo, perchè non rispondi ai pm, questioni tecniche o snob?
Ciao a te e a tutti, o quasi

titusnefasto
Inviato: 23/12/2009 19:29  Aggiornato: 23/12/2009 19:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2004
Da: daumpa
Inviati: 417
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Beppe Grillo avrà un sacco di difetti, ma per me non sono ancora assolutamente sufficienti per bollarlo come anti-democratico.

Dice e fa ancora tante cose buone. Tantissime.


quanta polenta deve ancora mangiare (detto valtellinese) prima di entrare nella categoria dei "meno peggio"?

clausneghe
Inviato: 23/12/2009 19:40  Aggiornato: 23/12/2009 19:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
A dire il vero non avevo nemmeno letto l'articolo di Masssimo non per malizia ma per frenesia
Ora ho letto anche un pò di commenti e fermandomi a quelli del vecchio Pike bicazzo mi sento di dire che EGLI in questo momento, è un pò svalvolato, capita...
E vuole sempre fare il bastian contrario con comoda sede in U.K.
Ma dai Pike, lasciaci sognare almeno..
Sono euforico perchè stasera ho guardato un Geo dove si parlava della grappa Piccolit..
Roba da acquolina in bocca che mi ha fatto gargannare una grappetta rustica che tenevo in casa dimenticata..
Così adesso dopo la droga mi becco anche l'alcool
Ciao a tutti e buone cose per l'anno che verrà, che vale la pena di viverlo non fosse che per le eclatanti novità (nel bene e nel male) che ci riserverà
Dai, proviamo a farlo volare questo Grilllo e vediamo fin dove và, vero caro quasi coetaneo in divisa per la pagnotta e per giunta all'estero ma comunque una cara persona PikeB. Luccio

Orwell84
Inviato: 23/12/2009 19:49  Aggiornato: 23/12/2009 19:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
quanta polenta deve ancora mangiare (detto valtellinese) prima di entrare nella categoria dei "meno peggio"?

Eheheheheh...
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure.

Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali. Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica).

Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli.
Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.

clausneghe
Inviato: 23/12/2009 20:05  Aggiornato: 23/12/2009 20:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
E già che ci siamo vi dirò ,sempre se vi interessa, in parole povere perchè in questo momento io stò con il moVimento 5stelle di Grillo.
1) Perchè introduce un nuovo modello di partecipazione dal "basso".
2)Perchè è l'unico che parla di anti-proibizionismo, non solo legato alle cosidette "droghe".
3) E' l'unico che ha alzato la voce sui recenti casi di mala-prigionia, vedi Bianzino , Aldrovandi e il recente Cucchi.
4) Importante, non mi chiede soldi.
5) Con un clic mi tolgo dalle palle dal suo movimento,se voglio, forse.
6)Tentare non nuoce.
7)Alla fine se devo sciegliere tra una Casaleggio intraminata con Lucifero e un Giovanardi che mi arresta subito, preferisco la Casaleggio e anche associati, grazie,
Arrivare al dieci è un pò dura.
.

hi-speed
Inviato: 23/12/2009 20:14  Aggiornato: 23/12/2009 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Meglio dall'alto di Grillo che dal basso di Brunetta

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Kingu
Inviato: 23/12/2009 21:21  Aggiornato: 23/12/2009 21:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
morire nelle patrie galere.
non si discute mai abbastanza di questi fatti gravissimi.essere uccisi, per mano dei discepoli di arancia meccanica, denunciare questi fatti, dare voce alle famiglie che trovano poco spazio (se non nei giorni immediati al fatto Cucchi) nelle Tv di regime,non dimenticare i fatti della "Diaz", evidentemente non è abbastanza democratico.piu che la tanto derisa democrazia dal basso, parlerei di democrazia dell'immediato.perchè io, smessi i panni del diteggiatore di tastiere, devo vivere sul serio in questa società.devo confrontarmi con coloro che hanno leggittimato sti uomini di governo. devo fare in modo che nessuno pisci dal vaso e mi becchi in testa. Ringrazio Grillo per gli spunti di discussione e per il fatto che parla di quello che altri tacciono: il manganello di stato. non credo ci sia nulla di male a sostenere il movimento. il mondo non lo cambia nessuno da solo, ma anche solo stare a discutere non serve a niente.

pace e bene fratelli,ma senza augurarvi buon natale,dopo tutto molte cose strane che continuano a capitare, sono colpa di quello che successe in quella mangiatoia (o anche di chi si è inventato la storiella.)

Infettato
Inviato: 23/12/2009 22:04  Aggiornato: 23/12/2009 22:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Beppe Grillo avrà un sacco di difetti, ma per me non sono ancora assolutamente sufficienti per bollarlo come anti-democratico.


Non è antidemocratico, è solamente un gatekeeper

@Claudio va bene sognare, poi ci si risveglia.....
nell'articolo ci sono dei dati di fatto che dovrebbero essere propedeutici "la mattina".

buone feste a todos

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
desbouvet
Inviato: 23/12/2009 22:48  Aggiornato: 23/12/2009 22:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Perchè occuparsi di Politica ? Per un beneficio, per un maleficio ? Cosa sono la polis e il demos, senza la filosofia delle idee o la pozione di cicuta ? Chi è disposto a morire, per difendere Se stesso, o per difendere il recinto del Tutto, oggi ?

E' tutto intrattenimento. Una lunga interruzione pubblicitaria, dalla fine della pubertà all'ultimo falso sorriso.

Vaffanculo, come mi hanno insegnato.

blu23
Inviato: 23/12/2009 23:04  Aggiornato: 23/12/2009 23:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Se solo la gente si togliesse la benda dagli occhi, e porgesse le orecchie a quanto dicono Pike e Santaruina... Forse le cose anche qua dentro andrebbero migliorando....
Aggiungo che Grillo è solo uno dei tanti... forse solo più sfigato degli altri...

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
superava
Inviato: 24/12/2009 1:31  Aggiornato: 24/12/2009 1:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Ho cercato di contribuire alla costruzione della lista civica del Movimento 5 stelle in Emilia Romagna, ma come gruppo della circoscrizione di Ravenna ci siamo tirati fuori per i motivi esposti anche da Valerio D'alessio. Sono rimasto molto deluso perchè in barba a molte persone che credevano in una democrazia partecipativa e stavano lavorando per questo, ci si è scontrati con un gruppo di persone che ha chiuso nelle loro aree di circoscrizione la discussione a poche persone e creando di conseguenza un gruppo chiuso e lavorando, questa è una mia opinione, non per costruire ma per tenere ferma la situazione facendo muro nelle discussioni e non rispettando scelte e votazioni con la ciliegina finale della scelta da parte di Beppe Grillo di mettere come candidato Giovanni Favia che ricordo, è stato eletto solo 5-6 mesi fa come consigliere comunale a Bologna e ora vuole gia' fare il salto di poltrona nella miglior tradizione politica italiana..non che cio' sia un reato ma che per un movimento che doveva essere l'alternativa politica e morale non mi sembra assolutamente corretto.

superava
Inviato: 24/12/2009 1:36  Aggiornato: 24/12/2009 1:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
IL Comunicato del Gruppo di Ravenna

ELEZIONI REGIONALI - COMUNICATO UFFICIALE

I COCCI DEL VASO ROTTO DIVENTERANNO UN’ANFORA (RINASCITA, RICICLO, RIUTILIZZO)

Buongiorno, da qualche anno ognuno di noi ha deciso di rendere costruttivo il proprio malcontento. Associazioni, meetup e liberi cittadini, si sono uniti in un’unica forza per sfociare in lista civica nel 2011, ma soprattutto per unire le forze sul territorio di Ravenna.
Siamo arrivati al tavolo tecnico (chiuso) delle regionali con molta umiltà, per dare una mano nel nostro piccolo. Non credevamo, però, di dover mettere in discussione i nostri principi etici. Abbiamo scelto di fare politica perché quella che ci viene propinata da anni ci disgusta, eppure ci siamo ritrovati di fronte proprio a quella linea politica che contestavamo da anni. C’è sembrato di camminare come i gamberi.
Peccando forse di presunzione e determinazione , abbiamo puntato i piedi su scelte imposte, su chiusure alla partecipazione e alla trasparenza, sul “non metodo” per la costruzione della Lista Regionale in Emilia Romagna.
Come tutte le associazioni abbiamo uno statuto, delle regole, un regolamento etico. Questo c’ha permesso di fare numerose battaglie sul territorio, esposti, inchieste, proposte.
Lavorare con un gruppo che dovrebbe coordinare tutto il territorio regionale senza statuto, né regole, non è stato facile. La totale assenza di regole non è democrazia, è anarchia, dove vince il più furbo.
Abbiamo investito tempo ed energie per formulare proposte (mai rese note in pubblico). Abbiamo presentato dei candidati autorevoli come Cinzia Pasi. Improvvisando video su di lei, perché chi lotta sul territorio da anni senza filmarsi, non c’è sul web e quindi non esiste. Abbiamo creduto di avere una strada comune con obiettivi comuni.
Nei partiti e nei movimenti, ci sono delle tappe fondamentali che o fanno crescere il movimento o lo disgregano. Non avendo delle basi per poter crescere, siamo arrivati alla disgregazione.
In questo momento ciò che ci preoccupa di meno è la sorte della lista regionale, dovremmo essere ciechi per non vedere il dissenso di molti davanti a questa vicenda. Quindi, stiamo pensando a Cinzia, al nostro gruppo, a tutti quelli che si ritrovano negli ideali di democrazia partecipata e dal basso e li vogliono applicare. Quello che c’è mancato per anni sul nazionale è un’identità politica, il metodo, la rete che unisse non solo i meetup, ma anche tutti coloro che collaborano e lavorano con noi. Queste voci dovevano arrivare al tavolo che costruiva la lista regionale, dovevano essere ascoltate e meritavano la possibilità di esprimere un voto. La lettera di Pallante, anche se non scritta per la nostra regione, ritrae benissimo quali erano le aspettative e quali sono stati i “non risultati”.
Bene, crediamo che sia arrivato il momento di rimboccarci le maniche e iniziare a contarci. Vorremmo capire se siamo la minoranza della minoranza, o la maggioranza. Se scopriremo di essere una minoranza non demorderemo, perché le nostre idee saranno sempre con noi e ci caratterizzeranno. Tutto questo percorso è servito per fare il primo passo verso la rinascita del movimento. Sarà un cammino duro e lungo, ma sarà quello in cui crediamo.
Continueremo a lavorare sul locale portando avanti le iniziative congiunte sul territorio nazionale. Abbiamo le capacità per far sì che non sia un momento di frammentazione del movimento, bensì di nascita.
Avendo queste prospettive, non possiamo pertanto continuare a sostenere la lista regionale che ci viene propinata. Chi ritornerà a questo progetto, lo farà esclusivamente a titolo personale. Non come delegato da Ravenna. Diffidiamo chiunque dal presentarsi come nostro delegato.
In questo momento siamo felici, il non essere scesi a compromessi ancora una volta ci permette di continuare in assoluta serenità e lucidità.

Ritiriamo quindi la candidatura per Ravenna di Cinzia Pasi alle “ non primarie” per la presidenza della regione, le nostre candidature, i nostri tecnici, la nostra manovalanza e il nostro supporto. Siamo certi che la lista avrà il percorso che merita e incoronerà il nuovo Capezzone di una politica che non ci appartiene e non ci rappresenta. Di cui ripudiamo la sola idea che si possano minacciare le persone con l’espulsione dal tavolo tecnico perché la pensano in modo diverso. Forse si sta creando una “nuova casta”. Rispettiamo comunque la scelta intrapresa da altri,come vorremmo che fosse rispettata la nostra. “Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita purché tu lo possa esprimere”. Questa è la democrazia.

Ravenna Punto a Capo
Meetup-24 Ravenna
L’Occhio Verde

superava
Inviato: 24/12/2009 1:49  Aggiornato: 24/12/2009 1:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Questo un comunicato di Giovanni Favia e della esclusione del meetup di Ravenna dal giro di Grillo.
Leggetelo e traete le conclusioni a confronto delle critiche che vengono portate a questo Movimento

Con un pò di rammarico (anche qualcosa di più) , apprendiamo da questo comunicato di Giovanni Favia che il nostro meetup di Beppe Grillo, non è più nel sito di Beppe Grillo...........giro di parole... Se guardate nell'area meetup non c'è più Ravenna.
L'organizer di questo meetup avrebbe gradito almeno una comunicazione con motivazione, anche perchè abbiamo sempre regolarmente pagato il sito e portato la bandiera di Grillo.
Segue il comunicato stampa di Giovanni Favia.

SCIOCCHEZZE INFONDATE SULLA LISTA CINQUE STELLE
Il movimento Beppegrillo.it è un movimento basato sul volontariato politico e privo di direttivi o strutture gerarchiche.
La lista civica di Bologna ad esempio convocata i simpatizzanti del movimento in assemblea plenaria cittadina dandogli potere deliberativo almeno una volta un mese. Esiste un partito capace di garantire tanta partecipazione?

Rimaniamo quindi perplessi questo pomeriggio nel leggere un'agenzia di stampa che riporta una non notizia (ovviamente inconsapevolmente e senza colpa alcuna). Ovvero il fatto che un'associazione privata non facente parte delle reti legate al blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it cercare nella sezione meetup) non raccoglierà le firme per le regionali. Ovviamente siamo consapevoli della difficoltà da parte dei media di comprendere la rappresentatività sul territorio del nostro movimento essendo ancora in fase costituente. Le firme per le regionali, come era già previsto le raccoglieranno quelle centinaia di cittadini iscritti al sito del movimento a cinque stelle nazionale. Aggiungiamo che due esponenti di una piccola associazione ravennate si erano avvicinati al percorso della lista regionale proponendo una loro candidata. Quando però hanno notato che non avrebbe potuto vincere le nostre primarie hanno lasciato il movimento.

Da qui nasce il loro comunicato personalistico, strumentale ed atto e screditare il movimento (pare che già lavorino per un'altra lista) al quale rispondiamo con i verbali delle riunioni (SEMPRE APERTE) e con l´invito ai giornalisti ad uno dei nostri incontri.

Non c´è una fonte verificabile all´interno del comunicato (che è pura calunnia) e probabilmente, dovendo difendere il lavoro di centinaia di attivisti in regione, dovremmo procedere per vie legali.
Attaccarci senza prove ed a titolo personale ormai sta diventando uno sport, evidentemente c´è una chiara regia dietro a queste calunnie. Il movimento cresce è da fastidio, inoltre quando si ha una struttura molto aperta come la nostra cercano di entrare anche persone di altri partiti che tentano di riciclarsi.

E´ paradossale avere l´organizzazione più aperta possibile e leggere le accuse isolate di persone che non fanno parte del movimento ma che attraverso presunte associazioni o a titolo personale collaborano con forze dei partiti tradizionali, nostri avversari alle prossime elezioni. Tutto si spiega. Non comprendiamo come si possa dar credito ad organizzazioni non riconosciute e rappresentative, così diventa un tiro al piccione. I meetup poi sono forum incontrollabili dove dietro un nick name può nascondersi chiunque. Il meetup di Ravenna non rappresenta i grillini della provincia (basta comparare le iscrizioni al blog di Grillo in provincia di Ravenna ed i partecipanti alle loro riunioni, il loro stesso sito dichiara il giorno 16 dicembre 3 partecipanti...) Il meetup che ha mandato il comunicato (è stata fatta una riunione per condividerlo con tutti gli iscritti del forum? Quante persone ci sono dietro?) è un meetup privato, un semplice forum come tanti altri, nemmeno collegato al blog di Beppe Grillo.... In nessun documento del movimento nazionale a cinque stelle i titolari del comunicato risultano referenti per Ravenna. Anzi a quanto ne sappiamo non sono nemmeno sostenitori delle iniziative politiche del comico genovese.

Smentiamo quindi la notizia che il movimento di Ravenna abbia lasciato la corsa alle regionali.
Il comunicato (che gira da diversi giorni) è un po´ come il gesto di quei bambini :Se non posso più giocare io allora cerco di sgonfiarvi il pallone"
Siamo di fronte ad una vicenda personalistica, non certo di rottura interna al gruppo che è coeso e costantemente in crescita grazie anche all´ottimo lavoro dei consiglieri comunali.

Questi attacchi patetici sono il prezzo che dobbiamo pagare per continuare ad avere una struttura aperta a tutti e collaborativa. Non abbiamo timori, le chiacchiere stanno a zero, solo i fatti contano.

Ricordiamo inoltre che Giovanni Favia è stato scelto dalla base quasi all´unanimità premiando il duro lavoro fatto come attivista in questi anni e per la determinazione ed integrità dimostrata in questi primi mesi di consiglio. Il movimento è giovane e stiamo lavorando per riportare cittadini come Giovanni indipendenti dai partiti nelle istituzioni.

Alleghiamo il lungo studio che ci ha fatto determinare il metodo di svolgimento delle nostre elezioni primarie.


Movimento Emilia Romagna a cinque stelle- beppegrillo.it

superava
Inviato: 24/12/2009 1:57  Aggiornato: 24/12/2009 1:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Comunicato stampa Meet up di Genova

L MEET UP DI GENOVA IN DISSENSO CON BEPPE GRILLO
SULLE REGIONALI IN LIGURIA
Relativamente alla presentazione di una Lista Civica 5 Stelle “beppegrillo.it” per la Liguria, il Meet Up
Beppe Grillo Genova vuole pubblicamente sottolineare l’impegno speso ad attivare una procedura che
tenesse conto in modo rigoroso di quanto il referente nazionale va predicando in modo convincente da
molti anni.
Abbiamo avuto cura a che la partecipazione fosse la più ampia possibile, aprendo confronti con il
territorio, tenendo riunioni nelle province con tutte le realtà associative interessate, oltre che con tutti
i Meet Up della “rete del Grillo”. Di fronte a una molteplicità di associazioni, realtà civiche, legate o
meno al Movimento 5 Stelle, si sono condivisi il metodo e il merito di una Lista Civica 5 Stelle. Abbiamo
aperto a chiunque lo volesse la possibilità di candidarsi a presidente della Regione, partecipando poi alle
nostre “primarie”. Questo metodo di selezione ci è parso, ed è, il più partecipativo e il più orizzontale a
disposizione, anche sulla scorta di quanto hanno fatto i Meet Up di altre regioni.
Un altro parametro tipicamente “grillino” è stata la pubblicità degli atti: tutto è stato reso pubblico e
trasparente sui forum online. Ci siamo assunti il rischio dell’accesso di disturbatori e sabotatori,
o di far conoscere in anticipo ai nostri avversari le mosse che avremmo fatto, perché era nostro
interesse seguire con intransigenza anche questo “must” dettato da anni da Beppe Grillo. Ancora,
abbiamo imposto, sempre consensualmente, un parametro che dovrebbe essere il non plus ultra del
grillismo, ossia che i candidati consiglieri e il candidato presidente non avessero alle spalle nell’ultimo
anno incarichi di partito o cariche elettive in nome e per conto di un partito politico. Il movimento di
Beppe Grillo si dichiara apertamente anti-partitico, dunque la norma era coerente, e ci preservava
dall’assalto di eventuali esclusi nelle liste dei partiti classici.
Infine sul programma abbiamo dichiarato che avremmo seguito linee progettuali rigorose e nettamente
alternative non solo a quelle ordinariamente elaborate dal degenerato sistema dei partiti, ma anche e
soprattutto a quelle vie di mezzo, a quelle soluzioni compromissorie a cui purtroppo anche talune frange
del movimento “grillino”, anche già a Genova, tendono ad indulgere.
Che questo processo rigoroso e realmente “dal basso”, fatto da cittadini “con l’elmetto”, fosse la strada
giusta lo dimostra l’esito, ossia la designazione di un profilo altissimo come il Dr. Paolo Franceschi, a cui
si sono affiancati altri nomi noti per la severità delle loro posizioni anti-sistema e a favore di una politica
e un’amministrazione vicine ai cittadini. Tanto autorevole questa designazione che in breve ha coagulato
attorno a sé, facendo superare ogni divisione, il consenso di tutta la rete “grillina” ligure da La Spezia a
Savona, fino a Sanremo.
È dunque incontrovertibile che il nostro percorso rientrasse pienamente nei parametri di consensualità,
partecipazione, trasparenza e coinvolgimento “dal basso” che tanto Grillo diffonde, anche appendendosi
alle statue. Quel 2,4-2,5% che i sondaggi attribuiscono a un’eventuale Lista 5 Stelle in Liguria, con
un percorso del genere e un candidato come Paolo Franceschi, era probabilmente destinato a
raddoppiare.
Stante tutto questo, il Meet Up di Beppe Grillo Genova, dissente radicalmente con la valutazione del
comico genovese secondo cui non ci sono nella regione le condizioni per scendere nell’agone elettorale.
Beppe Grillo ha così invalidato un percorso che invece avrebbe dovuto appuntarsi al bavero con orgoglio,
e che avrebbe dovuto riconoscere quasi ad occhi chiusi. Sul motivo per cui non l’abbia fatto occorrerà
interrogarsi nell’immediato futuro, cercando di capire se e quanto il leader di un movimento anti-partitico
è davvero libero e indipendente dalle pressioni trasversali di quei partiti che sarebbero danneggiati dalla
presenza di una Lista Civica 5 Stelle.
Il Meet Up di Genova si dichiara amareggiato e deluso dalle scelte di Beppe Grillo, che hanno come primo
risultato un’incrinatura nella credibilità del personaggio per la dimostrata sua palese non consistenza con
quanto predicato da anni. Ora si attendono ulteriori eventuali prese di posizione in merito alle elezioni
regionali in Liguria, a seguito delle quali quello che ora è un semplice dissenso in breve potrebbe rischiare,
cosa che comunque non auspichiamo, di diventare aperta rottura.
Il percorso ed il progetto che ha messo insieme persone e soggetti collettivi, a questo punto,
indipendentemente dalle elezioni regionali del 2010, va comunque avanti, perché un impegno civile
condiviso, coerente e determinato è in grado di camminare con gambe proprie.

superava
Inviato: 24/12/2009 2:00  Aggiornato: 24/12/2009 2:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Comunicato dal gruppo di Parma

da Parma:

Dopo la diffida da parte di Beppe Grillo all'uso del marchio questo Meetup avra' cambiamenti .

Dopo aver chiesto delucidazione varie allo Staff Beppe Grillo oltre ad non aver avuto nessun tipo di risposta riceviamo una lettera dell'avvocato di Grillo che ci inibisce all'uso del Marchio e di conseguenza a formare un gruppo di persone "pensanti" e critiche .

Riteniamo l'idea del Movimento ottima ma le persone che lo stanno attuando poco professionali .

Attualmente lo Staff di Beppe Grillo non si identifica e raramente risponde alle domande del Movimento e dei grillini . Non è attivo un numero telefonico e neanche una sede per chiedere eventuali chiarimenti .

Riteniamo lo Staff Beppe Grillo incompetente a realizzare tale scopo .

Questo Meetup aprira' una nuova faccia dei grillini .Le persone presenti saranno identificate e si assumeranno la responsabilita' delle proprie dichiarazioni . Probabilmente non saremo ben visti neanche dai grillini stessi ma vogliamo in qualche modo dare un'inizio ad una evoluzione di quella parte di persone che pongono delle domande ed esigono delle risposte .

Affronteremo gli stessi argomenti ma con occhi diversi ..occhi che non hanno "padrone" e non cercano simpatie particolari. Non siamo nemici di Beppe Grillo ma neanche amici ,osserviamo esprimiamo la nostra opinione .

L'intento è di crare un gruppo di grillini "pensanti" dove ci saranno iniziative autonome .

Sicuramente non saremo ben visti da chi è abituato ad avere una "voce" forte che porta avanti solo idee dall'alto .

Solitamente questa tipologia di grillini entra in altri gruppi o forma gruppi autonomi ,noi abbiamo deciso di restare dove siamo e creare nel tempo una voce forte . Per questi motivi e altri il nostro nome sara :

Movimento revolution
Grillini Evoluti

Stiamo organizzando insieme ad altri gruppi in Italia questo progetto ,a breve saranno pronti Marchio e Staff .

Il Grillino nel tempo dovra' essere rispettato e organizzato .

sick-boy
Inviato: 24/12/2009 2:06  Aggiornato: 24/12/2009 2:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure. Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali. Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica). Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli. Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.

Intervento stupendo!

edo
Inviato: 24/12/2009 9:17  Aggiornato: 24/12/2009 9:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure. Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali. Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica). Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli. Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.

Intervento stupendo!

Concordo.

edo
Inviato: 24/12/2009 9:21  Aggiornato: 24/12/2009 9:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Affronteremo gli stessi argomenti ma con occhi diversi ..occhi che non hanno "padrone" e non cercano simpatie particolari. Non siamo nemici di Beppe Grillo ma neanche amici ,osserviamo esprimiamo la nostra opinione .


Lo specchio di cui Beppe, evidentemente ha bisogno. Bravissimi.

Io_sono
Inviato: 24/12/2009 15:07  Aggiornato: 24/12/2009 15:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure. Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali. Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica). Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli. Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato. Intervento stupendo! Concordo.


Straquoto.

E grazie anche a superava per la testimonianza.
Buone feste bagai...

Paxtibi
Inviato: 24/12/2009 17:25  Aggiornato: 24/12/2009 17:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure.

Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali.

Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica)

Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli.

Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.


Grande!

"Those who have given themselves the most concern about the happiness of peoples have made their neighbours very miserable."
(Anatole France)

Libro consigliato per le feste: Noi, di Yevgeny Zamyatin.

mc
Inviato: 24/12/2009 17:57  Aggiornato: 24/12/2009 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli.

Metterlo in discussione non significa avversarlo. Nemmeno ritenerlo la MASSIMA condanna dell'uomo.
Metterlo in discussione significa fare in modo che funzioni. Anche rivoltandolo.

Citazione:
Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica).


Merda. Non e' lo Stato che mi si fotte 10 ore al giorno della mia vita. La realizzazione personale e' sacrificata al mangiare. Anche senza lo Stato dovrei farlo.

Citazione:
Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.

"Inevitabile" ti piace come vocabolo.
Se e' il potere dello Stato vero problema, si tenderebbe a cercare di dare meno potere allo Stato.
Eliminare lo Stato non elimina il "vero problema" che sottolinei: cioe' il potere che porta alla violenza dell'uomo sull'uomo.
Il potere non e' solo nello Stato, cazzo...

Eppure sembra appagante (visto l'entusiasmo) focalizzare il male in esso.

mc

blu23
Inviato: 24/12/2009 18:05  Aggiornato: 24/12/2009 18:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.

Mi permetto di aggiungere ...grazie al potere che è nello Stato e soprattutto sopra sotto a destra a sinistra davanti e dietro allo Sato...

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
Pyter
Inviato: 24/12/2009 19:15  Aggiornato: 24/12/2009 19:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
mc
Il potere non e' solo nello Stato, cazzo...

Interessante cosa da approfondire...

...immagina che io sia un cacciatore di potere, avresti per caso una mappa già pronta?

Qualche indicazione?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
fedeshoe
Inviato: 24/12/2009 19:23  Aggiornato: 24/12/2009 19:23
So tutto
Iscritto: 11/5/2008
Da: Trieste
Inviati: 21
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
e se noi avessimo solo bisogno di un leader veramente illuminato?
La maggior parte della gente, una volta acquisito un pò di potere si innamora del proprio ego, dei propri pensieri, delle proprie idee e non ascolta più nessuno.
Un pò come questo sito, dove tutti parlano e nessuno ascolta...
ma forse è una qualunquistica generalizzazione.
Cari Mazzucco e Cedolin, quando proporrete cose concrete chiederò venia e sarò in prima fila. Anche voi avete una piccola parte di potere. E so che voi sapete...

"L'albero si giudica dai frutti"
mc
Inviato: 24/12/2009 20:13  Aggiornato: 24/12/2009 20:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Qualche indicazione?


Il posto piu' "pescoso" e' il Denaro.
Vicino al Denaro c'e' la Forza, riserva pericolosa : immagina un luccio con un cannone a sua disposizione.
Poi c'e' la Religione, vicino alla riserva del Sesso.
Poi c'e' Popolarita' vicino alla riserva Telecomunicazioni.
Passando per la Valle della Cultura, ti accorgi che molti sono migrati nell'adiacente Popolarita'.
In ultimo posso indicarti la grande e vituperata zona dell'Opinione Pubblica : il vero ricambio ecosistemico dell'intera mappa, che viene saccheggiata in maniera strutturale dagli esponenti delle varie aree indicate sopra : bisognerebbe che insegnassi a chi la popola a spostarsi per controllare le sistematiche razzie ed evitarle al tuo fianco, cercando tutti i modi possibili... che possibilmente non voglia dire dar fuoco a tutte le aree della mappa... il tutto presumendo che tu faccia parte della riserva O.P. come me (lo Stato come alcune altre mantiene roccaforti in ognuna delle aree il che' non cambia il senso di cio' che dico).

Secondo il mio modesto parere, l'ultima area (O.P.) e' la piu' potente (potenzialmente...). Secondo la metafora che propronevi, rappresenta quella che ti puo' fornire piu' potenza di fuoco per la tua caccia.



*****
Limitare il potere mi sembra piu' equilibrata come soluzione. Non ho una "ricetta" ma mi sembra piu' sensata come azione da intraprendere.
Questo secondo l'opinione di qualcuno che vanta lo status di selvaggina qualunque (del gruppo O.P.).

mc

Kingu
Inviato: 24/12/2009 20:19  Aggiornato: 24/12/2009 20:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Sarebbe curioso (per tutti noi, che non ci siamo mai visti in faccia) sapere che piega prenderebbero tutti questi discorsi con la pancia vuota.

tajoumaru
Inviato: 24/12/2009 20:22  Aggiornato: 24/12/2009 20:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/12/2009
Da:
Inviati: 39
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Fedeshoe, su quanto dici di questo sito "dove tutti parlano e nessuno ascolta", ho trovato interessante questo recente articolo di Blondet.

http://www.effedieffe.com/component/option,com_myblog/show,Che-fare-.html/Itemid,272/

Condivido molte delle cose che Blondet dice. Considerazioni mie:

l'uomo moderno non è capace di ascoltare veramente, è troppo arrogante e pieno di sé. Non riesce a sacrificare nemmeno una frazione del proprio ego. Io non faccio eccezione, ma sono rimasto molto colpito dal modo in cui sono stato trattato pochi giorni fa da un frequentatore di questo sito. L'argomento era il Berlusca e l'ologramma del duomo. Mi ha posto tre volte la stessa domanda, osservando come, se non fossi riuscito a soddisfarlo rispondendo come si aspettava (lui aveva già la risposta corretta, mi metteva alla prova, e sembrava anche impaziente), avrebbe dedotto che ero "in malafede". Quando gli ho dato la mia risposta, sincera, ho dovuto leggere un post che iniziava così: "ecco che cala la maschera".

Uno così, cent'anni fa, avrei potuto ucciderlo con una pistolettata nel cranio e tutti avrebbero applaudito.

Rickard
Inviato: 24/12/2009 20:24  Aggiornato: 24/12/2009 20:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
e se noi avessimo solo bisogno di un leader veramente illuminato?

Dispotismo illuminato? Ci hanno già provato senza grandi risultati... l'apice è stato l'invenzione del catasto... non mi sembra tutto 'sto granché.

Punto A
Citazione:
La maggior parte della gente, una volta acquisito un pò di potere si innamora del proprio ego, dei propri pensieri, delle proprie idee e non ascolta più nessuno.
Un pò come questo sito, dove tutti parlano e nessuno ascolta...


Punto B

Citazione:
ma forse è una qualunquistica generalizzazione.


Notare se tra i punti A e B c'é qualcosa che stona.

E se forse è una qualunquistica generalizzazione, perché farla allora?

Citazione:
Cari Mazzucco e Cedolin, quando proporrete cose concrete chiederò venia e sarò in prima fila. Anche voi avete una piccola parte di potere. E so che voi sapete...

Anch'io so che tu sai che io so che ella sa che loro sanno che tu sai che egli sa ciò che hai fatto l'estate scorsa. Ma perfavore...

Niente di peggio di un marcio libero pensatore che aspetta un leader illuminato a cui mettersi dietro e cui allineare il proprio "libero pensiero"

prosit

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Sertes
Inviato: 24/12/2009 20:48  Aggiornato: 24/12/2009 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Uno così, cent'anni fa, avrei potuto ucciderlo con una pistolettata nel cranio e tutti avrebbero applaudito.


hahaah grande Blondet! S'è fatto scrivere l'articolo da PikeBishop!


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
tajoumaru
Inviato: 24/12/2009 20:58  Aggiornato: 24/12/2009 20:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/12/2009
Da:
Inviati: 39
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Per chiarezza, il testo sotto al link è mio, si capisce.

Lezik85
Inviato: 24/12/2009 20:59  Aggiornato: 24/12/2009 20:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Mettere in discussione i vari Di Pietro e Grillo non comporta esclusivamente confrontarsi con chi li ha scelti come feticci, ma anche mettere in discussione un'idea ben più radicata e "nobile". Per questo si incontra così tanta resistenza se si criticano determinate figure. Sono in molti ad essere inconsciamente convinti che il governo del Paese spetti di diritto ai moralmente e antropologicamente superiori. Persone che possano condurre un'intera nazione verso il bene collettivo, la piena occupazione e la prosperità. Queste convinzioni ideologiche e dogmatiche si scontrano con problemi reali, quali la soggettività delle preferenze, il conto economico, la scarsità di risorse e tanti altri aspetti trattati dalle scienze sociali. Questo incubo collettivo, perpetrato attraverso gli strumenti dello stato, quali la scuola, ha come risultato che la realizzazione personale viene costantemente sacrificata sull'altare della collettività (con tutte le conseguenze che comporta, compresa la ricerca di un capro espiatorio per la propria infelicità o per la propria condizione economica) Rendersi conto che nessuno, compiendo delle scelte a nome di tutti e che influenzano tutti, sia in grado di impugnare una bacchetta magica per migliorare la vita di tutti, porta a mettere in discussione un sistema che ci è stato imposto di amare, perchè il migliore dei possibli. Risulta quindi impossibile risolvere l’inevitabile contraddizione, già assimilata da chi ritiene che il problema sia lo Stato in sè, e che prende sempre più piede, tra la loro malsana ma allo stesso tempo nobile idea di democrazia e la democrazia dei giorni nostri, che conduce inevitabilmente alla coercizione, alla violenza dell'uomo sull'uomo grazie al potere che è nello Stato.


S-T-R-A-Q-U-O-T-O

METAL4EVER
Inviato: 24/12/2009 21:34  Aggiornato: 24/12/2009 21:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/1/2009
Da:
Inviati: 507
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
preferisco di gran lunga chi si riduce, dopo anni di carriera, a parlare di cose scomode...in un bar..
http://www.youtube.com/watch?v=ADw8iEQ1pBI&feature=channel

Skafloc
Inviato: 25/12/2009 2:00  Aggiornato: 25/12/2009 2:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: ROMA
Inviati: 188
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Comunque...

... buon Natale a tutti!

Le cose urgenti vanno fatte con calma
NiHiLaNtH
Inviato: 25/12/2009 10:57  Aggiornato: 25/12/2009 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
Sarebbe curioso (per tutti noi, che non ci siamo mai visti in faccia) sapere che piega prenderebbero tutti questi discorsi con la pancia vuota.


semplicemente si farebbero manipolare più facilmente dal "messia" del momento

poi si instaurerebbe una dittatura ( misto tra 1984 e il mondo nuovo )
niente diritti, niente privacy, niente libertà, telecamere ovunque, microcip sottocutanei, dissidenti in prigione o campi di concentramento etc.

e sai cosa direbbero i buoi?

"di che ti lamenti? si stava forse meglio prima? almeno adesso siamo in pace e abbiamo da mangiare".

ecco come finirebbe
non credi Kingu?

Pyter
Inviato: 25/12/2009 11:12  Aggiornato: 25/12/2009 11:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Ed è una fortuna che si vada a votare a pancia piena.
Pensa un pò cosa succederebbe se si andasse a votare a pancia vuota.
The day of living deads.
E se i politici dovessero fare le leggi a pancia vuota? Già ti fregano le mutande quando sono sazi. Sarebbe uno scenario da far accapponare la pelle, altro che 2012.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Kingu
Inviato: 25/12/2009 12:53  Aggiornato: 25/12/2009 12:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
NiHiLaNtH

Citazione:
semplicemente si farebbero manipolare più facilmente dal "messia" del momento poi si instaurerebbe una dittatura ( misto tra 1984 e il mondo nuovo )


Citazione:
ecco come finirebbe non credi Kingu?


No,non credo.la dimostrazione è che anche a stomaco pieno succede lo stesso,e in maniera ancora piu fastidiosa e ingiustificabile,e la parte del finale del tuo intervento mi da ragione,quindi.
a parte il fatto che questo scenario è gia in atto e non solo per colpa di qualche messia da strapazzo, ma forse (anche) per colpa di qualche intellettualoide che sta "a guardia del cancello" e che fa le pulci a tutti tranne ai "sommi pontefici",che "guarda caso" sono nascosti agli occhi di tutti.
io non vedo tutta questa devozione al "messia" del momento da parte di discepoli che non sono meno manovrati di altri,e dove sta la manovra che una qualsiasi forma di potere non attua? e dico qualsiasi.il potere? non se ne discute mai abbastanza.
comunque non volevo fare il discorso piu grande,volevo semplicemente capire se ,chi interviene, non è allo stesso modo artefice di quel mondo che va a criticare.
solamente per capire

NiHiLaNtH
Inviato: 25/12/2009 21:02  Aggiornato: 25/12/2009 21:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
No,non credo.la dimostrazione è che anche a stomaco pieno succede lo stesso,e in maniera ancora piu fastidiosa e ingiustificabile,e la parte del finale del tuo intervento mi da ragione,quindi.


scusa ma non ho capito

Citazione:
a parte il fatto che questo scenario è gia in atto


già e mi sembra che ai buoi sia di sinistra che di destra vada bene così

"Yeah I think it's right that we should give up our liberties for freedom"

basta che non gli togli la libertà di offndere gli esponenti della fazione opposta, di guardare la tv spazzatura e poi va tutto bene

credi che si opporrà qualcuno all'introduzione delle carte di identità elettroniche?

Citazione:
ma forse (anche) per colpa di qualche intellettualoide che sta "a guardia del cancello" e che fa le pulci a tutti tranne ai "sommi pontefici",che "guarda caso" sono nascosti agli occhi di tutti.


ti riferisci a Massimo?
ma poi scusa chi sarebbero sti "sommi pontefici" ?

Citazione:
comunque non volevo fare il discorso piu grande,volevo semplicemente capire se ,chi interviene, non è allo stesso modo artefice di quel mondo che va a criticare.


se vivi la tua vita in modo da portare avanti questo sistema di merda sicuramente lo sei.

ma mi sa che non ti riferivi a questo. probabilmente pensi che nessuno abbia il diritto di criticare di pietro o grillo, perchè loro almeno fanno qualcosa ( ?? ) e finche non segui il loro esempio allora devi stare zitto.

una volta la pensavo anche io come voi, poi però mi sono informato su tanti argomenti e ora sono pentito di aver votato la sinistra solo per non far vincere berlusconi. sei giustificato finche certe cose non le sai ma se poi nonostante la conoscenza acquisita continui a fare gli stessi errori allora vuol dire che sei proprio scemo ( parlo in generale non mi riferisco a te ).

fedeshoe
Inviato: 25/12/2009 21:40  Aggiornato: 25/12/2009 21:40
So tutto
Iscritto: 11/5/2008
Da: Trieste
Inviati: 21
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Caro Rick, mi hai colto in flagranza di reato, parlo senza cognizione di causa. Ecco dove ci potrebbe condurre un mondo senza leader, senza persone capaci di trovare il bandolo della matassa. I leader ci sono sempre stati, che ti piacciano o no. Qualcuno che deciderà per te ci sarà sempre, a meno che tu non esca da questa dimensione di chiacchiere virtuali e non ti metta ad incidere sulla realtà. Ma se tu lo facessi saresti tu il leader e io sarei il primo ad applaudirti sempre che trovi le tue idee condivisibili. Non so cosa tu faccia nella vita, non so se tu sia una persona realizzata, non so se vai dallo psicanalista, o se stai interiorizzando qualche insurrezione popolare. Ormai è evidente, c'è un grande chiacchiericcio mediatico, ma se il massimo che ci è concesso è fare giochetti psicologici in internet...reclamo un leader spirituale che risvegli le coscienze addormentate.

Buon Natale

"L'albero si giudica dai frutti"
Kingu
Inviato: 26/12/2009 5:03  Aggiornato: 26/12/2009 5:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
scusa ma non ho capito


c'è poco da capire quando si fa finta di non capire.

Citazione:
ti riferisci a Massimo?


NO, e questo è un sintomo di paraculaggine che umanamente capisco



Citazione:
ma mi sa che non ti riferivi a questo. probabilmente pensi che nessuno abbia il diritto di criticare di pietro o grillo, perchè loro almeno fanno qualcosa ( ?? ) e finche non segui il loro esempio allora devi stare zitto.


caro NiHiLaNtH ,mi aspettavo una risposta meno infantile.
forse tu non eri con me quando a metà degli anni novanta (prima che diventasse il "manovrato") mi rifiutai di andare ad uno show di grillo,non ritenevo giusto pagare per quel tipo di spettacoli.non ritengo tuttora giusto rendersi portavoce (credibile o no non m'importa piu) di una massa di pecore che protesta e non si rende conto di essere l'artefice del proprio male. a proposito, non hai risposto se sei mai stato artefice di quel sistema che critichi.
non vedere malizia in quel che dico, la mia è solo curiosità , voglio capire.

Citazione:
se vivi la tua vita in modo da portare avanti questo sistema di merda sicuramente lo sei.


si , ma tu?
eh eh eh.
io voglio solamente capire se tutti questi discorsi provengono da persone genuine,se dietro le parole c'è veramente l'intenzione o solo l'esercizio dialettico, solo lo sfogo del momento.

Citazione:
credi che si opporrà qualcuno all'introduzione delle carte di identità elettroniche?


non credo proprio visto che in pochi si son resi conto cosa sono le carte di credito,e son di meno quelli che non hanno ben capito cos'è ID del computer (visto per rimanere in tema di controllo). tu sei disposto a fare a meno del tuo conto in banca per non pompare linfa nel sistema che pensi di osteggiare?
quando c'è veramente da contrastarlo questo sistema lo fai?se non lo fai pensi di essere credibile quando parli ?(non mi riferisco a te in particolar modo). e mentre parli e non sei coerente con quello che dici,non pensi che potresti suscitare gli stessi sospetti di chi vai a criticare?

Tu pensi che io difenda Grillo, ma anche questa è una mentalità che è schiava delle contrapposizion ideologiche di cui parlavi
Citazione:
già e mi sembra che ai buoi sia di sinistra che di destra vada bene così


per te io sono il difensore di grillo.NO, io voglio solo sapere quanta sincerità c'è nelle persone o nelle parole che mi compaiono di fronte.
c'è un ostacolo piu duro: mettere in discussione se stessi e la propria cultura.
Citazione:
una volta la pensavo anche io come voi

una bella frase per non darmi fastidio e farmi sentire in compagnia.
io ti ringrazio per il confronto ma non pensare di essere piu vecchio e saggio.ora che "sai" e che ti sei pentito di aver votato LASINISTRA, cosa fai?
la domanda è sempre quella:
sei artefice di quel mondo che vai a criticare?

NiHiLaNtH
Inviato: 26/12/2009 11:58  Aggiornato: 26/12/2009 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
c'è poco da capire quando si fa finta di non capire


no la frase che hai scritto è davvero confusa

Citazione:
e questo è un sintomo di paraculaggine che umanamente capisco


???

Citazione:
non hai risposto se sei mai stato artefice di quel sistema che critichi. non vedere malizia in quel che dico, la mia è solo curiosità , voglio capire.


veramente ti ho già risposto
ne avevamo già discusso degli stli di vita etc
qualche indicazione te l'avevo data

Citazione:
tu sei disposto a fare a meno del tuo conto in banca per non pompare linfa nel sistema che pensi di osteggiare?


ancora? ne avevamo già parlato

Citazione:
quando c'è veramente da contrastarlo questo sistema lo fai?se non lo fai pensi di essere credibile quando parli ?(non mi riferisco a te in particolar modo). e mentre parli e non sei coerente con quello che dici,non pensi che potresti suscitare gli stessi sospetti di chi vai a criticare?


non so che dirti non mi riconosco in quella categoria

Citazione:
Tu pensi che io difenda Grillo, ma anche questa è una mentalità


no penso che tu stia cercando in tutti i modi di difendere il classico atteggiamento di quelli che votano sempre i due schiereamenti e cioè
il menefreghismo

Citazione:
ti sei pentito di aver votato LASINISTRA, cosa fai?


dalla domanda devo dedurre che l'unica cosa che fai è votare
metti una crocetta, ti senti con la coscienza a posto e te ne freghi per altri 5 anni. e questo secondo te equivale a fare qualcosa? beh sicuramente la fai ma non è positivà e oltretutto danneggi pure me

è così? perchè se lo è allora sei il primo ad esere artefice della merda in cui vivi

invece di chedere agli altri cosa fanno perchè non chiedi a te stesso cosa puoi fare? se qualcosa ti sta davvero a cuore qualcosa da fare la trovi di sicuro ( non una cosa sola ma tane messe insieme ) e non aspettarti certo di fare cose eclatanti devi anche accontentarti dei piccoli risultati.

se poi ti accontenti di votare buon per te ma non credere che equivalga a fare qualcosa di buono

Citazione:
ma non pensare di essere piu vecchio e saggio

vecchio no ma saggio si
ti posso assicurare che sono sempre stato diverso dagli altri fin da quando ero piccolo.

Citazione:
sei artefice di quel mondo che vai a criticare?


io no
e tu invece che continui sempre a chiederlo?

Kingu
Inviato: 26/12/2009 13:28  Aggiornato: 26/12/2009 13:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Citazione:
no penso che tu stia cercando in tutti i modi di difendere il classico atteggiamento di quelli che votano sempre i due schiereamenti e cioè il menefreghismo


Citazione:
ti sei pentito di aver votato LASINISTRA, cosa fai? dalla domanda devo dedurre che l'unica cosa che fai è votare


NOOoooo NiHiLaNtH,da queste risposte deduco che non hai compreso cosa intendevo dire. faccio meaculpa per non essermi spiegato meglio.
il problema è proprio il fatto che non ci conosciamo altrimenti non penseresti questo. io non difendo "il classico atteggiamento", il discorso non verte su Grillo.io non vado a votare e ho sempre rifiutato qualsiasi autorità (specialmente quella religiosa),ho sempre rinnegato qualsiasi ideologia e qualsiasi movimento politico.vivo ai margini del sistema e vivo sotto la soglia della povertà.per vivere do delle lezioni di chitarra e teoria e ho i soldi giusti per mangiare e per pagarmi l'abbonamento per l'ADSL, perchè della conoscenza non posso farne a meno.conoscere, pensare e ragionare e sbagliare sulla mia pelle è l'unica cosa che conosco per tenere lontano l'umano difetto di fare del male.non ho altro e non voglio altro che non sia il piacere di non sottostare a nessun padrone.ho sempre visto però come si trasformano le persone (o meglio come ritornarno ad essere dopo essersi mascherati da difensori del popolo e difensori dei buoni propositi,una categoria in cui rientrano TUTTI).sinceramente non mi fido di nessuno che parli di buoni propositi.per me esistono solo due categorie: chi ha il potere e lo gestisce sulla pelle di chi glielo ha dato.e chi appunto lo subisce.per potere voglio dire qualsiasi comportamento umano volto all'inganno.diciamo che per sete di sincerità (quella che cerco da chi mi sta di fronte) voglio spulciare le caratteristiche e le vere intenzioni. non lo faccio con malizia ma proprio per questa voglia di conoscere.
Citazione:
invece di chedere agli altri cosa fanno perchè non chiedi a te stesso cosa puoi fare?

io lo so cosa posso fare per gli altri;essere sincero e chiedere di essere meno superficiali con le persone che non si conoscono.chiedo di non perpetuare il meccanismo insito nell'uomo che è quello della prevaricazione e di non ingannare la mia buona fede, perchè solo cosi potrò dare il mio appoggio incondizionato.


Citazione:
sei artefice di quel mondo che vai a criticare? io no e tu invece che continui sempre a chiederlo?


ok, non lo chiederò piu

Linucs
Inviato: 26/12/2009 18:23  Aggiornato: 26/12/2009 18:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Vista la situazione io mi accontenterei di raggiungere la prima....tanto per iniziare..... Grillo o non Grillo, DiPietro o non DiPietro, Robespierre o non Robespierre.....

"Hitler o non Hitler, in fondo sempre di nomi si tratta, basta che cambi qualcosa..."

Number6
Inviato: 30/12/2009 14:39  Aggiornato: 30/12/2009 14:50
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da:
Inviati: 1
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
Dunque... si da il caso che io abbia fatto parte di quel gruppo Pratese e conosca abbastanza bene le vicende in questione:
1) Ha fatto bene Grillo a dire "Nessun apparentamento o sostegno" al ballottaggio perche' dato che la lista si era dichiarata NEUTRALE per tutta la campagna elettorale sarebbe suonato un tradimento verso gli elettori, un voltafaccia degno della peggior politica
2)Come da sopra gli apparentamenti e le alleanze si DICHIARANO PRIMA e e all' inizio della campagna elettorale (come altre liste civiche hanno fatto, con il PDL, loro libera scelta), e' una banalissima forma di correttezza...
3) perchè la scelta fu messa ai VOTI tra gli attivisti del gruppo e il 90% voto' per NON SOSTENERE nessuno anche perchè le PROMESSE fatte dai partiti in campagna elettorale, specialmente prima di un ballottagio son CARTA PER CESSI.
le alleanze noi le facciamo SI ma con chi ha dato prova coi FATTI oltre che con le PAROLE... quindi servirebbero almeno un po' di anni di governo.

Purtroppo nonostante il voto democratico qualche "capetto" ha voluto fare comunque di testa sua, dimenticando che al ballottagio siamo ancora in fase elettorale, che TUTTE le liste e relativi ex-candidati sindaci mantengono ancora inalterato TUTTO il loro peso politico e che le loro dichiarazioni sono attentamente monitorate dai media E che quando parlano, VOLENTI O NOLENTI, parlano ancora a nome della propria LISTA.... almeno fino alla conclusione del ballottaggio.

Spero di aver chiarito tutti i concetti, tutti i dubbi, tutti i perchè

DETTO QUESTO
personalmente devo confessare di essere abbastanza daccordo con l' articolo in questione (anche se ho delle riserve sul sig. D' Alessio che mi risultava apparentato con IDV) e con varie critiche (non tutte) che vengono fatte a Grillo, che ultimamente sta facendo delle scelte a dir poco incomprensibili....

Ma per questo ESORTO tutti gli attivisti a NON lasciare, a mantenere SALDE le posizioni con spirito critico verso Grillo ma senza gettare via anni di lavoro sul territorio e nella rete a difesa dei principi e dei valori in cui crediamo.
Lasciare significherebbe rendere vacanti dei posti che potrebbero essere occupati dai soliti furbetti, invece è bene FARE PRESSIONE SU GRILLO. FIATO SUL COLLO sempre e comunque a partire dai "nostri".

Cordiali Saluti a tutti quanti

gazzella
Inviato: 2/1/2010 13:35  Aggiornato: 2/1/2010 13:35
So tutto
Iscritto: 6/12/2009
Da:
Inviati: 8
 Re: Per Beppe Grillo “il basso” viene dall'alto
UN MONDO SENZA MEMORIA

Pensando alle nostre società moderne e all’insensatezza dei nostri comportamenti, mi è apparsa l’immagine di un padre che ha trascorso la sua vita lavorando, risparmiando e rinunciando ad ogni effimero piacere, per lasciare ai suoi figli, sicurezza materiale e dignità. Un uomo con la schiena ricurva sotto il sole, con un grande cuore colmo di valori e di inossidabili punti di riferimento che, nella sana tradizione e nella consapevolezza della brevità dell’esistenza, aveva riposto tutte le sue aspirazioni etiche e religiose e gli intenti delle sue passioni. Poi, un giorno, il padre li lasciò, sereno e appagato, dopo averli, con un sorriso innocente, salutati e ricordando loro, ancora volta, responsabilità e doveri, affinché il senso, che aveva dato alla sua vita, non fosse stato vano. I figli, accecati dalla stupidità e dalle lusinghe della città, presto abbandonarono i campi e la fattoria ma, in poco tempo, ogni risorsa si esaurì. Per sopravvivere, escogitarono i modi più abietti e deprecabili, tradendo ogni loro impegno morale, e infangando, così, la memoria del padre. Una notte di pioggia e di vento, ubriachi, a bordo di una macchina di lusso rubata, precipitarono giù da un alto ponte per finire fra le acque gelide di un fiume in piena. Di loro non si seppe più nulla.
Noi, oggi, siamo quei figli, sordi, di fronte al dolore della madre terra, stuprata e vilipesa; ciechi, dentro un orizzonte senza un domani e un futuro per le nuove generazioni.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA