Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Porta a porta
Inviato da marcocedol il 29/3/2008 11:40:00 (6805 letture)

di Marco Cedolin

Mercoledì sera intorno alle 23 sono stato carezzato dall’insana idea di spegnere il computer ed accendere la TV per introdurmi di soppiatto (almeno così credevo) nel salotto chic di Rai uno dove Bruno Vespa aveva invitato, fra gli ospiti di una serata in tema elettorale, due candidati che conosco personalmente. L’ultima volta che ho votato erano da poco finiti gli anni del liceo e la mia tessera elettorale resterà ancora a lungo ad impolverarsi in qualche recondito andito, perlomeno fino a quando votare significherà legittimare questa dittatura travestita che è la democrazia rappresentativa, però confesso che la presenza nel “salottino buono” di Stefano Montanari e Renzo Rabellino m’incuriosiva e stimolava la mia fantasia.

Montanari, direttore scientifico del laboratorio di nanodiagnostica di Modena, è un medico “tutto di un pezzo” grande esperto nel campo delle nanoparticelle e figura di riferimento per chiunque (come me) abbia avuto occasione di scrivere libri che trattano di rifiuti ed inceneritori. E’ entrato in politica solo qualche settimana fa ma ho letto attentamente il programma del suo partito, basato su una critica molto articolata al sistema delle grandi opere. Come potrei privarmi della soddisfazione di vedere Montanari che mette al tappeto Vespa dimostrandogli con dati incontrovertibili che gli inceneritori sono dannosi per salute, devastanti per l’ambiente e totalmente privi di senso dal punto di vista economico?

Rabellino è in politica da alcuni anni, lo ricordo molto preparato e spregiudicato, veloce di lingua ed abile oratore. A stendere il programma del suo partito ha collaborato un mio caro amico, ho avuto occasione di leggerlo più volte, si parla di opposizione al TAV, di signoraggio, di morti sul lavoro, di risparmio energetico e di critica alla globalizzazione. Perché mai dovrei negarmi il piacere di assistere alla scena in cui Rabellino lascia Vespa senza parole ...

... introducendo su Rai uno un argomento tabù come il signoraggio? E se poi tutti e due riuscissero ad esternare il loro pensiero sulla truffa del TAV il mio piacere aumenterebbe in maniera esponenziale.

Alle 23 la mia fantasia viene intaccata una prima volta perché su Rai uno anziché Porta a Porta sta iniziando il secondo tempo della partita della nazionale in terra di Spagna, così mi rassegno a lasciare la TV accesa mentre mi rimetto al computer per finire di scrivere una cosetta che avevo lasciato a metà. Il salotto di Vespa apre i battenti solo abbondantemente dopo la mezzanotte, quando la maggior parte degli italiani che guardano la TV sono già scivolati sotto le lenzuola, ostaggi di una sveglia che suonerà comunque troppo presto.

In studio oltre ai miei due “amici”sono presenti la Santanchè (che in barba alla par condicio è onnipresente come il prezzemolo e compare in tutti i programmi TV) un candidato liberale e il rappresentante del partito disabili. Faranno la loro comparsa dopo poco Marcello Sorgi della Stampa ed un giornalista del Giorno di cui (forse per lo shock subito) per quanto mi sforzi non mi riesce di ricordare il nome.

Dopo i saluti di rito la Santanchè monopolizza immediatamente la serata (o forse data l’ora definirla nottata sarebbe più congruo) imbeccata da Vespa che le chiede di rendere conto riguardo ad alcune sue dichiarazioni aventi per oggetto l’eventualità di un suo appoggio a Berlusconi. C’è giusto il tempo per qualche esternazione del candidato liberale ed ecco Sorgi che suona alla porta e si accomoda nel salotto. La sua prima domanda è rivolta alla Santanchè che avrebbe dichiarato di appoggiare Berlusconi ma cadrebbe in contraddizione perché aveva testé affermato che il Cavaliere posiziona le donne in maniera orizzontale. Il senso della discussione in verità mi sfugge e il pensiero tende più volte a rifuggire fra i meandri dell’inconscio mentre, la Santanchè si profonde per un quarto d’ora buono in un profluvio di parole dal quale si riesce ad evincere che Berlusconi era un’ottima persona ma poi è cambiato essendo stato fuorviato nel corso del suo cammino dalla presenza di cattive compagnie.

E’ ormai scoccata l’una quando finalmente Vespa manda in onda un filmato liofilizzato in un paio di minuti che dovrebbe presentare Stefano Montanari ed il suo partito. In realtà dal video si evince solamente che lui è un medico che una volta entrato in politica avrebbe litigato con Beppe Grillo e si accompagna con l’ex Senatore Rossi colpevole di essere comunista ed aver fatto cadere il governo Prodi rifiutando di votare le missioni militari all’estero. Terminato il filmato Montanari tenta di spiegare che lui con Grillo non ha mai litigato, ma Vespa ostentando aperta contrarietà afferma che la redazione non s’inventa le schede degli ospiti per cui quanto prima darà prova del litigio. Montanari prova poi a spiegare la ragione della sua presenza in politica ed a tratteggiare il programma del suo partito ma l’impresa risulta più difficile di un’ascensione sull’Everest in quanto viene interrotto sistematicamente ogni 15 secondi da Vespa, spalleggiato nell’opera di disturbo dalla Santanchè e da Sorgi. Si ribella, chiede di poter parlare almeno un minuto di fila ma non la spunta e Vespa gli toglie la parola.

L’una è passata da un pezzo quando parte il filmato di presentazione di Renzo Rabellino, così veloce da sembrare uno spot pubblicitario. Guardandolo si capisce che lui ha fatto parte della Lega, il suo partito usa un simbolo che richiama alla mente Beppe Grillo il quale ha già dichiarato di essere estraneo alla cosa, il programma prevede un reddito garantito per tutti dalla nascita alla morte senza lavorare. Rabellino prova subito a spiegare che in realtà non si tratta di un reddito garantito senza lavorare e quel punto non compare neppure nel programma, ma Vespa più contrariato che mai dice che la redazione non se l’è certo inventato, mentre la Santanchè inizia a fare dell’ironia disquisendo di quella meritocrazia la cui esistenza comporterebbe la sua immediata epurazione dai palinsesti TV.

In effetti nel programma di Rabellino neppure io avevo visto la citazione del reddito garantito senza lavorare, ma comunque perché dovrebbe essere così sconvolgente di fronte a Veltroni che promette di raddoppiare pensioni e salari o Berlusconi che “regala” milioni di posti di lavoro? Ma degli inceneritori, del signoraggio e del TAV quando si parla?

La palla è tornata alla Santanchè che restando in tema di promesse propone di ridurre a 1200 euro mensili gli stipendi dei parlamentari, così non dovrà vergognarsi quando cammina in mezzo alla gente, dimenticando che anche se sottopagato chi governasse male sarebbe costretto a vergognarsi comunque e non solo in mezzo alla gente.

E’ ormai notte fonda quando Vespa ritorna da Montanari porgendogli il testo di un suo articolo che dimostrerebbe l’avvenuto litigio con Beppe Grillo, Montanari sostiene con veemenza che nel testo non si accenna a litigi, la discussione si fa più accesa fintanto che Montanari si vede costretto a prendere in mano il cellulare per tentare di chiamare Grillo in persona (senza trovarlo)affinché convinca Vespa del fatto che non hanno litigato.

Adesso è la volta di Rabellino al quale Vespa porge il punto del programma incriminato prelevato direttamente dal suo sito. Rabellino spiega che si tratta di un vecchio programma non di quello che riguarda questa campagna elettorale (ecco perché non c’era) e Vespa s’infuria più che mai arrivando a catechizzarlo con un gesto quanto mai eloquente. Rabellino prova allora a parlare di signoraggio (che sia il momento buono?) ma il resto della compagnia sta già discorrendo d’altro e gli viene tolta la parola.

Quando l’attenzione torna su Montanari è solo per domandargli come mai se lui è un liberale sta con Rossi che è un comunista, lui cerca di spiegare che le cose importanti sono altre, ad esempio il fatto che sul pianeta rischiamo l’estinzione, ma Vespa e Sorgi insistono, un liberale ed un comunista no è impossibile.

Adesso si parla dei problemi seri, di Alitalia e di chi appoggerà Veltroni o Berlusconi una volta eletto. L’ultima volta che la parola viene data a Montanari e Rabellino è solo per una domanda secca su questi temi, loro tentano con un eroico colpo di reni di parlare del loro programma ma Vespa è perentorio: “cos’è meglio per Alitalia? Air France o una cordata italiana?” una risposta sola, “chi appoggerete una volta eletti? Veltroni, Berlusconi o nessuno?”

Sembra di assistere ad un programma di quiz, mentre tristemente si chiude il sipario e prendo pienamente coscienza di quanto insana sia stata la mia decisione di accendere la TV.

L’informazione in Italia praticamente non esiste ed è stato folle pensare che su Rai uno si potesse parlare seriamente di signoraggio, TAV ed inceneritori. Non invidio i miei “amici” che stoicamente hanno tentato di farlo, ma li ringrazio comunque perché l’emozione provata con la fantasia è stata davvero impagabile.

Marco Cedolin

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
etrnlchild
Inviato: 29/3/2008 12:12  Aggiornato: 29/3/2008 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Porta a porta
Stavo proprio facendo delle riflessioni su questa trasmissione oscena per il degrado (ancora ci stupiamo) con cui e' stata condotta.
Raramente accendo la TV per vedere questi teatrini. Ormai, quando e se mi va', me le vedo in differita su raiclick, quando dico io, quando le condizioni di umore e stomaco lo consentono.
Comunque ho sofferto per come sono stati trattatati "gli alieni" Montanari e Rabellino. Al tempo stesso sono amareggiato per il fatto che non si sono preparati a dovere per affrontare l' arena nella quale sono stati gettati e sbranati dalle altre belve, di gran lunga piu' esperte in questo settore.
Ma cosa si aspettavano ? Montanari di fare la lezioncina dalla cattedra ? L' hanno immediatamente ridicolizzato e zittito, impedendogli anche di esprimere compiutamente qualche idea. No, avrebbe dovuto (ma chiaramente non e' il tipo) attaccare, sfruttare quel momento per svergognarli, sputtanarli semplicemente riportando alla memoria (di cui Vespa si fa vanto di averne ottima, ma solo per le cose che fanno comodo a lui e ai suoi foraggiatori) fatti e misfatti che questi grandi partiti hanno commesso, e le ciance che vanno raccontando da anni. Poteva essere una buona occasione e invece si e' fatto ben bene seppellire dallo sterco di cui costoro hanno ormai piene le mani. Io sarei andato a fare una lezioncina da Piero Ricca prima di andare in trasmissione.
Lo stesso Rabellino, quando ha accennato al signoraggio, avrebbe dovuto ricordare agli altri astanti, e in particolare alla orizzontale Santanche', che l' on. Teodoro Buontempo, candidato dell Destra suo partito, aveva in proposito portato all' ordine del giorno la questione del signoraggio appunto.
Il direttore de "Il giorno" e' Giovanni Morandi, altro chiaramente chiamato ad hoc per il ring.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Sarro77
Inviato: 29/3/2008 12:43  Aggiornato: 29/3/2008 12:43
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da: Granducato di Toscana
Inviati: 11
 Re: Porta a porta
scusate, se volessi vedere questa puntata, dove la cerco?

Citazione:
Free at last, they took your life, but they couldn't take your pride
etrnlchild
Inviato: 29/3/2008 12:46  Aggiornato: 29/3/2008 12:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Porta a porta
Citazione:
se volessi vedere questa puntata, dove la cerco?

Titolo puntata "Noi corriamo da soli"

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
flamer
Inviato: 29/3/2008 13:10  Aggiornato: 29/3/2008 13:10
So tutto
Iscritto: 2/1/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: Porta a porta
Citazione:
è stato folle pensare che su Rai uno si potesse parlare seriamente di signoraggio

Già, soprattutto con Rabellino che sosterrebbe che è l'Euro stampato dalla banca privata ad incrementare il debito pubblico e che la soluzione è dare la stampante allo stato...

Cedolin, non pensi che alla tua età sia ormai giunta l'ora di cominciare a studiare economia?

alef
Inviato: 29/3/2008 13:16  Aggiornato: 29/3/2008 13:16
So tutto
Iscritto: 5/3/2008
Da:
Inviati: 26
 Dott. Montanari
Non risulta che Stefano Montanari sia un medico, dovrebbe essere laureato in Farmacia.

Gli piace parlare degli effetti di "cose note alla moglie" (particelle di dimensione inferiore a 100 nm) sul corpo umano ma non risulta nessuna laurea in Medicina.

Ciao,
A.

maxgallo
Inviato: 29/3/2008 14:16  Aggiornato: 29/3/2008 14:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Porta a Porta
Cercate di non cambiare il titolo nei vostri post. Grazie.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

g_a_b
Inviato: 29/3/2008 14:33  Aggiornato: 29/3/2008 14:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2007
Da:
Inviati: 64
 Re: Porta a porta
E' sconcertante vedere come in questa trasmissione (ma non solo in questa, ovviamente) ci siano spesso ospiti di serie A e ospiti di serie B.
E' perfettamente inutile parlare di par condicio quando l'approccio del conduttore è parziale come quello di Vespa.

E' stato evidente l'approccio eccessivamente ossequioso e acritico (che sia galanteria? ) verso l'unica signora presente, rispetto a quello tenuto con gli altri.

Non solo questa disparità di trattamento influenza a priori il gradimento con cui il pubblico si appresta a ricevere (indipendentemente dai contenuti successivi) le "informazioni" dell'ospite, ma inoltre produce nell' interlocutore meno "stimato" una difficoltà addizionale a stare concentrato sull'argomento specifico.

Personalmente faccio i complimenti a Montanari (o a chi recita ruoli analoghi nelle altre puntate) per come sia riuscito a mantenere la calma a fronte di continue interruzioni, osservazioni non pertinenti, obiezioni anacronistiche (come le alleanze contestategli), ma sopratttutto a fronte dell'alone di "inferiorità" che Vespa incolla a certi ospiti piuttosto che ad altri.

...come si vadia in cielo e non come vadia il cielo. (Galileo)
marcocedol
Inviato: 29/3/2008 14:37  Aggiornato: 29/3/2008 14:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Porta a porta
Citazione:
Cedolin, non pensi che alla tua età sia ormai giunta l'ora di cominciare a studiare economia?


Per diventare economista e predicare la crescita infinita in un mondo finito?
No grazie, preferisco studiare cose interessanti

flamer
Inviato: 29/3/2008 14:48  Aggiornato: 29/3/2008 14:48
So tutto
Iscritto: 2/1/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: Porta a porta
Citazione:
Per diventare economista e predicare la crescita infinita in un mondo finito?

No, proprio per evitare di appoggiare persone come Rabellino, che predicando assurdità su signoraggio ed affini, permettono che la crescita infinita sia necessaria.

Un sistema economico che si basa su moneta "fiat" infatti implica una crescita infinita per mantenere lo stesso tenore di vita, proprio per il fatto che il valore del denaro decresce continuamente (ed infinitamente).

Quindi per evitare che assurdità come la crescita infinita governino il nostro mondo comincia a dire al tuo amico di buttare nella spazzatura le stupidaggini sul signoraggio (dove le distorsioni attuali sarebbero amplificate di 10 volte) e di cominciare a studiare la scuola austriaca di economia.

mike57
Inviato: 29/3/2008 15:03  Aggiornato: 29/3/2008 15:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2008
Da: savoia di lucania
Inviati: 90
 Re: Porta a porta
Assemblea Costituente

'ASSEMBLEA COSTITUENTE' per la svolta

Questo appello per le prossime elezioni vuole essere soltanto una indicazione per tentare una svolta.
--------------------------------

"L'astensionismo passivo non fa percentuale di media votanti e riguardo alle elezioni legislative il nostro sistema di attribuzione non prevede nessun quorum di partecipazione,quindi le schede bianche e nulle, fanno si percentuale votanti, ma vengono ripartite, dopo la verifica in sede di collegio di garanzia che ne attesti le caratteristiche di bianche o nulle, in un unico cumulo da ripartire nel cosiddetto premio di maggioranza...

----------------------------------------

Esiste però un METODO DI ASTENSIONE, che garantisce di essere percentuale votante (quindi non delegante) ma consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza.
E' infatti facoltà dell'elettore recarsi al seggio e una volta fatto vidimare il certificato elettorale, AVVALERSI DEL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA, assicurandosi di far mettere a verbale tale opzione.
E' possibile inoltre ALLEGARE IN CALCE AL VERBALE, UNA BREVE DICHIARAZIONE IN CUI, SE VUOLE, L'ELETTORE HA IL DIRITTO DI ESPRIMERE LE MOTIVAZIONI DEL SUO RIFIUTO (es.: "Nessuno degli schieramenti e nessuno dei candidati qui riportati mi rappresenta").

-----------------------------------------

Il segretario dell'ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel verbale proteste o reclami dell'elettore, va incontro ad una sanzione di 2.000 euro e la legge prevede anche fino a sei mesi di reclusione.

Testo Unico delle Leggi Elettorali - D.P.R. 30 marzo 1957, n° 361 - art. 104 - par. 5.
------------------------------------
SE LA QUANTITA' DI SCHEDE RIFIUTATE E' TALE DA RAGGIUNGERE LA QUOTA DI VOTI NECESSARIA PER L'ATTRIBUZIONE DI UN SEGGIO, TALE SEGGIO NON PUO' ESSERE ATTRIBUITO !
------------------------------------
Facciamo un'ipotesi che ci si rechi alle urne avvalendoci di questa opzione, come segno di protesta.
Cosa succederebbe se tanti cittadini manifestassero in questo modo il loro disagio e disapprovazione verso queste classi dirigenti che si alternano ad ogni elezione dimostrando soltanto incapacità di mettersi a disposizione del popolo. Ipotizziamo che questi cittadini siano una percentuale molto significativa a tal punto che le elezioni verrebbero considerate non valide. Ipotizziamo che a questo punto si formi un'Assemblea Costituente formata da cittadini onesti e senza scopi personali che si impegnino per un periodo di tempo per capire e gettare le basi per farci uscire da questo modo di 'essere' in cui siamo piombati.
-----------------------------------

marcocedol
Inviato: 29/3/2008 15:09  Aggiornato: 29/3/2008 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Porta a porta
Flamer,
tanto perchè le cose siano chiare io ho scritto che sia Montanari sia Rabellino sono persone che ho avuto occasione di conoscere, non miei cari amici in quanto il termine "amici" se non lo avessi notato è virgolettato.

Sempre se non lo avessi notato io ho affermato di auspicare che Rabellino introducesse in TV una discussione sul signoraggio (argomento tabù) senza esprimere valutazioni personali sull'argomento, proprio perchè non ho mai avuto occasione di approfondirlo a sufficienza. Se avessi voluto appoggiare Rabellino non avrei detto che non voto e mi sarei espresso diversamente.

redna
Inviato: 29/3/2008 15:10  Aggiornato: 29/3/2008 15:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Porta a porta
Mi sono sempre stupita di come la trasmissione 'porta a porta' abbia sempre avuto uno share che ha fatto in modo che nel corso degli anni non venga tolta dai palinsesti.
Non capisco come la persone a quell'ora si mettano ad ascoltare quello che dicono.Oltrettutto è anche offensivo per chi lavora.In un salotto, politici o meno, si mettono a parlare delle cose che riguardano l'intera società, come se spettasse loro fare 'tutto' sapendo anche che nella maggior parte delle volte, quelle persone, 'non' sono in grado di farlo.
Vedono la trasmissione le famiglie delle vittime sul lavoro?
Vedono la trasmissione quelli che hanno un mutuo che li strozza?
Vedono la trasmissione quelli che dalla politica sono stati gabbati?
Spero di no.
Perchè se la vedessero dovrebbero mandare subito una lettera di protesta alla rai.Anche perchè gli 'insetti' oltre a ronzare non fanno altro e finchè non li si scaccia....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Paxtibi
Inviato: 29/3/2008 15:19  Aggiornato: 29/3/2008 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Porta a porta
E' stato evidente l'approccio eccessivamente ossequioso e acritico (che sia galanteria? ) verso l'unica signora presente

Quale signora?


Linucs
Inviato: 29/3/2008 15:31  Aggiornato: 29/3/2008 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Porta a porta
Quale signora?

A sproposito, il reddito garantito dalla nascita alla morte da dove cazzo dovrebbe mai saltar fuori?

(non ditemelo, fate finta di nulla...)

roxib
Inviato: 29/3/2008 15:31  Aggiornato: 29/3/2008 15:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da:
Inviati: 91
 Re: Porta a porta
Le parti della puntata che riguardano Montanari:

Parte 1
Parte 2
Parte 3

manneron
Inviato: 29/3/2008 15:50  Aggiornato: 29/3/2008 15:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Porta a porta
Stefano Montanari era inadeguato per porta a porta. troppo prolisso, troppe pause nel discorso, troppi giri per dire una cosa, troppo saccente, troppo lento a riprendere il filo, non aveva le risposte pronte per domande ovvie in una trasmissione come porta a porta.
Diceva cose su cui sono d'accordo, ma la santachecca ci ha messo 2 secondi per accorgersi che la sostanza del suo discorso era seria e poteva far presa e allora lo ha spiazzato con 4 interruzioni e lui è andato in panne.
Troppo saccente sulle forme della retorica e troppo poco bravo a metterle in pratica.

peonia
Inviato: 29/3/2008 15:51  Aggiornato: 29/3/2008 15:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Porta a porta
Mi meraviglio che tu abbia potuto anche lontanamente credere che si parlasse di qualcosa....
Ormai il Nulla è da un pezzo arrivato! C'è solo da farsi venire il mal di stomaco, con conseguente vomito!
Buttala la TV, ti dovesse tornare qualche insana voglia!
Riusciremo ad uscire da questa Merda che ormai è arrivata oltre la soglia del soffocamento?
ciao
Marina

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
cherubino
Inviato: 29/3/2008 16:03  Aggiornato: 29/3/2008 16:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Porta a porta
Quoto Manneron.

Piccola considerazione: se la par condicio fosse realmente applicata, forse non avrei scoperto dell'esistenza di questo signore solo OGGI.


Edit: Vespa viscido e presuntuoso come non mai.

redna
Inviato: 29/3/2008 16:14  Aggiornato: 29/3/2008 16:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Porta a porta
Stefano Montanari era inadeguato per porta a porta..
---
Adesso per andare a porta a porta c'è la prova di ammissione....?

...ma la santachecca ci ha messo 2 secondi per accorgersi che la sostanza del suo discorso era seria e poteva far presa ...
---
Probabilmente c'era qualcuno che glielo ha fatto notare....fuori dalla telecamere...2 secondi per la santanchè sono, veramente, troppo poco per accorgersene da sola


...e lui è andato in panne.
---
Penso che trovarsi di fronte alla santanchè si va veramente in panne.
Oltrettutto non ha argomenti, se non quelli che il chirurgo plastico ha provveduto subito a 'risistemare'.

Infatti mi associo con chi dice: quale signora?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Infettato
Inviato: 29/3/2008 16:26  Aggiornato: 29/3/2008 16:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Porta a porta
manneron tu dici:

Stefano Montanari era inadeguato per porta a porta. troppo prolisso, troppe pause nel discorso, troppi giri per dire una cosa, troppo saccente, troppo lento a riprendere il filo, non aveva le risposte pronte per domande ovvie in una trasmissione come porta a porta.
Diceva cose su cui sono d'accordo, ma la santachecca ci ha messo 2 secondi per accorgersi che la sostanza del suo discorso era seria e poteva far presa e allora lo ha spiazzato con 4 interruzioni e lui è andato in panne.
Troppo saccente sulle forme della retorica e troppo poco bravo a metterle in pratica.

---------------------
Condivido, in +

Se devo salvare qualcosa del tubo caotico non sono certo le trasmissioni plasmate da un insetto
Anche la mia soggetiva politica collima con Montanari, ma non credo al successo sperato propio per il sistema vigente, se si riesce ad imbrigliarlo con le parole, figuriamoci con i magheggi del palazzo come si possa riuscire senza troppa fatica ad immobilizzare i buoni propositi.

Per questo ritengo che si debba azzerare tutto, rischiando molto certamente, ma con la consapevolezza che le alternative sono finite.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
marcocedol
Inviato: 29/3/2008 16:34  Aggiornato: 29/3/2008 16:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Porta a porta
Quello che dice Manneron è giusto però credo sarebbe stato molto difficile per chiunque riuscire a portare avanti un qualche discorso di senso compiuto con un conduttore, due pseudo giornalisti e una cornacchia che ti stoppano in continuazione costringendoti a parlare di cazzate.

Apprezzo il suggerimento di Peonia, probabilmente la TV dovrei buttarla via ma renderei troppo felici gli "amici" Blondet e Pamio non potendo più giocare a GTA

Pyter
Inviato: 29/3/2008 16:53  Aggiornato: 29/3/2008 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Porta a porta
A marcocedol vorrei esternare le mie più sentite condoglianze
per le due ore perse a guardare certe cose a quell'ora della notte...
...ore che nessuno potrà mai più restituirgli...
...non oso pensare al travaglio esistenziale che ha dovuto passare
solo per trovare il coraggio di accendere la TV, nonchè di sintonizzarla
su un programma che da solo giustifica la soppressione del canone.
Lo dico per invidia...io non sarei capace di fare cose simili.
Avevano ragione gli antichi:
Nuttata persa, figlia fimmina!

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Alberto
Inviato: 29/3/2008 16:58  Aggiornato: 29/3/2008 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2007
Da:
Inviati: 113
 Re: Porta a porta
E' bello sapere che non si è da soli nel pensare in un certo modo.
Mi son "fermato" a guardare Porta a Porta SOLO per Montanari e Rabellino anche io quella sera, ed alla fine la tristezza per quel viscido (se a qualcuno viene in mente un aggettivo migliore dica pure..) conduttore ha preso il sopravvento...purtroppo siamo in Italia ho pensato.

Invece stamattina devo dire mi son stupito nel vedere al tg5 del mattino parlare di signoraggio proprio da Rabellino durante la odierna presentazione di candidati premier...incredibile canale5 batte la rai ho pensato con tristezza...

ps: fin quando ci saranno costoro(Vespa et simila) cresciuti da funghi marci che parlano politichese la macchina sarà forte, quale spora parla male del fungo che le ha dato la vita?..

manneron
Inviato: 29/3/2008 18:13  Aggiornato: 29/3/2008 18:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Porta a porta
Inoltre Montanari si è dato la botta finale da solo con la trovata di chiamare Grillo. Una vera fesseria se non si era messo d'accordo prima e un atto di presunzione. Pretendere che Grillo gli rispondesse a porta a porta voleva dire coinvolgerlo in una trasmissione che ha sempre dispezzato e portare pubblico al programma che odia. Inoltre sarebbe stato un coinvolgimento ufficiale nella lista di Montanari e Montanari sarebbe diventato il candidato di Grillo. Esattamente l'opposto di quello che Grillo dice. In realtà temevo che Grillo rispondesse e venendo informato di essere a porta a porta poi mandasse a fanculo l'amico Montanari.
Rebellino è già catalogato come sub-leghista stravagante, può dire quello che gli pare e non fa paura a nessuno. tutto quello che dice è catalogato come fesseria e paradosso. Personaggio troppo aspro per la televisione serve a far colore.
Nessuno dei due ha raggiunto lo status televisivo di politico, al massimo quello di tecnico per alcuni problemi limitati. Faccio un esempio: se a Montanari chiedono cosa ne farebbe dell'alitalia e lui risponde non lo so, vuol dire che la sua visione politica è assolutamente limitata, conosce le nanoparticelle ma non sa che fine far fare alle migliaia di dipendenti di alitalia. Se sai anche il resto sai anche che Montanari intende che lo stato non dovrebbe entrare in certe cose e che il mercato non dovrebbe essere stato influenzato così pesantemente da decisioni politiche sull'argomento. Si tratterebbe di una visione liberista di mercato per dirla alla vespa, ma l'avrebbe dovuta esporre esattamente in questi termini. Un telespettatore comune che pensa? Pensa che uno che non sa che dire non è un politico.
Ho visto anche miclavez in una trasmissione su rai 2 ma solo la fine. Aveva la faccia paonazza ed emozionata. Purtroppo sta gente va bene su youtube ma non hanno la presenza di statisti. Gli danno spazio solo per par condicio e li strapazzano a volontà. Se voti per loro e non prendono il 4% poi i loro voti sono suddivisi in proporzione per le liste che hanno superato il 4%. Quindi voto per Montanari e il mio voto va al 60% a berlusconi, 40% a veltroni e 4% alla santachecca. Qualcuno se ne intende di suddivisione di voti elettorali per spiegare questo aspetto? grazie

GiovanniM
Inviato: 29/3/2008 18:13  Aggiornato: 29/3/2008 18:13
So tutto
Iscritto: 20/6/2006
Da:
Inviati: 2
 Re: Porta a porta
Anche io ho commesso peccato!
Non solo: ho invitato a fare altrettanto ad almeno una cinquantina di persone.
Mi sento in colpa.

Una considerazione: stiamo assistendo ad una moria di api.
E' per questo che vespa sta ancora lì?
Alle vespe non accade la stessa cosa?
Le vespe, inoltre, sono un po' cattivelle, mentre le api no.

Non auguro a vespa di morire (per carità!), ma una bella pensione, oppure una malattia non grave e nemmeno tanto invalidante: una piccola malattia alle corde vocali ad esempio, una malattia che gli impedisca solo di parlare e che gli faccia dimenticare come si scrive (ma solo quello).
Non mi sembra cattivissima come idea, d'altronde, per il resto potrà fare tutto quello che ha sempre fatto (tranne che apparire in TV e scrivere articoli, ovviamente).

Pyter
Inviato: 29/3/2008 19:03  Aggiornato: 29/3/2008 19:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Porta a porta
GiovanniM :
Anche io ho commesso peccato!

Come disse il Signore, non sei il primo, ma non sarai l'ultimo.
E se fossi l'ultimo, saresti il primo.
-------------------------------------------------------------------------------------
Non solo: ho invitato a fare altrettanto ad almeno una cinquantina di persone.

Altro peccato: Istigazione al suicidio.
Per la verità non si capisce perchè sia un peccato.Gesù sapeva di dover morire e ha fatto di tutto per farlo. Quindi si è suicidato.
------------------------------------------------------------------------------------
Le vespe, inoltre, sono un po' cattivelle, mentre le api no.

Le vespe FEMMINE, sono cattivelle. Ma solo se PROVOCATE.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Robym
Inviato: 29/3/2008 19:12  Aggiornato: 29/3/2008 19:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Porta a porta
naaa che vergogna... c'è ancora qualcuno di voi che segue il "vespasiano"! vi sfotterò a vita eheheh

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
clausneghe
Inviato: 29/3/2008 21:05  Aggiornato: 29/3/2008 21:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Porta a porta
Ciao Marco

Consigli per gli acquisti

E' ora di saltare il fosso...

O di quà o di là.

Quelli che rimangono di quà,continuino pure a farsi penetrare dal pungiglione del fetido vespone et simila che hanno fatto il nido nel tubo cazzotico... e a indi-fessamente partecipare al gioco dele crocette sulle schedine della tombola elettorale..

Quelli che,come il sottoscritto, il fosso l'hanno già saltato, per prima cosa,come gesto liberatorio, buttino nel rottame la tv e per seconda snobbino il gioco delle crocette al tavolo di lor signori della malora.

Sarà poco, ma rende allegri,il così fare

Pyter
Inviato: 29/3/2008 21:13  Aggiornato: 29/3/2008 21:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Porta a porta
Il programma Porta a porta viene menzionato in alcuni testi scientifici in cui si dimostra la bontà della teoria della relatività e della meccanica quantistica.
L'atteggiamento del moto (Vespa) rispetto agli ospiti (fissi), sono di due tipi:
1) Allontanamento o moto di repulsione.
2) Avvicinamento o moto di attrazione.
Nel primo caso sono da inserire gli ospiti antipatici o quelli di diversa strazione ideologica.
Nel secondo caso sono comprese sicuramente tutte le donne (anche quelle del primo caso).

Quando una domanda viene rivolta ad un soggetto sgradito la velocità con la quale viene fatta è soggetta a repulsione e quindi allontanamento. Tanto più è veloce l'allontanamento tanto più si crea discrepanza tra il tempo che intercorre relativo alla Vespa che fugge e chi percepisce la domanda.
Per la Vespa, che sfiora la velocità della luce, son passati due secondi,passati i quali interrompe chi risponde.
Per quest'ultimo è come se fosse passata una vita, perchè è fermo.
L'ospite vicino è spostato sulla parallasse, disturbato dal campo gravitazionale curvo ( nel caso di femmine amplificato dalla massa degli airbag) e quindi percepisce la domanda in modo distorto,provocando l'indesiderato effetto di intervenire in modo inopportuno.

Nel secodo caso la domanda è lenta e accomodante, tanto da essere sufficiente l'applicazione della meccanica newtoniana classica.La domanda è direttamente proporzionale alla massa delle tette e inversamente proporzionale alla distanza di queste dal cervello.

Ad una analisi approfondita di una puntata a caso, gli esperti si sono trovati davanti un paradosso. E' impossibile stabilire la posizione politica della particella studiata e al tempo stesso la consistenza della stessa.Se si capiscono le idee non è possibile capire la posizione politica, se si capisce la posizione spariscono le idee.
Al massimo si può intavolare un calcolo delle probabilità per determinare un ipotetico percorso trasversale da un punto nello spazio di sinistra a uno ipotetico di destra nella quale la particella è libera di giostrare trasformandosi in movimento ondulatorio oscillante.

Tutto questo ha stravolto le convinzioni logiche delle persone normali che
hanno faticato non poco per accettare tutte le varie implicazioni.
Una delle più dure da digerire è che chi guarda la Tv invecchia, mentre chi
conduce i programmi viaggia nell'etere alla velocità della luce e rimane sempre giovane.
Deduzione logico-paradossale: moriremo tutti prima di Vespa.

tratto da:
TEORIA RELATIVITA' E MECCANICA QUANTISTICA.
Saggio scientifico-filosofico sulla differenza tra il VUOTO e il NIENTE.
Vendita porta a porta.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Red_Knight
Inviato: 29/3/2008 21:14  Aggiornato: 29/3/2008 21:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Porta a porta
Io seguo spesso Porta a Porta (per aggiornarmi sulla linea di condotta della propaganda, ovviamente non perché mi piaccia), ma quella puntata l'ho persa. Giusto per fare qualche correlazione, c'era il numerologo di corte (Mannheimer)? E su Beppe Grillo si è detto qualcosa di specifico?

Cassandra
Inviato: 29/3/2008 21:29  Aggiornato: 29/3/2008 21:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Porta a porta
manneron,
Citazione:
se a Montanari chiedono cosa ne farebbe dell'alitalia e lui risponde non lo so, vuol dire che la sua visione politica è assolutamente limitata,

I politici, in genere, non sanno nulla di nulla e non sono preparati su nulla (a parte qualche ex sindacalista che sa qualcosa di questioni del lavoro, e poi si è regolarmente venduto).
La preparazione dei leaders politici in qualsiasi campo è nulla, sanno solo quel che gli propina il loro staff tecnico e lo ripetono a pappardella. A differenza di Montanari hanno la rispostina pronta imparata a memoria su ogni branca dello scibile, ma la "visione" politica è totalmente inesistente. Fidati: ho un'amica nello staff di un importante leader e mi ha spiegato il bi e il ba.
Citazione:
Aveva la faccia paonazza ed emozionata. Purtroppo sta gente va bene su youtube ma non hanno la presenza di statisti.

Idem con patate. I noti burattini non sono "statisti" più di Montanari e company, che almeno nel loro campo sono preparati.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Cassandra
Inviato: 29/3/2008 22:10  Aggiornato: 29/3/2008 22:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Porta a porta
(Scusate l'OT)

Massimo,
ho trovato questo su un forum americano. E' anonimo.
----------
I was working the morning of 911 for NORAD
I saw the shit go down from the inside
I wasn't in that PARTICULAR NORAD sector (NORTH EAST AIR DEFENSE SECTOR or NEADS for short)
But regardlesss, when the shit happened the general consensus was confusion as we had an exercise running at the same time...
Not to mention that for the first time - I am not joking-
Cable TV supplied to the command bunker that I was in was out, so we had no idea 600 ft underground what actually happened.
They cut off internet and phone access to us and we were in the "dark" for that entire day
All we had for information was a Secret Chat line that connects all the bases and assets in the NORAD system so we had to try to glean the info off of that.

It wasn't until 6 pm on September 11th that I saw the actual footage of what went down.
---------
you may laugh it off
But not having any view on the outside world was something of note.
Cable was NEVER off in the underground
Never before, and never since.
Just that one day about an hour before the shit hit the fan.
------------
The Cable going out is really the thing that sticks with me.
Everything was normal at work that day besides having to be there early for this HUGE exercise that we were going into DAY 1 of the 4 day SIM.
we had been training for a few weeks for this and had some big wigs up from NORAD in Cheyenne Mountain as observers so everyone was on edge already.
-----------
I am no crackpot and what I am saying is true.
There were a number of people down there that can verify this.
I am not into divulging EXACTLY what I saw/experienced but trust me when I say that at the time before any of us had a chance to digest what was happening, we thought it was WW3.
-------
It was a generation defining day.
My life has been divided into pre and post 911
Not all that you hear is true in the documentaries and BLOGS and whatever else you read.
What was real is when I read over a secure chat that the pentagon got hit by a plane, that my knees went week
Real was watching our American Sargent ( there are American's in CANADA and Vice Versa working together) begin crying as he is trying to do his job
WHat's real is my Captain who has been doing the job for years telling a fighter NOT to launch missles.
------------

The DEFCON was dropping to levels only heard of a few times before

We had to implement plans to divert and land aircraft that were only theoretical - never had the been actually done before..

THat day rewrote NORAD's regulations.
------------
I left NORAD in 2005. I grew disenchanted with the way it was being run POST 9/11...
I could have made a career out of that old boys network, I was being "groomed" by the higher ups. To say I burned a few bridges when I left would be an overstatement, but on subsequent visits to my old base, I have recieved cold shoulders and glares that make me laugh....
--------
La testimonianza continua su altri post. Scusate di nuovo l'OT, se volete cancellate.

Cassandra

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
manneron
Inviato: 29/3/2008 22:46  Aggiornato: 29/3/2008 22:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Porta a porta
Cassandra sono assolutamente d'accordo con te. ma il punto è che così i "montanari" non sfondano.
Comunque mi hai fatto ricordare un modo di parlare che ha uolter ueltroni: ad esempio quando gli chiedono quanti sono i dipendenti di alitalia lui risponde "migliaia". Non lo sa esattamente, ma sono convinto che non sappia neanche dire se sono 2000 o ventimila, lui sa solo che sono più di duemila e quindi dice migliaia. ma lo fa in un sacco di altri casi. per lui esistono solo centinaia, migliaia e milioni, di preciso niente. tipico del personaggio. Scommetto che se gli chiedono quanto guadagna al mese lui risponde "qualche migliaia di euro" evitando di dire "migliaia e migliaia di euro"

etrnlchild
Inviato: 29/3/2008 23:34  Aggiornato: 29/3/2008 23:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Porta a porta
@red_knight
Citazione:
ma quella puntata l'ho persa.

Perche' non te la rivedi su Raiclick ?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
nullaso
Inviato: 30/3/2008 0:13  Aggiornato: 30/3/2008 0:13
So tutto
Iscritto: 29/3/2008
Da:
Inviati: 2
 Re: Porta a porta
RAGAZZI GUARDATEVI MICLAVEZ A RAI 3 CHE PARLA DI SIGNORAGGIO DURANTE LA TRIBUNA ELETTORALE...è STATO VERAMENTE BRAVO PUR NON ESSENDO POLITICO. ECCOVI LA PUNTATA LINK:
http://www.rai.it/dl/sottotitolati/ContentItem-7e12ecbe-5ed0-4fad-9c1b-6715acb3a050.html

partynight
Inviato: 30/3/2008 1:24  Aggiornato: 30/3/2008 1:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2005
Da: NE
Inviati: 195
 Re: Porta a porta
dall’insana idea di spegnere il computer ed accendere la TV per introdurmi di soppiatto (almeno così credevo) nel salotto chic di Rai uno


si dai...e chi ci crede!(almeno così credevo)

partynight
Inviato: 30/3/2008 1:35  Aggiornato: 30/3/2008 1:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2005
Da: NE
Inviati: 195
 Re: Porta a porta
italia 0 - quasi resto del mondo 1
ragazzi oramai facciamo parte del terzo mondo, si salvi chi può emigrare.

manneron
Inviato: 30/3/2008 4:25  Aggiornato: 30/3/2008 4:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Porta a porta
grazie nullaso. questo non lo avevo visto.

manneron
Inviato: 30/3/2008 4:48  Aggiornato: 30/3/2008 4:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Porta a porta
in riferimento all'intervento di miclavez su rai 3
intervistatore:
"voi vi proponete di portare avanti queste proposte con una serie di movimenti che vi sono alleati. ne cito qualcuno: forza roma, automobilista no privilegi politici, ultima speranza" : non so se spararmi o morire dal ridere.

cazzo hanno scritto nei sottotitoli "grande ab milanese" riferendosi a malpensa, pensavo si scrivesse hub.

miclavez non è per niente chiaro. è più chiaro l'intervistatore che quando alla fine ha detto che ci saranno dopo quelli della lista "aborto no grazie" stava per scoppiare a ridere. comunque bel tentativo e grazie a miclavez

dr_julius
Inviato: 30/3/2008 12:06  Aggiornato: 30/3/2008 12:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Porta a porta
Citazione:

GUARDATEVI MICLAVEZ A RAI 3

Hai ragione, è stato bravo a reggere il filo, i tempi televisivi e cercare anche di spiegare in modo semplice e comprensibile il discorso del signoraggio.

(Quando non riescono a fermarti, riescono comunque a farti correre, a forzarti il ritmo impedendo la pausa riflessiva indispensabile per chi è poco confidente con certi argomenti)


Questo filmato si potrebbe anche inserire nell'angolo delle "cose divertenti" per i sottotitoli!!! Ma chi li fà i sottotitoli in RAI? Hanno sottotitolato dell' "AB di Malpensa" (sarebbe "HUB"), non hanno scritto "la Federal Reserve Bank" ma solo "la .... bank" (i puntini perchè non hanno capito n sapevano come si scriveva) !

avranno appaltato i sottotitoli ad una azienda cinese?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Pyter
Inviato: 30/3/2008 12:20  Aggiornato: 30/3/2008 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Porta a porta
avranno appaltato i sottotitoli ad una azienda cinese?

Più probabile che sia la stessa che ha tradotto l'opera omnia di Larry S.,"Pull it!"

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Orwell84
Inviato: 30/3/2008 13:32  Aggiornato: 30/3/2008 13:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Porta a porta
Citazione:
[...] candidato liberale [...] il programma prevede un reddito garantito per tutti dalla nascita alla morte senza lavorare [...] signoraggio [...] il fatto che sul pianeta rischiamo l’estinzione [...]


Per quanto l'articolo mi sembri più focalizzato sul livello dell'informazione nei media, la mia attenzione è stata carpita da queste peculiarità dei due candidati.

Roba da far rabbrividire.

cherubino
Inviato: 30/3/2008 13:46  Aggiornato: 30/3/2008 13:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Porta a porta
MANNERON: Faccio un esempio: se a Montanari chiedono cosa ne farebbe dell'alitalia e lui risponde non lo so, vuol dire che la sua visione politica è assolutamente limitata

Invece è stato onesto: il "non lo so" di uno scienziato non vuol dire "non lo so", vuol dire "non ho i mezzi per darti la risposta migliore", ovvero "devo studiare a fondo la questione, insetto maledetto non riuscirai a farmi parlare a vanvera come Uolter o ad personam come Silvio".

nike
Inviato: 30/3/2008 14:10  Aggiornato: 30/3/2008 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Porta a porta
Marcocedol Citazione:
L’una è passata da un pezzo quando parte il filmato di presentazione di Renzo Rabellino, così veloce da sembrare uno spot pubblicitario. Guardandolo si capisce che lui ha fatto parte della Lega, il suo partito usa un simbolo che richiama alla mente Beppe Grillo il quale ha già dichiarato di essere estraneo alla cosa, il programma prevede un reddito garantito per tutti dalla nascita alla morte senza lavorare. Rabellino prova subito a spiegare che in realtà non si tratta di un reddito garantito senza lavorare e quel punto non compare neppure nel programma, ma Vespa più contrariato che mai dice che la redazione non se l’è certo inventato, mentre la Santanchè inizia a fare dell’ironia disquisendo….


E’ solo spettacolo, non leggono nemmeno il loro programma.
Documento programmatico della La Destra per l' Italia ...a pagina 7 .

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
etrnlchild
Inviato: 30/3/2008 14:53  Aggiornato: 30/3/2008 14:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Porta a porta
Citazione:
non leggono nemmeno il loro programma.

Percio' dico che se Rabellino o Montanari si fossero preparati meglio, conoscendo il programma degli avversari, avrebbero avuto un' occasione in piu' per svergognarli, Vespa-siano compreso.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
redna
Inviato: 30/3/2008 15:20  Aggiornato: 30/3/2008 15:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Porta a porta
cherubino

Invece è stato onesto:...
---
Onesto?
L'insetto si sarà chiesto se era il caso di fidarsi, di fronte ad uno così
Quindi capiva che non avrebbe parlato a vanvera...

Uolter, silvio...queste sono le icone della campagna elettorale ( )
Perchè pensare più in là!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Halo1367
Inviato: 30/3/2008 15:51  Aggiornato: 30/3/2008 15:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Porta a porta
Non ho visto, come mia abitudine, la puntata a cui si riferisce Marco Cedolin.
La sua descrizione é perfetta per capire perchè mi rifiuto ormai da anni di vedere le trasmissioni dell'Orrido Insetto.

Nulla di nuovo. Nulla di inconsueto.

Solo un'ennesima prova di quello che tutti dovrebbero imparare a cancellare dalle proprie abitudini informative.
Quel tipo (non è l'unico ma certo è il peggiore) non fa informazione. La sua è costantemente opera di servizio del padrone che gli da pane e companatico.

E violenza sul non potente di turno.

Unico punto di riferimento culturale e di conoscenza il proprio cervello (addestrato da anni di fedele servizio a vedere solo ciò che è bene per i potenti e non ciò che esiste davvero) e il proprio "editore di riferimento".

Come disse una volta.

L' unica volta che non mentì.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
florizel
Inviato: 30/3/2008 19:42  Aggiornato: 30/3/2008 19:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Porta a porta
Citazione:
L’informazione in Italia praticamente non esiste ed è stato folle pensare che su Rai uno si potesse parlare seriamente di signoraggio, TAV ed inceneritori. Non invidio i miei “amici” che stoicamente hanno tentato di farlo


Appurato che ogni campagna elettorale diventa sempre più disgustosa della precedente (a parte Vespa e la Santanchè, disgustosi di default, che sembrano negare egregiamente ogni ipotesi di “peggioramento graduale”); appurato (e da tempo) che “Porta a Porta” non ha MAI prodotto “informazione”, viene spontaneo chiedersi se quella di Montanari e Rabellino (o chi per essi) sia stata ingenuità (nell’ipotesi che abbiano anche solo minimamente immaginato di poter spiaccicare due parole) o consapevolezza del fatto che disertare il salottino mediatico non “ripaga”.

Sono del parere che un rifiuto all’invito di Vespa, pubblicamente motivato sulla base dell’evidente incongruità della sua trasmissione, avrebbe conferito ai due candidati maggiori prospettive e prestigio, in termini di coerenza e di “onestà intellettuale”.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Halo1367
Inviato: 30/3/2008 20:26  Aggiornato: 30/3/2008 20:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Porta a porta
Quoto Clausneghe:

"Quelli che,come il sottoscritto, il fosso l'hanno già saltato, per prima cosa,come gesto liberatorio, buttino nel rottame la tv e per seconda snobbino il gioco delle crocette al tavolo di lor signori della malora."

e quoto Florizel:

"appurato (e da tempo) che “Porta a Porta” non ha MAI prodotto “informazione”, viene spontaneo chiedersi se quella di Montanari e Rabellino (o chi per essi) sia stata ingenuità (nell’ipotesi che abbiano anche solo minimamente immaginato di poter spiaccicare due parole) o consapevolezza del fatto che disertare il salottino mediatico non “ripaga”."

Appunto, che dire di più?

Se non ribadire che è giunto il momento di evitare accuratamente la frequentazione di certe trasmissioni TV (tutte?) sia per certi conduttori sia per tutti i frequentatori.

Almeno per rispetto alla propria intelligenza e moralità.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Halo1367
Inviato: 30/3/2008 20:36  Aggiornato: 30/3/2008 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Porta a porta

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
redna
Inviato: 30/3/2008 20:52  Aggiornato: 30/3/2008 20:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Porta a porta
leggo:
' il giornale USA a favore si una grande coalizione."Berlusconi e Veltroni assieme potrebbero salvare l'italia".

A me il 'potrebbero' mi fa pensare che non c'è nulla di sicuro ma nel contempo il verbo 'salvare' si fa senso.
Qualcuno sta mandando dei precisi messaggi?
In pratica si capisce che il precedente governo prodi non poteva governare perchè non aveva i numeri e quello che uscirà dalla prossime elezioni è intuibile che sarà nelle medesime condizioni.
Insomma cambiare per non cambiar nulla
Ma forse anche in peggio.

---
http://www.apcom.net/newspolitica/20080330_185401_fb3b62_36686.shtml
pare che qualcuno non sia d'accordo con la rivista americana....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Infettato
Inviato: 30/3/2008 22:26  Aggiornato: 30/3/2008 22:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Porta a porta
redna

Qualcuno sta mandando dei precisi messaggi?

Noo e poi a che pro?

In pratica si capisce che il precedente governo prodi non poteva governare perchè non aveva i numeri e quello che uscirà dalla prossime elezioni è intuibile che sarà nelle medesime condizioni.
Insomma cambiare per non cambiar nulla

A parte le propagande del periodo, non è mai cambiato nulla, la politica è la stessa.

Una cosa su tutte, le missioni militari tanto decantate nel periodo pre-voto.
In ogni situazione troveranno la scusa,
è colpa del governo precedente...
la maggioranza è risicata non potevamo....

Il copione è sempre quello, se il popolo bue non riesce a capire
allora è "giusto" così, questo ci meritiamo.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
redna
Inviato: 30/3/2008 22:42  Aggiornato: 30/3/2008 22:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Porta a porta

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 31/3/2008 9:09  Aggiornato: 31/3/2008 9:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Porta a porta
Grazie Cassandra. OT, ma ne valeva la pena.

Una "perlina" in più nella collana ormai infinita...

carloooooo
Inviato: 31/3/2008 9:22  Aggiornato: 31/3/2008 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Porta a porta
Florizel,

Citazione:
Sono del parere che un rifiuto all’invito di Vespa, pubblicamente motivato sulla base dell’evidente incongruità della sua trasmissione, avrebbe conferito ai due candidati maggiori prospettive e prestigio, in termini di coerenza e di “onestà intellettuale”.


Ecco la risposta di Montanari.

Carlo

carlo1
Inviato: 31/3/2008 12:28  Aggiornato: 31/3/2008 12:28
So tutto
Iscritto: 20/3/2008
Da:
Inviati: 1
 Re: Porta a porta
Sono nuovo del forum, è il mio primo intervento e ne approfitto per salutare tutti.

Siamo ancora troppo pochi, probabilmente, a scandalizzarci per quello che ci fanno vedere.
D'altro canto mi rendo conto continuamente, confrontandomi con colleghi, amici, ma anche semplicemente con i miei genitori ( anziani) di quanta resistenza ci sia verso l'accettazione di punti di vista differenti, apparentemente rivoluzionari e fastidiosi ( ti guardano sbigottiti se solo parli di signoraggio, di banche, di informazione degna di tale nome totalmente assente, di impegno sociale ...).
Purtroppo per far crescere nelle persone maggiore consapevolezza ci vuole potenza mediatica, ci vorranno generazioni, sarebbe necessaria una scuola che formi adeguatamente, e soprattutto quest'ultima è da sempre, con evidente volontà politica, abbandonata a se stessa ( e questo lo dico con cognizione di causa perchè per alcuni anni ho insegnato alle superiori, a Roma).
La mia profonda convinzione è che è proprio dalla scuola che si deve iniziare se vogliamo cambiare qualcosa.

Grazie dell'attenzione ed a presto

Carlo

florizel
Inviato: 31/3/2008 20:08  Aggiornato: 31/3/2008 20:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Porta a porta
Per Carloooooo: non è per polemizzare, ma la risposta di Montanari mi ha lasciata ancor più perplessa della sua partecipazione a Porta a Porta.

Lui dice:

“Del resto, se non lo avessi fatto, mi sarebbero saltati tutti addosso dicendo che è vero che i mezzi d’informazione c’ignorano, però, se quando capitano le rarissime occasioni io non le colgo al volo…

…poteva essere lecito pensare che un quarto d’ora a testa sarebbe stato equamente disponibile per ognuno.”


Scusate, ma davvero Montanari vorrebbe farci credere che NON sapesse che razza di trasmissione è quella? Che a nessun titolo può essere definita “mezzo di informazione”?

E nemmeno che “…Vespa, ben conscio del suo ruolo di anfibio guardiano di quella che oggi si chiama casta…” lo avrebbe ostacolato come beceramente usa fare pur di dirottare dall’informazione al “gossip politico”?

Non ci credo nemmeno un poco. Ma nemmeno un poco poco. E diciamo le cose come stanno: Porta a Porta è (purtroppo) seguitissimo da quella parte di pubblico televisivo considerevolmente vasto sollecitato a consumarne acriticamente ogni minuto come si fa con una telenovela.

E’ solo un contenitore di facce, look, clamori, idiozie, banalità, che consegna qualsiasi argomento all’ambito dello spettacolo (definizione anch’essa inesatta, se non fosse che ANCHE lo “spettacolo” ha assunto il carattere di mero disimpegno) , una scatola dorata dove ciò che conta è “apparire”.

Montanari non poteva NON saperlo.
A maggior ragione se già era al corrente degli ospiti con cui, lui e Rabellino, avrebbero dovuto misurarsi: la Santanchè, esponente di spicco di un “giornalismo” voyeristico e cianciaiolo su cui le…Vespe ronzano come le mosche sulla merda.

Diciamola tutta: Porta a Porta è un passaggio obbligato, per la politica. Almeno da quando la politica ha ulteriormente dimostrato di non richiedere la riflessione, ma solo il voto.
Montanari avrebbe potuto dimostrare di fottersene allegramente della “casta”, compresa quella “informativa”, cominciando col farne a meno.

“…E, allora, fino a che non ci sveglieremo tutti dall’anestesia, becchiamoci queste oscene esibizioni di regime….”

Quindi, Montanari suggerisce di accettare come inevitabile l’anestesia, che sembra aver colpito anche lui; senza spiegare, inoltre, perché mai piegarsi allo “stile Vespa” lo avrebbe escluso dal prendere parte all’operazione di addormentamento mentale del pubblico votante.

Se, come egli stesso afferma“basta un tratto di matita su una scheda elettorale per mandare al diavolo tutti e tornare padroni della nostra dignità”, sarebbe bastato un “Vespa? No, grazie” per preservare la sua e quella della parte politica che rappresenta.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
raze
Inviato: 31/3/2008 20:25  Aggiornato: 31/3/2008 20:32
So tutto
Iscritto: 10/1/2007
Da:
Inviati: 5
 Re: Porta a porta
Ciao, volevo solo dire che leggo sempre con piacere (o dispiacere, visti gli argomenti) gli articoli di Marco Cedolin e che non so come sia riuscito a vedere un'intera puntata di Porta a Porta.

Io Vespa proprio non lo sopporto, più che una vespa sembra una mosca sulle m***e. Il fatto che non si sia posato anche su Montanari è un buon segno (per Montanari).

florizel
Inviato: 31/3/2008 20:40  Aggiornato: 31/3/2008 20:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Porta a porta
Citazione:
Il fatto che non si sia posato anche su Montanari è un buon segno (per Montanari).


Ciao, raze. Benvenuto/a.

Si stava cercando di capire proprio questo: se sia stato vespa ad aver tentato l'atterraggio, o se sia stato Montanari ad offrirsi, forse ingenuamente, o chissà...mah.

ps: un benvenuto anche a carlo1.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
raze
Inviato: 31/3/2008 20:50  Aggiornato: 31/3/2008 20:50
So tutto
Iscritto: 10/1/2007
Da:
Inviati: 5
 Re: Porta a porta
Grazie del benvenuto
In realtà sono secoli che leggo Luogocomune, ma stranamente non avevo mai fatto commenti...

kirillov81
Inviato: 1/4/2008 10:33  Aggiornato: 1/4/2008 10:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Porta a porta
Ieri sera ho visto Rossi sulla RAI. Per Bacco, l'ho trovato simpaticissimo con quel sano accento emiliano, pur se comunista (grande quando ha detto che è uscito dai Comunisti Italiani perché infiltrati dalla massoneria). Poi ho guardato gli interventi di Montanari e di Miclavez ed entrambi mi hanno fatto un'ottima impressione. Miclavez se l'è cavata benone, anche se necessariamente di fretta. Montanari, nonostante sia stato sovverchiato dalla cricca, ha dato l'impressione della persona pratica e onesta.

Avrei alcune delucidazioni da chiedere: la critica al signoraggio di primo acchito risulta perfettamente comprensibile, però vedo che molti qui la considerano una sciocchezza. Ora, a parte l'entità delle cifre coinvolte, quello che mi risulta lampante è l'assurdità di dover pagare chicchessia (e in qualunque modo lo si paghi: direttamente, acquistando tiloli di stato, ecc.) per una qualunque somma che vada oltre il costo di stampa della carta-moneta (e di un eventuale retribuzione aggiuntiva per il servizio). Se questo è quello che accade (me lo confermate?), non vedo ragioni per farlo. Qualcuno è in grado gentilmente di spiegarmi perché questa critica sarebbe sciocca, superficiale, nonché errata?
Grazie
Ale

Ut Veritas Patefiat
BigLie
Inviato: 1/4/2008 12:19  Aggiornato: 1/4/2008 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Porta a porta
Etrnlchild, scusa ma che dovevano fare?
C'hanno provato!
Il problema è che in un paese serio il signor Vespa
dovrebbe trovarsi fuori dagli studi gente inferocita
pronta a linciarlo.
Ma siamo un bel branco di pecore, questa è la verità.
X Flamer:
ma ancora cianci di testi di economia?
Tu che ancora parli di sviluppo senza renderti conto che la
condizione normale di un'economia capitalistica è la recessione?
Ti sembra folle quello che dico?
Bè, è solo un problema di misure. A seconda della misura che adotti,
ottieni il risultato che vuoi, come ben sanno all'Istat.
Infatti, il concetto di sviluppo adottato dagli economisti mainstream
si basa sulla misurazione del PIL, il prodotto interno lordo, che non misura
i danni provocati dalla produzione stessa, danni il cui costo viene
affibbiato alla collettività ossia allo Stato che per ripagarlo deve contrarre
debiti ottenendo per questa via due risultati, arricchire le banche e
aumentare artificialmente lo stesso PIL, visto che le spese pubbliche
nel PIL sono considerate come il prodotto della P.A.
Folle!!!
Ma secondo te, lo scandalo dell'immondizia napoletana è un'anomalia
o fa parte del normale funzionamento dell'economia capitalistica la
quale, normalmente, produce zozzeria che va a finire in Campania
oppure, molto più spesso, in Africa.
Ma quella monezza è monnezza lombarda, piemontese, veneta.
Il cui costo incalcolabile paghiamo noi fessi, mica gli imprenditori.

BigLie
Inviato: 1/4/2008 12:21  Aggiornato: 1/4/2008 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Porta a porta
X kirillov:
per essere precisi Rossi ha detto che il tesoriere di
Rifondazione ha rapporti con la Massoneria.
'Sta cosa mi piacerebbe approfondirla per evitare di
prestarci a giochi elettorali.
Vediamo un pò se ci si riesce...

etrnlchild
Inviato: 1/4/2008 13:00  Aggiornato: 1/4/2008 13:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Porta a porta
Citazione:
Etrnlchild, scusa ma che dovevano fare?

Essere un po' piu' preparati, immaginando a cosa andavano incontro.

Domanda: ti verrebbe voglia di prendere la scheda elettorale per andare a votarlo/i ?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA