Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Apocalisse 2012
Inviato da Primus il 7/10/2008 8:50:00 (16613 letture)

di Marco Pizzuti

Più di una volta l’umanità si è trovata a provare un certo timore al sopraggiungere di alcune date indicate a titolo profetico come fatidiche. E’ successo, ad esempio, per l’anno mille, e il fenomeno si è ripetuto solo 8 anni orsono (almeno per coloro che seguono il calendario gregoriano) durante il nostro primo giorno d’ingresso nel terzo millennio. In ambedue i casi però non si è verificato nulla di quanto previsto, e questo porta a suggerire che si possano dormire sonni tranquilli anche per il futuro.

Ma da qualche tempo il giorno 21 dicembre dell’anno 2012 viene indicato sempre più insistentemente come la prossima scadenza per l’arrivo di una grande catastrofe, e viene da chiedersi se siamo di nuovo alle prese con l’ennesimo parto della fantasia umana, o se per caso questa volta “bolla in pentola” qualcosa di diverso. A ben vedere infatti il 21 dicembre 2012 non è una data partorita dal solito profeta “ispirato da Dio”, ma è la data di conclusione di un computo matematicamente e astronomicamente perfetto: il calendario Maya.

I calendari Maya

Il popolo Maya disponeva di differenti calendari astronomici (come ad es. il calendario di Venere), ciascuno con una diversa funzione. Di tutti questi però, ...

... solo tre sono particolarmente noti:

1) Lo Tzolkin aveva una durata di 260 giorni. Era considerato sacro, e veniva utilizzato per la scelta dei giorni in cui svolgere i cerimoniali religiosi;

2) L’Haab aveva una durata di 365 giorni, e pur espletando la stessa funzione del nostro attuale calendario, era già molto più preciso di esso [1];

3) Il calendario del “lungo computo”, che veniva utilizzato per cadenzare il tempo della nostra era, ed aveva una durata di circa 5125 anni.

A tutto questo va aggiunto che la cultura Maya non misurava lo scorrere del tempo secondo una direzione lineare, ma circolare, ovvero suddividendolo in cicli o ere. Ciò derivava dal fatto che i sacerdoti di questo antico popolo ritenevano il cammino della civiltà soggetto a periodiche - e quindi prevedibili - catastrofi planetarie, che fungerebbero da spartiacque tra la fine di un’era e l’inizio di quella seguente. Secondo quest’ultimo calcolo, la nostra era iniziò il 13 agosto del 3114 a.C, e sarebbe ormai giunta al tempo della fine, terminando esattamente il 21 dicembre 2012.

Alcuni fatti rimasti inspiegabili

Contrariamente a quanto si possa credere, i Maya erano tutt’altro che un popolo primitivo e superstizioso. Anzi, se facciamo eccezione per il calendario religioso, tutti gli altri calendari Maya esaminati sino ad ora costituiscono un mistero proprio a causa della loro notevole precisione.

Tutto ciò rende la questione sulla loro vera data d’origine un fatto molto dibattuto nell’ambito della letteratura nota come archeologia eretica (i cui esponenti più celebri sono R. Bauval e G. Hancock).

Quando ancora non conoscevano nè la ruota nè la bilancia, ad esempio, i Maya erano già in possesso di nozioni matematiche e astronomiche straordinariamente complesse, testimoniate appunto dall’esistenza dei loro antichi calendari.

Sappiamo per certo che chi realizzò il calendario solare ottenne una precisione superiore a quella da noi conseguita in epoca moderna. Altrettanto sbalorditivi sono il calendario di Venere, e il calendario del lungo computo (della durata di ben 5125 anni), che era addirittura in grado di prevedere tutte le eclissi di sole e di luna verificatesi sino ad oggi [2]!

I Maya inoltre - fatto ancora più misterioso - conoscevano già il fenomeno della precessione degli equinozi, che il loro calendario dell’anno galattico indicava compiersi in 25.625 anni [3]! Come abbiano potuto calcolarlo, nessuno è in grado di spiegarlo, ma questo fatto porta a supporre che gli antichi autori dei calendari possano avere ragione anche riguardo alla ciclicità dei grandi eventi catastrofici planetari.

Di fronte a tale perizia e precisione, diventa legittimo ipotizzare che questi astronomi ante-litteram non fossero semplicemente i sacerdoti di un popolo primitivo (che non conosceva neppure la ruota), ma gli scienziati dell’ultima civiltà evoluta che avrebbe preceduto la nostra.

Sarà infatti solo una coincidenza, ma gli archeologi fanno risalire l’origine dell’attuale civiltà proprio ad un periodo collocato pochi secoli prima del 3000 a.C., ovvero ad una data che corrisponde in modo inquietante al 3114 a.C. indicato dai Maya come inizio della nostra attuale era.

Il significato del 2012 secondo l’interpretazione Maya

Se qualcuno ha pensato che tutta l’annosa questio sulla “profezia” maya può risolversi nel confronto tra catastrofisti e negazionisti rimarrà piuttosto deluso. Il rompicapo è più complesso di ciò che si può immaginare persino per chi ritiene attendibile (a vario titolo) il calendario Maya del lungo computo.

La data del 21 dicembre 2012 lascia infatti spazio a diverse interpretazioni. La notte tra il 21 e il 22 dicembre infatti è anche il periodo dell’anno in cui si verifica il solstizio d’inverno, un evento astronomico ciclico caratterizzato dalla minore durata della luce solare in assoluto. Per tale ragione tutti i popoli più antichi lo consideravano un giorno sacro, che rappresentava la sconfitta della luce/fonte di vita sulle tenebre/simbolo di morte, ovvero la fine di un ciclo vitale.

Trascorsi i tre giorni nei quali il sole sembra sprofondare negli abissi dell’oscurità, le ore di luce tornano nuovamente ad allungarsi. Ecco quindi spiegato il motivo per cui i nostri avi celebravano la nascita di tutte le loro diverse divinità solari proprio il 25 dicembre (Horus, Attis di Frigia, Mitra etc. etc.), ed ecco anche perché il 21 dicembre 2012 potrebbe avere solo un significato metaforico, riferito al completamento di un periodo astronomico.

In tale occasione però il ciclo a cui potevano avere fatto riferimento i Maya non è ovviamente il solo ordinario solstizio d’inverno, quanto la sua coincidenza con il completamento di un altro ciclo, il c.d. anno galattico.

Anche quest’ultimo termina infatti proprio il 21 dicembre 2012, data in cui l'asse terrestre avrà percorso un giro completo di circa 26000 anni attorno al proprio centro di rotazione a causa della precessione degli equinozi.

I Maya quindi conoscevano perfettamente anche questo ulteriore e complesso fenomeno astronomico, che ritenevano durasse 25625 anni [4] e che avevano denominato appunto “anno galattico”.

Esiste tuttavia una lieve differenza di computo tra il periodo di precessione calcolato in epoca moderna e quello stabilito nell’antico calendario, ma ciò è sicuramente dovuto al fatto che la precessione degli equinozi (o anno galattico per i Maya), pur essendo un fenomeno ciclico prevedibile, è estremamente variabile e irregolare. La sua durata esatta infatti dipende dalla combinazione di molti fattori.

La Luna e il Sole ad esempio non si trovano sempre nello stesso piano (in quanto si muovono l'una rispetto all'altro) e di conseguenza si vengono a produrre interazioni gravitazionali sulla rotazione terrestre (nutazione) di natura variabile.

Il sole sotto accusa

I Maya non solo avevano diviso la storia del mondo in 5 diverse epoche, ma usavano riferirsi a ciascuna di esse associandole al sole, in ordine cronologico. Stando quindi alla tradizione Maya, sarebbe proprio il nostro astro a svolgere il ruolo di protagonista in questi sconvolgimenti ciclici planetari.

A tal proposito basti aggiungere che le loro previsioni collocano il periodo storico in cui stiamo vivendo nel quinto e ultimo sole. Questa associazione è stata rilevata da studiosi come Adrian G. Gilbert e Maurice M. Cotterrell, che hanno svolto approfondite indagini in proposito, presentate nel dettagliato volume Le profezie dei Maya (Corbaccio). Secondo gli autori, i sacerdoti di questo antico popolo sapevano già migliaia di anni or sono che nel 2012 si sarebbe scatenata una tempesta solare di inaudita violenza, che avrebbe determinato la fine della nostra era.

Inversione dei poli magnetici e olocausti solari

In televisione se ne parla assai poco, ma gli scienziati hanno comunque scoperto che i poli magnetici terrestri si invertono ciclicamente nel corso del tempo, con conseguenze drammatiche per l’ecosistema globale.

La prova ci arriva dall’esame delle rocce ignee risalenti a diverse ere geologiche. Queste ultime infatti, una volta passate dallo stato magmatico a quello solido, possiedono la particolare proprietà di conservare “l’impronta” del campo magnetico terrestre presente nel momento del loro raffreddamento.

Tale caratteristica ha poi consentito ai geologi di scoprire che il nord e il sud magnetico si invertono ciclicamente [5], passando per fasi intermedie dove le diverse polarità non risultano perfettamente allineate, ed in cui il globo terrestre è caratterizzato dalla presenza di piccole aree già invertite dal punto di vista dell’orientamento magnetico.

Mentre vi è consenso unanime, nel mondo accademico, sul fatto che un simile evento si verifichi, esistono però diverse scuole di pensiero sul quando e come ciò possa avvenire. La maggior parte degli esperti ritiene a tal proposito che l’ultima inversione completa sia avvenuta ben 16 milioni di anni fa, mentre una minoranza di essi afferma che il fenomeno si può verificare anche con cadenze intorno ai 10.000 anni.

Al di là di chi abbia ragione o meno, se davvero l’ultima inversione dei poli fosse avvenuta solo 12.000 anni fa, avremmo scoperto anche la causa dell’ultima glaciazione (c.d. del Pleistocene).

Attività vulcanica

Un altro enigma dei geologi riguarda infatti l’inspiegabile incremento dell’attività vulcanica che si manifesta sempre in concomitanza di ogni era glaciale e che potrebbe avere la sua origine proprio nello slittamento dei poli magnetici.

Gli scienziati infatti sembrano essere d’accordo almeno su un punto: l’inversione dei poli sviluppa molta energia, che finisce per eccitare il magma che scorre sotto la crosta terrestre, generando così vulcanismo, terremoti e tsunami di ogni tipo. A quando il prossimo appuntamento? Forse tra breve visto che sono gli esperti dell’autorevole rivista scientifica nature a riportare la notizia [6].

L'analisi dei dati raccolti dai satelliti Oersted, confrontati con quelli del Magsat, sembra infatti presagire una rivoluzione magnetica imminente [7]. E si è scoperto inoltre che due regioni della Terra (poste rispettivamente nell'Africa meridionale e al Polo Nord) hanno subito enormi variazioni del proprio campo magnetico locale.



“Lo stato attuale del nostro pianeta - affermano Gauthier Hulot e gli altri autori dell'articolo di Nature - assomiglia moltissimo a quelle simulazioni al computer, altamente asimmetriche, che descrivono i periodi di tempo prossimi alla cosiddetta inversione del campo magnetico terrestre.”
Peraltro, un altro indizio inquietante che sembra avere sempre accompagnato il ribaltamento dei poli magnetici è la diminuzione del campo magnetico terrestre, cosa anche questa regolarmente avvenendo in questi anni [8].

Ma anche ammesso che simili previsioni siano corrette, cosa c’entrano i Maya e il sole in tutto questo?

Stando agli indizi offerti dai dati, e alla loro interpretazione più apocalittica, c’entrano eccome.

L’attuale situazione dei poli magnetici, infatti, dimostra che essi sono già in movimento, ovvero nella fase di instabilità che prelude al loro ribaltamento. Per di più proprio per il 2012 è prevista una tempesta solare senza precedenti (il vento solare e le sue particelle cariche perturbano il nostro campo magnetico) [9], che potrà effettivamente manifestarsi come il colpo di grazia dell’attuale equilibrio geomagnetico terrestre.

Ma come sarebbe stato possibile, in ogni caso, prevedere uno scenario del genere con calendario antico migliaia e migliaia di anni?

Forse la risposta ci arriva dalle scoperte fatte dallo scienziato russo Alexei Dmitriev (geofisico all’accademia delle scienze, con un curriculum imponente e oltre 300 pubblicazioni all’attivo sulle riviste più autorevoli), il quale ha risolutamente affermato [10] che il recente aumento dell’attività del sole è una conseguenza diretta dell’ingresso del nostro sistema solare all’interno della nube energetica presente in questa zona della galassia.

Se così fosse, esistono indizi che chi realizzò i calendari Maya conoscesse già anche il moto di rotazione del nostro sistema solare intorno al centro della galassia. Solo in tale ipotesi infatti, avrebbe potuto prevedere in anticipo gli eventi catastrofici con tale precisione matematica.

Insomma, tra tanti misteri rimane solo una certezza, chiunque realizzò quei calendari sapeva il fatto suo.

Per il resto, non ci resta che attendere qualche anno ancora...

Marco Pizzuti – www.altrainformazione.it

Riferimenti:

1) http://www.sapere.it/tca/minisite/storia/civilta_precolombiane/id12.html
2) http://www.antiqui.it/archeoastronomia/eclissi.htm
3) Maurice Cotterell e Adrian Gilbert, Le profezie dei Maya, Corbaccio, Milano, 2004
4) http://maximilianps.wordpress.com/2007/12/21/la-fine-di-unanno-galattico/
5) http://magazine.enel.it/boiler/arretrati/Focus_dett.asp?iddoc=528310&titolo=Focus%20-%207.+L%26%23146%3Binversione+dei+poli+magnetici+.
6) LINKLINK
7) http://erewhon.ticonuno.it/2002/scienza/magnetico/magnetico.htm
8) http://www.esa.int/esaCP/SEMCMNXEM4E_Italy_0.html
9) http://medialab.sissa.it/scienzaEsperienza/notizia/2006/mar/Uesp060310n006/
10) Lawrence E. Joseph, Apocalisse 2012, Corbaccio, Milano 2007, pgg.151, 152.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cocis
Inviato: 7/10/2008 11:25  Aggiornato: 7/10/2008 11:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Apocalisse 2012
mi pare che ora siamo già nell'apocalisse .. visto l'economia ..

hendrix
Inviato: 7/10/2008 11:29  Aggiornato: 7/10/2008 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Apocalisse 2012
Ringrazio Massimo per aver postato la questione del 21-12-2012 e dei link di riferimento.
Da parte mia me ne sto interessando da quasi un annetto e posto un paio di link:
http://www.tarocchionline.net/reserved/fine_mondo_2012.htm
anche se il nome del sito (tarocchi) può generare ilarità mi sembra serio,
e:
http://www.3bmeteo.com/giornale/meteo_articolo-6761.htm
da cui traggo:
>I Maya conoscevano il fenomeno della precessione e lo identificavano con l'anno galattico definendolo come periodo complessivo di durata di una civiltà. Questo periodo viene diviso in 5 ere della durata ognuna di 5125 anni.
4 ere sono già passate, l'ultima (quella dell'oro) sta per terminare. Il 21 Dicembre del 2012 il Sole sarà anche allineato con il centro della nostra galassia e si troverà in quella che i Maya definivano con l'entrata nell'aldilà <
- - - - - - - -
Sta finendo l'età dell'oro, dovrebbe seguirne una "spirituale".
E' una coincidenza quello che sta avvenendo adesso sul pianeta?

hendrix
Inviato: 7/10/2008 11:40  Aggiornato: 7/10/2008 11:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Apocalisse 2012
Mi ero dimenticato di questo, di qualche giorno fa:

LA FEBBRE CLIMATICA DEL SISTEMA SOLARE
Ghiacci polari che si sciolgono, neve su Marte, esagoni su Saturno e triplici macchie su Giove.
Il 2012 si avvicina ma per la scienza è tutto normalissimo, anzi inspiegabile.
Di Pablo Ayo per www.disinformazione.it - 2 ottobre 2008

http://www.disinformazione.it/febbre_sistema_solare.htm

Halo1367
Inviato: 7/10/2008 11:51  Aggiornato: 7/10/2008 11:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Apocalisse 2012
Leggendo l'articolo di Marco Pizzuti e anche questo di Pablo Ayo,

http://disinformazione.it/febbre_sistema_solare.htm

mi viene solo da pensare che il vero sapere appartiene al passato.

Oggi viviamo in un'epoca di FALSE conoscenze.

Economia, astronomia e "res pubblica" frequentate da esperti falsi ed ignoranti veri.

Viene quasi da pensare: se accanto a tutto ciò mettiamo la capacità provata delle peggiori nefandezze...diventa evidente che questa non solo è un'epoca che viaggia ad una velocità folle ed inarrestabile verso la propria distruzione, ma anche che se lo merita.

Ce lo meritiamo.

Torno ad interessarmi dei miei Boston Red Sox che hanno vinto anche questa notte.

Ho bisogno di coccolarmi un po...

P.S.: il fatto che hendrix nel frattempo abbia postato lo stesso link non fa che dimostrare la validità del ragionamento. Un saluto

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Davide71
Inviato: 7/10/2008 11:56  Aggiornato: 7/10/2008 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Apocalisse 2012
Ciao a tutti:
L'articolo é interessante, ma trovo difficile credere che i Maya avessero conoscenze dello stesso ordine di quelle che abbiamo noi.
Sicuramente ne avevano di un altro ordine, e bisognerebbe fare riferimento a quelle per sapere a cosa si riferissero.
Per esempio loro davano un'enorme importanza al pianeta Venere, che sicuramente non influisce sulla Terra con le modalità che conosciamo noi (gravità e magnetismo), ma con altre modalità che loro conoscevano e noi no!
Alcune domande:
avete per caso notato come il POLO NORD é libero dai ghiacci mentre il POLO SUD é occupato da una Terra (l'Antartide). Pare che, curiosamente, il Polo Nord sia spesso ad una temperatura più alta della zona immediatamente circostante.
Qualcuno di voi sa per caso se esista una relazione tra il campo magnetico terrestre e il clima sulla Terra?
Oppure tra l'attuale assetto dei poli e la conformazione della Terra?
A tutta prima, la Terra odierna pare rassomigliare al simbolo dello Yin Yang (vedi il mio avatar, solo va ruotato un po'). Infatti l'emisfero Nord é per lo più occupato da terre ("nero"), ma il polo é sommerso, mentre l'emisfero australe é per lo più occupato dalle acque ("bianco"), ma con una Terra all'estremo Sud.
Potrebbe accadere che, con l'inversione dei poli magnetici, l'Antartide si liberi dai ghiacci e il Polo Nord diventi un'immensa massa di ghiaccio?
Potrebbe capitare che sprofondino progressivamente le terre emerse al Nord e ne emergano al Sud?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
komak
Inviato: 7/10/2008 12:23  Aggiornato: 7/10/2008 12:23
So tutto
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: Apocalisse 2012
Non ne parlano solo i Maya, l'avvento dell'era dell'Acquario come qualcosa di traumatico per l'uomo è una costante dei miti e delle religioni

hendrix
Inviato: 7/10/2008 12:23  Aggiornato: 7/10/2008 12:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Apocalisse 2012
C'è anche questo:
UNA BOMBA A OROLOGERIA NELL'ARTICO
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5089

> il metano, intrappolato nel permafrost in enormi depositi sottomarini sotto l'Artico in liquefazione, sta salendo in superficie man mano che la calotta ghiacciata del Mare Artico si scioglie.
Il metano è un gas serra venti volte più potente dell'anidride carbonica. Il suo massiccio rilascio nell'atmosfera ne accelererebbe esponenzialmente la velocità di surriscaldamento, generando uno scenario molto peggiore delle peggiori previsioni.<

yarebon
Inviato: 7/10/2008 12:47  Aggiornato: 7/10/2008 12:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Apocalisse 2012
ottimo articolo, perchè non affronta con sensazionalismo e "catastrofismo" un argomento come questo.
L'importante è avere un approccio aperto e razionale, senza generare inutili paure "millenaristiche".
iguardo l'attività solare nel 2012 di cui si parlava nell'articolo, c'è anche da dire un'interessante notizia al riguardo, ossia l'attuale ciclo solare doveva già iniziare da parecchio tempo,ma attualmente il sole è per lo più sprovvisto di macchie solari, un ritardo del genere è avvenuto raramente in passato, quindi il prossimo ciclo di macchie solari sarà probabilmente particolare e molto intenso, come molti scienziati già prevedono.

gubbo
Inviato: 7/10/2008 12:58  Aggiornato: 7/10/2008 12:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Apocalisse 2012

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Pyter
Inviato: 7/10/2008 13:29  Aggiornato: 7/10/2008 13:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
citazione link di gubbo:
Magari non tornerà una Piccola età del ghiaccio, ma forse batteremo un po’ di più i denti per il freddo.
Sempre che il nostro ben noto effetto serra non abbia la meglio e prevalga sulla inattività solare.
Sarà un’interessante partita tutta da giocare e da valutare.


E dopo aver passato decine di anni a raccontarci degli effetti serra ecco che improvvisamente si scopre che l'effetto serra è l'unico che ci può salvare.
Come dire in modo implicito che tutti quegli aerei che ci volano sopra con strane scie di condensa non sarebbero altri che tentativi per impedire una nuova glaciazione.
Qualcuno su LC lo aveva anche detto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Cinqui
Inviato: 7/10/2008 13:33  Aggiornato: 7/10/2008 13:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/3/2006
Da:
Inviati: 227
 Re: Apocalisse 2012
dicembre 2012?
4 mesi prima delle elezioni???
oh mio dio....credo che i Maya avessero previsto ciò che farà pur di restare al potere!....gli ultimi 100 giorni.......

"Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella la cui bellezza complessiva è tale da togliere la possibilità di ammirare le singole parti..." - Seneca - .
Clorofilla
Inviato: 7/10/2008 13:36  Aggiornato: 7/10/2008 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012
Innanzitutto volevo dire che l'ultima inversione magnetica dei poli risale a circa 780 mila anni fa.

Poi mi chiedo come sia possibile che i Maya abbiano chiamato la precessione "anno galattico". Conoscevano anche le galassie o chiamavano anche loro Via lattea, la fascia più luminosa di stelle del cielo (nonchè porzione della nostra galassia)?
Galassia è un termine che deriva dal greco, dalla parola latte.
In astronomia, l'anno galattico è in realtà il giro del sistema solare intorno al centro della nostra galassia, non la precessione.

javaseth
Inviato: 7/10/2008 13:59  Aggiornato: 7/10/2008 13:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Apocalisse 2012
@hendrix:
4 ere sono già passate, l'ultima (quella dell'oro) sta per terminare

Dell'oro, o del Ferro? Non è una differenza da poco...

http://it.wikipedia.org/wiki/Kali_Yuga

@Clorofilla
Innanzitutto volevo dire che l'ultima inversione magnetica dei poli risale a circa 780 mila anni fa.

E com'è stata, figa?

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
ahmbar
Inviato: 7/10/2008 14:51  Aggiornato: 7/10/2008 14:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Apocalisse 2012
Massimo Polidoro Citazione:
Per la cronaca, l’ultima inversione dei poli si è avuta 780.000 anni fa e non si sa quando si avrà la prossima. Di certo, comunque, non avverrà dall’oggi al domani ma richiederà millenni.

Io c'ero!

Grazie Clorofilla, la tua conferma del Verbo ci ha tranquillizato tutti

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Pyter
Inviato: 7/10/2008 15:34  Aggiornato: 7/10/2008 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
MASSIMO POLI D'ORO

Secondo me il cicap li sceglie apposta...
... o forse sono nomi d'arte.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
ElwoodBlue
Inviato: 7/10/2008 15:35  Aggiornato: 7/10/2008 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Apocalisse 2012
Ho trovato l'articolo di Pizzuti molto bello.

Fra un po' dedicherò una parte del pomeriggio a immergermi nei link, ma così a occhio ho trovato alcune cose che mi hanno lasciato perplesso.
Chiedo aiuto a chi ne sa più di me.



1) 2012 E L'ERA DELL'ACQUARIO
Secondo alcuni l'era dell'acquario è iniziata negli anni '60; altri la datano come inizio possibile intorno al 2150. Secondo gli astronomi si dovrà aspettare fino al 2600; Steiner, l'agronomo biodinamico, sostiene che è prevista per il 3573 - dimostrando un'accuratezza quasi Maya.
Al di là delle confusioni a me sembra che il calendario maya sia molto più legato all'astronomia in senso stretto piuttosto che alle varie fasi "spirituali" dell'uomo.
Sbaglio?



2) DATAZIONE.
Secondo gli induisti noi stiamo vivendo nel Kali Yuga, un'era di grande depravazione spirituale.
Il Kali Yuga è iniziato alla morte di Krishna, il 18 febbraio 3102 a.C.
(sempre secondo gli induisti il K.Y. dura 432.000. Troppo. Alcuni astutissimi esoterici del nostro tempo, come Guenon, ne fissano la durata in circa 6000 anni e ne retrodatano l'inizio giusto per farlo terminare in questo periodo).

Fra la data induista e quella maya ci sono solo dodici anni di differenza: troppo pochi per non pensare che le cose siano legate.
E stiamo parlando di due elementi, maya e indù, di grande importanza. Non 'è nessuna strana ricerca numerologica, e nemmeno un raffronto casuale fra le varie date impostanti della moltitudine di sette che sono e stanno dilagando.
Mentre la data della morte di Krishna è articolo di fede il calendario maya è notevole proprio perché ha dimostrato la sua estrema accuratezza.
Quindi mi chiedo: basandosi sul calendario maya come è stato possibile ricavare la data d'inizio?
Io a grandi linee mi sono immaginato un calcolo basato sulla coincidenza delle eclissi, ma non ho trovato nessun riferimento preciso sul web.



3) ATTIVITA' VULCANICA.
Un'intensa attività vulcanica per via delle polveri che lascia in sospensione nell'atmosfera necessariamente aumenta di molto l'effetto serra, anche se alcune delle emissioni dovute alle eruzioni contribuiscono invece al raffreddamento. E' anche vero che queste polveri riflettono una parte della luce solare - come riporta il Corriere.
Sarà che in questo periodo siamo tutti un po' ossessionati dall'effetto serra, ma nella mia assoluta ignoranza sull'argomento trovo difficile legare eruzioni e glaciazioni.
(Ignoranza per ignoranza, mi sfugge anche il nesso fra inversione del polo magnetico e la glaciazione di 12.000 anni fa.)



4) ANNO GALATTICO
Che cazzata.
Prima l'Anno Galattico maya è il ciclo completo della rotazione dell'asse terrestre (precessione); dopo magicamente diventa la rotazione del Sole intorno al centro della galassia.
Citazione:
Se così fosse, esistono indizi che chi realizzò i calendari Maya conoscesse già anche il moto di rotazione del nostro sistema solare intorno al centro della galassia (dinamica descritta perfettamente dall’anno galattico del calendario Maya). Solo in tale ipotesi infatti, avrebbe potuto prevedere in anticipo gli eventi catastrofici con tale precisione matematica.

Come giustamente riportato nell'articolo il ciclo della precessione terrestre si compie in circa 26.000 anni.
La rivoluzione del Sole intorno al Centro è un fatto che gli astronomi danno ormai per assodato, però dura circa 225 milioni di anni: la Galassia è grande assai.
Cercare un nesso con le teorie di tale Alexei Dmitriev quindi è solo un gratuito sensazionalismo.
Se si hanno da sostenere tesi valide non c'è bisogno di cercare effetti speciali per sostenerle: l'unico effetto che si ottiene è che anche le cose interessanti perdono di credibilità.


EDIT:
Javaseth, io speravo di tirarmela un po' con la storia del Kali Yuga e poi invece scopro che mi hai bellamente preceduto...

gudarian
Inviato: 7/10/2008 15:54  Aggiornato: 7/10/2008 15:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
Salve,

volevo suggerirvi il sito dell'Ing. Roberto Vacca dove è riportato uno studio legato alla problematica dell'effetto serra. (http://www.robertovacca.com/serra.html)

Per quanto riguarda i Maya, prendo spunto dallo studio precedente per riportarene uno stralcio:

.....La scomparsa di grandi regni Maya fu dovuta forse a un lungo periodo di siccità dall'VIII al XIV secolo. Secondo alcuni rivolgimenti climatici dovuti alla scarsità di macchie solariabbassarono la temperatura nell'Atlantico settentrionale producendo la mini era glaciale (dal XV al XVII): la Groenlandia fu abbandonata, l'Islanda aveva un solo porto libero da ghiacci e gli abitanti stavano per tornare in Danimarca. Poi la temperatura cominciò a salire di nuovo verso il 1700......

Sapevano cosa sarebbe successo nel 2012 ma non si accorsero della loro fine?


Saluti

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
rumenta
Inviato: 7/10/2008 15:55  Aggiornato: 7/10/2008 15:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Apocalisse 2012
ElwoodBlue:

3) ATTIVITA' VULCANICA.
Un'intensa attività vulcanica per via delle polveri che lascia in sospensione nell'atmosfera necessariamente aumenta di molto l'effetto serra, anche se alcune delle emissioni dovute alle eruzioni contribuiscono invece al raffreddamento. E' anche vero che queste polveri riflettono una parte della luce solare - come riporta il Corriere.
Sarà che in questo periodo siamo tutti un po' ossessionati dall'effetto serra, ma nella mia assoluta ignoranza sull'argomento trovo difficile legare eruzioni e glaciazioni.


ai tempi della guerra fredda si paventava lo scontro nucleare globale perché, oltre al pericolo dovuto al fallout radioattivo, si ipotizzava l'avvento di quel che era chiamato inverno nucleare.
considerando l'enorme quantità di polveri immesse nell'atmosfera dalle esplosioni nucleari si pensava che queste, schermando quasi totalmente la luce del sole, avrebbero causato la totale scomparsa delle forme di vita sul pianeta, in parte causata dall'assenza quasi totale di luce ed in parte dal raffreddamento dell'intero pianeta.....

se ricordi le ceneri emesse durante l'eruzione del St. Helens causarono problemi climatici.... ed era solo UN vulcano.....

(Ignoranza per ignoranza, mi sfugge anche il nesso fra inversione del polo magnetico e la glaciazione di 12.000 anni fa.)

cito dall'articolo una teoria che collega le due cose:

Gli scienziati infatti sembrano essere d’accordo almeno su un punto: l’inversione dei poli sviluppa molta energia, che finisce per eccitare il magma che scorre sotto la crosta terrestre, generando così vulcanismo, terremoti e tsunami di ogni tipo.

le eruzioni raffreddano l'atmosfera schermando il sole ecc......



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
illupodeicieli
Inviato: 7/10/2008 16:31  Aggiornato: 7/10/2008 16:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Apocalisse 2012
Mi pongo ,da profano e gonzo, le domande "dell'uomo della strada": in che misura ci si debba preoccupare di questi argomenti?Se cioè ci sono dei fondamenti solidi, a parte ciò che abbiamo visto come lo tsunami,gli uragani, i ghiacciai che a volte spariscono e poi si riformano.In questo senso piuttosto che affidarci a ciò che hanno scritto i maya trovo più giusto vedere di capire i meccanismi che hanno portato o che provocano tsuanami, uragani ed eruzioni vulcaniche:se mai vedere se ci sono collegamenti con ciò che i maya avevano scritto o che pure altre civiltà possono aver saputo,previsto o intuito, è qualcosa che potrebbe appartenere a una ricerca "ad incrocio", ma volerle far coincidere, mi pare una forzatura. Tuttavia i problemi,per noi, permangono, visto che uragani e siccità e altri sconvolgimenti climatici, ci sono lo stesso e nei vari vertici,summit, G7 o G8, non si viene a capo di niente.Quindi ritengo doveroso intraprendere ricerche per questi problemi, per questi temi che vengono di solito snobbati:noi stessi aspettiamo adesso le piogge, cosi da testare le promesse dei vari governi per il monitoraggio e la savaguardia del territorio.Peccato che siano affidate all'allerta delle prefetture e non a studi seri, pagati e incentivati.Ritorno un attimo indietro per chiedere se a parte i maya c'è qualcosa di simile a livello di scritti, nell'europa occidentale: mi pare strano che i romani o i greci si dedicassero solo ai giochi nel colosseo o ai giochi panellenici (ma sono io che sono ignorante,e non lo so).

ElwoodBlue
Inviato: 7/10/2008 16:52  Aggiornato: 7/10/2008 17:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Apocalisse 2012
Grazie rumenta per il chiarimento.
In effetti mi mancava il primo punto, quindi ho trascurato il secondo (quello dell'attività magmatica).

Spero di avere altrettanta fortuna con gli altri argomenti


EDIT
gudarian
Citazione:
....La scomparsa di grandi regni Maya fu dovuta forse a un lungo periodo di siccità dall'VIII al XIV secolo. Secondo alcuni rivolgimenti climatici dovuti alla scarsità di macchie solariabbassarono la temperatura nell'Atlantico settentrionale producendo la mini era glaciale (dal XV al XVII): la Groenlandia fu abbandonata, l'Islanda aveva un solo porto libero da ghiacci e gli abitanti stavano per tornare in Danimarca. Poi la temperatura cominciò a salire di nuovo verso il 1700......


Quindi secondo l'ing. Vacca i regni Maya iniziarono a scompare intorno all'VIII secolo a causa di un mutamento climatico iniziato 700 anni dopo?
Curioso. Io pensavo che gli spagnoli c'entrassero qualcosa..

EDIT 2

Ho detto una cazzata: dopo aver letto l'articolo, fra le altre cose molto interessante, mi sono accorto che i due fatti citati sono del tutto scollegati.

Serpico
Inviato: 7/10/2008 16:57  Aggiornato: 7/10/2008 16:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: Apocalisse 2012
Scusate l' OT ma questo articolo è da leggere.....almeno per quanto riguarda il nesso stress-11settembre.

Per Massimo : Mi sa che dobbiamo andare tutti in vacanza dopo aver letto e capito l'articolo.


Stress



Vi riporto solo il pezzo relativo all'11 settembre:

uotidiani come il New York Times e il Chicago Tribune hanno commentato la notizia mettendo in relazione lo stress emotivo ed economico legato all'attuale crisi finanziaria e all'attacco dell'11 settembre con le varie teorie cospiratorie che hanno attraversato l'opinione pubblica. Un legame sottolineato dalla stessa Whitson nel corso della ricerca: "Molto spesso le persone che aderiscono a teorie cospiratorie sono quelle che hanno meno controllo sulla propria vita o che avvertono di averlo perso. E' un link automatico: l'insicurezza ci porta a vedere nemici dappertutto e a rifugiarci in un mondo parallelo, del tutto personale".


Che ne pensate voi?

Un saluto

ElwoodBlue
Inviato: 7/10/2008 17:19  Aggiornato: 7/10/2008 17:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Apocalisse 2012
Serpico

Citazione:
Che ne pensate voi?


Io penso che sia vero.
Molto spesso le persone che aderiscono alle teorie cospiratorie sono parecchio bizzarre.

Il fatto che questo accada molto spesso però non significa che accada SEMPRE.
L'equazione debuncherica che i due giornali fanno, ovvero TANTI GRULLI = TUTTI GRULLI è priva di fondamento.

E' solo un altro tentativo, portato in modo apparentemente innocuo, di spargere infamia.

Pyter
Inviato: 7/10/2008 17:29  Aggiornato: 7/10/2008 17:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
ElwoodBlue:
Curioso. Io pensavo che gli spagnoli c'entrassero qualcosa..

Gli spagnoli con i Maya non c'entrano un bel niente.
Quasi quanto il post di Serpico c'entra con questo thread.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Paxtibi
Inviato: 7/10/2008 17:34  Aggiornato: 7/10/2008 17:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Apocalisse 2012
Che ne pensate voi?

Che il collegamento con le "teorie cospiratorie" nella ricerca non c'è, ed è una pura illazione della ricercatrice, che dà per scontati gli assiomi "parola dello Stato (Amen!)= verità" e "versione alternativa = sciocchezza".

In pratica le sue conclusioni si possono tranquillamente ribaltare.

lalonde
Inviato: 7/10/2008 17:58  Aggiornato: 7/10/2008 17:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Apocalisse 2012
I maya sapevano che il nostro universo è fatto di plasma e che nel plasma ci sono correnti che alimentano il nostro sole.
Sapevano anche che il centro della terra è fatto di plasma.
E ci hanno voluto dire che il 21/12/2012 ripasseremo attraverso quella corrente con le conseguenze che questo porta.

Il sole diventerà instabile e sputerà fuori un'altro pianeta.
Un parte dell'energia del sole si trasferirà al nucleo terrestre. La terra diventerà un po più grande e pesante e di conseguenza si sposterà su una nuova orbita. E così tutti gli altri pianeti.
D'altronde perchè il sistema solare deve rimanere immutabile e non può avere una sua naturale crescita?

Sto ovviamente scherzando. Ho sentito tante cose in riferimento al 2012 che non so più cosa pensare.

Ciao a tutti.

GgCc
Inviato: 7/10/2008 18:12  Aggiornato: 7/10/2008 18:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Apocalisse 2012
Bell'articolo. Ci sono da aggiungere due considerazioni: 1) Se l'ipotesi di Paul A. LaViolette è corretta, e io penso che sia corretta, come si comporterebbe il nostro sole se si trovasse immerso in flusso altamente energetico proveniente dal nucleo della nostra galassia? Come si comporterebbero il nostro pianeta e tutti gli altri in un contesto di " rimodulazione", scusate il termine, dell'intero sistema? 2) Immaginiamo anche che l'ipotesi di Andy Lloyd, nella quale si ipotizza che il nostro sole abbia un compagno oscuro, una stella nana bruna oscura, si trovi anch'essa collegata a questi mutamenti globali nel nostro sistema. Qualora essa si trovasse in avvicinamento ai pianeti esterni del nostro sistema entrerebbe in risonanza col nostro sole. Lo scenario ipotetico che io presento sarebbe: il sole in una fase di " ricalibrazione" e con esso tutti i pianeti; la nana bruna in avvicinamento, causa o elemento aggiuntivo dello scenario; un'onda galattica, non ancora visibile, proveniente dal nucleo galattico. Questa ipotesi si può adattare ai dati presentati nell'articolo?

gudarian
Inviato: 7/10/2008 18:25  Aggiornato: 7/10/2008 18:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
La fine della civiltà Maya, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola per coprire le esigenze della popolazione, di seguito al crollo economico, ci furono carestie, rivolte, guerre che fecero sgretolare nel giro di pochi decenni il mondo maya.

Da tener presente, che il capo-sacerdote era considerato il punto regolatore fra gli uomini e il divino, molte delle "leggende" Maya dovrebbero essere interpretate in questa ottica religiosa.

La mancanza di tecnologia agricole mi sembra inoltre una prova "provante" di una scarsa conoscenza scentifica da parte di tale popolo.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Stefano
Inviato: 7/10/2008 19:18  Aggiornato: 7/10/2008 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/8/2004
Da:
Inviati: 344
 Re: Apocalisse 2012
Ma che curioso... la tv russa dedica un documentario a questa faccenda del 2012 proprio questa sera... Il problema è che io ho sonno...

phobos
Inviato: 7/10/2008 23:29  Aggiornato: 7/10/2008 23:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/9/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Apocalisse 2012
Uno degli aspetti più sconcertanti dei Maya, ma anche degli Indù, è che questi due popoli già migliaia di anni fa utilizzavano disinvoltamente il sistema di numerazione posizionale; erroneamente noi parliamo di "numeri arabi" ma, in realtà gli arabi appresero quel sistema di numerazione proprio dagli Indù e, intuendone le enormi potenzialità, lo importarono anche in Europa dove ancora si utilizzavano metodi piuttosto grossolani.

Come molti sanno, proprio il sistema posizionale (ridotto alle sole due cifre 0 e 1), permette il funzionamento dei computer; qualsiasi altro sistema di numerazione, porterebbe alla realizzazione di computer caratterizzati da una pesantissima complessità circuitale!

La domanda allora è: "che se ne facevano i Maya e gli Indù di un sistema di numerazione così potente?"

Un altro aspetto altrettanto incredibile è che il sistema posizionale prevede l'uso anche dello zero; i Maya, ad esempio, rappresentavano lo zero sotto forma di conchiglia.
Ora, chi conosce la Matematica sa benissimo che lo zero è un concetto di una complessità estrema, anche per gli addetti ai lavori; nonostante ciò, i Maya e gli Indù lo utilizzavano come la cosa più naturale di questo mondo!

La mia idea è che questi popoli abbiano ereditato quel sistema di numerazione da qualche precedente civiltà tecnologicamente molto avanzata, poi autodistrutta.
Del resto, come ha ricordato anche Rubbia: "non sta scritto da nessuna parte che noi siamo la prima civiltà comparsa sulla Terra; potremmo essere anche la seconda, la terza, la quarta ..."

Polidoro
Inviato: 8/10/2008 0:12  Aggiornato: 8/10/2008 0:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Apocalisse 2012
Ottima esposizione Marco ma manca il Mulino di Amleto di Santillana, cioè questo: Il Mulino di Amleto

Molto bello

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
manneron
Inviato: 8/10/2008 1:59  Aggiornato: 8/10/2008 2:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Apocalisse 2012
penso che siamo nel campo delle stupidate.
io non ho mai aderito a teorie cospiratorie.
ho sentito stasera visco a 8 e mezzo, quei 10 minuti che sono durato prima di spegnere, che asseriva che ai tempi del suo governo non vi erano premesse per prevedere questa crisi economica e che nessuno poteva prevederla. invece sappiamo benissimo che qualcuno l'ha fatto e con largo anticipo e a tale previsione ho aderito fin da subito perchè a supporto della teoria ritenevo i ragionamenti validi e per nulla bislacchi e corredati da prove numeriche che sebbene non fossero decisive, certo non supportavano la teoria opposta che tutto andava bene. Largo anticipo intendo: usemlab: 2002, ho anche il libro il crollo del 2006-2007, che ha sbagliato di pochino nel titolo, stampato nel 2004 e comprato da me nel 2005. nel 2005 sapevo quel che bastava e mi pareva che la realtà si conformasse a tali previsioni e tutto mi tornava quando ragionavo di economia. poteva essere una distorsione della mia mente che adattava i fatti alla teoria che avevo in mente, ma che cazzo di teoria aveva in mente vischio, fischio, fisco, visco? Data la agitazione con cui diceva le cose posso solo pensare che mentisse spudoratamente pure col coraggio di adossare le colpe della mancata previsione ad altri.
Non ho avuto problemi ad accettare le tesi mazzucchiane sull'11 sett. In molte tesi tecniche non mi sono addentrato perchè la mancanza di spiegazioni alternative a quelle più banali per me era più che sufficiente. la spiegazione "complottista" alle tesi più banali era per me ovvia e rispettava i criteri di scientificità. nn scientificità al 100%, data la mancanza di mezzi di indagine dei "complottisti", ma a confronto delle tesi ufficiali era più che sufficiente. Troppe risposte eluse dagli "ufficialisti" e troppe risposte coerenti con la tesi principale da parte dei "cospirazionisti". dovendo scegliere tra 2 ipotesi, la più supportata, logica, scientifica era per me quella "cospirazionista".
Ora qui cosa abbiamo? una tesi campata in aria, nessun dato inconfutabile tranne che la terra torna nello stesso punto relativo geometrico di 26000 anni fa. e allora? ha fatto il giro, facciamone un altro. tante cose non sappiamo, ma per quel che sappiamo, non succederà niente. ogni anno la terra fa un altro tipo di giro e non prevediamo catastrofi perchè ci siamo abituati. è solo che questo è un giro al quale non siamo abituati, è la prima volta e ci spaventa. a me sembra che la questione sia più psicologica che reale.
Non aderisco ad una teoria perchè alternativa o "cospirazionista". aderisco ad una teoria se mi sembra buona. Il 99% delle teorie scientifiche ufficiali è per me buono (è un opinione!), uno 0.99% è incerto e fa parte della incompletezza della scienza, lo 0.01 ci prendono per il culo per interessi economici e di potere. Qui non mi sembra che rientriamo nell'ultimo caso e vi spiego perchè: "i fatti sono le cose più ostinate che esistono".
Manca un fatto ostinato, un fatto che non riesci a far combaciare con quello che sai e non riesci a toglierti dalla mente e che continua a ronzarti e a martellarti: es:
aereo di 50 mt di apertura alare che entra in un buco di 6 mt: come cazzo è possibile?
le banche producono moneta col 2% di riserva in depositi, depositi che generano a cascata altra moneta con 2% di riserva (e capitolo a parte: sempre a debito): e dove cazzo vogliono andare a finire? come fa il sistema a continuare per sempre senza una inflazione spaventosa o un aumento infinito della popolazione terrestre?
caso 2012: torniamo allo stesso punto, e allora?
Poniamo questa tesi "cospirazionista": quando la terra riuscirà a tornare nello stesso punto di 26000 anni fa, avremo la prova inconfutabile che è possibile fare un altro giro di 26000 anni. così mi sembra meglio

ps: citazione "I maya sapevano che il nostro universo è fatto di plasma e che nel plasma ci sono correnti che alimentano il nostro sole.
Sapevano anche che il centro della terra è fatto di plasma. "
dove i maya scrivono di plasma? avevano una parola per definire il plasma come lo intendiamo noi in fisica o era una cosa più simile al nostro "etere"? vediamo di non esagerare nel traslare i concetti. a proposito: cosa intendiamo noi in fisica per plasma?

luca2012
Inviato: 8/10/2008 10:29  Aggiornato: 8/10/2008 10:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2006
Da:
Inviati: 69
 Re: Apocalisse 2012
Sono d'accordo con Manneron, siamo nel campo delle stupidate. Ma secondo voi il calendario Maya doveva durare in eterno? Finisce e ricomincia daccapo, come il nostro. Chiedete ai veri studiosi delle civiltà precolombiane, non ai cospirazionisti che girano sul web e che mettono assieme tutte le teorie alternative più ridicole perchè fa figo.

lalonde
Inviato: 8/10/2008 11:22  Aggiornato: 8/10/2008 11:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Apocalisse 2012
Ciao manneron,

Alla storia del 2012 si sono collegate molte teorie moderne. Io ho collegato la mia fantasia.
Mi sembra di aver detto chiaramente che stavo scherzando.
E comunque non mi sembra il thread più appropriato per parlare di fisica del plasma.

Se ti interessa l'argomento se ne era parlato in un thread ormai morto da un anno:
Big Bang? Anche no..
(beh più che altro ne avevo parlato io e visto che molti, Ivan a parte, non sembravano interessati ho lasciato perdere)
(in quel thread puoi trovare un po di materiale di Hannes Halven premio nobel per la fisica nel 1970)

Ciao

redna
Inviato: 8/10/2008 13:09  Aggiornato: 8/10/2008 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
ps: citazione "I maya sapevano che il nostro universo è fatto di plasma e che nel plasma ci sono correnti che alimentano il nostro sole.
Sapevano anche che il centro della terra è fatto di plasma. "
dove i maya scrivono di plasma? avevano una parola per definire il plasma come lo intendiamo noi in fisica o era una cosa più simile al nostro "etere"? vediamo di non esagerare nel traslare i concetti. a proposito: cosa intendiamo noi in fisica per plasma?



bella domanda alla quale so potrebbe rispondere solo se gli spagnoli e i preti cattolici avessero lasciato degli scritti maya che, invece e purtroppo, hanno buttato nelle fiamme.
Pertanto di quella civiltà si sa poco e nulla e questo è un peccato perchè era più evoluta della nostra.


Citazione:
Chiedete ai veri studiosi delle civiltà precolombiane, non ai cospirazionisti che girano sul web e che mettono assieme tutte le teorie alternative più ridicole perchè fa figo.


Qualora fossero teorie altenative ridicole (perchè fa figo...) bisognerebbe dimostrarlo.
A volte succede che proprio le teorie più alternative siano proprio quelle più realiste.
Questo non significa che gli studiosi siano inattendibili, occorre solo vedere su quali basi ufficiali studiano.


EDIT
per quanto riguarda il ritorno dell'era glaciale:
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_ottobre_07/macchie_solari_eta_ghiaccio_218fbad0-9441-11dd-a0d8-00144f02aabc.shtml

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 8/10/2008 14:03  Aggiornato: 8/10/2008 14:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
Sto ovviamente scherzando. Ho sentito tante cose in riferimento al 2012 che non so più cosa pensare.

Forse questa ti manca:
Nella "scomparsa delle api", una corrente di pensiero ha pensato bene di utilizzare l'intuizione einstainiana per fare due conti:
iniziando qualche anno fa, ipotizzando la scomparsa totale entro una bene detrminata data... chi indovina quale anno e' stato estratto... scusate, calcolato?

Bravi.

p.s.: Anche parlandone seriamente: ... se fosse tutto vero, visto che potrei fare realmente poco per evitare conseguenze, me ne strafotterei senza pensarci ...

ciao

mc

manneron
Inviato: 8/10/2008 15:11  Aggiornato: 8/10/2008 15:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
bella domanda alla quale so potrebbe rispondere solo se gli spagnoli e i preti cattolici avessero lasciato degli scritti maya che, invece e purtroppo, hanno buttato nelle fiamme.
Pertanto di quella civiltà si sa poco e nulla e questo è un peccato perchè era più evoluta della nostra.


e com'è che si è estinta?

Ghilgamesh
Inviato: 8/10/2008 15:22  Aggiornato: 8/10/2008 15:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Apocalisse 2012
Autore: gudarian Inviato: 7/10/2008 18:25:08

"La fine della civiltà Maya, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola ... La mancanza di tecnologia agricole mi sembra inoltre una prova "provante" di una scarsa conoscenza scentifica da parte di tale popolo."

Posto che, una "prova" basata su una supposizione (hai scritto tu "probabilmente" ) è al massimo una congettura!


La perfezione del calendario e conoscenze come quella della precessione, DIMOSTRANO semmai il contrario ...

gudarian
Inviato: 8/10/2008 16:00  Aggiornato: 8/10/2008 16:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
Autore: Ghilgamesh Inviato: 8/10/2008 15:22:54

Citazione:
La perfezione del calendario e conoscenze come quella della precessione, DIMOSTRANO semmai il contrario ...


in effetti pur conoscendo la precessione, sono morti di fame perchè non sapevano nulla sulla rotazione delle coltivazioni agricoli.....

Concordo invece con chi ritiene l'esistenza di civiltà precedenti alla nostra, che possono aver lasciato testimonianze e/o scritti. Tali reperti, sono stati utilizzati dalla casta sacerdotale, senza sapere effettivamente quale fosse il reale significato.

Le piramidi della piana di giza e la sfinge sono altrettanti esempi.

Saluti

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
ahmbar
Inviato: 8/10/2008 16:38  Aggiornato: 8/10/2008 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Apocalisse 2012
Luca2012 Citazione:
Sono d'accordo con Manneron, siamo nel campo delle stupidate. Ma secondo voi il calendario Maya doveva durare in eterno? Finisce e ricomincia daccapo, come il nostro. Chiedete ai veri studiosi delle civiltà precolombiane, non ai cospirazionisti che girano sul web e che mettono assieme tutte le teorie alternative più ridicole perchè fa figo.


Ho provato a chiedere ai "veri studiosi delle civilta' precolombiane" come potesse un popolo che non conosceva la ruota sapere dell'esistenza dei pianeti esterni, che non sapeva pesare un sacco di grano conoscere la precessione degli equinozi (misurabile in decine di migliaia di anni...), che non conosceva le semplici tecniche della costruzione ad archi sovrapposti edificare costruzioni ai limiti estremi (ed oltre..) della nostra tecnologia, che non conosceva nemmeno il carro spostare pietre di 200 tonnellate per decine e decine di km, mettendole poi in opera con un sistema cosi' evoluto che si e' fatto beffe di migliaia e migliaia di anni di erosione

E dopo aver letto Il mulino di Amleto di de Lubics (ottimo consiglio di Polidoro) o Il serpente celeste di West Piccola recensione, dove si puo' apprendere quanto profonda era la conoscenza dell'uomo e del cosmo di questi nostri ante-antenati, trovo che le vere stupidate siano quelle che ci sono state propinate come storia dell'uomo in generale

La possibilita' che ci sia stato mandato una specie di "messaggio di avvertimento" riguardo a possibili eventi ciclici e' reale, a parer mio
Ma, come giustamente sottolinea mc,
Citazione:
Anche parlandone seriamente: ... se fosse tutto vero, visto che potrei fare realmente poco per evitare conseguenze, me ne strafotterei senza pensarci


Mai parole furono piu' sagge

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
redna
Inviato: 8/10/2008 18:25  Aggiornato: 8/10/2008 18:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
manneron


Citazione:
e com'è che si è estinta?


Non si è estinta di sua spontanea volontà...stanne certo.
Forse sarebbe il caso di chiedere agli spagnoli e a Cortes....e forse anche ai preti e ai vescovi cattolici.


Citazione:
La perfezione del calendario e conoscenze come quella della precessione, DIMOSTRANO semmai il contrario ...


in effetti pur conoscendo la precessione, sono morti di fame perchè non sapevano nulla sulla rotazione delle coltivazioni agricoli.....



Scusa....???? ne sei veramente convinto. La civiltà maya NON è MAI morta di fame.
La fame e la guerra l'hanno portata di spagnoli.


Attenzione 'alle interpretazioni'....Citazione:
Concordo invece con chi ritiene l'esistenza di civiltà precedenti alla nostra, che possono aver lasciato testimonianze e/o scritti. Tali reperti, sono stati utilizzati dalla casta sacerdotale, senza sapere effettivamente quale fosse il reale significato.

Le piramidi della piana di giza e la sfinge sono altrettanti esempi.


La casta sacerdotale non sapeva il reale significato di che?
Tieni presente che la casta sacerdotale era quella che CONOSCEVA e il sapere era segreto (appunto LORO lo tenevano segreto) come si fa a dire che non sapeva il REALE significato?
le piramidi e la piana di gizah sappiamo (ci hanno detto di preciso?) chi le ha costruite?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
slump
Inviato: 8/10/2008 22:30  Aggiornato: 8/10/2008 22:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 199
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
Autore: Ghilgamesh Inviato: 8/10/2008 15:22:54

Autore: gudarian Inviato: 7/10/2008 18:25:08

"La fine della civiltà Maya, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola ... La mancanza di tecnologia agricole mi sembra inoltre una prova "provante" di una scarsa conoscenza scentifica da parte di tale popolo."

Posto che, una "prova" basata su una supposizione (hai scritto tu "probabilmente" ) è al massimo una congettura!


La perfezione del calendario e conoscenze come quella della precessione, DIMOSTRANO semmai il contrario ...


Ci sono persone d'intelligenza sotto la media (anche francamente "deficienti") che fanno cose "straordinarie": tipo trovare numeri primi molti grandi, fare calcoli astronomici ecc. solo a mente (basta leggere un po' di letteratura neurologica divulgativa). Nulla vieta di pensare che i Maya fossero, come civiltà, qualcosa di simile: socialmente e tecnicamente arretrati ma con una "fissazione" astronomica verso la quale orientavano tempo ed energia molto alti.

Poi, proprio perché convinti, come molti antichi, della ciclicità del tempo, è ovvio che qualunque calendario dovesse essere ciclico: giungere sino ad un certo punto e finire per poi riprendere. Come il Sole, la precessione degli equinozi ecc. Già è indicativo il fatto che il loro ciclo lungo di 5125 anni duri esattamente 1/5 del ciclo della precessione degli equinozi come da loro calcolata (25625): è l'ultimo ciclo dei 5 cicli del "grande anno" della precessione -- ma ultimo nel senso in cui per noi Dicembre è l'ultimo mese dell'anno, non ultimo perché poi non ce ne saranno altri!

Infine anche da questo thread si vede quanto sia grande la carenza del'istruzione scientifica nel nostro paese: non mi riferisco all'argomento del thread ma a tanti interventi che dimostrano, purtroppo, una grande mancanza di preparazione di base (lo so però che per qualcuno la scienza moderna è una congiura di Bacone e Newton... ).

"In powerful rain, they laid down their heads to die"
(My Dying Bride)
aeremita
Inviato: 8/10/2008 23:01  Aggiornato: 8/10/2008 23:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Apocalisse 2012
gudarian: "La fine della civiltà Maya, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola per coprire le esigenze della popolazione, di seguito al crollo economico, ci furono carestie, rivolte, guerre che fecero sgretolare nel giro di pochi decenni il mondo maya."
"La mancanza di tecnologia agricole mi sembra inoltre una prova "provante" di una scarsa conoscenza scentifica da parte di tale popolo"

mi permetto di dare un volto reale a queste affermazioni:

La fine della civiltà occidentale, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola per coprire le esigenze della popolazione, di seguito al crollo economico, ci furono carestie, rivolte, guerre che fecero sgretolare nel giro di pochi decenni il mondo occidentale.

La mancanza di tecnologia agricole mi sembra inoltre una prova "provante" di una scarsa conoscenza scentifica da parte degli occidentali.

Ecco, ora si' che c'e' da mordere qualcosa di succoso!

redna
Inviato: 8/10/2008 23:15  Aggiornato: 8/10/2008 23:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
Ci sono persone d'intelligenza sotto la media (anche francamente "deficienti") che fanno cose "straordinarie": tipo trovare numeri primi molti grandi, fare calcoli astronomici ecc. solo a mente (basta leggere un po' di letteratura neurologica divulgativa). Nulla vieta di pensare che i Maya fossero, come civiltà, qualcosa di simile: socialmente e tecnicamente arretrati ma con una "fissazione" astronomica verso la quale orientavano tempo ed energia molto alti.



Sarebbe interessante capire il metro con cui si misurano le persone d'intelligenza sotto la media e le altre...
Non trovandosi ancora questo metro, è meglio astenersi di dare giudizi del tutto gratuiti.
C'è qualcosa che vieta di pensare che i maya avessero delle fissazioni astronomiche: il semplice fatto che si sa pochissimo di quella civiltà e non credo sia slump quello che ne sa si più.
Pertanto, anche qui, astenersi di fare dell'accademia sarebbe opportuno.

PS- interessante:...orientavano tempo ed energia molto alti.
Il senso di questa frase?


Citazione:
Infine anche da questo thread si vede quanto sia grande la carenza del'istruzione scientifica nel nostro paese: non mi riferisco all'argomento del thread ma a tanti interventi che dimostrano, purtroppo, una grande mancanza di preparazione di base (lo so però che per qualcuno la scienza moderna è una congiura di Bacone e Newton... ).


Com'è vero slupm.
Specialmente quando ci si crede 'superiori' solo perchè si tenta di scrivere 'qualcosa' dall'apparenza 'scientifica'.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
manneron
Inviato: 9/10/2008 2:37  Aggiornato: 9/10/2008 2:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Apocalisse 2012
però un tarletto io c'e l'ho ed è molto semplice e pratico: quei grossi monoliti usati per la base delle loro costruzioni: esistono tentativi di replicare tali messe in opera con gli stessi mezzi di allora? perchè pare che li abbiano usati per la base e poi si siano stufati e abbiano detto: adesso basta, la base è solida e usiamo pietre modeste per il resto. gli deve essere costata una faticata della madonna.

superava
Inviato: 9/10/2008 2:39  Aggiornato: 9/10/2008 2:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Apocalisse 2012
citazione:
Poi, proprio perché convinti, come molti antichi, della ciclicità del tempo, è ovvio che qualunque calendario dovesse essere ciclico: giungere sino ad un certo punto e finire per poi riprendere. Come il Sole, la precessione degli equinozi ecc. Già è indicativo il fatto che il loro ciclo lungo di 5125 anni duri esattamente 1/5 del ciclo della precessione degli equinozi come da loro calcolata (25625): è l'ultimo ciclo dei 5 cicli del "grande anno" della precessione -- ma ultimo nel senso in cui per noi Dicembre è l'ultimo mese dell'anno, non ultimo perché poi non ce ne saranno altri!



cmq la fine di ogni era e' stata caratterizzata da sconvolgimenti climatici/ambientali come e' successo pure in passato vedi il diluvio universale.
basta cercare per internet le prove e le scoperte che fanno risalire a qualcosa di grosso accaduto tra i 10000 e i 12000 anni fa, ci sn molte profezie e molte di queste parlano nn della fine del mondo ma piuttosto di un era.
io suppongo che quella popolazione fu contaminata da alcuni che si salvarono dal diluvio e che portarono alcune conoscenze...
cmq se succedesse un evento simile a un diluvio i pochi rimasti....magari potrebbero conoscere sl le cose in teoria ma bisogna vedere la pratica..
dubito che l sorellina della mia amica e le sue amichette di 20 anni che pure fanno l'universita,tutte shopping e "amici"saprebbero qualcosa di rotazione dei campi, o anche sl dell'utilizzo degli attrezzi o come fabricarli per lavorre un po di terra



gudarian
Inviato: 9/10/2008 10:27  Aggiornato: 9/10/2008 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
per Redna:

Il contatto tra gli spagnoli ed i maya è avvenuto precisamente nel 1527, quando ormai la loro civiltà era stata duramente provata da secoli di crisi economica, riporto un post precedente, dove non intendevo dire che i maya sono "morti di fame" (era solo una battuta) ma:

"La fine della civiltà Maya, è legata, probabilmente, all'insufficienza della tecnologia agricola per coprire le esigenze della popolazione, di seguito al crollo economico, ci furono carestie, rivolte, guerre che fecero sgretolare nel giro di pochi decenni il mondo maya."

Il punto per me fondamentale è la mancanza di tecnologia.

Tale affermazione è riconducibile ad uno studio, relativo ai mutamenti climatici presente sul sito (http://www.robertovacca.com/serra.html)

Gli spagnoli diedero la spallata finale ad una civiltà che stava già soccombendo.

Per quanto riguarda la casta sacerdotale, ribadisco quanto ho affermato in precedenza, probabilmente avevano accesso a scritti o reperti(provenienti da civiltà passate) su cui basavano i vari riti ed il loro potere sulla popolazione.
Riti e basta, quindi solo interpretazioni divine, non conoscevano la ruota non usarono mai tutta quell'abilità matematica nemmeno per pesare un sacco di patate.

Come ulteriore prova di reperti provenienti da altre civiltà, è stata oggetto di indagine una piramide maya semisommersa dalla lava eruttata da un vulcano vicino; si è scoperto che l'ultima eruzione di quel vulcano risale a 8500 anni fa.
La città maya di Teotihualcàn era una riproduzione esatta del sistema solare.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Pyter
Inviato: 9/10/2008 11:29  Aggiornato: 9/10/2008 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
slump:
o so però che per qualcuno la scienza moderna è una congiura di Bacone e Newton...

Bacone e Newton non sapevano un fico secco dei sistemi di irrigazione degli Incas (per esempio).
Newton sapeva a malapena distinguere un melo da un pero. Di solito se ne accorgeva quando gli cascava il frutto in testa.
Se si fosse fermato sotto un melo prima della fioritura la storia sarebbe stata diversa. Se non ci fosse stato un agricoltore probabilmente non ci sarebbe stato il melo.

Come può un popolo sedentario sopravvivere in ambienti anche ostili senza avere una buona conoscenza delle tecniche agricole?

Adesso sappiamo che le civiltà precolombiane sono cadute perchè non conoscevano la ruota e non sapevano coltivare la terra. Geniale.
La civiltà occidentale, come dice aeremita, ha le ore contate!
Sappiamo però per certo che anche gli egizi non conoscessero la ruota quando hanno costruito le piramidi.
Che mistero. Hanno dovuto aspettare che la portassero gli Hiksos, con i carri e i cavalli. Nelle bighe c'era inserito un libretto delle istruzioni compilato dal cicap per costruire un carro con i raggi.

Le persone con una cultura medio-bassa e con livello intellettivo sufficiente
sanno che le piramidi sono state costruite dagli antichi egizi, con tecniche
che hanno appreso da una civiltà antecedente.
La casta sacerdotale ha deciso di costruirle in pietra per un motivo contingente ben preciso:
sapevano da un oracolo che la loro terra tra quattromila anni sarebbe stata invasa dagli arabi e la loro civiltà sarebbe diventata solo sabbia e pulviscolo.
Hanno così deciso di costruire le piramidi con sistemi avanzati.
Sapevano che se le avessero costruite di acciaio e cemento gli arabi le avrebbero buttate giù facilmente. Infatti le Piramidi sono ancora lì.

Immaginiamo ora uno scenario apocalittico. I ghiacci si sciolgono, i poli si invertono, terremoti e maree. La civiltà occidentale scompare, la pianura padana per prima in seguito allo scioglimento conemporaneo di Ferrara e Borghezio. L'unica cosa che rimane in superficie è l'isola dei famosi.
Tra cinquemila anni, quando la civiltà sarà rifiorita, verranno effettuati scavi
archeologici, verrà scoperta l'esistenza dell'età della plastica. Grazie alle nozioni tramandate dalla casta sacerdotale scaturita dai discendenti degli abitanti dell'isola Madre, sarà inventata la tv di modo che le persone possano finalmente diventare intelligenti e poter così dire:

Ci sono state un tempo persone d'intelligenza sotto la media (anche francamente "deficienti") che hanno fanno cose "straordinarie". (slump)

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
gudarian
Inviato: 9/10/2008 11:54  Aggiornato: 9/10/2008 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
Autore: Pyter Inviato: 9/10/2008 11:29:28

Adesso sappiamo che le civiltà precolombiane sono cadute perchè non conoscevano la ruota e non sapevano coltivare la terra. Geniale

Non mi pare di aver detto che le civiltà precolombiane sono cadute etc etc, ma che la civiltà MAYA è scomparsa per una serie di cause, tra le quali la fine delle risorse agricole. La precisazione non ha senso visto che leggete e capite quello che vi pare.

Detto questo, chiudo qui la discussione, poichè essendo io di media - bassa cultura, rispetto a questo concentrato di cervelli, un tantinello pieni di se o meglio dire superbi, non sono degno di sedere a tale desco.



P.S.
Cortes i Maya non sapeva manco che esistessero, lui si è occupato degli Aztechi

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
aeremita
Inviato: 9/10/2008 12:12  Aggiornato: 9/10/2008 12:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Apocalisse 2012
pyter: "Sapevano che se le avessero costruite di acciaio e cemento gli arabi le avrebbero buttate giù facilmente. Infatti le Piramidi sono ancora lì."

Questa mi ha fatto ridere un sacco.

Pyter
Inviato: 9/10/2008 12:25  Aggiornato: 9/10/2008 12:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
Non capisco, gudarian, perchè ti senti tirato in causa.
Io ho criticato un'idea, un concetto secondo me sbagliato, e ho visto che anche tu sei d'accordo. Dove sta il problema?

Mi sembra scontato che nessuno abbia la verità in tasca.
L'idea è che si possa discutere sui problemi con un minimo di apertura, non basandosi esclusivamente sulle verità dei libri scolastici.

E il tema dell'intelligenza non l'ho certo introdotto io, come potrai facilmente controllare.

Non capisco poi perchè si considerano molto i Maya, quando è ormai chiaro che probabilmente furono un popolo che si stanziò nello Yucatan molto tempo dopo gli Olmechi, e prima dei Toltechi.
E' evidente quindi che i MAYA furono uno dei tanti popoli che si stabilì in quei territori. Partire dal presupposto che furono i Maya a predire le catastrofi è comodo perchè le si può smontare facilmente asserendo che erano primitivi tranne, chissà perchè, nel campo dell'astronomia.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
redna
Inviato: 9/10/2008 12:32  Aggiornato: 9/10/2008 12:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
Detto questo, chiudo qui la discussione, poichè essendo io di media - bassa cultura, rispetto a questo concentrato di cervelli, un tantinello pieni di se o meglio dire superbi, non sono degno di sedere a tale desco.



Questo che c'entra nella discussione?
Il fatto che qualcuno si senta investito di essere 'er mejo' degli altri è un fatto del tutto personale.
Basta ogni tanto ricordarglielo.



Citazione:
Non mi pare di aver detto che le civiltà precolombiane sono cadute etc etc, ma che la civiltà MAYA è scomparsa per una serie di cause, tra le quali la fine delle risorse agricole. La precisazione non ha senso visto che leggete e capite quello che vi pare.



Probabilmente la fine delle risorse agricole le associ a dei fatti accidentali o ciclici...
Io sostengo che il tutto è stato a causa degli spagnoli (o di altri?...) quando sono stati invasi.
La fine delle risorse agricole non può essere subentrata per altre ragioni se non perchè c'erano poche persone che coltivavano la terra ( a causa delle guerra...) e perchè i conquistatori hanno fatto di tutto perchè dalle fondamenta la società fosse rovesciata.


Citazione:
P.S.
Cortes i Maya non sapeva manco che esistessero, lui si è occupato degli Aztechi


Gli spagoli sono andati nel sudamerica con uno scopo preciso, tant'è vero che i preti cattolici si sono accodati. I tesori era meglio dividerli in due.

edit
nello specifico:

"Fuensalida contò circa duecento dimore comuni lungo la costa.
....non trovarono le consuete immagini comuni...
bensì la grande statua di un cavallo. Era in realtà la copia dell'animale zoppo che Cortes aveva abbandonato un secolo prima. Molte pittoresche leggende circondano la storia del cavallo di Cortes, e oggi se ne sentono in versioni differenti nelle comunità che vivono intorno al lago.
Ma non c'è dubbio che Cortes lasciò davvero un cavallo in questa zona

tratto da : Le cronache perdute dei re maya di David Drew -piemme edizioni-

====
Mi sembra più che evidente che Cortese 'ebbe a che vedere' anche con i maya.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
tiburon
Inviato: 9/10/2008 13:06  Aggiornato: 9/10/2008 13:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Apocalisse 2012
Mi appassiono sempre tanto nel veder ecrescere il dibattito fino agli insulti, quasi è un peccato che non si possa fare un'arena per lo scontro fisico di tanto accalorati sostenitori delle proprie stesse teorie...chissà che verità trionferebbe usando il Bushido...

Le nozioni riportate nell'articolo e nei commenti un pò più documentati sono semplicemente dati per la cultura personale e collettiva: io personalmente li trovo molto interessanti e non credo di poter immaginare cosa pensassero i Maya o gli Aztechi -o gli Atlantidei prima- senza aver mai parlato neppure col più cretino di loro.

quello che so è che la Storia - anche quella recente - non è un dato certo ed inopinabile, ed è sorprendente la teoria del 'popolo dei deficienti' e la proporrei per il nobel.
Inoltre mi permetto di far notare che le convergenze delle diverse filosofie e religioni se supportate da riscontri condivisi non sono cospirazionismo ma interpolazione statistica, ed io, per me soltanto la dò come una buona base.

I Maya non conoscevano la ruota? beh, conoscevano il cerchio, ed avevano delle starordinarie conoscenze nel campodell'ottica e dell'astronomia. A me tanto basta.

Infine mi siedo a guardare felice di essere testimone della fine comune, se esiste l'altro mondo potrò andarci vantandomi: 'io c'ero'

salute

ahmbar
Inviato: 9/10/2008 14:36  Aggiornato: 9/10/2008 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Apocalisse 2012
Pyter Citazione:
E' evidente quindi che i MAYA furono uno dei tanti popoli che si stabilì in quei territori. Partire dal presupposto che furono i Maya a predire le catastrofi è comodo perchè le si può smontare facilmente asserendo che erano primitivi tranne, chissà perchè, nel campo dell'astronomia.


I Maya appresero tutte le loro conoscenze in campo astronomico dagli Olmechi, si parla dei Maya perche' i loro predecessori non esistevano piu'


Slump Citazione:
Infine anche da questo thread si vede quanto sia grande la carenza del'istruzione scientifica nel nostro paese: non mi riferisco all'argomento del thread ma a tanti interventi che dimostrano, purtroppo, una grande mancanza di preparazione di base (lo so però che per qualcuno la scienza moderna è una congiura di Bacone e Newton..

Io partecipo a queste discussioni perche' sono ben cosciente di non sapere molte cose
Per fortuna c'e la scienza ufficiale, quella seria, che puo' colmare le mie lacune



Quale metodo hanno utilizzato quegli arretrati dei nostri antenati per spostare e mettere in opera le pietre del tempio di Balbek? O quelle della fortezza di Sacsayhuaman?






Dette pietre pesano fra le 300 e le 1.200 tonnellate cadauna, ed attendo di sapere quale metodo abbiano impiegato, dato che nemmeno la nostra "civilta' avanzata" puo' sognarsi di affrontare sfide del genere




Chi ha letto Il mulino di Amleto di Santillana o Il serpente celeste di West non farebbe mai confusione fa il sapere scientifico dei Maya, Toltechi, Aztechi o altri con quello che possedevano gli edificatori delle succitate costruzioni

L'astronomia e' sopravvissuta nelle conoscenze, altre cose evidentemente no

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
gudarian
Inviato: 9/10/2008 15:31  Aggiornato: 9/10/2008 15:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
@Pyter
"Adesso sappiamo che le civiltà precolombiane sono cadute perchè non conoscevano la ruota e non sapevano coltivare la terra. Geniale.
...Le persone con una cultura medio-bassa e con livello intellettivo sufficiente sanno che le piramidi sono state costruite dagli antichi egizi, con tecniche che hanno appreso da una civiltà antecedente..


E mi chiedi perchè mi sento preso in causa?

Bè mi sembra che tu mi stia leggermente prendendo per il c... fondelli, visto che ho fatto riferimento a queste due cose, anche se in realtà non ho mai detto che gli egizi abbiano costruito le piramidi di giza e la sfinge, ma che le abbiano "trovate" già fatte, non sapendo poi a cosa servissero (stò banalizzando) le hanno utilizzate come tombe dei faraoni considerati delle divinità.

@redna.

Hai ragione su cortes,conosceva i maya, ma non furono gli spagnoli e pretarelli vari a distruggerne la civiltà, probabilmente "seppellirono solo il cadavere". I maya non erano un popolo propriamente sedentario. Dopo aver sfruttato a livello agricolo un territorio si spostavano abbandonandolo e costruendo nuove città.

I problemi agricoli, non furono legati ad uno sfruttamento intensivo del terreno, ma ad una lunga serie di siccità, nel link che ho postato precedentemente, si fà riferimento addirittura a diversi secoli (dall'VIII al XIV ) di siccità, dovuta a variazioni climatiche.

La mancanza di terreni da coltivare per la prolungata siccità, le lotte interne per accaparrarsi le poche risorse, misero in ginocchio la civiltà a cui gli spagnoli diedero il colpo di grazia.


@ahmbar

"L'astronomia e' sopravvissuta nelle conoscenze, altre cose evidentemente no"

Perfetto, non potevi essere più preciso.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Nieuport
Inviato: 9/10/2008 16:16  Aggiornato: 9/10/2008 16:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: Apocalisse 2012
Nel poco che so, mi pare di ricordare che la civiltà Maya è regredita, e che fu conquistata dagli aztechi, durante il cui imperio i Maya erano popolazione periferica, arretrata e vassalla, ma ancora esistente. Gli aztechi periodicamente compivano scorrerie per procurarsi migliaia di vittime per i sacrifici umani, come ben mostra il film Apocalypto di Mel Gibson.
Consiglio per chi voglia dilettarsi con un libro meraviglioso su questo argomento, L?azteco, di Karl Jennings.
Infine, alcuni cortesi lettori del sito continuano a dire che le popolazioni precolombiane sono state sterminate dagli spagnoli e dai preti. Ora, è indubbio che i conquistadores hanno compiuto massacri orrendi, come tutti i colonizzatori, d?altronde, da Giulio Cesare alla Compagnia delle Indie fino a Badoglio in Libia. (ma il vero motivo della scomparsa di interi popoli, come gli indiani di Cuba o della Giamaica, sono state le malattie). Ma sempre questa storia dei preti? I Domenicani, è vero, hanno distrutto tutti i libri aztechi e inca, ma in genere la Chiesa ha protetto le popolazioni indigene. Senza ricordare le repubbliche fondate dai Gesuiti, alcune delle quali sono durate fino al 1840, fate questa considerazione: grazie al diverso atteggiamento della Chiesa, in Guatemala la popolazione è ancora a maggioranza Maya, il Messico è pieno di indios, così Bolivia, Perù e tutto il sud America, mentre dove sono arrivati i protestanti gli indiani sono stati sterminati, come in tutti gli Stati Uniti orientali.
Sapevate che in Canada i gesuiti avevano fondato repubbliche irochesi? Gli inglesi pagarono gli huron per sterminare tutti gli irochesi, allora i gesuiti andarono dagli huron e cominciarono a convertirli, e gli inglesi pagavano agli huron 100 dollari per ogni gesuita ucciso? Ma la storia mondiale la scrivono i democratici anglosassoni protestanti.
Nieuport

lalonde
Inviato: 9/10/2008 16:40  Aggiornato: 9/10/2008 16:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
ma il vero motivo della scomparsa di interi popoli, come gli indiani di Cuba o della Giamaica, sono state le malattie


Molto probabile.
Consiglio un libro sull'argomento.

Armi, Acciaio e Malattie
Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni.
Di Jared Diamond

In copertina c'è anche una frase di Bill Gates:
"La spiegazione più convincente del perchè gli occidentali siano riusciti a conquistare il resto del mondo."

Ghilgamesh
Inviato: 9/10/2008 17:19  Aggiornato: 9/10/2008 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Apocalisse 2012
Che bello!

Ho letto almeno 3 cause della "probabile" sparizione dei Maya ... ma ammettere che in realtà non lo sappiamo come e perchè sono spariti è tanto brutto?

P.s. per Gudarian:

"non sapendo poi a cosa servissero (stò banalizzando) le hanno utilizzate come tombe dei faraoni considerati delle divinità."

Non mi risulta che siano stati ritrovati corpi nella grande piramide ...

Pyter
Inviato: 9/10/2008 18:41  Aggiornato: 9/10/2008 18:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012
x gudarian,

Guarda che se volessi prendermela con qualcuno lo farei direttamente, senza usare vie traverse.
La frase sugli egizi non era riferita a te, in quanto non sei stato tu a parlare di deficienti.

Per quanto riguarda l'agricoltura dei "Maya", se si parla di carestia è una cosa diversa dal dire che un popolo scompare perchè è privo di cultura agricola.
Evidentemente ho capito male.

Per quanto riguarda i preti, è però vero che la maggior parte delle informazioni che abbiamo sulle culture precolombiane derivano in larga parte da opere scritte da religiosi.
Come è pure vero che quello che hanno distrutto (coscienziosamente) è forse molto molto superiore a quello che hanno salvato. Avrebbero potuto scrivere di meno e salvare più reperti di interesse artistico e scientifico assai rilevante.
Evidentemente nelle culture precolombiane c'erano cose che davano troppo fastidio.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
ahmbar
Inviato: 9/10/2008 19:13  Aggiornato: 9/10/2008 19:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Apocalisse 2012
Ghilgamesh Citazione:

per Gudarian:

"non sapendo poi a cosa servissero (stò banalizzando) le hanno utilizzate come tombe dei faraoni considerati delle divinità."

Non mi risulta che siano stati ritrovati corpi nella grande piramide ...


Nemmeno in tutte le altre, se non ricordo male
le mummie dei faraoni sono sempre state ritrovate nelle vere tombe, la leggenda delle "Piramidi: le tombe dei faraoni" nacque quando ritrovarono questo nella grande piramide




Ovviamente vuoto

Erano cosi' presi dall'eccitazione di poter dichiarare "Qui c'era il Faraone!" da dimenticarsi di osservare con attenzione il "sarcofago", un blocco di granito che noi siamo in grado di intagliare oggi solo con punte al diamante o al corborundo, come noto ben conosciute all'epoca


Scusate per l'ennesimo OT

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
redna
Inviato: 9/10/2008 19:43  Aggiornato: 9/10/2008 19:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
faccio un OT anch'io


Citazione:
Erano cosi' presi dall'eccitazione di poter dichiarare "Qui c'era il Faraone!" da dimenticarsi di osservare con attenzione il "sarcofago", un blocco di granito che noi siamo in grado di intagliare oggi solo con punte al diamante o al corborundo, come noto ben conosciute all'epoca


Il sarcofago non può uscire dalla stanza. In pratica la stanza del re è stata
'costruita sul sarcofago'.



C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
gudarian
Inviato: 10/10/2008 10:02  Aggiornato: 10/10/2008 10:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Apocalisse 2012
@Pyther e Ghilgamesh

Esattamente, alla fine non sappiamo come sono scomparsi i Maya. La mia ipotesi si ricollegava
a modifiche delle condizioni climatiche verificatesi nel periodo dall'VIII al XIV secolo. Sulla quale poi si innestano le relative conseguenze agli scarsi raccolti, ossia carestie, lotte per le risorse, fino ad arrivare agli spagnoli e alle nuove malattie introdotte.

@ahmbar e @redna

Non credo che si tratti di OT, visto che esiste un sottile filo di "mistero" che unisce i maya ( e le altre popolazioni precolombiane) e gli egizi.

Secondo l'egittologia ufficiale (si dovrebbe scrivere così) erano tombe dei faraoni, poi concordo con voi che oltre a NON ESSERE STATE COSTRUITE dagli egizi non sono mai stati rinvenuti neanche i corpi dei faraoni.
A tal proposito andrebbe anche considerata che la datazione relativa alla sfinge andrebbe retrodatata di almeno 8000 anni (visto il tipo di corrosione presente sulla struttura) rispetto alla data ufficiale (circa il 2000\3000 a.c.)

Saluti

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
cippalippa
Inviato: 10/10/2008 16:11  Aggiornato: 10/10/2008 16:11
So tutto
Iscritto: 9/10/2008
Da:
Inviati: 6
 Re: Apocalisse 2012
ciao a tutti!

sapete dove è possibile trovare la PRIMA PARTE di questo articolo?

grazie
ciao

Redazione
Inviato: 11/10/2008 5:03  Aggiornato: 11/10/2008 5:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Apocalisse 2012
CIPPALIPPA: "apete dove è possibile trovare la PRIMA PARTE di questo articolo?"

Sta prima della seconda parte, subito all'inizio

(In realtà ne avevo pubblicato solo un pezzo, e quando ho aggiunto il resto ho scritto "aggiunta la seconda parte". Ora levo la scritta. Ciao)

Redazione
Inviato: 11/10/2008 5:07  Aggiornato: 11/10/2008 5:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Apocalisse 2012
AHMBAR: "Quale metodo hanno utilizzato quegli arretrati dei nostri antenati per spostare e mettere in opera le pietre del tempio di Balbek? O quelle della fortezza di Sacsayhuaman?"

A - Vibrazione sonora.

B - Metempsicosi.

C - Apostasia (da apostomai, che significa "spostare un pò").

D - Nessuno. I monumenti "c'erano già". (Dicesi teoria antropica del pietrone troppo pesante). E' il resto intorno che "è stato tolto", un pezzetto alla volta.

Scegli tu.

°°°

(Invece per le piramidi hanno usato i carrellini del supermercato, questo è ovvio).

aeremita
Inviato: 11/10/2008 8:48  Aggiornato: 11/10/2008 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Apocalisse 2012
@Pyther e Ghilgamesh

"Esattamente, alla fine non sappiamo come sono scomparsi i Maya."

Ciao a tutti. Volevo dirvi che una volta ho letto o sentito anche di questa ipotesi: che i Maia siano ascesi in massa in un altra dimensione. Non necessariamente una ascesi cristica, magari un cambio dimensionale. Del resto, con le conoscenze che avevano, non mi stupirebbe.

aeremita
Inviato: 11/10/2008 9:00  Aggiornato: 11/10/2008 9:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Apocalisse 2012
AHMBAR: "Quale metodo hanno utilizzato quegli arretrati dei nostri antenati per spostare e mettere in opera le pietre del tempio di Balbek? O quelle della fortezza di Sacsayhuaman?"

C'e' anche da considerare che in passato, la materialita' era molto meno materiale di quella odierna. Lo so che faccio ridere, parlando cosi', ma evito di fare giri di parole. Oggi ci sono forze in campo che appesantiscono enormemente il peso della materialita'. Inoltre, l'immedesimazione con la natura faceva si' di esserne parte integrante. Voglio dire, uno di solito pensa che un blocco di 20 tonnellate deve essere spostato per forza da fuori. E no, si puo' spostare anche da dentro, parlando la sua lingua. Essere dentro le cose, era quello che permetteva certe esperienze oggi inspiegabili.

Invece per le piramidi hanno usato i carrellini del supermercato, questo è ovvio.
Massimo ti sbagli! Lo so che a Los Angeles (ci sono stato) i carrellini della spesa sono piu' grandi di quelli della Standa, ma non a questo punto. Riguardo le piramidi il problema non sono i blocchi esteriori, che pur pesanti, sono spostabili a mano. Il problema sono gli enormi blocchi di granito che compongono il (probabilissimo) Zed custodito all'interno. Per questa interessantissima faccenda, sulla costruzione e simbolismo dello Zed, si puo' leggere Lo Zed, di Pincherle, (Macroedizioni).

redna
Inviato: 11/10/2008 9:20  Aggiornato: 11/10/2008 9:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Apocalisse 2012
Citazione:
Ciao a tutti. Volevo dirvi che una volta ho letto o sentito anche di questa ipotesi: che i Maia siano ascesi in massa in un altra dimensione. Non necessariamente una ascesi cristica, magari un cambio dimensionale. Del resto, con le conoscenze che avevano, non mi stupirebbe.


Probabilmente l'ascensione l'hanno fatta nella foresta.
Intendo dire, siccome molte città improvvisamente si sono svuotate, sono andati in altri luoghi molto probabilmente per salvaguardare la loro cultura e la razza.
Teniamo presente che in sudamerica, nel sottosuolo, ci sono dei percorsi che non si sa dove finiscono.Nel contempo si dice anche che ci siano scritti lasciati da alcuni popoli.Ma l'accesso a questo lo sa solo chi è del luogo.

Citazione:
AHMBAR: "Quale metodo hanno utilizzato quegli arretrati dei nostri antenati per spostare e mettere in opera le pietre del tempio di Balbek? O quelle della fortezza di Sacsayhuaman?"

C'e' anche da considerare che in passato, la materialita' era molto meno materiale di quella odierna. Lo so che faccio ridere, parlando cosi', ma evito di fare giri di parole. Oggi ci sono forze in campo che appesantiscono enormemente il peso della materialita'


Più che spostare le pietre potevano ammorbidirle, nel senso che esistono leggende che parlano di qualche sostanza che ammorbidisce la pietra e quindi è possibile lavorarla.Sono leggende perchè una sostanza simile non si è mai trovata...Fatto sta che ne parlavano proprio i maya...
La materia, più che appensantita, è sempre più fragile.
Per questo quello che hanno fatto gli antichi è resistito di più.Perchè più compatto e non facilmente rovinabile. In pratica, come il corpo umano, la materia è inquinata.
E questo fa in modo che tutto si rovini in fretta.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
beat
Inviato: 11/10/2008 13:45  Aggiornato: 11/10/2008 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 288
 Re: Apocalisse 2012
salute,
secondo gli storici dell'epoca della conquista spagnola, le pietre megalitiche di Cuzco, del suo promontorio, furono opera di misteriosi predecessori dotati di poteri soprannaturali
Garcilaso de la Vega, sosteneva che esse erano opera di maghi, demoni, ma non uomini, sia per le dimensioni dei blocchi di pietre sia perchè tali blocchi, non potevano essere intagliati dalla roccia dagli incas che non avevano ferro e acciaio per estrarle e modellarle.
Altra cosa interessante, secondo Garcilaso, era la distanza da cui tali macigni venivano trasportati; per esempio cita l'episodio della cd. "pietra stanca" e il fatto che gli inca non furono mai in grado di trasportare nemmeno una delle pietre. Sostiene che il capo di una squadra di costruttori, per aumentare il suo prestigio, volle prendere la pietra dal posto in cui era stata trovata, e utilizzarla per le fortificazioni inca.
Attraverso corde e funi, imbracarono la pietra più di ventimila indiani; avanzavano lentamente per salite e discese, ma su una discesa, il peso eccessivo, fece rotolare il blocco di pietra giù da un pendio uccidendo più di tremila persone.
Anche riguardo la leggenda del succo di una pianta che rendeva la superficie dei blocchi di pietra morbidissima tale da far aderire perfettamente i macigni uno con l'altro dopo averli strofinati, lascia sempre la domanda su "CHI" era in grado di sollevarli
Tutte le leggende andine, asseriscono la presenza di dei e giganti, di un antico impero la cui sovranità era cominciata con un bastone d'oro.
Questo ci riporta chiaramente anche a Baalbek, in Libano, dove le pietre megalitiche sono ancora più grandi e perfettamente tagliate e modellate.
Le tradizioni e le leggende locali, attribuiscono la costruzione del sito a Caino, che costruì un rifugio presso la cresta dei cedri, nell'anno 133 dalla creazione, popolandolo di giganti. Ma il diluvio distrusse il sito, e Nimrod lo ricostruì, e cercò di ascendere al cielo (secondo tali leggende la "torre di Babele" sarebbe in Libano e non in mesopotamia)
Nimrod, inviò dei giganti a ricostruire la fortezza di Baalbek, in onore del dio Baal, il dio dei moabiti, ucciso dal fratello Mot e della sua sepoltura da parte della sorella-amante Anat e Shepesh, sulla cresta di Zaphon

fender207
Inviato: 11/10/2008 19:14  Aggiornato: 11/10/2008 19:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da: Babilonia
Inviati: 169
 Re: Apocalisse 2012
'Per esempio loro davano un'enorme importanza al pianeta Venere, che sicuramente non influisce sulla Terra con le modalità che conosciamo noi (gravità e magnetismo), ma con altre modalità che loro conoscevano e noi no!' (Autore: Davide71)

pare che il calendario maya basato sui cicli di venere fosse considerato sacro..
pare che venere sia il pianeta sacro anche alla setta degli illuminati, se non sbaglio.. è il loro dio della guerra e dell'amore, nonchè la "stella del mattino" a volte identificata con lucifero..
sembra che a venere si riferiscano come "colomba" da cui derivano i nomi di tutti gli stati e le città come columbia, ditrict of columbia, columbus, e molti altri..
certamente cè qualcosa che non sappiamo al riguardo.. almeno, io sicuramente.. se qualcuno sà qualcosa di più vi prego di illuminarmi!

«Quando guardo la storia sono pessimista, ma quando guardo la preistoria sono ottimista.»
fender207
Inviato: 11/10/2008 19:40  Aggiornato: 11/10/2008 19:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da: Babilonia
Inviati: 169
 Re: Apocalisse 2012
un'altra opinione sul 2012 è espressa in questa serie di filmati, purtoppo in inglese..

http://www.youtube.com/watch?v=Y5b-kLvppdg

«Quando guardo la storia sono pessimista, ma quando guardo la preistoria sono ottimista.»
ahmbar
Inviato: 11/10/2008 21:45  Aggiornato: 11/10/2008 21:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Apocalisse 2012
Redazione Citazione:

"Quale metodo hanno utilizzato quegli arretrati dei nostri antenati per spostare e mettere in opera le pietre del tempio di Balbek? O quelle della fortezza di Sacsayhuaman?"

A - Vibrazione sonora.

B - Metempsicosi.

C - Apostasia (da apostomai, che significa "spostare un pò").

D - Nessuno. I monumenti "c'erano già". (Dicesi teoria antropica del pietrone troppo pesante). E' il resto intorno che "è stato tolto", un pezzetto alla volta.


Ciao Massimo, personalmente scelgo la D ma la mia domanda era per la Scienza, quella con la S

da Wikipedia (tralasciando l'italiano) leggiamo

La costruzione di Sacsayhuamán, secondo le informazioni che disponiamo, iniziò durante il regno di Pachacútec, continuata successivamente da Túpac Yupanqui e conclusa con Huayna Cápac. Durante queste 3 generazioni, secondo Garcilaso de la Vega furono 4 gli architetti che diressero l'opera.
I lavori durarono circa 70 anni e furono utilizzati 20.000 lavoratori.



Temo che Garcilaso De la Vega (sara' mica parente di Zorro!?!?) abbia le idee confuse, se pensa che basti il numero ed un tempo infinito
Ma avra' letto di Zahi Hawass e dei suoi mitici sollevatori egizi, che se la ridevano di spostare 1200 tonnellate alla volta

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Beattle
Inviato: 13/10/2008 10:01  Aggiornato: 13/10/2008 10:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/1/2006
Da: Milano
Inviati: 57
 Re: Apocalisse 2012
Ultimamente sento molto parlare di questa data... alcuni dico addirittura che ci saranno 72 ore di turbamenti che cambieranno per sempre la nostra vita.

Bha aspettiamo e vediamo... sempre se non finisca tutto prima :P visto i tempi che corrono

roberto__
Inviato: 23/12/2008 11:31  Aggiornato: 23/12/2008 11:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2006
Da: FIRENZE
Inviati: 289
 Re: Apocalisse 2012
hei, ci siamo dimenticati di festeggiare i -4 ! il 21 12 2008 mancano esattamente 4 anni alla fine del mondo! Auguri!

LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA

1984 - Orwell
tristeans
Inviato: 7/3/2009 1:25  Aggiornato: 7/3/2009 1:25
So tutto
Iscritto: 31/10/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Salve è da tanto che leggo con molto piacere i vari argomenti trattati su questo sito, e vorrei portare alla vostra attenzione, alcune cose riguardanti un fatto molto curioso.

Un ente che si occupa dello studio della Terra, (di cui non menzionerò il nome) da un pò di giorni sta monitorando una cosa molto interessante, è cioè la diminuzione della velocità di rotazione terrestre, che solo pochissimi centri al mondo, posso monitorare.

La velocità di rotazione terrestre è solitamente questa

Velocità orbitale

29,291 km/s (min)
29,783 km/s (media)
30,287 km/s (max)

Bene a partire dal 2006 si è visto come questa velocità diminuisca in maniera lineare, se fosse una retta sarebbe una retta inclinata di pocchissimi centesimi di grado, ma pur sempre inclinata.

La velocità orbitale terrestre fa si che la Terra percorra la sua orbita come tutti ben conosciamo in 365,256 366 giorni.

Una diminuzione della velocità di rotazione comporta maggior tempo per percorrere la circonferenza orbitale pari 924 375 700 km

Si sa bene che in passato la velocità di rotazione della Terra era maggiore di adesso e che il nostro pianeta sta progressivamente rallentando. Sappiamo che il fenomeno è dovuto principalmente alla dissipazione dell'energia meccanica di rotazione della Terra, attraverso gli attriti che si generano per gli scorrimenti di grande masse liquide e le deformazioni di grandi masse solide, causate dalle maree. Ma ultimamente quella che era una diminuzione di velocità impercettibile sta sensibilmente aumentando per cause non meglio comprese.

Questo cosa comporta??

Beh una diminuzione della velocità di rotazione anche se di alcuni minuti, comporta il verificarsi di eventi estremi, quali cambiamenti climatici repentini, proprio come quelli che si stanno verificando in questi ultimi tempi, per via dell’anomalo riscaldamento e raffreddamento della crosta terrestre, dovuto ai giorni e alle notti più lunghe, il clima subirà un temporaneo stravolgimento a causa del quale potremo avere piogge e venti di grande entità. I mari e gli oceani potrebbero straripare dai loro attuali confini in conseguenza alla frenata della rotazione e all’assestamento della crosta terrestre, cosa quest'ultima che darà origine inoltre a eventi tellurici di grandi proporzioni.

Vorrei avere dei commenti al riguardo e sapere cosa ne pensate...

ELFLACO
Inviato: 7/3/2009 13:01  Aggiornato: 7/3/2009 13:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Citazione:
Vorrei avere dei commenti al riguardo e sapere cosa ne pensate...

Beh intanto qual'è l'ente che ha realizzato lo studio e anche gli scienziati responsabili,metodi utlizzati,ecc. tanto per avere la possibilità di valutare serietà ed attendibilità..altrimenti ci ritroviamo nel solito "se famo du chiacchiere" IMOH

Cmq sembra interessante.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Pausania
Inviato: 7/3/2009 13:43  Aggiornato: 7/3/2009 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Mi raccomando eh... adesso tutti a dargli dietro sulle previsioni del futuro.

Comunque i provocatori stanno scadendo di qualità in maniera incredibile: Citazione:
Un ente che si occupa dello studio della Terra, (di cui non menzionerò il nome) da un pò di giorni sta monitorando una cosa molto interessante, è cioè la diminuzione della velocità di rotazione terrestre, che solo pochissimi centri al mondo, posso monitorare.

Certo, sono i famosi centri col contachilometri. Gli scienziati stanno seduti sopra la terra e guardano il tachimetro. E riferiscono le misurazioni. Quella è la velocità della terra.

Ma va là, va là. Un link potevi metterlo, almeno per dieci minuti non si capiva che scherzavi: tanto sono sicuro che da qualche parte qualcuno che spiega questa cosa c'è.

tristeans
Inviato: 7/3/2009 16:47  Aggiornato: 7/3/2009 16:47
So tutto
Iscritto: 31/10/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Allora il nome del centro non è detto semplicemente perchè non ho i dati da proporvi cmq, il centro è in italia, ed è il Centro di Geodesia Spaziale, sito in Matera che studia appunto il geoide, quando avrò i dati completi riguardo a quello postato sarò ben lieto di pubblicarli, ma non cominciate con il solito modo di fare di sbugiardare accusare senza cognizione di causa, prima ci si documenta si studia il fenomeno e poi si può protendere per una tesi o per un altra, in quanto al rallentamento fai una semplice ricerca e controlla. E' l'entità del rallentamento che ultimamente è interessante. Cmq rimango in attesa di altri commenti, da parte di persone qualificate, senza scrivere le solite frasi accusatorie

Pyter
Inviato: 7/3/2009 17:07  Aggiornato: 7/3/2009 17:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Io vorrei vedere voi al posto di questo pover'uomo.



Ogni tanto dovrà pure prendersi una piccola pausa.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Clorofilla
Inviato: 8/3/2009 11:27  Aggiornato: 8/3/2009 11:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Ma francamente, anche senza dover scomodare calcoli e strumenti, vi pare che la durata del giorno e della notte sia aumentata se questo rallentamento fosse in atto? Facciamo un piccolo raffronto con gli anni passati, se più o meno in questo periodo il sole sorgeva e tramontava alla stessa ora. stiamo arrivando all'equinozio di primavera e almeno personalmente, non vedo differenze fra ora e gli anni passati. In poco meno di 4 anni, in teoria, dovremmo vedere questo grosso rallentamento per arrivare al fatidico 21\12\12, quindi in questo arco temporale dovremmo pure vedere che lo stesso giorno del prossimo anno o di due anni dopo, il sole tramonti più tardi del solito, per cui se alle 18 o 18-30 c'è ancora un pò di luce, ne dovremmo avere di più per via della terra che rallenta e quindi un tramonto ritardato presumibilmente di ore visto che si pronostica pure l'arresto della rotazione terrestre.

Questa storia del 2012, almeno a me, ha scassato un pò i cosiddetti.

Clorofilla
Inviato: 8/3/2009 14:42  Aggiornato: 8/3/2009 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Volevo porre anche un'altra questione. Considerando che la rotazione terrestre è influenzata dalla luna, dalla sua distanza da noi, dalle maree che fanno attrito, dobbiamo considerare anche il fattore momento angolare e la sua conservazione (esempio in fisica della pattinatrice a braccia distese lungo il corpo o sollevate in cui aumenta e diminusce la velocità della piroetta).
Al rallentamento della rotazione terrestre, deve pertanto corrispondere anche un aumento dell'allontanamento del nostro satellite quindi un aumento della velocità e dei cm con cui si allontana da noi. Visto che viene detto che la terra rallenta dovremmo pertanto anche veder "fuggire" la luna da noi, che già si allontana di suo come dimostrato scientificamente, ma dovrebbe subire appunto un incremento date le dicerie sulla Terra.
Come la mettiamo?

Faccio notare che la rotazione è quella sul proprio asse mentre è la rivoluzione il moto annuale attorno al sole.

Goldrake
Inviato: 8/3/2009 15:23  Aggiornato: 8/3/2009 15:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 204
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
la mettiamo che intanto gira , e ruota .

e se niente la frenaa , va avanti così.

al limite dal sole possono arrivare forze forze di spinta

che non possono far altro che aumentare la sua spinta e la sua rotazione.

o frenare solo la rotazione ??''

Goldrake
Inviato: 8/3/2009 15:32  Aggiornato: 8/3/2009 15:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 204
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
no no , anche la rotazione aumenta e basta con la spinta rotante


ah mi ero dimenticato di dire :






Allabbarda Spaziaaaaaleee

Clorofilla
Inviato: 8/3/2009 15:36  Aggiornato: 8/3/2009 15:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Che forze di spinta da sole scusa???? Dal magnetismo non mi risulta, considerato che anche il sole ha i suoi cicli magnetici, ma fino a prova contraria non c'è relazione con il nostro movimento giornaliero.

Sul 2012 e su tutto quello che dovrebbe accadere al nostro povero pianeta se ne dicono di tutti i colori. Praticamente saremmo un catalizzatore di catastrofi planetarie!!!

Goldrake
Inviato: 8/3/2009 15:41  Aggiornato: 8/3/2009 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 204
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
beh tutte le particelle che arrivano dal sole ,spingono .
fai conto che anche loro ruotano e che quindi ricevi una spinta gia rotante.

e sono tante le particelle che arrivano dal sole e che ci spingono.
e sono mortali in quanto spingono molto.

Clorofilla
Inviato: 8/3/2009 15:47  Aggiornato: 8/3/2009 15:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
???????????
Guarda che abbiamo il campo magnetico e che comunque la luce che ci arriva non è tale da creare spinte o rallentamenti altrimenti in 4 miliardi di anni e più di esistenza dovremmo girare come trottole o essere quasi fermi, secondo che prevalga più la paturnia rotante o che fa rallentare.

Goldrake
Inviato: 8/3/2009 15:52  Aggiornato: 8/3/2009 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 204
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
guarda che la luce è mortale amico
e che impatta

Clorofilla
Inviato: 8/3/2009 15:53  Aggiornato: 8/3/2009 15:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 859
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
Allora siamo già morti!!

Goldrake
Inviato: 8/3/2009 15:54  Aggiornato: 8/3/2009 16:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 204
 Re: Apocalisse 2012 - Diminuzione Velocità orbitale della Terra
no sembra che passi attraverso facendo buchi piccolissimi che fanno pochissimo danno.

altra rimbalza


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA