Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il Nuovo Secolo Americano
Inviato da Redazione il 12/12/2007 11:00:00 (32344 letture)



Il film “Il Nuovo Secolo Americano”, è visionabile in versione integrale su Arcoiris.tv . Dalla stessa pagina è anche possibile scaricarlo in formato DivX (1.5 Gb).

(Abbiamo tolto lo schermo per la visione locale perchè dava problemi all'apertura della pagina).

Qui la pagina per l’acquisto del DVD, con il trailer, una recensione e le informazioni sul film.

EDIT: aggiunta la scheda del film con la possibilità di scaricare il film in alta risoluzione via BitTorrent.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
gio911
Inviato: 12/12/2007 13:37  Aggiornato: 12/12/2007 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Scusate ma la versione DVD è quella completa? perkè la vorrei comprare in versione definitiva. grazie

absinth
Inviato: 12/12/2007 14:26  Aggiornato: 12/12/2007 14:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bene! Stasera me lo vedo! Grande Massimo! Ciao!

rdnzl
Inviato: 12/12/2007 14:52  Aggiornato: 12/12/2007 14:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/5/2006
Da:
Inviati: 58
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Molto incisivo, non c'è che dire.
Signor Mazzucco, hai provato a proporlo
in qualche nostra scuola?

Complimenti e grazie.

rdnzl

sick-boy
Inviato: 12/12/2007 15:13  Aggiornato: 12/12/2007 15:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Va detto che la sigla di Arcoiris cozza un pò...

comunque dopo me lo sparo tutto, non vedo l'ora.

cocis
Inviato: 12/12/2007 15:14  Aggiornato: 12/12/2007 15:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
io stò aspettando il dvd da quasi 2 settimane .. ma con lo scipero dei tir .. facciamo 3... forse..

Redazione
Inviato: 12/12/2007 16:14  Aggiornato: 12/12/2007 16:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Mi hanno avvisato ora che alla copia messa online mancavano un paio di miinuti nel finale.

la copia è stata ora sostituita.

Chi ha già scaricato il film ovviamente dovrà rifare l'operazione daccapo, se vuole avere il film completo. (La scena finale ha una certa importanza)

Sorry

wuorf40
Inviato: 12/12/2007 16:20  Aggiornato: 12/12/2007 16:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
caro Worf - per le questioni personali sei pregato di utilizzare la mia email o i PM

Massimo Mazzucco

wuorf40
Inviato: 12/12/2007 16:51  Aggiornato: 12/12/2007 16:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Rimosso

L'utente è stato sospeso

Tubo
Inviato: 12/12/2007 17:33  Aggiornato: 12/12/2007 17:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Vedendolo in streaming a me si blocca a 1:14:44 "wrong equipment", anche se il buffering è al 100%...sia nella versione di stamattina che in quella attuale, magari è un problema della mia connessione?

Redazione
Inviato: 12/12/2007 17:38  Aggiornato: 12/12/2007 17:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
non ne ho idea, Tubo. Prova a scaricarlo, così almeno te lo vedi tutto di seguito, senza interruzioni.

Huntercrow
Inviato: 12/12/2007 18:34  Aggiornato: 12/12/2007 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/10/2006
Da:
Inviati: 38
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Non sono riuscito a trattenere le lacrime. Signor Mazzucco lei è un prode.

davlak
Inviato: 12/12/2007 18:50  Aggiornato: 12/12/2007 18:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
strano, l'audio è in formato PCM (WAV) ecco perchè è 1,47 GB
e mi sa che non si sente su alcuni lettori divx esterni.
per passarlo a mp3 o altro formato si può usare Virtualdub.
ciao.

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
desbouvet
Inviato: 12/12/2007 19:27  Aggiornato: 12/12/2007 19:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Il film, sin dal titolo, è estremamente chiaro, per cui il fatto che esso sia molto "orientato", nella sua analisi, non deve destare alcuna riflessione parallela.
E' un film sul nuovo secolo americano, e parla dell'america e degli americani. E' giusto così.
Giudizio?
In alcuni passaggi è davvero bello, efficace. E commovente.

Detto questo, mi chiedo:
1) Com'è che tutti questi soldiers filmano quello che vogliono e poi uploadano le loro bravate su youtube ? Qui da noi è severamente proibito filmare in molti luoghi, ma i marines possono farci vedere le loro bravate, grazie alla democraticità della rete... e grazie anche al suggerimento di qualcheduno, forse ?
2) Eh sì, il documento Northwood è praticamente "il copione", una specie di pistola fumante retrodatata. Interessante. Quando l'hanno "desecretata", questa paginetta veramente interessante ? Magari il 12 settembre 2001 ?

Vedete, secondo me noi siamo nella stessa situazione dei bambini irakeni che corrono dietro alla bottiglia d'acqua, resa visibile ma negata.

Anche nella Genesi il serpente INDICA il frutto... e naturalmente l'uomo VA e COGLIE il frutto... ma mica l'ha capito, perchè.

spettatore
Inviato: 12/12/2007 20:08  Aggiornato: 12/12/2007 20:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Semplicemente magistrale la scena di Rumsfeld, giovane ed anzianotto, che ripete a pappagallo la lezione.
Complimenti Massimo quella scena è arte cinematografica allo stato puro!!! Anche il resto è favoloso. Ancora complimenti.


Lo spettatore

P.S. Appena becco la versione integrale mi sparo anche i minuti finali che non ho visto nel pomeriggio.

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Doctor
Inviato: 12/12/2007 20:13  Aggiornato: 12/12/2007 20:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da: Lisboa
Inviati: 108
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Non so gli altri ma su Mac, sia con Safari che con Firefox, non si sente l'audio. Mo' provo a scaricallo...

"EMANCIPATE YOURSELF FROM MENTAL SLAVERY.
NONE BUT OURSELVES CAN FREE OUR MINDS"
Bob Marley
Lestaat
Inviato: 12/12/2007 21:42  Aggiornato: 12/12/2007 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bellissimo Massimo.
Un po' politically correct nel non detto ma molto efficace e concreto.
Complimentoni.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
BlSabbatH
Inviato: 12/12/2007 22:17  Aggiornato: 12/12/2007 22:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
strano, l'audio è in formato PCM (WAV) ecco perchè è 1,47 GB

non ho parole.. ma come si fa!

p.s. cmq Massimo, è EVIDENTE che tieni in piedi l'ambaradan solo ed esclusivamente per SOLDI!

[sarcastic mode off]

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
Redazione
Inviato: 12/12/2007 22:22  Aggiornato: 12/12/2007 22:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Sul formato di arcoiris io posso fare molto poco. Usano quello, e diciamo che sono abbastanza convinti di quello che fanno da non avere molto spazio per dei "consigli".

Ma gli amici vanno accettati come sono, e arcoiris è un grande amico davvero.

Willo
Inviato: 12/12/2007 23:08  Aggiornato: 12/12/2007 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2007
Da: Olanda
Inviati: 62
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Grazie per la visione. Spero che ti sia arrivato il mio piccolo contributo (non sono molto pratico di paypal). Un po' come andare al cinema in casa!

Grazie ancora

absinth
Inviato: 12/12/2007 23:40  Aggiornato: 12/12/2007 23:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Mi confermate che il doc. dura 1h 35m 25sec e pesa 1.47 giga? Grazie! Ciao!

Redazione
Inviato: 12/12/2007 23:45  Aggiornato: 12/12/2007 23:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Sip .- L'importante è che gli ultimi due minuti non siano neri. (Ci sono immagini a colori - DOPO i cartelli bianco-su-nero - che durano fino all'inizio dei titoli di coda)

Descartes
Inviato: 13/12/2007 1:46  Aggiornato: 13/12/2007 1:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Mamma mia che capolavoro... Massimo i miei complimenti, non ho parole...

Ma i giovani di oggi temo che non li vedranno mai questi tuoi documentari. Si stancano dopo 5 secondi, viziati dal montaggio di MTV... viviamo in un mondo in cui la verità anche se veicolata nel modo più fruibile possibile da eroi come Massimo non potrà mai raggiungere più dell'1% della gente... e quindi questa gente continuerà a governare, sicura che il rimanente 99% del popolo non sia in grado di capire cosa succede realmente.

Loro hanno già vinto... e non con le guerre o con l'11 settembre... no.. hanno già vinto quando hanno abbassato il livello qualitativo dell'istruzione scolastica negli anni 70, dopo aver visto quello che era successo con le proteste studentesche...

E' li che hanno vinto. Ormai è troppo tardi. Non ci sono più le menti per capire. Non ci sono più le orecchie capaci di ascoltare.

Teardrop
Inviato: 13/12/2007 2:29  Aggiornato: 13/12/2007 2:32
So tutto
Iscritto: 19/10/2006
Da:
Inviati: 26
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
credo ci sia ancora qualche problema, almeno con alcuni dei formati...

le immagini in movimento che dici, io le ho viste alla prima visione, finita verso le tre.
invece ho avuto problemi proprio con i cartelli bianco su nero, sia con il video che con l'audio che sembrano alternarsi traballando.
[mentre non vedi i cartelli la voce te li legge, mentre la voce sta zitta, leggi quello che non dice ;)]

bel lavoro!

T.

marcoanton
Inviato: 13/12/2007 2:35  Aggiornato: 13/12/2007 2:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 46
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Mi aspettavo come minimo un centinaio di commenti al film in giornata. Sono contento invece di vedere che non sia così.
Prima che chiunque possa fraintendere, spiego meglio : finito di vederlo, a stento riuscivo anche io a riordinare le idee per poterlo commentare perchè il film è semplicemente scioccante! Evidentemente non sono l' unico che ha lasciato letteralmente senza parole.

Questo lungometraggio è un grandissimo lavoro di pura denuncia! Non è Michael Moore, nè tanto meno Al Gore, quindi non aspettatevi neanche un minuto dedicato all' intrattenimento disimpegnato. Lasciate da parte perciò i pop corn. La voglia di sgranocchiarli vi passerà nel giro di poco: non appena il bianco e nero del fumo che attanaglia New York dopo un immaginario attentato nucleare si colorerà dei nostri ricordi comuni più terrificanti.

Non posso dire che sia "bello": non c' è nulla di bello nelle decennali nefandezze compiute dai personaggi che ormai, almeno i frequentatori di questo sito, conoscono più che bene. Ciò non toglie che alcune sequenze, come quelle del finale (che io sono misteriosamente riuscito a vedere, solo con qualche lieve scattosità, anche nella prima versione "difettosa"!!!), siano molto toccanti.

Non voglio ora entrare nello specifico di alcuno dei temi trattati da Massimo per due motivi:
1) per la stragrande maggioranza degli argomenti trattati sempicemente c' è ben poco da aggiungere! Vengono presentati dati di fatto. Nudi e crudi. (Ma soprattutto crudi.)
2) ove penso, nel mio piccolo, che ci sia spazio per approfondimenti, penso di farli in un secondo momento e in altra maniera

Nei titoli di coda mi sono reso conto che tante persone hanno collaborato alla realizzazione di questo film, e ad ognuno di questi vanno i miei complimenti. Ma non posso fare a meno di farli in particolare a music-band che ha curato la colonna sonora. Sono sicuro che la noteranno e gradiranno anche altri, sin dalla "copertina" d' inizio.

Saluti

Non perdiamo la testa, per favore.
redblue
Inviato: 13/12/2007 2:36  Aggiornato: 13/12/2007 2:36
So tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 11
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Caro Massimo, questa volta hai veramente fato centro. Non che le altre iniziative non ti siano riuscite, ma questa volta c'è qualcosa in più. Penso che questo film avrà una eco che nessuno di noi ora può nemmeno lontanamente immaginare. Infatti non parli tu o io, ma i fatti e i protagonisti ,loro e nostro malgrado, di questa triste storia. Nessuno può contestare una sola virgola per il semplice fatto che è tutta realtà, purtroppo.
L'altra impressione che ho è che siamo ancora all'inizio del processo di cambiamento perchè tutti i poteri forti che sono all'apice degli eventi, oggi lo sono sempre di più.
Il processo di sintesi alla base di questo film è ciò che secondo me lo rende efficace.

Una domanda: hai realizzato una versione in inglese?

Ancora complimenti e grazie. Redblue

HostFat
Inviato: 13/12/2007 3:13  Aggiornato: 13/12/2007 3:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/8/2007
Da:
Inviati: 139
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Un ottimo lavoro ...
Non so se ci avete già pensato, ma credo che sarebbe un ottima idea se il vostro lavoro fosse tradotto in tante altre lingue oltre all'inglese e all'italiano.

Un ottima idea potrebbe essere quella di rilasciare un file con con i sottotitoli ( tutto il testo ) ... già sincronizzato.
In inglese e in italiano.

Questo potrebbe aumentare di molto la velocità di diffusione del vostro lavoro, visto che molte altre persone potrebbero facilmente tradurlo :)

Redazione
Inviato: 13/12/2007 3:31  Aggiornato: 13/12/2007 3:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Sto già lavorando alle versioni in tedesco, francese e spagnolo, ma ci vuole un pò di tempo per realizzarle. Nel frattempo sto cercando un doppiatore professionista americano (che non costi un miliardo) per una versione tutta in inglese.

Fabrizio70
Inviato: 13/12/2007 7:47  Aggiornato: 13/12/2007 7:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Nel frattempo sto cercando un doppiatore professionista americano (che non costi un miliardo) per una versione tutta in inglese.


Che io sappia c'é dalle parti di Lugano in Svizzera un traduttore inglese/italiano che fà tali lavori solo ed esclusivamente per motivi filantropici , hai provato a contattarlo?

P.S:al limite te la cavi con una pizza

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
daste
Inviato: 13/12/2007 8:39  Aggiornato: 13/12/2007 8:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/4/2006
Da: Sessa Cilento (SA) / Torino / Helsinki
Inviati: 123
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao a tutti,

sono uno di quelli che leggiucchia sempre ma per motivi di tempo e, non lo nascondo, anche a volte per mancanza di forza d'animo, non commenta spesso.

Ieri sera ho visto il film e, al di là dei complimenti doverosi a Massimo e a chi ci ha lavorato per l'ottima realizzazione tecnica (per quanto possa valere il mio giudizio - non sono un esperto), non posso dire altro se non che è totalmente shockante... non solo per i fatti in sé (voglio vedere se qualcuno avrà mai il coraggio di contestare di complottismo - credo invece che ci sarà un bel po' di silenzio attorno), ma soprattutto perché è chiaro che queste cose possono continuare a verificarsi solo in una società profondamente corrotta dalle radici e incredibilmente lobotomizzata, quale la nostra (occidentale in genere).

A mio avviso questi non sono altro che i risultati della nostra (in senso lato) ipocrisia, che facciamo pagare con il sangue di questa povera gente... il tutto aggravato dal fatto che noi italiani in particolare, e meridionali ancora di più, abbiamo sotto gli occhi continuamente e siamo in parte anche vittime degli effetti di questo modello sociale ed economico vigente, basti solo pensare alle cosiddette associazioni mafiose e all'emigrazione, tra le tante.

Sarà forse che sono pessimista, ma sono certo che se facessi vedere questo film alle persone con cui vivo qui a Torino (sono un universitario proveniente dal meridione) molti si girerebbero dall'altra parte, altri restanti direbbero "stronzate" e i più "onesti" se ne uscirebbero con "che ci vuoi fare... è la guerra"... insomma mancherebbe l'attenzione e l'autocritica.

Mi scuso per la lunghezza del commento, ma questo filmato mi ha profondamente turbato (una cosa è leggere i fatti, un'altra è vederli).

Rickard
Inviato: 13/12/2007 10:04  Aggiornato: 13/12/2007 10:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Gran bel film Mazzucco.
Inquieta ciò che i neocons hanno fatto (e fanno) all'america e al mondo intero (perfetta la sequenza con Rumsfeld vecchio-giovane che dice le stesse cose)
Rattristano le scene di tutti i soprusi, le prevaricazioni e le violenze perpetrate dai soldati "di liberazione" agli iracheni.
Unico minimo particolare contro (che nemmeno dipende da te): la continua (anche durante il film) scritta che ricordava come fosse un film da vedere soltanto senza distribuirlo.
Per il resto perfetto.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Abulafia
Inviato: 13/12/2007 10:25  Aggiornato: 13/12/2007 10:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Buongiorno,
Rick, quella scritta che vedi è il watermark aggiunto apposta in quanto questa sopra è una sorta di "anteprima".

...Ars adeo latet arte sua...
Nigthmare
Inviato: 13/12/2007 10:47  Aggiornato: 13/12/2007 10:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
A chi, come me, è piaciuto il film consiglio l'acquisto de "La guerra infinita" di Giulietto Chiesa, un libro scritto tra l'invasione dell'Afganistan e quella dell'Iraq che - purtroppo - arriva alle stesse conclusioni del film.

davlak
Inviato: 13/12/2007 17:53  Aggiornato: 13/12/2007 18:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
il film è veramente ben fatto, inquietante, a tratti soprendente persino per uno abituato a leggere LC.
ecco, appunto, io ero più che altro curioso di vedere l'effetto su uno del tutto ignaro che esistessero alternative alla V.U. e che la storia potesse essere letta in altre chiavi da quella dottrinale.
nella fattispecie mio fratello.
bene, il film lo ha colpito molto, direi quasi scioccato, al punto da fargli venire la voglia di approfondire gli argomenti trattati. il che mi sembra un ottimo risultato.
per quanto riguarda me, io sono tra quelli si curiosi, ma che credono anche che la smoking gun è la storia degli ultimi 6 e passa anni...mi interessa marginalmente sapere se le torri siano state demolite o meno e che cosa abbia colpito il pentagono etc.
cioè penso che svelando finalmente i molti retroscena e i preparativi "teorici" a monte dell'11\9 si abbia automaticamente la prova di come possano essere andate realmente le cose. era quello il vero complotto da rivelare, a mio avviso.
quindi complimenti a tutti per l'ottimo lavoro.

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
gubbo
Inviato: 13/12/2007 18:45  Aggiornato: 13/12/2007 18:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Leggo con piacere i commenti favorevoli
degli altri utenti. Io non ho visualizzato questa
anteprima; ho ordinato il dvd e non voglio
rovinarmi la sorpresa, preferisco vedermelo
tutto in una volta!
Comunque viste le opinion iunanimi........complimenti
in anticipo a tutti quelli che vi hanno lavorato,
ora pensiamo alla diffusione.

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Alberto
Inviato: 13/12/2007 20:54  Aggiornato: 13/12/2007 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2007
Da:
Inviati: 113
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ottimo lavoro! Complimenti Massimo un ottima ricerca veramente!

edo
Inviato: 13/12/2007 21:18  Aggiornato: 13/12/2007 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
citaz. rdnzl: hai provato a proporlo [color=660000]in qualche nostra scuola?[/color]

nella mia classe ci penso io
appena mi giunge il dvd!

p.s. ho provato a vederlo qui sul sito ma la mia pippaggine computeristica ha avuto, ancora una volta, la meglio.

soleluna
Inviato: 13/12/2007 23:26  Aggiornato: 13/12/2007 23:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Grazie a Massimo, Michele, Roberto, Gaetano, Alessandro, Martin, Ermal, Marco, Federico, Giorgio, Roberto e Max.

Pat

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
Redazione
Inviato: 13/12/2007 23:44  Aggiornato: 13/12/2007 23:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
nel DVD ovviamente il watermark non c'è.

edo
Inviato: 14/12/2007 7:42  Aggiornato: 14/12/2007 7:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
watermark
escusez l'ignoranz, ma cheschessè le watermark?

tgwowgt
Inviato: 14/12/2007 10:21  Aggiornato: 14/12/2007 10:21
So tutto
Iscritto: 24/4/2007
Da:
Inviati: 24
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao,
volevo chiederti il permesso di diffondere il divX sul circuito torrent all'interno di una community.
Ovviamente sarebbe "as is" senza nessun intervento e con una presentazione coi dati del video, una breve introduzione, caps e indicazioni sul sito.

Se sei interessato a dati piu precisi o per qls cosa sentiamoci.

Ciao e grazie!

Abulafia
Inviato: 14/12/2007 10:30  Aggiornato: 14/12/2007 10:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Buongiorno Edo,
il "watermark" è quella scritta sbiadita in sovrimpressione che recita "viewing copy, not for distribution" (o qualcosa di simile...).

P.S.: tgwowgt, il torrent è in arrivo lo si sta approntando.

...Ars adeo latet arte sua...
tgwowgt
Inviato: 14/12/2007 10:52  Aggiornato: 14/12/2007 10:52
So tutto
Iscritto: 24/4/2007
Da:
Inviati: 24
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Si immagino, era gia stato fatto con la versione precedente, la domanda era se posso diffonderlo io in una board torrent di cui sono utente.
Avendo un track nostro lo iscriverei li, per le nostre regole interne non possiamo importare o esportare torr di altri tracker e avendo letto il messaggio iniziale (nel film intendo) mi é parso di capire che il problema sia la diffusione parziale del file, non la sua diffusione ma volevo esserne certo.

tibberio
Inviato: 14/12/2007 11:02  Aggiornato: 14/12/2007 11:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Salve a tutti.
E´ la prima volta che scrivo in quanto da poco iscritto, ma da tempo ormai lettore.
Volevo porgere una domanda: non sarebbe meglio mettere un "cartello di avvertimento" all´apertura del sito con l´avvertenza di stare per entrare in un sito "ad alto rischio", "vietato ai "normali"", "pericoloso", etc.? Mi spiego meglio.
Ho poco piu´ di 30 anni e, ho sempre dubitato delle versioni ufficiali (in ogni campo) fin dall´infanzia. E, sono arrivato a conoscere questo sito tramite link di link....grazie alla mia sete di "verita´". Il fatto qui pero´ e´ che da quei dubbi che mi hanno spinto a cercarmela da solo la "verita´" sono arrivato a conoscere una "realta´" che andava ben oltre le mie originarie intuizioni/supposizioni. Da qui parte la mia provocazione del "cartello di avvertimento" del tipo "...lasciate ogni speranza voi che entrate..." perche´ di questo si sta parlando: se prima di entrare qui potevo pensare (illudendomi) di poter un giorno cambiare il mondo insieme alla compagnia e conoscenza di altri come me, ora sono nello sconforto piu´ totale. Che me ne faccio di sapere che ci ingannano, ci prendono per i fondelli in ogni momento della nostra vita, se poi mi rendo conto della mia impotenza difronte a cio´? Dovrei essere contento di essere "uno tra i pochi? eletti" a conoscere la "verita´"? Di far parte della "casta dei consapevoli"? Non mi basta. Ma detto questo, mi domando: e allora? Ecco, su questo vorrei un vostro aiuto/commento: e allora che faccio, che si fa? Oltre a tentare di far conoscere queste informazioni a chi "puo´ apprenderle, a chi e´ ricettivo", cosa posso fare? perche´sono di fronte al seguente dilemma: 1. spero che le cose cambieranno 2. la speranza e´ l´ultima a morire 3. penso che moriro´ sperando 4. quindi non c´e´speranza. Perche´ dovrei consigliare ad un altra persona la pillola blu? Invece della rossa? Non si "vive" forse meglio non sapendo di essere dei semplici burattini? Grazie a chi vorra´ rispondermi.

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Redazione
Inviato: 14/12/2007 11:07  Aggiornato: 14/12/2007 11:10
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao Tibberio, ora non ne ho il tempo, ma più tardi vorrei risponderti con calma, perchè poni alcuni quesiti fondamentali.

Nel frattempo ti dico solo che nella primissima versione della Sezione 9/11 avevo scritto, nella pagina di apertura: "Lasciate ogni speranza o voi che entrate"

(Poi mi sono accorto che c'è gente che le speranze non le molla nemmeno di fronte all'evidenza più smaccata, ma questo è un altro discorso).

Welcome to the club.

°°°

TGWOWGT: La "protezione" del film è limitata a Youtube, Google ecc. (l'ha chiesta l'editore). Per quel che riguarda il Torrent non ci sono problemi, ma lascia che lo preparino i nostri "esperti" (io ancora non ho capito nemmeno cos'è) .

CIAOAIC

Abulafia
Inviato: 14/12/2007 11:22  Aggiornato: 14/12/2007 11:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Benvenuto Tibberio, benvenuto su LC... nonostante la doccia fredda.

Citazione:
Che me ne faccio di sapere che ci ingannano, ci prendono per i fondelli in ogni momento della nostra vita, se poi mi rendo conto della mia impotenza difronte a cio´?

Perchè "impotenza"?

Citazione:
Dovrei essere contento di essere "uno tra i pochi? eletti" a conoscere la "verita´"? Di far parte della "casta dei consapevoli"?

Quale "casta"... quella gnocca? Me la presenti?

Citazione:
Oltre a tentare di far conoscere queste informazioni a chi "puo´ apprenderle, a chi e´ ricettivo", cosa posso fare?

Resta vivo, lucido e paziente: è già abbastanza.

°°°

Tgwowgt: se non accettate tracker esterni credo non ci siano problemi a che se ne crei uno ad hoc. Sii certo però che rimandi al file originale che LC distribuirà tra breve, senza il watermark.
Per evitare equivoci, se Ti è possibile, si potrebbe nominare quel tracker apportando una modifica minima ed insignificante rispetto al tracker di LC.

...Ars adeo latet arte sua...
Thibault
Inviato: 14/12/2007 12:30  Aggiornato: 14/12/2007 12:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bello...
Anche se mi ha lasciato molta rabbia addosso, paradossalmente mi fa più incaxxare il saccheggio del museo nazionale iraqeno e dei resti delle antiche città sumere e bbilonesi, rispetto alle torture sui prigionieri. Sarà perchè le torture pur persando che siano più umilianti per chi le fa che per chi le subisce posso capirle in una sorta di logica animale, e in una logica da parte dei capi che le ordinano. Ma il distruggere le testimonianze del nostro passato (in quello che oggi è l'iraq è nata la civiltà, Le prime città la prima forma di scrittura, le prime leggi scritte, che con tutti i loro limiti hanno diviso l'uomo dalla bestia, che segue la legge di natura, ossia quella del più forte... anche se vedo ceh i classici tornano sempre di moda) non lo concepisco proprio. Un conto è rubare, lo fai per un guadagno personale, è sbagliato ma ha una logica.. qui siamo di fronte alle invasioni dei barbari.
Detto questo un appunto personale. Forse ci poteva stare quando si parla dei buchi neri nei bilanci del pentagono (Nell'interrogazione parlamentare Rumsfield mi ricorda l'alunno che non ha studiato na mazza di fronte al prof, un imbarazzo che vale più di mille parole) parlare del buco nero su cui si doveva indagare appena prima dell' undici settembre. Argomento poi morto e sepolto dopo gli attentati
P.S. I consigli di nascondersi sotto una coperta da pic nic in caso di guerra atomica sono un vero e proprio capolavoro

E' una tranquilla notte di regime
wagner
Inviato: 14/12/2007 14:57  Aggiornato: 14/12/2007 14:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2005
Da: New Orleans
Inviati: 67
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Help massimo non riesco ad acquistare il doppio dvd....qualsiasi tentativo è stato vano ...attivare e disattivare gli script di java....andare alla cassa...ripetere il login...per uno come me abituato a comprare spesso negli usa con paypal è davvero assurdo...c'è qualcosa che non va...

"La musica è diventata così intellettuale.La musica deve essere divertimento,un piacere.Soprattutto la musica rock." Duane Allman
Davide71
Inviato: 14/12/2007 15:20  Aggiornato: 14/12/2007 15:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao a tutti. Mi sono scaricato il video e l'ho pure visto. Molto bello. Non so però se lo proporrei a scuola.
Un unico appunto: io dissento sulle reali ragioni per cui hanno fatto la guerra in Afghanistan: per me sono le stesse per le quali hanno fatto anche quella precedente in Vietnam. E, visto che non le hai dette tu non le dico neanch'io.
Però ricordo che:
1) il famoso oleodotto passa MOLTO a Nord dell'Afghanistan. Probabilmente quella zona non era neanche allora sotto l'influenza dei talebani.
2) la produzione afghana di oppio, dalla conquista in poi, é salita alle stelle. I talebani avevano proibito l'oppio.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
baciccio
Inviato: 14/12/2007 15:33  Aggiornato: 16/12/2007 7:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citaz. Lestaat: Bellissimo Massimo. Un po' politically correct nel non detto ma molto efficace e concreto.

Giudizio che condivido pienamente
Film di grande spessore e professionalità; in una parola -Inattaccabile!
Certamente alcune parti andranno aggiornate, per esempio, è di qualche mese fa la pubblicazione di uno studio condotto dalla prestigiosa Opinion Research Business: gli iracheni ammazzati dall’invasione anglo-americana sarebbero piu’ di 1.200.000 !
Film coraggioso e convincente nel denunciare i cosiddetti “neocons” che con la loro ossessione per gli interesssi di Israele, hanno condotto e stanno tuttora conducendo la politica estera degli Stati Uniti alla attuale deriva guerraffondaia.
Rimarranno tuttavia delusi, non trovando appigli, coloro che sono soliti appiccicare etichette di "antisemitia "," antisionista", "negazionista dell’olocausto" agli autori di opere “scomode”.

Al2012
Inviato: 14/12/2007 16:49  Aggiornato: 14/12/2007 16:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Il mio rapporto con il pc e fatto di odio e amore.

Non sono ancora riuscito a vedere il film.

Ho scaricato il programma divx, anche se in realtà già l’avevo.

Ora ho una cartella Divx player ed un’altra cartella Divx web player

Da molto tempo …. troppo tempo sto scaricando “il film“ in temporary downloaded files con il buffering sono a : 53 per cento (*****)

Se provo a far partire il video vedo solo i primi attimi poi “Black”

Quando finisce il download ?



Temo di aver qualche problema

Spero che mi arrivi presto il dvd che ho ordinato ……


“Capire … significa trasformare quello che è"
Al2012
Inviato: 14/12/2007 18:12  Aggiornato: 14/12/2007 18:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Le domande e i dubbi di Tibberio meritano sicuramente un approfondimento, forse un Topic in qualche forum.


<< Non si "vive" forse meglio non sapendo di essere dei semplici burattini? >>

Probabilmente si, ma quando scopri che se un burattino, non più ……

<< grazie alla mia sete di "verita´". >>

Forse è per questo che hai ingoiato la pillola rossa ……

Forse c’è un “perché” certe persone sentono sete di verità, e chi ha sete cerca l’acqua …..


“Capire … significa trasformare quello che è"
Pausania
Inviato: 14/12/2007 20:24  Aggiornato: 14/12/2007 20:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao Tibberio e benvenuto nel gruppo

Citazione:
Ho poco piu´ di 30 anni e, ho sempre dubitato delle versioni ufficiali (in ogni campo) fin dall´infanzia. E, sono arrivato a conoscere questo sito tramite link di link....grazie alla mia sete di "verita´". Il fatto qui pero´ e´ che da quei dubbi che mi hanno spinto a cercarmela da solo la "verita´" sono arrivato a conoscere una "realta´" che andava ben oltre le mie originarie intuizioni/supposizioni.

Conosco la situazioni: cominci per caso, dicendo a te stesso che "smetti quando vuoi" e che non finirai mai come gli altri a vedere complotti anche nella progettazione dello sciacquone... e invece poi ti trovi intrappolato da una scimmia che non ti molla più...


Citazione:
se prima di entrare qui potevo pensare (illudendomi) di poter un giorno cambiare il mondo insieme alla compagnia e conoscenza di altri come me, ora sono nello sconforto piu´ totale.

Tranquillo, è normale. E' la crisi di astinenza che fa sentire i suoi effetti. Credi ancora di aver bisogno di certi puntelli per vivere, ma fra poco scoprirai che quei puntelli erano i chiodi che ti tenevano attaccato alla croce.


Citazione:
Che me ne faccio di sapere che ci ingannano, ci prendono per i fondelli in ogni momento della nostra vita, se poi mi rendo conto della mia impotenza difronte a cio´?

Perché se scopri che ti ingannano, gli hai già rotto il giocattolo in mano, ed la più bella cosa che può succedere.


Citazione:
Dovrei essere contento di essere "uno tra i pochi? eletti" a conoscere la "verita´"? Di far parte della "casta dei consapevoli"? Non mi basta.

Non esiste nessuna casta di eletti, né tantomeno alcuna verità da conoscere. Semmai vi è un numero esiguo di persone dal punto di vista statistico, ma questo è un altro discorso.

Citazione:
e allora? Ecco, su questo vorrei un vostro aiuto/commento: e allora che faccio, che si fa? Oltre a tentare di far conoscere queste informazioni a chi "puo´ apprenderle, a chi e´ ricettivo", cosa posso fare? perche´sono di fronte al seguente dilemma: 1. spero che le cose cambieranno 2. la speranza e´ l´ultima a morire 3. penso che moriro´ sperando 4. quindi non c´e´speranza. Perche´ dovrei consigliare ad un altra persona la pillola blu? Invece della rossa? Non si "vive" forse meglio non sapendo di essere dei semplici burattini? Grazie a chi vorra´ rispondermi.

Fai quello che devi, nei limiti del possibile. Non fare l'apostolo o il santone (cioè non rompere i coglioni alla gente con le tue ultime scoperte) e ricorda che il miglio insegnamento è l'esempio, non la chiacchera.

Dedicato a Tibberio
http://www.youtube.com/watch?v=Tvs7AAYz0kU

EDIT: e questo pure
http://www.youtube.com/watch?v=OrOkYkXOZoY&NR=1

Doctor
Inviato: 14/12/2007 22:17  Aggiornato: 14/12/2007 22:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da: Lisboa
Inviati: 108
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Qualcuno mi aiuti! è giá tre volte che tento fare il download del film e per tre volte arrivo fino a 1 giga e 39 e il download si ferma. Mi dice che mancano 12 minuti per la fine, ma dopo 3 ore mancano sempre 12 minuti. Come mai? (ho un mac con safari e firefox e il risultato é lo stesso)

"EMANCIPATE YOURSELF FROM MENTAL SLAVERY.
NONE BUT OURSELVES CAN FREE OUR MINDS"
Bob Marley
Redazione
Inviato: 14/12/2007 22:25  Aggiornato: 14/12/2007 22:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
DAVIDE: “2) la produzione afghana di oppio, dalla conquista in poi, é salita alle stelle. I talebani avevano proibito l'oppio.”

Hai perfettamente ragione, l’oppio è forse ancora più importante del gasdotto. Purtroppo però su quell’ agomento si possono fare solo illazioni, e non ci sono elementi probanti. Per quello non ne ho potuto parlare.

***

BACICCO: “gli iracheni ammazzati dall’invasione anglo-americana sarebbero piu’ di 1.200.000 !”

Infatti. Sapendo che la moria non era ancora finita, nei cartelli di coda ho scritto “sono più di 650.000 i civili iracheni uccisi nei primi quattro anni di guerra”.


***

Al: I DVD sono partiti ieri (dall’Italia, ovviamente).

Invece di schiacciare play, prova a cliccare col tasto destro sul link per scaricare ilfilm, e poi fai “salva come” (o equivalente) con il sinistro. Se usi mac tieni schiacciato Control mentre clicchi con la saponetta, e ti esce il menu locale.

***

TIBERIO: vedo che molto di quello che volevo dirti lo hanno già detto altri. Aggiungo solo una cosa: se tutti domani sapessero quello che sappiamo noi, che cosa succederebbe?

Ecco perchè non basta “far conoscere queste informazioni a chi "puo´ apprenderle, a chi e´ ricettivo", come dici tu. Sono gli altri, la maggioranza di non-ricettivi, che vanno svegliati. Per qualunque persona, anche la più ottusa – purchè sia in buona fede – c’è sempre il modo di “entrare” nel suo schema mentale, e aggiungergli almeno un lontanissimo dubbio. Sarebbe già sufficiente quello.

+++

DOCTOR: Prova un PC

A parte gli scherzi, non saprei cosa dirti. Io l'ho provato, e l'ho scaricato per intero.

***

WAGNER: Scusa il cinismo, ma per fortuna se l'unico ad avere questi problemi. Dove ti inceppi, esattamente, lungo il percorso?

abbidubbi
Inviato: 15/12/2007 1:34  Aggiornato: 15/12/2007 1:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Per qualunque persona, anche la più ottusa – purchè sia in buona fede – c’è sempre il modo di “entrare” nel suo schema mentale, e aggiungergli almeno un lontanissimo dubbio.


esiste un "risvegling for dummies"? un decalogo... le istruzioni...
In realtà sono io che mi sento ottuso o più probabilmente lo sono, viste le sistematiche derisioni che mi procuro.

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Redazione
Inviato: 15/12/2007 10:37  Aggiornato: 15/12/2007 10:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
ABBIDUBBI: Avevo iniziato a risponderti, poi mi è venuto fuori un piccolo articolo. Grazie per lo spunto, "risvegling for dummies" è strepitoso.

wagner
Inviato: 15/12/2007 10:52  Aggiornato: 15/12/2007 10:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2005
Da: New Orleans
Inviati: 67
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao massimo io il download l'ho fatto senza problemi ma anche stamattina non riesco in alcun modo ad acquistare i dvd sic

"La musica è diventata così intellettuale.La musica deve essere divertimento,un piacere.Soprattutto la musica rock." Duane Allman
Dusty
Inviato: 15/12/2007 14:16  Aggiornato: 15/12/2007 14:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Hai perfettamente ragione, l’oppio è forse ancora più importante del gasdotto. Purtroppo però su quell’ agomento si possono fare solo illazioni, e non ci sono elementi probanti. Per quello non ne ho potuto parlare.

Perchè fermarsi all'oppio?

Aereo della CIA con 3 tonnellate di coca

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Blisset
Inviato: 15/12/2007 15:41  Aggiornato: 15/12/2007 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
L'ho visto, molto interessante e istruttivo, ma mi sembra che ci siano almeno due "barzellette" gigantesche.
La prima è dipingere i russi come degli angioletti, quando si sa che sono 100 volte più guerrafondai degli americani. I russi spendevano il 30% del PIL per armamenti e soprattutto missili nucleari.
Se andiamo a vedere i test atomici vediamo che i russi ne hanno fatto 10 volte di più degli USA, se andiamo a vedere la potenza delle armi nucleari vediamo che i primati sono tutti russi, compresa la megabomba da 50 megaton, 10000 volte più potente di Hiroshima. Sono fatti storici.
Quello che gli americani hanno fatto dell'Iraq, i russi progettavano di farlo di tutta l'Europa sin dagli anni '40 fino al 1990, è stata una molla pronta a scattare in ogni momento per 50 anni di fila, come svelato nel 2006 dai piani del Patto di Varsavia che prevedeva l'invasione di tutta Europa, con tanto di esercitazioni, piani aggiornati di anno in anno e con la complicità attiva dei partiti comunisti europei, anche se la maggior parte della gente queste cose le ignora completamente.

www.storialibera.it/epoca_contemporanea/II_guerra_mondiale/viktor_suvorov/articolo.php?id=606

I russi hanno finanziato partiti e terroristi in Italia per decenni con centinaia di miliardi.
SOLO IN ITALIA si sono contate 2000 spie del KGB, 130.000 uomini armati militarmente in bande clandestine e 20.000 attentati finanziati dai russi, persino l'attentato a Papa Giovanni Paolo II che era contro il comunismo, anche questa è storia che molti ipocriti fanno finta di non sapere.

Se l'Europa si è salvata è stato solo per un miracolo che il loro sistema economico è stato talmente autodistruttivo che si sono distrutti da soli e soprattutto grazie ai missili USA piazzati in Europa, senza i quali a quest'ora questo post lo scriverei in russo!

La seconda "barzelletta" riguarda i terroristi di Al-Qaeda, dipinti quattro poveri fessacchiotti.
Nel filmato si fa intuire che i 650.000 iracheni morti negli ultimi anni sono tutta colpa degli americani. Ma i terroristi che mettono le bombe addosso ai bambini kamikaze e facendoli scoppiare in mezzo ai civili cosa sono? In Internet, e persino in TV, si vedono migliaia di filmati in cui VERI terroristi fanno saltare centinaia di civili, tra cui spesso anche bambini, con gli esplosivi.
Quei filmati cosa sono? Americani travestiti da terroristi?
Non difendiamo chi fa saltare in aria i bambini per favore!

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Pi_Ro_Fr
Inviato: 15/12/2007 18:38  Aggiornato: 18/12/2007 2:33
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 24
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Blisset, riguardo all'aver fatto apparire dei Russi "come degli angioletti", non mi pare che la questione sia stata posta esattamente in questi termini.. nel mezzo minuto del documentario che accenna all'urss, ci si limita a notare che a prescindere dalle valutazioni su di essa (che non è argomento del doc), Rumsfeld e la lobby-cricca di cui faceva parte a quei tempi (il Committee on the Present Danger) faceva ciò che hanno fatto finora i neocon con l'Iran, ovvero produrre dossier fasulli e inventati di sana pianta che non collimavano minimamente coi dati che aveva la Cia e che 'gonfiavano' all'inimmaginabile i dati tecnico-militari inventando del tutto una serie di armamenti supersofisticati e supersegreti che di fatto non esistevano. Non si dice quindi che l'Urss fosse imbelle o altro, ma che si tese ad una propaganda di massa, fortemente ideologizzata, per cui l'Urss non era una superpotenza competitrice di quella americana sullo scenario mondiale ma nientepopodimeno che Il Grande Satana, con annessi dossier gonfiati e armi da film di fantascienza, tutto lì.

Riguardo invece ai "terroristi veri" della mefitica Al-Qaeda.. il problema è, chi sono quelli che vedi nei video? hanno il distintivo sulla fronte o dicono da che parte stanno, di chi sono alleati, a che gioco giocano? Perché in teoria, di alleati in Iraq gli americani ne hanno vari, dalle brigate Badr, alle milizie curde, all'allegra e colorita banda dei collaborazionisti, a qualche infiltratello del Mossad che non fa mai male.. ma soprattutto, cui prodest? In questi anni si è delineato molto chiaramente come il tipo di milizie presenti nella regione, americani e 'collaborazionisti dichiarati' (quelli di cui sopra) a parte, siano di due tipi, ovvero le varie fazioni della resistenza, sunnite o sciite che siano, che si contraddistinguono operativamente per il fatto che attaccano obiettivi americani, e poi i fantomatici uomini di Al-Qaeda il cui operato non fa che.. favorire gli americani. Cui Prodest? La moschea di Samarra, luogo santissimo per l'Islam e per tutti i musulmani sia sciiti che sunniti, peraltro sorvegliata dagli americani, chi ha piazzato con alta professionalità le cariche esplosive nelle colonne portanti quella notte, e chi gliel'ha lasciato fare? E le stragi indiscriminate di civili, apparentemente insensate, nel bel mezzo della folla, che risultato hanno se non portare la popolazione ad odiare ed osteggiare la "causa" di chi li perpetra? Come molti notano (quindi non solo il tanto-detestato-Blondet), lo scenario sembra rievocare quello degli anni di piombo in italia, in cui c'era differenza operativa tra un terrorismo, quello delle BR e simili, che fu poi infiltrato per portare a compimento atti assurdi (ma sensatissimi nella logica Nato) come il rapimento di Moro, che aveva degli obiettivi comunque chiari, sensati, di colpire centri nevralgici (e uomini) del sistema, dello stato, e invece un terrorismo che mette bombe nelle piazze, o sui treni, e maciulla indistintamente il proprio popolo.. si scoprì poi che il nome adatto era "strategia della tensione", e che svariati settori di servizi segreti italiani ed esteri avevano infiltrato gran parte delle organizzazioni terroristiche e messo in atto quelle stragi e quelle bombe, per dirigere il popolo in mano allo stato protettore, e alle forze dell'ordine. Al Qaeda un gruppo di tre coglioncelli? No di certo, ma quel che bisognerebbe chiedersi è di chi sia alleata, questa rete wahabita. Perché in cecenia, certi "terroristi islamici" spuntati come fiori, prendono i soldini dalla Cia. E nei balcani, ancor prima di tutto il guazzabuglio mediorientale di questi anni, Bin Laden e la sua rete di mujahiddeen lavorava, come sempre, a libro paga della Cia e per favorire gli interessi atlantisti nei balcani. Cui Prodest? Farsi questa domanda aiuta sempre a capire da che parte un certo gruppo stia.

E' notizia recente (22 Novembre) che Abu Al Abed, il capo dell'organizzazione-terroristica-di-tizi-zozzi-scalzi-con-la-mitraglietta-e-il-tovagliolo-in-testa di turno, che rapì ed uccise enzo Baldoni (organizzazioni che peraltro rapiscono ed ammazzano -quando non si tratta di video di decapitazioni finte come ne è uscito qualcuno l'anno scorso- solo persone e giornalisti che sono critici verso questa guerra e raccolgono informazioni scomode - cui prodest?), stava insieme a vari esponenti del governo collaborazionista irakeno a prendersi il tè al tavolino cerimoniale insieme al caro generale Petraeus (con tanto di foto pubblicate su giornali e agenzie).

Insomma, direi che qualche dubbio lo si può avanzare..

Pyter
Inviato: 15/12/2007 19:16  Aggiornato: 15/12/2007 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Blisset:
...e soprattutto grazie ai missili USA piazzati in Europa,
senza i quali a quest'ora questo post lo scriverei in russo!

Senza i russi a quest'ora i post li scriveresti in tedesco.
Heil!
------------------------------------------------------------
Quei filmati cosa sono? Americani travestiti da terroristi?

Sicuramente no!
Sono russi travestiti da terroristi.
Il NWO di Putinetz. Da!

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pi_Ro_Fr
Inviato: 15/12/2007 19:20  Aggiornato: 15/12/2007 19:20
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 24
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Si potrebbe organizzare anche una tabellina-abaco per confrontare quanti paesi ha invaso Putin e quanti Bush.

Lestaat
Inviato: 15/12/2007 19:50  Aggiornato: 15/12/2007 19:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
@Blisset
io di barzellette nel film non ne ho viste, al contrario ne ho lette diverse nel tuo post.
Citazione:
Se andiamo a vedere i test atomici vediamo che i russi ne hanno fatto 10 volte di più degli USA, se andiamo a vedere la potenza delle armi nucleari vediamo che i primati sono tutti russi, compresa la megabomba da 50 megaton, 10000 volte più potente di Hiroshima. Sono fatti storici.


Prima di tutto andiamoci pianino con le frasi ad effetto tipo: "sono fatti storici" quando la storia della guerra fredda è tutta ancora da scrivere e siamo ben lontani (almeno un altro secolo per essere ottimisti) dal poterne analizzare gli eventi con la certezza di non assecondare qualche tipo di pregiudizio inculcato nelle menti di tutti (di qua e di la del muro) dalla propaganda.
Nel dettaglio poi se "andiamo a vedere i test atomici" vorrei sapere dove li sei andati a vedere visto che l'argomento è tutt'ora tabu assoluto sia per gli archivi della casa bianca che per quelli del cremlino. A meno quindi di basarsi sullo sciocco libercolo "Il libro nero del comunismo" non ci sono informazioni a riguardo ma sappiamo ad esempio che in quantità "ufficiali" gli stati uniti possedevano (che poi dirlo al passato è giusto per voler ottimisticamente accettare che sono stati smantellati) il DOPPIO di missili intercontinentali (Polaris) dell'unione sovietica, il triplo delle testate nucleari montate su missili a medio raggio e caricate su sommergibili, nonchè il record quanto a potenza della singola testata con 120 MEGATONI per una bomba a fissione base dil plutonio e 180 MEGATONI per la bomba H (a fusione di idrogeno)
Citazione:
Quello che gli americani hanno fatto dell'Iraq, i russi progettavano di farlo di tutta l'Europa sin dagli anni '40 fino al 1990, è stata una molla pronta a scattare in ogni momento per 50 anni di fila, come svelato nel 2006 dai piani del Patto di Varsavia che prevedeva l'invasione di tutta Europa, con tanto di esercitazioni, piani aggiornati di anno in anno e con la complicità attiva dei partiti comunisti europei, anche se la maggior parte della gente queste cose le ignora completamente.

Che riformulata correttamente si legge:
"Quello che volevano e vogliono tutt'ora fare gli americani lo volevano fare anche i russi e per questo motivo esistono piani per un eventuale operazione sul territorio europeo."
Questa molla pronta a scattare in ogni momento di cui parli è la stessa che ha spinto Krushev a fare la prima storica telefonata a Kennedy per smantellare gli ordigni nucleari?
Oppure quella dei film americani degli anni '50?
Certe cose non vengono ignorate, tanto più che a tutt'oggi si continua a fare accuse a senso unico a quello che era si un nemico, ma non tanto diverso da noi stessi.
Citazione:
I russi hanno finanziato partiti e terroristi in Italia per decenni con centinaia di miliardi.

Che abbiano finanziato partiti politici è senza dubbio vero nè più nè meno di quanto sia vero che la CIA ha fatto altrettanto, in quanto ai terroristi non si capisce proprio a cosa ti riferisci dato che la storia pur approssimata della seconda metà del '900 ci racconta esattamente il contrario, cioè che proprio gli USA, spesso Israele e non poche volte il Vaticano hanno finanziato ed aiutato gruppi terroristici per giochi economici e/o di potere in giro per il mondo, europa compresa.
Citazione:
SOLO IN ITALIA si sono contate 2000 spie del KGB, 130.000 uomini armati militarmente in bande clandestine e 20.000 attentati finanziati dai russi, persino l'attentato a Papa Giovanni Paolo II che era contro il comunismo, anche questa è storia che molti ipocriti fanno finta di non sapere.

Anche qui è un bizzarro sciorinare di numeri che non si sa da dove arrivino, se non forse, dal libretto di cui sopra o magari dalla commissione Mitrokin, il che è inutile anche da commentare.
L'attentato al Papa poi è ridicolo. Ti invito a documetarti un po meglio sulla questione perchè, con tua forse enorme sorpresa, scoprirai con facilità che i poteri in movimento in quei giorni NULLA avevano a che fare con l'URSS.
Citazione:
Se l'Europa si è salvata è stato solo per un miracolo che il loro sistema economico è stato talmente autodistruttivo che si sono distrutti da soli e soprattutto grazie ai missili USA piazzati in Europa, senza i quali a quest'ora questo post lo scriverei in russo!

Questo è un tuo personalissimo parere però, che essendo basato sulle convinzione esposte in precedenza non mi sorprende affatto, mi limito a farti notare che troppo facilmente etichetti con "BUONI" o "CATTIVI" mentre la realtà è molto diversa.
L'Europa non si è salvata da nulla e i missili americani sono quello che sono sempre stati, un sistema di controllo del territorio.
Citazione:
La seconda "barzelletta" riguarda i terroristi di Al-Qaeda, dipinti quattro poveri fessacchiotti.
Nel filmato si fa intuire che i 650.000 iracheni morti negli ultimi anni sono tutta colpa degli americani. Ma i terroristi che mettono le bombe addosso ai bambini kamikaze e facendoli scoppiare in mezzo ai civili cosa sono? In Internet, e persino in TV, si vedono migliaia di filmati in cui VERI terroristi fanno saltare centinaia di civili, tra cui spesso anche bambini, con gli esplosivi.
Quei filmati cosa sono? Americani travestiti da terroristi?


A volte si, spesso arabi convinti di agire per mano di Allah che eseguono ordini occidentali.

A questo punto:
Citazione:
L'ho visto, molto interessante e istruttivo

diventa un puro esercizio di stile e ipocrita cortesia.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Redazione
Inviato: 15/12/2007 22:44  Aggiornato: 15/12/2007 22:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
BLISSET: Sono contento che tu ti sia divertito. In fondo, un paio di barzellette in un film così impegnativo non ci stanno affatto male. Fra l'altro, mi sono anche dimenticato di dire che i russi mangiavano i bambini.

Citazione:
Ma i terroristi che mettono le bombe addosso ai bambini kamikaze e facendoli scoppiare in mezzo ai civili cosa sono?
Giuro che ho scritto l'articolo di oggi ("Risvegling for dummies") senza prima averti letto. Vedi passaggio: "Ma non li leggi i giornali? - ti direbbe scandalizzato – Non hai visto cosa hanno fatto l’altro giorno in Algeria! Vuoi forse dirmi che quelli non erano islamici?”

Ancora un pò e ti quotavo alla lettera.

In ultimo vorrei ricordarti che non c'è bisogno di grassettare i propri post. La grassettatura è riservata ai miei interventi ufficiali, proprio per distinguerli da tutti gli altri.

Grazie.

Lestaat
Inviato: 15/12/2007 23:26  Aggiornato: 15/12/2007 23:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Noto poi una tendenza bizzarra nel ripetere i soliti cliche:

Citazione:
...i terroristi che mettono le bombe addosso ai bambini kamikaze e facendoli scoppiare in mezzo ai civili...


quanto mi ricorda le frasi dei milioni film sul VietNam.
Usare il cervello è gratis e non costa nemmeno una gran fatica porca miseria.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Lestaat
Inviato: 16/12/2007 14:33  Aggiornato: 16/12/2007 14:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ollalaaaaa.
Quando dicevo un po troppo politically correct non mi riferivo certo a questo ma sicuramente a quel lato della medaglia.
Tra l'altro il fatto che si stia muovendo LUI lascia, almeno a me, intendere due cose:
1- La politica militare ed estera di Putin sta facendo il suo effetto dimostrando (al di là dei giudizi sulla bontà o meno, non voglio santificare nessuno, ancor meno uno come Putin) che si tratta di uno statista con i cosiddetti.
2- I neocons sono spacciati forse ma la politica americana NON cambia di una sola virgola anche senza di loro. La dimostrazione indiretta che chi decide davvero non vive alla casa bianca e comanda indipendentemente da chi vi risiede.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Blisset
Inviato: 17/12/2007 15:46  Aggiornato: 17/12/2007 15:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
...produrre dossier fasulli e inventati di sana pianta che non collimavano minimamente coi dati che aveva la Cia e che 'gonfiavano' all'inimmaginabile i dati tecnico-militari inventando del tutto una serie di armamenti supersofisticati e supersegreti che di fatto non esistevano.


Guarda caso oggi invece dopo decenni sappiamo che la realtà era ancora peggiore!
Visto che grazie a Mitrokhin, ai piani militari del Patto di Varsavia e ad alcuni scrittori e giornalisti russi, tra cui Suvorov, che hanno raccolto i giornali russi dell'epoca si è visto che queste stime in realtà si avvicinavano alla realtà molto più di quanto persino oggi voi vi ostinate a negare a priori.
La cosa triste è che tutte le fonti che ho citato hanno avuto un'attenzione enorme nel mondo da parte di MILIONI di persone, migliaia di interviste, libri, articoli e servizi televisivi, dappertutto. In Italia, guarda caso, nessuno ne parla e ne sa niente. Chissà perchè...

Citazione:
Riguardo invece ai "terroristi veri" della mefitica Al-Qaeda.. il problema è, chi sono quelli che vedi nei video? hanno il distintivo sulla fronte o dicono da che parte stanno?

Se cercassi quei video in Internet, ce ne sono migliaia, vedresti che sono mussulmani che mandano auto e camion esplosivi addosso a soldati USA e civili iracheni, tra cui spesso bambini, gridando sempre "Allah akbar" cioè "Allah è grande!". Non credo che siano gli americani travestiti ad ammazzarsi tra di loro gridando "Allah akbar", a meno di non essere così rincretiniti da voler credere questa cosa a tutti i costi.

Citazione:
terrorismo, quello delle BR e simili, che fu poi infiltrato per portare a compimento atti assurdi (ma sensatissimi nella logica Nato) come il rapimento di Moro,


Cioè? Chi finanziava e addestrava i terroristi rossi, BR e altri, con tanto di spie russe nel PCI, rapimento Moro e attentato al Papa? Gli americani?? Ancora oggi si vanno scoprendo sotto terra depositi e covi di armi delle bande armate clandestine in Italia. Tutte queste cose erano sensatissime nella logica di un'invasione militare sovietica. E sono confermate da tutte quelle migliaia di documenti che oggi conosciamo grazie ai russi che sono scappati da quel "paradiso democratico" che era l'ex-Unione Sovietica e ci hanno svelato cose sì inimmaginabili, ma purtroppo reali.
Anche della recente scoperta che ad organizzare l'attentato al Papa è stata la spia russa Antonov del KGB, che era a pochi metri dietro Alì Agcà, ha suscitato un interesse mondiale con fiumi di articoli sui media mondiali, solo in Italia, guarda caso, nessuno ne ha sentito parlare.
Far finta di non vedere quanto il pericolo di un'invasione sovietica fosse REALE per l'Europa fino al 1990 significa solo illudersi di un antiamericanismo cieco. Gli americani hanno sì tutte le loro colpe, ma non diamogli pure le colpe dei russi, che sono ben più gravi.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Blisset
Inviato: 17/12/2007 16:04  Aggiornato: 17/12/2007 16:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Citazione:
Blisset:
...e soprattutto grazie ai missili USA piazzati in Europa,
senza i quali a quest'ora questo post lo scriverei in russo!


Pyter:
Senza i russi a quest'ora i post li scriveresti in tedesco.


E ora le ho sentite davvero tutte le barzellette!
Ora sono i russi che hanno liberato l'Italia, non gli americani!
Ah, già è vero. Se sono gli americani ad avere tutte le colpe, devono essere stati i russi a salvare l'Italia!
C'è una cosa che dà il voltastomaco: E' quando si vuole a tutti i costi sputare su quelli che dànno la LORO vita per la TUA libertà e voler difendere a tutti i costi quelli che ti vogliono schiavizzare e massacrare.
Vallo a chiedere a quelli dell'Est Europa se li hanno "salvati" i russi! O se li hanno massacrati a milioni e schiavizzati nei gulag.
I gulag sparsi in tutta l'URSS si è iniziato a smantellarli non negli anni '40 o '50, ma nel 1986!
In questo stravolgere a tutti i costi la storia solo perchè non ci piace, ci vedo un'ipocrisia infinita.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Blisset
Inviato: 17/12/2007 17:19  Aggiornato: 17/12/2007 17:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Lestaat:
io di barzellette nel film non ne ho viste, al contrario ne ho lette diverse nel tuo post

Bè è normale che ti siano sembrate barzellette. E' come se avessi scritto la verità sull'11 settembre su un sito di repubblicani filo-Bush... sai che risate!

Citazione:
la storia della guerra fredda è tutta ancora da scrivere e siamo ben lontani (almeno un altro secolo

E' come se io dicessi che la verità sull'11 settembre la sapremo solo tra un secolo e fino a quel momento non possiamo dire nulla di nulla.
Invece no, dopo decenni sono finalmente venuti fuori una miriade di documenti dall'ex-dittatura e tante cose le possiamo dire già adesso, senza bisogno di aspettare il prossimo secolo. Tra l'altro già oggi se si parla di cose avvenute nel 1989, molti dicono: chi se ne frega di... "cose avvenute il secolo scorso"!

Citazione:
A meno quindi di basarsi sullo sciocco libercolo "Il libro nero del comunismo" ... nonchè il record quanto a potenza della singola testata con 120 MEGATONI per una bomba a fissione base dil plutonio e 180 MEGATONI per la bomba H (a fusione di idrogeno)

I dati non li ho presi nel libro nero, che tra l'altro non ho mai letto. In Internet è pieno di siti dove c'è la storia delle bombe nucleari, fatti un giro su Google, vedrai ovunque che test atomici i russi ne hanno fatti molti di più che il resto del mondo messo assieme.
Sai quando si fa un test atomico facendo scoppiare 1 megaton non è come un esperimento in laboratorio, le altre nazioni se ne accorgono, i satelliti lo rilevano, per cui non è che sia così tanto segreta la cosa.
120 megaton per una bomba al plutonio?? Non mi sembra che tu sappia di cosa stai parlando, informati meglio e poi ne riparliamo.

Citazione:
Che riformulata correttamente si legge:
"Quello che volevano e vogliono tutt'ora fare gli americani lo volevano fare anche i russi e per questo motivo esistono piani per un eventuale operazione sul territorio europeo."

E ti pare niente? Piani per invadere l'Europa sin dagli anni '40. Rileggiti la Seconda Guerra Mondiale e vedrai come l'URSS pian piano si voleva prendere TUTTO. Questo enorme pericolo l'abbiamo scampato solo nel 1990, quindi da qui a dire che i russi se ne stavano pacifici e tranquilli a girarsi i pollici, mentre i "cattivoni" americani andavano a conquistare il mondo...

Citazione:
Che abbiano finanziato partiti politici è senza dubbio vero nè più nè meno di quanto sia vero che la CIA ha fatto altrettanto

Del PCI finanziato da Mosca per decenni, lo sappiamo. Ma quali partiti ha finanziato la CIA? ;-D

Citazione:
proprio gli USA, spesso Israele e non poche volte il Vaticano hanno finanziato ed aiutato gruppi terroristici

Il Vaticano ha finanziato gruppi terroristici?? E quali?

Citazione:
Anche qui è un bizzarro sciorinare di numeri che non si sa da dove arrivino, se non forse, dal libretto di cui sopra o magari dalla commissione Mitrokin, il che è inutile anche da commentare.
L'attentato al Papa poi è ridicolo. Ti invito a documetarti un po meglio sulla questione perchè, con tua forse enorme sorpresa, scoprirai con facilità che i poteri in movimento in quei giorni NULLA avevano a che fare con l'URSS.

Chissà perchè su Mitrokhin e i suoi documenti è stata posta un'attenzione serissima da milioni di persone in decine di nazioni, ma guarda caso... in Italia la Sinistra al potere, con l'aiuto dei servizi segreti, ha fatto di tutto per sabotare tutta la documentazione che la riguardava e l'accusava direttamente, per non parlare di Livtinenko, degli attentati ai membri della commissione Mitrokhin. Mi chiedo perchè tutto questo disturbo se non c'è niente di serio... Insomma quando si deve scoprire la verità su un crimine, se è un crimine "rosso" allora è giusto insabbiare sempre tutto.
L'attentato al Papa? tra un pò mi dirai che sono stati gli americani... o anzi, che Agcà faceva parte dei terroristi assoldati dallo stesso Vaticano...

Citazione:
L'Europa non si è salvata da nulla e i missili americani sono quello che sono sempre stati, un sistema di controllo del territorio.

Senza i missili americani l'URSS si sarebbe presa l'Europa in un boccone, questo è talmente ovvio da capire che non lo capisce solo chi non vuole capirlo.
Soprattutto adesso che abbiamo migliaia di prove è impossibile non capire questo, tranne chi lo nega in spudorata mala fede.

Citazione:
L'ho visto, molto interessante e istruttivo

diventa un puro esercizio di stile e ipocrita cortesia.

Non è ipocrisia, perchè è molto interessante e istruttivo sulle colpe degli americani che io non nego affatto e sono assolutamente criminali.
Purtroppo per quanto riguarda russi e terroristi li racconti in modo esageratamente innocentista, descrivendoli come agnellini, quando invece sono dei mostri criminali che hanno sulle spalle milioni di morti. Se fosse stato più corretto sarebbe stato molto meglio per tutti e soprattutto più credibile.

L'ipocrisia invece è di chi, a tutti i costi e contro ogni evidenza o prova, vuole dare tutte le colpe del mondo agli americani, per ogni cosa, anche le più assurde, assolvendo i veri responsabili per ogni crimine. Questo è tipico di chi è accecato dalla propaganda martellante a senso unico.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Blisset
Inviato: 17/12/2007 17:34  Aggiornato: 17/12/2007 18:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Sono contento che tu ti sia divertito. In fondo, un paio di barzellette in un film così impegnativo non ci stanno affatto male.


Non mi sono divertito, l'ho visto con attenzione e serietà, ma alcune cose sono raccontate in modo molto diverso dalla realtà storica che è innegabile e mi sono meravigliato parecchio perchè ormai ero abituato a una grande precisione e attendibilità da parte tua nel raccontare i fatti.
Quindi se fossi stato più imparziale secondo me il filmato avrebbe guadagnato senz'altro in credibilità, così sembra quasi che i terroristi sono americani travestiti che si fanno saltare in aria da soli...

Citazione:
Fra l'altro, mi sono anche dimenticato di dire che i russi mangiavano i bambini.


Si ma per poco non dicevi che gli americani si mangiano i bambini iracheni...

Citazione:
Giuro che ho scritto l'articolo di oggi ("Risvegling for dummies") senza prima averti letto.

Ho letto. L'articolo è molto intelligente, in quanto è spessissimo una questione di partire da premesse sbagliate. E infatti mi ritrovo puntualmente a farmi la stessa identica domanda che ti poni tu: "E a quel punto ti ritrovi a chiederti se la persona che hai davanti sia in malafede, oppure se sia soltanto un emerito deficiente."

La premessa sbagliata per come la vedo io è quella di chi deve dare per forza la colpa di ogni cosa agli americani, presupponendo che gli altri siano tutti innocenti agnellini o "stupide pedine" dei piani malvagi americani.
E così vedo che si arriva a sostenere che i vari Mitrokhin, Suvorov, ecc. sono gente da "non prendere nemmeno in considerazione", le prove sui piani di invasione dell'Europa, pur essendo documenti storici sono cose da neanche nominare, e così via.

Partendo da premesse sbagliate, c'è chi arriva persino a non capire che senza i missili americani l'URSS si sarebbe presa l'altra mezza Europa così come si è presa la parte Est con i carri armati mentre i vari partiti comunisti complici festeggiavano in Parlamento! O che invece degli americani la libertà in Italia la dobbiamo ai russi, ignorando come all'inizio Hitler e Stalin fossero alleati e si spartissero gli stati!

E tutta questione di premesse e di informazioni. Se ogni volta che suona la campana che non piace ci si tappa le orecchie è ovvio poi arrivare a sostenere certe assurdità, oppure se si è vittima di una propaganda che non dà tregua, tipo quella che ad es. in Russia si è applicata per un secolo, che era cento volte peggiore di quella americana.

La seconda parte del filmato sulle colpe degli americani la condivido totalmente e li condanno ovviamente, ma gli altri non sono tutti innocenti come si vuole far credere.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Lestaat
Inviato: 17/12/2007 18:07  Aggiornato: 17/12/2007 18:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
La commissione Mitrokhin è solo fuffa propagandistica e in tutti i paesi d'europa è stata trattata come tale tranne in italia, dove ha preso le prime pagine dei giornali per mesi per poi sparire di colpo quando si è scoperto che era una balla.

Citazione:

Senza i missili americani l'URSS si sarebbe presa l'Europa in un boccone, questo è talmente ovvio da capire che non lo capisce solo chi non vuole capirlo


Bene, tu l'hai capito, anzi bevuto.
Io no perchè sono un comunista mangiabambini indottrinato e col paraocchi.
Fortunatamente per noi ci sono lumi come te al mondo.

Citazione:
Si ma per poco non dicevi che gli americani si mangiano i bambini iracheni...


No infatti, li bruciano col napalm e basta, son più civili loro.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Pi_Ro_Fr
Inviato: 17/12/2007 18:15  Aggiornato: 17/12/2007 18:15
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 24
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ommadò, ci manca solo l'elogio di paolo guzzanti (paolo "oh, israele" guzzanti) e di scaramella (renato "putin-ha-piantato-le-atomiche-in-fondo-al-golfo-di-napoli" scaramella), e le avventure di prodi agente del kgb e già che ci siamo, di igor marini

E mettiamoci pure la politkovskaya, giornalista notoriamente indipendente, altrettanto notoriamente uccisa da putin per amor del masochismo.

In aggiunta, e senza rientrare sul discorso delle armi o non armi dell'Urss, ripeto ancora una volta: il problema non è se l'urss avesse o no l'alabarda spaziale piuttosto che "l'ordigno-fine-di-mondo", il problema è che qualsiasi cosa avesse, ciò che lo scolaretto lobbista Rumsfeld diceva, lo diceva perché se-lo-inventava, non perché sapesse nulla in quel senso -le stesse agenzie di intelligence americane avevano altri dati-, in una precisa operazione di disinformazione ed invenzione, un po' uno scaramella ante litteram.

Comunque non proseguo, come fa giustamente notare Massimo in "Risvegling for dummies", da una discussione si può arrivare a punti comuni se si parte da un bacino di premesse informative sostanzialmente comuni, ma se ognuno crede alle sue e diffida di quelle dell'altro, ognuno resta della sua e se ne cava poco. Passo la palla a Lestaat, se vorrà replicare lui

P.S.: Comunque riguardo al fatto che dal periodo dell'entrata di Moretti in poi le BR fossero eterodirette da servizi occidentali, e che il piano d'iniziale sequestro di andreotti sia mutato in quello di moro per contrastare il suo progetto di apertura al pci, ormai molte cose sono venute fuori e ci sono molti libri interessanti, ma proprio tanti, da "Il Golpe di Via Fani" di De Lutiis fino ai vari libri documentati di Flamigni, presidente della commissione apposita. Tra l'altro, negli ultimi anni anche collaboratori diretti di moro, come Galloni, hanno rivelato, detto e ridetto come moro, in prossimità del periodo del rapimento, esprimesse già (a galloni e ad altri) forti inquietudini riguardanti il fatto che fosse informazione certa l'infiltrazione radicata delle BR da parte della cia e del mossad. In materia, volendo, c'è anche il tanto bistrattato film "piazza delle cinque lune", osteggiato e passato sotto silenzio salvo poi bilanciarlo con un'uscita "riparatoria" pluri-incensata, quel Buongiorno Notte di bellocchio che, a distanza di decenni dai fatti, ha ancora il coraggio di spacciare come storica quella porcata di versione ufficiale. Non mi dilungo oltre, perché anche qui ognuno di noi proseguirebbe all'infinito, ed oltre ad avere poco tempo andremmo anche off topic.

P.P.S.: Facciamo girare questo documentario!

Lestaat
Inviato: 17/12/2007 18:23  Aggiornato: 17/12/2007 18:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Anzi guarda, ignora completamente il mio ultimo post, che discutere di storia con uno che mi cita:
1-la commissione Mitrokhin
2-Livtinenko
3-Suvorov
4-le BR non solo finanziate ma addirittura addestrate dal kgb
e con evidenti citazioni di Stéphane Courtois è del tutto inutile fare discussioni di sorta, non sopporto più i finti buonisti/garantisti ipocritamente cortesi.
E la tua frase
Citazione:
L'ho visto, molto interessante e istruttivo

è e resta una cortesia ipocrita che serve solo a fare la vittima quando serve, ormai di esperienze in tal senso ce ne sono a sufficienza.
Stammi bene

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Blisset
Inviato: 17/12/2007 18:30  Aggiornato: 17/12/2007 18:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Lestaat:
La commissione Mitrokhin è solo fuffa propagandistica

La fuffa propagandistica è quella di cui sei inzuppato tu dalla testa ai piedi.
Partendo da questa premessa sbagliata di cui sicuramente ti hanno imboccato i giornali-propaganda (Unità, Manifesto, Corriere, Repubblica, Espresso, ecc.), tutti notoriamente di Sinistra e con un "certo" passato alle spalle è ovvio che è inutile continuare su questo argomento.

Citazione:
Citazione:
Senza i missili americani l'URSS si sarebbe presa l'Europa in un boccone, questo è talmente ovvio da capire che non lo capisce solo chi non vuole capirlo


Bene, tu l'hai capito, anzi bevuto.
Io no perchè sono un comunista mangiabambini indottrinato e col paraocchi.


I paraocchi li dimostri ignorando una miriade di documenti storici che invece fuori dall'Italia sono stati presi nella massima considerazione da milioni di persone.
Certo è che se leggi solo da chi ha interesse a insabbiare quel passato è ovvio che non potrai mai toglierti quei paraocchi.
Per quanto riguarda i piani dell'URSS erano evidenti sin dalla Prima Guerra Mondiale, basta vedere come si alleava con Hitler e si spartiva i paesi dell'Europa dell'Est e del Nord con la scusa di... difenderli!
Questa cosa è di un'evidenza lampante, basta rileggere i libri di storia, non c'è bisogno neanche di tutte le conferme che sono venute oggi e che tu neanche hai letto perchè ti bastano gli articoli sull'Unità o simili.

Citazione:
No infatti, li bruciano col napalm e basta, son più civili loro.

I crimini degli americani non li nego affatto, ma anche comunisti e iracheni hanno usato armi terribili e ucciso milioni di persone con torture terribili.
Io vi invito a vedere i crimini di tutti, non di dire che sono gli americani sono criminali e gli altri tutti poveretti, perchè altrimenti è propaganda a senso unico e senza obiettività.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
gobbo
Inviato: 17/12/2007 18:39  Aggiornato: 17/12/2007 18:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ragazzi la contraposizione URSS buoni o cattivi vs. USA buoni o cattivi con i suoi strascichi sulla vita politica italiana non è materia di questo articolo,percio siete tutti pregati di entrare In Topic.
Ogni commento che continuerà su questa falsariga sara cancellato.

il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Blisset
Inviato: 17/12/2007 18:42  Aggiornato: 17/12/2007 21:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.

La Redazione -- il gobbo

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Blisset
Inviato: 17/12/2007 18:56  Aggiornato: 17/12/2007 21:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2005
Da:
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.

La Redazione -- il gobbo

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
Eraclito
Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare.
Sir Francis Bacon
Lestaat
Inviato: 17/12/2007 19:27  Aggiornato: 17/12/2007 21:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.

La Redazione -- il gobbo

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Fabrizio70
Inviato: 17/12/2007 20:05  Aggiornato: 17/12/2007 21:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.

La Redazione -- il gobbo.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
wagner
Inviato: 17/12/2007 22:01  Aggiornato: 17/12/2007 22:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2005
Da: New Orleans
Inviati: 67
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.
La redazione-- il gobbo
----------------------------------------------------
Edit
Ragazzi ma è cosi difficile comentare, se si ha volgia, il film?
Volete aprire altri discorsi siete liberissimi di farlo nei forum ma certamente non qua.

il gobbo

"La musica è diventata così intellettuale.La musica deve essere divertimento,un piacere.Soprattutto la musica rock." Duane Allman
argon
Inviato: 17/12/2007 22:17  Aggiornato: 17/12/2007 22:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2006
Da: Pordenone
Inviati: 287
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bel documentario, non si smette mai di scavare nel marciume. E per quanto si scavi e si creda di aver visto tutto, di non potersi più sorprendere di niente, si resta sempre più a bocca aperta.
Cercherò di farlo conoscere il più possibile.

« La sovranità sovrannazionale di banchieri mondiali ed un’èlite intellettuale è preferibile all’autodeterminazione praticata nei secoli passati»
( David Rockefeller)
Lestaat
Inviato: 17/12/2007 22:38  Aggiornato: 18/12/2007 2:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
@gobbo
beh, se pensavo che il mio post era ot non lo avrei certo postato dopo il tuo avviso.
Dal mio punto di vista era assolutamente IT visto che si parlava della visione dell'URSS che Massimo fa nel film....cmq....son punti di vista.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Redazione
Inviato: 18/12/2007 9:11  Aggiornato: 18/12/2007 9:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Io nel film non parlo di Mitrokin, quindi ha perfettamente ragione GOBBO a chiedere di non andare OT.

Se qualcuno vuole sostenere che ci sono imprecisioni, all'interno del film, porti dei dati, e non delle opinioni.

Grazie

tccom
Inviato: 18/12/2007 11:59  Aggiornato: 18/12/2007 13:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Cancellato per OT.

La Redazione -- il gobbo.

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
hi-speed
Inviato: 18/12/2007 14:38  Aggiornato: 18/12/2007 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bellissimo film con protagonisti ripugnanti.
La scena finale, essenza di male assoluto, dovrebbe essere vista da tutti.
Non ho parole.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
carloooooo
Inviato: 18/12/2007 19:48  Aggiornato: 18/12/2007 19:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Io riesco a vedere l' .avi solo su VLC e non su WMA. Si ferma circa a metà video. Poco male, direte. Però mi ha dato lo stesso problema anche sul lettore DVD (quasi nuovo) della tv, causandomi tra l'altro una crisi isterica l'altra sera mentre lo guardavo comodamente spaparanzato sul divano sotto mille coperte.

Carlo

ProphetOne
Inviato: 22/12/2007 3:12  Aggiornato: 22/12/2007 3:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: Pianeta Nibiru
Inviati: 79
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Bellissimo film, molto istruttivo.
Se lo paragoniamo ad Inganno globale, credo che abbia ancora più possibilità di far breccia nelle opinioni di chi non è documentato sull'11/9, perché ha il taglio di un documentario più tradizionale e le informazioni arrivano in modo più diluito, cioè più facilmente digeribile da chi è abituato alla disinformazione telegiornalistica italiana.
Probabilmente, se mostrato per primo, può meglio predisporre una mente ancora "vergine" al terribile impatto di Inganno Globale.

Pendolo
Inviato: 22/12/2007 17:03  Aggiornato: 22/12/2007 17:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao a tutti , ho visto il film e personalmente sono rimastro pietrificato dalla scena finale, sarei entrato nel video io stesso per prendere quella maledetta bottiglia.Alla fine resta solo la disperazione delle persone.
Un saluto di buon natale a tutti.

Fesso si , ma con Nesquik
Halo1367
Inviato: 23/12/2007 13:55  Aggiornato: 23/12/2007 13:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ritengo i DVD di Massimo Mazzucco le due gambe su cui cammina la verità sull'11 settembre 2001.

Il potere o i personaggi di potere che sovrintendono le diverse mostre di cinema non la pensano così? Al contrario ritengo la pensino esattamente come me, e perciò intendono sottostimare o ignorare.
Sarà dura ottenere tanto più spazio oltre al Web...(in bocca al lupo Massimo. Ritengo il solo spazio di LC davvero troppo angusto per i tuoi meriti e capacità professionali.)

...e il filmato della bottiglia d'acqua usata come ulteriore e devastante strumento di tortura e di superiorità gratuite! Che rabbia! E che dolcezza nel voler rendere ciò chiave di lettura finale di immagini e ragionamenti tutti politici e di potere!

Di nuovo grazie, Massimo!

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
vandadarom
Inviato: 24/12/2007 19:32  Aggiornato: 24/12/2007 19:32
So tutto
Iscritto: 24/12/2007
Da:
Inviati: 1
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ho assistito al documentario Domenica 16 Dicembre, 2006 a Piombino.
Premetto che sono nata in Italia e naturalizzata Cittadina USA.
Spero non cancellera' questo mio messaggio.
Al contrario di quanto ho letto, quella sera c'erano all'incirca 30 persone. Non posso pronunciarmi per Venerdi', non c'ero. Stasera ho ascoltato la registrazione delle conversazioni telefoniche avvenute tra il Sig. Mazzucco ed alcuni degli spettatori. Il Sig. Mazzucco rispondeva da Los Angeles, ove vive e lavora. Al che mi chiedo: perche' una persona alla quale, evidentemente, non stanno molto simpatici gli Americani , (in una delle conversazioni telefoniche ci ha accusato, piu' o meno, di essere self centered e di voler aver sempre ragione) perche' il Sig. Mazzucco vive in California? Sara', forse, un'altro di quei furbacchioni che da' in pasto i Cristiani ai leoni al Colosseo, per mantenere calme le masse? Un po' come oggi si usa il calcio in Italia...
Eggia'...agli schiavi si deve pur dare qualcosa per illuderli...in questo caso, un documentario che altro non e' che spezzoni ritagliati ed incollati di altri documentari fatti da altri prima di lui. Tipo i pezzi copiati dal documentario "The Fog of War: Eleven Lessons from the Life of Robert S. McNamara", il quale avevo gia' visto nel 2003 e dal quale, ovviamente, ha imparato come "to empathize with your enemy".
Egregio Sig. Mazzucco, quello che desidero dire e' che non si puo' solo "talk the talk" ma si deve "walk the walk"-
Amo profondamente le mie due Patrie. sinceramente sono stanca di vedere gli italiani essere brain washed da persone che guardano solo ai loro interessi , che stanno con due piedi dentro una scarpa. Viene un punto nella vita di ognuno di noi nel quale si devono prendere delle decisioni and stick with them.
Gli stati Uniti sono ancora e sempre, il miglior esempio di Democrazia, lo prova il fatto che lei ed altri, come Michael Moore, avete la liberta' di produrrere e proiettare le vostre opere, cosa non facile da farsi in molte altre Nazioni, inclusa l'Italia.
Perche' non ci fa' un documentario , parlando di armi...su Berretta e le sue carabine Cx4 Storm, SEMIAUTO MULTICALIBRO
9mmx21 IMI - 40 S&W - 45 ACP, le sue pistole da difesa, da tiro, da collezione, ad aria compressa...pistole, come lei ben sapra', usate da quasi tutti i poliziotti Americani. Su Finmeccanica la quale ha una leadership tecnologica riconosciuta e consolidata nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi missilistici, siluri, artiglieria navale e veicoli corazzati.

Finmeccanica opera nel settore sia con la joint venture MBDA, prima società europea nel campo dei sistemi missilistici, sia con società direttamente controllate Oto Melara e WASS, leader nei rispettivi campi di attività.

Vogliamo parlare di petrolio ? Perche' non ci istruisce sul come il Governo Italiano, per fare arrivare l'oleodotto a Trieste, il quale passa per la Romania e la Bulgaria proveniente dal Kazakistan e Cecenia con un annual capacity of 60 million tons of crude oil, non ci hanno pensato due volte a non rispettare la promessa fatta dopo l'assassinio della signora a Roma, di rispedire a casa tutti gli extracomunitari che commettono reati, lasciandoci cosi' allo stato di cacciaggione aperta ?
Su una cosa ha ragione, siamo schiavi di quell' 1% che oramai controlla il pianeta Terra. Cio' che chiamiamo democrazia e' in realta' stenograzia (copertura...), un potere nascosto che si regge sul fatto di celarsi, di non essere capito,conosciuto, accettato ed usa principalmente meccanismi psicologici e giudiziari nella dominazione e produzione del consenso. Gli schiavi di oggi non sanno di essere schiavi e credono di lavorare per se stessi.
Le classi intermedie (politiche, intellettuali e borghesi) ( e lei appartiene ad una di queste...) le quali godevano di qualche privilegio controllando e trasmettendo le ideologie, i valori, le "verita'" stabilite dall'oligarchia, grazie al fantastico sviluppo degli strumenti di controllo informatici e cibernetici non servono piu' all'oligarchia la quale ha sempre meno bisogno di classi intermedie per controllare e governare la popolazione, il che spiega perche' i nostri governi le stanno colpendo e riducendo attarverso strumenti fiscali e con le c.d. liberalizzazioni, globalizzazioni etc. presentando questa linea politica in toni demagogici per farla passare come politica in favore delle classi "meno privilegiate", in un progetto di ingegneria sociale che sta portando a una societa' formata da una èlite finanziaria ristrettissima.
Insomma Mr. Mazzucco...stanno distruggendo anche voi come gia' hanno distrutto "gli schiavi".
Non ci sono scelte politiche giuste per i popoli. L'unico rimedio e', e non mi stanchero' mai di ripeterlo, NON CONSUMARE, NON ACQUISTARE, NON INDEBITARSI, SMETTERE DI UNGERE LE RUOTE DEI LORO CARRI...SE NON INCASSANO...IL LORO SCOPO E' DEFEATED.

Sertes
Inviato: 24/12/2007 20:49  Aggiornato: 24/12/2007 20:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Un documentario crudo e agghiacciante. Sapevo che qui stavamo facendo la cosa giusta, ma non avevo capito quanto.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Redazione
Inviato: 24/12/2007 22:54  Aggiornato: 24/12/2007 23:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Salve Vandadarom. Devo purtroppo comunicarle che ha sprecato un sacco di tempo per scrivere un lungo post i cui ragionamenti trovano asilo soltanto nella sua testa.

Io infatti non odio affatti gli americani, nè tantomeno il paese che mi ospita. ODIO - per usare la metodologia Black-And-White tanto cara all’attuale presidente – i neocons, i prepotenti, i militari, i repubblicani con il parrucchino, i pedofili travestiti da fustigatori dei vizi altrui, e tutti coloro che genericamente si nascondono dietro a un dito per giustificare quello che l’ESERCITO AMERICANO – e non “gli americani – sta facendo in medio oriente. E lotto perchè l’America che a me piace venga liberata al più presto da questa gente.

In realtà mi stupisce che una persona abbastanza intelligente da voler andare a vedere “Il Nuovo Secolo Americano” sia poi così “distratta” da arrivare a concludere che chi ha fatto quel film sia “antiamericano”.

E’ Massimo Teodori che usa queste categorie grossolane, ma lui lo fa per mestiere, mica è scemo davvero.

In secundis, le ricordo che i film vanno visti fino alla fine, titoli di coda compresi. Se lo avesse fatto, avrebbe trovato la lista completa dei contributi – tutti legali e autorizzati - che qui le allego per evitarle ulteriori perdite di tempo nella “ricerca” spasmodica delle fonti:

Iraq for sale - Bob Greenwald - CFR productions
The World According to Bush - William Karel - Flach Films
The Fog of War - Errol Morris - Sony Pictures
The Power of Nightmares - Adam Curtis - BBC
Iraq's Missing Billions - Callum McRae - Channel Four
Hijacking Catastrophe - Jeremy Earp/Suht Jahally - M.E.F. TV
Taliban Country - Carmela Baranowska - GNN TV
Erasing Memory - Deep Dish TV -
The Great Conspiracy - Barry Zwicke
The Fifth Estate - CBC Canada
Infowars - Alex Jones
Historical Footage - The Internet Archive
Archive - The History Channel - CNN - FOX TV - NBCTV - CBS TV

(Non sarà invece LEI, per caso, ad essersi odiata per essere americana, dopo aver visto quello che i marines fanno alla povera gente? In fondo, se non sbaglio, era l'unica americana alla proiezione, ed è comprensibile il voler allontanare da sè il senso di malessere che sicuramente l'avrà colta, spostando altrove la quintessenza del problema).

Buon Natale anche a lei, naturalmente.

***
EDIT: Perchè mai avrei dovuto cancellare il suo messaggio? Non mi dirà che crede anche lei a quelli che dicono che su questo sito io caccio via tutti quelli che non la pensano come me?

Redazione
Inviato: 24/12/2007 23:17  Aggiornato: 24/12/2007 23:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Temo di aver già capito quale sarà "la musica" di Nuovo Secolo Americano. Siccome il film pare essere inattaccabile, faranno che prendersela tutti direttamente col Mazzucco.

Ma questa volta non sono più disposto a fare la piñata della festicciola, e rispondo colpo su colpo fin dall'inizio.

Paxtibi
Inviato: 25/12/2007 0:14  Aggiornato: 25/12/2007 0:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Sono riuscito finalmente a vederlo. Molto buono, la doppia inquadratura di Rummy giovane e vecchio che dice le stesse cose è una vera chicca. Secondo me manca qualche personaggio, ma va bene lo stesso.

Per Vandadarom: non capisco, inviti a non consumare, e poi te la prendi se Mazzucco ricicla footage di altri. Non sai che girare è una delle attività più costose ed inquinanti che ci siano?

Ringrazialo, piuttosto, ha fatto un film e ha risparmiato la vita ad almeno una dozzina di orsi polari con la sua lungimiranza. Io lo proporrei per un Nobel ad honorem!


Redazione
Inviato: 25/12/2007 20:59  Aggiornato: 25/12/2007 21:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Il resto dei commenti seguiti all'intervento di Vandadarom è stato spostato QUI

Scusate, ma desidero che questa pagina sia dedicata ESCLUSIVAMENTE ai commenti che riguardano il film.

Rugito
Inviato: 27/12/2007 22:52  Aggiornato: 27/12/2007 22:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Trovo il film estremamente interessante e molto ben fatto. Mi ha finalmente chiarito i modi con cui le persone che pensiamo abbiano progettato l'11 settembre ne hanno tratto vantaggio. In questo modo l'intero ragionamento sull'11 settembre trova fondamento e corpo.

Domanda: ma secondo voi questi neocons ci credono veramente alla divina missione americana, o lo danno solo a vedere per raccogliere proseliti?

"How can the wicked smile while the world is burning?"
Redazione
Inviato: 29/12/2007 0:38  Aggiornato: 29/12/2007 0:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Alla "missione" ci credono di sicuro, che sia "divina" magari un pò meno.

Quando rubi a man bassa, di Dio non ti preoccupi più di tanto.

Rugito
Inviato: 30/12/2007 21:44  Aggiornato: 30/12/2007 21:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
...ma quando uno ruba a man bassa se ne importa molto della missione?

"How can the wicked smile while the world is burning?"
Redazione
Inviato: 31/12/2007 0:07  Aggiornato: 31/12/2007 0:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
RUGITO: Io credo che psicologicamente questa gente debba darsi delle giustificazioni, per cui "credere alla missione" è necessario - in senso inconscio - per poter poi rubare e uccidere a piacimento.

Abulafico
Inviato: 31/12/2007 1:27  Aggiornato: 31/12/2007 1:27
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Choc!

Il Film mi ha scioccato anche se seguo Arcoiris, seguo LuogoComune e altri siti sull'11 Settembre e di controinformazione, anche se ho letto avidamente libri sull'argomento e fatto alcune analisi in proprio; il film presenta i fatti con una chiarezza e un ritmo micidiale e mi ha rivelato qualche cicca informativa che mi ero perduto.

Fino al finale, che riporta la dimensione tragicamente umana della vicenda alle sue consuguenze più basse come la bestialità volgare dei soldati, ero riuscito a godermelo in un ottica di denuncia salvifica virtuale; cioè il vedere i "cattivoni" finalmente con nome e cognome alla berlina quasi mi pagava per le loro malefatte al mondo occultate, mentre la violenza dei soldati non può essere mitigata da nulla, e si soffre veramente molto per quelle uccisioni di innocenti.

Mi è piaciuto molto l'impostazione e il crescendo, se fosse possibile avrei voluto una sezione più ampia sulla parte dei media.

Voglio quasi l'altra pillola... si stava meglio ignoranti. Questo film fa soffrire e fa voglia di urlare contro il cielo. Nel genere: 5 stelline.

Appena ho 2 lire nella carta voglio il DVD.

Fisher
Inviato: 31/12/2007 23:38  Aggiornato: 31/12/2007 23:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2005
Da: Palermo
Inviati: 45
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Caro Massimo,

desidero farti sinceri ed affettuosi auguri di buon anno.
Seguo sempre luogocomune, anche se non riesco ad intervenire con la velocità necessaria nei commenti.

Finalmente in queste vacanze ho avuto modo di vedere con calma "Il nuovo secolo americano", scaricato da Arcoiris.
Sono un appassionato (non certo un esperto) di cinema e voglio rinovarti i complimenti che già ti feci a proposito di "Inganno globale", non solo per i contenuti (chi segue il tuo sito sa cosa aspettarsi), ma soprattutto per il modo emozionante di mettere insieme le cose e raccontarle.
Se si fa un film si deve fare bene e questo è - come l'altro - un pezzo di alta cinematografia.
In ogni film credo ci debba sempre essere una scena caratterizzante che lo renda davvero unico: da John Wayne sulla diligenza di "Ombre rosse", alle protesi che scendono col paracadute in "Viaggio a Kandahar".
L'arte è trasfigurazione della realtà in qualcosa che la trascendere per renderla universale. E ogni artista si è sempre dovuto inventare questa trasfigurazione.
In questo film la realtà, pur nel più assoluto rigore documentaristico, è trattata in modo così originale da far sì che sia la propria stessa trasfigurazione artistica: il bambino che continua ad inseguire la bottiglia d'acqua è sia realtà che la propria rappresentazione, la trama storica criminale che si snocciola per decenni sotto i nostri occhi è essa stessa la rappresentazione artistica della storia umana.
La realtà che ci passa davanti agli occhi sul monitor spesso basta saperla guardare per vederla in tutta la sua gigantesca tragicità. E' già tutto lì: soggetto, sceneggiatura, girato; basta solo montare le scene. Ma è per far questo che ci vuole l'artista
Scusate, saranno i fumi dell'alcol del cenone...
in sostanza volevo dire che ci riesce a non piangere nella scena finale "... o ha cor di pietra o cor non ha..."

Complimenti ancora e auguri a tutti i lettori di luogocomune

Fisher

P.S.: Vorrei acquistare sia i due DVD, ma anche il libro Inganno Globale, ma non ho capito bene se nell'offerta cumulativa quest'ultimo è compreso.

Redazione
Inviato: 1/1/2008 1:20  Aggiornato: 1/1/2008 1:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ciao Fisher, grazie a te e grazie a tutti quelli che hanno commentato.

Se ti può consolare, alla scena finale continuo a piangere anch'io....

Sì, se ordini "Gli anni del terrore" ti arrivano i due film e il libro insieme. Ma ancora per poco.

jerimum
Inviato: 2/1/2008 14:53  Aggiornato: 4/1/2008 11:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
ciao Massimo
complimenti per il film e' veramente ben fatto e documentato con alcune chicche imperdibili.
L'unica cosa che non mi convince e' la struttura nel finale dello stesso: si arriva alla fine parlando solo di Iraq, come se fosse l'unico danno fatto dai neocons: secondo me sarebbe altrettanto giusto dare spazio anche ad altre situazioni come Afghanistan e Pakistan per contestualizzare ancor di più gli effetti della ferocia del piano dei membri del PNAC. Mi rendo conto di quanto immane sia la mole di questo argomento, forse ce n'e' per un altro film intero, ma la conclusione focalizzata solo sull'Iraq mi ha lasciato un po cosi'.
Forse riguardandolo (e lo faro sicuramente altre 10 volte! ) mi rimangio tutto .... ... comunque complimenti ancora per un film interessante da guardare, trascinante nei contenuti, ottimamente documentato e sicuramente molto coraggioso nella sua denuncia.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
Redazione
Inviato: 4/1/2008 23:32  Aggiornato: 4/1/2008 23:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
In effetti la struttura del finale mi ha fatto diventare matto. L'ho cambiata almeno 50 volte, e ancora non sono del tutto soddisfatto.

Il problema però, secondo me, non è dato dall'assenza di info sull'Afghanistan (che in realtà ci sono, prima, nella parte del petrolio), ma dalla difficoltà di riportare l'Iraq alla domanda iniziale, il famoso whodunnit - chi è stato.

Diciamo che il finale risolve il film a livello intuitivo, ma non narrativo. Ci ho pestato la testa contro il muro per dei mesi, credimi, e sono perfettamente d'accordo con quello che dici.

Trimegisto
Inviato: 5/1/2008 1:44  Aggiornato: 5/1/2008 1:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2004
Da: San Francisco
Inviati: 119
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Condivido; il finale funziona a livello emotivo ma le premesse mi avevano portato a credere che ci fosse un altro capitolo od una nota di riflessione conclusiva, una specie di ricapitolazione.
Ad esempio, in Zeitgeist ho apprezzato lo "sprizzo" di "ottimismo" finale che rilancia la palla allo spettatore, non lasciandolo (bastonato e frastornato dalla mole di dati) in preda alla depressione impotente.
NSA e' un film "cupo", ma non voglio credere che Massimo non abbia una propria visione sugli sviluppi possibili o auspicabili; mi piacerebbe emergesse il Mazzucco pensiero. Sono sicuro che l'animo dell'autore debba permeare meglio quest'opera. Non credo che il tuo giudizio su quello che hai appena raccontato si fermi impotente alla contemplazione del bimbo che insegue la bottiglia d'acqua.

Credo, inoltre, che tra un capitolo e l'altro ci sia bisogno di qualche secondo di pausa in piu'; l'anticlimax e' fondamentale per permettere allo spettatore di assorbire meglio le informazioni. IG, in questo, era piu' accurato. Non mi convince neanche la grafica dei capitoli, troppo... colorata e neppure il font.

Prenditi piu' tempo, vai a nero, accompagna col sonoro e dissolvi sul titolo del nuovo capitolo; di nuovo a nero e, dopo un ultimo sospiro, si puo' ricominciare con i pugni nello stomaco.

Scusa, ma mi piace discutere di immagini.

Il giudizio e' positivo, il lavoro funziona.

Peace

"Everything has Beauty, but not everyone sees it."
Confucius
carloooooo
Inviato: 5/1/2008 11:51  Aggiornato: 5/1/2008 11:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Prenditi piu' tempo, vai a nero, accompagna col sonoro e dissolvi sul titolo del nuovo capitolo; di nuovo a nero e, dopo un ultimo sospiro, si puo' ricominciare con i pugni nello stomaco.


Condivido e ribadisco (da semplice spettatore quale sono): secondo me serviva più stacco tra un capitolo e un altro, tra un argomento ed un altro. Si fa fatica a riprendere fiato certe volte, inondati come si è da informazioni a raffica.

Ciao

sick-boy
Inviato: 5/1/2008 12:14  Aggiornato: 5/1/2008 12:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Al di là dei contenuti (su cui spicca la parte dedicata all'iraq) volevo unirmi al coro di complimenti per quanto riguarda la realizzazione tecnica. Come IG è un film che puoi far vedere in giro senza preoccuparti che l'altro - o gli altri - si annoino. Te lo sei meritato proprio quel leone IMHO

Iskandar
Inviato: 7/1/2008 1:05  Aggiornato: 7/1/2008 1:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/6/2006
Da: pistoia
Inviati: 104
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
eccezionale. è stato impossibile staccare dallo schermo le persone alle quali l'ho fatto vedere

BlSabbatH
Inviato: 7/1/2008 15:27  Aggiornato: 7/1/2008 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
ho visto il docu-film alcune settimane fa e solo ora ho notato il forum per i commenti!
ci sono molte chicche che non sapevo, adesso ricordo solo alcune scene, per esempio il confronto Rumsfeld anticomunista e islamofobico.. impressionante!
traspare sì una certa economia.. ma in sostanza il lavoro è ben fatto e merita attenzione

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
Abulafia
Inviato: 7/1/2008 23:06  Aggiornato: 7/1/2008 23:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Buonasera,
allego il file audio dell'intervista a Massimo durante la prima proiezione pubblica mondiale avvenuta a Piombino nel dicembre scorso, in cui risponde alle domande del pubblico:

http://www.corriereetrusco.it/Downloads-d_op-getit-lid-23.html
(mouse sul link, click destro e "salva destinazione con nome")

...Ars adeo latet arte sua...
GgCc
Inviato: 23/1/2008 23:30  Aggiornato: 23/1/2008 23:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Massimo, complimenti. Hai fatto un bel documentario. Certe scene non le trasmetteranno mai in televisione, troppo dure... Però abbiamo i nostri parlamentari che in quanto a maleducazione, ignoranza e ipocrisia non sono secondi a nessuno. Vorrei fare una piccola nota: quando parli di Leo Strauss e dei neo-con non colleghi il tutto con Milton Friedman. Non sò se hai letto " Europa vs USA" di Will Hutton, ma il collegamento tra l'ideologo dei neo-con e l'economista è fondamentale. L'Università di Chicago, la sua impostazione conservatrice e liberista, i collegamenti tra questa università ed il governo americano e le strutture ad esso collegate, come le multinazionali, sono fondamentali per comprendere il momento attuale. Anche, sfortunatamente per noi, l'attuale bolla creditizia che stà divampando nel mondo. Avresti potuto anche aggiungere, quando parlavi del "Piano Northwood", della sua versione migliorata, non sò se l'hai presente, in pratica lo scenario dell'11 Settembre prospettato come piano di contingenza negli anni 70 del secolo scorso. Troppo duro, forse, per certe persone. Comunque continua così.

Piero79
Inviato: 24/1/2008 0:05  Aggiornato: 24/1/2008 0:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Citazione:
Avresti potuto anche aggiungere, quando parlavi del "Piano Northwood", della sua versione migliorata, non sò se l'hai presente, in pratica lo scenario dell'11 Settembre prospettato come piano di contingenza negli anni 70 del secolo scorso.


Ciao GgCc, non ho capito il riferimento, potresti essere più preciso, magari linkando qualche documento?

Ermak
Inviato: 1/2/2008 3:08  Aggiornato: 1/2/2008 3:08
So tutto
Iscritto: 10/9/2005
Da: Brescia provincia
Inviati: 4
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
In un post tempo fa ricordo che avevo spolverato la questione cause 11 settembre. Stasera ho visto questo filmato, magnifico... complimenti Mazzucco!

liberoman
Inviato: 3/2/2008 17:59  Aggiornato: 3/2/2008 17:59
So tutto
Iscritto: 22/1/2008
Da:
Inviati: 16
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ho scaricato il Divx con il watermark : il watermark non disturba affatto, il documentario è eccezzionale !
Per me quella teoria dei 4 neocon alla base di tutto non è mica poi cosi campata in aria : imho è un terribile e presumibile mezza verità che prima o poi uscirà fuori tutta insieme !
Cmq ottimo lavoro Marzucco , ottimo lavoro , alla faccia dei debunkers da 4 soldi!

viko
Inviato: 5/2/2008 20:02  Aggiornato: 5/2/2008 20:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2007
Da: Bari
Inviati: 37
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Il video è davvero interessante, il lavoro di ricerca sui documenti storici... eccezionale!
L'ho scaricato da emule (non ce la facevo ad aspettare) ma ho già ordinato una copia su DVD ; )

Piccola critica. Credo siano da eliminare:
1) Rumsfeld interrogato da McCaine... una barzelletta vivente!!!
2) presentare Bush jr all'oscuro dei piani fanatici dei fantastici 4 (PNAC)... mi sembra poco credibile.

Spaventose e raccapriccianti le scene di assoluto cinismo dei militari verso i civili.
Ottimo lavoro. Complimenti Massimo!

In questi ultimi mesi sto fagocitando video e libri "non ufficiali" in quantità industriali.

Analizzando tutto questo materiale sono arrivato alle seguenti considerazioni:
1) i leader dei governi mondiali sono fantocci al servizio di una "elite" di magnati che hanno radici in tutte le più importanti branche della finanza, industria, comunicazione, settore militare, industria farmaceutica e comando;

2) possono a loro discrezione creare crisi globali in tutti i settori ed aizzare le fazioni fra di loro opposte finanziando sia i "buoni" che i "cattivi" in qualsiasi ambito con l'intento di perseguire la strategia del "divide et impera" e realizzare profitti stratosferici e incrementare il controllo;

3) la democrazia nel mondo è una pagliacciata che serve a dare il contentino a noi singoli cittadini (infatti non votero' più per protesta);

4) la strategia di questa elite è unificare le maggiori istituzioni governative con l'obiettivo di avere un unico governo centrale e globale (facile da manipolare e controllare).
Diciamo che di lavoro ne hanno ancora da fare ma sono a buon punto;

5) il PROBLEMA MADRE resta l'emissione della moneta, oggi de facto demandata alla Federal Reserve per il dollaro e alla BCE per l'Europa, istituzioni che in concreto sono gestite da privati, sono impunibili e indipendenti.
Chi emette moneta e gestisce il credito comanda il mondo. Andiamo a vedere chi c'è dietro e scopriremo chi ci comanda.

E' interessante notare come, una volta scoperto il meccanismo, gli eventi internazionali si incastrino fra loro magicamente (attentati, assassini di uomini illustri, golpe, guerre etc. etc.)!

6) l'unica cosa che possiamo fare, per ora, è quella di rendere consapevoli il maggior numero di persone possibile su queste manipolazioni ed attendere il raggiungimento del "punto critico" di consapevolezza oltre il quale, c'è da sperare, avvengano, come in una reazione a catena, cambiamenti storici di portata globale (mi sento quasi profetico : D).

7) assolutamente vietato agire con la forza, avremmo l'effetto opposto e verremmo facilmente emarginati ed annullati. peace & love ; )

La mia selezione di documenti che vi consiglio di vedere/leggere e diffondere, oltre a quelli di Mazzucco, li trovate tutti su emule o altri p2p:
1) [DivX] ZEITGEST the movie http://zeitgeistmovie.com/
(inizia con una versione critica sulla storia delle religioni, l'attentato del 11 settembre, genesi della Federal Reserve, come agisce l'Elite)
E' il miglior video che abbia mai visto sull'argomento!

2) [PDF] EuroSchiavi - La Banca d'Italia, la grande frode del debito pubblico, i segreti del signoraggio (Marco Della Luna e Antonio Miclavez)
(il titolo dice tutto... è scioccante lo potete comprare su www.macrolibrarsi.it)

3) [DivX] Loose Change 2nd edition - la verità sull'11 settembre 2001 (www.loosechange911.com)

4) [DivX] Confronting the Evidence (a call to re-open the 9-11 investigation) (mandato in onda anche daReport RAI3)

5) [DivX] Half Life, L'isola dei morti (viventi) (Effetti dei test atomici sulle isole del Pacifico da parte degli USA nel 1959 - mandato in onda su FuoriOrario RAI3, 2005)
(tanto per avere un'altro esempio della democrazia made in USA... ma mi domando, nessuno è stato giudicato per le 2 bombe atomiche di Hiroshima and Nagasaki?)

6) [LIBRO] E la Verità vi renderà Liberi - David Icke - www.macrolibrarsi.it

Avete commenti? ; )

P.S. invito Massimo a pubblicizzare il link di questa web-tv alternativa http://www.brasschecktv.com e ad inviatare chiunque conosca l'inglese a registrarsi gratuitamente.
Questo sito pubblica servizi televisivi americani rari e poco pubblicizzati oltre a numerosi altri contributi video alternativi e interessanti.

skywalker
Inviato: 7/2/2008 10:50  Aggiornato: 7/2/2008 10:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
io da arcoiris non trovo il link per il download.. adesso lo cerco sul mulo elettronico... li c'è sempre tutto..

Manwe
Inviato: 11/2/2008 0:06  Aggiornato: 11/2/2008 0:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2004
Da: Cagliari
Inviati: 39
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Sto scaricando la versione appena messa online
Non ho potuto vedere la versione precedente, quindi mi guardo questa :)

Grazie !!!

bodj
Inviato: 2/5/2008 14:36  Aggiornato: 29/10/2008 21:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/3/2008
Da: Germany
Inviati: 79
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Semplicemente Fantastico ed Efficace!

Grazie Mazzucco per questo nuovo lavoro.

Mi spiace non potermi permettere l´acquisto del DVD, ma lo consiglieró a tutti i miei conoscenti.

Spero che altre persone di questo forum si aggiungano nel lavoro CONCRETO di indagine, divulgazione e ricerca.

Mi sono permesso di promuovere il film sulla mia PAGINA WEB collegandolo idealmente a I 3 GIORNI DEL CONDOR e SPYGAME con Robert Redford.

etrnlchild
Inviato: 15/9/2008 11:31  Aggiornato: 15/9/2008 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ben fatto, incalzante, chiaro e sintetico.

Apprezzo particolarmente ogni volta che si riportano documenti (come l'operazione Northwoods), che ognuno puo' leggere e sui quali c'e' poco da obbiettare.

La mia idea di questi neocons e' che non ci fanno, ci sono proprio, folli di stampo Hitleriano.

Perche' al di la' dell'interesse personale che pure, considerando i volumi e le cifre in gioco, costituisce un "potente" movente, ritengo che a livello etico loro sentano del tutto giustificato questo tipo di condotta, tanto da praticarla con metodo e perseveranza (e sono anche pazienti !) e in maniera cosi' cinicamente sprezzante, senza preoccuparsi troppo di nascondere. Immagino che loro si dicano tra sé e sé (convincendosi e senza sapere che stanno mentendo pure a loro stessi) che tutto cio' e' necessario per il bene del loro paese e che il sacrificio di pochi (anche dei loro concittadini) diventi necessario affinche' sia garantito il benessere della comunita', magari non e' cosi' comunque: follia pura.

Forse nel finale avrei aggiunto accanto alle barbarie e angherie dei Marines perpetrate nei confornti degli "stranieri", delle immagini in cui anch'essi sono delle vittime del sistema, cosi' come coloro che stanno uccidendo e torturando. Non solo i soldati che muoiono li', ma anche coloro che, pur ritornando a casa vivi, sono gia' morti, nell'anima.
E ogni morto, di ogni guerra, in ogni parte del globo, viene ogni giorno assassinato dalel manie di grandezza di pochi, la solita solfa..., sorry.

Non mi stupirebbe se con l'avvento di Obama, ci fosse, come gia' accaduto in precedenza, una battuta di arresto nel programma dei neocons, che forse fisiologicamamente potrebbe anche giovargli per far spegnere un po' i riflettori che, loro malgrado, gli sono stati puntati addosso, e si sa, il tempo fa miracoli e la gente dimentica presto, come la storia ci insegna, grazie anche all'incessante martellamento mediatico, che risulta la loro vera e primaria arma di guerra.

Combattere il colosso della propaganda mediatica, questa e' il primo passo.
Davide c'e' riuscito con Golia, e noi ?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
LoneWolf58
Inviato: 15/9/2008 12:37  Aggiornato: 15/9/2008 12:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Colgo l'occasione per riportare la mia piccola esperienza e devo dire che è stato più facile far accettare l'inside job del 9/11 che far digerire NSA...
L'obbiezione iniziale è che si tratta di una montatura... al che rispondo di prendere spunti e di far ricerca per conto proprio...
Cominciamo a far breccia anche qui... Massimo... bel lavoro.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
kassius
Inviato: 30/9/2008 20:00  Aggiornato: 30/9/2008 20:00
So tutto
Iscritto: 30/9/2008
Da:
Inviati: 1
 Re: Il Nuovo Secolo Americano
Ho visto il film grazie ad un professore che ce l'ha consigliato durante una lezione.Mi dispiace che non ho avuto poi modo di parlare più approfonditamente con lui sul film e sulle varie teorie..ma vabbè.Comunque documentario fatto molto bene a mio modesto parere,la sua visione per me ha seguito quella di poche settimane prima di un altro che è anche fantastico:Zeitgeist.Complimenti al signor Mazzucco,spero che ne verranno ancora di documentari così fatti bene.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA