Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Al cuor non si comanda
Inviato da Redazione il 29/12/2007 9:30:00 (3796 letture)

Per certe persone la verità sull’undici settembre è come una serie di piccolissime ferite, diffuse in tutto il corpo ma poco profonde, che si rimarginano in fretta e permettono loro di sopravvivere senza mai arrivare a dissanguarle.

Questa prodigiosa caratteristica della natura umana si evidenzia molto spesso quando un difensore della versione ufficiale viene sottoposto ad un fuoco di fila di elementi probanti, e dopo un pò si ritrova costretto ad ammettere che “in effetti questo è un aspetto della vicenda che resta ancora da chiarire”.

Ma pochi minuti dopo se ne è già dimenticato, e lo ritrovi a combattere fresco come una rosa su un nuovo argomento, come se quello vecchio non fosse mai esistito.

Questa impressionante capacità di rimaginare le “ferite” gli permette così di continuare imperterrito a sostenere la versione ufficiale come se fosse la più limpida e cristallina versione dei fatti che abbia mai udito fino ad oggi. E a nulla serve ricordargli che il giudizio andrebbe tratto dalla somma dei fattori: un indizio più un indizio più un indizio di solito equivalgono a una condanna (o almeno a un pesante sospetto di colpa), in quello che nei tribunali si chiamerebbe, appunto, un processo “indiziario”.

Ma quando si tratta di undici settembre tutti i parametri cambiano, e la lassitudine critica con cui molte persone affrontano i dati oggettivi diventa a volte addirittura sconcertante: quante persone non si insospettirebbero almeno un pò, se gli raccontassero che, ad esempio, quattro vietnamiti che non hanno mai guidato un jet nella loro vita hanno dirottato degli aerei a Odessa e Pietroburgo, ...


... e sono riusciti a colpire il Cremlino mentre l’intera difesa sovietica li stava a guardare imbambolata?

Invece ci hanno detto che in America quattro arabi hanno fatto una cosa simile, e quindi in qualche modo “deve” essere successo. Quando infatti gli mostri, ad esempio, che per una serie di motivi nessun aereo avrebbe mai potuto colpire il piano terra del Pentagono, lo riconoscono e sembrano accettarlo (quelli in buona fede, almeno), ma poco dopo te li ritrovi a discutere su questioni collaterali, come se la precedente “impossibilità” fosse già stata rimossa e si fosse dissolta nel nulla.

“Ma come – ti viene da chiedere – non avevamo appena stabilito che un aereo non poteva passare di lì?”

Evidentemente no: lo avevano riconosciuto, momentaneamente, perchè la fredda logica glielo imponeva. Ma la logica, come sappiamo, gestisce solo metà del nostro cervello, e se non monti una guardia costante viene presto sopraffatta dall’altra metà. Quella irrazionale, quella che non ci sente, quella che così non può essere e basta.

Proprio la metà, evidentemente, su cui hanno fatto conto i mandanti degli attentati, ben sapendo che certe ferite si richiudono prima ancora di mostare i propri effetti sull’organismo che le riceve, rendendo vana o quasi la fatica di chi gliele ha inferte.

Al punto che viene il sospetto se valga davvero la pena di insistere, con certe persone, una volta verificata la presenza di un tale meccanismo, che indica la loro assoluta necessità di tenersi lontano da un certo tipo di conclusioni. Anche a costo di apparire incongruenti, incapaci di ragionare, o stupidi del tutto.

Forse, a quel punto, è sufficiente smascherare coloro che lo fanno in mala fede, ben sapendo che la verità è diversa, per separarli da coloro che sinceramente si dibattono in un conflitto che evidentemente li coinvolge fino ai livelli più profondi.

Massimo Mazzucco

VEDI ANCHE Il processo a O.J. Simpson. Il clamoroso caso di un assassino che nessuno voleva condannare.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
LoneWolf58
Inviato: 29/12/2007 9:58  Aggiornato: 29/12/2007 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Al cuor non si comanda
Bello... mi posso citare?!
Citazione:
Non mi disturba il fatto che i (c.d.) difensori della Verità analizzino con scrupolo le varie ipotesi complottiste (sic!) per evidenziarne le incongruenze e le imprecisioni, anzi! Quello che non capisco è se lo hanno mai fatto con la (c.d.) V.U.
Con il tuo articolo mi hai risposto...
Non ne sono capaci...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Gandhi
Inviato: 29/12/2007 10:03  Aggiornato: 29/12/2007 10:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Beh! un deficiente di tedesco un giorno atterrò sulla Piazza Rossa!


LoneWolf58
Inviato: 29/12/2007 10:10  Aggiornato: 29/12/2007 10:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:
Beh! un deficiente di tedesco un giorno atterrò sulla Piazza Rossa!
Mi piacerebbe sapere se si hanno notizie del responsabile di area della difesa aerea... sovietica...
EDIT:
Sergei Leonidovich Sokolov (Russian: Сергей Леонидович Соколов) (born July 1, 1911 in Eupatoria) was Commander of the Leningrad Military District from 1965 to 1984, 1st Deputy Defense Minister from 1967 to 1984. Minister of Defence of Soviet Union from December 22, 1984 to May 30, 1987 (he was dismissed by Mikhail Gorbachev as a result of the Mathias Rust affair).
e se non erro ci rimise l'incarico anche il ministero della difesa area... Alexander Koldunov...
Ed era solo un cessna atterrato pacificamente...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 29/12/2007 10:37  Aggiornato: 29/12/2007 10:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Anche un deficiente di americano ha colpito la Casa Bianca, se è solo per quello.

Ma questo che c'entra con l'undici settembre? Esiste UN SOLO parametro in comune, fra i due episodi?

Gandhi
Inviato: 29/12/2007 10:49  Aggiornato: 29/12/2007 10:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:

se gli raccontassero che, ad esempio, quattro vietnamiti che non hanno mai guidato un jet nella loro vita hanno dirottato degli aerei a Odessa e Pietroburgo, ...

... e sono riusciti a colpire il Cremlino mentre l’intera difesa sovietica li stava a guardare imbambolata?


La liaison l'hai fatta tu mica io!

Se anzichè atterrare avesse deciso di schiantarsi sul Mausoleo di Lenin cosa sarebbe cambiato ... tecnicamente!?

Se anzichè usare un cessna avesse rubato un Learjet e l'avesse imbottito di esplosivo!?

Se anzichè uno fossero stati in quattro a volare sotto quota radar!?

yarebon
Inviato: 29/12/2007 11:03  Aggiornato: 29/12/2007 11:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Al cuor non si comanda
il problema vero non sarebbe stato l'essere atterrati o meno sul cremlino, ma l'aver girato per un'ora fuori rotta stabilità, nello spazio aereo russo e questo è successo l'11 settembre in America, forse l'esempio di Massimo è un pò vago Gandhi, ma fermarsi su queste piccolezze fa come al solito perdere tempo. Cosa facciamo ora, guardiamo il dito che indica la luna? Non è meglio guardare direttamente la luna invece di colui che la indica?

edo
Inviato: 29/12/2007 11:07  Aggiornato: 29/12/2007 11:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Al cuor non si comanda
Proprio la metà, evidentemente, su cui hanno fatto conto i mandanti degli attentati, ben sapendo che certe ferite si richiudono prima ancora di mostare i propri effetti sull’organismo che le riceve, rendendo vana o quasi la fatica di chi gliele ha inferte.

La dissociazione in parti reciprocamente indipendenti della psiche è il risultato di millenni di educazione del genere umano, ma siamo fortunati perchè la natura ci difende dall'educazione...non tutti e non nello stesso modo.

Pausania
Inviato: 29/12/2007 11:20  Aggiornato: 29/12/2007 11:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Al cuor non si comanda
Post autorimosso da se stesso. Questo post è andato a festeggiare il capodanno negli Uffici del Nist...

Redazione
Inviato: 29/12/2007 11:21  Aggiornato: 29/12/2007 11:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Ricordo a tutti che questo articolo riguarda certi meccanismi mentali, e non dei fatti specifici, di qualunque tipo, per i quali esistono gli appositi forum ( o se ne possono creare di nuovi , se lo si ritiene necessario).

Gandhi
Inviato: 29/12/2007 11:33  Aggiornato: 29/12/2007 11:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
@ Pausania ... e tu saresti un gombloddista!? Cosa credi che dovrebbe fare uno stato umiliato per salvare la faccia!? ... Dire ovviamente che era stato intercettato ben 16 volte e bonariamente risparmiato!

Citazione:

Ricordo a tutti che questo articolo riguarda certi meccanismi mentali,...
...
quante persone non si insospettirebbero almeno un pò, se gli raccontassero che, ad esempio, quattro vietnamiti che non hanno mai guidato un jet nella loro vita hanno dirottato degli aerei a Odessa e Pietroburgo, ...


Cioè!? Meccanismi mentali!? A me sembrano chiacchere da bar del tipo: "Se avessero toccato il c...o di mia moglie avresti visto tu ..."

Anzi alla gente il dirottamento di Odessa e S. Pietroburgo sarebbe apparso ancora più credibile ... pensa che la terribile armata rossa e presumibilmente l'ancor più terribile KGB (o erede) si sono persi persino un pullman pieno di terroristi ceceni!

LoneWolf58
Inviato: 29/12/2007 12:06  Aggiornato: 29/12/2007 12:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:
questo articolo riguarda certi meccanismi mentali
Non vedo quali meccanismi mentali portino a ragionare in tal modo.
Io vedo solo due comportamenti basati o sulla "fede" o sulla "malafede".
La prima fonda la sua azione sulla fede cieca nella "versione ufficiale" e quando si ha a che fare con la fede...
Invece la seconda, per motivi vari che non sto ad elencare, cerca solamente di smontare le ipotesi contrarie alla v.u. fregandosene delle contraddizioni della stessa. Il risultato è sotto gli occhi di tutti basta leggersi un po di thread sull'argomento.
Invece quello che a me preme evidenziare è la volontà di voler imporre il proprio punto di vista come fosse una gara, invece di portare esempi, prove o ragionamenti da poter discutere affinché ognuno di noi libero nel pensiero (almeno lì) e con la propria base di conoscenze si possa fare una PROPRIA idea.
Per mio conto la v.u. fa acqua da tutte le parti... ma non sta a me dire cosa è realmente accaduto.
Un solo esempio tratto dai post precedenti... in URSS un cessna atterra in piazza rossa e vengono silurati il ministro della difesa e il ministro della difesa aerea... in usa 4 aerei vengono dirottati, migliaia di vittime e...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Rugito
Inviato: 29/12/2007 12:09  Aggiornato: 29/12/2007 12:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Al cuor non si comanda
Io ho distinto due reazioni diverse di coloro che vengono a sapere della versione non ufficiale: una è quella di cui parla Massimo nell'articolo, l'altra è quella di chi invece abbraccia da subito la "nuova" verità e subito si appassiona all'idea.

Secondo me il primo tipo di reazione deriva dal fatto che è sempre difficile abbandonare le proprie certezze, ed essere disposti ad ammettere, per esempio, che tutti i giorni ai telegiornali ci dicono cose false. Fosse meglio non sapere, piuttosto che aprire gli occhi su una realtà che non è affatto rassicurante?

"How can the wicked smile while the world is burning?"
Rickard
Inviato: 29/12/2007 12:16  Aggiornato: 29/12/2007 12:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:
Non vedo quali meccanismi mentali portino a ragionare in tal modo.

Il meccanismo più antico, comune e prevedibile di tutti: Rifiuto.
Come si suol dire bisogna nascondere bene i piccoli segreti, per quelli troppo grandi basterà l'incredulità della gente.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Gandhi
Inviato: 29/12/2007 12:17  Aggiornato: 29/12/2007 12:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Il meccanismo mentale della gente comune è quello detto del "buon padre di famiglia" ... mmmh! Benazir Bhutto è stata uccisa da Al cuaiaiiada ... poco probabile .... mmmh! Kennedy è stato ucciso dallo scemo del villaggio ... per niente probabile ... mmmh! effettivamente quelle scie nel cielo prima non le vedevo ... magari stanno buttando qualcosa ... vabbè andiamo a comprare il pane a 4,50 al Kg.

La cicatrizzazione è un meccanismo previsto dalla vita per consentire appunto la sopravvivenza.

Rickard
Inviato: 29/12/2007 12:29  Aggiornato: 29/12/2007 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:
La cicatrizzazione è un meccanismo previsto dalla vita per consentire appunto la sopravvivenza.

Si ma un conto sono le cicatrizzazioni di eventi tragici (pubblici o personali) che permettono di superarli e di sopravvivere e un conto è semplicemente il rifiuto assoluto.
Quando qualcuno vede il 9/11, il caso JFK, le scie chimiche ecc. e semplicemente dice a se stesso non è possibile! non si tratta di una cicatrizzazione, si tratta di preferisco non sapere.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Gandhi
Inviato: 29/12/2007 12:36  Aggiornato: 29/12/2007 12:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Non sempre si tratta di preferisco non sapere

spesso di: "tanto che posso fare" ... hai presente Benazir Bhutto!?

O uno che qualcosa l'ha fatta, l'ha pagata alla Benazir, ma nel complesso che cosa è cambiato!?

desbouvet
Inviato: 29/12/2007 12:54  Aggiornato: 29/12/2007 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Al cuor non si comanda
Perchè mai rivolgersi a tutti gli uomini ? Io non credo che tutti gli uomini meritino la stessa attenzione. Ci sono persone che hanno il cervello bruciato, e allora vadano per la loro strada.

Come succede, infatti, che una qualunque persona maturi una diversa opinione sulle cose o addirittura una nuova visione del mondo ? Non bastano gli stimoli esterni. Non basta neanche che la persona sia "ricettiva", ossia che sia disposta ad "ascoltare", questi stimoli esterni. Occorre invece che questa persona abbia spazio sufficiente nel cervello per cominciare a PORSI delle domande. Il cambiamento è un PROCESSO, e la persona lo deve percorrere tutto.

Ora, ci sono moltissime persone che hanno ancora, fortunatamente, questo spazio nel cervello, aperto alla fatica delle possibilità...

Altri, invece, non fanno più parte dell'umanità, per quanto mi riguarda. Li puoi bombardare coi migliori stimoli, ma non serve a niente. Non è che non "sentono", semplicemente non possono elaborare. Hanno una noce al posto del cervello, ormai. Che vadano per la loro strada. E, aggiungo, vorrei tanto che la loro strada finisse in un burrone.

Perchè qui non si tratta di essere "buoni" o "ecumenici", i tempi non lo permettono.

pier82
Inviato: 29/12/2007 13:57  Aggiornato: 29/12/2007 13:57
So tutto
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: Al cuor non si comanda
E' il classico atteggiamento che Orwell definiva bispensiero ....... ciao a tutti

Linucs
Inviato: 29/12/2007 14:05  Aggiornato: 29/12/2007 14:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Al cuor non si comanda
Perchè mai rivolgersi a tutti gli uomini ? Io non credo che tutti gli uomini meritino la stessa attenzione. Ci sono persone che hanno il cervello bruciato, e allora vadano per la loro strada.
[...]
Altri, invece, non fanno più parte dell'umanità, per quanto mi riguarda. Li puoi bombardare coi migliori stimoli, ma non serve a niente. Non è che non "sentono", semplicemente non possono elaborare. Hanno una noce al posto del cervello, ormai. Che vadano per la loro strada. E, aggiungo, vorrei tanto che la loro strada finisse in un burrone.

Dai basta con questo razzismo biologico che risulta essere la premessa del darwinismo sociale.

edo
Inviato: 29/12/2007 18:23  Aggiornato: 29/12/2007 18:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Al cuor non si comanda
Succede spesso anche a me di parlare con persone che poi rispondono: "ma anche se lo so, poi che posso fare?".

Puoi fare questo: ogni volta che vorranno infilarti una menzogna nel cervello, potrai dire: " so che mi hanno raccontato questa quella e quell'altra bugia...SO che abitualmente chi ha il potere mente per preservare il suo potere e la mia credulità è fondamentale perchè questo avvenga".

Si tratta di una metodologia che inizialmente offre qualche resistenza (l'educazione ricevuta mette il rispetto dell'autorità sempre in pole position), ma poi pian pianino, se ci si applica si raccolgono risultati sempre più evidenti. Certo, questo implica il confronto con uno dei mostri mentali meglio autocostruiti: l'abitudine alle abitudini, ma gia solo riconoscere questo ci permette di cogliere meglio il personale cammino che ognuno di noi può fare verso SE stesso, verso la propria consapevolezza.

Una moltitudine di individui soli e inconsapevoli è il miglior terreno di coltura su cui, chi ha potere, può sviluppare le proprie strategie; io SO, è l'unico strumento che abbiamo per diventare Persone.
Sembra strano ma non lo è, sembra facile e invece, almeno inizialmente, è faticoso.
La prima abitudine alle abitudini da affrontare è proprio quella alla pigrizia.

manneron
Inviato: 30/12/2007 7:40  Aggiornato: 30/12/2007 8:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Al cuor non si comanda
in realtà quello che mazzucco fatica a capire è che non sono gli altri ad essere strani, ma è lui ad esserlo.
a prescindere dal fatto di avere ragione su una certa cosa, socialmente non è un valore avere ragione da solo se tutti gli altri sono di altra opinione. Perchè la socièta è basata sul conformismo e sulla gerarchia. chi si ritiene al grado superiore detta le regole gli altri si adattano, giuste o ingiuste che siano.
Il sapere di avere ragione e volerlo a tutti i costi affermare nonostante gli altri non siano in grado di capirlo si chiama ossessione ed è appunto comportamento deviante. Se riesci a farlo passare per perseveranza e coerenza allora sei considerato un grande, altrimenti un folle.
ora il problema è che la gente si adegua a quasi tutto. ed è il quasi il punto. quando non accetta più di adeguarsi e per quali motivi?
Per non accettarlo deve venire toccata sul piano personale, cioè riceverne direttamente un danno. Per mazzucco è un danno diretto il non riconoscere la verità sull'11 set, perchè avendo un cervello complesso fa due relazioni e dice ad es: 11 set, patrioct act, meno libertà per me. ma una persona normale dice 11 set patrioct act ma a me per ora non cambia nulla, vedremo in futuro. In sostanza troppo complesso e indiretto per la massa.
E' necessario essere toccati di persona o comunque riceverne un malessere da una situazione perchè la gente si smuova, ma se sei l'unico a ricevere sto malessere, allora son cazzi tuoi.
Deve essere ampiamente riconosciuto sto malessere e dare molto fastidio.
Poi serve qualcuno che lo incanali e prospetti quali vantaggi ci sarebbero per tutti a seguirlo e che costui riesca a rendersi popolare. Di qui l'ossessione si trasforma in perseveranza. Poi alla fine viene assorbito dal sistema e non conclude un cazzo. (beh questa è per chiudere rapidamente il discorso) in italia abbiamo fulgidi esempi di questo, ad es: Bossi della Lega Nord.
Discorsi sul fatto che bisogna diventare più consapevoli o cose del genere lasciano il tempo che trovano. ci sono persone predisposte che li capiscono e li sanno già, tutti gli altri pensano ora lo so e poi se ne dimenticano 0,5 secondi dopo, perchè non hanno idea di cosa significhi diventare più consapevoli. Diventare consapevoli significa prevalentemente considerare il proprio mondo interiore di maggior valore di quello esteriore, ma ci devi essere nato con sta cosa o ricevere una gran batosta dalla vita che te lo faccia capire, ma anche allora se uno non è predisposto, una volta superato il momento poi torna come prima. Il tornare alle proprie origini caratteriali è una caratteristica comune, intendo che anche la persona volta alla propria introspezione lo fa perchè torna al proprio carattere di base.
Oppure vi è un altro metodo per far capire di avere ragione, cioè se hai il culo che la cosa che tu hai capito ti dà un vantaggio sugli altri enorme. Sapere dell'11/9 non ti da un gran vantaggio nella vita quotidiana.E' un principio che funziona bene solo con le invenzioni o con le scoperte se poi sei in grado di metterle in pratica. Se tu per esempio comprassi una certa mole di opzioni put di qualche società sul presupposto che altri lo stanno facendo consapevoli di un imminente attentato e poi questo si verificasse, stai sicuro che tutti ti ascolterebbero poi, anche se ci avessi azzeccato per culo.

utrevolver
Inviato: 30/12/2007 9:07  Aggiornato: 30/12/2007 9:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Al cuor non si comanda
In realtà il ragazzo che è atterrato sulla Piazza Rossa ha affermato di aver visto le basi russe sotto di sè e chiaramente di essere stato avvistato. Tuttavia nessuno gli ha torto un capello, pur essendo sotto osservazione diciamo "ottica" (troppo basso per i radar).
Alla domanda "se si fosse schiantato da qualche parte" risponderei con: è stato un attentato degli americani imperialisti, come era d'uso all'epoca.
Ma alla fine la verità non la avrebbe conosciuta nessuno e il tedesco sarebbe stato strumento di propaganda da parte di chiunque: praticamente come accade oggi, che è sempre colpa di Al Quaeda.

PS, Per la cronaca: Il mitico Gorby, dopo questo episodio,ha cominciato a scardinare l'apparato gerarchico militare, spianando la caduta del sistena sovietico. Scusate se è poco! A me ricorda qualcosa tutto questo. Insomma, voluto o non voluto, è tipico dei politici sfruttare dei "casus" per ottenere delle svolte e adottare scelte radicali.

Freeman
Inviato: 30/12/2007 9:12  Aggiornato: 30/12/2007 9:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Al cuor non si comanda
Per le persone in buona fede, si tratta di un meccanismo di auto-protezione del cervello: abbiamo bisogno di essere "rassicurati", quindi il cervello tende ad accettare più facilmente le informazioni che si conformano al nostro framework di riferimento, filtrando quelle "scomode", o distorcendole per farle coincidere con esso.
Tranne, poi, accettare come assolutamente vera la verità scomoda, nel momento in cui viene sancita come tale da organismi che riconosciamo come "autorevoli" per la massa. Dimenticandosi di averla negata e distorta fino a quel momento.
Vedere "bias di conferma" (inclinazione alla conferma) e "hindsight bias" (errore del giudizio retrospettivo).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Gandhi
Inviato: 31/12/2007 9:44  Aggiornato: 31/12/2007 9:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda

Se una teoria cospirazionista diventasse mainstream, il cospirazionista molto probabilmente smetterebbe di sostenerla, e anzi, troverebbe alquanto sospetta la circostanza"


Cospirazionista = gombloddisda

Redazione
Inviato: 31/12/2007 9:55  Aggiornato: 31/12/2007 9:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Posso dimostrare in qualunque momento che il "complottista", inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne, NON ESISTE. (Come corollario ne consegue che nemmeno l'ipotesi di "colui che sposa certe tesi per vendere gadget e cappellini" può esistere).

C'è qualcuno che accetta la sfida?

fiammifero
Inviato: 31/12/2007 10:02  Aggiornato: 31/12/2007 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Al cuor non si comanda
Il complottista è colui che il complotto lo fa,quindi esiste.
Chi non crede all'oro colato esiste da sempre,ma è minoritario e non è complottista ma "ricercatore di verità" ed esiste.
Poi esistono anche quelli che cavalcano l'onda crescente per proprie opportunità.
Non vedo la sfida

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Gandhi
Inviato: 31/12/2007 10:26  Aggiornato: 31/12/2007 10:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:

Posso dimostrare in qualunque momento che il "complottista", inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne, NON ESISTE.


Io!

Citazione:

(Come corollario ne consegue che nemmeno l'ipotesi di "colui che sposa certe tesi per vendere gadget e cappellini" può esistere).


Marcello Pamio, Tom Bosco!

Citazione:

C'è qualcuno che accetta la sfida?


Accettata e vinta

Voglio il 50% dei 5.000!



LoneWolf58
Inviato: 31/12/2007 10:46  Aggiornato: 31/12/2007 10:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Al cuor non si comanda
[Ironic Mode On]
Citazione:
Posso dimostrare in qualunque momento che il "complottista", inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne, NON ESISTE.
Jerry Fletcher
Voglio l'altro 50%
[Ironic Mode Off]
Comunque hai ragione solo se escludi certe sindromi psicotiche

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 31/12/2007 11:02  Aggiornato: 31/12/2007 11:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
FIAMMIFERO: Certo che "complottista è chi il complotto lo fa". Io parlavo però del "complottista inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne", ovvero di quel personaggio "inventato" dai benpensanti per evitare di doversi confrontare con certe realtà spiacevoli.

***

GANDHI: Ti avviso che "accettare la sfida" significa vedersi porre una domanda. Ci sei sempre? Ci sono anche altri (oppure "lasciate andare avanti lui, che vi viene da ridere"?)

Gandhi
Inviato: 31/12/2007 11:12  Aggiornato: 31/12/2007 11:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Vado avanti io voi ridete.

I'm tuned ... go!

Redazione
Inviato: 31/12/2007 11:47  Aggiornato: 31/12/2007 11:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
GANDHI: Devi sicuramente essere molto giovane...

Okay, let's go:

Prendi un QUALUNQUE evento tragico di questi ultimi anni (o anche più antico, se preferisci, purchè sia ben documentato), sul quale non siano mai circolate prima ipotesi di complotto, e costruiscici su una teoria del complotto artificiale.

In altre parole, se è vero che è possibile “inventarsi” complotti laddove non ci sia motivo per farlo - sarebbe questa, se ho ben capito, la nostra “malattia”- chiunque dovrebbe poter prendere un evento qualunque, realmente tragico, e montarci su un complotto “per vendere gadgets e DVD”.

Per “montare un complotto” si intende – sempre da quel che ho capito - sia “inventarsi prove che non esistono”, che ”distorcere la realtà a favore della propria tesi”.

In altre parole ancora, mostrateci come si fa ad “inventare un complotto” dal nulla. La scelta dell'evento è a vostra completa discrezione , e potete spaziare in qualunque direzione.

Buon lavoro.

(Io intanto vado a fare un pò di nanna).

Gandhi
Inviato: 31/12/2007 11:58  Aggiornato: 31/12/2007 12:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Tutto qui!? Ed io che mi aspettavo chissàcche!
Ok mi metto al lavoro e posto tutto in un apposito thread!
Poi però mi trovi una di quelle Università dello Utah (che piacciono tanto a Linucs con la loro assoluta privatità) e mi fai avere una laurea ad honorem in gobbloddidà o complottism bachelor.

Redazione
Inviato: 31/12/2007 12:23  Aggiornato: 31/12/2007 12:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Non c'è bisogno che tu apra altri thread.

Per scrivere "cacchio avevi ragione, non ci riesco" puoi farlo benissimo anche qui.

NiHiLaNtH
Inviato: 31/12/2007 14:27  Aggiornato: 31/12/2007 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:
Il complottista è colui che il complotto lo fa,quindi esiste.


scusa ma quello non è il cospiratore?

fiammifero
Inviato: 31/12/2007 15:27  Aggiornato: 31/12/2007 15:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Al cuor non si comanda
Se l'italiano è ancora tale dicasi complotto o congiura un accordo segreto finalizzato al rovesciamento improvviso e violento di un ordinamento statale e dei suoi rappresentanti ,quindi di conseguenza i complottisti o i congiurati sono quelli che lo fanno.
Ultimamente però,c'è il vezzo di usare eufemismi e quindi il complottista viene definito in modo dispregiativo chi ricerca la verità,così come invece viene "abbellito" con la definizione contractor il mercenario,la guerra esportazione di democrazia,le leggi speciali tutela della sicurezza e via dicendo.
Basta capirsi

Citazione:
Per “montare un complotto” si intende – sempre da quel che ho capito - sia “inventarsi prove che non esistono”, che ”distorcere la realtà a favore della propria tesi”.

aiutino ....."Historia docuit quantum nos iuvasse illa de Christo fabula"
[La storia ci dice quanto ci abbia giovato quella favola di Cristo]
(Papa Leone X, lettera al Cardinale Bembo)

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Gandhi
Inviato: 31/12/2007 15:42  Aggiornato: 31/12/2007 15:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:

Per scrivere "cacchio avevi ragione, non ci riesco" puoi farlo benissimo anche qui.


Cacchio ho ragione ecco QUI e QUA

Adesso però voglio tutti i cinquemila!

redna
Inviato: 31/12/2007 16:04  Aggiornato: 31/12/2007 16:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Al cuor non si comanda
ho letto sia QUI che QUA e aspetto ansiosamente QUO ed,eventualmente, zio paperino...

In effetti già li avevo letti però mi fa piacere che qualcuno li tiri fuori ogni tanto...

Ma una volta i forum di LC erano così?
E perchè ora per un forum tipo:luogocomune democrazia o dittatura' si sono fatte tante manfrine e tanti bannamenti e nessuno (o i soliti tre quattro...) hanno dato una loro opinione?
Mi lascia perplessa che <<a tutti>> vada bene la dittatura....

E allora si che i forum QUI e QUA bisogna tirarli fuori...
Come cimeli. Di un tempo che fu.
Perchè in QUI e QUA si dice democraticamente si dice.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Ashoka
Inviato: 31/12/2007 16:06  Aggiornato: 31/12/2007 16:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Al cuor non si comanda
....Prendi un QUALUNQUE evento tragico di questi ultimi anni (o anche più antico, se preferisci, purchè sia ben documentato), sul quale non siano mai circolate prima ipotesi di complotto, e costruiscici su una teoria del complotto artificiale.
.....

...Evento tragico di questi ultimi anni...

quei due thread lì invece sono solo farneticazione di qualcuno che, pur bannato, torna sempre con nick diversi

Gandhi
Inviato: 31/12/2007 16:11  Aggiornato: 31/12/2007 16:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Asho non ridurre troppo il campo, prima è stato detto:
Citazione:
... Posso dimostrare in qualunque momento che il "complottista", inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne, NON ESISTE.


Ed io ho detto: io!

Allora è stata posta la condizione:
Citazione:

Ti avviso che "accettare la sfida" significa vedersi porre una domanda.


Evabbè! Accettiamo sta domanda.

Poi mi arrivi tu e dici:

Citazione:

quei due thread lì invece sono solo farneticazione di qualcuno che, pur bannato, torna sempre con nick diversi


Ma rispettano pur sempre la definizione Mazzucchiana di:
Citazione:

In altre parole ancora, mostrateci come si fa ad “inventare un complotto” dal nulla. La scelta dell'evento è a vostra completa discrezione, e potete spaziare in qualunque direzione.


Delle due una:

1) Sono farneticazioni gomblottiste inventate sul niente = ho vinto la scommessa!

2) E' la verità = e non si saprà mai = ho vinto la scommessa.

Lasciate che i cinquemila vengano a me!

Redazione
Inviato: 31/12/2007 20:20  Aggiornato: 31/12/2007 20:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
GANDHI: Ti stai dimostrando ancora più "giovane" di quanto pensassi.

Io ho detto "sul quale non siano mai circolate prima ipotesi di complotto". Se quindi quelle imbecillità sono da considerare "complotto" non valgono, e se non lo sono non valgono.

In ogni caso, deve essere farina del tuo sacco.

Buon lavoro II - L'attesa continua.

Redazione
Inviato: 31/12/2007 20:26  Aggiornato: 31/12/2007 20:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Non ricordavo più quel thread. L'ho cancellato.

Con i deficienti che ci sono in giro ultimamente, rischi pure che qualcuno ci crede.

Gandhi
Inviato: 2/1/2008 9:03  Aggiornato: 2/1/2008 9:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Ma cos'è un gioco ad inseguimento!?

Ad ogni "dimostrazione" mi restringi ulteriormente il campo.

E' chiaro che non è facile tirare fuori ipotesi di complotto ci vuole un pochino di voglia di lavorare e pazienza, cose che a me mancano entrambe, ma il farlo non è assolutamente impossibile come innanzi dimostrato (voglio i 5.000aaaa).

Scusa ma se uno dei complottisti più IN è David Icke cosa ci vuole a inventarsi castronerie del tipo: "Prodi è in realta un bradipo gigante proveniente dal pianeta Morpheus gemello di Nibiru" due fotine ritoccate col morphing due cazzate sugli egiziani e sai quanti ne pesco.

Scegli il complotto che preferisci:

1) L'istruzione: Uno dei più riusciti in assoluto, poichè le "vittime" non ne sono consapevoli e anzi ne sono felici, regola principe di ogni schiavizzazione.

2) Il legismo.

3) La gestione pubblica della salute e il salutismo.

4) Il caso Cogne.

5) La questione meridionale.

6) Il federalismo.

7) Il grillismo.

8) Il Titanic.

9) L'Andrea Doria.

Redazione
Inviato: 3/1/2008 9:29  Aggiornato: 3/1/2008 9:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
GANDHI: Io non devo scegliere niente, se tu che devi creare un complotto dal nulla. E nemmeno ti "restringo" il campo, come dici tu: la sfida è rimasta quella che ho scritto la prima volta.

Se tu casomai che ti eri allargato all'inizio. Ma come vedi, è IMPOSSIBILE creare un complotto dal nulla, e quindi quella di "COMPLOTTISTA" è una definizione inesistente.

Come volevasi dimostrare.

Gandhi
Inviato: 3/1/2008 12:50  Aggiornato: 3/1/2008 12:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Tu si nu fetent come dicono a Bergamo, conti sull'inerzia atavica del popolo italico.

La creazione di un complotto non deve necessariamente essere fatta da tre anni di commenti sulle stesse fotografie, basta anche un "fumus", una foto, una didascalia.

Ma dov'è l'oggettiva impossibilità!? Che te sei fumato!? O ti arrampichi sugli specchi per dimostrare che hai ragione.

Ragionando ipoteticamente, dov'è la difficoltà di ritoccare di quel tanto che basta delle fotografie oppure usare l'effetto didascalia su delle foto preesistenti, creare dei falsi testimoni con delle false testimonianze, tanto chi si prende la briga di verificare, creare un congruo numero di siti civetta apparentemente slegati fra loro, dai quali di volta in volta far rimbalzare "i dati" che servono ... magari crearsi anche siti di debunkaggio da controdebunkare facilmente ... diciamo pure che è una assoluta banalità ... in fondo è ciò che fa il mainstream quotidianamente c'è solo da lavorarci un pò.

Oppure si pesca in America, terra dell'abbondanza, si taglia, si cuce, si traduce, tipo "Il nuovo secolo americano" per esempio ... e si chiedono 5.000 euri agli appassionati.

Se ciò non è reale è sicuramente plausibile e quindi è un complotto e quindi nuovamente delle due l'una.

Redazione
Inviato: 3/1/2008 18:11  Aggiornato: 3/1/2008 18:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
GANDHI: "Ma dov'è l'oggettiva impossibilità!? Che te sei fumato!? O ti arrampichi sugli specchi per dimostrare che hai ragione."

Scusa, hai accettato la sfida si o no? E allora, dov'è il tuo esempio? (E quindi, chi è che si arrampica sugli specchi?)

Se basta "tagliare e cucire" allora fallo, no? Oppure vai anche tu a infoltire la schiera dei Bla Bla Bla...

Gandhi
Inviato: 3/1/2008 19:01  Aggiornato: 3/1/2008 19:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
A parte che io ho risposto all'incauta tua affermazione: "...il "complottista", inteso come una persona che vede comunque e dovunque inganni e menzogne, NON ESISTE. "

Dicendo IO! E ciò basta e avanza.

Poi diventato: "il complottista inteso come una persona che si spacca le zavorre tagliando cucendo e manipolando scritti, fotografie e filmati ...

Il giochino è venuto dopo, ci sono pure stato (al gioco) ho rivinto!
Hai cancellato il thread "dimostrativo" ed hai aggiunto nuove restrizioni.
Non ti sembra di giocare a poker riservandoti la facoltà di cambiare le carte una volta poste sul tavolo!?

Il linguaggio è stato inventato proprio per sollevare gli uomini dall'obbligo di attrezzare dei teatri ogni volta che avevano da comunicare qualcosa, per sostituire l'azione, se io ti cito un'azione facilmente realizzabile da un essere umano, tu non mi puoi rispondere: "non vale fallo!".
Es. for the village idiot: Io dico: "Io posso saltare una lattina di cocacola!"
- "non vale fallo!".

QUINDI! Segui, leggi bene e rispondi, cosa ti sfugge di questi semplici statement?

1) E' possibile fare incetta di fotografie e ritoccarle quel tanto che basta per aggiungere indizi !?

[SI] [NO] Barrare la casella che rispecchia meglio un qualcosa di simile alla verità.

2) Esiste un effetto didascalico che canalizza l'attenzione del lettore su particolari insignificanti onde trasportarlo su considerazioni a noi congeniali!?

[SI] [NO] Barrare la casella che rispecchia meglio un qualcosa di simile alla verità.

3) E' possibile inventarsi dei nomi e delle interviste o dichiarazioni mai avvenute magari di persone residenti all'estero!?

[SI] [NO] Barrare la casella che rispecchia meglio un qualcosa di simile alla verità.

4) E' possibile creare più siti internet (o blog) facenti capo ad una sola persona (anche in modo nascosto)!?

[SI] [NO] Barrare la casella che rispecchia meglio un qualcosa di simile alla verità.

5) E' vero che l'informazione mainstream manipola le notizie focalizzando, sottolineando, autoreferendo e a volte creando deliberatamente fatti e misfatti!?

[SI] [NO] Barrare la casella che rispecchia meglio un qualcosa di simile alla verità.

(Parte "for village idiots")
Bene se c'è maggioranza di si = E' possibile creare complotti dal nulla.
Se c'è maggioranza di no = Ha vinto ancora una volta l'ineffabile Mazzucco.

Qui il pezzo originale, per confrontarne l'attinenza con l'algoritmo sopradescritto, precedentemente snobbato come bla bla bla.
Come che Luogocomune sia qualcosa più di un bla bla bla.
Citazione:

Ragionando ipoteticamente, dov'è la difficoltà di ritoccare di quel tanto che basta delle fotografie oppure usare l'effetto didascalia su delle foto preesistenti, creare dei falsi testimoni con delle false testimonianze, tanto chi si prende la briga di verificare, creare un congruo numero di siti civetta apparentemente slegati fra loro, dai quali di volta in volta far rimbalzare "i dati" che servono ... magari crearsi anche siti di debunkaggio da controdebunkare facilmente ... diciamo pure che è una assoluta banalità ... in fondo è ciò che fa il mainstream quotidianamente c'è solo da lavorarci un pò.

Redazione
Inviato: 3/1/2008 19:29  Aggiornato: 3/1/2008 19:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Io non ho cancellato assoutamente nulla.

E se vuoi vincere la scommessa devi CREARE un complotto ex-nihilo, non DIRMI come si fa.

Quello che ho scritto è lì da vedere.

Gandhi
Inviato: 4/1/2008 9:06  Aggiornato: 4/1/2008 9:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 108
 Re: Al cuor non si comanda
Citazione:

Io non ho cancellato assoutamente nulla.

Post delle 20:26 del 31.12.2007

Citazione:

E se vuoi vincere la scommessa devi CREARE un complotto ex-nihilo, non DIRMI come si fa.


Allora non leggi!
Chiedi a Wintermute, in informatica (scienza dell'informazione) la creazione dell'algoritmo è equivalente alla risoluzione del problema.
Sai la logica e la ragione prescindono dallo status di webmaster!
Ok! Tieniti i 5.000 ma sono il vincitore morale!

Citazione:

Quello che ho scritto è lì da vedere.


Anche quello che ho scritto io!

P.S. Ed in ogni caso sono andato avanti io, ma sono sicuro che non ti è venuto da ridere ... dai detto francamente fra noi ... con la storia che i complottisti non esistono hai toppato di brutto ... anzi se tu non fossi il nostro benemerito webmaster mi avventurerei a dire che hai detto proprio una risuonante ca**ata!

Comunque ai miei tempi i complottisti si chiamavano dietrologi e mi ci riconosco in pieno.

Lunga vita ai dietrologi hip! hip! hurrà!


Redazione
Inviato: 4/1/2008 9:15  Aggiornato: 4/1/2008 9:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Al cuor non si comanda
Senti Gandhi, lasciamo perdere. Era un giochino, ma visto che ne stai facemdio una questione di protagonismo personale lasciamo stare.

Grazie comunque.

Massimo

stilx
Inviato: 8/1/2008 13:54  Aggiornato: 8/1/2008 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Al cuor non si comanda
si chiama anche schizofrenia che si manifesta anche con deliri e allucinazioni.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA