Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : La farsa elettorale
Inviato da marcocedol il 10/4/2008 10:20:00 (5458 letture)

di Marco Cedolin

Siamo finalmente giunti all’ultima settimana di questo teatrino pietoso chiamato campagna elettorale, finalizzato a partorire la “dittatura” di due partiti fotocopia intenzionati a legittimare attraverso il voto un pensiero unico che in realtà non corrisponde alla sensibilità dei cittadini italiani.

Gli ingredienti di questa alchimia sono di una semplicità disarmante, avendo come fulcro una legge elettorale finalizzata allo scopo, condita da un ricorso smodato alla disinformazione.

Gli sbarramenti precostituiti del 4% alla Camera e dell’8% al senato ora che tutti (o quasi) corrono da soli impediranno di fatto la possibilità di essere presenti nel prossimo Parlamento a qualunque voce fuori dal coro (solo la Sinistra Arcobaleno, l’UDC e la Destra possono forse aspirare ad ottenere qualche rappresentante) concentrando le scelte degli italiani verso l’unico “voto utile” a produrre rappresentazione parlamentare ...

...ed inducendo chiunque non si riconosca nel partito unico di Veltrusconi a disertare le urne senza avere possibilità d’incidere politicamente.

Che scenda dal pullman del PD o dal palco del PDL, Veltrusconi racconta tutto ed il contrario di tutto, di fronte ad un’esposizione mediatica totalizzante costruita per trasformare in verità anche le peggiori menzogne e contraddizioni.

Veltrusconi si presenta come il più grande ambientalista, ma anche come il più grande cementificatore, come fautore dell’ecologia, ma anche degli inceneritori, come l’amico degli operai, ma anche degli industriali, come il difensore dei diritti dei precari, ma anche della legge Biagi che li rende tali, come sostenitore della pace, ma anche delle missioni di guerra, come colui che getterà altri miliardi nel buco nero del TAV ma risanerà anche il debito pubblico, come il grande riformatore ma anche conservatore, come amico dell’energia pulita ma anche del petrolio e del nucleare, come fautore della riduzione del traffico ma anche dell’incremento nelle vendite delle automobili, come sostenitore degli aumenti salariali ma anche dell’incremento della produttività aziendale, come paladino della sicurezza ma anche della libertà, come colui che diminuirà le tasse ma comunque spenderà più denaro pubblico.

Durante questa ultima settimana di farsa elettorale il carattere ed il grado della manipolazione hanno raggiunto livelli parossistici e praticamente ogni cittadino viene imbonito attraverso la “promessa” di realizzare esattamente quello che desidera, poco importa se la realizzazione risulta impossibile ed i desideri sono spesso apertamente in contrasto gli uni con gli altri. L’importante è che ciascuno si senta promettere esattamente quello che vorrebbe sentirsi promettere, non sia così curioso da domandarsi cosa è stato promesso al suo vicino e non abbia alternative, in quanto gli altri che non arriveranno alla soglia del 4% di promesse “concrete” non potranno farne nessuna.

Giunti a questo punto l’unico vero problema di Veltrusconi è costituito dal fatto che gli elettori non si confondano mettendo la croce sul simbolo sbagliato e per evitare che questo accada il Viminale sta provvedendo, a spese dei cittadini, alla stampa di migliaia di manifesti e alla messa in onda di altrettanti spot televisivi che spieghino come votare correttamente. Dopo questo ultimo sforzo sia chiaro che chi per errore non avrà messo la X su Veltrusconi non potrà poi venirsi a lamentare dicendo che la lampada di Aladino non funziona, in quanto era stato avvertito prima e uomo avvisato...

Marco Cedolin

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Giggione
Inviato: 10/4/2008 11:03  Aggiornato: 10/4/2008 11:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/7/2005
Da:
Inviati: 49
 Re: La farsa elettorale
Io personalmente sono sempre più confuso. Da una parte non mi riconosco nella sinistra rappresentata dal Partito Democratico, dall'altra mi balza alla testa che questa confusione sia stata creata ad hoc per un secondo fine elettorale. Non voglio fare il solito complottista vorrei votare sinistra arcobaleno ma già so che voterei per l'opposizione. E' frustrante partecipare ad una farsa di cui si sa già il finale.

P.S: La cosa ancora più triste è che anche non andando a votare si fa il loro gioco. Insomma...siamo stati abbindolati, presi in trappola e anche un po' per il sedere.

Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini
sigmatau
Inviato: 10/4/2008 11:10  Aggiornato: 10/4/2008 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: La farsa elettorale
Da parte mia non ho di meglio che citare nuovamante la 'massima' dello 'stratega cinese'...

Non cercare la perfezione... accontentati invece del male minore...

saluti!...

--------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
tccom
Inviato: 10/4/2008 11:34  Aggiornato: 10/4/2008 11:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Non cercare la perfezione... accontentati invece del male minore...

basta please....
citando lo stratega del gongoro "anche volendosi accontentare del meno peggio, ho delle grosse difficoltà ad individuarlo"

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
vernavideo
Inviato: 10/4/2008 11:39  Aggiornato: 10/4/2008 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: La farsa elettorale
Ciao a tutti.

Citazione:
E' frustrante partecipare ad una farsa di cui si sa già il finale.

E allora perche' vuoi parteciparci?

Citazione:
P.S: La cosa ancora più triste è che anche non andando a votare si fa il loro gioco.
e perche?


Citazione:
accontentati invece del male minore...

che sarebbe?

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
Teba
Inviato: 10/4/2008 11:50  Aggiornato: 10/4/2008 11:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: La farsa elettorale
Accontentarsi del male minore?

A mio parere non esiste un "male minore", è da quando sono nato che sento tutti quelli che mi circondano parlare male dei politici, dire che sono stufi della politica in generale, purtroppo non ho ricordi di aver vissuto un periodo in cui si parlava bene della politica italiana: ho 26 anni e non ho stimoli ad appoggiare questo o quell'altro politico.
So solo che 10 anni fa io studiavo, mia mamma era casalinga e mio papà aveva uno stipendio normale e si riusciva ad arrivare a fine mese con qualche piccolo sacrificio; ora, io lavoro a tempo pieno, mia mamma lavora a tempo pieno, mio padre anche e, porca di quella tr**a, si fà forse più fatica di 10 anni fa!

Non penso che questa classe politica sia interessata a fare del bene o a migliorare la situazione economica del nostro paese: non sono li per noi questi politici, sono lì per essere strumento dei dei grossi banchieri!!!

Destra e sinistra non esistono, la politica non esiste, il "male minore" non esiste.

Se solo la gente sapesse come funzionano le banche realmente, ci sarebbe la rivoluzione domani mattina!

(scusate il piccolo quanto superficiale sfogo )

LoneWolf58
Inviato: 10/4/2008 12:09  Aggiornato: 10/4/2008 12:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: La farsa elettorale
Ma secondo voi è il sistema che è sbagliato e che non può funzionare o sono i nostri c.d. rappresentanti?!
'Sto sistema democratico rappresentativo non funziona da nessuna parte o solo in Italia?!...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
comodino
Inviato: 10/4/2008 12:10  Aggiornato: 10/4/2008 12:10
So tutto
Iscritto: 29/11/2006
Da: La mia testa
Inviati: 23
 Re: La farsa elettorale
Caro vernavideo,

Citazione:
E allora perche' vuoi parteciparci?

perchè non è non votando che si risolve i problema. anzi, se possibile, lo si aggrava.

Citazione:
e perche?

perchè se si riduce il numero di votanti è tanto di guadagnato per loro.
è più facile convincere cento o centomila persone? è più oneroso dover rendere conto a centomila o a cento persone?
visto che in ogni caso ci hanno fregato, visto che nella legge elettorale non è previsto un calcolo che tenga conto degli astenuti o delle schede nulle, visto che dovremmo essere tutti nello stesso collegio elettorale per riuscire ad ottenere qualcosa dal rifiuto della scheda (sempre che sia legalmente fattibile), non andare a votare non è la soluzione.
che qualcuno si fa problemi se in america la percentuale di aventi diritto che effettivamente vota è bassissima?
a loro poco importa.
certo, le probabilità di cambiare qualcosa andando a votare, con questa legge e soprattutto con questa gente, sono bassissime.
Io già mi accontenterei di non rivedere a capo della ciurmaglia Sua Emittenza, che non contento di realizzare anno dopo anno ogni punto del Piano di Rinascita di Gelli qua e là piazza pure qualche ciarpame che manda in vacca quel che resta di questo paese.

Così come la Democrazia Rappresentativa "può" essere una soluzione all'accentramento del potere, non sempre applicabile, l'astensionismo "può" essere una risposta allo schifo che ci circonda, ma non sempre è applicabile.
Inutile farci castelli in aria: Veltrusconi ci sarà, punto.
Non è per un paio di migliaia di astenuti che cambieranno le cose.
Faccio il loro gioco con questo ragionamento? Amen, lo faccio anche facendo quello opposto.
Ma tra avere la certezza di non influenzare le cose e avere un barlumicinoinoino di speranza che le cose vadano leggermente meno peggio di quanto potrebbero andare, preferisco la seconda.
A meno che non tiriamo in ballo banchieri, skulls&bones, cavalieri di malta e compagnia cantando, per la serie "tanto qualunque cosa tu faccia loro l'hanno già prevista e pianificata e sei solo un burattino perchè il mondo andrà sempre e solo come vogliono loro", perchè allora così non solo non vado a votare, ma evito di documentarmi sul 9/11, su Ustica, su Piazza Fontana, sull'omicidio JFK....

il primo complotto della storia?
adamo, eva, il serpente & la mela.
è colpa loro se oggi ci troviamo in questo casino....
skywalker
Inviato: 10/4/2008 12:30  Aggiornato: 10/4/2008 12:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: La farsa elettorale
secondo me sono i c.d. rappresentanti...

ma è anche chiaro che un sistema del genere senza una corretta e libera informazione tende ad appiattirsi verso il basso...

drone
Inviato: 10/4/2008 12:33  Aggiornato: 10/4/2008 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/5/2006
Da: SBT
Inviati: 56
 Re: La farsa elettorale
Buongiorno ,
Vorrei sapere se qualcuno di voi e' al corrente non so' di siti internet Stranieri che pubblicano sondaggi recenti sull'argomento elezioni italiane
forse qualcuno dall'estero potrebbe farcelo sapere ?
sarei curioso di vedere cosa ci sta per accadere.......

saluti


e buon voto a tutti .

non ricodate l'immagine del secondo aereo appena prima dell'impatto, nella quale si vede come una luce rossastra che anticipa l'impatto ?? non centra niente col sistema di atterraggio automatico citato?? .
sul primo aero magari e' stato ...
LoneWolf58
Inviato: 10/4/2008 12:38  Aggiornato: 10/4/2008 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Autore: skywalker Inviato: 10/4/2008 12:30:36

secondo me sono i c.d. rappresentanti...

ma è anche chiaro che un sistema del genere senza una corretta e libera informazione tende ad appiattirsi verso il basso...
È un po come la penso io. Allora visto che ci hanno tolto la possibilità di nominare direttamente il c.d. rappresentante e che mettere il segno sul simbolo equivale ad eleggere quelli che la segreteria del partito ritiene più conveniente ai proprio scopi si può, quantomeno, votare la lista che non candida elementi che non si vuole prendano i nostri voti.
Magari come criterio di scelta si può usare...
Liste di candidati...se li conosci li eviti...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
vernavideo
Inviato: 10/4/2008 12:48  Aggiornato: 10/4/2008 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: La farsa elettorale
Ciao comodino

Citazione:
è più facile convincere cento o centomila persone? è più oneroso dover rendere conto a centomila o a cento persone?

Rendere conto? aspetta un attimo che mi riprendo...allora, ti rendi conto di cosa hai appena detto?
Ti ricordi solo un paio di anni fa quando a vincere fu la sinistra (sic) e tutta le promesse dell'epoca? cambieremo questa schifosa legge elettorare, risolveremo il conflitto di interessi, etc, etc.
NESSUNA di quelle promesse e' stata mantenuta. a chi ne hanno renduto conto?

Citazione:
Io già mi accontenterei di non rivedere a capo della ciurmaglia Sua Emittenza, che non contento di realizzare anno dopo anno ogni punto del Piano di Rinascita di Gelli qua e là piazza pure qualche ciarpame che manda in vacca quel che resta di questo paese.

Nella precedente legislatura non c'era sua emittenza, e tuttavia, piuttosto che applicare una sentenza comunitaria sfavorevole a sua emittenza, si preferisce pagare (nel nome di chi li ha votati) un'ammenda di 300.000 euro al giorno....tanto 'so soldi dei cittadini che li hanno votati, no?, aho!

Citazione:
Inutile farci castelli in aria: Veltrusconi ci sarà, punto.

allora e' inutile anche andare a votare non trovi?
Citazione:
Faccio il loro gioco con questo ragionamento?

vedo che ti sei risposto da solo....
Citazione:
Ma tra avere la certezza di non influenzare le cose e avere un barlumicinoinoino di speranza che le cose vadano leggermente meno peggio di quanto potrebbero andare, preferisco la seconda.

Continuo a non capire cosa ti possa dare questa speranza...visto che tu stesso riconosci di fare il loro gioco.

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
supermagna
Inviato: 10/4/2008 13:28  Aggiornato: 10/4/2008 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: marche
Inviati: 40
 Re: La farsa elettorale
Vorrei dire la mia...
...anch'io sono un pò confuso. Non è facile scegliere tra due mali. O tre. O quattro. Però non sono daccordo con chi pensa che non ci sia alternativa. Con mille sforzi, e con mille sgomitate, c'è chi è riuscito ad aprire una piccola breccia nelle mura dei potenti. Ci sono dei piccoli "partitini" che rappresentano un cambiamento. Un cambiamento perchè sono composti da persone nuove che dicono cose nuove. Io ne ho scelto uno, quello che mi da più speranza, ma ce ne sono anche altri. Sono insignificanti? Può essere. Voti sprecati? Può darsi. Ma facciamo alcune osservazioni:
1-se i due "grandi" partiti sono (nella sostanza) uguali, possiamo anche votarne altri
2-i voti nulli, o i voti non utilizzati in un modo o nell'altro vanno a finire a "loro"
3-le percentuali di non votanti e di indecisi sono altissime. Cosa succederebbe se tutti votassero uno di questi mini-partiti?
4-che piaccia o no le elezioni sono veramente uno dei pochi mezzi che abbiamo per esprimerci. Non sprechiamolo.
5-dobbiamo reagire. Ci hanno convinto che non contiamo. Ci hanno convinto a non usare il nostro voto. Usiamolo! VENDICHIAMOCI!

Spero di non fare torto a nessuno consigliando di fare un giro sui siti dei vari partiti, da quello comunista a quello leghista, quello dei disabili, quello dei consumatori, quello dei grillini e quello di Stefano Montanari. Quest'ultimo in particolare è uno scenziato che si occupa di nanopolveri e ha ammesso l'esistenza delle scie chimiche.
Non voglio fare pubblicità a nessuno ma non è vero che non c'è alternativa.
Diamogli fiducia. Quantomeno per fare un dispetto agli altri. Ma sono sicuro che è possibile sperare in un mondo migliore.
Auguri a tutti.

rumenta
Inviato: 10/4/2008 13:41  Aggiornato: 10/4/2008 13:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
comodino:

Ma tra avere la certezza di non influenzare le cose e avere un barlumicinoinoino di speranza che le cose vadano leggermente meno peggio di quanto potrebbero andare, preferisco la seconda.

l'hai appena visto cosa vuol dire il "meno peggio".
infatti era così che definivano la coalizione di sx prima dell'ultima farsa elettorale....

e poi stavolta dove lo trovi questo fantomatico "meno peggio"??
a me pare che le alternative siano state abbondantemente esaurite..... ops scusa, è vero c'è il "nuovo" pd di uolter..... che candida molti degli ex ministri del governo uscente????
alla faccia della novità



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
ingfiglia
Inviato: 10/4/2008 13:44  Aggiornato: 10/4/2008 13:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/10/2005
Da: Ballarò
Inviati: 96
 Re: La farsa elettorale
citazione
"......Stefano Montanari. Quest'ultimo in particolare è uno scienziato che si occupa di nanopolveri e ha ammesso l'esistenza delle scie chimiche."


In effetti non sarebbe una cattiva idea....

Cominciamo con qualche rompiballe in parlamento non sarebbe male.

SMU
Inviato: 10/4/2008 13:51  Aggiornato: 10/4/2008 13:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
finalizzato a partorire la “dittatura” di due partiti fotocopia


...scusate, ma io non penso che ci sia il rischio di dittatura così come viene esposto...o meglio, il pericolo c'è ma viene solo ed esclusivamente da destra...
...si candida un uomo pericoloso, con una fedina penale spaventosa, socio in affari da sempre di Dell'Utri, detentore a sua volta di: False fatture e frode fiscale, Tentata estorsione, Concorso esterno in associazione mafiosa, Calunnia pluriaggravata, ecc.

Questi due uomini, non lo dimenticate sono stati INDAGATI per le stragi contro Falcone e Borsellino, e per gli attentati mafiosi di Firenze, Roma e Milano e i processi sono stati archiviati nonostante "“le indagini svolte hanno consentitol’acquisizione di risultati significativi solo in ordine all’avere cosa nostra agito a seguito di inputs esterni, a conferma di quanto già valutato sul piano strettamente logico; all’avere i soggetti (cioè gli odierni indagati, n.d.r.) di cui si tratta intrattenuto rapporti non meramente episodici con i soggetti criminali cui è riferibile il programma stragista realizzato, all’essere tali rapporti compatibili con il fine perseguito dal progetto”.Concludeva tuttavia che, sebbene “l’ipotesi iniziale abbia mantenuto e semmai incrementato la sua plausibilità”, gli inquirenti non avevano “potuto trovare – nel termine massimo di durata delle indagini preliminari – la conferma delle chiamate de relato e delle intuizioni logiche basate sulle suddette omogeneità”.

Per chi non ha letto c'è scritto che i soggetti - Berlusconi e Dell'Utri
1)si intrattenevano rapporti non meramente episodici con i soggetti criminali cui è riferibile il programma stragista realizzato ( Brusca, Riina ecc.);
2)l’ipotesi iniziale abbia mantenuto e semmai incrementato la sua plausibilità;
3)gli inquirenti non avevano “potuto trovare – nel termine massimo di durata delle indagini preliminari – la conferma delle chiamate de relato e delle intuizioni logiche basate sulle suddette omogeneità”.

A me basta questo per dire che c'è una bella differenza tra i due partiti ed i candidati leader. A scuola mi hanno insegnato che non bisogna consentire ad un uomo solo di ripetere ciò che ha fatto Mussolini...e sinceramente non capisco come si possa essere arrivati a consentire che un personaggio come Berlusconi sia ancora lì, nonostante tutto..
quindi dite quello che volete, anche che sono uno stupido, ma a mio modo di vedere la prima cosa che dobbiamo cautelare è la nostra libertà, quella reale, e secondo me se vince il "principale esponente", data anche l'età, è la volta buona che il golpe lo tenta anche appoggiato dai fucili di Bossi che se diviene ministro delle riforme del governo di Destra anche lui non potrà non immolarsi per la causa padana..quindi, il problema non è "votare il meno peggio", ma soprattuto votare e non votare il peggio...

...a buon intenditor, poche parole...
vernavideo
Inviato: 10/4/2008 14:02  Aggiornato: 10/4/2008 14:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
supermagna
3-le percentuali di non votanti e di indecisi sono altissime. Cosa succederebbe se tutti votassero uno di questi mini-partiti?


diventano "grandi" partiti?

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
luke23
Inviato: 10/4/2008 14:02  Aggiornato: 10/4/2008 14:11
So tutto
Iscritto: 10/4/2008
Da:
Inviati: 3
 Re: La farsa elettorale
Sono d'accordo con te 'supermagna'.
Bisogna votare, ma chi ?
Personalmente vedo due alternative :
1 - si vota il meno peggio, magari IdV, che dice che garantirà il rispetto delle sentenze, a cominciare da quella relativa a Antenna7, che cancellerà la Cirielli, che darà quindi un nuovo volto di legalità all'italia. Però IdV è alleata con Veltrusconi quindi quanta autonomia ha in realtà rispetto al PD ?? Poi sulle grandi opere, compresi inceneritori non mi sembra siano sulla strada giusta...
2 - si vota un 'partitino minore', magari PerIlBeneComune, che dice che mi spegne l'inceneritore che mi ritrovo sotto casa.
Però questi probabilmente in parlamento non ci arriveranno mai.

Luca

Sono nuovo del forum, volevo scusarmi per aver fatto il nome di due partiti, non era nelle mie intenzioni fare nessun tipo di pubblicità elettorale, volevo solo condividere con voi i miei dubbi.

_gaia_
Inviato: 10/4/2008 14:50  Aggiornato: 10/4/2008 14:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Stefano Montanari. Quest'ultimo in particolare è uno scienziato che si occupa di nanopolveri e ha ammesso l'esistenza delle scie chimiche.

Non mi risulta, anzi. Montanari e sua moglie avevano scritto una lettera per chiedere la rettifica a chi aveva messo on-line questa cosa.
Se nel frattempo hanno cambiato parere, chiedo scusa; questo è quanto mi risulta a tutt'oggi.

Robym
Inviato: 10/4/2008 15:02  Aggiornato: 10/4/2008 15:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: La farsa elettorale
semplicemente, sento il bisogno di "disintossicarmi"... per questo stavolta non andrò a votare

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
PikeBishop
Inviato: 10/4/2008 15:05  Aggiornato: 10/4/2008 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
qualcuno di voi e' al corrente non so' di siti internet Stranieri che pubblicano sondaggi recenti sull'argomento elezioni italiane

Su di qui silenzio assoluto, ne parleranno solo se rivince il liftato, anche perche' ognuno ha i suoi problemi. Guardate il nuovo simbolo della campagna del Primo Ministro britannico per le prossime elezioni Promoting Prosperity:



Cosa vi ricorda?

Un aiutino:




Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
leonardo
Inviato: 10/4/2008 15:13  Aggiornato: 10/4/2008 15:13
So tutto
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 14
 Re: La farsa elettorale
Ho trent'anni, non ho vissuto le epoche storiche del conflitto di classe
e non sono cresciuto respirando aria rivoluzionaria o marxista. Non mi
piace l'idea che Veltroni ha dello sviluppo, nè tantomeno la sua
campagna elettorale fatta di promesse ai pensionati e case popolari
che nessuno costruirà (o forse lo faranno i suoi amici costruttori?).
Penso che oggi l'unica speranza di dare voce ai bisogni veri della
gente sia rappresentata dalla sinistra. Ma non questa sinistra! E non
questo arcobaleno!!
Perchè non votare Sinistra Critica? Mi sembra che Turigliatto
sia stato l'unico a dimostrare un minimo di coraggio pochi mesi fa. E
poi mi piace la Flavia D'Angeli, è una faccia nuova, giovane, si vede
che è arrabbiata come molti miei coetanei.
Ripeto che non stimo affatto Veltroni e i suoi alleati ciliciati, ma noi abbiamo il dovere di toglierci di torno una volta per tutte Berlusconi. Poi ci toglieremo di torno anche Veltroni, ma questo sarà un processo più
lungo che sarà imprescindibile dalla ricostruzione della sinistra. Io
dico: diamo una mano al pd al Senato e alla Camera votiamo Sinistra
Critica. Pazienza se l'effetto sarà una diminuzione del peso della
sinistra arcobaleno. Tanto non è con questi Pecorari, Bertinotti e
Mussi che riusciremo a portare alla luce i problemi veri. Ci sarà
bisogno di una mobilitazione dal basso, lancia in resta e cervello
acceso.

comodino
Inviato: 10/4/2008 15:19  Aggiornato: 10/4/2008 15:19
So tutto
Iscritto: 29/11/2006
Da: La mia testa
Inviati: 23
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
l'hai appena visto cosa vuol dire il "meno peggio".
infatti era così che definivano la coalizione di sx prima dell'ultima farsa elettorale....

e poi stavolta dove lo trovi questo fantomatico "meno peggio"??
a me pare che le alternative siano state abbondantemente esaurite..... ops scusa, è vero c'è il "nuovo" pd di uolter..... che candida molti degli ex ministri del governo uscente????
alla faccia della novità


e infatti è stato pessimo, ma non così pessimo come era stato pessimo con il nano.
che la novità del partito di uòlter sia una farsa è palese. resta da attendere, casomai vincesse, chi sarà il nuovo ceppalonico e chi il nuovo signornò-comunistoide.

anche io sposo la teoria del "più rompicoglioni ci sono in parlamento meglio è per tutti".
il mio meno peggio? credo e temo (perchè certo non vado a votare a cuor leggero e con l'animo gonfio di speranza) IdV.
Perchè viste le condizioni attuali (che saranno attuali fintantochè non si ritirerà dentro il suo mausoleo in ibernazione) è di primaria importanza che Mr. Prescrizione non torni a fare i suoi porci comodi dalle parti di Palazzo Chigi. E sappiamo tutti, purtroppo, qual'è l'unica alternativa in grado di batterlo. Fosse solo uòlter, non voterei. Ma so che c'è IdV, so che qualche candidato serio di IdV riuscirà ad entrare in parlamento. E sono quasi tutti dei gran rompicoglioni che ancora qualche punto fermo di moralità e giustizia ce l'hanno.


Citazione:
Rendere conto? aspetta un attimo che mi riprendo...allora, ti rendi conto di cosa hai appena detto?
Ti ricordi solo un paio di anni fa quando a vincere fu la sinistra (sic) e tutta le promesse dell'epoca? cambieremo questa schifosa legge elettorare, risolveremo il conflitto di interessi, etc, etc.
NESSUNA di quelle promesse e' stata mantenuta. a chi ne hanno renduto conto?

si possono fare mille analisi sul perchè o percome non sono riusciti/ non hanno voluto fare ciò che avevano promesso.
io non so quanti modi conosca tu per far sentire le tue ragioni, io ne conosco uno solo: dare a chi promette il mio voto e protestare in ogni forma e modo e volume possibile quando non mantiene.
se nemmeno votassi, non mi sentirei legittimato a lamentarmi di quel che succede.
vogliamo davvero fare tutti quanti i "che schifo di mondo, che schifo di politici, è tutto in mano ai massoni e ai banchieri, io me ne tiro fuori"?
perchè così sì che le cose cambiano, vero?

Citazione:
Nella precedente legislatura non c'era sua emittenza, e tuttavia, piuttosto che applicare una sentenza comunitaria sfavorevole a sua emittenza, si preferisce pagare (nel nome di chi li ha votati) un'ammenda di 300.000 euro al giorno....tanto 'so soldi dei cittadini che li hanno votati, no?, aho!

perfettamente d'accordo. ma ti ricordo anche che se Mr. Tutti-i-miei-sottoposti-corrompevano-per-me-con-i-miei-soldi-ma-io-non-lo-sapevo non avesse mai avuto la possibilità di governare non ci sarebbe stata nessuna legge-vergogna, nessuna legge Gasparri da cancellare, nessuna legge 30, eccetera eccetera.

Citazione:
allora e' inutile anche andare a votare non trovi?

no, non trovo. vogliamo lasciar agire indisturbato l'inevitabile Veltrusconi? almeno proviamo a mettergli i bastoni tra le ruote.

Citazione:
Continuo a non capire cosa ti possa dare questa speranza...visto che tu stesso riconosci di fare
il loro gioco.

immagino la stessa cosa che da a te la giustificazione per non andare a votare.
perchè anche tu fai il loro gioco, spero te ne sia reso conto.

il primo complotto della storia?
adamo, eva, il serpente & la mela.
è colpa loro se oggi ci troviamo in questo casino....
SMU
Inviato: 10/4/2008 15:24  Aggiornato: 10/4/2008 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: La farsa elettorale
Messaggio per Mazzucco...OT

...qualche settimana fà hai proposto l'indagine sul caso Moro...
...a mio modo di vedere su Luogocomune ci starebbe bene anche un approfondimento sulle stragi mafiose del 1994 e su tutto ciò che vi girava attorno...ne uscirebbero fuori delle belle, soprattutto nella determinazione dei "mandanti a volto coperto"....

...a buon intenditor, poche parole...
Spooky_max
Inviato: 10/4/2008 15:30  Aggiornato: 10/4/2008 16:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da: vetrina
Inviati: 99
 Re: La farsa elettorale
Volevo solo dire un paio di cose.
- L'affluenza è il primo dato che emerge dalle urne, ancora prima degli exit poll. E' quindi un segnale forte per la politica
- L'appetito viene non votando... Mi spiego meglio:
Passare da 83% al 60% (mi piacerebbe) significa che ci sono 23% di non votanti appetibili. Al di là di ogni strumentalizzazione del risultato di affluenza, i nostri politicanti cercheranno sempre in ogni modo di recuperarseli.
- Votare non è l'unico modo di fare politica. Razinger non vota ma fa più politica lui di tutti noi messi insieme.
Non votare questa volta ritengo sia una condizione necessaria per chi vuole dare un segnale di protesta, anche se non è sufficiente. Aggiungerei che per chi vuole occuparsi di politica, della vita, degli interessi dei cittadini votare/nonvotare non è mai sufficiente.
Meglio partecipare ad una manifestazione, organizzare volantinaggi, anche partecipare a dibattiti o dicussioni.

Ma dove avrò messo la scheda elettorale? Eppure ero sicuro che di averla infilata vicino alle foto del matrimonio di mia sorella!

Max "the spooky"

"The future is unwritten" John Graham Mellor
cocis
Inviato: 10/4/2008 16:14  Aggiornato: 10/4/2008 16:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La farsa elettorale

vernavideo
Inviato: 10/4/2008 16:14  Aggiornato: 10/4/2008 16:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: La farsa elettorale
Ciao Comodino
Citazione:

perfettamente d'accordo. ma ti ricordo anche che se Mr. Tutti-i-miei-sottoposti-corrompevano-per-me-con-i-miei-soldi-ma-io-non-lo-sapevo non avesse mai avuto la possibilità di governare non ci sarebbe stata nessuna legge-vergogna, nessuna legge Gasparri da cancellare, nessuna legge 30, eccetera eccetera.

Ma guarda che la maggiorparte delle nefandezze, sua emiittenza le ha compiute quando NON era al governo (ivi compreso tutte le leggi che lo hanno favorito rispetto alla concorrenza -stravolgendo l'equilibrio mediatico, per non parlare del lato edilizio), e, figurati un po,' al governo c'era la sinistra (i socialisti - te li ricordi?) con la complicita' di tutte, e sottolineo tutte, le forze politiche.
Ora sto in ufficio e non posso cercarlo, ma stasera, se ho tempo ti linko il filmato dove violante promette solennemente al nano che se dovessere vincere la sinistra (sic), le sue televisioni non sarebbero state toccate.
E non si e' visto nessuno italianodeivalori eccepire all'intervento.....che schifo, ma perche' mi fate ricordare queste cose?

Citazione:
se nemmeno votassi, non mi sentirei legittimato a lamentarmi di quel che succede.

Veramente se voti, legittimi quello che succede.
Citazione:

no, non trovo. vogliamo lasciar agire indisturbato l'inevitabile Veltrusconi? almeno proviamo a mettergli i bastoni tra le ruote.

Tu pensi di mettergli i bastoni tra le ruote, quando in realta' gli stai dando una bella spinta.

A scanso di equivoci, chiarisco che questa e' la mia posizione per le politiche 2008, non per il voto in generale. per il mio comune ho da poco votato per approvare il bilancio....

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
cocis
Inviato: 10/4/2008 16:16  Aggiornato: 10/4/2008 16:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La farsa elettorale
BELRUSCONI " IO SONO COME GESù"



Citazione:
19:45 Berlusconi: "Sono come Gesù"


"Vi vorrei nominare difensori, apostoli della verità. Andate, predicate e convertite le genti. Mi hanno già detto che certe volte penso di essere Gesù e gli vado dietro...". Berlusconi così si rivolge alla platea intervenuta a Cagliari ad ascoltare il suo comizio.




Infettato
Inviato: 10/4/2008 16:35  Aggiornato: 10/4/2008 16:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: La farsa elettorale
21:42 Veltroni: "Astensione comportame nto disastroso"
"Dobbiamo parlare a coloro i quali pensano di astenersi, ricordando loro che l'astensione alle elezioni è il comportamento più disastroso perchè è uno strumento dell'indifferenza". Lo ha detto il candidato premier del Pd Walter Veltroni alla conclusione del suo comizio a Potenza.

Dal vangelo secondo Veltrusconi

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Enrico
Inviato: 10/4/2008 16:49  Aggiornato: 10/4/2008 16:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: La farsa elettorale
Fatevi due risate va.

cocis
Inviato: 10/4/2008 16:52  Aggiornato: 10/4/2008 16:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La farsa elettorale
http://it.youtube.com/watch?v=MjsySGamJ-8&eurl=http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=421621

il cuscino del nano


da Repubblica del 3/4/2008:

ore 13:10 Berlusconi: "Sono alto come Prodi e mi chiamano nano"

"Sono più alto di Putin, più di Aznar, sono 1,71 come Prodi, ma per la stampa di sinistra continuo ad essere un nano...". Così il candidato premier del Pdl, Silvio Berlusconi, parlando alla Coldiretti.

marcocedol
Inviato: 10/4/2008 17:00  Aggiornato: 10/4/2008 17:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La farsa elettorale
Condivido pienamente il pensiero di Spooky_max.

Se fosse candidato e ricordassi dove ho messo la scheda potrei perfino votarlo

jerimum
Inviato: 10/4/2008 17:17  Aggiornato: 10/4/2008 17:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: La farsa elettorale
Non c'è nessun partito che mi rappresenta: nessuno che parla di guerra, di grandi opere, di signoraggio, di un rilancio dell'innovazione e della ricerca, di una riforma del sistema elettorale etc etc. Non dico promettere leggi, ma almeno parlare seriamente dei temi cruciali.

Dovrei votare qualcuno perché quel qualcun'altro non vinca? Con questa logica del meno peggio l'Italia e' 50 anni che va a puttane. Il mio voto non lo avrà nessuno perché nessuno se lo merita.

E che vinca il peggiore! Cosi andremo più velocemente verso lo sfascio, solo da li forse partirà una vera e propria rivoluzione.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
flamer
Inviato: 10/4/2008 17:19  Aggiornato: 10/4/2008 17:19
So tutto
Iscritto: 2/1/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: La farsa elettorale
Io non voto di Leonardo Facco

cocis
Inviato: 10/4/2008 17:36  Aggiornato: 10/4/2008 17:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
BERLUSCONI A VESPA, IO VINCO, STIA ATTENTO A SUO POSTO...
(ANSA) - ROMA, 10 APR - Botta e risposta a 'Porta a Porta'

tra Silvio Berlusconi e Bruno Vespa. Al conduttore che lo

incalza con domande, il leader del Pdl dice con il sorriso sulle

labbra: "Siccome vincerò io e sarò il primo ministro, lei

stia bene attento al suo posto...". Immediata la replica di

Vespa: "Una ragione in più per non farlo".

Più tardi altro momento di tensione, nello studio si leva un

applauso del pubblico per Berlusconi; Vespa ferma tutto e,

serio, ammonisce: "Qui non si applaude": E Berlusconi ribatte:

"Cos'é questa, la tv sovietica?".
(ANSA).






BERLUSCONI A VESPA, IO VINCO, STIA ATTENTO A SUO POSTO... (2)

(ANSA) - ROMA, 10 APR - In precedenza, Berlusconi aveva

chiesto a Vespa di poterlo guardare in faccia e di non dover

parlare contemporaneamente alla telecamera e a lui che gli stava

dietro. E Vespa si è seduto su una delle poltrone riservate

agli ospiti. Quindi, in un contraddittorio cortese ma fermo,

sempre Vespa ha replicato più volte alle tesi sostenute da

Berlusconi. "Il Pd - sottolineava il Cavaliere - è l'erede del

Pci-Pds-Ds, è sempre la stessa forza comunista". E Vespa:

"Non è così, là dentro c'é anche la Margherita... e poi è

difficile definire la Binetti una catto-comunista".

Inoltre, sempre Vespa tornava a chiedere il provvedimento che

il primo Consiglio dei ministri avrebbe varato per il bene del

Paese. Domanda al quale Berlusconi rispondeva tornando sulle 43

bugie di Veltroni: "Lui ne ha detto 43 - replicava leggermente

piccato - ora mi dia almeno 30 secondi per commentarle una ad

una".(ANSA).[/quoto]

nike
Inviato: 10/4/2008 17:41  Aggiornato: 10/4/2008 17:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Enrico: Fatevi due risate va.

Non ho idea di cosa ci sia da ridere, forse da piangere, che dici?

Citazione:
marcocedol: Condivido pienamente il pensiero di Spooky_max.
Se fosse candidato e ricordassi dove ho messo la scheda potrei perfino votarlo

Caspita, veramente un outsider intellettualmente, questo Spooky.

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
orkid
Inviato: 10/4/2008 18:24  Aggiornato: 10/4/2008 18:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: La farsa elettorale
Quoto al 100% Spooky_max... e a chi dice che in america c'è astensione al 40% e i politici se ne fregano, bisogna ricordare che negli States sono sempre stati così o quasi e i non votanti non sono proprio recuperabili da qualche movimento nuovo... mentre in italia un buon 15% in meno sarebbe un differenziale di persone interessate alla politica che non vedono l'ora che nasca un partito a rappresentarle.

Forse questo 15% è composto proprio da tutte quelle persone che tengono maggiormente ai valori di libertà, onesta, giustizia, correttezza di chiunque altro votante... Non certo persone indifferenti... anzi...





Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
Enrico
Inviato: 10/4/2008 18:36  Aggiornato: 10/4/2008 18:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Non ho idea di cosa ci sia da ridere

Mah...fai te, a me fa ridere quanto Corrado Guzzanti in Don Pizzarro.

alexg
Inviato: 10/4/2008 19:07  Aggiornato: 10/4/2008 19:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: La farsa elettorale
Io non votero' per contribuire alla percentuale di astenuti.
Io non votero' perche' convinto che il voto sia una farsa.
Io non votero' perche' desidero che la dittatura in Italia venga allo scoperto.

Perche' siamo sotto dittatura.

Chi non se ne rende conto e' ottuso o in malafade.

Alessandro

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
clausneghe
Inviato: 10/4/2008 19:34  Aggiornato: 10/4/2008 19:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La farsa elettorale
Cosa dire?

Nei commenti coloro che NON parteciperanno alla imminente farsa elettorale mi sembrano,anzi sono la minoranza.

Spero non sia così nella realtà che auspico si manifesterà, a sorpresa nelle urne

Mi auguro che gli "istituzionalisti" ligi al rito della pecora,possano trovarci dentro(nelle urne) meno del 50% dei voti previsti.

Io nel mio piccolo,contribuirò per far sì che questo accada.

Sarebbe l'unica maniera per vincere,per me, almeno provvisoriamente.

Dopo e dopo anche il V-day2 una volta mandati a casa in malo modo gli insopportabili, sempre gli stessi collusi ,voltagabbana e interessati compresi,dicevo, si potrebbe pensare ad una nuova, pulita "Costituente"
che detti le nuove regole per recuperare la democrazia e sovranità del popolo.

Il discorso di votare il meno peggio,mi pare insensato,degno di chi per natura vile non aspira al meglio..pecore impaurite,appunto.

Santaruina
Inviato: 10/4/2008 19:41  Aggiornato: 10/4/2008 19:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: La farsa elettorale
Quello che si nota in generale è una crescita esponenziale della disillusione, nell'opinione "popolare".
Anche rispetto alle ultime elezioni, continuare a sostenere l'opportunità di scegliere il "meno peggio" risulta sempre più complicato.


L'aspetto divertente è che tutti si propongono come "il nuovo", anche chi come veltroni fa politica da 30 anni a questa parte.

comunque, troppe riflessioni sono superflue:

...la selezione dei capi di governo per mezzo di elezioni popolari rende quasi impossibile che una persona buona o inoffensiva possa mai arrivare al vertice. I primi ministri ed i presidenti sono selezionati per la loro provata efficienza come demagoghi moralmente disinibiti. Quindi la democrazia virtualmente assicura che soltanto uomini malvagi e pericolosi arriveranno al vertice del governo...


Perchè i peggiori comandano

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
supermagna
Inviato: 10/4/2008 20:42  Aggiornato: 10/4/2008 20:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: marche
Inviati: 40
 Re: La farsa elettorale
Ciao Gaia, scusa se ti rispondo solo adesso, ma non avevo più la connessione a internet ... Montanari non è uno che va in giro a dire che ci stanno ammazzando con le scie chimiche. Semplicemente in questi giorni mi sono guardato i suoi video su youtube. In uno di questi, elenca le fonti di inquinamento da nanopolveri. Ad un certo punto, parlando dell'inquinamento degli aereoplani, dice: (più o meno, ma potete andarvelo ad ascoltare) "...io non parlo mai di scie chimiche. Le scie chimiche esistono di sicuro, ma per poterne parlare bisognerebbe andare dietro un aereoplano che le lascia e raccogliere un campione. Visto che non è possibile parliamo del semplice inquinamento degli scarichi che è importante..."
Non credo di aver male interpretato le sue parole. Da serio scienziato preferisce parlare di cose provate e provabili, ma non per questo deride il resto. Anzi. Mi sembrava importante segnalare questa cosa su Luogocomune. Personalmente mi piacerebbe che qualcuno spaccasse tutto, che mandasse il sistema a gambe per aria. Mi piacerebbe che cose come l'11 Settembre o le scie chimiche esplodessero travolgendo questa marcia società. Mi piacerebbe quasi che uno Jena Plinski pigiasse quel tasto spegnendo il mondo così com'è . Ma forse è meglio che persone di buonsenso, come credo questo signore, tentino di raddrizzare questo povero pianeta.
Non sono tipo da facili illusioni, ma se siamo su questo sito è perché in fondo ci crediamo. O ci speriamo.
Beh, insistiamo...

TomTom
Inviato: 10/4/2008 21:13  Aggiornato: 10/4/2008 21:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: La farsa elettorale
Ma a che serve non votare??

Io accetto tutte le opinioni ma ragioniamoci su.

Capisco se ci fosse una legge per cui il non voto vorrebbe dire un parlamentare in meno ( così non dovresti neanche fare la legge per ridurre i Parlamentari, basterebbe mettere su una scheda elettorale un quadratino bianco per chi rifiuta e alla fine li conti ( 1,2,3,4........)).

Con questa legge restano 2 scelte:

1) Votare il meno peggio

Io per principio non vorrei ministro delle Riforme chi dice che prenderà i fucili paragonandosi agli Indiani......
C'è poi chi parla di intercettazioni politiche come grave problema per il Popolo Italiano......
Sono condannato a fare il Presidente del Consiglio......

Sappiamo tutti di conseguenza chi è il meno peggio....

Certo però che rivedere D'Alema e Prodi mi viene voglia di rivedere il film "La mummia" che tra l'altro fa cagare.

2) Cominciare a contare i ribelli

Come?

Votando tutti a sorpresa un partito minoritario tipo quello di Stefano Montanari e li conti ( 1,2,3,4.....)



Avete optato per la soluzione 3) cioè non votare.

Se qualcuno in meno si fosse astenuto negli USA forse si sarebbe evitato il broglio della Florida e di conseguenza ( forse ) l'11/9.

Tra l'altro non votando ti mischi a chi dorme tutto il weekend, chi non va perchè non ha voglia di uscire e chi non lo sa neanche.

Ragioniamo a cosa serve?

In Italia per fare qualcosa di serio c'è bisogno di un Partito perchè è così ovunque, ma l'astensionista medio si rifiuta di valutare un Partito in quanto tale.

Figuriamoci se lo crea un partito! Utopia totale!

Ed è proprio questo il problema!

Siamo un cane si morde la coda.

PS: Non ci credo che dopo un mese che ci stracciano i maroni non siete curiosi di sapere chi vince.

A proposito chi vince?

rumenta
Inviato: 10/4/2008 21:15  Aggiornato: 10/4/2008 21:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
comodino:

e infatti è stato pessimo, ma non così pessimo come era stato pessimo con il nano.

ma LOL..... questi ci hanno messo in ginocchio e mi dici che il nano era peggio???
e sulla base di cosa fai questa affermazione??

che la novità del partito di uòlter sia una farsa è palese. resta da attendere, casomai vincesse, chi sarà il nuovo ceppalonico e chi il nuovo signornò-comunistoide.

quindi??

anche io sposo la teoria del "più rompicoglioni ci sono in parlamento meglio è per tutti".
il mio meno peggio? credo e temo (perchè certo non vado a votare a cuor leggero e con l'animo gonfio di speranza) IdV.




Perchè viste le condizioni attuali (che saranno attuali fintantochè non si ritirerà dentro il suo mausoleo in ibernazione) è di primaria importanza che Mr. Prescrizione non torni a fare i suoi porci comodi dalle parti di Palazzo Chigi.

perchè??
che differenza c'è tra lui e mister indulto??

E sappiamo tutti, purtroppo, qual'è l'unica alternativa in grado di batterlo. Fosse solo uòlter, non voterei. Ma so che c'è IdV, so che qualche candidato serio di IdV riuscirà ad entrare in parlamento. E sono quasi tutti dei gran rompicoglioni che ancora qualche punto fermo di moralità e giustizia ce l'hanno.

veramente ce l'hanno con la legalità, e non sempre legalità e giustizia stanno insieme.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Blade1960
Inviato: 10/4/2008 21:29  Aggiornato: 10/4/2008 21:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: La farsa elettorale
La farsa elettorale....appunto!!
Ho sentito uno spot alla tv che raccomanda anzi vieta assolutamente l'uso del cellulare nella cabina dove si vota (premetto che io sono un non votante da molti ma molti anni) la cosa mi ha stupito e se uno volesse farsi un autoscatto al voto? non puo'? e perche'?
qualcuno sa darmi una risposta? grazie a tutti e ciao

_gaia_
Inviato: 10/4/2008 21:31  Aggiornato: 10/4/2008 21:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: La farsa elettorale
Ciao Supermagna
grazie per la precisazione; non conoscevo il video di cui parli, mi riferivo infatti alle risposte che Montanari ha dato in varie occasioni nel suo blog. In sostanza, come riporti anche tu, dice che non si pronuncia finché non ha la possibilità di analizzare chimicamente una scia. Nel blog però non ammette mai l'esistenza delle scie, dice solo quello.
E' una posizione più che legittima, sia chiaro, almeno per quanto mi riguarda.
Personalmente però, credo che materiale ce n'è ormai a tonnellate. Non solo per farsi un'idea, ma anche per approfondire i vari aspetti della questione.
Se tutti dovessimo aspettare che qualcuno riesca nell'impresa di 'catturare' una scia, staremmo freschi.
Comunque è una posizione legittima, ripeto. Su di me non fa differenza perché le urne non mi vedranno più nemmeno col binocolo, ma ti ringrazio per avermi aggiornato, appena ho tempo vado a cercare il video.
Chiedo scusa per aver generato l'OT.

Robym
Inviato: 10/4/2008 21:55  Aggiornato: 10/4/2008 21:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Ho sentito uno spot alla tv che raccomanda anzi vieta assolutamente l'uso del cellulare nella cabina dove si vota (premetto che io sono un non votante da molti ma molti anni) la cosa mi ha stupito e se uno volesse farsi un autoscatto al voto? non puo'? e perche'?


sì, è vietato l'uso dei cellulari con foto/videocamera: è una "precauzione" (!!!) per evitare il "voto di scambio"... sai, io all'ingresso del seggio ti do 50 euro e ti dico di votare "tizio", tu voti, fai la foto alla scheda con la "x", esci, mi fai vedere la foto che mi dimostra che effettivamente hai votato per "tizio" e ti do altri 50 euro... altrimenti ti pesto a sangue e ti riprendo i 50 dell'anticipo

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
florizel
Inviato: 10/4/2008 22:26  Aggiornato: 10/4/2008 22:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
Lone
Citazione:
Ma secondo voi è il sistema che è sbagliato e che non può funzionare o sono i nostri c.d. rappresentanti?!

Il sistema funziona benissimo, Lone. La democrazia rappresentativa è assolutamente funzionale a consentire che la delega “dal basso” si traduca poi in attività non più controllabili dagli stessi elettori, senza che per questo possa venire richiesta alcuna giustificazione o spiegazione.
In questo senso, la propaganda elettorale è puro marketing.

comodino
Citazione:
se si riduce il numero di votanti è tanto di guadagnato per loro.
è più facile convincere cento o centomila persone? è più oneroso dover rendere conto a centomila o a cento persone?

Tu però parti dal presupposto che in caso di “consenso elettorale”, “rendere conto” sia obbligatorio.
Se per favore puoi riportare un articolo di legge, una clausola, un qualche atto ufficiale che dimostri, sarebbe cosa gradita.

Citazione:
Io già mi accontenterei di non rivedere a capo della ciurmaglia Sua Emittenza

Io mi accontenterei se almeno la gente si rendesse conto del fatto che, anche senza il berlusca al governo, ciò che egli incarna continua ad essere realizzato anche da un governo di centrosinistra.
Il massimo sarebbe se l’elettorato ricordasse anche la dichiarazione di Violante a proposito della legge sul conflitto di interesse.

Citazione:
tra avere la certezza di non influenzare le cose e avere un barlumicinoinoino di speranza che le cose vadano leggermente meno peggio di quanto potrebbero andare, preferisco la seconda.

Legittimo, il punto è che non è ancora mai accaduto di poter sapere SE un’astensione generalizzata potrebbe, o no, influenzare le cose. Per cui, tra la certezza di legittimare la casta dandole il voto, e l’eventualità di, non dico punirla, ma metterla in difficoltà impedendole di prenderci per il sedere, ndospero ci si renda conto che la seconda è una posizione un tantinello meno rassegnata allo schifo di cui sopra.

Citazione:
per la serie "tanto qualunque cosa tu faccia loro l'hanno già prevista e pianificata e sei solo un burattino perchè il mondo andrà sempre e solo come vogliono loro", perchè allora così non solo non vado a votare, ma evito di documentarmi sul 9/11, su Ustica, su Piazza Fontana, sull'omicidio JFK....

Se ognuna delle cose che citi non fosse stata già pianificata in precedenza, bisognerebbe chiedersi SE la “democrazia” funziona, e perché mai si è preferito navigare nel torbido prima di arrivare a qualche straccetto di verità. Se invece, al contrario, ogni cosa fosse stata già progettata, ragione di più per non appoggiare col PROPRIO voto la farsa “democratica”.
Documentarsi, in entrambi i casi è come minimo un buon esercizio di autonomia mentale.

Citazione:
se nemmeno votassi, non mi sentirei legittimato a lamentarmi di quel che succede.


Peccato, però, che chi non vota alla fine si lamenta esattamente come chi l'ha fatto, grazie a questi ultimi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 10/4/2008 22:47  Aggiornato: 10/4/2008 22:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
Spooky_max
Citazione:
- L'affluenza è il primo dato che emerge dalle urne, ancora prima degli exit poll. E' quindi un segnale forte per la politica


Grazie per la lucida riflessione. Hai voglia a dirglielo, ai convinti sostenitori del voto, che al "sistema" non interessa CHI si vota, MA che SI VADA alle urne.

Blade1960
Citazione:
Ho sentito uno spot alla tv che raccomanda anzi vieta assolutamente l'uso del cellulare

A questa domanda ti ha risposto egregiamente Robym.
Invece io ne faccio un'altra: durante uno dei tanti spot televisivi in cui viene illustrato come si vota (leggi propaaganda di stato), mi è sembrato di percepire qualcosa tipo "...evitare perdite di tempo"... Non ricordo esattamente le parole e a cosa si riferisce quell'affermazione, ma ho la quasi totale certezza di averla sentita per la prima volta durante queste elezioni. Qualcuno ne sa di più?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
_gaia_
Inviato: 10/4/2008 23:00  Aggiornato: 10/4/2008 23:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: La farsa elettorale
citaz. Florizel:

<< Al "sistema" non interessa CHI si vota, MA che SI VADA alle urne. >>

Questa è da "voce del sito".

Chiara, concisa, vera.


clausneghe
Inviato: 10/4/2008 23:16  Aggiornato: 10/4/2008 23:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La farsa elettorale
Grazie, ragazze

haranbanjo
Inviato: 10/4/2008 23:55  Aggiornato: 10/4/2008 23:55
So tutto
Iscritto: 28/3/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: La farsa elettorale
Leggo commenti deliranti a questo delirante articolo
mi chiedo cosa impedisca al ''partito del non voto'', che molti di voi reputano moilto numeroso e costituito da quelli più intelligenti e saccenti, di candidarsi.
è facile sparare a zero e tirarsi fuori in un'astensione ''attiva'' auspicando addirittura il collasso e la rovina.
per tutti quelli che si augurano che il paese si autodistrugga chiedo semplicemente: cosa farete dopo? con cosa vi riempirete ancora la bocca? sempre con gli stessi concetti demagogici?
perchè mai questa elezione dovrebbe essere una farsa? forse perchè non vi riconoscete in nessun partito? allora non votate ma non tirate in ballo discorsi sui massimi sistemi. se non siete d'accordo con nessuno l'alternativa è semplice e nel pieno del vostro diritto: raccogliete le firme, create un partito e candidatevi alla guida del paese.
finchè non lo farete continuerete a parlare come sudditi semiribelli e non come cittadini.
l'astensione dal voto non può far altro che legittimare i governi ad astenersi dalle decisioni; dimostra un non interesse al cambiamento perchè se davvero ci fosse questa volontà e fosse veramente forte e convinta ci si adopererebbe in modo attivo al miglioramento. al contrario penso che sia un tirarsi fuori per dire:''te l'avevo detto''.
qui non si tratta di veltroni, berlusconi, casini o bertinotti... ci fosse anche il miglior statista ci sarebbe gente che contesterebbe per il gusto di farlo, per essere un elegante anticonformista e sempre e comunque contro a qualcosa.
non dirò cosa voterò ma lo farò certamente con la consapevolezza di poter vedere tra qualche anno un paese differente in cui ogni cittadino abbia un minimo di senso civico senza il quale non si costruisce nulla.
saluti, mauro

effeviemme
Inviato: 11/4/2008 0:00  Aggiornato: 11/4/2008 0:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: La farsa elettorale
TomTom cit.:

Tra l'altro non votando ti mischi a chi dorme tutto il weekend, chi non va perchè non ha voglia di uscire e chi non lo sa neanche.

Ragioniamo a cosa serve?
-----------------------------------

non credo di dover ripensare la mia scelta di non andare a votare solo perchè "finisco col mischiarmi con..", anche perchè è stata una scelta sofferta, dovuta ad un brusco risveglio con davanti un panorama di incoerenze e falsità del potere che finora non ero libero (non condizionato) di vedere.

a cosa serve?

direi che serve a me stesso, per riprendermi una parte della libertà di valutare la gestione dello
stato usando il mio metro di giudizio, non il "loro".
non posso certo giudicare chi scieglie di andare alle urne ( andrei contro coscienza perchè l'avevo fatto puntualmente ogni volta anche io), è giusto che ognuno possa esprimersi nel modo che preferisce, ed io preferisco esprimere il mio dissenso da questo potere non partecipando al "loro" gioco (perchè per loro amministrare una nazione è soltanto un gioco).


cit:
A proposito chi vince?
-----------------------
sono pessimista: vincerà o veltrusconi o veltrusconi.


fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
clausneghe
Inviato: 11/4/2008 0:23  Aggiornato: 11/4/2008 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Leggo commenti deliranti a questo delirante articolo

ehi,amico...vacci piano
L'Autore di questo articolo è tutt'altro che delirante,prima di sparare giudizi informati con chi hai a che fare,pivello.
Citazione:
non dirò cosa voterò ma lo farò certamente con la consapevolezza di poter vedere tra qualche anno un paese differente in cui ogni cittadino abbia un minimo di senso civico senza il quale non si costruisce nulla.


Voterai per la Casta,povero illuso o è meglio dire colluso?

Buon voto..e che buon pro ti faccia.

Poi, chiedere ai NON voto di candidarsi mi sembra questa sì, una chicca delirante...

effeviemme
Inviato: 11/4/2008 0:23  Aggiornato: 11/4/2008 0:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: La farsa elettorale
haranbanjo cit.:

Leggo commenti deliranti a questo delirante articolo

--------------------------------------

purtroppo questo articolo descrive una realtà terribilmente attuale.
secondo me lo si può definire scaramanticamente canzonatorio verso il potere, ma non certo delirante.
forse non hai seguito con assiduità le discussioni qui su lc, in 2 anni di iscrizione?

fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
Orwell84
Inviato: 11/4/2008 0:39  Aggiornato: 11/4/2008 0:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: La farsa elettorale
Certo che ci vuole un bel coraggio a credere che mettendo una "X" su un pezzo di carta, a prova di macaco demente (con tanto di spot che spiega dove piazzarla), si possa migliorare la propria vita e quella altrui. Casomai si delegano delle responsabilità (e di conseguenza del potere sulle nostre vite) sulle spalle di minus habens.

L'aspetto assurdo è che stiamo parlando delle stesse persone che poi tacciono sull'inflazione creata dalla BCE e tutte le altre amenità che giorno dopo giorno ci avvicinano sempre più alla capanna sotto il cavalcavia. Insomma, si va a votare uno (poco importa chi) che è del tutto cosciente di peggiorarti enormemente la vita ma che ti sta coglionando a parole (altrimenti non parlerebbe di PIL e gettito). Quindi le cose sono due, o c'è stato un vertiginoso crollo del Q.I. negli ultimi 50 anni, oppure nel periodo che va dagli 0 ai 18 anni (età minima per il voto) ciascuno viene suggestionato da una qualche istituzione che non gli insegna a far di conto, non gli spiega per quale motivo il giorno si alterna alla notte e gli racconta che Garibaldi è un eroe, ma in compenso gli trasmette la sacralità del voto (giusto per ribadire che lo Stato è laico). Un diritto-dovere (un po' come l'acqua calda-fredda) irrinunciabile, perchè i nostri avi hanno versato il sangue per ottenerlo. Mi raccomando, a nessuno venga mai in mente di fare un parallelo tra come sia stato esportato il diritto di voto in Iraq con quello che è successo qui 60 anni fa. o di farsi venire dei dubbi sulle *dinamiche che hanno caratterizzato quei conflitti al termine dei quali siamo stati "liberati" verso un cammino di democrazia e prosperità.

rumenta
Inviato: 11/4/2008 0:41  Aggiornato: 11/4/2008 0:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
haranbanjo:

Leggo commenti deliranti a questo delirante articolo
mi chiedo cosa impedisca al ''partito del non voto'', che molti di voi reputano moilto numeroso e costituito da quelli più intelligenti e saccenti, di candidarsi.


trasformarsi in ciò che si combatte non denota molta coerenza.

è facile sparare a zero e tirarsi fuori in un'astensione ''attiva'' auspicando addirittura il collasso e la rovina.

ancora più facile spegnere il cervello e mettere una croce su un pezzo di carta.

per tutti quelli che si augurano che il paese si autodistrugga chiedo semplicemente: cosa farete dopo? con cosa vi riempirete ancora la bocca? sempre con gli stessi concetti demagogici?

io personalmente mi tirerò su le maniche è cercherò di ricostruirlo in modo che la "democrazia rappresentativa" non si sappia nemmeno più dove sta di casa.....

perchè mai questa elezione dovrebbe essere una farsa?

forse perchè chiunque vinca noi perdiamo??

forse perchè non vi riconoscete in nessun partito?

non solo.
abbiamo anche potuto constatare che i cosiddetti "rappresentanti del popolo" sono una massa di ladri e truffatori, zecche immonde che vivono del nostro lavoro e che saranno la nostra rovina.
e se questo non ti è ancora chiaro o sei cieco o sei in malafede.

allora non votate ma non tirate in ballo discorsi sui massimi sistemi.

perchè non dovrei farlo??
avrò pure il diritto di discutere della situazione come più mi aggrada, o decidi tu come e di cosa dobbiamo discutere??

se non siete d'accordo con nessuno l'alternativa è semplice e nel pieno del vostro diritto: raccogliete le firme, create un partito e candidatevi alla guida del paese.

insisto, trasformarsi in ciò che si combatte non denota molta coerenza.

finchè non lo farete continuerete a parlare come sudditi semiribelli e non come cittadini.

perchè, non siamo forse tali??
o pensi davvero che dopo aver votato ci trasformiamo magicamente in cittadini???

l'astensione dal voto non può far altro che legittimare i governi ad astenersi dalle decisioni;

e quando è mai successo che il governo di turno prendesse decisioni a favore del "popolo sovrano"???

dimostra un non interesse al cambiamento perchè se davvero ci fosse questa volontà e fosse veramente forte e convinta ci si adopererebbe in modo attivo al miglioramento. al contrario penso che sia un tirarsi fuori per dire:''te l'avevo detto''.

peccato che quel ''te l'avevo detto'' sia sempre pienamente giustificato.....

qui non si tratta di veltroni, berlusconi, casini o bertinotti... ci fosse anche il miglior statista ci sarebbe gente che contesterebbe per il gusto di farlo, per essere un elegante anticonformista e sempre e comunque contro a qualcosa.

anche in questo caso la tua resta una ipotesi, dato che di statisti NON CE NE SONO.

non dirò cosa voterò ma lo farò certamente con la consapevolezza di poter vedere tra qualche anno un paese differente in cui ogni cittadino abbia un minimo di senso civico senza il quale non si costruisce nulla.

bravo!!
tienti ben stretto il tuo senso civico, mi sa che tra non molto ne avrai DAVVERO bisogno, considerando che pare si preparino tempi interessanti a livello globale....
e se tra qualche anno ci sarà ancora un'italia, forse per allora avrai capito quanto bene questi "signori" siano riusciti a prenderti per i fondelli.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
florizel
Inviato: 11/4/2008 1:13  Aggiornato: 11/4/2008 1:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
l'astensione dal voto non può far altro che legittimare i governi ad astenersi dalle decisioni

Eh, però ci devi prima spiegare com'è che, pur avendo finora votato la maggioranza degli aventi diritto, i parassiti si sono astenuti UNICAMENTE dal mettere in atto quello che avevano promesso.
Praticamente, hai dato del "complice" ad ogni cittadino italiano VOTANTE di cui si è sistematicamente disattesa la volontà.
Sei già a buon punto.

Citazione:
mi chiedo cosa impedisca al ''partito del non voto'', che molti di voi reputano moilto numeroso e costituito da quelli più intelligenti e saccenti, di candidarsi.

Il rispetto per la propria e l'altrui DIGNITA' ti sembra un concetto troppo lontano?

Citazione:
per tutti quelli che si augurano che il paese si autodistrugga

Ritenere che ci si "autodistrugga" sulla base del NON VOTO implica la completa identificazione con il sistema ed i suoi meccanismi.
Se si capisce questo, si capisce anche perchè siamo nella merda, e come COMINCIARE a tirarsene fuori.
NON VOTARE è legittimo, per chi abbia capito come funziona il meccanismo.

Citazione:
con cosa vi riempirete ancora la bocca?

Personalmente, se l'astensione sarà alta, con un buon bicchiere di rosso contadino. Un contadino amico mio che stavolta NON VOTERA'.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
sbaffini
Inviato: 11/4/2008 3:26  Aggiornato: 11/4/2008 3:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2007
Da:
Inviati: 72
 Re: La farsa elettorale
In tutta la mia vita, seppur breve, avrò sentito si e no di una o due persone che non votavano e le loro argomentazioni, per quanto fondate, erano piuttosto generiche e, a mio giudizio, solo giustificazioni.

Non si può far finta che oggi qualcosa non sia cambiato. Anzitutto, quelli che non votano sono sicuramente di più e sicuramente non si nascondono. Anzi, avendo il tempo scriverebbero dei libri sul perchè non vanno a votare e soprattutto hanno la voglia di urlarlo in faccia a tutti perchè se ne hanno piene...non so più neanche cosa, hanno colmato ogni misura, superato ogni limite. L'unica cosa che gli italiani non hanno piene sono le tasche.

Soprattutto non va a votare chi, come me, lo ha sempre fatto.

Ora...si possono avere molte visioni della politica e non sta a nessuno giudicare quella dell'altro, però ci sono alcune cose che sono dei fatti.
Senza voler citare ogni singolo rigo del libro di Stella e Rizzo o di Salvi e Villone, però certa gente (almeno il 60%) è in parlamento da più di 10 anni e delle due l'una. O sono manifestamente incapaci e inadeguati, quantomeno per confronto con altri paesi europei, oppure sono in completa malafede. In entrambi i casi sono le persone che sono inadeguate e andrebbero cambiate, dal primo all'ultimo.

Penso che però sia alquanto banale che, se c'è una legge elettorale che non consente ai cittadini di fare una scelta e cambiare queste persone, il voto perde ogni potere. Perchè scegliere la coalizione non è più una scelta. Alle scorse elezioni si è pensato che la soluzione fosse non scegliere berlusconi e si è arrivati ad oggi. Gli elettori di sinistra già si sentono dei topi in trappola perchè già hanno capito che qualunque sia il nome (PD, Unione, Margherita, Ulivo e chi più ne ha più ne metta) le persone che creano danno al paese sono sempre le stesse, rossi o neri verdi o azzurri. Cambiando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia.
L'elettore di destra questa cosa non l'ha capita ancora molto bene e tende a dare la colpa al governo di sinistra pensando che dall'altro lato del tunnel (il lato Berlusconi) ci sia un'uscita.

Se dio vuole però, questa volta c'è un buon numero di persone che ha capito che non è correndo da un'estremità ad un'altra di un tunnel tappato da ambo i lati che se ne può uscire. Se una cosa è certa è che bisogna cambiare strategia.

Per quanto possa sembrare illuminante la possibilità di votare altre liste, non mi sembra un ragionamento neanche vicino a nessuna logica. Altrettanto quello di suggerire una entrata in politica.

Se il problema è la violazione del diritto dell'elettore di mandare a casa quelli che ormai sono chiaramente per tutti IL PROBLEMA, non ha senso votare quelli che invece non rappresentano le idee dell'elettore (è palese che se qualcuno ritenesse che ci fosse una forza politica che rispecchi le sue idee e non si sentisse preso in giro da questa allora la voterebbe e pace). Che senso ha chiedere ad un elettore potenziale del PD di votare la Santanchè o Bertinotti finchè quelli del suo partito lo prendono per il culo?

Altrettanto illogica è l'idea di fondare un partito quando semplicemente basterebbe che quelli esistenti la smettessero di fare i loro porci comodi e mantenessero o tentassero di mantenere le promesse elettorali.
Possibile mai che possano vietarmi per legge di montarmi un cazzo di citofono e non di escludere dal parlamento pregiudicati e indagati che non posso in nessun modo evitare di far arrivare in parlamento?
Non è una democrazia se devo per forza fare un partito per ottenere certe garanzie che sono scontate in tutte le altre democrazie del mondo.

Non è una democrazia se con i pensionati che rubano nei supermercati per fame si buttano soldi per mantenere le truppe all'estero in una guerra che, volendo esser cinici, non ci riguarda e che comunque è tutto fuorchè lotta al terrorismo o esportazione di democrazia.

Non è una democrazia se gli italiani all'estero votano con procedure molto poco chiare per il governo di un paese che non è quello in cui vivono e pagano le tasse.

Non è una democrazia se la mia regione può spendere più di un milione di euro per il columbus day a new york ma le volanti della polizia non hanno il carburante.

Non è una democrazia se i rimborsi elettorali sono maggiori degli investimenti e nel caso arrivano fino a 180 volte tanto.

Non è una democrazia se può avvenire tutto quello descritto da Rizzo e Stella e non abbiamo la possibilità di mandarli a casa.

Non è una democrazia e votare oggi significa far finta di niente. Io questa volta non ci sto. Non votare adesso significa privarsi di un sacrosanto diritto formale dopo che si è stati usurpati del sacrosanto diritto sostanziale di decidere le sorti del proprio paese. E come potrei mai farlo se quelli che decidono per me sono sempre gli stessi a prescindere che li voti oppure no?
Questa non è una democrazia perchè il popolo non può decidere. E quando mai ci hanno chiesto se volevamo che i loro stipendi fossero di 15000 euro al mese, che ci fossero i finanziamenti ai giornali e ai partiti, che cuffaro e de gregorio fossero senatori, che mastella fosse ministro della giustizia anzichè di pietro, che la legge elettorale diventasse una porcata. Non ce l'hanno chiesto ma hanno deciso loro. Eppure li avevamo votati per fare quello che c'era nel programma, non i comodi loro.

Evidentemente qualcosa non funziona più. L'unico effetto di un voto privo di contenuto è la legittimazione di questo sistema di cose. Perciò oggi bisogna non votare. E' ovvio che se si arrivasse già al 70% ce lo saremmo presi in quel posto con tanto di applauso (ma non sarebbe certo finita lì), ma se già ci fosse un 40% di astenuti...a parte le imprevedibili ripercussioni sul risultato finale, vorrebbe dire che la forza con il 33% dei voti sarebbe invece solo il 20% del totale e secondo me non potrebbe essere ignorata come cosa. Il dopo sarebbe sicuramente scendere in piazza e farci ridare il referendum sulla legge elettorale che ci hanno scippato. Poi, a furor di popolo si possono ottenere tante altre cose (la stessa gente che si ferma quando i sindacati dicono stop si può fermare anche da sola o trovare molti modi convincenti di ottenere le cose, anche con altri referendum se è il caso ), ma bisogna ristabilire il nostro diritto di mandarli a casa. Secondo me...

SI PUO' FARE...SE QUESTA VOLTA NON VAI A VOTARE

Descartes
Inviato: 11/4/2008 3:58  Aggiornato: 11/4/2008 4:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: La farsa elettorale
Citazione:

...la selezione dei capi di governo per mezzo di elezioni popolari rende quasi impossibile che una persona buona o inoffensiva possa mai arrivare al vertice. I primi ministri ed i presidenti sono selezionati per la loro provata efficienza come demagoghi moralmente disinibiti. Quindi la democrazia virtualmente assicura che soltanto uomini malvagi e pericolosi arriveranno al vertice del governo...


Io penso che se la storia un giorno ricorderà i più grandi successi della massoneria, subito dopo la vittoria finale sulla chiesa cattolica con la deposizione del triregno a cui costrinsero Paolo VI, vi sarà senza dubbio quello di essere riusciti a far credere a miliardi di persone di vivere in democrazia.

Una volta per tutte: NOI NON VIVIAMO IN DEMOCRAZIA. Quella che viene spacciata per democrazia non ha nulla a che vedere con la democrazia.

E' esistita una sola democrazia, ed era quella dell'Atene di Pericle, dove il popolo governava votando direttamente le leggi.

Quella attuale è una farsa inventata dai massoni nel '700 in cui il popolo non vota le leggi, ma solo delle facce di tizi messi li e finanziati ad arte per dare l'illusione al popolo di scegliere qualcosa, ma non sceglie un fico secco.

La democrazia non assicura che i politici più malvagi arrivino a governare, semplicemente perchè la democrazia, quella vera, NON PREVEDEVA POLITICI. Non prevedeva capi o capetti che decidevano per tutti i cittadini. Era tutta li l'idea originale, di non avere capi, ma sfortunatamente è nata e morta nell'Atene di secoli anni fa.... noi non l'abbiamo mai neanche vista e probabilmente non la vedremo mai.

Chi va a votare credendo di essere in democrazia è semplicemente un illuso.

manneron
Inviato: 11/4/2008 8:34  Aggiornato: 11/4/2008 8:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: La farsa elettorale
ma quale astensione attiva o scelta del meno peggio che non si sa chi sia.
domenica mattina biciclettata, ritorno verso mezzogiorno e mi rimpinzo fino a scoppiare, poi guardo un bel porno, una botta di triazolam e ci svegliamo lunedì pomeriggio con l'aria intontita e col fare da "che è successo?" tutto rigorosamente passivo!

florizel
Inviato: 11/4/2008 13:22  Aggiornato: 11/4/2008 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
sbaffini
Citazione:
Gli elettori di sinistra già si sentono dei topi in trappola perchè già hanno capito che qualunque sia il nome (PD, Unione, Margherita, Ulivo e chi più ne ha più ne metta) le persone che creano danno al paese sono sempre le stesse, rossi o neri verdi o azzurri. Cambiando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia.
L'elettore di destra questa cosa non l'ha capita ancora molto bene e tende a dare la colpa al governo di sinistra pensando che dall'altro lato del tunnel (il lato Berlusconi) ci sia un'uscita.

Forse, sintetizzando, è che chi vota a destra è abbastanza sicuro di appoggiare una determinata politica, che si mostra abbastanza “disinvoltamente” in tutto il suo squallore.
A “sinistra” il giochino è più subdolo: la “sinistra” ha saputo lavorare molto bene sul senso di responsabilità del suo elettorato, la sua propaganda si è storicamente fondata sull’ipocrita (quanto funzionale) retorica dei “valori democratici” e della “partecipazione”, ed è inevitabile che su questa demagogia fondi buona parte della sua certezza di poter ancora contare su un considerevole numero di consensi.

Considerando che a sentirsi più “tradito” dovrebbe essere proprio l’elettore di sinistra, non è improbabile che questa volta l’astensione venga proprio da quella parte. Almeno, questa è la sensazione.
Se così dovesse essere, il processo di impoverimento del consenso elettorale di sinistra sembrerebbe quindi darsi gradualmente ma con continuità, lasciando ben sperare in possibili forme di critica più ampia, non limitata a questa o a quella formazione, ma che comprenda una messa in discussione del tranello di questa “democrazia” .

Cosa che tra l’altro, in questi ultimi anni, si è già verificata attraverso alcune forme di lotte dal basso (come quella dei NO-TAV, o delle popolazioni coinvolte nei disastri ambientali causati dall’emergenza rifiuti, o come quella del NO DAL MOLIN…), caratterizzate da una presa di distanza da quegli stessi soggetti politici che, tradizionalmente e demagogicamente, si son detti sempre “vicini” a queste tematiche, disattendendo puntualmente i propri enunciati una volta al governo. Anzi, ereditando, e lasciando in eredità alla “parte opposta”, gli stessi scempi e le stesse ipocrisie...

"Ma anche...", appunto.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
comodino
Inviato: 11/4/2008 15:45  Aggiornato: 11/4/2008 15:53
So tutto
Iscritto: 29/11/2006
Da: La mia testa
Inviati: 23
 Re: La farsa elettorale
Caro Stefano,

Citazione:
Ma guarda che la maggiorparte delle nefandezze, sua emiittenza le ha compiute quando NON era al governo (ivi compreso tutte le leggi che lo hanno favorito rispetto alla concorrenza -stravolgendo l'equilibrio mediatico, per non parlare del lato edilizio), e, figurati un po,' al governo c'era la sinistra (i socialisti - te li ricordi?) con la complicita' di tutte, e sottolineo tutte, le forze politiche.


bene, il discorso di questo passo rischia di durare all'infinito...
la conclusione?
dato per accettato, direi da tutti, che meglio di questa gente probabilmente c'è persino il mio gatto, come ne usciamo?
con la rivoluzione?
perchè in ogni altro caso si tratta di "fidarsi" di qualcuno o qualcosa: io mi "fido" del fatto che qualcuno forse ha ancora un minimo di senso dello stato e della legalità e preferisco votare comunque, anche se sempre più con il naso otturato e lo stomaco sottosopra, altri si "fidano" che non voto io non voti tu non vota lui siamo in tanti a non votare e loro si sentono in difficoltà.
Citazione:
Veramente se voti, legittimi quello che succede.

eh no, per nulla. votare non significa "ti do' il mio voto te fai quel che vuoi". significa "ti do' una responsabilità enorme, ossia governare anche per conto mio, e se non fai ciò che mi hai promesso di fare, io mi inalbero come un caimano e vengo lì e ti destituisco a forza di urlarti nell'orecchio".
l'equazione paese in vacca= colpa di chi li ha votati vale solo se chi li ha votati li ha votati per mandare il paese in vacca. altrimenti è colpa di chi il paese lo ha mandato in vacca davvero,mentendo agli elettori.

rumenta:
Citazione:
ma LOL..... questi ci hanno messo in ginocchio e mi dici che il nano era peggio???

un qualunque studio economico fatto con serietà ti dimostrerà che il governo di berluscaz ci ha mandato in rovina, e che il fallimentare governo prodi ha tentato seriamente di risollevare i conti dello stato. intanto ci hanno levato parecchi richiami dell'UE per i nostri conti, sono riusciti ad intervenire in maniera sistematica (e non una tantum - ad minchiam) sull'evasione fiscale, hanno diminuito, sebbene di poco, l'impennata del debito pubblico....
certo, potevano farlo forse in altri modi, e sicuramente le tasse gravano su noi poveracci. e non è bene.
ma d'altronde preferisco uno che mi chiede sacrifici se c'è bisogno di farli piuttosto che uno che prima pensa a mettere al sicuro dai processi i suoi amici e le sue finanze, le sue televisioni e chissà cos'altro, ripropone la censura e permette a capitali mafiosi di rientrare dall'estero legalmente, abbassa le tasse di 1€ all'anno creando un disastroso deficit non coperto eccetera eccetera.
se siam poveri è colpa di tutti perchè tutti ci prendono per i fondelli, ma io preferisco esser povero e preso per i fondelli piuttosto che povero, preso per i fondelli, censurato, circondato da mafiosi, in galera per uno spinello con Previti che beve il caffè al bar di fronte.
scusa eh.
Citazione:
che la novità del partito di uòlter sia una farsa è palese. resta da attendere, casomai vincesse, chi sarà il nuovo ceppalonico e chi il nuovo signornò-comunistoide.

quindi?

quindi niente. stavo dando ragione a chi mi aveva risposto.
Citazione:
che differenza c'è tra lui e mister indulto??

che uno è il peggio del peggio, l'altro è il peggio del peggio del peggio.
Citazione:
veramente ce l'hanno con la legalità, e non sempre legalità e giustizia stanno insieme.....

immagino tu non abbia nemmeno guardato le liste.
ho avuto la fortuna di conoscere e discutere con un paio di loro, o di assistere a conferenze ed eventi in cui sono intervenuti, dove tutto 'sto popò di "legalità a tutti i costi", "giustizialismo eversivo" non l'ho visto.

florizel:
Citazione:
Tu però parti dal presupposto che in caso di “consenso elettorale”, “rendere conto” sia obbligatorio.

certo che nessun politico è obbligato a render conto a livello legale.
ma è un dovere morale. e se non se lo ricorda lui glielo ricordo io. e se lo facessimo tutti non si potrebbero permettere di andare al GP di monza con l'aereo di stato.
Citazione:
Io mi accontenterei se almeno la gente si rendesse conto del fatto che, anche senza il berlusca al governo, ciò che egli incarna continua ad essere realizzato anche da un governo di centrosinistra.

credi che non lo sappia?
ma tra mefistofele e una copia sbiadita di mefistofele che forse non ha proprio tutto il dna di mefistofele preferisco il secondo, 'si sa mai combini qualche malefatta in meno dell'originale
Citazione:
Legittimo, il punto è che non è ancora mai accaduto di poter sapere SE un’astensione generalizzata potrebbe, o no, influenzare le cose. Per cui, tra la certezza di legittimare la casta dandole il voto, e l’eventualità di, non dico punirla, ma metterla in difficoltà impedendole di prenderci per il sedere, ndospero ci si renda conto che la seconda è una posizione un tantinello meno rassegnata allo schifo di cui sopra.

finchè non riusciremo a promuovere una nuova classe politica con un minimo di pudore, astenersi non servirà a nulla.
questi mentono sapendo di mentire e sapendo che noi sappiamo, eppure non gli cambia un tubo.
forse quarant'anni fa avrebbero avuto la dignità di andarsene di fronte ad un'astensione di massa. ora no.
so che mi verrà obiettato "sì ma con questa legge non puoi promuovere proprio nessuno perchè si scelgono da soli".
vero. allora io voto e vado con i forconi sotto al palazzo se per prima cosa non cambiano la legge e ci restituiscono la libertà di scelta.
ripeto: o nessuno, ma proprio nessuno vota, e allora si crea un buco mai visto prima in una democrazia, oppure astenersi è inutile, questi non hanno dignità. si votano da soli, fanno votare i parenti e chi gli deve favori, ne comprano un altro po' e tutti gli astenuti se lo prendono comunque nel didietro, anzi peggio.
Citazione:
Peccato, però, che chi non vota alla fine si lamenta esattamente come chi l'ha fatto, grazie a questi ultimi.

quindi tu ti lamenti per colpa mia?

in conclusione: finchè ci sarà qualche speranza di non avere testa d'asfalto al governo mi farò violenza e voterò.
dopodichè potrò valutare concretamente l'ipotesi astensione.
ma non voglio, non posso permettere che l'innominabile salga di nuovo al potere.
oppure, sapendo che il distacco è incolmabile (come nel 2001), sarei en contento di far votare meno gente possibile.
ammazzatemi lo psiconano, e io divento il primo sostenitore dell'astensione come protesta.
ma ora come ora l'astensione non può che essere ancor più dannosa del veltrusconi. perchè porterebbe direttamente al berlusconi

il primo complotto della storia?
adamo, eva, il serpente & la mela.
è colpa loro se oggi ci troviamo in questo casino....
nike
Inviato: 11/4/2008 20:44  Aggiornato: 11/4/2008 20:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Clausneghe:
haranbanjo
Leggo commenti deliranti a questo delirante articolo

ehi,amico...vacci piano
L'Autore di questo articolo è tutt'altro che delirante,prima di sparare giudizi informati con chi hai a che fare,pivello.
Citazione:
non dirò cosa voterò ma lo farò certamente con la consapevolezza di poter vedere tra qualche anno un paese differente in cui ogni cittadino abbia un minimo di senso civico senza il quale non si costruisce nulla.

Voterai per la Casta,povero illuso o è meglio dire colluso?
Buon voto..e che buon pro ti faccia.
Poi, chiedere ai NON voto di candidarsi mi sembra questa sì, una chicca delirante...


Datti una calmata Clausneghe, se non ti rendi conto che con questa campagna del non voto stai diventando fascista (vedi intollerante)come il tuo amico Grillo , è meglio che cambiate spacciatore.. Che il sito sia popolare per il non voto è un conto, che si impedisca la libera espressione è un altro, particolarmente nei confronti di uno nuovo del sito.
--------

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
marcocedol
Inviato: 11/4/2008 22:29  Aggiornato: 11/4/2008 22:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
particolarmente nei confronti di uno nuovo del sito.


Sia ben chiaro che "essere nuovi del sito" non costituisce giustificazione sufficiente che consenta di offendere gli altri con maleducazione come ha fatto haranbanjo.
La risposta di Claus sicuramente è stata forte ma non credo sia il caso di parlare a vanvera di fascismo, le esternazioni di baranbanjo lo sono state altrettanto e nulla hanno a che fare con la libera espressione, perciò ti consiglio, cara Nike, la stessa dose di "calmata" che hai suggerito a Claus onde evitare che la discussione degeneri.

Blade1960
Inviato: 11/4/2008 23:01  Aggiornato: 11/4/2008 23:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: La farsa elettorale
Grazie Robym per la delucidazione in merito al cellulare.
Questa sera a striscia hanno fatto un servizio da Palma di Maiorca e circa 15000 italiani in quella zona non hanno ricevuto le schede elettorali........chissa' dove sono finite e che uso se ne fara' mah
mumble mumble.

clausneghe
Inviato: 12/4/2008 9:43  Aggiornato: 12/4/2008 9:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Che il sito sia popolare per il non voto è un conto, che si impedisca la libera espressione è un altro, particolarmente nei confronti di uno nuovo del sito.


Si riferisce a:

Citazione:
Autore: haranbanjo Inviato: 10/4/2008 23:55:34

Iscritto: 28/3/2006


Nike...tanto nuovo non mi sembra... Vuoi che non conosca M. Cedolin e in generale il Sito? Dubito.

Dal tono malevolo del suo intervento,mi vien da pensare che sia stato"dormiente" tutto questo tempo...per colpire a ragion veduta un Autore del Sito assieme agli Utenti commentatori con l'epiteto di "delirante"....

Lecito pensare che egli sia mosso da antipatia precostituita ...

P.s. Fascista? sono in molti a chiamarmi così,almeno pari a quanti mi chiamano Comunista,per non parlare di quelli che mi chiamano Anarchico... Vorrei tanto che gli etichettatori si mettessero d'accordo

florizel
Inviato: 12/4/2008 10:20  Aggiornato: 12/4/2008 10:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
Comodino
Citazione:
certo che nessun politico è obbligato a render conto a livello legale.
ma è un dovere morale. e se non se lo ricorda lui glielo ricordo io.


Comodino, finchè le leggi si fanno nei palazzi, ad opera della camera, come previsto dalla costituzione, il “dovere morale” è legalmente assolto.
Quando qualcuno ha tentato di “ricordare” loro che le scelte fatte in base a quelle leggi erano sbagliate, si son visti volare i manganelli.
Quante persone sono disposte a scendere a questi livelli? L’astensione è forse un inizio, e magari quello che potrebbe determinare una progressiva comprensione delle cose.

Citazione:
tra mefistofele e una copia sbiadita di mefistofele che forse non ha proprio tutto il dna di mefistofele preferisco il secondo


Oltre a legittimare l’ambiguità, è come dire “fate pure, ma usate la vaselina”.

Citazione:
forse quarant'anni fa avrebbero avuto la dignità di andarsene di fronte ad un'astensione di massa. ora no.


Appunto: che si sveli questa “democrazia” per quello che è. Almeno le cose diventano un po’ più CHIARE.

Citazione:
o nessuno, ma proprio nessuno vota, e allora si crea un buco mai visto prima in una democrazia


E’ quello che si cercava di far notare.

Citazione:
quindi tu ti lamenti per colpa mia?


Scusa se te lo dico, ma: si. Non a caso “chi vota avvelena anche te”.

nike
Citazione:
se non ti rendi conto che con questa campagna del non voto stai diventando fascista


Uh, che paroloni… Quindi, perdonami, difendere un’opinione, argomentando, sarebbe “fascista”?
A me sembra più fascista continuare ad enfatizzare la presunta responsabilità dell’elettorato verso una classe dirigente parassita e scellerata.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
vernavideo
Inviato: 12/4/2008 10:26  Aggiornato: 12/4/2008 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: La farsa elettorale
Ciao Comodino
Citazione:
eh no, per nulla. votare non significa "ti do' il mio voto te fai quel che vuoi". significa "ti do' una responsabilità enorme, ossia governare anche per conto mio, e se non fai ciò che mi hai promesso di fare, io mi inalbero come un caimano e vengo lì e ti destituisco a forza di urlarti nell'orecchio".

Vuoi provare con calma a riflettere su quello che hai appena scritto?, ricordandoti che mentre non ho ancora assistito alla tua metamorfosi in caimanus incaxxatum, a rete4 c'e' la faccia beota di fede che si compiace di quello che hai appena scritto, mentre tu da bravo italiano che va a votare, continui a versare tasse che per il 60% si vanno a perdere in 'inefficenze' e che per giunta servono anche per pagare la multa salata per permettere a fede di continuare a prenderti in giro.
Citazione:
l'equazione paese in vacca= colpa di chi li ha votati vale solo se chi li ha votati li ha votati per mandare il paese in vacca. altrimenti è colpa di chi il paese lo ha mandato in vacca davvero,mentendo agli elettori.


Ti ricordi tutti gli strali sul conflitto di interessi, legge gasparri, legge elettorale ed simila? non avevano promesso solennemente di risolvere entrambi i problemi? Magari tu li avevi votati per questo, no? bene hanno mentito agli elettori, e adesso? vuoi aiutali a farli mentire di nuovo? cosi poi verrai qui a scrivere che la prossima volta ti trasformerai in Mr chief della famosa elite milltare galattica spartan?....
Guarda potrei continuare per pagine e pagine a scrivere di tuttel le promesse elettorali non mantenute. le uniche cose che questo governo di sinistra (sic) e' riuscito a far passare sono le norme liberticide come i filtri di stato di internet e tutte le altre schifezze che sarebbe troppo lungo elencare.
Ti faccio una facile profezia: tra qualche settimana formeranno una bella coalizione finalizzata a innalzare eta' pensionistica e limare altri diritti dei lavoratori/cittadini. se riescono pure a fare passare qualche altra norma liberticida in nome della sicurezza tanto meglio....
E io dovrei pure andare a votare?

Aho!

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
sbaffini
Inviato: 12/4/2008 10:39  Aggiornato: 12/4/2008 10:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2007
Da:
Inviati: 72
 Re: La farsa elettorale
Come volevasi dimostrare, la porcata del voto all'estero comincia a dare i suoi frutti. Ma dopo tutto c'era da aspettarselo.

@ florizel

Condivido in pieno l'analisi, però più semplicisticamente l'elettore medio di centro-destra (e lo sono stato da sempre fino a ieri) non capisce un piffero di quello che accade intorno a lui, basta che non gli invadi il giardino e gli va tutto bene. Anzichè guardare la luna guarda il dito e gli basta così.

Infatti basta guardare da vicino le sue posizioni politiche:

anarchico insurrezionalista sulla politica economica, per lui le tasse sono sempre troppe e cerca di pagarne in ogni modo il meno possibile

fascista sullo stato di polizia, l'immigrazione e la guerra (ma non ha proprio idea del perchè si faccia)

comunista sui servizi pubblici (li vuole tutti e super efficienti anche se non vuole pagare le tasse)

E' cattolico convinto ma con l'anima degli altri

Di conseguenza, all'elettore medio di centro-destra la testa di Prodi sul piatto d'argento basta ed avanza purchè non gli rompano più i coglioni con le tasse. Che poi si vogliano spendere altri soldi inutili nella TAV o nel ponte sullo stretto, non lo capisce perchè non sa neanche che cos'è il corridoio 5 e da dove vengano i soldi per fare tutto questo.

Tuttavia, se domani dovessi votare, voterei ancora Berlusconi. Ma sarebbe solo la scelta del meno peggio dal mio punto di vista.
Però, come ho detto, non può essere la paura a farla da padrona. Se non ritorniamo di fatto in una democrazia non ha senso esprimere questo voto e seppur avessi la certezza che vinca Bertinotti o la Santanchè non andrei a votare lo stesso.

Buona Astensione a tutti

nike
Inviato: 12/4/2008 11:44  Aggiornato: 12/4/2008 11:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
Sia ben chiaro che "essere nuovi del sito" non costituisce giustificazione sufficiente che consenta di offendere gli altri con maleducazione come ha fatto haranbanjo.
La risposta di Claus sicuramente è stata forte ma non credo sia il caso di parlare a vanvera di fascismo, le esternazioni di baranbanjo lo sono state altrettanto e nulla hanno a che fare con la libera espressione, perciò ti consiglio, cara Nike, la stessa dose di "calmata" che hai suggerito a Claus onde evitare che la discussione degeneri.


Si ho sbagliato, non dovevo utilizzare quell' aggettivo, dovevo scrivere dispotico o prepotente, o arteriosclerotico, ma mi sembrava brutto.


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
florizel
Inviato: 12/4/2008 11:50  Aggiornato: 12/4/2008 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La farsa elettorale
Citazione:
anarchico insurrezionalista sulla politica economica, per lui le tasse sono sempre troppe e cerca di pagarne in ogni modo il meno possibile


Non condivido. Per la semplice ragione che (pur essendo le tasse “sempre troppe” per chiunque) non c’è nulla di insurrezionalista nel contestare un “prelievo fiscale”, che oltre ad essere del tutto arbitrario perchè IMPOSTO, non viene quasi mai tradotto in servizi dignitosi ed efficaci. Per "transizione" dall'elettore al leader di turno, quando un berlusconi invita a non pagare le tasse, non gli darei dell’anarchico (né tantomeno insurrezionalista). Piuttosto, del demagogo: sa benissimo che qualunque cittadino, scoperto ad evadere il fisco, passerebbe una serie di guai che lui risolverebbe con qualche telefonata ad uno dei suoi "legali". Per lui, e per tanti come lui, riuscire ad evaderle o pagarle non incide sulle condizioni economiche come incide invece su quelle dei lavoratori. “Impunità parlamentare” a parte, ovviamente. Altra dolente nota della “democrazia”.

Giochiamo a quanto si assomigliano sinistra e destra?

Citazione:
fascista sullo stato di polizia

Ricordo Napoli del GF nel marzo del 2001. E manganellate a tutto spiano su chiunque durante le proteste contro inceneritori ed emergenza rifiuti (per citarne solo alcune): governo di centrosinistra.

Citazione:
l'immigrazione

Centri di permanenza temporanea, Turco-Napolitano e legge Bossi-Fini: davvero si fa fatica a distinguere tra ambiguità di sinistra e chiaro razzismo opportunista e propagandistico di destra.

Citazione:
e la guerra

Dici che basta ricordare la guerra nei Balcani per sottolineare l’assoluta concordanza di vedute tra i due schieramenti, a proposito di interventismo bellico?

In ogni caso, è apprezzabile, da parte tua, non esserti lasciato imbonire dalla propaganda berlusconiana.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
sbaffini
Inviato: 12/4/2008 12:36  Aggiornato: 12/4/2008 12:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2007
Da:
Inviati: 72
 Re: La farsa elettorale
Di nuovo condivido tutto tranne il primo punto.
E' ovvio che tutti vorrebbero pagare meno tasse. Io personalmente preferirei non pagarne proprio e pagare direttamente per i servizi di cui ho bisogno. Ma contemporaneamente come faccio a pensare che questa non sia una grande, gigantesca, strepitosa caxxata? Io magari me lo posso permettere un medico, un avvocato, ma chi non può?

Assodato che le tasse vanno pagate per garantire a tutti dei servizi minimi e che al di fuori di visioni utopistiche questo è al momento l'unico modo per farlo, il problema è che invece i soldi delle tasse vengono letteralmente bruciati in una macchina pubblica che li destina ai servizi solo se avanzano da tutti gli altri sprechi.

Sul gioco destra-sinistra, è esattamente quello che dicevo. L'elettore medio di centro-sinistra, più attento alla sostanza e facilitato dal susseguirsi degli ultimi eventi politici ha ormai un disegno molto chiaro della realtà dei fatti. Quello di centro-destra, continuando a guardare dentro il suo giardino, difficilmente potrà venirne fuori.

zaq
Inviato: 12/4/2008 13:27  Aggiornato: 12/4/2008 13:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: La farsa elettorale
Teba:
"A mio parere non esiste un "male minore", è da quando sono nato che sento tutti quelli che mi circondano parlare male dei politici, dire che sono stufi della politica in generale, purtroppo non ho ricordi di aver vissuto un periodo in cui si parlava bene della politica italiana: ho 26 anni e non ho stimoli ad appoggiare questo o quell'altro politico.
So solo che 10 anni fa io studiavo, mia mamma era casalinga e mio papà aveva uno stipendio normale e si riusciva ad arrivare a fine mese con qualche piccolo sacrificio; ora, io lavoro a tempo pieno, mia mamma lavora a tempo pieno, mio padre anche e, porca di quella tr**a, si fà forse più fatica di 10 anni fa!

Non penso che questa classe politica sia interessata a fare del bene o a migliorare la situazione economica del nostro paese: non sono li per noi questi politici, sono lì per essere strumento dei dei grossi banchieri!!!

Destra e sinistra non esistono, la politica non esiste, il "male minore" non esiste"




Mi scuso se ho quotato tutto il tuo intervento, ma nella sua "innocenza" si presta a qualche riflessione.

La prima è, caro amico, che la classe politica è espressione del popolo che la elegge, adesso come venticinque anni fa.

La seconda è che se anche non te lo hanno insegnato a scuola (ed è molto grave), sappi che chi ha governanto l'Italia dal 1975 al 1995 ha accumulato un'enorme quantità di debiti, lasciando l'onere di pagarli alle generazioni future.
Riguardo questo dovresti chiedere una spiegazione a tuo padre, tua madre e tutti quelli della loro età che conosci.
Chiedergli ad esempio come mai non si lamentavano piu' di tanto quando erano governati da Andreotti, Craxi, Cosiga e Forlani.
Perchè all'epoca non esigevano un buon governo, invece di gente che rubava e sperperava in clientele?
Si lamentavano forse per quelli che andavano in pensione a 40-45 anni?

Senti un po' che ti dicono...


Il tuo "tanto so tutti uguali", scusami se sono franco, è frutto dell'ignoranza e dell'insipienza. La tua e di quelli che l'hanno permessa.


PS: ricordati anche che Mastella alle precedenti elezioni ha preso 500.000 voti. Voti di gente tranquilla, che ora starà certamente lamentandosi della mala politica. Proprio come fai tu.

rumenta
Inviato: 12/4/2008 15:33  Aggiornato: 12/4/2008 15:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
comodino:

rumenta:
Citazione:

ma LOL..... questi ci hanno messo in ginocchio e mi dici che il nano era peggio???


un qualunque studio economico fatto con serietà ti dimostrerà che il governo di berluscaz ci ha mandato in rovina, e che il fallimentare governo prodi ha tentato seriamente di risollevare i conti dello stato.


hemmmm..... mi dici quale "studio economico fatto con serietà" hai letto??
i miei parlano esclusivamente di una impennata della spesa pubblica durante QUESTO governo.... non per nulla il "tesoretto" è prontamente scomparso

intanto ci hanno levato parecchi richiami dell'UE per i nostri conti,

scusa ma.....ECCHISSENEFOTTEEEEE!!!!!!!
se per far contenta l'ue devo privarmi anche del necessario, per quanto mi riguarda possono andare a dare del colore tutti quanti, soprattutto dall'alto dei loro stipendi milionari.

sono riusciti ad intervenire in maniera sistematica (e non una tantum - ad minchiam) sull'evasione fiscale,

altro spauracchio piazzato lì dopo studi, quelli sì, ad minchiam.... perchè secondo te gli evasori fanno la fila per essere inseriti nelle statistiche del ministero del tesssoro

hanno diminuito, sebbene di poco, l'impennata del debito pubblico....

ti rimando a quanto sopra.

certo, potevano farlo forse in altri modi, e sicuramente le tasse gravano su noi poveracci. e non è bene.

no no, l'hanno fatto proprio nel modo giusto.
chi meglio della sx, infatti, può fottere impunemente i lavoratori???

ma d'altronde preferisco uno che mi chiede sacrifici se c'è bisogno di farli

è dal lontano '78 che mi parlano di sacrifici.
il problema è che i MIEI sacrifici sono la LORO ricchezza.
la situazione non è cambiata in tutti questi anni e questo non mi sta proprio bene, anzi, mi rende un tantinino nervoso.

piuttosto che uno che prima pensa a mettere al sicuro dai processi i suoi amici e le sue finanze, le sue televisioni e chissà cos'altro, ripropone la censura e permette a capitali mafiosi di rientrare dall'estero legalmente, abbassa le tasse di 1€ all'anno creando un disastroso deficit non coperto eccetera eccetera.

provvedimenti allegramente votati anche dalle sinistre, o quanto meno NON ABROGATI dai compagnucci del uolter.....
non si sa mai che possano servire anche per i loro scheletri negli armadi.
e la prova del nove di questa collusione è stata la quasi unanimità del voto all'indulto.....

se siam poveri è colpa di tutti perchè tutti ci prendono per i fondelli, ma io preferisco esser povero e preso per i fondelli piuttosto che povero, preso per i fondelli, censurato, circondato da mafiosi, in galera per uno spinello con Previti che beve il caffè al bar di fronte.
scusa eh.


eh certo, perchè se invece di previti c'è quella faccia da oluc del uolter le cose cambiano, e di parecchio!!

Citazione:

che differenza c'è tra lui e mister indulto??

che uno è il peggio del peggio, l'altro è il peggio del peggio del peggio.


quindi vai con la presa per il culo, che tanto con uolter è un po' meno presa per il culo.....

Citazione:

veramente ce l'hanno con la legalità, e non sempre legalità e giustizia stanno insieme.....

immagino tu non abbia nemmeno guardato le liste.
ho avuto la fortuna di conoscere e discutere con un paio di loro,


mio ddddio, come ti invidio, l'avrei voluta anche io una tale fortuna...... ma con un 12 caricato a pallettoni sotto il cappotto
ma io son sempre sfortunato..... pensa che una volta a roma vidi craxi dall'altra parte della strada, senza scorta, e non avevo nemmeno un sampietrino a portata di mano

o di assistere a conferenze ed eventi in cui sono intervenuti, dove tutto 'sto popò di "legalità a tutti i costi", "giustizialismo eversivo" non l'ho visto.

strano, dato che se ne riempiono la bocca un giorno sì e l'altro pure.
e comunque..... mai sentito parlare di "promesse elettorali"???
sai, quelle parole che si sentono dire così spesso, che a volte si scrivono pure nei "programmi" e che poi vengono gettate nel cesso per "problemi di forza maggiore".......



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Redazione
Inviato: 12/4/2008 19:43  Aggiornato: 12/4/2008 19:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La farsa elettorale
NIKE: "Si ho sbagliato, non dovevo utilizzare quell' aggettivo, dovevo scrivere dispotico o prepotente, o arteriosclerotico, ma mi sembrava brutto."

No. Hai sbagliato perchè su LC non si fanno commenti ad personam.

Sei già stata avvisata 1000 volte, e non ce ne sarà una prossima.

zaq
Inviato: 13/4/2008 15:16  Aggiornato: 13/4/2008 15:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: La farsa elettorale
Rumenta, il tuo intervento mi sembra "vagamente" qualunquista.

"provvedimenti allegramente votati anche dalle sinistre, o quanto meno NON ABROGATI dai compagnucci del uolter....."


Che siano stati votati dalle sinistre è un Falso, e lo sai bene.

Che non siano stati abrogati mi sembra ovvio.
MI SPIEGHI COME SI FA AD ABROGARE UN PROVVEDIMENTO UNA TANTUM, SAPIENTONE?

I capitali erano già rientrati.
I decoder del digitale terrestre erano già stati venduti (e i fregnoni l'avevano comprati)
La Cirelli aveva già prodotto quello che doveva produrre.

E se non passava l'indulto, questo si votato dalle destre compatte, Mastella faceva cadere il governo dopo appena due mesi.

Poi leggiti questo:
http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/cronaca/moglie-mastella/moglie-mastella/moglie-mastella.html

e rifletti sul fatto che l'indulto fu votato appena dopo una decina di giorni dall "incidente"...



Riattiviamo il cervello, con l'inutilizzo s'atrofizza

rumenta
Inviato: 13/4/2008 17:09  Aggiornato: 13/4/2008 17:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
zaq:

Rumenta, il tuo intervento mi sembra "vagamente" qualunquista.

ma io mi fregio con orgoglio dell'appellativo "qualunquista", dato che sono proprio le persone "qualunque" a scontare le malefatte dei nostri "soloni"....

"provvedimenti allegramente votati anche dalle sinistre, o quanto meno NON ABROGATI dai compagnucci del uolter....."

Che siano stati votati dalle sinistre è un Falso, e lo sai bene.


assolutamente NO.
la maggior parte delle leggi che hanno causato la rovina dell'italia sono state votate anche dalla sinistra.

Che non siano stati abrogati mi sembra ovvio.
MI SPIEGHI COME SI FA AD ABROGARE UN PROVVEDIMENTO UNA TANTUM, SAPIENTONE?

I capitali erano già rientrati.


ottimo.
così la confisca può procedere più speditamente.

I decoder del digitale terrestre erano già stati venduti (e i fregnoni l'avevano comprati)

ottimo.
così ci si può far restituire il "contributo" dal produttore.

La Cirelli aveva già prodotto quello che doveva produrre.

nulla che non si possa sanare con un bel provvedimento retroattivo.... ah già, si può fare solo con i conti correnti degli italiani, come ci ha insegnato il buon amato..... che se non sbaglio fa parte del governo di sx uscente......

inoltre nessuno si è sognato di abrogare la legge scandalo sul falso in bilancio, o la urbani......

E se non passava l'indulto, questo si votato dalle destre compatte, Mastella faceva cadere il governo dopo appena due mesi.

non ci trovo nulla di strano, ognuno ha votato per i suoi interessi, compresa la sinistra... a prescindere dalla caduta del governo.

Poi leggiti questo:
http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/cronaca/moglie-mastella/moglie-mastella/moglie-mastella.html

e rifletti sul fatto che l'indulto fu votato appena dopo una decina di giorni dall "incidente"...


un'occasione perduta per i campani..... perchè di sicuro non è stato un attentato..... ci sono sistemi più sicuri e meno sospetti per far arrivare certi "messaggi", tu vedi troppi film americani

Riattiviamo il cervello, con l'inutilizzo s'atrofizza

bah, a quanto pare a te non serve a molto averlo attivo.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
zaq
Inviato: 13/4/2008 18:19  Aggiornato: 13/4/2008 18:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: La farsa elettorale
Rumenta:
"provvedimenti allegramente votati anche dalle sinistre, o quanto meno NON ABROGATI dai compagnucci del uolter....."

zaq
"Che siano stati votati dalle sinistre è un Falso, e lo sai bene."


Rumenta
"assolutamente NO.
la maggior parte delle leggi che hanno causato la rovina dell'italia sono state votate anche dalla sinistra."

zaq
Non quelle che avevi citato nel tuo intervento precedente!


-------------------------

"zaq
Che non siano stati abrogati mi sembra ovvio.
MI SPIEGHI COME SI FA AD ABROGARE UN PROVVEDIMENTO UNA TANTUM, SAPIENTONE?

I capitali erano già rientrati."


Rumenta
"ottimo.
così la confisca può procedere più speditamente."


Non puoi fare nessuna confisca di capitali rientrati in Italia legalmente (grazie alla legge varata dal Governo Berlusconi).
Dovresti saperlo bene.

----------------

zaq
I decoder del digitale terrestre erano già stati venduti (e i fregnoni l'avevano comprati)

Rumenta
"ottimo.
così ci si può far restituire il "contributo" dal produttore."


Ancora una volta non puoi applicare le leggi retroattivamete: E' ILLEGALE!


----------------------------------



zaq
"La Cirelli aveva già prodotto quello che doveva produrre."

Rumenta
"nulla che non si possa sanare con un bel provvedimento retroattivo.... ah già, si può fare solo con i conti correnti degli italiani, come ci ha insegnato il buon amato..... che se non sbaglio fa parte del governo di sx uscente......"


Ridagli col provvedimento retroattivo: NON SI PUO' FARE!


----------------------------

Rumenta
"inoltre nessuno si è sognato di abrogare la legge scandalo sul falso in bilancio, o la urbani......"

La legge sul falso in bilancio, contrariamente a quanto credi, è stata modificata: INFORMATI!
http://www.altalex.com/index.php?idstr=29&idnot=38875

Se ti pare poco la pena passata da 2 anni a 5, sbagli!
Con 2 anni non si va in galera, con 5 si...

-------------------------------

Rumenta:

zaq
"E se non passava l'indulto, questo si votato dalle destre compatte, Mastella faceva cadere il governo dopo appena due mesi."

Rumenta
"non ci trovo nulla di strano, ognuno ha votato per i suoi interessi, compresa la sinistra... a prescindere dalla caduta del governo."

Questo te lo concedo

-----------------------------

zaq
Poi leggiti questo:
http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/cronaca/moglie-mastella/moglie-mastella/moglie-mastella.html

e rifletti sul fatto che l'indulto fu votato appena dopo una decina di giorni dall "incidente"...


Rumenta
un'occasione perduta per i campani..... perchè di sicuro non è stato un attentato..... ci sono sistemi più sicuri e meno sospetti per far arrivare certi "messaggi", tu vedi troppi film americani


Puo' darsi, ma la coincidenza è sorprendernte.
tanto piu' che il furgone non solo non si è fermato, ma non è mai stato rintracciato.

-----------------------------------


zaq
"Riattiviamo il cervello, con l'inutilizzo s'atrofizza"

rumenta
"bah, a quanto pare a te non serve a molto averlo attivo....."


DICI?

rumenta
Inviato: 13/4/2008 20:53  Aggiornato: 13/4/2008 20:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
zaq:

Non quelle che avevi citato nel tuo intervento precedente!

anche quelle, anche quelle.... basta un'astensione strategica

Non puoi fare nessuna confisca di capitali rientrati in Italia legalmente (grazie alla legge varata dal Governo Berlusconi).
Dovresti saperlo bene.


abbiamo un parlamento "democraticamente eletto" e siamo uno stato sovrano, quindi basta una legge, che ce vò??
lo fanno in continuazione, o non te ne eri accorto??

Ancora una volta non puoi applicare le leggi retroattivamete: E' ILLEGALE!
[......]
Ridagli col provvedimento retroattivo: NON SI PUO' FARE!


e invece, come dice il uolter, SI PUÒ' FARE .
ti ho pure citato un esempio: anni '90, un decreto legge a firma amato, che metteva le mani nei nostri conti correnti (aumentava la ritenuta), emesso di sabato e con validità retroattiva

e comunque basta una legge, che ce vò??

Se ti pare poco la pena passata da 2 anni a 5, sbagli!
Con 2 anni non si va in galera, con 5 si...


ma LOL..... in italia non si riesce a dare il massimo della pena nemmeno ad un pluriomicida, figurarsi per falso in bilancio
questa è come se non l'avessero nemmeno riscritta.

Puo' darsi, ma la coincidenza è sorprendernte.
tanto piu' che il furgone non solo non si è fermato, ma non è mai stato rintracciato.


capita in continuazione non ci trovo nulla di strano, considerando anche l'incapacità di certe strutture.....

DICI?

dico, dico, considerando che sprechi pure tempo a difenderli......



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
zaq
Inviato: 13/4/2008 22:18  Aggiornato: 14/4/2008 0:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: La farsa elettorale
Vedo che ti sei rimangiato le tue certezze un po' su tutto, tranne che sul decreto Amato "degli anni '90"...

E non c'hai preso nemmeno su quello!!

Per prima cosa, fammi il favore, non mettere l'apostrofo prima di 90, è sbagliato.
Solo se indichi un anno preciso va messo. Es: nel '90.
Se indichi la decade no. Es: negli anni 90.

La data esatta è 9 luglio 1992.

La lira è sotto pressione da parte delle speculazione internazionale (Soros), una prima svalutazione del 7% non ha acontentato gli speculatori.

L'aumento dei tassi internazionali, legato alla riunificazione tedesca, ha causato un effetto a catena sui tassi dei CCT, BTP e BOT italiani facendoli schizzare in alto.
Il nostro debito pubblico rischia di andare fuori controllo.. e addio stipendi agli statali, servizi e tutto ciò che ne consegue.

Si decide quindi, tra le varie misure da adottare, un prelievo forzoso dello 0.6% su tutti i depositi bancari.

Ora chiedo a te che sei una persona sveglia: se delibero una misura del genere in modalità non retroattiva, mi dici che cosa puo' succedere l'indomani davanti agli sportelli bancari?

Tenendo presente che la cartamoneta circolante è circa il 5% dei depositi, se ci presentiamo la mattina dopo in 100 allo stesso sportello, a prelevare per non farci prendere lo 0.6%, solo i primi prelevano, mentre gli altri spaccano tutto.

Ti è chiaro il concetto?
Mmmm .. te l'ho chiesto si, ma non ci conto proprio



Vedi caro Rumenta (ma non vuol dire MONNEZZA?), tu coltivi l'ignoranza con grande passione, e ti capisco anche.
Nella società attuale è un vantaggio.
Il darwinismo ci spiega come le specie si adattano all'ambiente circostante,
e l'ignoranza, nel mondo di oggi, rappresenta l' adattamento perfetto.
Ti invidio!

rumenta
Inviato: 14/4/2008 2:52  Aggiornato: 14/4/2008 2:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
zaq:

Vedo che ti sei rimangiato le tue certezze un po' su tutto,

proprio non mi pare, ma forse è meglio non contraddirti

tranne che sul decreto Amato "degli anni '90"...

E non c'hai preso nemmeno su quello!!

Per prima cosa, fammi il favore, non mettere l'apostrofo prima di 90, è sbagliato.
Solo se indichi un anno preciso va messo. Es: nel '90.
Se indichi la decade no. Es: negli anni 90.


vedo che c'è sempre l'abitudine, mancando gli argomenti, di puntualizzare sui dettagli.
bravo, hai imparato bene la leizone
ed io, per farti contento, ripasserò la grammatica

La data esatta è 9 luglio 1992.

La lira è sotto pressione da parte delle speculazione internazionale (Soros), una prima svalutazione del 7% non ha acontentato gli speculatori.

L'aumento dei tassi internazionali, legato alla riunificazione tedesca, ha causato un effetto a catena sui tassi dei CCT, BTP e BOT italiani facendoli schizzare in alto.
Il nostro debito pubblico rischia di andare fuori controllo.. e addio stipendi agli statali, servizi e tutto ciò che ne consegue.

Si decide quindi, tra le varie misure da adottare, un prelievo forzoso dello 0.6% su tutti i depositi bancari.

Ora chiedo a te che sei una persona sveglia: se delibero una misura del genere in modalità non retroattiva, mi dici che cosa puo' succedere l'indomani davanti agli sportelli bancari?

Tenendo presente che la cartamoneta circolante è circa il 5% dei depositi, se ci presentiamo la mattina dopo in 100 allo stesso sportello, a prelevare per non farci prendere lo 0.6%, solo i primi prelevano, mentre gli altri spaccano tutto.


Ti è chiaro il concetto?
Mmmm .. te l'ho chiesto si, ma non ci conto proprio


vedo che google lo sai usare molto bene.
peccato che, come vedi, la retroattività nelle leggi esiste, al contrario di quel che affermi tu, e pure a caratteri maiuscoli.

Vedi caro Rumenta (ma non vuol dire MONNEZZA?),

si, è vero, ma è un termine che qui da noi si può usare in molti modi.... e comunque, da te mi aspettavo qualcosa di più, suvvia.....

tu coltivi l'ignoranza con grande passione, e ti capisco anche.
Nella società attuale è un vantaggio.
Il darwinismo ci spiega come le specie si adattano all'ambiente circostante,
e l'ignoranza, nel mondo di oggi, rappresenta l' adattamento perfetto.
Ti invidio!


grazie, grazie, anche io se non fossi io ma un altro mi invidierei.
notte notteeee.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
zaq
Inviato: 14/4/2008 9:54  Aggiornato: 14/4/2008 9:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: La farsa elettorale
Rumenta, ti sei specializzato nelle smentite che non smentiscono?

Un'altra cosa.. quando dici
"vedo che google lo sai usare molto bene."

Vuoi intendere che vado scopiazzando?

Allora facciamo cosi', trovami tu un sito in cui cio' che è accaduto il 9 luglio 1992 viene messo in relazione con la riunificazione tedesca.
E vediamo chi copia.


PS: io ho smentito praticamente tutto quello che hai scritto. Tu nemmeno una parola di quello che ho scritto io.
Impegnati di piu'

Orwell84
Inviato: 14/4/2008 10:37  Aggiornato: 14/4/2008 10:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: La farsa elettorale
Una tantum?

Questo è un elenco delle leggi "ad personam" fatte dal governo Berlusconi con a fianco la relativa situazione attuale:

-legge sulle rogatorie internazionali: ancora in vigore;
-parziale depenalizzazione del falso in bilancio: ancora in vigore;
-legge Cirami sul legittimo sospetto: ancora in vigore;
-legge ex-Cirielli sulla riduzione dei tempi di prescrizione dei reati: ancora in vigore;
-legge Gasparri sul sistema radiotelevisivo: ancora in vigore;
-legge Frattini sul conflitto d'interessi: ancora in vigore;
-riforma fiscale: modificata dalla finanziaria 2007;
-legge elettorale proporzionale: ancora in vigore;
-decreto salva Rete4: superato dalla legge Gasparri;
-lodo Schifani: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma Pecorella sull'innappellabilità delle sentenze di assoluzione in primo grado: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma costituzionale: abrogata dal referendum;
-Condono edilizio, condono fiscale, scudo fiscale e decreto spalma-debiti calcistici: hanno oramai esaurito il loro effetto.

LoneWolf58
Inviato: 14/4/2008 10:57  Aggiornato: 14/4/2008 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: La farsa elettorale
Il contratto con gli italiani era un falso... c'era bisogno di dirlo?!... adesso vediamo il nuovo

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
marcocedol
Inviato: 14/4/2008 14:46  Aggiornato: 14/4/2008 14:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La farsa elettorale
Berlusconi era "bravo" ma chi è venuto dopo di lui lo è stato ancora di più.
Perchè perdere tempo a fare leggi ad personam quando si può esautorare direttamente il giudice (Forleo e De Magistris docet) e insabbiare l'indagine senza tanta fatica?

rumenta
Inviato: 14/4/2008 23:46  Aggiornato: 14/4/2008 23:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La farsa elettorale
zaq:

Rumenta, ti sei specializzato nelle smentite che non smentiscono?

mah, si direbbe invece che sia TU ad autosmentirti
infatti......

Un'altra cosa.. quando dici
"vedo che google lo sai usare molto bene."

Vuoi intendere che vado scopiazzando?


no, tutti ormai attingiamo alla messe di dati che i motori di ricerca ci mettono a disposizione, intendo dire che google aiuta a svelare l'ignoto

peccato che è servito a confermare quel che io affermavo, e cioè che le leggi retroattive si possono fare.....

Allora facciamo cosi', trovami tu un sito in cui cio' che è accaduto il 9 luglio 1992 viene messo in relazione con la riunificazione tedesca.
E vediamo chi copia.


vorresti dire che ci hai messo del tuo??
wow.....

PS: io ho smentito praticamente tutto quello che hai scritto. Tu nemmeno una parola di quello che ho scritto io.

anche se, per assurdo, fosse vero, ci hai pensato tu stesso a smentirti.

Impegnati di piu'

lo farò.
tu piuttosto cerca di non confonderti da solo eh.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA