Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Inviato da Redazione il 7/11/2007 8:30:00 (22504 letture)

Come molti già sapranno, Giulietto Chiesa si è pubblicamente “dissociato” dalla figura di Maurizio Blondet, nell’ambito della battaglia per la verità sull’undici settembre. Queste le dichiarazioni di Chiesa, che riportiamo dallo stesso sito di Blondet:

"Caro T., ho letto, con orrore, le farneticazioni di Maurizio Blondet contro i rumeni, gli zingari, gli 'altri', nell'articolo che mi hai girato, intitolato 'La Casta ci fa ammazzare' in data 1/11/2007. Si tratta di un caso tipico di infiltrato, che svolge il suo ruolo di provocatore appunto infilandosi in cause altrui, con il proposito nemmeno troppo recondito di inquinarle. Io me lo sono trovato al fianco in due occasioni di dibattito, in entrambe le quali io non partecipai alla scelta degli interlocutori: una prima volta a Bologna, una seconda volta a Matrix. In un caso si trattò di un incidente involontario, probabilmente dovuto alla mancanza d'informazione degli organizzatori, nell'altro si trattò del deliberato tentativo di Mentana di mettermi accanto un personaggio squalificato con l'obiettivo di indebolire i miei argomenti. Per giunta in base al trucco della par condicio: due pro e due contro. Basta mettere un 'pro' screditato, o imbecille, e due 'contro' che sbraitano impedendo ogni discussione, ed ecco che la discussione si trasforma in una impari battaglia dove vinci solo se sei Ercole in persona.

In entrambi i casi io non mi ritirai dal dibattito perchè ritenevo, fatti tutti i conti, che sarebbe stato più vantaggioso comunque restare e discutere, anche in quella compagnia deplorevole.

Ma, con il passare del tempo, ho cambiato idea. Oggi non andrei più e nessun dibattito con personaggi che non solo sono apertamente fascisti ma, cosa ancora più insidiosa, con personaggi che agiscono con intenti provocatori. E, per giunta, vengono usati dall'altra parte come armi contundenti. Tipico il caso di Teodori che, al Costanzo Show, si mette a sbandierare il nome del forsennato Blondet per sminuire gli argomenti nostri. Un gioco delle parti. Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre. Vada con i suoi pari. Non è un compagno di strada, non abbiamo nulla a che fare con lui. E' un avversario di tutte le nostre idee e motivazioni.

Voglio rendere pubblica questa mia posizione in modo che non ci siano più equivoci di sorta. E ti ringrazio per avermene dato l'occasione.

Cari saluti

Giulietto Chiesa"


***

Luogocomune non ha alcun interesse ad entrare nella diatriba personale fra Giulietto Chiesa e Maurizio Blondet, e anzi se ne dispiace profondamente. Le dichiarazioni di Chiesa rendono però doverose alcune precisazioni, per semplice rispetto della verità.

Riguardo alle pubbliche apparizioni accanto a Blondet, ...

... Chiesa parla di “due occasioni di dibattito, in entrambe le quali io non partecipai alla scelta degli interlocutori. In un caso si trattò di un incidente involontario, probabilmente dovuto alla mancanza d'informazione degli organizzatori, nell'altro si trattò del deliberato tentativo di Mentana di mettermi accanto un personaggio squalificato con l'obiettivo di indebolire i miei argomenti.”

Il primo caso fu la Conferenza di Bologna sul 9/11 del Settembre 2006. Non sta a noi parlare per Faremondo, che la organizzò in maniera egregia, ma ci risulta che Blondet avesse già partecipato in precedenza ad altri incontri organizzati dal gruppo bolognese, e che la “new entry”, in quel caso, fosse proprio Chiesa.

Nel secondo caso (una puntata di Matrix), il “deliberato tentativo di Mentana” nacque in realtà da un suggerimento in extremis che io stesso diedi al conduttore, il quale non riusciva a trovare nessuno (oltre a Chiesa) che volesse comparire nel ruolo di “complottista”. Chiamai poi personalmente Blondet, girandogli l’idea, e lui cadde letteralmente dalle nuvole. Pur trovandosi in vacanza, partì immediatamente per Roma, per mettersi a disposizione della redazione di Matrix.

Tanto sofisticato e machiavellico fu il “calcolo” che Mentana fece nel mettere accanto a Chiesa un “infiltrato provocatore”.

Per quel che riguarda l’ anathèma che Chiesa propone di scagliare contro Blondet (“Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre”) non si comprende sinceramente a che titolo e con quale autorità lo faccia – se c’è un movimento trasversale, senza leaders, e di natura assolutamente spontanea, è proprio quello per la verità sull’undici settembre - mentre si potrebbe tranquillamente suggerire la stessa cosa rivolta a Chiesa: è casomai lui il personaggio anomalo, all’interno del Movimento, poichè è l’unico che cerca sistematicamente di personalizzare – e politicizzare - l’undici settembre a proprio favore.

Blondet sarà pure di destra, ma non risulta che si metta a cantare “Faccetta Nera” mentre argomenta di Torri Gemelle. Mentre Chiesa concluse il suo intervento di Bologna – eravamo, incidentalmente, a pochi giorni dalle elezioni - con un ingombrante “e mi raccomando, ricordiamoci di mandare a casa Berlusconi, se no qui è finita per tutti”. (Nell’occasione promise anche - rispondendo a una domanda del sottoscritto - di ”mettere in moto una profonda revisione nella sinistra italiana, appena riconquistata la maggioranza”, ma evidentemente se ne è poi dimenticato.)

Quando infine Chiesa definisce “tipico il caso di Teodori che, al Costanzo Show, si mette a sbandierare il nome del forsennato Blondet per sminuire gli argomenti nostri”, commette due grossolani errori: di “nostro” – ovvero, di “suo” – nell’11 settembre c’è molto poco. E’ lui che ha creduto di impossessarsi di un argomento più grande di chiunque, sin da quando annunciò al mondo che “noi di Megachip abbiamo fatto questa ricerca e abbiamo scoperto queste cose”, come se gli Alex e gli Steven Jones, i Meyssan, gli Hufschmid, i Griffin, i Thompson – e lo stesso Blondet – non fossero mai esistiti.

In secundis, Chiesa dimentica che insieme al “fascista e antisemita” Blondet, Teodori ha collegato con altrettanta facilità il Movimento a “quelli dell’ultrasinistra come Chiesa”, mettendoli agevolmente nello stesso calderone, e affondandoli poi con una bordata unica.

E’ stato quindi Chiesa per primo, sposando così rumorosamente il proprio nome alla causa dell’undici settembre, a rendersi facile bersaglio dei rissaioli di professione come Teodori.

Tanto dovevamo come chiarimento, all’interno di una diatriba personale nella quale ci limitiamo a riconoscere l’enorme lavoro svolto da Maurizio Blondet sull’11 settembre, e per il quale lo ringraziamo nuovamente.

Come ha scritto qualcuno sul nostro sito: “La verità non appartiene alla politica e ai politicanti, la verità appartiene ai cittadini del mondo”.

Massimo Mazzucco

Voto: 7.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
sigmatau
Inviato: 7/11/2007 8:51  Aggiornato: 7/11/2007 8:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Per quello che è a mia conoscenza a Maurizio Blondet, al di là di certe sue 'visioni ideologiche' che tuttavia non inpediscono di affrontare l'argomento '11 settembre' con rigore obiettivo, un merito và comunque riconosciuto: essere stato tra i primi ad avanzare l'ipotesi dell'11 settembre come 'Colpo di stato in America' [così si intitola il primo dei saggi da lui scritti sull'argomento...], corredandola di un gran numero di riscontri. Se devo essere sincero non mi pare che di Giulietto Chiesa si possa dire lo stesso ed anzi non è esagerato affermare che dal lavoro di altri [in particolare di Blondet...] ha saputo trarre parecchio vantaggio personale. Se dunque occorre scegliere se 'rinunciare' al contributo di Chiesa o di Blondet, personalmente non avrei dubbi...

saluti!...

--------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
LoneWolf58
Inviato: 7/11/2007 9:02  Aggiornato: 7/11/2007 9:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Come ha scritto qualcuno sul nostro sito: “La verità non appartiene alla politica e ai politicanti, la verità appartiene ai cittadini del mondo”.
Straquoto...
Anche perchè mettere in mezzo la politica serve solamente a creare antagonismi "ideologici" che difficilmente rendono possibile avere un dialogo, già di per se conflittuale, equilibrato...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
yarebon
Inviato: 7/11/2007 9:19  Aggiornato: 7/11/2007 9:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
copio-incollo ciò che ho già scrito sul forum:

nonostante la poca simpatia che nutro per Blondet e pur essendo agli antipodi del suo pensiero e delle sue idee, questa uscita di Chiesa è un colpo basso che non fa altro che dividere i vari ricercatori.
Blondet a prescindere dalla sua ideologia (ma la persona non può essere giudicata solo in base a ciò che crede) fa un buon lavoro di ricerca e divulgazione.
Il movimento per la verità dell'11 settembre non deve stare sotto nessun movimento politico e ben vengano fascisti, comunisti, cattolici, atei e anarchici. Ciò che importa è la verità. L'intervento di Chiesa non fa altro che generare odio e divisioni.

E volevo aggiungere che da quando uno che la pensa diversamente da te è un infiltrato? Fino a prova contraria è semplicemente una persona che ha un'idea differente dalla tua.

spettatore
Inviato: 7/11/2007 9:28  Aggiornato: 7/11/2007 9:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Per la risposta di Blondet andate qui:

http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2385¶metro=politica



Lo spettatore

P.S. Divide et impera sotto mentite spoglie.

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
vernavideo
Inviato: 7/11/2007 9:34  Aggiornato: 7/11/2007 9:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Neanche io mi trovo d'accordo con Blondet nelle sue farneticazioni cristiano-razziste e lo trovo odioso quando si riferisce a persone con una pigmentazione scura della pelle con l'appellativo 'negro' fingendo di ignorare la parentela con il dispregiativo 'nigger' usato per denigrare gli schiavi di origine africana.

Mio malgrado quindi, in questa occasione devo dare ragione a Maurizio: l'infiltrato (pagato da chi e con quale scopo mi sembra ovvio) e' chiesa. un'politico' con la p schifosa che non avra' nessun rimorso a fare abiura del suo film quando i burattinai che muovono i suoi fili gli ordineranno di farlo.

ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
francesco7
Inviato: 7/11/2007 10:12  Aggiornato: 7/11/2007 10:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Neanche io mi trovo d'accordo con Blondet nelle sue farneticazioni cristiano-razziste e lo trovo odioso quando si riferisce a persone con una pigmentazione scura della pelle con l'appellativo 'negro' fingendo di ignorare la parentela con il dispregiativo 'nigger' usato per denigrare gli schiavi di origine africana.

Ennesimo esempio nell'ultimo suo articolo in cui parla della figura di don Benzi recentemente scomparso, tra tutte le prostitute che questo sacerdote ha salvato dalla strada, guarda caso va a prendere come esempio una prostituta NEGRA dalla fronte bassa con la sua piccola mente quasi animalesca.
A questo punto mi chiedo se sta descrivendo un essere umano o un pitecantropo.
Per il resto sono d'accordo con te sul fatto che Blondet ha svolto e continua a svolgere un superbo lavoro di indagine sull'11 settembre con notizie che prende da Internet, come lui stesso ha ammesso, ed è stato uno dei primi insieme a Meyssan a portare alla ribalta in tutto il mondo la teoria cospirativa, Giulietto Chiesa si è accodato molto tempo dopo.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
tccom
Inviato: 7/11/2007 10:20  Aggiornato: 7/11/2007 10:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Ennesimo esempio nell'ultimo suo articolo in cui parla della figura di don Benzi recentemente scomparso, tra tutte le prostitute che questo sacerdote ha salvato dalla strada, guarda caso va a prendere come esempio una prostituta NEGRA dalla fronte bassa con la sua piccola mente quasi animalesca.


minchia...questa ancora non l'avevo letta....e non è neanche la prima.
mi ricordo un'altro articolo in cui magnificava la disciplina militare.
e ce ne sono altri...si ha fatto un bel lavoro sull'11/9....ma che uomo triste.

Nella sua replica a Chiesa, Blondet prima lo classifica, e poi sulla base della classificazione (KOMUNISTA!!!) attacca col panegirico di critiche...nè più nè meno di quello che ha fatto chiesa con lui
.... c' da dire anche che, a onor del vero, negli articoli di chiesa non ho mai letto stronzate atroci tipo "prostituta NEGRA dalla fronte bassa con la sua piccola mente quasi animalesca"....mi fa schifo solo a rileggerla sta cosa...quindi penso sia meglio non andare a leggere l'articolo sulla causa di tutti i problemi di sicurezza dal nostro paese...ma che dico paese, continente!...ma che dico continente, pianeta!!

i rumeni

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
theMatrix
Inviato: 7/11/2007 10:44  Aggiornato: 7/11/2007 10:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Eddai, già siamo in pochi a cercare la verità, poi se ci mettiamo gli uni contro gli altri, la frittata è fatta... Via i rancori e fate la pace!

vernavideo
Inviato: 7/11/2007 10:54  Aggiornato: 7/11/2007 10:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao tccom,
Citazione:
i rumeni

No, se e' per questo per blondet la causa di tutti mali dell' universo dipende dalla casta/spectre/NWO (e come dargli torto?), ma il razzismo e il misticismo cattolico che traspare dai suoi scritti e' insopportabile.
Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
vernavideo
Inviato: 7/11/2007 10:57  Aggiornato: 7/11/2007 10:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao theMatrix
Citazione:
Via i rancori e fate la pace!


Io spero proprio proprio di no!
Il partito unico per denunciare i misfatti dell'11/9 non mi interessa.....
Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
blackbart
Inviato: 7/11/2007 11:06  Aggiornato: 7/11/2007 11:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
vernavideo:
Citazione:
per blondet la causa di tutti mali dell' universo dipende dalla casta/spectre/NWO (e come dargli torto?), ma il razzismo e il misticismo cattolico che traspare dai suoi scritti e' insopportabile.


Quello che troverei davvero insopportabile sarebbe adottare come "soluzione al male" un manganello su per il Q.
In tal caso meglio il NWO (almeno usa la vaselina).

desbouvet
Inviato: 7/11/2007 11:15  Aggiornato: 7/11/2007 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Grazie, Mazzucco, aspettavo con agitazione il suo commento sulla vicenda... Le sue considerazioni, sono le mie. Per fortuna, aggiungo. La verità non è una merce, è un diritto. E tutti hanno il diritto di cercare la verità. Detto questo, temo proprio che lo scontro tra i nostri due personaggi (che diciamolo coinvolge anche, dolorosamente, tutti noi), non sia affatto una diatriba "personale"... ma capisco comunque l'opportunità di esprimerla come se fosse tale... Saluti.

BlSabbatH
Inviato: 7/11/2007 11:26  Aggiornato: 7/11/2007 11:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
il razzismo e il misticismo cattolico che traspare dai suoi scritti e' insopportabile

hai detto poco.. più o meno ciò che separa il pensiero dell'estrema destra da quello dell' estrema sinistra

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
yarebon
Inviato: 7/11/2007 11:34  Aggiornato: 7/11/2007 11:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
hai detto poco.. più o meno ciò che separa il pensiero dell'estrema destra da quello dell' estrema sinistra


Come ha detto Massimo, ciò non dà il diritto a Chiesa di lanciare anatemi come fosse lui il leader del movimento sull'11 settembre. Blondet volente o nolente ha contribuito alla ricerca sull'11 settembre è basta un pò di sana dialettica per smontare un qualunque teodori che accusa a destra a manca di antisemitismoi e che oltretutto non ha argomenti seri da proporre.
Se Chiesa teme Teodori e vuole impostare la discussione sull'11 settembre sul politically correct, faccia pure.
Luogocomune pur avendo pubblicato e discusso su alcuni opinioni di Blondet ha saputo ben destreggiarsi è cacciare le accuse di antisemitismo, ecco perchè l'uscita di Chiesa non sta né in cielo e nè in terra.
Blondet scrive da anni queste cose e lui se ne esce solamente adesso, addirittura accusandolo di essere infiltrato?
Poi ciò che non mi piace di Chiesa è il fatto che continua a ripetere che questa generazione non saprà mai la verità sull'11 settembre e forse nemmeno quella seguente, bel modo di iniziare un'opera di divulgazione. Realismo? Non credo

arturo
Inviato: 7/11/2007 11:35  Aggiornato: 7/11/2007 11:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sono piuttosto disorientato

Non è la prima volta che “ufficialisti” e “alternativisti” ( “complottisti” è inaccettabile come definizione ! ) si trovano dallo stesso lato della barricata per combattere il lavoro di G. Chiesa

Ora, mentre per i primi è evidente quale sia la motivazione che li spinge a contrastare le tesi e l’operato di chi rigetta la versione ufficiale, per i secondi questa motivazione mi sfugge dato che gli obiettivi da raggiungere sono ( o dovrebbero essere) comuni ed in linea con quelli di Chiesa

Inoltre noto che le “accuse” ( meglio dire “insinuazioni al limite della diffamazione” poiché non sono suffragate da prova alcuna ) di cui , su questo sito, spesso Chiesa è stato oggetto sono dello stesso tipo di quelle usate dai debunkers nei confronti di Mazzucco e che più di una volta hanno provocato i giusti risentimenti proprio da parte di quegli stessi utenti che adesso qui firmano commenti contro Chiesa contenenti critiche analoghe e impostati con la medesima logica

Qualcuno sa darmi una “lettura” convincente del sorprendente “antagonismo” più volte qui manifestatosi riguardo al giornalista/parlamentare in questione ?

( il quale con questa sua lettera/risposta altro non ha fatto che prendere le giuste e precauzionali distanze da chi - esprimendo concetti inaccettabilmente razzisti - non solo sarebbe da condannare unicamente per questo motivo, ma finisce col rappresentare, nella fattispecie , un elemento di grave impedmento per la credibilità stessa del "movimento di riceca della verità" )

.

PikeBishop
Inviato: 7/11/2007 11:38  Aggiornato: 7/11/2007 11:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Nella sua replica a Chiesa, Blondet prima lo classifica, e poi sulla base della classificazione (KOMUNISTA!!!) attacca col panegirico di critiche...nè più nè meno di quello che ha fatto chiesa con lui

No, non e' vero.
Blondet si limita ad evidenziare che il comportamento di Chiesa e' tipico di chi ha quel tipo di background. Chiesa infatti pubblicamente non e' una persona, e' una parte di un apparato nel quale l'uniformita' (di vedute, ma anche di metodi di sopravvivenza e di "valori") e' obbligatoria.
Chiesa politico e giornalista (e' un lavoro 24/7) non fa niente perche' gli sembri giusto cosi', ma perche' obbedisce Pavlovianamente a procedure che se seguite garantiscono il successo personale, 40 milioni al mese ed una carriera al soldo dell'MI5. Avra' sicuramente delle idee sue, magari molto originali ed interessanti (e probabilmente diverse dal suo personaggio pubblico), ma se le tiene per se.

Il suo personaggio non e' una persona, e' parte di un muro di gomma, di un'entita' aliena che si infiltra come The Blob e fagocita tutto: quel che non si lascia fagocitare viene sputato via ed annullato con attacchi professionali o persino fisici.

In quel senso il padrone di casa, qui su LC, ha capito subito con chi si aveva a che fare prima di essere stritolato.

E' la tattica solita: ti fai un mazzo incredibile per contrastare il padrone per cui non sei altro che carne da macello, rumeno o italiano che tu sia, e, come per magia, quando stavi ottenendo dei risultati - quando cioe' il Signore ha paura di dover rivedere le posizioni da un punto di vista piu' equo arriva "IL" sindacato. Tu e gli altri lavoratori non siete "Kompagni di Strata" lo si vede benissimo: non chiaccheri amabilmente con la controparte nei ritagli di tempo, non li incontri "casualmente" bolinando di scotta. Erano gli stessi che potevano essere cordiali coiiprofessori fascisti e tremendi secchioni ma, allo stesso tempo, proclamarsi rivoluzionari con moderazione e tatto.
Non hanno mai lavorato un'intera giornata, non hanno fatto picchetti, la polizia non li manganella, ma loro sono "IL" sindacato, i rappresentanti del popolo per diritto divino.
Arrivano ed arriva il muro di gomma: "non trattiamo se sono presenti quegli autonomi che non rappresentano nessuno"! Il padrone sentitamente ringrazia, con loro ci si puo' intendere, con lo stesso linguaggio della corruzione e del favoritismo.
Ti isolano facendo arrivare picchetti da non si sa dove, gente che ti da del "fascista", si infiltrano e buttano il loro peso, il peso dei soldi pubblici rubati e del potere che arriva da accordi con gli sbirri.
Quindi ti dicono che loro rappresentano tutti, anche quelli che non hanno nessuna intenzione di essere rappresentati da loro e lo provano con votazioni bulgare che al confronto l'elezione per confermare Hitler come Cancelliere era totalmente regolare.
Ma non basta: non troverai piu' un lavoro se ti opponi alla loro mafia, sei finito. E, i migliori nel giocare sporco fra di loro si avviano a vele spiegate (e' proprio il caso di dirlo, ed hanno spesso dei curiosi baffettini) verso posizioni di prestigio nella casta che prende ordini dai banchieri.

La prima volta che sentii parlare di Chiesa su queste pagine, postai dicendo "ma chi e' questo Chiesa (Giulietto, non Giulio, diminutivo vezzeggiativo che fa subito capire agli introdotti che si tratta di un figliolo prediletto avviato ad una carriera luminosa, da calciatore brasiliano)?"
Nella mia ignoranza sul calcio e la manfrina politica italiana, infatti, non sapevo chi fosse e, consultando il suo sito, come pure Megachip, non c'era nessun articolo, riferimento o menzione all'undici di settembre (ed era solo L'ANNO SCORSO!!!!!!!).
Ora questa melma tardo-bolscevica di cui il buon Giulietto e' solo la faccia amichevole e decente si vuole appropriare di tutta la storia e dice a Mazzucco che non serve collaborazione da pezzenti qualsiasi, loro hanno persone di chiara fama, premi Nobel (proprio come Kissinger), che non sanno un tubo di niente, non se ne sono mai occupati fino a che l'apparato su ordine dell'MI5 ha ordinato loro di occupare tutti gli spazi possibili anche buttando fuori quelli che li erano gia' seduti, ma sono "Kompagni di Strata", mica fascistoidi reazionari controrivoluzionari combloddisti!

Blondet e' razzista? Certo che lo e'. E' un problema suo, Dio gliene rendera' conto e proprio nel suo ultimo articolo anche lui se ne sta rendendo conto, superando forse il ragionamento "io non sono razzista, sono loro che sono negri" (per inciso, NEGRO e' la maniera corretta, in italiano - ma non se si e' colonizzati obbediente alla political correctness che ci arriva da oltre oceano - di descrivere un individuo appartenente a quella varieta' umana originariamente stanziata in Africa, molto scura di pelle, dall'ossatura e muscolatura poderose, naso piatto e capelli ricci e non e' piu' insultante che dare del Mongolo ad un Mongolo, qui da noi, a parte per i culturalmente e mentalmente colonizzati per benino). Ma non per questo lo si puo' accusare di comportamenti che non sono i suoi propri. Ne' si puo' evitare di riconoscere i suoi meriti o mettere i suoi scritti all'indice ("non lo leggero' piu', e' razzista!!!"} per il fatto che infranga un tabu' della religione modernista.

Blondet non e' una rotella nell'apparato di nessun partito e non ostracizza nessuno. Inoltre non fa calcoli e dice cio' che pensa, per quanto ributtanti possano sembrare a qualcuno le sue idee, sono le sue idee ed e' libero di esprimerle ed anche di ricevere in risposta un sonoro "mavaffanculo, Maurizio!"
Chiesa non ha idee che non siano finalizzate alla sopravvivenza (discreta, con decine di milioni al mese e nessun altra dote particolare che capire da che parte tira il vento, a volte dal Kremlino, altre da Voice of Amerika) professionale: non troverete mai niente di scandaloso o magari solo semplicemente controverso, qualsiasi cosa che l'apparato potrebbe non approvare, nei suoi scritti.
Anche se somiglia ad un contadino piemontese bonario ed intelligente che ha studiato e ce l'ha fatta, dietro a quel "country gentleman" cosi' per bene e pieno di apparente "fair play" da vecchio zio saggio si nasconde l'occhio rapace del Grande Fratello.

Peccato, in un mondo ideale sarebbe bello essere con lui a parlare di politica in una osteria delle Langhe bevendo dolcetto e addentando panini con le acciughe al verde, ma a quel mondo ideale ho dovuto smettere di credere molto tempo fa, e non e' stato ne' facile ne' indolore.

Che dio ti benedica, compagno Giulietto!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Linucs
Inviato: 7/11/2007 11:45  Aggiornato: 7/11/2007 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Quando leggo le parole di Blondet...

Quando leggo le parole di Chiesa...

...mi vergogno di essere italiano...

...sento che dovrei crepare in un angolo e lasciare spazio alla natura...

(vago ricordo!)

mc
Inviato: 7/11/2007 11:47  Aggiornato: 7/11/2007 11:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Se uno fa bene il suo lavoro, pero' spesso e volentieri farnetica di arianita' o di cristianita': meglio leggerlo da lontano.

Non giudico Blondet come persona, ma giudico (e non troppo positivamente) quello che di se stesso mette nel lavoro, discretamente svolto, di cronista. Lavoro che dovrebbe essere svolto sempre con un certo distacco, mai fino in fondo attuabile d'accordo, ma almeno ognitanto bisognerebbe tenerlo presente per poter rappresentare i fatti nella maniera meno parziale possibile. .

Continuare a leggere le sue analisi economico-stretegico-politiche, continuera' ad essere interessante, ma da qui ad invitarlo a cena per parlare di societa' o di "don Benzi" c'e' un oceano. Preferisco un digiuno e una scorpacciata di calci nelle palle.

Perche' non escluderlo dalle fila degli attivisti per la verita', tanto non e' fondamentale farne parte per continuare a ricercare la verita'?!!?
E' fondamentale difendersi dalla propaganda, invece. Per cui...


p.s.: dopotutto a volte e' stato "necessario" anche qui allontanare qualcuno perche' "gettava" ombre sul sito con le proprie sfumature personalizzate....


p.p.s.s.: che Giulietto Chiesa non abbia titoli per escludere qualcuno, a mo' di editto Bulgaro, in effetti concordo, ma dopotutto, in realta' non ha nessun potere reale di evitare a Blondet di partecipare a qualsiasi cosa voglia fare sull'11-9 ... e' solo un potere propositivo, no?

p.p.p.s.s.s.: Meglio esser tacciati di comunismo che di razzismo o fanatismo religioso... senza nessun dubbio... se proprio si deve fare una scelta tra i due... (a livello di "rappresentativita' del movimento", my opinion....).

mc

Redazione
Inviato: 7/11/2007 11:54  Aggiornato: 7/11/2007 11:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ARTURO: Su questo sito siamo tutti individui pensanti e indipendenti, per cui se vuoi una "lettura" complessiva di quello che tu chiami antagonismo posso solo suggerirti di leggere tutto quello che è stato scritto in proposito, da ciascun utente, e tirare poi tu le somme.

Io non sono certo autorizzato a farlo per conto di dozzine e dozzine di persone diverse che hanno postato ciascuna la propria idea personale.

L'unica cosa che posso fare, come responsabile del sito, è decidere che luogocomune non entra nell'ambito della querelle personale ("fascista", "infiltrato", ecc.), ma si limita a riconoscere il lavoro di un autore - Blondet - che alla nostra causa ha dato moltissimo.

Ho voluto inoltre chiarire come nacque la "macchinazione" di Mentana per mettere accanto a Chiesa un "provocatore", visto che ne fui coinvolto personalmente.

Tutto qui.

Ashoka
Inviato: 7/11/2007 12:00  Aggiornato: 7/11/2007 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Cerchiamo di non perdere di vista quella che è la frase più significativa e grave dell'intervento di Chiesa riguardo Blondet, cioè questa:

Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre.

Ovvero, se si parla di 11 Settembre vietato discutere con Blondet o invitarlo o anche solo nominarlo.

cocis
Inviato: 7/11/2007 12:01  Aggiornato: 7/11/2007 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
intanto il petrolio è arrivato a 98 $...


Enrico
Inviato: 7/11/2007 12:10  Aggiornato: 7/11/2007 12:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
E’ desolante e deprimente constatare che invece di unire gli sforzi per una causa comune ci si divida per motivazioni e contrasti “ideologici” che dovrebbero esulare dal raggiungimento dell’obbiettivo fondamentale: smascherare le menzogne della Versione Ufficiale sull’11/9.

E’ legittimo, e direi anche naturale, che chi si impegna per raggiungere questo obbiettivo possa avere le più diverse e opposte opinioni politiche su questo o quell’altro argomento. Ma che ciò debba essere motivo di delegittimazione reciproca e di deviazione dall’obbiettivo primario di cui sopra è veramente assurdo e fa solo il gioco di chi attua da sempre il vecchio e sempre efficace strumento del “Divide et impera”.

plauto
Inviato: 7/11/2007 12:11  Aggiornato: 7/11/2007 12:11
So tutto
Iscritto: 2/7/2007
Da:
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Non posso che condividere le affermazioni di Giulietto.

Blondet è solo una ballerina in cerca di visibilità per se' e per la sua congrega di lefebvriani forzanovisti.

corsy80
Inviato: 7/11/2007 12:13  Aggiornato: 7/11/2007 12:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da:
Inviati: 41
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Non credo di andare OT visto che tempo fa, dopo la puntata di MCS avevo scritto un post di ”sfogo” che poi decisi di non pubblicare, riguardo le mie perplessita sia sulla puntata andata in onda, ma soprattutto sui modus operandi di Chiesa e l’altro professore.
Ora, mi perdonerete le inesattezze tecniche e i nomi che non mi ricordavo, copi-incollo il testo che scrissi così magari riesco ad esprimere un po’ le mie perplessità e vediamo se certe sensazioni le hanno avute anche altri.

[
Sono deluso. Arrabbiato e deluso. Certo la mia considerazione del mezzo televisivo è molto bassa, ma c’è sempre un barlume di speranza quando si viene a sapere che vengono affrontati certi temi.
E’ inutile nascondersi dietro false ideologie e cercare di essere ottimisti perché, quello che è successo ieri durante il MCS è l’esatta fotografia di come si sta muovendo, in una direzione precisa, da una parte chi tenta in qualsiasi modo, non più di difendere la VU, ma di screditare chi si pone domande. Ma dall’altra un certo “movimento” che mi sembra volere una certa “autonomia” del caso, ma soprattutto di dimenticarsi che il “movimento per la verità sull’undici settembre” non sono i 7 autori di zero, ma tutta la gente che ogni giorno si informa, attivamente o passivamente, in maniera autonoma.
Le logiche di difesa della VU sono ormai chiare a tutti, e ieri sera hanno preso una forma concreta nelle parole di Teodori. Screditare le “tesi complottiste” screditando, bollando e perché no, offendendo coloro che le sostengono.

C’è un errore di base nel discorso di Teodori –e che gli è stato concesso di fare grazie alla a mio avviso anche da chi ieri sera sedeva alla poltrona dei “complottisti”- ed è quello di credere che chi non crede alla VU siano le 7 persone che hanno girato “Zero”, o i singoli giornalisti da lui insultati. Nulla di più sbagliato. Chi sostiene che la VU sia una grossa bugia è la “gente informata” e non un ristretto gruppo di persone che si vuole arricchire vendendo libri.

Potrei scrivere intere pagine di sconforto riguardo solamente al maldestro tentativo di esordio del Sig.Teodori che dopo una prefazione offensiva porta a proprio sostegno ritagli di giornale con titoli cubitali. E’ questa la difesa della VU? Hanno in mano solo questo? Perché la VU è vera? Perché lo dice il Corriere. Non si riesce nemmeno a ridere. Il paradosso poi è che queste cose non le dice “il Corriere”, ma le copia/incolla da “Popular Mechanics” che è una rivista Americana con direttore un certo ChomXXX che fa parte dell’enturage del Governo Bush. (Sarebbe come sentire dire al tg4 che Berlusconi è innocente perché è stato assolto, quando la verità è che è finito in prescrizione grazie a leggi fatte da lui). Nemmeno qui riesco a ridere.

Il grosso problema però è stata la totale inefficienza della parte “complottista” che si è persa letteralmente in disquisizioni storico-geo-politiche, ma che non ha saputo rispondere con i fatti ma che anzi, hanno relegato parecchie risposte alla frase “nel film ‘noi’ rispondiamo”.
Quindi a mio avviso i grossi problemi sono due: il primo è l’”approccio televisivo”. La gente non è informata e per diventarlo c’è bisogno di qualcuno che esponga i fatti in modo chiaro e che non si perda in disquisizioni storico-geo-politiche. Il primo passo, quello fondamentale, deve essere la conoscenza. Quanti conoscono la VU? Quella vera intendo, quella “scritta” esposta dalla “Commissione Ufficiale”. Quanti sanno che a coordinare questa Commissione sono membri dello stesso governo al potere? Chi la conosce non potrà evitare di porsi certe domande. Ed è quello il punto di partenza. E’ questo ciò che “il movimento” (e non solo Zero, o Chiesa, o Blondet, o Meysan, o ecc…) chiede. Chiarezza e risposte. E le argomentazioni devono essere inerenti agli argomenti. Ai fatti successi in quelle ore; alle omissioni e alle bugie raccontate; alle prove concrete. Su questo si deve discutere. Ed è tutto il contrario di questo che è stato fatto ieri sera.
Non si può chiedere “credi al complotto?”. Si deve rispondere: “perché la commissione in 573 pagine non nomina mai il crollo controllato del wtc7?”. Queste sono le domande da fare. “Come fa un boeing largo 35 metri a schiantarsi sul pentagono senza lasciare nessuna traccia di se, ma solo un buco di 5/7 metri, ma contemporaneamente a lasciare nelle rovine i taglierini e il bandana dei “dirottatori” per poter essere usati come prove?”. Dov’è finito il volo Unidet93? Un boeing di 80 metri? Si è disintegrato in un buco di 4? E anche in quel caso si è preso la briga di lasciare un bel passaporto bruciacchiato e un bandana?”. Queste sono le domande. Queste sono le cose che la VU ufficiale racconta. Dopo, e solo dopo si può parlare di storia, geopolitica, petrolio. Il perché non è la partenza, ma bensi l’ultima delle domande.
Ed in questo GiuliettoChiesa non mi rappresenta. Perché parlano di “loro” dimenticandosi di “noi”. Perché gli si presenta l’occasione di parlare, e non sono in grado in un ora e mezza di esporre dei fatti in modo chiaro prestando la faccia agli schiaffi di personaggi che sanno fare bene il loro mestiere “mediatico”. Non si può andare al MCS e dire –e qui il secondo punto- “noi nel film dimostreremo che”. Mi fa male ammetterlo ma sembra proprio che MarioGiordano avesse ragione quando gli ah detto che stanno solo facendo pubblicità al film. La gente il film andrà a vederlo solo se interessata. Sperando che le argomentazioni siano più oggettive che storico-politiche. Ma il libro è su questo versante purtroppo. Il movmento siamo “noi”. Tutti.
]

Il punto qual è:
io, in tutta sincerità, non mi sento minimamente rappresentato dal movimento di Giulietto Chiesa perché ha un approccio di “secondo grado” e "distaccato" verso l’argomento.

Credo che prima di tutto si debba fare una campagna informativa e dedicare più tempo a far conoscere qual è la VersioneUfficiale perché tutti credono di saperla, ma nessuno la sa. Poi, solo dopo che la gente è a conoscenza della VU si può iniziare a portare alla luce tutte le lacune , le omissioni, le inesattezza che ci sono, e cose non sono “debunkabili”. Se non si fa così, ma si va in tv a parlare di implicazioni e di raggiri a gente che non sa nemmeno chi è Cheney (io un paio di anni fa per esempio…), sarà impossibili riuscìe ad “arrivare”.

Scusate il mega post. Magari sono stato un attimo ripetitivo e impreciso in altri punti, ma scrivo poco e avevo un bel po’ di cose da dire.

JILL: Suppongo che lei abbia avuto a che fare con molti terroristi...Quanti terroristi reali ha incontrato,Sam? /SAM: Terroristi reali? /JILL: Si…/SAM: E’ soltanto il mio primo giorno…[ BRAZIL, Terry Gilliam, 1984 ]
vernavideo
Inviato: 7/11/2007 12:24  Aggiornato: 7/11/2007 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao pike
Citazione:
(per inciso, NEGRO e' la maniera corretta, in italiano - ma non se si e' colonizzati obbediente alla political correctness che ci arriva da oltre oceano - di descrivere un individuo appartenente a quella varieta' umana originariamente stanziata in Africa, molto scura di pelle, dall'ossatura e muscolatura poderose, naso piatto e capelli ricci e non e' piu' insultante che dare del Mongolo ad un Mongolo, qui da noi, a parte per i culturalmente e mentalmente colonizzati per benino)


No, non e' cosi. Il termine 'negro' era <<la maniera corretta>> per indicare in particolare gli schiavi africani e tuttora viene utilizzato con tale riferimento nelle espressioni "lavorare come un negro", "farsi un **** come un negro" etc.

Inoltre, a causa di una vicinanza fonetica con l'inglese nigger e negro usati in senso dispregiativo per offendere le persone di colore, il termine 'negro' per riferirsi a persone di colore, oggi e' usato solo dai razzisti.

Per il reso concordo al 100% con quanto hai scritto.

Ciao
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
BRASA
Inviato: 7/11/2007 12:32  Aggiornato: 7/11/2007 12:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
chiesa dovrebbe andare a zappare.
un plauso a mazzucco che ha esposto quello che era doveroso esporre, come al solito non si smentisce mai!
e un complimenti a blondet per la sua egregia risposta. per la serie, a volte è meglio non mettersi contro un campione in retorica del suo calibro.

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
PikeBishop
Inviato: 7/11/2007 12:44  Aggiornato: 7/11/2007 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Il termine 'negro' era <<la maniera corretta>> per indicare in particolare gli schiavi africani


Verna, non e' cosi', e per rendertene conto ti bastera' riflettere sul fatto che in Europa di schiavi negri non ce ne sono mai stati (a parte qualcuno occasionale). E' in America che nigger, che non era un vocabolo insultante, ma solo l'inglese per negro, e' diventato sinonimo di schiavo, in quanto in America tutti i negri erano schiavi, erano predestinati, e potevano essere affrancati solo dalla grazia dei bianchi, anche per il "libertario" Thomas Jeffersoni!

Ma qui da noi di qualcuno che abbia il naso schiacciato ed i capelli ricci viene detto che ha caratteri negroidi, mica neroidi. Dovunque in Europa e' cosi'.

Ma sembra che si debba proprio importare tutto dall'America, anche termini che LORO hanno fatto diventare insultanti per via della loro societa' disumana (la schiavitu' fu abolita in Europa, dove di fatto non c'era, dal 1820 in poi proprio per rimarcare che noi si era diversi da loro).

Comunque si stia scivolando OT, e mi pare che su questo punto ci si sia capiti.

Ciao

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
blackbart
Inviato: 7/11/2007 12:59  Aggiornato: 7/11/2007 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Beh.. non mi sembra obbligatorio catalogare le persone in base ai caratteri somatici:
per esempio giudichiamo Blondet per le cagate che scrive, mica per i suoi caratteri giudei.

florizel
Inviato: 7/11/2007 13:34  Aggiornato: 7/11/2007 13:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Consentitemi il commento succinto e lapidario; tra le farneticazioni razzistoidi di Blondet e l'apertura mentale di Chiesa, c'è la stessa differenza che passa tra le posizioni di una coalizione politica e l'altra.

Entrambe, in questo caso, forniscono punti di riferimento per consensi ideologici funzionali solo ad alimentare la logica degli schieramenti.

Poichè Chiesa è "uomo politico" acclamato, sa bene come possono essere strumentalizzate certe argomentazioni, e doveva astenersi dal coinvolgere negativamente Blondet sul fronte 11/9, limitandosi ad esporre le sue perplessità e le sue posizioni unicamente circa le derive razziste del giornalista.

Se non fosse, però, che l'argomento "11 settembre" sta pericolosamente rischiando di essere il pretesto per imporre qualcosa di "nuovo".

Quanto a Blondet, nonostante abbia permesso l'approfondimento dell'ipotesi dell'autoattentato presso quei settori "politicizzati" meno inclini alla critica del "sistema imperialista", e date le sue "convinzioni" in fatto di razze e di nazionalità, sembra incoerente che egli stesso non si sganci da una visione miope del sistema imperante che, ovviamente, coinvolge tutta l'umanità, rendendola, razze, colori, culture, la sola ed unica vittima di un unico progetto di dominio sistematico.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Pasquino
Inviato: 7/11/2007 13:46  Aggiornato: 7/11/2007 13:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ed io ripudio Chiesa...

tra un politico come Chiesa, che non passare per sfigato, si mette a cavalcare l'onda del 9/11 solo per cercare un nuovo spunto, senza per questo dirla tutta... lui che è un parlamentare europeo, sarebbe semmai il caso di chiedergli se in sede cumunitaria, abbia mai posto la tematica 9/11 come dibattito, credo di no e questo già la dice lunga con quale pinocchio si ha a che fare.

Blondet è sicuramente più titolato di Chiesa a parlarne, ma si sa "il silenzio è degli innocenti" e Chiesa come tutti i politici parla, parla, parla e non si fa mai giorno.

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
peppe75
Inviato: 7/11/2007 14:00  Aggiornato: 7/11/2007 14:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
un umile punto di vista:

apprezzo e stimo molto il lavoro di Mazzucco, (seppur con qualche riserva quando parla di cose che non capisce, come la teoria darwiniana dell'evoluzionismo). Capisco benissimo la necessità di fare fronte unito per la verità, ma vorrei solo far notare una piccola cosa...
quando un esperto di fisica ci dice che 2 torri come 'quelle' non possono andar giù in 13 secondi per un crollo strutturale gli crediamo perchè è un esperto di fisica.
quando diversi piloti ed esperti di volo ci dicono che non è possibile pilotare un boing come se fosse un caccia militare noi prendiamo sul serio quelle affermazioni perchè vengono da persone che evidentemente sanno volare.
potrei continuare a lungo..ma la finisco qui.
quando una persona parla di storia e, in base alle idee che dice di avere, è evidente che non conosce la storia e non ne ha rispetto, sembra ovvio non credere a niente di quel che dice, neanche se è la verità.
se devo farmi difendere in tribunale, non scelgo un ladro come difensore.
se voglio passare una serata tranquilla non esco con mike tyson.
se voglio affermare delle verità , non faccio comunella con uno a cui la verità, nella maggior parte dei casi, non interessa.

non sono un fan di Giulio Chiesa, ma non credo che Maurizio Blondet sia una voce di cui il movimento per la verità non possa fare a meno..
poi ognuno ha le sue idee..

desbouvet
Inviato: 7/11/2007 14:04  Aggiornato: 7/11/2007 14:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Quella volta a Matrix accadde una scintilla, tra B. e C. ... io dapprima fui costernato, poi pensai: "Grande C., probabilmente gli ha salvato la vita (a B.)"... Oggi so, che C. in quel momento voleva salvare la SUA, di vita... Azz... Giulietto non va in Chiesa.

Arturo, mi pare, si chiede cosa abbiano, certi utenti di LC, contro G.C. Forse, il fatto che sposta l'intero dibattito sul COME è avvenuto "l'evento", e oblia il COSA sia, l'evento... Ognuno fa il suo lavoro e usa le sue capacità, e per esempio anche Mazzucco lo vedo concentrato sul "come", e poco sul "cosa"; ma C. compie questa operazione lucidamente, sapendo di sviare... E' ben diverso. Mi scusi Mazzucco se l'ho citato, ma non è facile dire qui una cosa che andrebbe spiegata in ben altro modo. Sto per acquistare il libro di Tarpley. Anche lui, esplora un mondo già "preconfezionato" (i delittuosi poteri eversivi interni, che paiono "offrirsi" da soli, come bersaglio dell'indagine...), ma mi interessa molto leggerlo, perchè è una persona sincera. Non condivido il suo METODO, ma lo leggo. Idem valga per le cose che fa Mazzucco, e tanti altri. Ma GC no, lui non sbaglia nel metodo, lui non ci mette l'ETICA, è diverso. Tutto questo, naturalmente, per rimanere entro termini comprensibili e per non parlare troppo... sia ben chiaro...

calmino
Inviato: 7/11/2007 14:10  Aggiornato: 7/11/2007 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: bionda Sardegna
Inviati: 79
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Che al di là della collocazione politica in termini di topografia parlamentare ci siano persone che stanno dalla stessa parte a non inghiottirsi supinamente l'inganno globale e lavorano per informare gli altri, per me è e resta una ricchezza.
Trovo assurdo il tagliafuori di Chiesa a Blondet sull'11/9 ora e in futuro...
Continuino a star lontani l'uno dall'altro sulle cose che li separano, ma guai alle lotte intestine! Qui c'è in gioco qualcosa di più.
Dice bene Mazzucco: Blondet ha giovato parecchio a questa causa.

E' un movimento transnazionale apartitico, fatto di persone accomunate dalla ricerca della verità, abituate a ragionare con logica e a limitare gli atti di fede agli affetti e alla sfera religiosa...
Guai se il fronte della verità sul 911 si compattasse in un'unica corrente monolitica: se quel giorno arrivasse sarebbe finita, avrebbe vinto l'asse Zelikow-VU-(e nel suo piccolo)-Attivissimo, vi rendete conto?
Se siamo solo comunisti ci attaccheranno in quanto tali, se quelli vicini a Blondet camminano da soli idem... lasciamo che il movimento sia sempre più composito, che aderiscano sinistri e destri; attori, ingegneri, piloti di aerei e gente comune; statunitensi, italiani, britannici e indiani; atei e indù, musulmani e cristiani.


Secoli e secoli di pensiero razionale e ancora siamo inclini all'atto di fede
Linucs
Inviato: 7/11/2007 14:15  Aggiornato: 7/11/2007 14:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ma se dobbiamo dirla, allora dobbiamo dirla tutta.

La verità è che la Comunità del Movimento per la ricerca della verità sul 9/11 discrimina pesantemente i ricercatori di origine afro-caraibico-italo-americana, i quali casualmente non vengono mai invitati ai dibattiti televisivi.

Non solo: basta fermarsi a riflettere su quante volte Luxuria è stato/a escluso/a dal dibattito pubblico sul 9/11. L'hanno sbattuto/a in prima pagina in campagna elettorare e poi l'hanno silenziato/a quando stava per rivelare la verità. E quando la Montalcini stava per parlare dei video falsi di Bin Laden? Subito zittita dalle minacce di quel certo politico di destra!

E' chiaro che il movimento per la verità non verrà mai preso sul serio finché si presenterà come un salottino per bianchi arricchiti stanchi di far raccogliere cotone ai "negri" dello Zimbabwe.

Il movimento del 9/11 deve avere il coraggio di prendere decisioni coraggiose e diventare veramente rappresentativo di tutta la comunità. Se proprio non possono cambiare colore, almeno si facciano sterilizzare per rendere palese il loro intento profondamente riformista.

Quando accendo il televisore e vedo Mentana, Blondet, Chiesa e compari assortiti che dibattono sul 9/11, il primo pensiero che mi viene in mente è: ecco, sono arrivati i ragazzi del Klan, hanno già sterminato gli afro-american-italiani e stanno progettando un pogrom contro Mentana. Ho paura, ho veramente paura: anche se Blondet verrà isolato, il Movimento resterà comunque monopolizzato dalle espressioni più becere dei poteri forti arianeggianti che controllano il mondo, come mi risulta evidente guardando fuori dalla finestra.

tccom
Inviato: 7/11/2007 14:22  Aggiornato: 7/11/2007 14:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Blondet si limita ad evidenziare che il comportamento di Chiesa e' tipico di chi ha quel tipo di background.

@Pike
come la vuoi vedere vedila, fatto stà che
Chiesa dice "blodet non si chiama più perchè è fascista e serve solo a sceditare" Blondet gli risponde: "ora querelo chiesa che non serve a niente (ANZI!) come tutti i comunisti".
Quindi come dice Florizel con la solita/incomparabile capacità di sistesiCitazione:
tra le farneticazioni razzistoidi di Blondet e l'apertura mentale di Chiesa, c'è la stessa differenza che passa tra le posizioni di una coalizione politica e l'altra.

che poi è quello che avevo cercato di dire io...

ma forse ti aveva dato un piccolo senso di fastidio inconscio il termine "KOMUNISTA!!!" che avevo usato per ironizzare sulla risposta di blondet...
no perchè dopo mi hai illustrato (grazie, a proposito) i mali della rappresentanza;
i rappresentanti volente o nolente, quelliCitazione:
che potevano essere cordiali coiiprofessori fascisti e tremendi secchioni ma, allo stesso tempo, proclamarsi rivoluzionari con moderazione e tatto

quelli cheCitazione:
Non hanno mai lavorato un'intera giornata, non hanno fatto picchetti, la polizia non li manganella, ma loro sono "IL" sindacato, i rappresentanti del popolo per diritto divino.

quelli che sonoCitazione:
migliori nel giocare sporco

quelli che non fanno altro cheCitazione:
occupare tutti gli spazi possibili anche buttando fuori quelli che li erano gia' seduti


giusto perchè ogni volta che ad essere oggetto di discussione è un politico, lo si bolla a priori, perchè tanto è un parassita eccetera eccetera.
sono daccordo con te, anche se non è una regola;
io, però, nella mia critica, non stavo discutendo del background di chiesa o di blondet, anche perchè non me ne importa niente; m'importa di più quello che dicono che quale è stato il loro passato che li ha portati a dire questo...

tutto questo per dire che non stavo difendendo il compagno chiesa nella sua diatriba con blondet, ma solo per sottolineare come ognuno criticasse l'altro prendendone le distanze, ma comportandosi alla stessa maniera

ciao

ps: alcune delle idee di blondet, non sembrano ributtanti
SONO ributtanti

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
mc
Inviato: 7/11/2007 14:43  Aggiornato: 7/11/2007 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ripudiare Blondet non serve alla democrazia o al salvaguardare principii etici, ma serve al Movimento, alla Causa.

...ma cosa c'e' da discutere, e' vero! Punto e basta.
In queste questioni non c'e' il tempo e l'occasione per discutere e approfondire i concetti espressi da Blondet, in maniera da soddisfare la propria concezione di liberta' di parola. Il dibattito interno non serve se lo scopo non e' il confronto ma l'affermazione di fatti.



Se l'articolo vuole dire che si potrebbe fare lo stesso con Chiesa, beh, ha pienamente ragione, ma da chi lo facciamo ripudiare?
Dal resto del mondo?? (sapessero chi e', forse lo farebbero pure... ).

Non far comparire Blondet in pubblico a vaneggiare di quello che gli passa per la testa, comunque, mi sembra solo una decisione in ritardo sui tempi.


************

Inoltre, quelli che non fanno altro che parlare di congiure sioniste (linucs per esempio) e del loro potere decisionale che ostentano ad ogni occasione buona, perche' non fanno i salti di gioia per questa "scomunica laica"?
Se la lobby ebraica e' potente, e' potente la loro forza mediatica, e' potente la pressione esercitata sugli organi legislativi internazionali, e' necessario non dare spazi a queste persone per agire...

Blondet e' come una ruspa fuori controllo se integrato nell'organico degli attivisti e osservatori, e in quelle condizioni potrebbe tirare giu' il ponte levatoio e far degenerare l'assedio mediatico gia' in atto "contro" il "Movimento", a tutto vantaggio degli assediatori... (che non aspettano che trovare una breccia per distruggere tutto...).



Si vuole che Blondet possa essere libero di affossare il movimento grazie ad una delle sue teorie di supremazia o che si continui a fare luce sui fatti? Questa e' la domanda, forse...

Blondet e' come un BLACK BLOC in manifestazione contro il G8 a Genova :
qualcuno si ricorda come ando' a finire?

mc

nicoforca
Inviato: 7/11/2007 14:46  Aggiornato: 7/11/2007 14:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sinceramente le reazioni politichesi alla Chiesa ci hanno rotto i maroni così come anche questa diatriba abilmente intrattenuta dal complotto globale fascimo><comunismo, che fa distogliere dall'idea chiara e cristallina che il nuovo nazifascismo corporat(s)ionista è proprio questo regime che ci sta nascendo sotto gli occhi con la spinta propulsiva del complotto dell'11 settembre.
Ho letto rapidamente l'articolo di Blondet sui rom e i rumeni e sinceramente non vi scorgo assolutamente nulla di razzista. Razzisti semmai e contro gli italiani sono quei politici ruffiani ipocriti e viscidi come Amato e la Bonino che pensano di rassicurare il popolo italiano quando dicono che espelleranno "unicamente 5 rumeni, quelli più criminali".

Centinaia di migliaia di rumeni che bivaccano e squattano alle porte di Roma, ad esempio, ma anche di tutte le altre città italiane, senza mezzi di sotentamento, senza casa, senza servizi, che sporcano il fiume, vivono in discariche a cielo aperto, costretti a rubare, che usano i bambini per elemosinare, sono un'evidente violazione della legge e infrazione di tutte le direttive comunitarie che dicono che la libera circolazione dei cittadini europei è subordinata alla possibilità di sostentamento.

Dopo vent'anni di residenza in Belgio io dovetti dimostrare, perché senza lavoro da sei mesi, che la casa in cui vivevo era di proprietà o che la persona che mi prendeva in carica guadagnava di più di 45000 FB di allora.

Questo lassismo dello Stato italiano costituisce un affronto a noi italiani, e un attacco alla nostra sicurezza, mettendo le autorità comunali e locali davanti al fatto compiuto della presenza massiccia di queste persone e costringendole ad accoglierle in campi allestiti dai comuni di cui questi si sobbarcano le bollette. I comuni nostri sono tutti sull'orlo del lastrico, la maggior parte indebitati dai prodotti finanziari derivati architettati a Londra, da banche e fondi che non si sognano neanche di fare la stessa cosa in patria, perché proibito, ma in un piano internazionale ben orchestrato per fare fallire l'Italia intera e appropriarsi delle nostre terre e dei nostri immobili, stanno facendo massicciamente da noi. Con gli enti locali sul lastrico a noi ci fanno pagare sempre più care le tasse, i servizi, le multe per un nonnulla (il mio vicino si è beccato una multa perché guidava con le PANTOFOLE) e i Chiesa Bonino e tutti i politicamente corretti vorrebbero ancora che ci accollassimo LE BOLLETTE DEI CITTADINI COMUNITARI CHE VENGONO QUA SENZA NIENTE???

Troppo è troppo e non sono parole in aria, il popolo italiano STREMATO si è rotto i coglioni di pagare le bollette degli altri, di pagarle oltre tutto tre o quattro volte di quelle tedesche francesi o inglesi perché le paghiamo proprio a loro, di non avere la sovranità sulle nostre terre, di essere pignorati in tutta italia come conseguenza del piano bancario globale. E PER DI PIU di non meritare alcun aiuto dalle autorità, quando siamo in difficoltà, perché danno la priorità agli ALTRI.Vedansi i suicidi di quei sardi a cui stanno pignorando le terre per colpa del complotto BANCHE/REGIONE SARDEGNA.


Tutto questo a causa della Chiesa e dei Kiesa.

BASTAAAAAAAA

fefochip
Inviato: 7/11/2007 14:49  Aggiornato: 7/11/2007 14:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
purtroppo vorremmo vedere scene migliori tra le "nostre fila" tra quelli nella fattispecie che vogliono la verità sull'11 settembre .

blondet lo leggo spesso ma altrettanto spesso mi trovo a non condividere assolutamente ciò che leggo e credo di leggerlo perche fondamentalmente scrive quello che pensa senza pensare alle conseguenze.
se questo da una parte è lodabile dall'altra risulta un atteggiamento poco prudente che espone il fianco facilmente a critiche inutili ...un atteggiamento "poco politico" nel bene e nel male.

un episodio ricodo per spiegare il mio pensiero.
blondet in uno dei primi matrix insieme a chiesa raccontò del famoso gruppetto danzante in prossimità degli attentati alle torri ,vennero arrestati ,scoperti agenti israeliani e misteriosamente rilasciati.
adesso non ricordo tutto esattamente ma non è questo il punto.
il punto è che in quel momento citare quel evento (per quanto vero o falso possa essere)è stato non solo inutile ma anche controproducente perchè ha esposto non solo blondet (diciamocelo onestamente)ma anche chiesa (e c'era anche massimo stesso mi pare)a critiche depistanti (conosciamo a menadito ormai le tecniche per insabbiare un discorso sull'11 sett.).
in quell'occasione chiesa si è subito dissociato dal "collega" con una delle piu classiche manovre "politiche"perchè aveva capito subito dove poi gli avversari sarebbero andati a parare.

ora il caso è diverso e molto piu facile perchè al costanzo teodori (veramente non capisco chi può starlo a sentire ormai) cita il blondet antisemita per screditare tutto il movimento 11 sett.

qui avrebbe dovuto divenderlo proprio per difendere la posizione di non farsi attaccare al livello personale per usare questa cosa contro il movimento del 11 sett. in pratica doveva difendere blondet (senza coinvolgersi "politicamente" ) per sancire quel principio in cui non si accettano le fallacie ad personam ormai tanto note nel nostro ambiente.

insomma la natura "politica" di chiesa in questo caso esce molto piu fuori di uno scomodo blondet (per il movimento stesso) che manifesta lo stesso le sue idee politiche .

la morale per me è che non si agisce con queste "bastardate ostracizzanti" verso un personaggio magari anche imprudente per certe sue dichiarazioni ma che tanto ha dato al movimento 911

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
gen
Inviato: 7/11/2007 15:01  Aggiornato: 7/11/2007 15:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A parte le considerazioni sul significato implicito di negro, io credo che la questione sia che Chiesa ha detto (come già ricordato da qualcuno) che con Blondet non bisogna parlare di 11 settembre, è come dire che siccome è antisemita con lui non bisogna parlare.
Primo Blondet, può avere tutte le idee malsane che volete ma non è antisemita, anzi tiene molto a diffondere le idee di quegli ebrei che non vedono di buon occhio il sionismo. Secondo l'esclusione di una persona da una discussione non è cosa che Chiesa può decidere, al contrario ci si aspetta da un persona di "sinistra" che abbia volontà di discutere con chiunque.
Per questo quoto il post di Mazzucco e chi difende la libertà (piena) di espressione.

mc
Inviato: 7/11/2007 15:24  Aggiornato: 7/11/2007 15:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Per questo quoto il post di Mazzucco e chi difende la libertà (piena) di espressione.

Ahahah...
Si potrebbe dedurre che si insinua che ci possa essere qualcuno contro la liberta' di espressione, in quelli che non condividono l'articolo di Mazzucco...

Quei Luridi Fascisti... ... dove siete?? Eh?
Venite allo scoperto...

mc

marcoanton
Inviato: 7/11/2007 15:41  Aggiornato: 7/11/2007 15:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 46
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Buongiorno a tutti.

Senza tanti preamboli, vado al sodo: al contrario di quel che a molti potrebbe sembrare, Blondet NON è antisemita!
E' lui stesso a dirlo:

"Il sottoscritto non è antisemita.
Rifiuta per sè questa definizione, come rifiuta quella di «razzista» che le equivale, o di «nazista» che vi aleggia attorno.
Una ohimè lunga esperienza di vita e di popoli diversi ha insegnato a chi scrive che i caratteri «razziali», ammesso che esistano, sono secondari e insignificanti.
In ogni caso, non sono mai decisivi.
Ciò che è decisivo nell'unire e nel dividere uomini, nazioni e collettività, non è la (presunta) razza, bensì la cultura."

Certo, l' ha detto un paio di anni fa, quando ancora non tracciava galanti profili della "prostituta negra... dalla fronte bassa... con la mente piccola, quasi animalesca".

Per quanto mi riguarda, mi aspetto che gli oscurino il sito da un giorno all' altro. Dopodichè potrà vantarsi di essere divenuto vittima della elite ebraica che combatteva... e magari qualcuno ci crederebbe anche (ma non è neanche da escludersi che un giorno di questi incroci un "negro dalla fronte bassissima", che gli insegnerà una volta per tutte cos' è il RISPETTO, che ben poco ha a che fare col "politically correct")

Blondet ha dato tanto al movimento sull' 11/9? Non saprei. Ma di certo, almeno qui in Italia, può toglierne ancora di più.
Ma per i suoi sostenitori segnalo una sua frase interessante:

"La difesa della società può richiedere strumenti extra-legali, di polizia."

(L' ha pubblicata in risposta a un suo lettore che in relazione ai rom gli chiedeva "Dove mandarli". )

Ah, cari miei amici di LC, chissà quale sarebbe la vostra reazione se a dirlo fosse stato qualcuno dei "poteri forti"!?

Saluti

P.S:
Su Chiesa invece non mi pronuncio: ha già detto tutto Blondet!

EDIT:
Dimenticavo: belle le "foto segnaletiche" postate da Redazione

Non perdiamo la testa, per favore.
mc
Inviato: 7/11/2007 15:41  Aggiornato: 7/11/2007 15:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
E PER DI PIU di non meritare alcun aiuto dalle autorità, quando siamo in difficoltà, perché danno la priorità agli ALTRI.

E' colpa dei soldi spesi per gli extracounitari... ecco dove andavano a finire!?

Ah... e' per questo che non aiutano le autorita'...
E io che mi credevo si spendessero i miliardi (di euro) in armamenti, per mantenere l'esercito a far le guerre per il Petrolio.
Credevo che il grosso andasse in opere pubbliche faraoniche e inutili, utili solo ai titolari degli appalti, riconoscenti verso i politici che li assegnano.
Credevo che finissero a pagare i privilegi parlamentari e privilegi clericali (circa 8 miliardi di euro in due!!!).
Credevo che finissero in stipendi pubblici e in servizi.
Credevo infine che i rimaneti finissero nelle casse degli istituti emissari della moneta, per pagargli gli interessi sul debito pubblico.

No. Niente di tutto questo.
Vanno a rumeni nei fiumi: Cazzo, quasi, quasi mi trasferisco. .

mc

Cassandra
Inviato: 7/11/2007 15:51  Aggiornato: 7/11/2007 15:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Io ho conosciuto bene Giulietto Chiesa qualche anno fa. E' uno che "ce crede", nell'occasione si stava facendo un culo tanto, gratis et amore dei, solo per convinzione e per amore di informazione. Non vive nel lusso e non bazzica altolocati, anzi, dà retta a chiunque in particolare ad attivisti sfigati.

Panegirico a parte, gli ho scritto una mailina in cui l'ho pesantemente cazziato. Ci si può assolutamente dissociare da Blondet, che ha idee discutibili su un sacco di argomenti, ma il MODO con cui l'ha fatto è veramente da sbalordire. Mettere all'indice una persona PERBENE (Blondet lo è, e non ho dubbi) in quella maniera, offendendolo pesantemente, insultandolo apertamente non è certo degno di Giulietto.
Mi viene da pensare che l'abbia "dovuto" fare, ma si sa son complottista.

La mail manco l'avrà letta, ma il mio dovere l'ho fatto.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
vernavideo
Inviato: 7/11/2007 16:00  Aggiornato: 7/11/2007 16:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao Cassandra
Citazione:
Mi viene da pensare che l'abbia "dovuto" fare, ma si sa son complottista.


Come disse fantozzi, sommerso da pagnotte di ogni fattura, "ho un leggerissimo sospetto".......

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
nicoforca
Inviato: 7/11/2007 16:03  Aggiornato: 7/11/2007 16:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
"E' colpa dei soldi spesi per gli extracounitari... ecco dove andavano a finire!?
Ah... e' per questo che non aiutano le autorita'...
E io che mi credevo si spendessero i miliardi (di euro) in armamenti, per mantenere l'esercito a far le guerre per il Petrolio.
Credevo che il grosso andasse in opere pubbliche faraoniche e inutili, utili solo ai titolari degli appalti, riconoscenti verso i politici che li assegnano.
Credevo che finissero a pagare i privilegi parlamentari e privilegi clericali (circa 8 miliardi di euro in due!!!).
Credevo che finissero in stipendi pubblici e in servizi.
Credevo infine che i rimaneti finissero nelle casse degli istituti emissari della moneta, per pagargli gli interessi sul debito pubblico.
No. Niente di tutto questo.
Vanno a rumeni nei fiumi: Cazzo, quasi, quasi mi trasferisco. "

RISPOSTA:
non è che il fatto che sprechino i soldi sia in opere faraoniche sia in armamentni e guerre inutili sia incompatibile con il fatto che, quando un italiano chiede casa, esenzione ticket e quant'altro, gli dicono che la priorità ce l'hanno gli altri. E' un dato di fatto: nelle graduatorie per le case popolari sono sempre i meno abbienti, o per lo meno figurano tali poiché nessuno gli va a verificare i beni all'estero. L'esempio di risposta di cui sopra è fazioso, di nuovo incorre nello pseudo dilemma in malafede: se dici x allora non pensi y.
Ebbene no: io penso x, e cioé che le incursioni in massa da noi vadano frenate e le masse riaccompagnate a casa loro, a meno che i loro rispettivi governi non ci rimborsino le spese, e penso anche Y, ossia che il nostro denaro non va speso in queste guerre inutili, in opere faraoniche che ci rovinano il territorio e di cui non abbiamo dato l'assenso, né tantomeno ce lo hanno chiesto, o nella mega evasione delle slot machines di stato, oltre alle sovvenzioni fraudolenti di bersani e amichetti a false centrali a biomassa che in realtà sono inceneritori di rifiuti della Gas de france. Con le nostre sovvenzioni.
IO NON VOGLIO SOVVENZIONARE NE LE GUERRE NE LE MULTINAZIONALI NE GLI SFIGATI CHE VENGONO DA NOI, in quanto sfigata mi sento io e i imiei compaesani. BASTA CON QUESTI ARGOMENTI FAZIOSI. NON VOGLIO PAGARE LE LORO BOLLETTE, NON MI BASTANO I SOLDI PER PAGARE LE MIE. E' CHIARO??? pAGALE TU VISTO SEI TANTO GENEROSO E RICCO.
nf

Serpico
Inviato: 7/11/2007 16:11  Aggiornato: 7/11/2007 16:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Per tirar fuori una prostituta negra dalla fronte bassa, in una sporcizia ributtante.


Ricordate l' Argomento ad hominem???. Quando si attacca la persona e non l'idea di cui è portatore?

"L'ha detto Giulio? Ma quello è un cretino!" Sarà anche cretino, ma è la sua idea che va confutata, indipendentemente dalla persona.

Blondet per quel che mi riguarda puo essere anche "Plutoniano" o fascista o antisemita o comunista......quello che ha fatto per l 11 settembre è stato molto importante ed è grazie a lui che persone come Chiesa hanno saputo trarre i "vantaggi" facendo un libro e un film.
Quindi almeno per la situazione 11 settembre non possiamo proprio dirgli niente!!....

Quindi il discorso vale per tutti:

Dobbiamo criticare le idee e non la persona....OK???


Un saluto a tutti !!!

desbouvet
Inviato: 7/11/2007 16:13  Aggiornato: 7/11/2007 16:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Uffa, lo sapevo, adesso questa vicenda ci fa parlare di rom, ram e cpu, di romania, roma, e negri, di neri, bianchi e musi gialli... Qualche altro steccato sul quale spaccarci i coglioni ?!

La domanda è una e una sola. Perchè cazzo GC ha "indicato" in questo modo il suo collega MB.

Risposta ?

elpueblo
Inviato: 7/11/2007 16:15  Aggiornato: 7/11/2007 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/11/2004
Da: Abruzzo meridionale
Inviati: 349
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Come ho gia detto sul forum ieri, la mia impressione è che la presenza di uno come Blondet , e con questo concordo con mc, è come quella dei Black Block nel movimento no global.

Per cui Chiesa si deve essere fatto due conti, sicuramente gia non gradiva Blondet gia da prima per motivi ideologici che ben conosciamo, la sua decisione è quella di dare un aspetto presentabile al movimento e di ripulirlo da visioni antisemite o razziste che costerebbero la sedia anche a lui. Sa benissimo del potere della lobby ebraica non può essere cosi ingenuo da non accorgersene.

nicoforca
Inviato: 7/11/2007 16:16  Aggiornato: 7/11/2007 16:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Diciamo questo: i romeni nei fiumi non gli dobbiamo pagare niente per il momento, ma mettendoci davanti al fatto compiuto e le autorità non avendo il coraggio né i mezzi di riportarli a casa, alla lunga dovremo pagare noi le loro bollette e le loro sistemazioni in case da campo....
In quanto ai soldi sprecati come dici tu, d'accordissimo. Il fatto è che questo non toglie che ad aiutarci per casa tasse salute scuola e quant'altro l'impressione diffusa, ma è più di una impressione, è che gli italiani non siano mai aiutati perché tanto c'è sempre la famiglia, e quando questa manca, allora in ultima analisi ci aiuta il prete. Gli altri invece hanno spesso affitti pagati o aiutati, esenzioni a scuola, esenzione del ticket ecc ecc. Noi in cambio multe, extramulte, tasse, bolli, extrabolli, mutui da usurai, bollette più che piene. E niente lavoro, precari, pseudo autonomi, impiegati poveri, niente nada nisba.
In questo sono al cento per cento d'accordo con beppe grillo.
Non capisco perché altrimenti la sottoscritta ha dovuto dimostrare i suoi mezzi di sostentamento in un paese il Belgio in cui è cresciuta. Non certo per portare il Belgio a mo di esempio, ma tra i due estremi ci sarebbe un giusto mezzo.

florizel
Inviato: 7/11/2007 16:21  Aggiornato: 7/11/2007 16:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
tccomCitazione:
mi hai illustrato (grazie, a proposito) i mali della rappresentanza


Però, tccom, se riconosci che anche te cercavi di evidenziare la "funzionalità" dello scontro (chiamiamolo così) delle due posizioni, forse è arrivato anche il momento di "liberare" il termine "comunista" dalla bocca di chi se ne appropria indebitamente... Di "baffoni", "baffetti" e "pizzetti" la storia ne ha già avuti in abbondanza...

Un caro saluto.

mcCitazione:
quelli che non fanno altro che parlare di congiure sioniste (linucs per esempio) e del loro potere decisionale che ostentano ad ogni occasione buona, perche' non fanno i salti di gioia per questa "scomunica laica"?


Intanto, i salti di gioia li sta facendo chi, fin qui, ha bollato come "antisemita" anche le posizioni antisioniste di settori di "sinistra", Marco.
Questo dovrebbe far riflettere.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
nicoforca
Inviato: 7/11/2007 16:23  Aggiornato: 7/11/2007 16:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
La domanda è una e una sola. Perchè cazzo GC ha "indicato" in questo modo il suo collega MB.

Risposta:
Perché segue una logica partitico politica.
Sempre di più si dia voce ai cittadini. Non al popolo, non agli "operai", non a una "corporazione", non alla "massa" ma ai cittadini-persona, e le cose cominceranno a cambiare in meglio.

mc
Inviato: 7/11/2007 16:44  Aggiornato: 7/11/2007 16:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
D'accordo, era ironico il mio post... non era del tipo o sei con me o sei contro di me.
Voleva sottolineare il fatto che, spesso, grazie ad una lenta, ma incessante, propaganda, spesso ci si ritrovi a focalizzare nel punto sbagliato i problemi.

Penso che se si decidesse davvero con cognizione di causa e con la propria testa, si avrebbe la forza di risolvere il problema sia per gli italiani, sia per gli stranieri regolari e anche per quelli irregolari.
Pero', no, a quanto pare capirlo e' troppo difficile per molti.

Citazione:
NON VOGLIO PAGARE LE LORO BOLLETTE, NON MI BASTANO I SOLDI PER PAGARE LE MIE.

Non ti scaldare che senno' la confusione prende il sopravvento.

Quindi sei realmente convinto/a che se smettessi di pagare "le loro bollette" la tua situazione e quella dei tuoi regolari e, soprattutto ugualissimi a te, compaesani, cambierebbe concretamente?

Vien voglia di lasciarti li appeso/a per un piede come sembri stare, caduto/a come sei in questo trappolone di politica interna (ovvero "fregnacce per confusi") : "L'invasione degli Ultra-Extra-romeni "! Hihihi...

mc

Det.Conan
Inviato: 7/11/2007 16:46  Aggiornato: 7/11/2007 16:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Come la penso:

Chiesa DEVE togliersi di dosso il fardello Blondet altrimenti non verra' creduto e sara' strumentalizzato(vedi Teodori da Costanzo).Troppo scomodo.Antisemita e negazionista.E Fascista.Naaaa.Come possono essere convinti cosi' i buoni elettori del Partito Democratico?E gli orfanelli italici dell'URSS come li accorpiamo al gregge?

Idiota cmq.Scommetto che questa lettera(come tante altre in cui si cita Blondet)ha un mittente molto attivo dietro di se'
Zizzania e' il loro scopo ma Chiesa e' profondamente ingenuo in quanto marxista...

Non ha capito contro chi ha a che fare.E' rimasto fermo alla fase 2 di marxiana memoria:il complesso militare-industriale e il militarismo occidentale.

Blondet e' alla fase 3:la Casta e i sionisti

Noi alla 4:NWO e societa' segrete varie

Queste visioni del mondo sono totalmente contrapposte,di qui l'inghippo

Chiesa,ti rendi conto della stronazata che hai fatto??!!Qui non sei ad una riunione del PCUS!Qui hai di fronte a te le potenze HUIUS MUNDI!

Blondet,gia' che c'eri potevi raccontarci della carestia ucraina e delle origini ebraiche del compagno Ulianov...non so cosa c'entri tutto questo con Chiesa.Bho



Si ride per non piangere...

florizel
Inviato: 7/11/2007 16:47  Aggiornato: 7/11/2007 16:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
nicoforcaCitazione:
le reazioni politichesi alla Chiesa ci hanno rotto i maroni così come anche questa diatriba abilmente intrattenuta dal complotto globale fascimo><comunismo


Scusa, se riconosci che quelle di Chiesa siano diatribe atte ad alimentare un inganno, e a riconoscerne quindi la responsabilità politica e l'appoggio "istituzionale", come fai a chiedere che gli STATI risarciscano le "spese" al mantenimento dei campi nomadi, decretando la "legittimità" di tale richiesta?

(ma, per gli armamenti, mica te lo vengono a dire con che cosa li pagano...)

Equiparare, poi, i maiali che si arricchiscono con le multinazionali agli "sfigati", mi sembra un attimino sintomo di una esasperazione che copre gli occhi.

E noi sappiamo bene quanto sia il caso, invece, di tenerli ben aperti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
mc
Inviato: 7/11/2007 17:03  Aggiornato: 7/11/2007 17:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Intanto, i salti di gioia li sta facendo chi, fin qui, ha bollato come "antisemita" anche le posizioni antisioniste di settori di "sinistra", Marco.

Ma scusa, non sono gli stessi che nascondono la verita'?
E non ho ragione io a dire che lo scopo ultimo e' sempre quello?
E allora eliminare mine vaganti e cercare un restyling del "movimento", non e' la via giusta?

Citazione:
Questo dovrebbe far riflettere.

Gia' Flo.
Sono uno dei pochi che ci sta riflettendo su, mi pare... ...
Non uno di quelli che valuta il fatto ("grave" ) senza curarsi delle conseguenze, e dei possibili risvolti nel caso Blondet rimanesse in squadra.

Per quanto riguarda il lavoro del movimento:
Non cambia nulla. Blondet o non Blondet in squadra:
continuera' a scrivere quello che scriveva prima e Noi a leggerlo...

Cambia invece l'atteggiamento di quelli da "coinvolgere" per la prima volta.

Lo scopo non e' diffondere la "verita'" tra piu' persone possibili?
Siamo d'accordo che ci sono piu' strade per raggiungere lo scopo, alcune piu' ripide di altre?


p.s.:
mi sembra che a livello internazionale, Chiesa sia l'unico che abbia cercato contatti, ed in questo modo ha di certo rafforzato la sua figura in Italia. Che sia piu' quotabile di Blondet ho qualche perplessita' in effetti, ma questo non riabilita le minchiate (quando capita) che spara Blondet... e' questo il nocciolo della "difesa di ufficio", tra un paio di altre cose, e personalmente non lo condivido: e' una analisi inconsistentemente inutile (non e' nemmeno inutile!!! ).

mc

calmino
Inviato: 7/11/2007 17:06  Aggiornato: 7/11/2007 17:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: bionda Sardegna
Inviati: 79
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Porca vacca:

Webster Tarpley,sta per venire in Italia per promuovere il suo libro “La fabbrica del terrore”

Speriamo di concentrarci su questo e altri eventi a venire e dimentichiamo questa inutile, autolesionista vicenda del derby Chiesa vs. Blondet
Prima la si archivia, prima la riconsegna all'oblio, prima si ritorna a discutere di inganno globale e meglio è.


Secoli e secoli di pensiero razionale e ancora siamo inclini all'atto di fede
yarebon
Inviato: 7/11/2007 17:17  Aggiornato: 7/11/2007 17:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
a molti che difendono Chiesa sfugge una frase detta dallo stesso Chiesa che già qualche utente ha sottolineato:

Citazione:
Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre


Ma chi è che parla? un giornalista? a me sembrano le parole di un politico.
Forse Chiesa senza preavviso si è "unto" a ruolo di portavoce del movimento?
L'atteggiamento di Chiesa mi sembra quello di un dirigente di un partito che decide chi può parlare o meno di 11 settembre.
Provate a Chiesa a parlare del coinvolgimento del Mossad nell'11 settembre e vedrete come vi guarderà storto.
Blondet lo leggo semplicemente perchè dice ciò che pensa, per quanto sia agli antipodi dal mio pensiero è sincero e a me basta, di Chiesa non riesco a dire lo stesso.

mc
Inviato: 7/11/2007 17:21  Aggiornato: 7/11/2007 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Sempre di più si dia voce ai cittadini. Non al popolo, non agli "operai", non a una "corporazione", non alla "massa" ma ai cittadini-persona, e le cose cominceranno a cambiare in meglio.


Quando capiro' la differenza tra un "operaio", una "persona", un "cittadino", uno delle "masse", uno "corporato", uno del "popolo" ed un "CITTADINO-PERSONA" forse potro' scagliarmi con tutte le forze contro questo asdruso concetto a me per ora fortemente ignoto.


Citazione:
La domanda è una e una sola. Perchè cazzo GC ha "indicato" in questo modo il suo collega MB.

Leggendo la conclusione dell'articolo di MM, sembrerebbe che si sia voluto parare il culo da eventuali tentativi di estromissione nei suoi confronti.
"Se creo uno scandalo, con l'epurazione di Blondet, per sospetto antisemitismo, nessuno ne fara' un altro per sospetti ultracomunisti", avra' pensato... (che non e' male come intuizione, in effetti).

mc

Bambooboy
Inviato: 7/11/2007 17:22  Aggiornato: 7/11/2007 17:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/12/2006
Da:
Inviati: 535
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
"p.p.s.s.: che Giulietto Chiesa non abbia titoli per escludere qualcuno, a mo' di editto Bulgaro, in effetti concordo, ma dopotutto, in realta' non ha nessun potere reale di evitare a Blondet di partecipare a qualsiasi cosa voglia fare sull'11-9 ... e' solo un potere propositivo, no?

p.p.p.s.s.s.: Meglio esser tacciati di comunismo che di razzismo o fanatismo religioso... senza nessun dubbio... se proprio si deve fare una scelta tra i due... (a livello di "rappresentativita' del movimento", my opinion....)."

quoto al 100%

nicoforca
Inviato: 7/11/2007 17:26  Aggiornato: 7/11/2007 17:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
NON VOGLIO PAGARE LE LORO BOLLETTE, NON MI BASTANO I SOLDI PER PAGARE LE MIE.


Non ti scaldare che senno' la confusione prende il sopravvento.

Quindi sei realmente convinto/a che se smettessi di pagare "le loro bollette" la tua situazione e quella dei tuoi regolari e, soprattutto ugualissimi a te, compaesani, cambierebbe concretamente?

Vien voglia di lasciarti li appeso/a per un piede come sembri stare, caduto/a come sei in questo trappolone di politica interna (ovvero "fregnacce per confusi") : "L'invasione degli Ultra-Extra-romeni "! Hihihi...
mc

Non so se sia un punto sbagliato sottolineare il problema di quella periferia di Roma dove i cittadini si sono sentiti del tutto lasciati abbandonati a sé stessi con accampamenti di rumeni ai bordi dei cespugli, una fogna a cielo aperto e scippi e insicurezze varie ogni giorno, fino poi a quando il vaso è traboccato con l'uccisione/stupro della povera giovanna.

Molti troppi cittadini, italiani e immigrati, si sentono del tutto abbandonati a sè stessi davanti a questa insicurezza crescente.

Detto questo fino a quando esisteranno le cittadinanze, i paesi e i passaporti, chiederò formalmente che il nostro passaporto comporti un valore e una qualche titolarità, senza false vergogne di sembrare fascista,perché trovo che un passaporto è un "atto" che lega un cittadino a una terra, e io alla mia terra ci tengo, e desidero tutelarla ANCHE dalle masse di sfigati OLTRE che dai danni dei mafiosi, delle multinazionali, dei petrolieri, di GDF, EDF, Veolia, Suez des Eaux, dalle basi militari USA, dalla NATo, dalle bombe nucleari, dai turisti cafoni e dalle privatizzazioni dei demani dello Stato e delle servitù plurimillenarie. Troppo gola fa il nostro paese e non è vero che si possono accogliere tutti. Prova ne sia un tentativo diffuso di espropriarci a noi italiani. Per fare spazio agli altri. E in questo altri ci metto tutti, dai miliardari americani, ai clandestini, ai nomadi.
N

etrnlchild
Inviato: 7/11/2007 17:50  Aggiornato: 7/11/2007 17:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Tutto questo non giova per niente a chi vuole solo la verita' sul 9/11, risultando queste diatribe personali solo un ulteriore appiglio per chi non vuole che la verita' venga fuori.

Questi fatti non sono appannaggio di Chiesa, Blondet e qualsiasi altro nome, a cui, personalmente, non sono minimamente interessato se non per gli eventi che questi soggetti producono, per il resto possono appartenere a qualsiasi ...ismo, contenti loro.

La verita' appartiene, sperabilmente, ad una comunita' trasversale, al partito del buon senso e del "non prendeteci in giro".

A chi giova parlare di persone invece che di fatti ?
Che succederebbe se un domani un Blondet, un Chiesa uscissero fuori di senno
e diventassero (dico per ipotesi) degli asssassini ? Tutto cio' che hanno fatto si trasforma per incanto in pietra, cadendo nell' oblio ?

Ogni volta che si ricade nel teatrino ...sti contro ...isti ho la sensazione di ritrovarmi di nuovo nella melma dalla quale mi ero appena liberato.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
ambra
Inviato: 7/11/2007 18:00  Aggiornato: 7/11/2007 18:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
-Per quello che è a mia conoscenza a Maurizio Blondet, al di là di certe sue 'visioni ideologiche' che tuttavia non inpediscono di affrontare l'argomento '11 settembre' con rigore obiettivo, un merito và comunque riconosciuto: essere stato tra i primi ad avanzare l'ipotesi dell'11 settembre come 'Colpo di stato in America' [così si intitola il primo dei saggi da lui scritti sull'argomento...], corredandola di un gran numero di riscontri. Se devo essere sincero non mi pare che di Giulietto Chiesa si possa dire lo stesso ed anzi non è esagerato affermare che dal lavoro di altri [in particolare di Blondet...]ha saputo trarre parecchio vantaggio personale.



Scusate ma non mi pare si tratti di chi arriva primo. Intanto se come da sua stessa ammissione Blondet prende spunto da materiale su internet c'è qualcuno che era arrivato prima di lui, e comunque ci possono essere mille e un motivo più che validi per cui si arriva più tardi a una conclusione o addirittura si cambia idea.Nonostante questo non trovo particolari meriti nell'essere uno che ha sposato subito una teoria (potrebbe anche farlo per il gusto di "sparare grosso"), nè particolari demeriti nell'essere uno che ci arriva dopo (magari vuole davvero essere sicuro di quel che dice prima di sostenere un'idea). Nè un caso nè l'altro sono da soli garanzia di un lavoro ben fatto.A Chiesa riconiscerei comunque anche il merito di non limitarsi ad un lavoro di ricerca da casa ma di essere uno che si reca a vedere di persona nei posti "caldi", non facendo servizi con materiale di archivio.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
cherubino
Inviato: 7/11/2007 18:09  Aggiornato: 7/11/2007 18:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
YAREBON: per quanto sia agli antipodi dal mio pensiero è sincero e a me basta, di Chiesa non riesco a dire lo stesso.
Quotissimo. Tra l'altro ogni tanto ci azzecca pure.

CHIESA:bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre
...tutte?? è un po' improbabile, a meno che tu non abbia Echelon!

ambra
Inviato: 7/11/2007 18:13  Aggiornato: 7/11/2007 18:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
-cito-


Quando capiro' la differenza tra un "operaio", una "persona", un "cittadino", uno delle "masse", uno "corporato", uno del "popolo" ed un "CITTADINO-PERSONA" forse potro' scagliarmi con tutte le forze contro questo asdruso concetto a me per ora fortemente ignoto.


mc



Solo per sottolineare che per una volta siamo pienamente d'accordo. Yuppie!!!

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Pausania
Inviato: 7/11/2007 18:38  Aggiornato: 7/11/2007 18:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Tccom Citazione:
Nella sua replica a Chiesa, Blondet prima lo classifica, e poi sulla base della classificazione (KOMUNISTA!!!) attacca col panegirico di critiche...nè più nè meno di quello che ha fatto chiesa con lui

Il problema è che Chiesa è un comunista: per più di 30 anni è stato un funzionario del Partito Comunista Italiano e per 30 anni il suo lavoro è stato quello pagato dal Pci. Se non è comunista lui, non so chi altro lo sia.

Blondet potrà anche non piacere, ma in questo caso ci ha azzeccato benissimo: il tono e le parole d'ordine di Chiesa sono quelle tipiche che si sentivano tra i bolscevichi fino a pochi anni fa. E siccome Chiesa è stato un militante di quella corrente di pensiero, il fatto che Blondet le indichi come “tipiche” di quell'ambiente mi pare una deduzione abbastanza logica.


Arturo Citazione:
Non è la prima volta che “ufficialisti” e “alternativisti” ( “complottisti” è inaccettabile come definizione ! ) si trovano dallo stesso lato della barricata per combattere il lavoro di G. Chiesa

Non è vero: è Chiesa che sta attaccando qualcun altro, che intende stabilire chi è degno e chi no e che si lamenta del fatto che non gli fanno decidere gli interlocutori ai pubblici dibattiti. Solo per la cronaca...


A proposito: qualcuno ha per caso visto “Zero”?

_ZR_
Inviato: 7/11/2007 18:57  Aggiornato: 7/11/2007 18:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/12/2005
Da: Sb o Sc
Inviati: 118
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
.....In effetti Mazzucco hai ragione.
Per quanto riguarda la mia visione, molto semplicistica, chiesa è consapevole di aver di fronte una verità più grande di lui, ma soprattutto una verità che vedono in pochi. Credo si senta molto solo, in questa campagna, (senza immedesimarmi in freud) consapevole al tempo stesso di quanta cecità aleggi intorno a lui.

Acquista cosi' il comportamento dell'"attaccare prima di essere attaccato" consapevole della sfuggente verità che a tra le mani, e che tutti i giorni è continuamente minacciata da decine di personaggi.

Si diventa, insomma, avidi di quello che si sa. E lo si protegge con tutto ciò che si può, cadendo facilmente dalla parte del maleducato.


_ZR_

""I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri....""

-Albert Einstein-
Doctor
Inviato: 7/11/2007 19:08  Aggiornato: 7/11/2007 19:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da: Lisboa
Inviati: 108
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Quella di Chiesa è stata una vigliaccata, punto e basta. Solidarietà a Blondet. Su altre cose discordo con le sue idee ma il lavoro d'informazione che svolge su temi di politica estera è utile ed è gratis per noi lettori. Chiesa è un deputato e quella è gente di cui non mi fiderò mai. Casta sono e casta rimarranno.

"EMANCIPATE YOURSELF FROM MENTAL SLAVERY.
NONE BUT OURSELVES CAN FREE OUR MINDS"
Bob Marley
Redazione
Inviato: 7/11/2007 19:20  Aggiornato: 7/11/2007 19:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
MC: E' inutile che ci provi. Non ci casco nemmeno se mi paghi.

shevek
Inviato: 7/11/2007 19:33  Aggiornato: 7/11/2007 19:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Salut y Libertad a todos...


La posizione di Giulietto Chiesa, dal momento che il 9/11 truth movement italiano non ha leader nel senso politico/gerarchico del termine, anche se avesse ragione su tutta la linea ed avesse accesso ad informazioni a noi non note, se avesse il senso di un dictat nei confronti del movimento, non servirebbe a molto: non può impedire a niente ed a nessuno di collaborare con Blondet se costui ne ha voglia. Al massimo, può dire che lui non lo farà e, se qualcuno farà altrettanto, sarà solo perché l'aveva già deciso in precedenza. In ogni caso, con i suoi toni, ha regalato a Blondet un notevole assist.

Inoltre, in generale, un movimento che sostiene una determinata interpretazione degli eventi dell'11/9 non può, per sua natura, impedire a chicchessia di avere la sua stessa opinione, per quanto odioso egli possa essere in un'infinità d'altri campi. Condivido da tempo le perplessità su Blondet, pur riconoscendogli ottime capacità di ricercatore nel campo; da tempo ho gravi problemi di stomaco nel leggere determinate sue posizioni; condivido da tempo l'idea che la sua sia una presenza ingombrante; ma non ci posso fare niente e non perdo tempo a lanciare anatemi. Con il Teodori di turno, posso solo far notare che anche neocons come lui, ma in rotta con l'amministrazione Bush, hanno assunto posizioni complottiste e che lui, però, certamente, si indignerebbe se qualcuno contestasse le sue idee politiche dicendo che altri, portatori delle stesse, sono anche complottisti.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
LoneWolf58
Inviato: 7/11/2007 19:46  Aggiornato: 7/11/2007 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Quando capiro' la differenza tra un "operaio", una "persona", un "cittadino", uno delle "masse", uno "corporato", uno del "popolo" ed un "CITTADINO-PERSONA" forse potro' scagliarmi con tutte le forze contro questo asdruso concetto a me per ora fortemente ignoto.
Ma è facile... è la stessa che c'è tra un comunista e un fascista... sono solo etichette che vengono usate al momento per renderti evidente il nemico.
Ora all'interno del movimento per il 9/11, visto che la ricerca della verità ci accomuna (o almeno dovrebbe), abbiamo proprio bisogno di simili diatribe?!
Se si vogliono sfidare a singolar tenzone che lo facciano pure ma su un terreno diverso del 9/11...
EDIT
Solo per evidenziare un, per me, bellissimo passo di Blondet
Sono certo che su tante cose potremmo litigare furiosamente e dividerci - ma questo ce lo potremo permettere quando e se saremo tornati alla normalità democratica.
Oggi non siamo in democrazia, ma sotto l'oligarchia globale della menzogna:

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
giop
Inviato: 7/11/2007 20:38  Aggiornato: 7/11/2007 20:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
L'ultima frase è da sottoscrivere in pieno; questi signori pensano di denunciare, confutare o combattere il sistema ma invece lo rappresentano;

Qui

per capire come lo scontro sia essenziale per controllare e mandare avanti il sistema politico.
Come è possibile che la gente non si renda conto di come sia sempre necessario uno scontro di opposti, la presenza di un nemico per condizionare la società?

erik
Inviato: 7/11/2007 20:45  Aggiornato: 7/11/2007 20:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 430
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Uno è un comunista trinariciuto ibernato durante l'epoca di Stalin (cui somiglia persino un po'), l'altro è un ... tutto quello che avete detto voi (certo, lui dice di non esserlo, e se lo dice lui...). E' nell'ordine delle cose che non si vogliano parlare. Sinceramente, io uno come Blondet non lo vorrei toccare nemmeno con una canna lunga 20 metri, per paura della possibile contaminazione, quindi Chiesa ha perfettamente ragione a ripudiarlo, non c'è niente da dire. Quello che rende ridicola la sua presa di posizione è l'accusa di infiltraggio: nella sua mentalità cospirazionista da guerra fredda non esiste l'idea che gli altri abbiano idee diverse dalle sue, o che siano semplicemente stupidi.
Comunque, si possono certamente ripudiare le persone, non le affermazioni su dati di fatto. Se Blondet avesse detto qualcosa di utile a stabilire la verità dell'11 settembre, non vedo quale sarebbe il problema a citare il suo contributo.
Non avrebbe proprio senso una divisione tra chiesiani e blondettiani. Se volte accettare l'umile consiglio di un piccolo debunker in erba, lasciateli perdere entrambi.

Matthiew
Inviato: 7/11/2007 20:56  Aggiornato: 7/11/2007 20:56
So tutto
Iscritto: 26/9/2005
Da:
Inviati: 1
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Massima solidarieta' a Blondet. Lo leggo ogni giorno e cio' che scrive e' sempre molto interessante.

Linucs
Inviato: 7/11/2007 21:19  Aggiornato: 7/11/2007 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ho letto rapidamente l'articolo di Blondet sui rom e i rumeni e sinceramente non vi scorgo assolutamente nulla di razzista.

Diciamo che "pidocchi umani" è una definizione piuttosto pittoresca.

Razzisti semmai e contro gli italiani sono quei politici ruffiani ipocriti e viscidi come Amato e la Bonino che pensano di rassicurare il popolo italiano quando dicono che espelleranno "unicamente 5 rumeni, quelli più criminali".

Diciamo che alcuni politici ruffiani sono al servizio di interessi che non necessariamente coincidono con quelli degli "italiani", ma neanche con quelli dei "rumeni" (si ostinano ad evitare il termine "zingari" appositamente per far girare i coglioni alla Romania).

sono un'evidente violazione della legge e infrazione di tutte le direttive comunitarie che dicono che la libera circolazione dei cittadini europei è subordinata alla possibilità di sostentamento.

Rido. Alla "direttiva comunitaria" non importa nulla né della tua capacità di sostentamento (affitto docet) né della loro.

L'importante è che t'incazzi col "rumeno" (leggi zingaro) e che guardi Schindler's List a comando, così sarai un buon cittadino. Notare come Repubblica e soci, dopo anni di mattanza etnica, siano riusciti a sdoganare tutte le colpe sul "rumeno". Così abbiamo risolto una serie di problemi: i "rumeni" pigliano botte dai picchiatori fascisti (ovvero i "black block" con altro costume, tant'è che hanno centrato un "negozio rumeno" tant'erano abituati a dar caccia ai negozi), i progressisti repressi vedono che Repubblica li autorizza finalmente a sfogarsi (ma solo sul "rumeno"), la lobby della scodella ci può ricordare che "anche gli zingari hanno avuto l'olocausto" (ma è bene che siano loro a pigliar botte e noialtri a scrivere leggi speciali) e gli sbracaconfine possono continuare indisturbati l'opera di sbraco (sfortunatamente il "rumeno" tende a scolorire l'ambiente e stona con il grande progetto riformista, non a caso tutti i "rumeni" sono stati promossi al grado di "delinquente zingaro", mentre ieri erano "idraulici e badanti"). Oy!

Questo lassismo dello Stato italiano costituisce un affronto a noi italiani, e un attacco alla nostra sicurezza, mettendo le autorità comunali e locali davanti al fatto compiuto della presenza massiccia di queste persone e costringendole ad accoglierle in campi allestiti dai comuni di cui questi si sobbarcano le bollette.

Lo Stato italiano in sè è un affronto a "noi italiani", e a chiunque si veda fottere soldi per sentire Napolitano che parla di nuovi ordini mondiali.

E PER DI PIU di non meritare alcun aiuto dalle autorità, quando siamo in difficoltà, perché danno la priorità agli ALTRI.Vedansi i suicidi di quei sardi a cui stanno pignorando le terre per colpa del complotto BANCHE/REGIONE SARDEGNA.

"L'aiuto delle autorità", buona questa.

===

ora il caso è diverso e molto piu facile perchè al costanzo teodori (veramente non capisco chi può starlo a sentire ormai) cita il blondet antisemita per screditare tutto il movimento 11 sett.

Poniamo pure il caso che Blondet sia antisemita, la questione è un'altra: questi israeliani del cazzo erano veramente israeliani oppure no? Ballavano oppure no? Sono stati insabbiati oppure no? Non me ne frega niente che il privato Blondet sia antisemita, piuttosto vorrei sapere se qualche ramo sospetto della feccia federale ha parato il culo a qualcuno (magari facendo sparire un po' di evidence).

Ne ho pieni i coglioni di vedere contemporaneamente strafottenza e piangina: "tuto mondo ooodia, pechééé, pechééé".

===

E io che mi credevo si spendessero i miliardi (di euro) in armamenti, per mantenere l'esercito a far le guerre per il Petrolio. Credevo che il grosso andasse in opere pubbliche faraoniche e inutili, utili solo ai titolari degli appalti, riconoscenti verso i politici che li assegnano. Credevo che finissero a pagare i privilegi parlamentari e privilegi clericali (circa 8 miliardi di euro in due!!!). Credevo che finissero in stipendi pubblici e in servizi. Credevo infine che i rimaneti finissero nelle casse degli istituti emissari della moneta, per pagargli gli interessi sul debito pubblico.

Poco importa dove vadano i soldi, quando ormai te li hanno fottuti: vanno da qualsiasi parte tranne che in tasca tua.

PS: hai dimenticato Napolitano. Avete mai sentito un rom imbottirvi di cazzate sul nuovo ordine mondiale? Non mi pare. Idea: espellere Napolitano, e sarebbe sempre troppo tardi.

===

IO NON VOGLIO SOVVENZIONARE NE LE GUERRE NE LE MULTINAZIONALI NE GLI SFIGATI CHE VENGONO DA NOI, in quanto sfigata mi sento io e i imiei compaesani. BASTA CON QUESTI ARGOMENTI FAZIOSI. NON VOGLIO PAGARE LE LORO BOLLETTE, NON MI BASTANO I SOLDI PER PAGARE LE MIE. E' CHIARO??? pAGALE TU VISTO SEI TANTO GENEROSO E RICCO.

Notare come parte del "razzismo" derivi in realtà dall'impressione - fomentata dalla stessa retorica pubblica - che il denaro rubato finisca in tasca ai poveri del mondo, benché in realtà non se ne abbia dimostrazione immediata. Napolitano e soci sono dunque causa del razzismo.

===

Uffa, lo sapevo, adesso questa vicenda ci fa parlare di rom, ram e cpu, di romania, roma, e negri, di neri, bianchi e musi gialli... Qualche altro steccato sul quale spaccarci i coglioni ?!

"Omosessuali oppressi" e transgender che fottono stipendi pubblici? Ottima occasione per tirar fuori Luxuria dalla naftalina, ne sentivamo la mancanza.

===

Quindi sei realmente convinto/a che se smettessi di pagare "le loro bollette" la tua situazione e quella dei tuoi regolari e, soprattutto ugualissimi a te, compaesani, cambierebbe concretamente?

No, ma almeno gli raddoppia il reddito mensile.

===

p.p.p.s.s.s.: Meglio esser tacciati di comunismo che di razzismo o fanatismo religioso... senza nessun dubbio... se proprio si deve fare una scelta tra i due... (a livello di "rappresentativita' del movimento", my opinion....)."

Qualche milionata di morti sulla groppa fa sempre comodo nelle public relations. Il vantaggio è che i "morti del comunismo" (nelle sue forme più o meno improprie) non li "nega" nessuno: non esistono e basta, ergo non c'è niente da negare, né tantomeno da commemorare.

Meglio leccare gli stivali degli attuali padroni, si hanno meno problemi. Meglio l'odio di classe che il razzismo, i morti puzzano meno.

===

Prova ne sia un tentativo diffuso di espropriarci a noi italiani. Per fare spazio agli altri. E in questo altri ci metto tutti, dai miliardari americani, ai clandestini, ai nomadi.

Passando per...

Redazione
Inviato: 7/11/2007 21:24  Aggiornato: 7/11/2007 21:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ERIK: Tu, "un piccolo debunker in erba"? Maddài, diggiùro! E chi l'avrebbe mai sospettato?

Pausania
Inviato: 7/11/2007 21:36  Aggiornato: 7/11/2007 21:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ma com'è che si parla sempre di Blondet?

Proviamo ad attenerci ai fatti: abbiamo un parlamentare europeo, funzionario a vario titolo del Pci per trent'anni e che ora collabora saltuariamente con Radio Free Europe/Radio Liberty (incrociate i dati di google e la lettura del libro "La guerra fredda culturale", ne scoprirete delle belle) che ha iniziato a fare la lista di chi deve essere "bandito" dal pubblico dibattito sull'11 settembre.

Da quale pulpito viene la predica? Non si sa, visto che Chiesa nel 2006 ha deciso di fare un film a riguardo che nessuno ha ancora visto, perché non ancora uscito.

L'unica cosa che pare certa è la volontà di istituire una commissione internazionale di saggi che però non avrà nessun potere, visto che la verità non la sapremo mai (e non, tanto per dire, una bella indagine federale con processo di fronte ad una giuria di pari, che per il reato di alto tradimento prevede la pena di morte).

Questi sono i fatti. Il resto è fuffa.

Redazione
Inviato: 7/11/2007 21:37  Aggiornato: 7/11/2007 21:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ottima osservazione, Pausania. Una volta tanto mi trovo pienamente d'accordo con te.

edo
Inviato: 7/11/2007 21:38  Aggiornato: 7/11/2007 21:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Blondet può essere facilmente definito di destra e "antisemita" (secondo la concezione errata del termine), ma è un giornalista onesto che porge il proprio pensiero (condivisibile o meno), senza nasconderlo dietro (astuti? ) paraventi demagogico-populistici.
Blondet è capace di concedersi ciò che sempre più inavvertitamente scompare dall'orizzonte intellettuale comune: l'individuale libertà del pensiero.
E' grazie a questa capacità che Blondet riesce spesso a mostrare quanto la realtà sia ridicola e lo sia tanto più quanto si sforzi di mostrarsi "senza ambiguità"; quella ambiguità che percepisco nella lettera di Chiesa
e questo non è poco.

redna
Inviato: 7/11/2007 21:47  Aggiornato: 7/11/2007 21:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
_gaia_
Inviato: 7/11/2007 21:55  Aggiornato: 7/11/2007 21:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Quoto Pausania.

Vento
Inviato: 7/11/2007 21:59  Aggiornato: 8/11/2007 8:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2007
Da: Napoli
Inviati: 112
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
L'11 settembre pur nella sua drammaticità ha dato a tutti noi una chance per compiere un salto mentale; è successo l'incredibile che ha aperto le porte dell'impossibile...ora siamo già oltre ognuno però con degli strascichi personali chi più chi meno, per avanzare ulteriormente ce ne dobbiamo liberare; il target non può essere la conquista del proprio carcere...

il gioco è altrove

soleluna
Inviato: 7/11/2007 22:00  Aggiornato: 7/11/2007 22:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
mc Citazione:
Lavoro che dovrebbe essere svolto sempre con un certo distacco, mai fino in fondo attuabile d'accordo, ma almeno ognitanto bisognerebbe tenerlo presente per poter rappresentare i fatti nella maniera meno parziale possibile.


A mio avviso è molto meglio parlare, discutere, argomentare o leggere di fatti sapendo che posizione ha chi li scrive, che non la tanto magnificata e poco praticata neutralità

cocis Citazione:
intanto il petrolio è arrivato a 98 $...


che belle assonanze!

nicoforca Citazione:
il popolo italiano STREMATO si è rotto i coglioni di pagare le bollette degli altri, di pagarle oltre tutto tre o quattro volte di quelle tedesche francesi o inglesi perché le paghiamo proprio a loro


il dito e la luna, sai quanto ci costa l'apparato statale in tutti i suoi infiniti rigagnoli dal parlamento ai comuni e via cantando? il 46% del Pil più o meno...
a questi però ancora non ci siamo rotti di pagare, basta fare le nostre belle crocette e via, aerei, spettacoli, viaggi per parenti, stipendi trentuplicati rispetto alla media
come ben sottolineato da mc Citazione:
"E io che mi credevo si spendessero i miliardi (di euro) in armamenti, per mantenere l'esercito a far le guerre per il Petrolio.
Credevo che il grosso andasse in opere pubbliche faraoniche e inutili, utili solo ai titolari degli appalti, riconoscenti verso i politici che li assegnano.
Credevo che finissero a pagare i privilegi parlamentari e privilegi clericali (circa 8 miliardi di euro in due!!!).
Credevo che finissero in stipendi pubblici e in servizi.
Credevo infine che i rimaneti finissero nelle casse degli istituti emissari della moneta, per pagargli gli interessi sul debito pubblico.


mentre mi pare che tu rispondendo con Citazione:
L'esempio di risposta di cui sopra è fazioso, di nuovo incorre nello pseudo dilemma in malafede: se dici x allora non pensi y.
cada proprio nella fallacia che vorresti smascherare, noi ci facciamo la guerra dei poveri e altri banchettano alla nostra salute!

Citazione:
un passaporto è un "atto" che lega un cittadino a una terra, e io alla mia terra ci tengo, e desidero tutelarla ANCHE dalle masse di sfigati OLTRE che dai danni dei mafiosi, delle multinazionali, dei petrolieri, di GDF, EDF, Veolia, Suez des Eaux, dalle basi militari USA, dalla NATo, dalle bombe nucleari, dai turisti cafoni e dalle privatizzazioni dei demani dello Stato e delle servitù plurimillenarie.


Tua? Mia? la terra non mi pare sia divisa se non in modo "artificiale" .

Libera-mente
Pat

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
cnj
Inviato: 7/11/2007 22:19  Aggiornato: 7/11/2007 22:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
In tutta questa storia c'è qualcosa che non mi torna...

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Enrico
Inviato: 7/11/2007 22:45  Aggiornato: 7/11/2007 22:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Chiesa nel 2006 ha deciso di fare un film a riguardo che nessuno ha ancora visto, perché non ancora uscito.

Spero di sbagliarmi, ma sarà molto difficile che uscirà nelle sale italiane. Finora sono riusciti a vederlo solo poche persone al Festival del Cinema di Roma.
Forse si riuscirà a vederlo in qualche proiezione, in occasione di dibattiti ad hoc presso circoli e associazioni.

Mi auguro che la produzione, una volta resasi conto che il film non potrà uscire nei classici cinema di massa (per ovvi motivi), lo metta presto a disposizione di tutti in Rete.

pppi
Inviato: 7/11/2007 23:39  Aggiornato: 7/11/2007 23:39
So tutto
Iscritto: 10/8/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ringrazio Giulietto perchè il mondo viscido e scomodo dell'11 settembre me lo ha aperto lui alla presenttazionee del suo libro "la guerra infinita" dove come "avversario" c'era l'esimio prof. Pasquino!!!!!!

Ringrazio Giulietto perchè tramite quell'incontro ho poi "scoperto" sul web Massimo (Mazzucco naturalmente) e Blondet....

Di Blondet ho stima, anche se, come tanti, non condivido alcune idee e nemmeno il modo....avendo però letto anche diversi sui libri al di là di quelli relativi al 9/11 quoto tutti coloro che non lo ritengono anttisemita o razzista....

Enrico
Inviato: 7/11/2007 23:44  Aggiornato: 7/11/2007 23:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Ringrazio Giulietto perchè il mondo viscido e scomodo dell'11 settembre me lo ha aperto lui alla presenttazionee del suo libro "la guerra infinita" dove come "avversario" c'era l'esimio prof. Pasquino!!!!!! Ringrazio Giulietto perchè tramite quell'incontro ho poi "scoperto" sul web Massimo (Mazzucco naturalmente) e Blondet....

Questa è la forza vincente della Rete.

rumenta
Inviato: 8/11/2007 0:03  Aggiornato: 8/11/2007 0:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
mc:

E' colpa dei soldi spesi per gli extracounitari... ecco dove andavano a finire!?

Ah... e' per questo che non aiutano le autorita'...
E io che mi credevo si spendessero i miliardi (di euro) in armamenti, per mantenere l'esercito a far le guerre per il Petrolio.
Credevo che il grosso andasse in opere pubbliche faraoniche e inutili, utili solo ai titolari degli appalti, riconoscenti verso i politici che li assegnano.
Credevo che finissero a pagare i privilegi parlamentari e privilegi clericali (circa 8 miliardi di euro in due!!!).
Credevo che finissero in stipendi pubblici e in servizi.
Credevo infine che i rimaneti finissero nelle casse degli istituti emissari della moneta, per pagargli gli interessi sul debito pubblico.

No. Niente di tutto questo.
Vanno a rumeni nei fiumi: Cazzo, quasi, quasi mi trasferisco.


sarebbe bello verificare se quanto affermato da blondet (ma non solo da lui) sia vero, e cioè che i capi famiglia rom ricevano dai prefetti 780€ mensili (quando ci sono pensionati che devono vivere con meno di 500€ al mese).

già pago per tutte le cagate da te menzionate (e hai dimenticato di citare tutti i burocrati fancazzisti che popolano la penisola), ci manca solo che io debba anche contribuire a mantenere queste "persone".....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
rumenta
Inviato: 8/11/2007 0:17  Aggiornato: 8/11/2007 0:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
vernavideo:

No, non e' cosi. Il termine 'negro' era <<la maniera corretta>> per indicare in particolare gli schiavi africani e tuttora viene utilizzato con tale riferimento nelle espressioni "lavorare come un negro", "farsi un **** come un negro" etc.

Inoltre, a causa di una vicinanza fonetica con l'inglese nigger e negro usati in senso dispregiativo per offendere le persone di colore, il termine 'negro' per riferirsi a persone di colore, oggi e' usato solo dai razzisti.


allora il De Mauro è poco aggiornato, dato che ancora riporta:

né|gro
agg., s.m.
AD
1 agg., s.m., che, chi appartiene alle diverse razze del ceppo negride, originarie del continente africano, caratterizzate da pelle scura, naso largo e schiacciato, capelli crespi, labbra pronunciate (il termine talvolta è avvertito o usato con valore spreg. e sostituito da nero): popolazioni negre, atleta, cantante n., la tratta dei negri | iperb., lavorare come un n., lavorare duramente, con riferimento alle condizioni di vita degli schiavi negri in America nei secoli scorsi



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Giacula
Inviato: 8/11/2007 0:21  Aggiornato: 8/11/2007 0:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Che schifo, occhio ai nemici "interni", di cui giulietto chiesa è un fiero elemento.
Il libro paga Goldman & Sachs & Sion si rivela ogni giorno più ampio...

Saluti

Cassandra
Inviato: 8/11/2007 0:44  Aggiornato: 8/11/2007 0:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
En passant: le invettive di Blondet a suon di insulti contro "negri", rom e compagnia bella suonano esattamente come quelle della Fallaci che tuonava contro i musulmani puzzolenti e i mullah cavernicoli.
Solo che Blondet è schifato da tutti come un razzista paria ed intoccabile, mentre la Fallaci veniva incensata dalla prima pagina del Corriere della Sera.

Dove si nascondono le cinque piccole differenze?

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
erik
Inviato: 8/11/2007 1:16  Aggiornato: 8/11/2007 1:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 430
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Dove si nascondono le cinque piccole differenze?

Per quanto mi riguarda non ci sono. E non è che la Fallaci fosse proprio amata da tutti. In Francia l'hanno persino processata.

OT: per quanto riguarda la parola "negro" per quanto sia d'accordo con chi ritiene inoffensivo l'etimo del vocabolo in lingua italiana, e per quanto mi spiaccia constatare una vittoria del politicamente corretto, penso che oggi usarla in un contesto pubblico alla maniera di Blondet indichi chiaramente un intento provocatorio e denigratorio.

sick-boy
Inviato: 8/11/2007 1:16  Aggiornato: 8/11/2007 1:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ho comprato Zero. Ho dato 17 euro a uno (che con questa lettera si è comportato da) stronzo.

Bentornata CAssandra

Bambooboy
Inviato: 8/11/2007 1:23  Aggiornato: 8/11/2007 1:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/12/2006
Da:
Inviati: 535
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
pausania quoting:
Citazione:
Ma com'è che si parla sempre di Blondet?

Proviamo ad attenerci ai fatti: abbiamo un parlamentare europeo, funzionario a vario titolo del Pci per trent'anni e che ora collabora saltuariamente con Radio Free Europe/Radio Liberty (incrociate i dati di google e la lettura del libro "La guerra fredda culturale", ne scoprirete delle belle) che ha iniziato a fare la lista di chi deve essere "bandito" dal pubblico dibattito sull'11 settembre.

Da quale pulpito viene la predica? Non si sa, visto che Chiesa nel 2006 ha deciso di fare un film a riguardo che nessuno ha ancora visto, perché non ancora uscito.

L'unica cosa che pare certa è la volontà di istituire una commissione internazionale di saggi che però non avrà nessun potere, visto che la verità non la sapremo mai (e non, tanto per dire, una bella indagine federale con processo di fronte ad una giuria di pari, che per il reato di alto tradimento prevede la pena di morte).

Questi sono i fatti. Il resto è fuffa.


sì. vero. questi sono i fatti, ma è altresì un fatto che blondet scriva e propagandi idee chiaramente e inequivocabilmente razziste.
e sinceramente non credo che "un semplice obiettivo comune" possa valergli la chance di comunque annoverarlo tra le "voci libere" e degne di considerazione. perchè la sua "libertà" è pesantemente viziata dal pregiudizio [ che razzismo e discriminazione si portano appresso insolubilmente, inficiandone del tutto la "libertà" ].

che il tal sig. chiesa, non abbia alcuna patente per chiederne "l'estromissione" è ovviamente altrettanto vero e inconfutabile.
e avrebbe dovuto avere il buon gusto di tacere. e come pausania scrive, effettivamente il tutto puzza molto di Cominterm.
ma cio' non toglie che ogni attimo o parola concessa a personaggi del calibro di blondet, siano attimi concessi contro la convivenza civile e il confronto, e quindi anche contro la ricerca e la disseminazione della verità.
sbraitare contro il padrone e reggergli il moccolo contemporaneamente non sono sinonimo di impegno sincero.

che ogni volta che venga citato, faccia sorgere "diatribe", dovrebbe essere abbastanza chiarificatore del fatto che non è mica possibile scindere completamente tutto quello che incarna e propaganda, da solo alcune minoritarie affermazioni [ riciclate da dati già liberamente disponibili in rete ] a proposito del 911 o di "super poteri".
e il fatto che simili diatribe sorgano, è una cosa che mi fa ben sperare e mi riconsegna un po' di fiducia: e cioè che non tutti sian disposti a far patti col "diavolo", pur di sentirsi folla sulla stesso cammino. la puoi scambiare per cioccolata, ma la merda merda resta. annusare per credere.

nicoforca
Inviato: 8/11/2007 2:08  Aggiornato: 8/11/2007 2:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A Pat Soleluna
Tua? Mia? la terra non mi pare sia divisa se non in modo "artificiale".

La terra forse, ma la cultura? visceralmente legata ad essa...

E poi questo universalismo facilone che fa di tutta un'erba un fascio e come per incanto cancella idiomi storie tradizioni culture e quindi terre/popoli/nazioni (e passaporti), non mi va giù, sento che vi è qualcosa di profondamente sbagliato in esso.

Una terra è come una casa, la casa della tua lingua/cultura/matrice comune. Una terra, comune, nostra, insieme di case nostre, spazio di condivisione tra una casa/famiglia e l'altra, organizzata in società, una società dove i cittadini abbiano la loro parola da dire. Una società accogliente ma non sbracata. Una società rispettata perché rispettosa. Non un colabrodo, non una pattumiera.

Sarà pur una finzione, ma come lo è l'habeas corpus o l'ordinamento giuridico sul quale si fonda una società, o la costituzione...

Questo territorio, spazio pubblico, che costituisce la nostra terra, voglio poterla gestire, voglio che sia per tutti noi (CHE NON VUOL DIRE PER IL MONDO INTERO), voglio che rimanga integra.

E poi sarà divisa in modo artificiale, certo, appunto perché ci sono le guerre, le invasioni, i militari, le dittature. Ma appunto per questo metto in guardia contro questo relativismo che annienta, o che vorrebbe annientare, i contorni di uno stato nazione come il nostro, frutto di un precario equilibrio e di una lunga storia.

Perché come diceva Enzo Biagi l'Italia è uno dei paesi dalla cultura più mite che ci sia (purtroppo per quanto detto sopra, mitezza del tutto minacciata); egli diceva anche: "Cara Italia, perché giusto o sbagliato che sia questo è il mio paese con le sue grandi qualità ed i suoi grandi difetti. "

Questo è il mio paese e questo è il mio passaporto, ed ESIGO che il secondo mi dia diritto al primo. Non mi sembra cinese, no? E anche se vado controcorrente, chissenefrega ci vado da una vita, e non me ne frega un c...o di fare la cosmopolita, l'universalista a tutti i costi, l'europeista, perché tanto sono NATA europea, e sto ridiventando italiana, anzi per la precisione ligure, anzi per la precisione di ponente.Mentre parte del mio dna partenopeo parla da solo, pur non avendo mai vissuto in quella città.

Se non sai da dove vieni, non puoi conoscere te stesso e se non conosci te stesso non puoi andare in nessun posto. Conoscere se stessi implica conoscere la propria terra. E per conoscerla bisogna averne una... Persino i boscimani hanno bisogno di un loro territorio, incontaminato, per potere continuare a vivere la loro cultura e non venire annientati dalla nostra depravata e prepotente.

In quanto alla guerra dei poveri, no, non penso di cascarci, me la prendo a bestia con le autorità non certo con i poveracci. E' ai politici che la mia rabbia si dirige. Sono loro che dovrebbero difenderci meglio il territorio. E loro che fanno? Lo(ci) attaccano: vedi aeroporto di Ampugnano a Siena, ecc ecc ecc ecc

N


omega
Inviato: 8/11/2007 4:28  Aggiornato: 8/11/2007 4:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2006
Da:
Inviati: 552
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ciao a tutti carissimi amici..

dopo aver letto questo bellissimo articolo.. ho riflettuto a lungo..

certo che è un periodo davvero strano.. il nwo sta giocando davvero malissimo le sue carte..

eppure consideravo chiesa un personaggio molto potente.. a mio avviso.. è uno di quelli importanti nel disegno globale.. non è una carta qualsiasi che possono bruciarsi così.. non è uno che non conta nulla.. era presente al g8 e si è guadagnato la fiducia di molti illusi che sperano, credono, si affidano ai colossi per trovare la strada giusta da percorrere.. è uno di noi.. lui è stato l'unico, lui ci crede.. insomma i soliti sintomi di chi si illude..

è appena arrivato e subito ha pronto un libro per incassare del denaro extra??, oltre quello che prende da parlamentare europeo pro globalizzazione??.. pro cittadinanza europea??.. pro NWO insomma??..

ONOREVOLE CHIESA MA DEVOLVA INTERAMENTE GLI INCASSI A FAVORE DELLE FAMIGLIE DELLE VITTIME E A COLORO CHE SI SONO AMMALATI RESPIRANDO LE POLVERI.. ALLE VEDOVE.. AI VIGILI DEL FUOCO..

LEI NON HA IL DIRITTO DI INCASSARE UN SOLO CENTESIMO SPECULANDO IN QUESTO MODO SU QUESTE DISGRAZIE..

LA VERITA' NON DEVE COSTARE NULLA..

LEI PERCEPISCE UNO STIPENDIO ALTISSIMO..

INOLTRE LUOGOCOMUNE DISTRIBUISCE GRATUITAMENTE IL CONTENUTO DEL DVD A CHI VUOLE SCARICARLO DA ANNI.. E TRA LINK E THREADS IN PRATICA ANCHE IL CONTENUTO DEL LIBRO..

dove possiamo scaricare interamente e gratuitamente il contenuto del suo lavoro?.. fate almeno finta di essere di sinistra..

in definitiva mi sento di dire a chiesa di andare a lavorare..

che è la cosa più brutta che possa dirgli.. essendo le loro vite basate sul.. è tutto pronto.. prego.. attinga.. usi.. faccia.. diriga..

ma i miei complimenti finali sono tutti per luogocomune e per la redazione..

per il fatto che dimostra spesso una forma di indipendenza giornalistica mai vista in vita mia..

p.s.
MA CHIESA HA MESSO UN CAVOLO DI LINK A LUOGOCOMUNE SUL SUO LIBRO O SUL SUO FILM O SUL SUO SITO????????? AMICI E ALLEATI MA A SENSO UNICO E A CONVENIENZA UNICA???..

la redazione di luogocomune scrive articoli.. e ci sono permlink in prima pagina che pubblicizzano questo parlamentare e il "suo" (?) lavoro sull'11/9..

p.p.s.
devo ammettere che di blondet ho letto poco.. ma non credo che abbia un partito alle spalle che lo protegga.. o l'immunità parlamentare.. o qualche potente.. questo blondet è un pesciolino così piccolo e spaventato.. troppo facile da distruggere.. è pure di destra.. in confronto chiesa è uno squalo..

per fortuna lo squalo non ha attaccato mazzucco.. potrebbe succedere in futuro?..

gobbo
Inviato: 8/11/2007 4:52  Aggiornato: 8/11/2007 4:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao Omega
la risposta al tuo p.s lo trovi nel articolo stesso:
Citazione:

E’ lui che ha creduto di impossessarsi di un argomento più grande di chiunque, sin da quando annunciò al mondo che “noi di Megachip abbiamo fatto questa ricerca e abbiamo scoperto queste cose”, come se gli Alex e gli Steven Jones, i Meyssan, gli Hufschmid, i Griffin, i Thompson – e lo stesso Blondet – non fossero mai esistiti.



il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
ptimolla
Inviato: 8/11/2007 5:01  Aggiornato: 8/11/2007 5:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Saro' una voce nel deserto ,

ma di tanti articoli in cui Blondet esprime il meglio della sua indole razzista, siete andati a beccare l'unico in cui non mi sento di chiedergli alcuna spiegazione ;

forse non avete colto il senso o forse sono io che l'ho interpretato diversamente! Mi spiego....

Nell'articolo Blondet sta esaltando il gesto misericordioso,la mano di Cristo,l'immenso valore di quello che faceva Don Benzi....togliendo dalle grinfie degli sfruttatori le prostitute!

Di contro sta descrivendo la "bassezza" umana,la violenza,la brutalita',la sporcizia,lo svuotamento interiore ect. in cui e' sprofondata la giovane donna di colore che sta descrivendo !

Citazione:
Per tirar fuori una prostituta negra dalla fronte bassa, in una sporcizia ributtante.
Mettiamoci nei panni della prostituta negra, nella sua piccola mente quasi animalesca.
Ogni notte decine di corpi sconosciuti che le pesano addosso e le fiatano sul collo e la penetrano dietro cespugli della brughiera varesotta; è stata portata lì da sfruttatori, che se la sono venduta e comprata chi sa quante volte, in un posto che non conosce e non capisce, così lontano dalla sua savana e dalla sua capanna.
Botte, paura, schifo, odio per quelle bestie che le fiatano addosso ogni sera; e il sapere, il capire che sarà sempre così, che questa è la sua vita, che non c'è di meglio che questo inferno lurido e ottuso.
Per lei non ci sono uomini.
Ci sono bestie umane che la picchiano, la terrorizzano, la usano come una cosa; c'è la sporcizia, il non potersi lavare dall'ultimo sperma estraneo, nella brughiera presso i falò, le malattie.


Tutti quegli aggettivi gratuiti,orribilmente razzististici ....CHE SIANO MESSI LI ,PER COLPIRE LA COSCIENZA DEL LETTORE ....

CHE E' LUI ,CON I SUOI OCCHI DA ITALIOTA,PERBENISTA,CATTOLICO,MORALISTA...A VEDERLA COSI'???
Visto che ' proprio lui il primo sfruttatore,violentatore,depravato che la affonda in una situazione di vita inumana e animalesca?!

Citazione:
Ma ora che la polizia romena ci ha spiegato come noi italiani «consumiamo» 30 mila ragazze romene, sbranandole come lupi del sesso, devo dire che aveva ragione lui: è spaventoso questo fondo bestiale, atrocemente lubrico, della società maschile italiota.


Non e' Blondet a vedere la prostituta di colore in quella maniera...ma la nostra coscienza impocrita!

PS:A me quell'articolo e' piaciuto moltissimo;altre volte ho letto 10 righe e poi ho chiuso l'articolo per il disgusto....

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
puck
Inviato: 8/11/2007 5:02  Aggiornato: 8/11/2007 5:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2006
Da:
Inviati: 71
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
1 - Non ci si può presentare da soli a un altro amico nostro, se non è un terzo a farlo
2 - Non si guardano mogli di amici nostri
3 - Non si fanno comparati con gli sbirri
4 - Non si frequentano nè taverne nè circolì
5 - Si ha il dovere in qualsiasi momento di essere disponibile a Cosa nostra. Anche se c'è la moglie che sta per partorire
6 - Si rispettano in maniera categorica gli appuntamenti
7 - Si ci deve portare rispetto alla moglie
8 - Quando si è chiamati a sapere qualcosa si dovrá dire la verità
9 - Non ci si può appropriare di soldi che sono di altri e di altre famiglie
10 - Niente affiliazione per chi ha un parente stretto nelle varie forze dell'ordinè, oppure chi «ha tradimenti sentimentali in famiglia, o chi ha un comportamento pessimo e che non tiene ai valori moralì
--
11 - Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre

una fissa quella di dirci cosa dobbiamo o non dobbiamo fare, dire, pensare ...

Redazione
Inviato: 8/11/2007 7:49  Aggiornato: 8/11/2007 7:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
OMEGA: "luogocomune dimostra spesso una forma di indipendenza giornalistica mai vista in vita mia."

Finchè dura....

sigmatau
Inviato: 8/11/2007 8:24  Aggiornato: 8/11/2007 9:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A quanto pare Omega non è il solo ad apprezzare la 'indipendenza' di Luogocomune...

http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2389¶metro=politica

saluti!...

---------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
mc
Inviato: 8/11/2007 10:57  Aggiornato: 8/11/2007 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Premessa:
ho provato a fare tutto in privato (PM) ma non mi e' stato possibile.

Quindi, spero che mi si perdoni l'OT.

Massimo
Citazione:
E' inutile che ci provi. Non ci casco nemmeno se mi paghi.


Ehehehe...
E' come se ti aspettassi sempre accuse da me... eppure ormai sarebbe dovuto esser chiaro che mi interessa piu' discutere che criticare...
Ma tu sempre a pensar male, stai? Sei proprio un "gomblottista" nato! :

"Leggendo la conclusione dell'articolo di MM, sembrerebbe che si sia voluto parare il culo da eventuali tentativi di estromissione nei suoi confronti.
"Se creo uno scandalo, con l'epurazione di Blondet, per sospetto antisemitismo, nessuno ne fara' un altro per sospetti ultracomunisti", avra' pensato... (che non e' male come intuizione, in effetti)".

E' Chiesa che "avra' pensato" questo... Mi riferivo a lui.

( in effetti, e' "leggeremente" fraintendibile... ... anche se ci vuole un pizzico di paranoia per arrivare alle tue conclusioni... ...Ma poi, tu "ultracomunista"??? ....Hahahah.... ).

Un salutone... UltraCompagno.

mc

hi-speed
Inviato: 8/11/2007 11:15  Aggiornato: 8/11/2007 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Alla fine della fiera Chiesa e Blondet vogliono bene a Mazzucco (Megachip il sito "di Giulietto" riporta oggi l'articolo su Tarpley qui e questo è importante sia per il marchio del sito e sia per la considerazione di chi l'ha costruito.
Mi auguro che duri a lungo (click) e che i due citati si chiariscano tra loro.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
PikeBishop
Inviato: 8/11/2007 11:33  Aggiornato: 8/11/2007 11:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Alla fine della fiera Chiesa e Blondet vogliono bene a Mazzucco (Megachip il sito "di Giulietto" riporta oggi l'articolo su Tarpley


Megachip ha pubblicato l'intervista perche' era li' gia' bella e pronta da pubblicare. Tarpley e' uno dei loro autori preferiti.

Di LC o di Mazzucco non gliene potrebbe fregare de meno.

"there's very little room in Tupolev's heart other than for Tupolev himself" The Hunt for Red October

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
hi-speed
Inviato: 8/11/2007 11:44  Aggiornato: 8/11/2007 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Questo sicuramente.
Però è sempre pubblicità al sito.

Hi-speed
PS: non penso che a Mentana interessi LC però ha ospitato parecchie volte MM.

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
tccom
Inviato: 8/11/2007 11:59  Aggiornato: 8/11/2007 11:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ciao flo
Citazione:
Però, tccom, se riconosci che anche te cercavi di evidenziare la "funzionalità" dello scontro (chiamiamolo così) delle due posizioni, forse è arrivato anche il momento di "liberare" il termine "comunista" dalla bocca di chi se ne appropria indebitamente... Di "baffoni", "baffetti" e "pizzetti" la storia ne ha già avuti in abbondanza...

e come darti torto!
ma qualcuno potrebbe risponderti che quello è l'unico modo di essere comunisti...potrebbe...lo fa:Citazione:
Il problema è che Chiesa è un comunista: per più di 30 anni è stato un funzionario del Partito Comunista Italiano e per 30 anni il suo lavoro è stato quello pagato dal Pci. Se non è comunista lui, non so chi altro lo sia.


però Pausania, tu dici Citazione:
Blondet potrà anche non piacere, ma in questo caso ci ha azzeccato benissimo: il tono e le parole d'ordine di Chiesa sono quelle tipiche che si sentivano tra i bolscevichi fino a pochi anni fa. E siccome Chiesa è stato un militante di quella corrente di pensiero, il fatto che Blondet le indichi come “tipiche” di quell'ambiente mi pare una deduzione abbastanza logica.
il che è vero anche questo, ma non cambia il fatto che è la stessa identica accusa (vera anche nel suo caso) che gli muove chiesa.

Comunuqe pesno che sia chiesa che blondet facciano quello che fanno per passione e ognuno alla sua maniera...si scontrano? inevitabile
a sto punto conviene prendere quello che c'è di buono in entrambi e ignorare il resto....

chi ha visto zero?

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
winston
Inviato: 8/11/2007 12:24  Aggiornato: 8/11/2007 13:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Uomini e caporali:

Blondet Ringrazia Mazzucco

P.S. Poco da aggiungere alla figura di Chiesa,
cui già da tempo si è fatto qualche cenno critico.

Solo, merita evidenza la corresponsione d’amorosi sensi con Tarpley :
uno recensisce, l'altro ospita e sancisce...

Entrambi con analisi sghimbesce. Compagni di strada o di merende?

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
florizel
Inviato: 8/11/2007 12:42  Aggiornato: 8/11/2007 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
tccomCitazione:
Comunuqe pesno che sia chiesa che blondet facciano quello che fanno per passione e ognuno alla sua maniera.


Vorrei rispondere su questo, e farlo implica una "revisione" ( o una precisazione) del mio primo commento.

Ho scritto che "tra le farneticazioni razzistoidi di Blondet e l'apertura mentale di Chiesa, c'è la stessa differenza che passa tra le posizioni di una coalizione politica e l'altra."

Non è del tutto esatto, ho mancato di approfondire o di specificare qualcosa: che mi riferivo, sostanzialmente, alla "percezione" che l'opinione pubblica riceve dalle loro affermazioni; nel caso di Blondet, al "riconoscersi" nelle sue convinzioni non seguono, di fatto, indicazioni (di voto, o di "indirizzo politico" concretamente traduttibile in "consenso"), quindi la percezione non si traduce immediatamente in "schieramento".

Nel caso di Chiesa, quanto è stato detto fin qua conferma la malafede del suddetto: Chiesa sa benissimo, da marpione politicante con degno curriculum vitae, che ogni sua affermazione indica scelte politiche PRECISE.

In questo senso, Pausania ha ragione: nella "percezione comune", nessuno potrebbe negare che Chiesa sia un "comunista". Il punto sarebbe, però, capire se il "comunismo" è quello, ma farlo implicherebbe una discussione senza fine, e l'OT definitivo ed inevitabile.

Quindi, evito. Mi limito a dire che mentre Blondet ci ha sicuramente "azzeccato", Chiesa non ha potuto fare altro che lanciare le tipiche accuse generiche, adottando un criterio "classico" della sinistra: etichettare tutto quello che sfugge al "controllo" ideologico.

Fermo restando che la mia perplessità rimane tutta: come fa, Blondet, a professare idee di stampo razzistoide, pur avendo capito che la "guerra permanente" del sistema si basa sullo stesso criterio di suddividere l'umanità in categorie, razze, e nazioni.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 8/11/2007 12:53  Aggiornato: 8/11/2007 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
blondet
http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2390¶metro=cultura
ditemi voi se non conferma pienamente quello che ho già detto nel mio post.
io non so se ha ragione o torto su quello che dice nel suo articolo
ma è saggio farlo ora e in questo modo soprattutto ?
si beccherà delle querele probabilmente per quanto l'articolo può essere misinterpretato e formalmente inadatto al momento.
persino berlusconi in maniera ipocrita da far schifo ma "politicamente" puntuale ha ufficialmte lodato il compianto biagi che precedentemente aveva ostracizzato per non prendersi un fracco di legnate ....

a blondet aspetta un attimo no ?
fai lo stesso articolo tra un mese no? che cavolo cambia?
adesso teodori potrà aggiungere al tuo curriculum che oltre antisemita hai dato del "solito stronzo" a biagi un "venerato maestro" del giornalismo italiano beccandosi i soliti applausi facili.

con tutto che chiesa è stato sleale come si può desiderare di avere a fianco in una battaglia maurizio blondet?

ditemi voi ...bah

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
sick-boy
Inviato: 8/11/2007 12:58  Aggiornato: 8/11/2007 12:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
OMEGA: "luogocomune dimostra spesso una forma di indipendenza giornalistica mai vista in vita mia."

Finchè dura....


Non facciamo scherzi...

antihaarp
Inviato: 8/11/2007 13:01  Aggiornato: 8/11/2007 13:01
So tutto
Iscritto: 8/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Buongiorno,
scusate il disturbo, ma mi sono iscritto a luogocomune solo per rispondere a questo articolo.

Ho scritto una mail a Giulietto Chiesa per fargli sapere quanto fosse vergognoso quella pugnalata alla schiena data a Blondet, che mai aveva parlato male di lui (anzi). Ho cercato di farglielo sapere in maniera molto pacata.

Il caro Giulietto -purtroppo- mi ha risposto: ha esordito dandomi del "fascista" e ha concluso con "cretini come lei".
Ha aggiunto anche che pubblicherà la risposta che mi ha mandato, poiché sono l'unico ad essermi lamentato per il suo attacco.

Sarà divertente per tutti leggere frasi del genere:
"Quanto al fatto che Blondet non abbia alle spalle un partito che lo
protegge, non vedo dove stia la differenza. Neanche io ce l'ho. E allora?"

Sinceramente, io non ho potuto far altro che linkare questo articolo di luogocomune a Giulietto Chiesa. Spero di non aver messo la Ceka sulle tracce di Mazzucco. Del resto, non potevo di certo rispondergli che mio nonno è morto da partigiano quando lui era ancora in fasce; né che sono un parente di Dante Corneli (forse lui manco lo conosce).
Devo tenermi il "fascista" affibiatomi e starmene zitto. Anche se sono uno studente lavoratore e non prendo 20.000 euro al mese come un parlamentare europeo.

Ho scritto tante volte a Blondet, spesso attaccandolo. Lui non si è mai azzardato ad insultarmi, né in privato né in pubblico. E' sempre stato più che leale, ed anche alla Conferenza di Bologna l'ho scoperto fresco e cordiale.
Penso che l'accusa di antisemitismo, che ha anche smentito in un paio di articoli, sia assurda.
Come quella di razzismo, dato che la parola "negro" è in realtà quella non offensiva. Almeno, una volta si pensava così: "nero" è canzonatorio, "negro" invece no. Pure Enzo Biagi utilizzava sempre questo termine, anche quando parlava di "schiavi negri". In televisione, come negli articoli di giornale, come nei suoi libri. Eppure lui non è mai stato giudicato un "razzista" (tranne quando si permise di criticare Jarach, eheh).

Io penso che qualche persona che ha risposto a questo topic sia analfabeta. Come Giulietto Chiesa. Che ha trovato "moralmente repellente" un articolo di Blondet sui Rom. Peccato che lì l'unica forma di "razzismo" fosse verso la Casta dei politici (di cui Giulietto fa parte) che ci vuole far ammazzare.
Il razzismo di Blondet non esiste.
Leggete questo articolo:
Non vogliamo immigrati? Mandiamo i figli a lavorare

E' più umano di qualsiasi cosa abbia scritto Chiesa.

Vi saluto
Roberto

florizel
Inviato: 8/11/2007 13:05  Aggiornato: 8/11/2007 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
nicoforcaCitazione:
La terra forse, ma la cultura? visceralmente legata ad essa..


E credi che questa cosa non valga ANCHE per le vittime di una pianificazione precisa, che fa di immigrati (regolari e non) ed extracomunitari una pedina nelle mani dei potenti?

Ai quali potenti, TU chiedi di intervenire per toglierti il fastidio?

Quella gente SA da dove viene, e sa anche che farebbe a meno di venire qui, se non fosse che, nella maggior parte dei casi, restare dove stavano prima equivale alla fame. Potrei fornirtene notizie dettagliate, sono stata a stretto contatto con immigrati di varie nazionalità, e ti assicuro che le loro "ragioni", le condizioni di vita e le dinamiche che li spingono a partire, sono esattamente quelle prodotte dallo stesso potere che mentre chiede di attivarci "caritatevolmente" verso questi individui (ed è qui che si manifesta il "razzismo di stato" e traggono origine messaggi subdoli circa la "necessità di integrazione"), li mette in condizione di costituire, anche loro malgrado, un "problema".

Il discorso di Chiesa sembra andarti storto solo perchè alimenta le stesse paure che, però, altre derive razzistoidi raccolgono. In entrambi i casi, la "verità" sta sempre da un'altra parte.

Noi tutti, con i nostri "passaporti", siamo invece "in regola".
E magari, non volendo, o non essendono coscienti, infiliamo nel cesso l'opportunità di capire "cui prodest" tutto questo.

Fine dell'OT, lo giuro.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 8/11/2007 13:18  Aggiornato: 8/11/2007 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
antihaarpCitazione:
non potevo di certo rispondergli che mio nonno è morto da partigiano quando lui era ancora in fasce; né che sono un parente di Dante Corneli


Ciao, benvenutissimo.

In effetti, questa cosa gliela dovevi sbattere in faccia, e con tutta la forza.

"Ma va subito chiarito che a imporgli un calvario lungo oltre vent’anni non fu il regime fascista, come avvenne per tanti suoi compagni condannati dal Tribunale speciale. Carcere, lavori forzati e deportazione in terre sperdute furono influtti a Corneli da chi professava, almeno a parole, i suoi stessi ideali, nella ‘patria del socialismo’ in cui si era rifugiato proprio per sottrarsi alla vendetta delle camicie nere. Unica sua colpa: aver preteso di continuare a pensare con la propria testa laddove un uomo solo, Iosif Stalin, aveva deciso di pensare per tutti."

"Corneli si trovò ad essere guardato con fastidio, se non addirittura con sospetto. La stessa sorte del resto era toccata ad altri in situazioni analoghe. Il vignaiolo Nazareno Scarioli, tornato a Genzano dopo essere sopravvissuto ai tremendi campi siberiani della Kolyma, immortalati nei racconti di Varlam Shalamov, veniva deriso come un «vecchio matto»dai comunisti locali.

Il mantovano Andrea Bertazzoni, che era sfuggito per un pelo alla repressione in Urss e pretendeva di militare nel Pci da uomo libero, venne espulso dal partito nel 1951 e trattato come un appestato, licenziato dalle cooperative e sfrattato dalla casa dove abitava. Pia Piccioni, vedova di Vincenzo Baccalà, ex segretario della federazione comunista romana fucilato a Odessa nel 1937, per decenni non trovò nessuno, se non nella sparuta area bordighiana, disposto a pubblicare il diario angoscioso del suo soggiorno sovietico.

Perfino lo stalinista indefesso Paolo Robotti, prima persecutore e poi vittima, incontrò un’accoglienza gelida a Botteghe Oscure, quando si decise, dopo il disgelo kruscioviano, a rievocare in modo assai reticente la sua dura esperienza nelle carceri sovietiche."


Definirti un "fascista" è inequivocabile indicazione della "tecnica" acquisita da militanti "comunisti" troppo ben pagati, per poter affermare di essere in "buona fede" ed intimamente mossi da "nobili ideali".

La pubblichi pure, la risposta alla tua mail: gliene tornerà in altrettanta vergogna.

E credo che sarebbe opportuno rigettare energicamente l'indebita acquisizione del "movimento per la verità sull'11/9" da parte di questi personaggi, se non vogliamo vederci, nostro malgrado, infilati in un'altra trappola. E vedere tanti anni di ricerca e tante energie sprecate e manipolate.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Infettato
Inviato: 8/11/2007 13:43  Aggiornato: 8/11/2007 13:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Innanzitutto benvenuto

tu dici

Il caro Giulietto -purtroppo- mi ha risposto: ha esordito dandomi del "fascista" e ha concluso con "cretini come lei".Ha aggiunto anche che pubblicherà la risposta che mi ha mandato, poiché sono l'unico ad essermi lamentato per il suo attacco.

Non ho commentato l'articolo che anche se esplicitamente non di parte, evidenzia alcune imperfezioni unidirezionali....da me condivise.

Se hai ritenuto opportuno inviare una mail di protesta hai fatto bene, non posso giudicare la mail fino a quando non verrà pubblicata per il resto ormai è parecchio che non sono più di parte quindi posso analizzare il tutto senza coinvolgimenti emotivi di partito (neanche le tendenze passate possono influenzarmi anzi) , cosa che inevitabilmente per alcune persone scatta automaticamente .

Ogni tanto proviamo a metterci dall'altra parte....bene ora conosciute entrambi scegliamo la terza. ovviamente parlo per me

solidale

Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Tubo
Inviato: 8/11/2007 13:56  Aggiornato: 8/11/2007 13:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ora è palese anche agli occhi di chi prima non ne aveva fiutata la puzza, il vero scopo di cert'uni che si mettono a parlare ( e vendere) di argomenti che non conoscono minimamente e che mai prima della "grande operazione" avevano destato in loro partecipazione pubblica.

Con 17 euro si possono fare diverse cose:

- 8 ore e mezza di internet in un internet point
- bere 4 birre in un pub in centro
- comprare alimenti ghiotti per preparare un bella cenetta per 2 persone
- comprare una bottiglia di ottimo vino e fare un figurone se invitati da un amico
- comprare un bel film in dvd
- buttarli nel water per ascoltare cazzate errate e false raccontate da volti agghiaccianti.
- buttarli dalla finestra e vedere se scendendo le scale di corsa si riesce a prenderli prima che se li fotta qualcuno.


nicoforca
Inviato: 8/11/2007 14:48  Aggiornato: 8/11/2007 14:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A florizel
E credi che questa cosa non valga ANCHE per le vittime di una pianificazione precisa, che fa di immigrati (regolari e non) ed extracomunitari una pedina nelle mani dei potenti?
Ai quali potenti, TU chiedi di intervenire per toglierti il fastidio?

Il discorso di Chiesa sembra andarti storto solo perchè alimenta le stesse paure che, però, altre derive razzistoidi raccolgono. In entrambi i casi, la "verità" sta sempre da un'altra parte.

Noi tutti, con i nostri "passaporti", siamo invece "in regola".
E magari, non volendo, o non essendono coscienti, infiliamo nel cesso l'opportunità di capire "cui prodest" tutto questo.
Fine dell'OT, lo giuro.

RISPOSTA
Certo che vedo che vale ANCHE per le vittime di una pianificazione precisa, ma non chiedo ai politici/poteri forti di "togliermi il fastidio", rinviandoli alle loro responsabilità gli rinvio la palla e cerco di difendermi da quelle che con il buonismo alla cattocomunismo mi vogliono addossare, quando non sono mie (le responsabilità). Il discorso di Chiesa mi va storto non perché alimenta quelle paure di cui parli, bensì perché è politichese, esattamente in quell'antagonismo comunismo/fascismo che fa parte del complotto globale. E apparentemente da questo blog non sono l'unica, penso stia sulle palle alla maggior parte dei presenti, sorpattutto il suo bandire un'altra persona da una discussione pubblica sull'11/9.

Come ho già detto sotto NON CASCO NELLA GUERRA TRA POVERI, in cui magari qualcuno vorrebbe farci cascare. E non pensare di avere la prerogativa di conoscere solo tu gli immigranti, non attribuirmi cose e atteggiamenti che non mi appartengono.

Detto questo rispondo alla tua ultima frase per farti capire da dove viene il mio PROFONDO disagio: io con il mio passaporto non mi sento in regola, mi sento e sono un'immigrata nel mio paese, bistrattata, non accolta e il mio passaporto vale carta da cesso. Questo nei fatti ed è questo dato di fatto che ha permeato i miei messaggi precedenti. Forse non mi hai letto bene, e ti scagli contro chi come me senza peli sulla lingua esprime un sentimento diffusissimo di non essere tutelati dallo Stato ma al contrario messi nella rissa assieme a sfigati extracomunitari nomadi e tutti quanti per farci sbranare tra di noi.

Se un gruppo di italiani si mette a bivaccare a sporcare a scippare in una periferia di Roma, magari perché si ritrova, come tanti, senza tetto, penso che la reazione delle forze dell'ordine sarebbe di passare con la ruspa farti passare qualche giorno al fresco e farti pagare multe astronomiche. Invece basta che si tratti di altre nazionalità non succede niente tranne l'espulsione di CINQUE rumeni accompagnati alla frontiera tanto per fare finta di fare qualcosa in seguito a uno stupro/delitto odiosissimo di un balordo di quel campo.

No, io rimando ai politici la palla, loro si devono sobbarcare le spese della loro mala politica, loro si devono mettere d'accordo con le autorità rumene ad esempio, e francamente se avessero fatto una moratoria come altri paesi europei, mentre l'Austria ha chiuso a tenuta stagna le sue frontiere, facevano soltanto bene. Perché qua il vaso è strapieno, viviamo come in un formicolaio, non ci sono lavori decenti e i post laureati come la sottoscritta si ritrovano a doversi arrangiare come un qualsiasi clandestino.

Risparmiami la tua epica cattocomunista pietista, non mi sento in colpa perché non ho colpe se i potenti di questo mondo pianificano esportazioni deportazioni depauperamenti e messe in schiavitù crescenti. Non casco quindi nella guerra tra i poveri ma neanche nel senso di colpa nei confronti di chi sta peggio di me, e rivendico i miei diritti che mi spettano anche per via di un passaporto. Non è razzismo non è fascismo, è solo buon senso, è solo la legge.

Anzi ti dirò di più, nel rivendicare i miei diritti, penso che automaticamente si facciano i diritti di tutti, le cose non sonoincompatibili anzi, perché più calpestano i miei diritti di italiana più si aprono le porte a calpestare gli altri che verranno in un paese dallo stato di diritto risicato all'osso.

florizel
Inviato: 8/11/2007 15:15  Aggiornato: 8/11/2007 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Risparmiami la tua epica cattocomunista pietista,


Nicoletta, forse non mi hai letta bene nemmeno te: l'etica cattocomunista è semmai quella di Chiesa, ma togli pure il "catto", nel suo caso; e circa le sue posizioni mi sono ritrovata d'accordo con quanti denunciano l'uso strumentale di un reiterato quanto ipocrita antirazzismo. Vedi l'uso che fa di alcune opinioni di Blondet per estrometterlo dal dibattito sull'11 settembre.

Il mio intento era renderti evidente il paradosso di invocare l'AIUTO delle autorità, le stesse che ci guadagnano a mantenere la situazione in codesto modo, a discapito di quelli che, come te, ritengono la presenza di taluni un "fastidio", e a discapito degli stessi "importunatori" della quiete sociale .

Fammi capire: tu ti rendi conto "di non essere tutelati dallo Stato ma al contrario messi nella rissa assieme a sfigati extracomunitari nomadi e tutti quanti per farci sbranare tra di noi."

Ma allo stesso tempo invochi l'intervento dello stesso, lo stato, a fare piazza pulita dei "bivaccatori" (non specificatamente individuati, visto che tra loro ci sono anche italianissimi individui), senza renderti conto che il suo operato (quello dello stato) risponde ai poteri forti da te menzionati: quelli che ci guadagnano a creare le condizioni sociali che poi presuppongono un CONTROLLO ESTESO ed INDISCRIMINATO.

Mi pare che nella guerra tra poveri ci caschi, tuo malgrado. Non fosse altro per non aver afferrato la "catena" di trasmissione di piani precisi in cui quello che è reso evidente sono gli effetti, cioè, nel tuo caso, i disagi apportati da una situazioione di degrado sociale che nessuno contesta, poichè è tangibile, ma che tuttavia va capita, proprio per evitare facili faidi di cui godono terze persone.

Da queste, non sono certo esclusi i "paladini" del più bieco razzismo alla "cattocomunista", senza dubbio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
nicoforca
Inviato: 8/11/2007 16:06  Aggiornato: 8/11/2007 16:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Certo che invoco l'intervento dello stesso, lo stato e/o il governo, visto che compete loro tutelarci a noi e al territorio. Territorio oramai un colabrodo. In quanto alla guerra tra poveri non ci casco proprio dal momento in cui non criminalizzo gli altri "poveri", criminalizzo i poteri forti.

Ripeto anche la mia osservazione del tutto paradossale che il razzismo esiste, semmai, in Italia contro noi italiani. Forse hai ragione tu, fa parte del programma così poi noi diventiamo razzisti e ci sbranniamo.

Ma se lo Stato agisce secondo i poteri forti, io in quanto cittadina lo rimprovero e lo esorto ad agire secondo i cittadini. O fammi capire: perché lo stato sbaglia, non posso invocare il suo operato? Non posso esigere che non sbagli? Non posso avanzare il fatto che io cittadina sono stufa che agisca in tal modo e lo ingiunga ad operare a nostra tutela?

Tu parti dal presupposto forse che lo stato è irrecuperabile, donde stigmatizzi la mia presunta contraddizione. Io invece oso sperare che sia ricuperabile, che non sia un semplice potere forte, o se infiltrato, che sia ricuperabile.

Insomma la catena logica di cui parli la capisco, ma se non invoco lo Stato, dimmi tu a che santo dobbiamo votarci??? O lo sbaglio è invocare chicchessia, tout court?


Posso agitarmi, posso inveire, posso accusarlo senza farmi redarguire da chi come te pensa che cada in contraddizione?

Lo Stato è una scatola vuota, se noi non la riempiamo, la riempiono altri, malintenzionati globalizzatori e mafiosi. Avanzo il mio diritto di occupare e riempire lo Stato, di preferenza il mio/nostro Stato. Per questo faccio la voce grossa e dico pane al pane. Penso che se tutti lo facessero le cose andrebbero meglio. E lo facessero non come Chiesa a nome di un partito e parte di una nomenklatura, ma se lo facessero come cittadini che esigono i loro diritti nell'adempiere al meglio ai loro doveri..

Enrico
Inviato: 8/11/2007 16:27  Aggiornato: 8/11/2007 16:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Nicoforca, ma ti metti a parlare di Stato con Florizel?.......scusa, ma mi vien da ridere……

Ghilgamesh
Inviato: 8/11/2007 16:52  Aggiornato: 8/11/2007 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sembra siano riusciti benissimo nll'intento di dividerci.

Il punto che io considero fondamentale, è che non ha senso allontanare un Blondet perchè Fascista o un Chiesa perchè Comunista.

I soliti noti, si attaccheranno sempre alle persone, non avendo argomenti.

O TIRIAMO FUORI UN SANTO E FAMO PARLA' SOLO LUI.

Oppure che continuino a parlarne tutti quelli informati sui fatti.

desbouvet
Inviato: 8/11/2007 17:25  Aggiornato: 8/11/2007 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ma su cosa, rischiamo di dividerci ? Cosa si è ottenuto, in questi anni ? Niente, a mio modo di vedere. L'evento di cui tanto parliamo è stato realizzato in un modo che le poche persone libere nel giudizio, persone che i responsabili hanno messo in conto fin dall'inizio, potessero per anni affaticarsi dietro a tavole di calcolo ingegnieristico e dietro a molte altre cose che, alla fine della fabula, sono perfettamente depistatorie... Ma i nostri ottusi amici e parenti e vicini di casa, dite voi, devono sapere che l'evento è un fake; bene, e una volta che li avete convinti, cosa abbiamo ottenuto? Soltanto che una bugia viene messa alla luce; non viene minimamente toccata la verità, solo la bugia, confezionata per essere scoperta. La verità occultata, ci serve, non lo smascheramento della bugia. Non avete mai l'impressione di lavorare sopra un problemino che vi è stato dato come compito a casa ?

Ehi, battete un colpo se ci siete

florizel
Inviato: 8/11/2007 17:46  Aggiornato: 8/11/2007 17:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
scusa, ma mi vien da ridere


Enrico, magari si riuscisse a parlare un po' più spesso di "stato" senza dover incorrere in etichettature o isolamenti vari...

E forse si arriverebbe anche a capire quale sia il bizzarro nesso tra il professarsi "comunisti" e "statalisti" allo stesso tempo...

Non ultimo, si arriverebbe anche a comprendere chi e perchè si dà un gran daffare, dopo anni di silenzio, a volere "commissioni d'inchiesta internazionali"...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
theMatrix
Inviato: 8/11/2007 17:55  Aggiornato: 8/11/2007 17:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao vernavideo

Citazione:
Il partito unico per denunciare i misfatti dell'11/9 non mi interessa.....


perché mai?

redna
Inviato: 8/11/2007 17:57  Aggiornato: 8/11/2007 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sembra siano riusciti benissmo nell'intento di dividerci.
---
Mi ricorda il film 'io speriamo che me la cavo'
Il bambino dice che tutti verranno divisi: i buoni da una parte, i cattivi dall'altra...e il bambino, che non capiva da che parte potessero metterlo, diceva: io speriamo che me la cavo!!!

Ora bisogna vedere chi fa la parte del buono e del cattivo, fra blondet e chiesa. A meno che luogocomune non voglia fare la parte di: io speriamo che me la cavo.
E poi: è proprio vero che blondet e chiesa sono 'proprio divisi'?
:::::

oppure che continuino a parlare tutti quelli informati sui fatti.
---
E quelli informati sui fatti chi saranno mai se non quelli 'identificati e certificati' dagli 'ufficiali'?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
nicoforca
Inviato: 8/11/2007 18:28  Aggiornato: 8/11/2007 18:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ora bisogna vedere chi fa la parte del buono e del cattivo, fra blondet e chiesa. A meno che luogocomune non voglia fare la parte di: io speriamo che me la cavo.
E poi: è proprio vero che blondet e chiesa sono 'proprio divisi'?
:::::


Il fatto è che Chiesa si autoassolve e si autoproclama tra i buoni, mentre fa comodo a lui come a tanti usare Blondet come capro espiatorio, dandogli del cattivo. A chi vien comodo?

Lestaat
Inviato: 8/11/2007 18:35  Aggiornato: 8/11/2007 18:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A leggere la maggior parte dei commenti mi viene il sospetto che la pagina che visualizzo io di effedieffe sia diversa da quella della maggior parte delle persone.
Non ho molto in comune con Blondet, la sua appartenenza ideologica così forte al cattolicesimo mi infastidisce e mi indigna nella maggior parte dei suoi scritti, la sua idea di società civile è profondamente diversa dalla mia, da un giudizio storico sul comunismo e sui movimenti popolari di sinistra in genere che è oltremodo ottusa e offuscata per di più dalle credenze derivanti dalla propaganda occidentale, la paranoia che accompagna ogni volta quel che scrive a proposito della (come lui la chiama) "degenerazione dei costumi" è da uomo di mezza età avanzata per di più integralista cattolico, l'omofobia e la profonda convinzione che la cosiddetta lobby gay sia uno dei poteri forti se non al mondo almeno nel nostro paese è, come sopra, dovuta alle sue credenze pseudo-religiose.....MA.....si dimostra sempre mostruosamente lucido nell'analisi della politica internazionale, mostra sempre una conoscenza della storia invidiabile e le conclusioni cui giunge sono spesso lungimiranti e soprattutto non ho mai, e sottolineo mai, trovato i suoi scritti razzisti e ancor meno antisemiti.
Probabilmente devo controllare bene i miei DNS e quel che ho in cache perchè mi pare di essere l'unico a vedere queste ultime cose.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
redna
Inviato: 8/11/2007 18:44  Aggiornato: 8/11/2007 18:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
nicoforca
se chiesa si autoassolve e si autoproclama lasciamolo fare...
Non credo comunque che per questo blondet sia 'intaccato'.
Rimane pur sempre quello che è.
Mentre chiesa rimane dall'altra parte, quella della politica, e si riconosce dall'autoassolversi a nell'autoproclamarsi che fa.Tipico di chi diventa di 'quella parte'.

lestaat
anch'io penso che molti non abbiamo letto bene blondet.
Mi pare anche se si navighi nella nebbia, quando si parla di lui.
A volte santo, a volte demone.....mah!!!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Pyter
Inviato: 8/11/2007 18:53  Aggiornato: 8/11/2007 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
"Caro T., ho letto, con orrore, le farneticazioni di Maurizio Blondet contro i rumeni, gli zingari, gli 'altri',

QUEL CARO T. STA SICURAMENTE PER Teodori, NOTO CACCIATORE DI ANTISEMITI E RAZZISTI.
--------------------------------------------------------------------------------------

Si tratta di un caso tipico di infiltrato, che svolge il suo ruolo di provocatore appunto infilandosi in cause altrui, con il proposito nemmeno troppo recondito di inquinarle.

COME I RUMENI.QUESTO BLONDET PREDICA BENE E RAZZOLA MALE.
--------------------------------------------------------------------------------------

Io me lo sono trovato al fianco in due occasioni di dibattito, in entrambe le quali io non partecipai alla scelta degli interlocutori:

DA PERFETTO POLITICO DI CASTA: BISOGNA SCEGLIERSI LE PERSONE CON CUI DISCUTERE.
--------------------------------------------------------------------------------------

si trattò del deliberato tentativo di Mentana di mettermi accanto un personaggio squalificato con l'obiettivo di indebolire i miei argomenti.

MAI DISCUTERE CON UN IMBECILLE...LA GENTE POTREBBE NON ACCORGERSI DELLA DIFFERENZA.
--------------------------------------------------------------------------------------

Tipico il caso di Teodori che, al Costanzo Show, si mette a sbandierare il nome del forsennato Blondet per sminuire gli argomenti nostri.

PATETICO TENTATIVO DI DEPISTAGGIO PER I LETTORI MENO AVVEDUTI.
--------------------------------------------------------------------------------------
Un gioco delle parti.

INFATTI.
--------------------------------------------------------------------------------------

Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre. Vada con i suoi pari.

SI, IN SIBERIA.COSI' IMPARA AD INFILARSI IN CASA ALTRUI, SENZA DOCUMENTI NE' TESSERE DI PARTITO, SENZA NOME E COGNOME. RAZZISTA.
--------------------------------------------------------------------------------------

Non è un compagno di strada...

INFATTI STRADA E' UN TUO COMPAGNO.
--------------------------------------------------------------------------------------

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
baciccio
Inviato: 8/11/2007 19:07  Aggiornato: 8/11/2007 19:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione: linucs
Poniamo pure il caso che Blondet sia antisemita, la questione è un'altra: questi israeliani del cazzo erano veramente israeliani oppure no? Ballavano oppure no? Sono stati insabbiati oppure no? Non me ne frega niente che il privato Blondet sia antisemita, piuttosto vorrei sapere se qualche ramo sospetto della feccia federale ha parato il culo a qualcuno (magari facendo sparire un po' di evidence).

Su You Tube si può ancora rivedere il momento in cui ,ospite di Matrix, Blondet parla del gravissimo episodio degli “israeliani danzanti”. Si può notare l’interruzione intervenuta da un irritato Chiesa dove adduce che “ non è necessario arrampicarsi sugli specchi” ecc..ecc. A me pare, di ravvedere la nascita dell’l’ostracismo nei confronti di Blondet da questo episodio. Insomma,tre stranieri,israeliani, furono osservati (con l’ausilio di un binocolo) festeggiare e rallegrarsi sulla opposta sponda del fiume, scattandosi foto ricordo con lo sfondo della torre in fiamme. La prima torre investita dall’aereo! La prima.
Che diamine di giustificazione potevano aver dato,( al momento dell’arresto ,lo stesso pomeriggio,erano in cinque) per essere rilasciati alcune settimane dopo? Ma per Chiesa , domandarselo, è antisemitismo.

ohmygod
Inviato: 8/11/2007 19:13  Aggiornato: 8/11/2007 19:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Un fanciullo,si sa, difetta di imprevista saggezza e Blondet,in fondo,un eterno fanciullo rimane.
Da quì la perdita incontrollata espressa dal suo interno: Matrix. Controllata nell'osservare la facciata sionista di Chiesa.Da quì il macigno formato sorpresa,espressione del suo autosuggestionato silenzio.

Così come l'intrattenibile non ferma il Blondet ad assistere all'ordinata farsa andare dietro al funerale di un loro rappresentante,l'incoercibile non trattiene il fanciullo Blondet.

Risultato: i Blondet hanno deciso, modo naturale nell'essere,di agire in simbiosi e regalarci un irresistibile punto di vista dell'avvenimento.

A volte non sono d'accordo con lo scritto di Blondet ma questo lo considero OT.

antihaarp
Inviato: 8/11/2007 19:23  Aggiornato: 8/11/2007 19:23
So tutto
Iscritto: 8/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ciao, grazie ai due che mi hanno risposto. In verità non è mia intenzione fammi pubblicare da Chiesa: sorbirmi il pubblico processo con l'accusa di "fascista" non è una cosa che mi merito.
D'altra parte sarà divertente leggere che quella è stata l'unica lettera di protesta che ha ricevuto, in quanto Blondet oggi ha pubblicato sia le lettere di solidarietà verso di lui che quelle di protesta verso Chiesa (che i lettori hanno "girato"):

Lettere

Io non ho riportato la mia né qui né là per il semplice motivo che preferirei rimanesse privata. Ho solo scritto a Blondet quello che più o meno ho scritto qui.

ps: Scopro adesso che Chiesa ha pubblicato qualche lettera di protesta. Se volete cercatevela voi.. a me sinceramente è passata la voglia.

Non oso immaginare come fosse Chiesa da giovane, se è così astioso da vecchio. Mio padre, che lo ha conosciuto, mi dice "un gran rompicoglioni". Ma è meglio lasciar stare.

Prego soltanto a chi si occupa di 11 settembre di starci attento: spero vivamente che dopo tutto questo polverone abbiate capto di chi bisogna fidarsi.
Blondet dice che tutte le polemiche vanno "dopo" la ricerca comune. Invece Chiesa parla di "unire coloro che vogliono il Bene Comune", proprio così (lo fa in una delle risposte).
Sembra che Chiesa abbia trovato un modo per resuscitare la "tensione". Ho l'impressione che i fanatici-razzisti-estremisti seguiranno lui, e non Blondet.

Lasciate che Chiesa se la canti e se la suoni da solo.
Oppure aprite la prima pagina del suo sito e rispondete alla domanda: «Vuoi ricevere una copia autografata di "La guerra come menzogna" e di "Invece di questa sinistra"?»
Rispondete, rispondete...

paolomassi
Inviato: 8/11/2007 19:33  Aggiornato: 8/11/2007 19:33
So tutto
Iscritto: 17/6/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Debbo constatare che, in Italia e purtroppo solo in Italia, laddove le persone intelligenti, di cultura e di buon senso, allorquando incontrano la telecamera, che finisce per essere una potentissima droga, divengono AFFETTE DA DIVISMO.
Già avevo capito nella primavera del 2006, quando ho scoperto con stupore il movimento, che Giulietto Chiesa, HA UN PO FATTO LA PRIMADONNA, non tentando di coltivare un proficuo rapporto di collaborazione con Massimo Mazzucco per realizzare un film.
In sostanza si è defilato con un "FACCIO DA ME".
INSOMMA QUELLO CHE MI RATTRISTA E CHE PUR ESSENDOCI COMUNANZA DI INTERESSI E DI PASSIONI, IL DIVISMO DI ALCUNI DIVIDE E CIO' NUOCE AL MOVIMENTO.
Dico una banalità esagerata.
E' un po l'atteggiamento deleterio che rende debole la sinistra in italia e cioe il seguente:
Mentre Gli uomini della destra si riuniscono A PORTE CHIUSE per decidere una posizione politica E QUANDO LA APRONO mostrano uniformità di vedute (e cioè i dissensienti anche se non sono d'accordo ESTERNANO COMUNQUE LA VOLONTA' COMUNE), gli uomini della sinistra quando APRONO QUELLA PORTA non vedono l'ora di esternare la propria individualità ai giornalisti.
PERCIO LA SINISTRA SARA SEMPRE DEBOLE PERCHE CONTRADDITORIA E QUESTO FA IL GIOCO DELLA DESTRA PERCHE GLI VIENE FACILISSIMO SGUAZZARCI.
E cosi anche Giulietto Chiesa, cui rivolgo comunque la mia stima, invece di pensare che L'UNIONE FA LA FORZA (aimè che cosa sto dicendo!) pensa a tutti quei condizionamenti che i media in maniera distorta possono nuocerti e perciò arranca il diritto di dire" Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre. Vada con i suoi pari. Non è un compagno di strada, non abbiamo nulla a che fare con lui. E' un avversario di tutte le nostre idee e motivazioni."
Mha!!
Il mondo è proprio al rovescio.
Saluti Paolomassi

redna
Inviato: 8/11/2007 19:52  Aggiornato: 8/11/2007 21:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Paolomassi,
ho letto questo articolo di blondet (datato 6.6.07) e mi pare alquanto indirizzato verso certe persone della nostra penisola.
Mi pare che sia uno dei pochi che scrive certe cose...
Nel sito di chiesa non ci sono cose di questo genere ( o sbaglio?)
----
http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2046¶metro=politica

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
antihaarp
Inviato: 8/11/2007 20:32  Aggiornato: 8/11/2007 20:32
So tutto
Iscritto: 8/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ahi Ahi
guardate cosa hanno "scoperto" i lettori di EFFEDIEFFE

link di riferimento (su megachip)

link di riferimento (sul sito di Giulietto)


Lettera del signor Enrico Semproni del 6/9/06:

Buonasera Giulietto,
mi chiamo Enrico Semprini ed ho appreso della sua presenza al convegno: “Prima conferenza internazionale del movimento di inchiesta italiano sugli eventi dell’11 settembre 2001”.
Ora la cosa sarebbe anche interessante, se non fosse per la presenza di Maurizio Blondet, di cui le allego la scheda che segue.
Mi pare che in questo periodo in cui si associa sempre più spesso antisionismo ed antisemitismo, sia politicamente errato sdoganare una persona che gestisce un sito come www.effedieffe.com, in cui la cosa più leggera è la pubblicità ad un libro che difende la regina Isabella di Castiglia, che contro mori ed ebrei inaugurò il principio della “limpidezza del sangue”, oppure il linciaggio alle donne con un testo come quello che viene citato di seguito.
Non disdegna, tra l’altro, di pubblicizzare libri negazionisti rispetto all’olocausto.
E’, insomma, un fondamentalista cattolico, che vende sul suo sito altri libri con titoli come: “Aborto, il genocidio del XX secolo”, “Chi comanda in america” naturalmente gli ebrei, “Le culture della destra italiana” scritto da un ex-collaboratore ad “Ordine nuovo” e “guida preziosa dei militanti”; a 200 ¤ si può trovare il volume “Gli ultimi in grigio verde - storia delle forze armate della RSI” e, dopo “Introduzione a San Tommaso” chiudo con “Evola portatile”. E’, insomma, per un comunista, un nemico della peggior specie e trovo davvero molto negativa la sua presenza in un luogo assieme ad un individuo del genere, perchè la sua presenza è un riconoscimento a questa tipologia di “intellettuali”.
Grazie per l’attenzione.
Enrico Semproni


RISPOSTA di Chiesa:
Caro Enrico,
E’ importante che le risponda perchè non è la prima volta che qualcuno mi mette in guardia dalle “cattive compagnie”.
Ne frequento numerose, perchè essendo un battitore libero non sono protetto da incontri fortuiti, e da sorprese non sempre prevedibili.
Di Blondet conosco il background e le cose che lei mi segnala.
Certo assai lontane, per non dire opposte alle mie posizioni e alla mia cultura.
L’ho incontrato già in un dibattito a Bologna alcuni mesi fa e, sulla questione specifica dell’11 settembre, ho visto che ha posizioni ben meditate e argomentate.
Solo di questo abbiamo parlato e solo di questo ho intenzione di parlare con lui.
Il convegno è dedicato all’11 settembre e l’organizzazione non è mia.
Io sono ospite, come altri.
La mia opinione è che, se dovessi evitare di incontrare, nei dibattiti che faccio, persone che non corrispondono ai miei canoni etici e culturali, non mi muoverei da casa nel 60% dei casi.
Trovarmi in un convegno con Blondet non è più disdicevole che frequentare il salotto di Bruno Vespa, o le trasmissioni condotte da una ex spia della CIA, come Giuliano Ferrara, o scrivere sullo stesso giornale di Betulla.
Non vorrei offendere Blondet, voglio soltanto dire che i miei criteri di selezione sono diversi da quelli di molta gente perbene.
Dissento da Blondet su tutto.
Ma sull’11 settembre ha capito più lui che il 98% dei giornalisti italiani.
Sentiamo quello che dice.

Non ho bisogno di sposarlo.
Cordiali saluti

(Giulietto Chiesa)




Scusate ma un po' me la gongolo

florizel
Inviato: 9/11/2007 0:37  Aggiornato: 9/11/2007 0:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
nicoforcaCitazione:
è proprio vero che blondet e chiesa sono 'proprio divisi'?


Mah...solo se esiste divisione tra l'eredità del PCI e le prodezze di Putin, probabilmente...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Freeman
Inviato: 9/11/2007 12:23  Aggiornato: 9/11/2007 12:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Personalmente, sono sempre propenso a "distinguere il grano dal loglio", e ad analizzare nel contenuto quello che dice gente di cui non si condivide quasi niente.
Tuttavia, devo dire che Blondet ultimamente la sta facendo un po' fuori dal vaso, e la sua arroganza, i suoi integralismi, le sue animosità biliose contro gli "avversari" cominciano davvero ad irritarmi.
Il risultato è che, nonostante continui ad esser convinto della bontà delle sue analisi sulll'11 settembre e sul potere della "nota lobby", frequento FdF sempre meno, ed ogni volta per leggere qualcosa devo farmi una violenza.
Finirà che smetterò di frequentarlo del tutto, perché leggere i suoi deliri razzisti e integralisti davvero non mi va, fosse anche soltanto il titolo... ormai turarsi il naso non basta più, ci vuole la maschera per accedere a FdF (basti l'ultimo attacco astioso contro il neo-trapassato Enzo Biagi, che magari un santo non era, ma neanche penso si meriti questo attacco così violento).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
AutminRic
Inviato: 9/11/2007 12:41  Aggiornato: 9/11/2007 12:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Condivido quanto dice Turbonegro riguardo a Blondet (senza con questo giustificare la meschina sortita di Chiesa).

Mi sembra pertinente ed interessante segnalare, credo nessuno l'abbia fatto qui, l'ottimo intervento del solito Gianluca Freda.

http://blogghete.blog.dada.net/post/647524/L%27IMPORTANTE+E%27+PARTECIPARE#commentil

Saluti.

nicoforca
Inviato: 9/11/2007 13:06  Aggiornato: 9/11/2007 13:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
L'analisi che Blondet fa della crisi subprime mi sembra ineccepibile, detto questo trovo imperdonabile che si scateni su un morto, il giorno del suo funerale, per attaccarlo violentemente. Che Biagi avesse qualche difettuccio, è umano, ma criticarlo DA MORTO, il giorno del SUO FUNERALE, è dissacrante, vigliacco, come minimo inelegante, la parola giusta, bilioso.

Ma per carità la si smetta di parlare delle PERSONE, rispettiamo il diritto di tutti di dire la propria, senza prevaricare, e si continui a distinguere il grano dal loglio...

Freeman
Inviato: 9/11/2007 13:21  Aggiornato: 9/11/2007 13:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Interessante anche questo intervento sul blog di Caracciolo (Civium Libertas).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Infettato
Inviato: 9/11/2007 13:35  Aggiornato: 9/11/2007 13:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Turbonegro

Finirà che smetterò di frequentarlo del tutto, perché leggere i suoi deliri razzisti e integralisti davvero non mi va, fosse anche soltanto il titolo... ormai turarsi il naso non basta più, ci vuole la maschera per accedere a FdF (basti l'ultimo attacco astioso contro il neo-trapassato Enzo Biagi, che magari un santo non era, ma neanche penso si meriti questo attacco così violento).

Leggendo l'articolo più che a Biagi gli attacchi sono più ampi, certo il "momento" dello scritto può portare a facili critiche, ma è proprio l'articolo stesso che è centrato sulla "venerazione" dei defunti e quale momento migliore?

Questo non per condividerlo al 100 %, ma a prescindere dal modo in cui si espone, così brutale e cinico, dice anche delle grosse verità leggendo tra le righe.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
redna
Inviato: 9/11/2007 14:00  Aggiornato: 9/11/2007 14:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Comunque sia dagli articoli di blondet traspare sempre l'italia che è, non quella che i media cercano di descrivere.
E' scomodo per molti, è irritante per gli altri, appunto perchè si pungola la ferita nazionale del raffazzonamento, del trasformismo, del servilismo sfacciato....di tutto quello che, insomma, ci ha sempre contraddistinti.
E chi scrive questo evidentemente, da molto fastidio.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ohmygod
Inviato: 9/11/2007 14:34  Aggiornato: 9/11/2007 14:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sulla lettura.

Leggo,così appago la mia piccola curiosità e la mia grande ignoranza.Non mi priverei mai aprioristicamente della conoscenza e della lungimiranza altrui.

A volte,quando l'argomentare non mi trova d'accordo,nell'immaginazione ne discuto con loro.Così a volte accade che mentre alcuni "dissapori" trovino un loro assennato punto d'incontro, il nocciolo della questione: invariato,forse anche avariato continua a dividerci.

A quanto vedo nessuno ha preso le difese di Croce,di Bobbio,del Venerabile Maestro (Biagi).

Dietro l'attacco,probabilmente combinato,Chiesa - Teodori c'è derisione ,c'è emarginazione e cosa fa il Blondet ci regala "cose" di cui non si parla,non se ne deve parlare.Come per dire "conosco cose che neanche pensate".Cita nomi la cui condivisibilità resta a ognuno di noi.

L'attacco all'uomo Biagi è da considerarsi eticamente scorretto.C'è chi ha scritto che il Venerabile Maestro non si meritava il contenuto dell'articolo del Blondet.Me ne chiedo il perchè.

Un pò come vedere "giornalisti" che deplorano l'intervento di Blondet mentre nessuno di loro si prende la briga di verificarne l'utilità.

Uno scioperante saluto a tutti.

BigLie
Inviato: 9/11/2007 16:58  Aggiornato: 9/11/2007 16:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
PikeBishop, mi sembra che ti sei leggermente allargato.
Anch'io ho letto e leggo le cose che scrive Blondet e ne
prendo le cose interessanti come quella dei trasportatori
israeliani che, secondo me (oppure mi è sfuggito), non è stata adeguatamente approfondita.
Ma va detto che Blondet non è un ricercatore disinteressato.
Tu accusi Chiesa di essere un politico di professione, in verità ha
sempre rotto i coglioni a tutti. Ad esempio, quando gli utili idioti
dei DS inneggiavano alla caduta del blocco orientale, lui metteva in guardia dall'instaurazione del nuovo Impero Nordamericano e che da
quel momento ci sarebbe stata meno libertà di manovra per tutti e
più guerre non meno guerre.
Blondet, invece, è al servizio della Chiesa Lefevriana, questo Leviatano
che sta risorgendo per riaprire di nuovo le segrete dell'Inquisizione.
Quando indaga sull'11 settembre lo fa per attaccare l'alleanza
evangelico-giudaica che governa il mondo e sostituirla con un altro potere occulto, quello appunto di Nazinger, dell'Opus Dei, di Militia
Christi ecc. ecc..
Ciò non toglie che faccia questo mestiere molto bene, non sparando
cazzate, per cui le cose che tira fuori possono essere utili anche per
chi non la pensa come lui.
E' ovvio che Chiesa non è così smaliziato come il sottoscritto e quindi
si ritrae disgustato di fronte alle sparate razziste di Blondet.
Ma non si può attaccarlo come fai tu, non mi sembra giusto anche
perchè Chiesa un lavoro importante lo sta facendo, sdoganare il
complottismo (a me questa parola piace, che ci posso fare) negli
ambienti della sinistra.
Ve lo dice uno che è di sinistra: vi assicuro che fino a qualche settimana
fa, quando affrontavo l'argomento 911 con le persone che conosco
(tutte di sinistra) non scattava neanche una reazione infastidita ma
quel risolino beffardo che penso voi tutti conosciate e che è ancora
più offensivo di un insulto.
Bè, da quando Chiesa ha aperto il fronte 911 a sinistra, non è più così.
Mi sembra che questa sia un'opera meritoria.
Infine, noi lungimiranti potremmo anche evitare di entrare in questa
diatriba. In questo senso, Mazzucco mi ha un pò deluso.

redna
Inviato: 9/11/2007 17:06  Aggiornato: 9/11/2007 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ve lo dice uno che è di sinistra.
---
Beh allora...
Resto sempre perplessa, come nanni moretti e invoco: dite qualcosa di sinistra!!!!

Sarà perchè già il nome Chiesa mi evoca qualcosa di tremendamente istiituzionalizzato!!!
Sarà perchè la chiesa non paga l'ICI e ha anche il pastore tedesco?
::::
Infine, noi lungimiranti, potremmo anche evitare di entrare in questa diatriba.
---
Noi lungimiranti?Ecco un'autoproclamazione....
Col tempo si vedrà se si è lungimiranti....e magari sarebbe il caso che, altri, lo confermassero (qualora il tutto fosse vero).

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 9/11/2007 17:24  Aggiornato: 9/11/2007 17:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ho letto ora l'articolo di Blondet sull'immigrazione.
Effettivamente nulla di razzista, magari cose su cui
posso non essere d'accordo come la difesa dell'identità
italiana ma assolutamente degne di cittadinanza.
In effetti, l'uomo è troppo intelligente e in gamba per
cadere in errori marchiani. In realtà, non è mai lui in prima
persona a sbracare. Il lavoro sporco, diciamo così, lo fa
il sito che lui cura ospitando altri articoli assolutamente
farneticanti magari in nome della libertà d'opinione.
Nell'articolo in questione molte cose possono anche
essere condivisibili, come l'errata convinzione che gli immigrati
che vengono qui siano degli sporchi e miserabili straccioni.
Un errore tipico della nostra mentalità provinciale che sogna
supremazie italiche che non esistono. Diciamo la verità: se non
ci fosse stato il Piano Marshall in funzione anticomunista oggi
l'Italia sarebbe al livello del Congo. Sfruttiamo ancora la rendita
di quegli investimenti yankee.
Ho visto un film, Nuovo Mondo di Crialese, che dipingeva un
quadro inimmaginabile dell'immigrazione italiana nelle Americhe.
Ad esempio, si fa vedere come gli italiani già emigrati attiravano
fanciulle italiche nel Nuovo Mondo per sposarle: inviando loro
fotomontaggi in cui si ritraevano piante che producevano anzichè
frutti, banconote!!!
I coloni italiani mandati da Mussolini In Libia, Etiopia ed Eritrea erano
spesso più poveri ed ignoranti degli indigeni che andavano a colonizzare.
In realtà, ricordiamoci gli extracomunitari che vengono qui sono in massima parte laureati e parlano più lingue mentre il nostro paese è agli
ultimi posti per alfabetizzazione linguistica. Solo che nei loro paesi non
hanno possibilità perchè i vampiri della Banca Mondiale e dell'FMI ne
strozzano il futuro e i banchieri e i trafficanti di armi foraggiano una
classe politica locale corrotta e feroce.
Resto comunque della mia opinione: mi leggo gli articoli di Blondet
che mi interessano in tema di 911 e NWO ma in termini di rispettabilità
etica tra lui e Chiesa non c'è confronto (a favore di Chiesa ovviamente).

BigLie
Inviato: 9/11/2007 17:29  Aggiornato: 9/11/2007 17:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Redna, abbi pazienza.
Non puoi stare lì a misurare col bilancino
tutte le parole che uso.
Intendevo per lungimiranti la capacità di cogliere
anche le cose interessanti che dice la persona più
lontana da te.
Non era riferita al possesso di una verità indiscutibile.
Anche se a tale proposito mi sembra di poter sposare
le magnifiche parole di Pasolini riguardo la strategia della
tensione:
"So qual è la verità ma non ho le prove".
Almeno finora. Io spero che cambi.
Sarò un illuso.

blackbart
Inviato: 9/11/2007 17:43  Aggiornato: 9/11/2007 17:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
redna:
Citazione:
Sarà perchè già il nome Chiesa mi evoca qualcosa di tremendamente istiituzionalizzato!!!


Sapessi cosa evoca a me il nome Blondet..
(mutande de fero??)

florizel
Inviato: 9/11/2007 18:11  Aggiornato: 9/11/2007 18:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
BigLieCitazione:
Chiesa un lavoro importante lo sta facendo, sdoganare il
complottismo (a me questa parola piace, che ci posso fare) negli
ambienti della sinistra.


BigLie, però, consentimi: la lungimiranza potrebbe anche tenere in preventivo che "lavorare" intorno all'11 settembre, prima che anche a "sinistra" se ne parlasse, abbia avuto una sua funzione precisa.

Innanzitutto, la questione NON E' stata sollevata immediatamente, nonostante lo stesso Chiesa abbia ammesso di aver avuto DA SUBITO l'intuizione che varie incongruenze lasciassero pensare a cose diverse dalla VU. E nonostante, in quel momento, lui ricoprisse una carica istituzionale che gli permetteva di poterlo fare. (E correggetemi se sbaglio).

Inoltre, visto che si parla di "complottismo", dovresti aver capito, e non da ora, che lavorare su determinate cose al di fuori delle pareti dei palazzi, per poi far convergere il dibattito al loro interno, è una delle tecniche più riuscite, per la "sinistra".

Indi per cui, nella diatriba, finchè si tratta di difendere la verità sull'11 settembre dalle zampe di qualcuno, abbiamo tutto il diritto di entrarci.
E Mazzucco, insieme a chi ha collaborato con lui, di diritto ne ha da vendere, non fosse altro che per il fatto di aver cominciato a parlare di "complotto" quando altri non lo ritenevano ancora sufficientemente "conveniente".

Un "complottista" può arrivare tranquillamente ad ipotizzare che l'attacco di Chiesa a Blondet prescinde dalle ragioni esposte, ti pare?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
PikeBishop
Inviato: 9/11/2007 18:31  Aggiornato: 9/11/2007 18:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
PikeBishop, mi sembra che ti sei leggermente allargato.

Cominciamo bene, no guarda che non mi sono leggermente allagato, sono ingrassato moltissimo, tu come fai a saperlo ci hai la boccia di vetro?
Citazione:
quando gli utili idioti dei DS inneggiavano alla caduta del blocco orientale, lui metteva in guardia

Stalinista, che ti aspettavi?
Citazione:
Blondet, invece, è al servizio della Chiesa Lefevriana, questo Leviatano

Ohibo' dobbiamo preoccuparci? Io di Leviatano ne vedo soprattutto un'altro e Lefebre, almeno lui, non mi ha mai minacciato fisicamente per estorcermi danaro, come diuturnamente altri fanno - ma a fin di bene, per esempio per dare soldi, , tra gli altri, anche all'onesto Giulietto.
Citazione:
E' ovvio che Chiesa non è così smaliziato come il sottoscritto

Questo si che e' preoccupante: chi sei tu il baffetto velista in persona? Sei piu' furbo del Diavolo ed insegni anche ai gatti ad arrampicarsi (vecchio detto piemontese)?
Citazione:
Chiesa un lavoro importante lo sta facendo, sdoganare il complottismo (a me questa parola piace, che ci posso fare) negli ambienti della sinistra.

Ah, be', si be' (come dice il Kompagno Nobel Fo), meno male, se no chissa' cosa capitava, senza la sinistra (o la destra)...
Citazione:
quando affrontavo l'argomento 911 con le persone che conosco (tutte di sinistra)

Abiti in un mondo a senso unico, evidentemente: circolazione permessa solo da sinistra (verso destra, ovviamente ).
Citazione:
non scattava neanche una reazione infastidita ma

Il risolino di quelli che non capiscono ma si adeguano ce l'hanno anche i Berluscones, fidati, io ne conosco un paio.
Citazione:
Bè, da quando Chiesa ha aperto il fronte 911 a sinistra, non è più così.Mi sembra che questa sia un'opera meritoria.

Gli faremo avere un premio (in denaro, visto la miseria che prende dei vari stipendi).

Nel frattempo lasciami considerare che anche se a te fara' piacere non scatenare piu' l'ilarita' soffocata del resto del mondo (del tuo mondo sinistrorso), non mi pare un gran progresso avere della mia opinione gente che ha bisogno dell'ordine del Kapataz, che la mia opinione"sdogani", cosi' non mi fanno piu' oggetto di scherno.
Tanto vale costruire dei Robot Complottist ed usarli per allegri girotondo nelle piazze italiane: costera' sicuramente di meno.

Per finire citero' le parole dell'Immortale Poeta:

"...
I know the reason
That you talk behind my back
I used to be among the crowd
You're in with

Do you take me for such a fool
To think I'd make contact
With the one who tries to hide
What he don't know to begin with"
...

Positively 4th Street
Bob Dylan 1965

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
BigLie
Inviato: 9/11/2007 18:39  Aggiornato: 9/11/2007 18:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Vedo che, purtroppo, anche tu cadi nella vulgata
ormai inarrestabile per cui il "palazzo" è di sinistra.
Ma per cortesia!!!
Le elites, in quanto elites, sono inevitabilmente di destra
in quanto perseguono l'affermazione continua della
doseguaglianza, ossia della supremazia di determinati "circoli"
sul resto dell'umanità.
Quelle di cui parli tu sono solo "etichette".
Io non mi sogno minimamente di definire Fassino e D'Alema
uomini di sinistra, gente che banchetta con quei banchieri che
affamano me e tutti gli operai, impiegati, artigiani e commercianti
(quelli onesti) di questo paese e del mondo.
Ma gente come Blondet, di cui ripeto leggo ed apprezzo le analisi
politiche internazionali, lavora non per la libertà ed un mondo migliore
ma per altri "circoli" che, al momento, sono un pò in ribasso e che
cercano di tornare in auge.
Ma come fa a descrivere Woytila quasi come un pericoloso comunista,
colui che ha disintegrato la Chiesa Conciliare e ha aperto di nuovo la
strada alla Chiesa peggiore, quella che bruciava sul rogo chi la pensava
diversamente. Ma dai!
Siamo tornati a santificare i peggiori esponenti di quella Chiesa che
benediceva gli eserciti in armi, massacrava gli indios all'ombra della
Croce, torturava e uccideva povere donne colpevoli solo di aver
ereditato un'antica conoscenza dalle loro madri e dalle loro nonne.
E sembra che per Blondet, Woytila e il suo fedele discepolo Nazinger
siano troppo di sinistra tanto da immaginare il Polacco, condannato da
Dio al Purgatorio, elemosinare le preghiere dei suoi compatrioti.
Ti prego, vatti a leggere gli articoli in merito sul sito di Blondet.
Ripeto, sulle questioni religiose, culturali, politiche che esulino dalla
giusta contestazione dell'Impero Yankee, Blondet è indifendibile.
Se vuoi posso postarti l'articolo con cui spalleggia le farneticazioni di
un rumeno contro gli zingari, nobilissimo popolo custode delle tradizioni
ermetiche come i Tarocchi, condannato ad una vita miserabile dal
razzismo delle genti europee.
Gli zingari sono brutti sporchi e cattivi, ladri, quello che vi pare, perchè
sono stati da sempre discriminati e massacrati, non il contrario.
I lager, i nazisti, li hanno fatti soprattutto per loro. Con gli Ebrei hanno
provato a mettersi d'accordo e solo dopo li hanno eliminati.
Con gli Zingari non si sono proprio posti il problema.
Ad ogni modo, dove sono riusciti a ritagliarsi un posto nella società, come
in Andalusia, grazie anche alla tolleranza e alla lungimiranza dei Mori,
gli zingari (o gitani) hanno costruito una tradizione culturale meravigliosa, come ad esempio il flamenco e l'hondo.
Tra l'altro, i fedelissimi italici di Forza Nuova forse non sanno che tra i
rumeni che disprezzano ci potrebbero essere tanti loro compagni di
strada nei roghi antizingari.
Eppure dovrebbero sapere che in Romania nacque uno dei primi
regimi fascisti europei venato di una mistica cattolica superestremista,
quello delle famose milizie Cruciferrate.

PikeBishop
Inviato: 9/11/2007 18:48  Aggiornato: 9/11/2007 18:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Vedo che, purtroppo, anche tu cadi nella vulgata
ormai inarrestabile per cui il "palazzo" è di sinistra.


???????

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
florizel
Inviato: 9/11/2007 18:53  Aggiornato: 9/11/2007 18:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Guarda che non è evidenziando le miopie di uno, razzista quanto vuoi, che si salva il culo all'altro.

Citazione:
Le elites, in quanto elites, sono inevitabilmente di destra


Eh, già...peccato che la sola "destra" non assicurerebbe la farsa delle "contrapposizioni".

Peccato che chi ha votato "a sinistra" credeva di votare davvero "a sinistra".

E peccato anche che quella destra, seduta nel palazzo a sinistra, debba compiere il suo "dovere", sempre lo stesso, da decenni: creare un continuo bacino che "tenga" eventuali fuoriuscite di bile da parte della società civile.

Anche nel caso dell'11 settembre.

A forza di definire "destra" questa "sinistra", al punto di esigerne (e trovarne) sempre una pronta all'uso, si finirà per ritrovarsi tutti dentro un'altra trappola.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 9/11/2007 18:59  Aggiornato: 9/11/2007 18:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
A forza di definire "destra" questa "sinistra", al punto di esigerne sempre una pronta all'uso, si finirà per ritrovarsi tutti dentro un'altra trappola.
---
Una trappola che si sta anche congegnando molto bene.
Vedi magistratura, vedi mastella, vedi anche un PD con un uolter che è di sinistra, ma anche no.....Che fa il sindaco, ma anche no....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 9/11/2007 19:03  Aggiornato: 9/11/2007 19:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
- citazione
Ohibo' dobbiamo preoccuparci? Io di Leviatano ne vedo soprattutto un'altro e Lefebre, almeno lui, non mi ha mai minacciato fisicamente per estorcermi danaro, come diuturnamente altri fanno - ma a fin di bene, per esempio per dare soldi, , tra gli altri, anche all'onesto Giulietto.
------------
Bè, a te sicuramente la Chiesa reazionaria non ha dato alcun fastidio
anche perchè qualcuno ha lottato per evitare, anche all'interno della
stessa Chiesa, che ancora oggi dominassero i sai bianchi degli
Inquisitori. Forse bisognerebbe chiedere, ad esempio, ad un certo
Giordano Bruno.
_______________
-citazione-
Questo si che e' preoccupante: chi sei tu il baffetto velista in persona? Sei piu' furbo del Diavolo ed insegni anche ai gatti ad arrampicarsi (vecchio detto piemontese)?
--------------------------
Bè, cacchio, rispetto a baffetto spero proprio di risultare più
interessante.
________________
- citazione
Nel frattempo lasciami considerare che anche se a te fara' piacere non scatenare piu' l'ilarita' soffocata del resto del mondo (del tuo mondo sinistrorso), non mi pare un gran progresso avere della mia opinione gente che ha bisogno dell'ordine del Kapataz, che la mia opinione"sdogani", cosi' non mi fanno piu' oggetto di scherno.
Tanto vale costruire dei Robot Complottist ed usarli per allegri girotondo nelle piazze italiane: costera' sicuramente di meno.
-----------------------------
Bè, forse ti sarai accorto che il 90% (forse sono troppo ottimista) delle
persone, a prescindere dalla loro collocazione politico-ideologica, si rifiuta
intimamente di prendere atto di certe realtà, perchè sarebbe troppo
sconvolgente per le loro vite già provate da mille difficoltà. Dovrebbero
convincersi che la democrazia non esiste, anzi che non è mai esistita e
che loro sono solo pedine.
Quindi ogni conversione in tal senso, a mio avviso, vale oro quanto
pesa. Ed è merito anche di Giulietto Chiesa.
__________________________

Comunque, queste sono dissertazioni secondarie. La difesa di questa
o quellla persona, per me, passa in secondo piano rispetto allo
smascheramento delle menzogne.
Voglio solo precisare, per concludere, che il conformismo e la piana
accettazione della VU nella sinistra è una caratteristica tutta italiana.
In altri paesi, come ad esempio negli stessi USA, la realtà su cose
come il Mind Control, il progetto MK Ultra II, il Governo Occulto,
l'eliminazione fisica degli avversari politici da parte dell'FBI, campagne
di ocntrollo assoluto come sterilizzazione di massa, uso scientifico di
LSD, chip neurali ecc. ecc., sono patrimonio consolidato del
Movimento Underground e dell'Area Anarchica e Radical.

BigLie
Inviato: 9/11/2007 19:11  Aggiornato: 9/11/2007 19:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Florizel, forse non riesco a spiegarmi.
Ma chi cazzo se ne frega (scusa la volgarità, ma insomma...)
di PDS-DS-PD o come minchia si chiamano, ma anche di PRC,
di PDCI ecc.ecc.
Io parlo di idee nel senso più nobile del termine.
Di visione del mondo.
Di che cosa speri da questo schifo di vita.
Poi non devo insegnarti che i burattinai sono abilissimi a
mettere al posto giusto le persone giuste proprio per
distruggere le idee e i progetti più belli di questo mondo,
per renderli inutilizzabili.
Sono maestri in questo, bastino come esempi Lenin, Stalin e
Gorbaciov. Perfetti, ognuno nella sua epoca.
Il povero Trotzkj che urlava che forse non era il caso di fare la
rivoluzione nel paese più arretrato d'Europa perchè sarebbe andata a
puttane, lo hanno ammmazzato.
Gli anarchici spagnoli che volevano davvero cambiare il mondo hanno
preso le fucilate prima dagli sbirri stalinisti che dai franchisti.
Ecc. ecc.
E siamo arrivati fino a noi, che ormai parlare di uguaglianza e contro lo
sfruttamento dell'uomo sull'uomo equivale ad essere un terrorista.
Sempre grazie a quei "comunisti" dei DS.

Linucs
Inviato: 9/11/2007 20:08  Aggiornato: 9/11/2007 20:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
In realtà, ricordiamoci gli extracomunitari che vengono qui sono in massima parte laureati e parlano più lingue mentre il nostro paese è agli ultimi posti per alfabetizzazione linguistica.

"Ma è giusto così. Mentre gli immigrati si parlano tra loro in 27 lingue, i nostri pargoli parlano dell'ambiente e dell'ecologia!"

Solo che nei loro paesi non hanno possibilità perchè i vampiri della Banca Mondiale e dell'FMI ne strozzano il futuro e i banchieri e i trafficanti di armi foraggiano una classe politica locale corrotta e feroce.

Strano che dopo aver visto Prodi-Goldman-Sachs-Skodellowski non siano scappati a gambe levate... chi glielo spiega?

florizel
Inviato: 9/11/2007 21:54  Aggiornato: 9/11/2007 21:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Ma chi cazzo se ne frega (scusa la volgarità, ma insomma...)
di PDS-DS-PD o come minchia si chiamano, ma anche di PRC,
di PDCI ecc.ecc.
Io parlo di idee nel senso più nobile del termine.


Eh. Però ora, cazzo, mi devi anche convincere che siano le "idee" a governare, e non quelle sigle...

Citazione:
Il povero Trotzkj che urlava che forse non era il caso di fare la
rivoluzione nel paese più arretrato d'Europa perchè sarebbe andata a
puttane, lo hanno ammmazzato.


Con questo tipo di retorica, che Chiesa condividerebbe, si sta solo rischiando di far passare anche Blondet per un martire di Kronstadt.

Non so se ti rendi conto.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Ashoka
Inviato: 9/11/2007 22:05  Aggiornato: 9/11/2007 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Il povero Trotzkj che urlava che forse non era il caso di fare la
rivoluzione nel paese più arretrato d'Europa perchè sarebbe andata a
puttane, lo hanno ammmazzato.


Occhio che tra le idee del povero Trotzkj, la principale è quella della rivoluzione permanente, che tanto ha ispirato Irving Kristol e poi il suo figliolo e tutta la cricca neocon.

Pi_Ro_Fr
Inviato: 10/11/2007 11:13  Aggiornato: 10/11/2007 11:13
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 24
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Per fare un appunto sul discorso 'razzismo' di blondet (per quanto per molti possa cambiare ben poco, ma è questione di opinioni) vorrei comunque ricordare che, come da lui specificato a chiare lettere in numerosi articoli, anche recenti, il suo non è un 'razzismo biologico', ovvero quello che poi è l'unico significato proprio e corretto del termine "razzismo", bensì una serie di considerazioni (che per molti potranno essere cagate in toto e per tutti saranno comunque un po' generalizzanti e a volte priva di reiterati distinguo) basate su questioni "culturali" nel senso ampio del termine, cioè non di chissà quale aulica questione di retaggio, ma di mentalità e di condizioni sociali e psicologiche della realtà in cui si è cresciuti. Poi come ho detto si può comunque obiettare che più volte tenda un po' a generalizzare o semplificare, ma teniamo comunque presente questo punto fermo che non è da poco (perché il "razzismo" vero e proprio è ben altra cosa e richiede ben altro grado di reale mancanza di rotelle della quale non credo blondet sia vittima).
Spesso gli articoli e il loro tono, come si noterà, sono anche presi (come non lo sono magari quelli di altro tipo, che anziché lasciare perplessi riconfermano le sue ottime capacità giornalistiche) da un certo coinvolgimento emotivo, per nuovi fatti di cronaca o altro.. non che questa voglia essere una scusante, ma penso che se ogni due giorni una persona che ti è cara è vittima di questo o di quel sopruso o atto di criminalità (grande o piccola che sia), una certa rabbia e una certa esasperazione alla lunga ti salgano, e ti possono portare alle suddette generalizzazioni, che certo non sono giuste, ma che vanno peromeno inserite nel proprio contesto.

Riguardo poi al discorso "fascista": si può benissimo essere solo aprzialmente d'accordo con blondet, oppure schifarlo, oppure ignorarlo, ma mi pare che molti commenti diano troppo per scontato che le sue idee politiche siano 'sostanzialmente fasciste'. Ora, questo è un errore, e sono sicuro che le svariate persone che qui seguano con costanza tutti i suoi articoli e che soprattutto abbiano letto i suoi libri, che sono in questo senso più approfonditi e di cui gli articoli non sono che brevi appendici (di libri ne ha scritti quasi una ventina, ce ne sono di cose), sanno che blondet non è affatto fascista. Le sue posizioni possono tranquillamente collocarsi a centrodestra, con qualche sfumatura dirigista (e più realistica dell'iperliberismo di certi destrorsi odierni) in economia, e con qualche altra sfumatura cattolica per quanto, checché se ne dica, non si tratti di chissà quale crociato fondamentalista, questo nel senso che può sì avere le sue idee integralmente e coerentemente cattoliche (che io non condivido ma che almeno sono più coerenti, sotto infiniti punti di vista, del cattocomunismo annacquato), ma che riguardo alla contaminazione religiosa della politica si tiene molto contenuto, e chi ha letto attentamente sia i suoi articoli in tema che i suoi libri, lo sa. Quindi, niente più che un canonicissimo centrodestra, una sorta di visione liberale e piccolo-capitalista più vivibile, e certo un po' diversa dalle posizioni ideologiche di un capezzone.
Vorei si tentasse di ricordarlo questo, per essere intellettualmente onesti e precisi ed evitare di dare per scontato un approccio del tipo "beh sì è fascista, però in questo caso ha torto chiesa".

Riguardo ai commenti postati poco prima di questo riguardo il lefebvrianesimo-inquisitorio-nazi-rogo-ecc, ci sarebbe anche qui una correzione da fare se si vuole essere onesti, ovvero che blondet non è lefebvriano. Lefebvriano non vuol dire cattolico conservatore, vuol dire uno che segue il pensiero di lefebvre (il cardinale fondatore della fraternità san pio x) le cui posizioni sono sostanzialmente sedevacantiste, ovvero non ritengono legittima l'autorità di tutti i papi venuti dopo il concilio ("sede vacante", appunto), non li riconoscono eccetera eccetera. Come ha avuto modo di specificare (e una volta, alcuni lettori si ricorderanno, ci fu anche una polemica-litigio interna ad effedieffe.com, in cui definì gli altri articolisti che scrivevano su effedieffe come "lefebvriani", "integralisti", "reazionari" ecc), nel giornale on-line di cui è direttore lui ospita degli articoli di persone che sono su questa posizione, e scrivono solitamente o di religione o di vecchi retroscena vaticani, ma non per questo, assolutamente, li condivide. Spesso è anzi in disaccordo, e per quanto sia atterrito dalla situazione odierna della chiesa, non è sedevacantista, e riconosce i vari papi, sia wojtyla che ratzinger che i precedenti, come legittimi, ancorché deludenti.

Fatta tutta sta pappardella () di puntualizzazioni, che però spero abbiano contribuito a chiarire un paio di piccole ma importanti cose, incollo qui sotto (vorrei dargli più evidenza) l'articolo di Caracciolo che già è stto linkato, in merito alla querelle iniziata da Chiesa. E in effetti, coem caracciolo, mi chiedo: che ne penserà di questo casotto Tarpley, quando lo saprà? Perché Tarpley farà una presentazione a roma insieme a Chiesa e certi suoi articoli (ma d'altra parte anche alcuni di luogocomune, ed alcuni di effedieffe prima del "contrordine compagni") vengono a volte postati su megachip, però resta il fatto che Tarpley è MOLTO amico, e direi quasi 'fan', di Blondet, mentre con Chiesa penso il collegamento sia ben più modesto.

Comunque, incollo qui sotto l'articolo di Caracciolo.

---------------------------------------------------------------------------------------------




Un brutto intervento di Giulietto Chiesa

Conosco e apprezzo da diversi anni l'attività giornalistica di Giulietto Chiesa.

Ho apprezzato a suo tempo, quando ancora gli permettevano di comparire nelle maggiori reti televisive, gli interventi di Chiesa sulla "guerra al terrorismo".

Ho seguito poi l'impegno divulgativo di Chiesa relativo ai fatti dell'11 Settembre: ho comprato il libro, da lui curato, "Zero. Perché la versione ufficiale sull'11 Settembre è un falso" e l'ho molto apprezzato, come ho apprezzato il fatto che Chiesa abbia promosso l'edizione del film omonimo, che vede coinvolti personaggi di primo piano come Dario Fo, Lella Costa e Moni Ovadia.

Poi però, qualche giorno fa, è successa una cosa davvero brutta: Giulietto Chiesa si è prodotto, sul suo sito internet, in un attacco pesantissimo contro Maurizio Blondet, un altro dei protagonisti italiani della divulgazione dei fatti relativi all'11 Settembre (vedi link: http://www.giuliettochiesa.it/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=804 ).

In questo attacco Giulietto Chiesa non solo ha dato a Blondet del "fascista"(non è vero: Blondet è di destra ma non è fascista), del "provocatore" e del "forsennato" ma ha addirittura invitato - cito testualmente - a "bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 Settembre".

Addirittura.

Come ha scritto Massimo Mazzucco si tratta di un anatema in piena regola (vedi link: http://www.nexusitalia.com/apri/Argomenti/11-Settembre/GIULIETTO-CHIESA-RIPUDIA-BLONDET-di-Massimo-Mazzucco/ ).

Di un invito alla morte civile.

Ora, come già detto, Blondet non è fascista ma non è questo il punto: il punto è che in una società "democratica" nessuno si può permettere di decretare la morte civile di un collega solo perchè ha delle idee politiche diverse, fossero pure le idee di un fascista.

Se tu, Chiesa, chiedi l'esclusione di Blondet dal consesso civile il fascista sei tu (fascista "rosso", in questo caso, data la nota matrice comunista di Chiesa) perchè non c'è solo il razzismo biologico: c'è anche il razzismo ideologico.

Il comportamento di Giulietto Chiesa, comunque, è chiaro, anche se riprovevole: Chiesa ha il terrore di essere bollato come antisemita (perchè è questo il ricatto praticato contro i divulgatori onesti dei fatti dell'11 Settembre: siete nemici dell'America e quindi di Israele) e quindi prova ripugnanza per uno come Blondet, additato da tempo come antisemita dalle galline starnazzanti della Israel Lobby.

Eppure Blondet, essendo cattolico, non è antisemita: è semmai giudeofobo, e la differenza non è di lana caprina, come potrebbe sembrare.

Il suo punto di riferimento non è l'antisemitismo razziale ma l'antigiudaismo religioso, così come è stato concepito dalla Chiesa fino al Concilio Vaticano II.

Una posizione assolutamente legittima, in quanto determinata da una considerazione realista (e non buonista, come quella fatta propria dalle attuali gerarchie ecclesiastiche) di ciò che è la religione giudaica, per lo meno nel suo filone mainstream: una fede basata sul mito del sangue e del suolo, con quel che ne consegue per il resto dell'umanità.

Una posizione, quella cattolica anzidetta, che sta bene attenta a non generalizzare, quando si tratta di ebrei: e infatti Blondet è un notorio ammiratore dei rabbini di Neturei Karta (un gruppo di ebrei "ortodossi" ostili al sionismo).

Insomma: Blondet non è Julius Streicher e un uomo della cultura di Chiesa dovrebbe saperlo bene.

Ma la paura - la paura, dicevamo, di passare da antisemiti - gioca brutti scherzi.

Così Chiesa, per paura, ha ingiustamente massacrato Blondet.

Così facendo però, anche se forse non se ne è reso conto, ha ottenuto il duplice effetto di dare ragione ai propri nemici e torto ai propri amici e compagni di strada del movimento per la verità sull'11 Settembre.

Riflettiamo infatti sulle polemiche sorte in seguito alla pubblicazione del detto libro "Zero".

Si tratta, come dicevo, di un ottimo libro (perchè Chiesa, si sa, è un giornalista capace), che ha scatenato contro Chiesa l'astio dei giornalisti di regime.

Un caso emblematico è quello di Mario Giordano, il direttore di Studio Aperto, che si è profuso in un attacco livido dalle colonne del Giornale (vedi link: http://www.pasti.org/zerostam.pdf ).

Quali argomenti ha portato Giordano contro Chiesa?

Nessuno. Zero.

O meglio: l'unico argomento è che Chiesa non sarebbe credibile in quanto (vetero) comunista.

Un vero brezneviano.

Non c'entra un tubo con gli argomenti del libro e Giordano emerge per quello che è: un travet, sia pure superpagato, della disinformazione.

Ora però Chiesa si comporta da brezneviano con Blondet, dando quindi ragione - almeno in questo - a Giordano.

Ma c'è di più: Giulietto Chiesa è riuscito, così facendo, anche a dare torto ai propri amici.

Vediamo: come è noto, tra gli autori di "Zero" - e quindi collega di Chiesa - figura anche Webster Tarpley, noto studioso dell'11 Settembre.

Ebbene, Tarpley è un noto estimatore proprio di Maurizio Blondet!

Nel suo libro "La fabbrica del terrore" (Arianna Editrice, 2007) Tarpley cita Blondet due volte, nell'introduzione e nella prefazione alla terza edizione.

Ecco cosa scrive nell'introduzione (p. 11): "Ho tratto incoraggiamento e idee anche da un manoscritto sul fallimento delle difese aeree il 9/11, inviatomi dal mio buon amico Maurizio Blondet, un coraggioso giornalista cattolico che è stato inviato speciale per Il Giornale e L'Avvenire".

Ed ecco cosa scrive nella prefazione alla terza edizione (p. 638): "Il mio libro è l'unico esempio di una tale MIHOP [acronimo che sta per "Made it happen on purpose": fatto accadere di proposito. E' la spiegazione di Tarpley dell'11 Settembre] scritta, nell'originale, in inglese; i grandi studi europei di Meyssan, von Bulow, Wisnewski e Blondet sono, ciascuno a suo modo, MIHOP a tutti gli effetti."

Non solo: nella bibliografia conclusiva dell'edizione italiana (che si presume quanto meno rivista dall'autore, visto che conosce l'italiano), figurano 5 libri di Blondet: più di ogni altro autore!

Il prossimo 18 Novembre Webster Tarpley sarà a Roma, alla libreria Odradek, a presentare il suo libro: a quanto ho letto sarà presente anche Giulietto Chiesa.

Cosa pensa Tarpley dell'attacco di Chiesa a Blondet?

Sarei proprio curioso di domandarglielo.

Paxtibi
Inviato: 10/11/2007 12:06  Aggiornato: 10/11/2007 12:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Perfetto il commento di Pi_Ro_Fr.

Giulietto Chiesa ridammi i soldi!!

arturo
Inviato: 10/11/2007 12:29  Aggiornato: 10/11/2007 12:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Bene ha fatto Giulietto Chiesa a prendere le distanze da chi afferma e divulga “ principi” di tal fatta :

"Tutti i governi europei erano informati, ed hanno preso le misure necessarie in anticipo, sospendendo per questa torma di accattoni delinquenti, neo-cittadini «europei» la libera circolazione secondo Schengen".

"quei pidocchi umani che, abituati a succhiare il sangue del popolo rumeno, sono venuti a succhiare il nostro".

sono furbissimi, e molto ben informati. Hanno capito subito che l'Italia è il loro paradiso. Vedono bene che la nostra polizia non è attrezzata nemmeno psicologicamente ad un tipo di delinquenza così dura e spietata. Tanto più che i nostri agenti sono sotto l'occhio sospettoso di magistrati sub-leninisti, pronti a sbattere in galera i poliziotti se «eccedono»".

...poiché si riferiscono unicamente ad un sentire aberrante che offende la coscienza e l’etica civili e nulla hanno a che fare con la “ verità sull’11 settembre” dove convivono le più diverse posizioni politiche trasversalmente decise a combattere questa medesima la battaglia

Sarebbe bene che - oltre a chiedere conto a Chiesa della sua presa di posizione nei confronti di Blondet - si chiedesse conto anche a quest’ultimo dei farneticanti obbrobri “ a sua firma” qui sopra riportati.



,

Ashoka
Inviato: 10/11/2007 12:55  Aggiornato: 10/11/2007 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Sarebbe bene che - oltre a chiedere conto a Chiesa della sua presa di posizione nei confronti di Blondet - si chiedesse conto anche a quest’ultimo dei farneticanti obbrobri “ a sua firma” qui sopra riportati.


Ma non sarebbe il punto della questione.

“Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre. “

Questo è il punto.

Chiesa ha “consigliato” di bandire Blondet dalle discussioni sull'11 Settembre per delle posizioni di Blondet che non hanno nulla a che fare con l'11 Settembre.

Bada bene, non ha solo detto che considera le posizioni di Blondet riguardo gli immigrati rom razziste ma ha aggiunto che (1) non vuole aver niente a che fare con lui, che (2) ritiene sia giunto il momento di “escludere” Blondet dall'argomento 11 Settembre, (3) che Blondet è un infiltrato messo apposta per delegittimare le posizioni di Chiesa, (4) che Blondet gli è stato affiancato come ospite a Matrix in modo da gettare fango sul pensiero di Chiesa.

Ora la posizione (1) è legittima, la (2) no, la (3) è una sparata senza prova alcuna mentre la (4) è proprio dimostrata non vera!

Il chiedere poi conto a Blondet “rendere conto” dei “farneticanti obbrobri” sopra riportati è poi la solita tiritera che si può rigirare a piacimento.

Chiesa deve rendere conto di tutte e proprio tutte le vittime del comunismo, elencando nomi e cognomi di chi è morto nei Gulag, prima di proferir parola? Non credo proprio.

Dobbiamo tutti, in quanto europei, fare ammenda e guardarci 3 volte di seguito Schindler's list prima di osare anche solo pensare di poter criticare le scelte del governo israeliano?

Per criticare le scelte di un Chavez devo prima elencare tutte e proprio tutte le missioni dei servizi segreti Usa in America Latina? E così via.

L'articolo si riferisce dell'anatema a Blondet riguardo l'argomento 11 Settembre. Punto.

blackbart
Inviato: 10/11/2007 15:24  Aggiornato: 10/11/2007 15:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
“Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre. “

Sono sicuro che Giulietto Chiesa si sia pentito della infelice frase: in caso contrario dovrebbe!

Rileggendola spero infatti si sia reso conto che assomiglia ad una fatwa, un diktat di stampo sovietico ma ovviamente rientra nella sfera delle opinioni personali dal momento che Chiesa non ha il potere di impedire a Blondet di partecipare a qualsivoglia dibattito.
Nè Chiesa ha il potere di evitare la preannunciata querela da parte di Blondet.

Infatti mi pare dura, almeno ufficialmente, dimostrare che Blondet sia un fascista, un antisemita o un razzista.
Blondet è sicuramente un provocatore e sapendo di provocare lascia che i suoi denigratori, alcuni in buona fede e altri in malafede, abbocchino puntuali alle sue sparate. Ma Blondet è un abile manipolatore della lingua italiana e nei suoi scritti sa sempre come mantenersi in equilibrio sul filo del rasoio.
Ma altrettanto impossibile è affermare che Chiesa, nella divulgazione dei fatti sull'11 settembre, segua un copione dettato da regie occulte o che presenti versioni "complottiste" addomesticate.
Il suo atteggiamento di estromettere altri ricercatori è antipatico quanto si vuole ma seguendo un certo pragmatismo possiamo ritenere che, almeno per ora, Chiesa sia una buona carta da giocare per sdoganare l'argomento presso il grande pubblico. Poi si vedrà.

Il problema con Blondet è un'altro, più sottile.
La divulgazione dei fatti dell'11 settembre è una cosa estremamente seria e complessa che già da sola può sconcertare - e anzi deve sconcertare! - il profano.

Blondet antisemita?

in un post precedente Pi_Ro_Fr ricorda:

Citazione:
è semmai giudeofobo, e la differenza non è di lana caprina, come potrebbe sembrare.
Il suo punto di riferimento non è l'antisemitismo razziale ma l'antigiudaismo religioso


Verissimo. Anzi condivido le sue posizioni su Israele e sul fatto che sia uno stato che poggia sulla discriminazione etnica e religiosa (apartheid), sebbene ritenga che gli israeliani siano in mano a una cricca sionista esattamente quanto gli americani lo sono in mano ai neocon e che se fosse dipeso davvero dalla gente si sarebbero evitate le carneficine terroristiche-militari degli ultimi decenni.

Però c'è da chiedersi se in un dibattito pubblico di ampio respiro o addirittura mainstream, lo spettatore medio sia sempre in grado di cogliere la differenza tra anti-semitismo razziale e anti-giudaismo religioso, specialmente quando non viene opportunamente preparato.
Certo sono d'accordo che dovrebbe cogliere la differenza ma se ciò non avviene, a chi giova tutto ciò?
Qual'è la priorità?

Non sarebbe possibile capire la lettera riportata dall'articolo se non accennassimo all'emblematico incidente di Matrix a cui fa riferimento Chiesa (reperibile su youtube [link] )



Al minuto 1:20 mentre si discuteva su come sarebbe stato possibile minare gli edifici - su questo singolo argomento si potrebbe scrivere un libro intero anche solo consultando le discussioni su luogocomune! - e l'astuto Mentana [1] incalzava Blondet, questo se ne esce con la spinosa vicenda degli "israeliani danzanti" [2].
In studio scoppia lo sconcerto.
Era davvero opportuno?

E' vero che vi sono state pressioni politiche affinchè la vicenda venisse insabbiata, i cinque arrestati dall'FBI furono poi intervistati un paio di mesi dopo in un talk-show israeliano, però mi è sembrato che Blondet volendo a tutti i costi tirare in mezzo Israele abbia fornito un appiglio gratuito ai debunker ("quello che sto per dire mi varrà ancora di più l'accusa di anti-semitismo": stupidissimo incipit poichè l'anti-semitismo non centrava comunque nulla).

Nonostante ritenga questa vicenda di poco conto nell'"economia generale" del complotto - sono pronto a discuterne altrove se volete - non penso certo che sia un "tabù" però in quel particolare contesto quella di Blondet mi è parsa una provocazione gratuita.
Non certo tale da accusarlo di nulla ma sufficiente per deviare la discussione.
Tanto più che Blondet sa bene che Mentana è ebreo e che questo lo stava aspettando al varco tirandogli l'esca a cui ha splendidamente abboccato: invero in modo sospettosamente puntuale.
La stizza di Chiesa un po' la comprendo: chissà se si è domandato perchè Mentana ha invitato proprio Blondet o perchè Blondet abbia cominciato così?
Nel sofisticato gioco delle parti non lo sapremo mai.

Però la divulgazione dell'11 settembre è una dura battaglia informatica e per quanto Blondet sia (forse) un valido stratega nell'analisi geopolitica, nella guerra di trincea mostra una certa propensione all'auto-gol (per'altro per sua stessa ammissione si presentò alla puntata di Matrix senza alcuna preparazione "tecnica").

Insomma: boccio la frase di Chiesa tanto quanto le performance di Blondet.
Tra "estromissioni dai dibattiti pubblici" e querele varie si fa proprio un bel lavoro.
Bravi continuate così!


[1] Mentana ha cercato, specialmente poco dopo, di portare il discorso sulla bufala degli ebrei avvertiti anzitempo e su interpretazioni religiose.
Per la cronaca Blondet ha sempre nominato solo Israele e israeliani.

[2] Sempre su youtube:
Five Dancing Israelis Arrested On 9/11

Redazione
Inviato: 10/11/2007 19:06  Aggiornato: 10/11/2007 19:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Pi_Ro_Fr, Blackbarth: Rispetto all’uscita infelice sugli israeliani danzanti, Blondet mi ha raccontato che non si trattò affatto di una mossa pianificata. Purtroppo – mi disse – io non sono abituato alla TV, e ai suoi tempi rapidi. Sono uomo di penna, abituato alla pausa di riflessione. In trasmissione mi trovai invece improvvisamente incalzato, ebbi un attimo di buio totale, e mi afferrai al primo argomento noto che avessi a portata di mano. Solo dalla reazione di Mentana, e dalla piega che prese poi la trasmissione, mi resi conto dell’errore che avevo fatto. (Blondet intendeva errore “strategico”, e non di contentuto, in quanto lui continua a sostenere quella tesi, ma riconosce che in quel momento era fuori luogo parlarne).

A conferma di questo, è lo stesso Blondet a definire “infelice” (o qualcosa del genere) la sua apparizione a Matrix.

Prima di essere politici, pensatori o letterati, siamo tutti esseri umani, e le emozioni - a chi va per la prima volta in TV - giocano brutti scherzi (ricordate i due minuti di confusione assoluta di Franco Fracassi, sempre a Matrix?)

Redazione
Inviato: 10/11/2007 20:07  Aggiornato: 10/11/2007 20:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
ARTURO: Una cosa è prendere distanze dalle posizioni altrui, ben altra è voler escludere quella persona da ogni futuro pubblico dibattito.

Spero che concorderai che vi è una differenza di fondo, fra le due cose.

Nel primo caso, dici semplicemente: io, "A", sono diverso da "B". Nel secondo dici: "A" è male, quindi non deve parlare, "B" è bene, quindi posso continuare a parlare.

I beg your pardon?

arturo
Inviato: 10/11/2007 23:21  Aggiornato: 10/11/2007 23:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet

Citazione

Sarebbe bene che - oltre a chiedere conto a Chiesa della sua presa di posizione nei confronti di Blondet - si chiedesse conto anche a quest’ultimo dei farneticanti obbrobri “ a sua firma” qui sopra riportati

citazione

Ma non sarebbe il punto della questione


Invece il punto della questione sarebbe bene fosse ANCHE questo se si ha l’ intenzione di giudicare in maniera imparziale e senza pregiudizi la reazione di Chiesa emotivamente eccessiva e criticabile soltanto in questo passaggio “ Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre.

Reazione originata, del resto, da una serie di affermazioni inaccettabili che, al contrario, non solo non sono state stigmatizzate ma sorprendentemente sono state ignorate dalla stragrande maggioranza dei commenti fin qui apparsi a corredo della lettera di Chiesa pubblicata in home e sottoposta all’attenzione del colto e dell’inclita …

Honni soit qui mal y pense ?

.

blackbart
Inviato: 11/11/2007 0:38  Aggiornato: 11/11/2007 0:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
MM:
Citazione:
Rispetto all’uscita infelice sugli israeliani danzanti, Blondet mi ha raccontato che non si trattò affatto di una mossa pianificata.


Prendo allora atto dell'onestà di Blondet

Ashoka
Inviato: 11/11/2007 18:44  Aggiornato: 11/11/2007 18:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Invece il punto della questione sarebbe bene fosse ANCHE questo se si ha l’ intenzione di giudicare in maniera imparziale e senza pregiudizi la reazione di Chiesa emotivamente eccessiva e criticabile soltanto in questo passaggio “ Credo che sia giunto il momento di bandire Blondet da tutte le discussioni tra persone civili che si occupano dell'11 settembre.


E quello era il passaggio incriminato infatti (oltre alle informazioni inesatte su Matrix)


"E qui ho commesso l'altro errore, questa volta di metodo: l'idea di prendere le distanze il più nettamente possibile da ogni possibilità di equivoco mediante quel "bandire".. Quel "bandire Blondet" non dovevo scriverlo. E' stato un errore, anche grave. Non spetta a nessuno, meno che mai a me, il diritto di bandire qualcuno da una discussione. Di questo mi scuso, con Blondet e con tutti quelli che si sono sentiti offesi per questo. Dovevo scrivere, molto più semplicemente, che non volevo più avere a che fare con lui. E non per l'11 settembre, ma per tutto il resto. Per tutto quello che ci separa e ci separerà per i secoli dei secoli. Per tutto quell'immenso fardello di odio che sta in quei "pidocchi umani" e che io non sento perchè vivo in un altro mondo rispetto al suo. " G.Chiesa

arturo
Inviato: 11/11/2007 20:49  Aggiornato: 11/11/2007 20:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ashoka

...infatti era questo il punto che desideravo fosse messo in risalto visto che nessuno lo aveva fatto....

".Ci sono valori che non possono essere messi in discussione e ho visto invece che troppa gente non si è nemmeno accorta ell'enormità della locuzione "pidocchi umani". Hanno visto la mia trave (non era infatti una pagliuzza) metodologica e il mio sfogo, ma non hanno (nemmeno lei caro Alcino) visto il bosco intero che li circonderebbe se prevalesse l'idea che gli uomini si dividono nel modo in cui li divide Blondet" Giulietto Chiesa

...e che è sottolineato in un passo della stessa lettera anche da lei segnalata

Per quanto riguarda l'episodio di Matrix, Chiesa - essendo all'oscuro che la presenza di Blondet fosse dovuta all'intervento di Mazzucco - ha tratto le conclusioni che chiunque altro avrebbe tratto e cioè che fosse una decisione presa da Mentana stesso visto che costui è il responsabile primo della sua trasmissione
Alla quale - cosa che mi risulta personalmente - erano numerosi gli interlocutori che avrebbero gradito essere invitati a fianco di Chiesa ma che non sono stati contattati

La ringrazio per il costruttivo scambio d'idee e spero che tutta questa spiacevole vicenda venga archiaviata e sia d'insegnamento per tutti


.

Halo1367
Inviato: 11/11/2007 21:41  Aggiornato: 11/11/2007 21:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Mi vien voglia di chiosare i due uiltimi commenti con questa piccola cosa che risale al 2006,

http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=2555

da cui si evince che forse Chiesa non sta attraversando, ora, un momento di grande tranquillità ed equilbrio personali.
In questa sua vecchia risposta su Blondet ritrovo il vecchi Giulietto Chiesa e, se permettete, anche l'atteggiamento giusto da mettere in campo fra "compagni di percorso" che hanno (e lo sapevano anche prima) ideologie ed atteggiamenti politici diversi.

Oppure, Massimo, la questione è tutta un'altra?
E i contendenti della diatriba non sono due, bensì tre?
Correttezza interpersonale venuta meno?
Appropriazioni indebite?

Tutta la storia: che peccato!

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
arturo
Inviato: 11/11/2007 22:13  Aggiornato: 11/11/2007 22:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
da cui si evince che forse Chiesa non sta attraversando, ora, un momento di grande tranquillità ed equilbrio personali.


leggendo la lettera in risposta a Silvano Alcino- segnalata dall'utente Ashoka e anche da me - non mi pare che Chiesa dia segni di squilibrio e di ansietà.
Mi sembra, al contrario, che molto onestamente abbia ammesso il suo errore ed abbia chiarito, in modo assai esaustivo e pubblicamente sia il perchè del suo risentimento sia la logica che ispira i suoi comportamenti.

E non direi che sia *cosa*, questa, da poco...

.

Halo1367
Inviato: 11/11/2007 22:34  Aggiornato: 12/11/2007 6:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Infatti, caro Arturo, non è affatto cosa da poco per chi, come noi peones che postiamo, non ha posizioni da difenfere contro invasori "dell'ultimo momento", e cerca solamente sempre e solo nuove informazioni sugli argomenti che crede importanti.

Temo che non solo sulla carta stampata ciò che sembra verità raramente lo è davvero.

P.S.: Chiesa è parlamentare europeo eletto nelle liste dell'Italia dei Valori. Non dei DS. E questo da solo dimostra, datemi fiducia, che non è da molto tempo portatore di strategie dei notabili ex-DS(ex-PCI) a cui è inviso da decednni.Non significa nulla. Solo realtà, non da oggi, dei fatti.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Paxtibi
Inviato: 12/11/2007 0:16  Aggiornato: 12/11/2007 0:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Mi sembra, al contrario, che molto onestamente abbia ammesso il suo errore ed abbia chiarito, in modo assai esaustivo e pubblicamente sia il perchè del suo risentimento sia la logica che ispira i suoi comportamenti.

Diciamo anche però che la minaccia di querela fa miracoli.




PS: Giulietto ridammi i soldi!!!

Redazione
Inviato: 12/11/2007 8:25  Aggiornato: 12/11/2007 8:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Chiesa ha onestamente riconosciuto il suo errore, e mi sembra a questo punto che resti ben poco da aggiungere.

Siamo tutti umani, siamo tutti soggetti a perdite momentanee di controllo, e finchè si dimostra di saper rinsavire in tempo utile, direi che davvero non vedo problemi.

arturo
Inviato: 12/11/2007 9:27  Aggiornato: 12/11/2007 9:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
@Halo1367

Citazione:
P.S.: Chiesa è parlamentare europeo eletto nelle liste dell'Italia dei Valori. Non dei DS. E questo da solo dimostra, datemi fiducia, che non è da molto tempo portatore di strategie dei notabili ex-DS(ex-PCI) a cui è inviso da decednni.Non significa nulla. Solo realtà, non da oggi, dei fatti.


Sono d’accordo. E confesso di essere piuttosto stupito nel constatare come a moltissimi utenti questo aspetto sia ignoto cosi come è evidentemente ignota ( o trascurata) l’intensa attività parlamentare di cui Chiesa da conto periodicamente assieme alle numerose iniziative - come quest'ultima – di cui è portatore e delle quali, al di là dei risultati , è comunque doveroso riconoscerne lo spirito e l’impegno sociale

Ringrazio la REDAZIONE per aver saggiamente concluso la discussione.


.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2007 10:50  Aggiornato: 12/11/2007 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione:
Ringrazio la REDAZIONE per aver saggiamente concluso la discussione.

E allora perche' CAPPERO continui a discutere?
Questa altra tattica stalinista di assicurarsi l'ultima parola e' l'ennesima conferma sui metodi dell'interlocutore.

Pero' questa me la ero persa e ringrazio di conseguenza per il link di cui sopra:
Citazione:
Dopo due anni di trascorsi nel Gruppo Liberal Democratico, Giulietto Chiesa aderisce come indipendente al Gruppo Socialista del Parlamento Europeo. Come afferma l'europarlamentare: "una collocazione più naturale in considerazione del mio passato politico[...]

Ahhhhhh!

Ed inoltre:
Citazione:
Ho cercato, in questi quasi due anni, di verificare le possibilità di una convivenza che sapevo, fin dall'inizio, sarebbe stata difficile.

E allora, perche' cavolo stava con loro in primo luogo?
Per farsi eleggere, magari?

Infiltrarsi, kompagni, occupare tutti i posti disponibili e poi portare avanti la linea del partito....

Per quanto riguarda il "faccio autocritica, kompagni", se non l'avessi sentita troppe volte sarebbe una battuta con ancora qualche possibilita' d'effetto.

Ringrazio la redazione per avere saggiamente concluso la discussione....

PS
Vi chiederete senz'altro come mai conosca cosi' bene questi trucchetti. Ebbene ho una confessione da fare: in gioventu' feci la trafila dell'immortale poeta (Zimmerman) e li imparai a spese del contribuente. Sono un infedele

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Paxtibi
Inviato: 12/11/2007 11:57  Aggiornato: 12/11/2007 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
PikeBishop ridammi i soldi!!!


PikeBishop
Inviato: 12/11/2007 13:32  Aggiornato: 12/11/2007 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Gia' spesi, Pax

Chi ha dato ha dato ha dato
Chi ha avuto ha avuto ha avuto
Scurdammoce 'o passato
Simmo a Napule, Paisa'

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Paxtibi
Inviato: 12/11/2007 14:17  Aggiornato: 12/11/2007 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Gia' spesi, Pax

All'anima del turbocapitalismo!

Paulo
Inviato: 12/11/2007 23:28  Aggiornato: 12/11/2007 23:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
E così che si è scoperto quale è la room 101 del giornalista e parlamentare (europeo) Giulietto Chiesa: trovarsi appiccicata l'etichetta di antisionista, antisemita e fors'anco negazionista.
Al solo pensiero ne impazzisce, non ragiona più.
Provate a trovarvi bloccato in un ascensore con un claustrofobico: se ne uscite vivi siete fortunati. Non è colpa sua, ma la cosa più sensata che potete fare è tentare di strozzarlo prima che vi strozzi.
Ora Chiesa, che è tutt'altro che stupido, ha capito di essersi lasciato prendere dal panico ed utilizza tutta l'intelligenza di cui è dotato per metterci una pezza allo strappo.
Limiti ne ha, indubbiamente. Giova sapere quali per evitare di trovarsi con lui in situazioni insostenibili.

baciccio
Inviato: 13/11/2007 9:43  Aggiornato: 13/11/2007 9:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Citazione. Redazione
Rispetto all’uscita infelice sugli israeliani danzanti, Blondet mi ha raccontato che non si trattò affatto di una mossa pianificata. Purtroppo – mi disse – io non sono abituato alla TV, e ai suoi tempi rapidi. Sono uomo di penna, abituato alla pausa di riflessione. In trasmissione mi trovai invece improvvisamente incalzato, ebbi un attimo di buio totale, e mi afferrai al primo argomento noto che avessi a portata di mano. Solo dalla reazione di Mentana, e dalla piega che prese poi la trasmissione, mi resi conto dell’errore che avevo fatto. (Blondet intendeva errore “strategico”, e non di contentuto, in quanto lui continua a sostenere quella tesi, ma riconosce che in quel momento era fuori luogo parlarne).

Pure quella degli Israeliani danzanti , per me, rimane una vicenda di una gravità inaudita e l'averla sottratta alle indagini è un fatto altrettanto grave. Questo episodio poteva essere autenticamente rivelatore di una realtà ben diversa da quella che ci viene propinata ufficialmente. Sarebbe interessante sapere , ad esemoio, se la ditta traslochi "Urban Moving Sistem's" abbia lavorato alle Torri Gemelle nelle settimane e nei mesi precedenti l'11 settembre. Posto di seguito parte di un articolo di Cristopher Ketcham del marzo di quest'anno.

Nel pomeriggio dell'11 settembre 2001 un dispaccio dell' FBI noto come BOLO ­- "be on lookout" [“state all’erta” n.d.t]-fu emesso a riguardo di tre uomini sospetti che quella mattina erano stati visti lasciare il litorale del New Jersey pochi minuti dopo che il primo aereo aveva colpito la torre 1 del World Trade Center. I funzionari delle forze dell'ordine in tutta l'area di New York-New Jersey furono avvertiti via radio di cercare un “ veicolo possibilmente collegato all'attacco terroristico di New York”:

Un furgone Chevrolet 2000 bianco con l'insegna 'Urban Moving Systems' sul retro è stato visto al Liberty State Park di Jersey City, NJ, al momento del primo impatto di un aereo contro il World Trade Center. Tre individui che erano col furgone sono stati visti festeggiare dopo il primo impatto e la successiva esplosione. Il Newark Field Office dell’ FBI richiede che, se viene individuato il furgone, vengano trattenuti gli individui per l'identificazione e arrestati.

Alle 3.56 del pomeriggio, 25 minuti dopo l'emissione dell’ FBI BOLO, agenti del dipartimento di polizia di East Rutherford fermarono il furgone riconoscendolo dal numero di targa. Secondo il rapporto della polizia l’ agente Scott DeCarlo e il sergente Dennis Rivelli si avvicinarono al furgone fermo e chiesero al guidatore di uscire dal veicolo. Il guidatore, il ventitreenne Sivan Kurzberg, si rifiutò e “gli fu chiesto diverse altre volte [ma] sembrava stare armeggiando con una borsa simile a un portamonete di pelle nera”. Tirate fuori le pistole i poliziotti hanno poi “fisicamente rimosso” Kurzberg mentre altri quattro uomini-quindi altri due uomini sembravano essersi uniti al gruppo rispetto a quella mattina-furono anche rimossi dal furgone, ammanettati, posti su un'aiuola vicina e gli vennero letti i loro diritti.

Non gli venne detta la ragione del loro arresto. Eppure, secondo il rapporto di DeCarlo, “ al presente agente venne detto dal guidatore [Sivan Kurzberg], senza che gli fosse posta domanda, ‘ noi siamo israeliani. Non siamo noi il vostro problema. I vostri problemi sono i nostri problemi. I palestinesi sono il problema.’” Dall'interno del veicolo gli agenti, che erano stati rapidamente raggiunti da agenti dell’ FBI, sequestrarono diversi passaporti e $ 4700 nascosti in un calzino. Secondo il Bergen Record del New Jersey, che il 12 settembre riferì dell'arresto dei cinque israeliani, un investigatore molto in alto nella gerarchia della polizia di Bergen County affermò che gli agenti avevano anche scoperto nel veicolo “ mappe della città con alcuni posti sottolineati. Sembrava che avessero a che fare con questo fatto”, disse la fonte al Record riferendosi agli attacchi dell'11 settembre. “Sembrava che mentre erano al Liberty State Park sapessero cosa stava per succedere.”

I cinque uomini erano infatti cittadini israeliani. Essi affermarono di essere nel paese per lavorare come trasportatori per la Urban Moving Systems Inc., che gestiva un magazzino e un ufficio a Weehawken, New Jersey. Essi furono trattenuti per 71 giorni in un carcere federale a Brooklyn, New York, e durante questo periodo furono più volte interrogati da squadre antiterrorismo dell’ FBI e della CIA, che facevano riferimento agli uomini chiamandoli gli "high-fivers" [letteralmente “quelli che si danno il cinque” n.d.t.] a causa del loro comportamento di festeggiamento presso il litorale di New Jersey. Alcuni vennero messi in isolamento per almeno 40 giorni; alcuni vennero sottoposti per almeno sette volte alla macchina della verità. Uno degli israeliani, Paul Kurzberg, fratello di Sivan, per 10 settimane rifiutò di sottoporsi al test della macchina della verità. Poi non lo passò.

Nel frattempo due giorni dopo che gli uomini erano stati arrestati, il proprietario della Urban Moving Systems, Dominik Suter cittadino israeliano di 31 anni, abbandonò la sua compagnia e lasciò gli Stati Uniti per andare in Israele. La partenza di Suter fu improvvisa, si lasciò dietro tazze di caffè, sandwiches, telefoni cellulari e computers sparsi sui tavoli dell'ufficio e migliaia di dollari di materiale in custodia. Suter fu successivamente messo dall' FBI sulla stessa lista di sospetti in cui era il capo dirottatore dell'11 settembre Mohammed Atta e altri dirottatori e sospetti simpatizzanti di al Qaeda, suggerendo così che le autorità Usa ritenevano che Suter potesse sapere qualcosa degli attacchi. Il sospetto, col proseguire nelle indagini, fu che gli uomini che lavoravano per la Urban Moving Systems fossero delle spie. Chi esattamente li stesse manovrando, e chi o cosa fosse il loro obiettivo, non era ancora chiaro.

Il rispettato settimanale ebraico di New York, The Forward, riferì questa storia nella primavera del 2002, dopo mesi di indagini. The Forward riferì che l’ FBI aveva alla fine concluso che almeno due degli uomini erano agenti che lavoravano per il Mossad, l'agenzia di intelligence israeliana, e che la Urban Moving Systems, l'azienda che apparentemente dava lavoro ai cinque israeliani, era una copertura. Due ex ufficiali della CIA mi hanno personalmente confermato ciò, facendomi notare che i furgoni dei trasportatori sono una usuale copertura dell’ intelligence. The Forward fece anche notare che il governo israeliano stesso aveva ammesso che gli uomini erano delle spie. Un “ex ufficiale americano dell'intelligence di alto livello”, che affermava “di essere regolarmente aggiornato sulle indagini da due diversi ufficiali di polizia”, disse al giornalista Marc Perelman che dopo che le autorità americane si erano confrontate con Gerusalemme alla fine del 2001, il governo israeliano aveva riconosciuto l'operazione e si era scusato per non essersi coordinato con Washington. Oggi, Perelman sostiene ancora quanto aveva scritto. Gli ho chiesto se le sue fonti del Mossad avessero negato la storia. “Nessuno ha smesso di parlarmi”, ha detto.

Nel giugno del 2002 il programma 20/20 di ABC News proseguì una sua indagine sulla questione, raggiungendo le stesse conclusioni di The Forward. Vincent Cannistraro ex capo delle operazioni di antiterrorismo della C.I.A., ha detto a 20/20 che alcuni dei nomi dei cinque uomini apparivano nell'elenco dei ricercati del database nazionale dell' FBI. Cannistraro mi ha detto che l'interrogativo che più turbava gli agenti dell’ FBI nelle settimane e mesi dopo l'11 settembre era se gli israeliani fossero arrivati sul luogo dei loro “festeggiamenti” sapendo che stava per esserci un attacco. Secondo Cannistraro sin dall'inizio “l'indagine dell’ FBI agiva presumendo che gli israeliani avessero una conoscenza anticipata degli attacchi”. Un altro ex funzionario dell'antiterrorismo della C.I.A. che aveva seguito da vicino il caso, ma che ha parlato a condizione di rimanere anonimo, mi ha detto che gli investigatori stavano seguendo due ipotesi. “Una era che [gli israeliani] fossero apparsi al Liberty State Park subito dopo che il primo aereo aveva colpito. L'altra ipotesi era che essi fossero già nel parco”. In ogni caso, gli investigatori volevano sapere esattamente che cosa stavano aspettando gli uomini quando arrivarono lì.

Prima che tali questioni fossero pienamente esplorate, però, le indagini furono chiuse. In base a quanto riferito da ABC News vi furono “negoziati di alto livello tra funzionari governativi israeliani e americani”, e fu raggiunto un accordo per il caso dei cinque sospetti della Urban Moving Systems. Evidentemente vi erano state forti pressioni politiche. Lo stimato quotidiano israeliano Ha'aretz ha riferito che per l'ultima settimana di ottobre 2001, circa sei settimane dopo che gli uomini erano stati arrestati, il vicesegretario di Stato Richard Armitage e due non meglio identificati “ importanti membri di New York del congresso” stavano facendo forti pressioni per il loro rilascio. Secondo una fonte di ABC News vicina al programma 20/20, l'importante avvocato penalista Alan Dershowitz si era fatto avanti come negoziatore in favore degli uomini per appianare le divergenze col governo Usa. (Dershowitz si è rifiutato di commentare per questo articolo). E così, alla fine del novembre 2001, con la motivazione che essi stavano solamente lavorando illegalmente nel paese come trasportatori, in violazione dei loro visti, gli uomini vennero astradati in Israele.

Ancora oggi le cruciali domande sollevate da questa vicenda rimangono senza risposta. Vi sono sufficienti ragioni- per quanto riferito dalla stampa, per le affermazioni di ex e attuali ufficiali dell'intelligence, per un insieme di prove circostanziali e per il citato riconoscimento da parte del governo israeliano-per credere che nei mesi prima dell'11-9, Israele stesse gestendo una propria rete spionistica all'interno degli Stati Uniti che aveva come obiettivi estremisti islamici. Date le preoccupazioni di Israele per quel che riguarda il terrorismo islamico, così come la sua lunga storia di spionaggio in territorio Usa, questo non sembra affatto sorprendente. Ciò che è esplosivo è l'idea-appoggiata, anche se non dimostrata, da diverse prove-che gli israeliani avessero saputo qualcosa dell' 11-9 in anticipo ma non avevano condiviso ciò che sapevano con gli ufficiali americani. Le questioni sono abbastanza gravi da richiedere un'indagine del Congresso.

Eppure nessuna di queste informazioni arrivò al rapporto del comitato del Congresso sugli attacchi terroristici, e non è stata nemmeno sfiorata nelle quasi 600 pagine nel rapporto finale della Commissione sull'11 Settembre. Nemmeno un grande network informativo ha seguito le rivelazioni di The Forward e ABC News per fare altre indagini. “E non vi erano nemmeno servizi che affermassero che si trattava di stupidaggini”, dice Perelman di The Forward. “Onestamente, sono rimasto sorpreso”. Invece, la storia è scomparsa nella nebbia delle teorie del complotto anti-israeliane sull'11-9.

Non è un piccolo regalo per il governo Usa che la storia dello spionaggio israeliano legato all'11 settembre sia stata così accantonata: la storia non si adatta alle chiare linee del racconto ufficiale degli attacchi. Porta alla luce preoccupazioni non solo sul divieto per Israele di fare spionaggio all'interno degli Stati Uniti, il suo maggior benefattore, ma anche sulla possibilità che esso non abbia fornito agli Usa avvertimenti adeguati di un imminente devastante attacco sul suolo americano. Inoltre le prove disponibili minano l'immagine attentamente coltivata di santità che circonda la relazione tra Usa e Israele. Questi sono tutti fattori che aiutano a spiegare la scomparsa della storia, e sono tutti motivi per rivederla ora.

antihaarp
Inviato: 13/11/2007 21:40  Aggiornato: 13/11/2007 21:40
So tutto
Iscritto: 8/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Sul fatto che Blondet sia "forzanovista lefebvriano" (accusa che fa pena) si prega di leggere qui (o guardare le figure):

Devo un chiarimento ai lettori: io, Maurizio Blondet, sono responsabile solo degli articoli che su questo sito sono apparsi a mia firma.
E non degli altri.
Non c’entro, e non ho intenzione di farmi coinvolgere, nelle opinioni, polemiche e idee (se vogliamo chiamarle così) degli altri autori che appaiono qui; anzi dichiaro qui che queste idee, di stampo fumosamente reazionario e lefebvriano-fondamentalista, non mi appartengono per nulla.



Sul suo antisemitismo, ecco due articoli
No, non sono antisemita
La storia di Orfeo

Addirittura Blondet, nel suo recente articolo su Webster Tarpley in Italia, ha aggiunto le date dove sarà presente anche Giulietto.
Si vede che non è mai stato in qualche comitato centrale dei rossi e non ha mai imparato la tecnica magica: cancella, distruggi, censura.

Battute a parte, gli ultras di Giulietto mi sembrano imbarazzanti: ma quale "battaglia" ha vinto per voi? Quale credibilità ha?

Blondet ha davvero un coraggio da leone quando parla di 11 settembre e Israele.
Invece parlare di gulag dopo la morte di Stalin e Togliatti... semo capaci tutti. Si sono fatti una carriera su questo. Così come parlare del complotto dell'11 settembre quando anche in tv è stato sdoganato.
Se alla fine del 2001 ti azzardavi a dire qualcosa del genere venivi cacciato dal giornale, minacciato di morte (dai soliti "stupidotti", che son sempre lì al momento opportuno) e magari pure indagato per "revisionismo" (è successo, è successo).

Gli eurodeputati italiani sono quelli più pagati. Un eurodeputato italiano percepisce in un mese (12.007,03 euro) quasi quanto un lèttone prende in un anno. Così, almeno, dice il Corriere, dimenticando consorterie, rimbrosi e aggiunte per i portaborse (leggetevi "La Casta" di Rizzo e Stella, parla anche di Giulietto).
Blondet invece percepisce una pensioncina da giornalista

BigLie
Inviato: 15/11/2007 11:28  Aggiornato: 15/11/2007 11:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Antihaarp, ti porto subito un esempio.
Chiesa è stato il primo, in Italia, a parlare
delle malefatte di Putin e, in particolare, del
genocidio in Cecenia.
E' stato il primo a sputtanare la versione ufficiale
russa sulla strage di Beslan e ad evidenziare che era
stato un massacro voluto fortemente dalla FSB in
funzione da poter sfruttare come propaganda anticecena
e relativo battage pubblicitario della guerra al terrore.
I ceceni ci sono caduti in pieno, gli hanno fatto trovare anche
un percorso assolutamente libero per arrivare dritti alla scuola.
Bè, Chiesa ha parlato di queste cose e lo prendevano per matto
perchè Putin era per tutti un sincero democratico.
Parlo sempre dei media italiani, ovviamente.
Il nano pelato si professa addirittura amico intimo di Putin, tanto
per dire.

Steiner
Inviato: 15/11/2007 15:01  Aggiornato: 15/11/2007 15:01
So tutto
Iscritto: 11/11/2007
Da:
Inviati: 12
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Io non posso criticare Blondet perchè leggo praticamente sempre i suoi articoli. Però ho qualche dubbio: Fabio de Fina è l'ex ideologo di Forza Nuova ed è l'editore di EFFEDIEFFE, come se non bastasse quest'ultima prende finanziamenti dalla forza di estrema destra citata.
Come se non bastasse nel suo articolo "Comunione e repressione" posta
un articolo di Fabio de Fina che tesse le lodi di Roberto Fiore. Cito testuale "In realtà Fiore, padre di 10 figli, tra cui uno seminarista, imprenditore di successo, cattolico fervente, uomo generoso ed equilibrato, è stato accusato - e scagionato - solo per reati di natura ideologica ". Se l'alternativa a G.W. Bush è Roberto Fiore........
Detto questo non sono assolutamente d'accordo con il comportamento di Giuletto Chiesa. La domanda è questa: Blondet non potrebbe scrivere in un altro sito?

statale65
Inviato: 15/11/2007 16:07  Aggiornato: 15/11/2007 16:07
So tutto
Iscritto: 15/11/2007
Da:
Inviati: 3
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
quoto Steiner, Blondet scrive delle cose interessantissime ma nel sito sbagliato

Lestaat
Inviato: 15/11/2007 17:02  Aggiornato: 15/11/2007 17:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Ma qualcuno si mai preso la briga di andarsi a leggere cosa dice Fiore, cosa c'è scritto sul "manifesto" di Forza Nuova o magari rileggersi da qualche parte le idee che stavano dietro a terza posizione?
No perchè si parla sempre di apertura mentale e di discernimento ma mi pare che si continui a cadere sempre nello stesso giochino ideologico.
Quanto a Putin e a quanto sia cattivo secondo Chiesa meglio prima documentarsi un pochino sull'indipendentismo Ceceno e su quel che è accaduto a Beslan che mi pare ci sia un po di confusione.
Resta un espressione di un potere forte, ma è meglio capirne bene le azioni prima di giudicare così, per partito preso.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
redna
Inviato: 15/11/2007 17:16  Aggiornato: 15/11/2007 17:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
cito-
...blondet scrive delle cose interessantissime ma nel sito sbagliato.
---
Il sito giusto per esempio, quale sarebbe???

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Pyter
Inviato: 15/11/2007 18:02  Aggiornato: 15/11/2007 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
...blondet scrive delle cose interessantissime ma nel sito sbagliato.

C'è chi scrive cose sbagliate nel sito GIUSTO!

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
slump
Inviato: 15/11/2007 21:17  Aggiornato: 15/11/2007 21:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 199
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Due parole su questa faccenda Chiesa/Blondet.

Chiesa, riguardo al "movimento" del 9/11, è uno degli ultimi arrivati e di sicuro sfrutta gran parte del lavoro svolto prima di lui magari senza darne gran conto: di sicuro ha l'ambizione e la vanità di diventare un piccolo "leader" in questo ambito --credo e spero che non abbia intenti di depotenziamento del movimento stesso.

Blondet avrà anche dei meriti per essere stato uno dei primi a dubitare della verità ufficiale sul 9/11 però francamente ha delle posizioni razziste che sono indifendibili: nello stesso articolo "incriminato" sui rom definisce gli zingari una "società criminale ferocissima", una di "accattoni minacciosi" ecc. Basta questo, senza tirare in ballo i "negri", a segnalare che il problema con Blondet è molto grosso e che per quante ragioni possa avere su molte cose è una persona, per me, da tenere distante. Chiunque abbia avuto un po' a che fare con gli zingari o abbia letto qualche statistica sull'illegalità si rende ben conto che sono un gruppo genericamente assai poco "feroce" - nessuno nega che moltissimi di loro vivano di elemosina, furtarelli e traffici poco chiari ma di qui alla "ferocia" ce ne corre. E comunque tutto quell'articolo ha un tono, oltre a molti contenuti, assolutamente esecrabile. Non si tratta affatto di essere politicamente corretti ma solo di riconoscere il razzismo e il fascismo e tenerli a distanza. Sbaglia chi dice che bisogna lasciar fuori la politica e ciò perché ci sono posizioni "politiche" che non possono essere considerate "neutre" (come, che so, tra conservatori e liberali): il razzismo è una di queste posizioni e discredita tutte le altre, fossero pure equazioni matematiche.

Quindi se devo per forza scegliere tra un vanitoso opportunista e un razzista scelgo sempre il primo.

Inoltre nello stesso giorno in cui il rom ha, si presume (la verità processuale non è stata ancora accertata), ucciso la signora ci sono stati altri delitti in Italia e almeno uno altrettanto efferato (un uomo ucciso a martellate forse dall'amante della moglie): nessuno di questi delitti ha avuto la risonanza di quello romano. Perché?

"In powerful rain, they laid down their heads to die"
(My Dying Bride)
BigLie
Inviato: 16/11/2007 15:30  Aggiornato: 16/11/2007 15:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Lestaat, stai scherzando?
Putin è un pazzo sanguinario, i russi hanno sterminato un'intera popolazione in Cecenia, hanno raso al suolo Grozny, hanno massacrato donne e bambini.
Guarda io sono l'antiamericano per eccellenza, mi farebbe molto comodo avere un punto di riferimento, un contrappeso allo strapotere yankee ma non mi piace prendermi per i fondelli, questo non può essere il macellaio Putin.
Chiedi ai genitori di Beslan se ce l'hanno più con i ceceni o con Putin.
Rimarrai stupito.
Sai che molti bambini erano stati tratti in salvo, portati fuori dalla scuola dai coraggiosi genitori che si erano lanciati all'interno della scuola quando è cominciato l'assalto finale?
Sai che questi genitori li hanno affidati agli Omon, le truppe speciali del Ministero dell'Interno russo che stazionavano all'esterno della scuola d'appoggio agli assaltatori. I genitori glieli hanno lasciati per tornare dentro a salvare più bimbi possibile.
Bè, sai che quei bimbi affidati agli Omon sono spariti?
Nessuno sa dove siano andati a finire, i genitori da allora chiedono disperatamente spiegazioni alle autorità, senza alcuna risposta.
Vuoi che ti spieghi che fine hanno fatto quei bimbi?
Sapevano troppe cose, avevano visto troppo, per continuare a vivere.
Bè, la vera storia di Beslan io l'ho sentita per primo da Chiesa, non da altri e gliene va reso merito.
I ceceni che hanno assalito la scuola hanno attraversato tre repubbliche senza che nessuno chiedesse loro dove andavano, asserragliati su quel camion. Evidentemente l'FSB sapeva e ha ordinato il via libera per cogliere una grossa occasione.
E vogliamo parlare della strage del teatro a Mosca? O della Politovskaja che era intervenuta proprio in quell'occasione riuscendo ad ottenere la resa dei guerriglieri e la salvezza degli ostaggi subito prima che gli Omon attaccassero con armi chimiche. Che fine ha fatto quella coraggiosa giornalista?
Questo è il tuo amico Putin (e amico di Blondet che ne tesse le lodi sperticate).

redna
Inviato: 16/11/2007 16:02  Aggiornato: 16/11/2007 16:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
questi sono altri problemi sociali che si ripropongono anche in russia:

http://www.apcom.net/news/est/20071116_155000_50a47be_27669.shtml

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Lestaat
Inviato: 17/11/2007 1:13  Aggiornato: 17/11/2007 1:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
@BigLie
Saresti così cortese da citarmi qualche articolo o cmq una qualche fonte che documenterebbe quanto dici sulla strage di Beslan?
No perchè sai, ieri Berlusconi ha sgozato due vergini in giardino.
Quanto ai Ceceni, si sono ritrovati una guerra in casa che nessuno voleva, ne loro ne i russi, soltanto gli americani.
Che non a caso hanno finanziato fin dall'inizio quel gruppetto, eh si, proprio di gruppetto si trattava, di indipendentisti che "casualmente" sono diventati un esercito.
A parte poi che non ho detto che Putin è un angioletto, ma sottolineare continuamente la "strage Cecena" come se fosse tutta colpa dei russi, e senza comprenderne per intero tuti gli aspetti è un po demagogico.
Sulla Politovskaja ti consiglio poi di informarti un po' meglio, dato che, giusto per dire, Putin stesso è da quasi un anno che continua a dire, inascoltato, che sono stati agenti stranieri. Poi vabbe, se per principio non gli credi è un altro discorso, ma le cose POTREBBERO anche essere un bel po' diverse.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Jody
Inviato: 19/11/2007 17:47  Aggiornato: 19/11/2007 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Giulietto Chiesa "ripudia" Blondet
Chiesa sarà anche un politico e come tale da prendere con le molle, ma Blondet è un esaltato della peggior specie...
Di certo il lavoro che ha fatto sull'11/9 è degno di nota, tuttavia non nego che fa un certo effetto trovarsi dalla sua stessa parte.
Ad ogni modo Chiesa ha ragione su un punto, nei dibattiti pubblici avere "a fianco" uno come Blondet significa essere sconfitti in partenza perchè ad un certo punto si mette a delirare e fa perdere di credibilità a tutta la faccenda.

Associazione Culturale Civiltà Laica

www.civiltalaica.it
www.civiltalaica.splinder.com

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA