Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irrisolto
Inviato da Ashoka il 1/10/2007 4:10:00 (10034 letture)

di Ashoka

Nel suo Elogio della follia, Erasmo da Rotterdam affermava che solo ai folli è concesso dire la verità ed in Shakespeare era proprio il giullare (il fool, ovvero il pazzo) a poter raccontare i fatti nella loro interezza e veridicità

Nel teatro moderno che è la televisione e nel caso dell'11 Settembre, questo ruolo non può che essere incarnato dalle migliaia di ricercatori che instancabilmente, da anni, analizzano nei minimi dettagli i fatti di quel giorno.

Sono stati necessari sei lunghi anni e le ricerche di questi nuovi giullari perché la CNN “ricordasse” di avere in archivio il video di un misterioso jet bianco che sorvolava la Casa Bianca, pochi minuti dopo l'attacco al Pentagono, e perché John King, che di quell'aereo era stato testimone in diretta, decidesse di realizzarne un servizio...



... ma soprattutto citare “i folli cospirazionisti di Internet” è necessario per poter affermare ciò che la CNN non potrebbe mai dire..

“Ho sempre pensato che questi aerei servissero proprio a quello, cioè da centro di controllo per gli attacchi dell'11 Settembre al nostro paese”

Il co-presidente della 9-11 Commission, Lee Hamilton, smentisce categoricamente questa ipotesi ...

... e sostiene che la commissione non si è occupata di quell'aereo perché l'argomento non era stato “ritenuto importante”.

Tutto ciò nonostante il Pentagono, la FAA ed il Secret Service non abbiano alcuna spiegazione sul perché quell'aereo stesse sorvolando la Casa Bianca, subito dopo l'attacco al Pentagono ed una ventina di minuti prima che arrivassero i caccia fatti decollare da Langley.

ABC News – 9:41 a.m


(Altre fonti: NBC, CNN (1) CNN (2))

Ma quali sono le caratteristiche di questo aereo, identificato come un E4-B e soprattutto potrebbe aver avuto un ruolo di primo piano nei fatti di quel giorno?

E-4B – l'aereo del Giorno del Giudizio

L'E-4B è una versione modificata del Boeing 747 che ha il ruolo di Centro Operativo Nazionale aerotrasportato (N.A.O.C.) per il Presidente, il Ministro della Difesa e per i Capi di Stato Maggiore della Difesa (Joint Chiefs of Staff). Nel caso di un'emergenza nazionale o della distruzione di centri di comando e controllo a terra, l'aereo fornisce un centro di controllo, comando e comunicazioni per dirigere le Forze Armate degli Stati Uniti, far eseguire ordini di emergenza in caso di guerra e coordinare le operazioni delle autorità civil”

Poiché il suo ruolo primario era di fornire una piattaforma per mantenere il governo operativo e condurre le operazioni di guerra in caso di un attacco nucleare, i media hanno soprannominato questo aereo “Doomsday Plane” - Aereo del Giorno del Giudizio.

L'aereo ha tutta l'elettronica ad alta tecnologia necessaria per consentire comunicazioni a livello globale. Se Air Force One può essere accuratemente descritto come una "Casa Bianca volante", l'E-4B potrebbe essere considerato un Pentagono di riserva.

Il misterioso aereo bianco era quindi un centro di comando, controllo e comunicazioni aerotrasportato ovvero tutto ciò che era necessario per creare confusione, trasmettere false informazioni e mandare in stallo la Difesa Aerea americana.

Vediamo come:

Il Volo 11 Fantasma

Le registrazioni del Norad rivelano che alle 9:21 a.m. il centro di Boston comunicò che American 11 era ancora in volo e si stava dirigendo verso Washington D.C.





Questa informazione, disse Scoggings, proveniva dal Centro FAA di Washington.





Nella capitale (9:23 a.m.), però, erano convinti che American 11 si fosse schiantato contro la torre nord, come era effettivamente successo, e non si avevano ulteriori informazioni sull'aereo.





Nella successiva chiamata (9:25 a.m.) il Centro di Washington sostenne di aver ricevuto da Boston la notizia di American 11 ancora in volo e di non sapere altro.

Chi è stato quindi a diffondere questa falsa notizia?



La 9-11 Commission non è stata in grado di rintracciarne l'origine di questa informazione, che ha causato molta confusione all'interno del Norad e che ha mischiato i report di un terzo aereo mancante con quelli di American 11 ancora in volo.

Nella comunicazione delle 9:24 a.m. infatti, il Centro di Boston aveva menzionato un aereo mancante a sud ovest di Washington D.C. ed era probabilmente questa la notifica menzionata inizialmente nei rapporti ufficiali.





I caccia di Langley diretti sull'Atlantico

In ogni caso, nonostante la confusione in atto, i caccia di Langley erano stati fatti subito decollare con l'intenzione di inviarli verso Washington D.C.







Le indicazioni erano di dirigersi inizialmente verso la zona di addestramento denominata Whiskey 386 e poi proseguire verso la capitale.

Qualcosa, però, andò storto.

Nonostante i molteplici e perentori ordini del NEADS di dirigere i caccia verso la capitale...

9:37




9:51




..questi non arrivarono a Washington se non dopo un lunghissimo tragitto e molti, preziosi, minuti (dopo le 10 a.m.)



Perché?

Il maggiore Nasypany scaricò a caldo la responsabilità sulla marina (Giant Killers) che stava manovrando i caccia dopo il decollo

9:50




Ma le cose sembrano essere più complicate.

Infatti uno dei piloti, Craig Borgstrom, racconta nel libro Air War Over America (p.66) che i caccia di Langley “stavano ricevendo ordini da diverse persone”

Un altro pilota, Dean Eckmann, nel documentario della BBC “Clear the Skies” ricorda di aver sentito via radio la comunicazione per cui “ogni aereo che si avvicinava a meno di 30 miglia dalla capitale sarebbe stato abbattuto”



Lo stesso Eckmann dichiarò alla 9/11 Commission:
"sono tornato indietro allo scenario di una minaccia russa... Pensavo al pericolo di un missile cruise lanciato dal mare. Sai tu guardavi giù e vedevi il Pentagono che bruciava ed io ho pensato che i bastardi fossero riusciti a farcene parne passare uno sotto il naso... Non potevi vedere nessun aereo e nessuno ci aveva detto nulla"

La minaccia di un missile cruise proveniente dal mare era stata proprio lo scenario dell'esercitazione Amalgam Virgo, di qualche mese prima.



Si può quindi ipotizzare che ci fosse qualcuno a diffondere ordini e false informazioni ai piloti, tenendoli lontani dalla capitale in quel lasso di tempo, dalle 9:30 alle 10, in cui si era concretizzato l'attacco al Pentagono ed erano stati segnalati altri aerei sospetti sorvolare la Casa Bianca:

9:43




10:07




Angel is next

Il 12 Settembre 2001 Ari Fleischer, portavoce della Casa Bianca, raccontò al mondo che la Casa Bianca aveva ricevuto “informazioni credibili” sul fatto che l'aereo presidenziale, Air Force One, fosse uno degli obiettivi degli attacchi.



Questa minaccia era parsa tanto credibile che il presidente Bush, che al momento degli attacchi si trovava in Florida e voleva tornare direttamente a Washington, fu tenuto in volo su Air Force One e lontano dalla capitale fino a sera.



Ma come mai queste informazioni erano parse tanto credibili?

Lo raccontò William Safire, sul New York Times:

“Un messaggio di minaccia ricevuto dal Secret Service fu trasmesso agli agenti che erano con Presidente e recitava “Air Force One is next”. Secondo l'alto funzionario [della Casa Bianca], erano state usate parole in codice che mostravano una corretta conoscenza delle procedure e che avevano reso la minaccia credibile”

Nel trasmissione “60 Minutes” Bush rivela che fu lo stesso Cheney a metterlo al corrente del messaggio ricevuto dal Secret Service - “Angel is next” - dove “Angel” era proprio la parola in codice utilizzata quel giorno per indicare l'aereo presidenziale.

Ovviamente la minaccia ad Air Force One potrebbe essere stata inventata, magari per tenere lontano Bush dalla Casa Bianca e permettere a Cheney di dirigere le operazioni, oppure, come ipotizza Tarpley nel suo libro “9/11: Synthetic terrorism” potrebbe rivelare la presenza di un “terzo giocatore” che aveva l'abilità di penetrare i codici del Secret Service, diffondere false informazioni e mandare nel più completo caos la difesa aerea...

...magari proprio quell'E-4B che nei momenti cruciali dell'attacco stava sorvolando Washington D.C.

Purtroppo però, senza una vera ed approfondita indagine, non potremo mai sapere quale ruolo abbia avuto quest'aereo nelle vicende dell'11 Settembre 2001.

Ashoka

Una scena di “Verità di Cristallo”, che tratta dello stesso argomento.


Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Tommaso86
Inviato: 1/10/2007 7:00  Aggiornato: 1/10/2007 7:00
So tutto
Iscritto: 20/4/2007
Da: Jacksonville, Alabama
Inviati: 11
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ottimo articolo.

"cui prodest scelus, is fecit"
neoprog
Inviato: 1/10/2007 7:47  Aggiornato: 1/10/2007 7:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/1/2006
Da:
Inviati: 422
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ottimo articolo.
Che apre un'altra porta del labirinto 911.
"The White Elephant",l'Elefante bianco, è stato ripreso anche al wtc, e ne parla una testimone di Shanksville.
Praticamente in tutte le "crime scene" di quel giorno.
Che non ci sia un nesso,mi pare poco probabile.

http://it.youtube.com/results?search_query=911+white+elephant&search=Cerca

D'you know that one day
We will turn the world upside down
D'you know that one day
We will clean the world inside out
edo
Inviato: 1/10/2007 8:09  Aggiornato: 1/10/2007 8:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
La 9-11 Commission non è stata in grado di rintracciarne l'origine di questa informazione, che ha causato molta confusione all'interno del Norad e che ha mischiato i report di un terzo aereo mancante con quelli di American 11 ancora in volo.

come dice il presidente della commissione 9-11: è così che si conduce una "grande indagine".
Non rintracciando, non riportando, dimenticando...d'altronde si trattava di una indagine talmente grande da non poter raccogliere tutti gli elementi disponibili.
Una grande indagine...partita dopo 14 mesi dall'accadimento dei fatti e per la quale il governo della nazione che ha subìto l'attentato ha investito molto meno di quanto sia stato disposto a spendere per lo scandaletto Clinton Lewinsky.
Una grande indagine.

p.s. grande Ashoka

spettatore
Inviato: 1/10/2007 8:12  Aggiornato: 1/10/2007 8:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ottimo articolo!!! E' un bel modo di iniziare la giornata.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Redazione
Inviato: 1/10/2007 8:17  Aggiornato: 1/10/2007 8:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
In altre parole, non sono riusciti far alzare i caccia, ma i "doomsday planes" si.

LoneWolf58
Inviato: 1/10/2007 9:31  Aggiornato: 1/10/2007 9:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Grazie Ashoka per gli ottimi spunti che dai... adesso mi spolpo l'articolo e i link... poi ci risentiamo
P.S. Mi auguro che i nostri amici debunker ci facciano sapere anche il loro parere sull'argomento.
ciao

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
marcoanton
Inviato: 1/10/2007 9:32  Aggiornato: 1/10/2007 9:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 46
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Studio molto interessante.
L' unico passo che non mi è molto chiaro è questo:
Citazione:
...citare “i folli cospirazionisti di Internet” è necessario per poter affermare ciò che la CNN non potrebbe mai dire..
“Ho sempre pensato che questi aerei servissero proprio a quello, cioè da centro di controllo per gli attacchi dell'11 Settembre al nostro paese”

Mi sembra che citare e affermare siano azioni ben distanti tra loro in questo caso, nel senso che il giornalista mi pare non citi i complottisti per far proprie le loro tesi, ma piuttosto con lo scopo di mostrare come in mancanza di spiegazioni ufficiali plausibili possano proliferare le teorie più strampalate.
Complimenti dunque anche alla CNN perchè vuole far luce su questioni non ancora chiare e un servizio del genere immagino eserciti una enorme pressione sui "piani alti". Questo significa anche che non tutto è perduto nel "mainstream media".

Non perdiamo la testa, per favore.
Freeman
Inviato: 1/10/2007 9:58  Aggiornato: 1/10/2007 9:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Mi sembra che citare e affermare siano azioni ben distanti tra loro in questo caso, nel senso che il giornalista mi pare non citi i complottisti per far proprie le loro tesi, ma piuttosto con lo scopo di mostrare come in mancanza di spiegazioni ufficiali plausibili possano proliferare le teorie più strampalate.

Tra citare e affermare c'è di mezzo "far circolare".
Nel senso che, come dice Ashoka, si fa dire ad altri quello che non si può far dire ufficialmente a nessun individuo "rispettabile" dell'establishment: l'importante è che l'ipotesi circoli, e poco importa se viene bollata come l'ennesima "strampalata ipotesi cospirazionista".
Piuttosto, la parte curiosa è: "perché". Come mai proprio adesso la CNN rispolvera questa storia?

Citazione:
Complimenti dunque anche alla CNN perchè vuole far luce su questioni non ancora chiare e un servizio del genere immagino eserciti una enorme pressione sui "piani alti". Questo significa anche che non tutto è perduto nel "mainstream media".

Vorrei tanto condividere il tuo ottimismo, ma credo che sia fuori luogo.
La volontà di "far luce su questioni non ancora chiare" non si può automaticamente dedurre da un semplice servizio.
"Una rondine non fa primavera", si diceva un tempo.
Per cui aspetterei prima di fare i "complimenti" alla CNN: hanno tenuto bordone alla V.U. per 6 anni, rifiutandosi sistematicamente di mettere in discussione qualsiasi aspetto controverso, per poi all'improvviso far trasparire qualche crepa.
Questo non significa in nessun modo che abbiano deciso di tornare a fare giornalismo, ma solo che ai "piani alti" si è deciso di mandare "qualche avvertimento". Per scopi imperscrutabili.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Alfione
Inviato: 1/10/2007 10:01  Aggiornato: 1/10/2007 10:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/6/2006
Da:
Inviati: 39
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Bravo Ashoka, sei un mito!

Adesso però voglio mettermi nei panni di C-Attivissimo:

- Mi sembra plausibile che nel momento di quello che poteva essere stato individuato come "attacco all'America", il Comando delle Operazioni passasse al livello di emergenza e che quindi si fosse alzato in volo il cosidetto "Pentagono Volante" E4-B.
Peché allora meravigliarsi della presenza di quell'aereo sopra la White House?
Perché l'apparato militare dovrebbe sbandierare a tutto il mondo, magari in diretta televisiva, quella che è una procedura segreta di emergenza, prevista in caso di attacco (che presumibilmente potrebbe essere anche portato da una potenza straniera?) -

Ogni volta che qualche "smoking gun" viene evidenziata, qualche "servo" trova immediatamente una facile spiegazione, ridicolizzando il fatto, sottolineando magari che la notizia è vecchia e già abbondantemente spiegata.

Vi prego, datemi una ragione per non venire attivissimizzato ! Resto in attesa .......

PS: Personalmente io mi sono fatto l'idea che quel E4-B, vista la vicinanza in linea d'aria con gli altri aerei coinvolti, abbia coordinato tutta l'operazione (e ne aveva tutte le capacità elettroniche), facendo eseguire ai velivoli su New York tutte le manovre necessarie a colpire esattamente le torri ed a correggere eventualmente ciò che poteva andare storto (mancato bersaglio sul Pentagono, con lancio di drone con colori American Airlines e problemi a bordo del volo UA93, probabilmente causati da chi si era reso conto di essere telecomandati).

Willo
Inviato: 1/10/2007 10:03  Aggiornato: 1/10/2007 10:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2007
Da: Olanda
Inviati: 62
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
I mainstream media devono vendere il prodotto, e come in ogni tipo di mercato, vi sono delle regole. A parte le pressioni politiche che i redattori hanno, devono anche pensare una strategia di vendita. La notizia (news) deve appunto essere "novitá". Non si possono arenare nel solito argomento, perché la gente che compra i giornali o guarda i telegiornali si annoierebbe.
Per questo é bene presentare nuovi aspetti della vicenda, e battere il ferro finché é caldo.
La notizia dovrebbe cambiar nome. Non piú NEWS ma INFO.
Ma é proprio la percezione che la gente ha della notizia che a mio parere é sbagliata.
Quindi, bene che la cnn torni sull'argomento come puó. Non ci si puó aspettare peró che rispolveri tutta la vicenda. D'altra parte devano pur vendere i loro spazi pubblicitari, no?

marcoanton
Inviato: 1/10/2007 10:23  Aggiornato: 1/10/2007 10:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 46
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Turbonegro, può essere benissimo che abbia ragione tu. Stiamo parlando a un livello puramente speculativo. E in questi casi, se premettiamo che un asino ha le ali, poi possiamo anche ammirarlo insieme mentre vola .
Condivido la tua domanda: come mai la CNN si è interassata alla questione proprio ora?
Ma ne aggiungo qualcun' altra: il fatto che tra tutte le teorie complottiste la CNN abbia scelto di citare proprio questa, secondo te significa qualcosa? E' quella più sostenibile? E' la più debole? O ha forse pescato a caso nel mazzo?
Lo chiedo perchè io non saprei assolutamente dirlo, ma secondo te è possibile (ipotizzabile) anche che la CNN abbia deciso di porre una domanda ad alta voce, visto che a questa non c' è stata ancora risposta nonostante siano passati 6 anni?

Non perdiamo la testa, per favore.
sick-boy
Inviato: 1/10/2007 11:00  Aggiornato: 1/10/2007 11:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Bravisismo Ashoka. E poi si dice che "se fosse un complotto le informazioni non circolerebbero". Io del Doomsday plane non avevo mai sentito parlare, nonostante anni di militanza.

E', in effetti, proprio come dice il giornalista della CNN, una miniera d'oro. Ancora complimenti, anche alla difesa aerea USA.

(non che sia importante, ma sarei curioso di sapere cosa dicono i debunker in proposito. Probabilmente hai tradotto male )

sick-boy
Inviato: 1/10/2007 11:07  Aggiornato: 1/10/2007 11:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Peché allora meravigliarsi della presenza di quell'aereo sopra la White House?

Perchè, se hai seguito i link, ce n'era uno pure al WTC

Freeman
Inviato: 1/10/2007 11:56  Aggiornato: 1/10/2007 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Ma ne aggiungo qualcun' altra: il fatto che tra tutte le teorie complottiste la CNN abbia scelto di citare proprio questa, secondo te significa qualcosa? E' quella più sostenibile? E' la più debole? O ha forse pescato a caso nel mazzo?
Lo chiedo perchè io non saprei assolutamente dirlo, ma secondo te è possibile (ipotizzabile) anche che la CNN abbia deciso di porre una domanda ad alta voce, visto che a questa non c' è stata ancora risposta nonostante siano passati 6 anni?

Beh, l'idea che mi sono fatto io è che è talmente tanta la gente in USA che chiede una riapertura dell'indagine che ormai non si può più ignorarla.
Ora, l'atteggiamento della CNN potrebbe anche spiegarsi come un tentativo timido di cominciare ad assecondare il vento che cambia, e prendere molto alla larga un argomento spinoso come l'11 settembre e la richiesta di "verità" che arriva da decine di milioni di americani.
Nel fare ciò, magari hanno pescato l'argomento "meno scomodo", non so...

Ma potrebbe benissimo esserci un messaggio in codice, dietro questa iniziativa, che noi non abbiamo i mezzi per poter decifrare.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Lestaat
Inviato: 1/10/2007 12:14  Aggiornato: 1/10/2007 12:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Magari qualcuno vuole smascherare Bush e prendere il controllo del paese?
Che ne so, magari qualche generale....e magari dell'aeronautica, che sono poi quelli che stanno rompendo di più le scatole per evitare ulteriori guerre?

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
redna
Inviato: 1/10/2007 12:32  Aggiornato: 1/10/2007 12:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
questo articolo su www.comedonchisciotte.org :"il caso del B-52.Le atomiche erano destinate all'iran?", la dice lunga su come sono messi negli USA e le battaglie interne....interessante per capire che, non sempre, TUTTI sono d'accordo su quello che fa l'amministrazione Bush.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Pyter
Inviato: 1/10/2007 12:53  Aggiornato: 1/10/2007 12:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
La versione dei fatti data dall'ottimo articolo di Ashoka è secondo me quella che più si avvicina ad una ricostruzione logica e accettabile.

Spiegherebbe anche, e questa secondo me è la cosa più importante, come sarebbe stato possibile che tutto ciò accadesse senza dover per
forza coinvolgere chissà quante persone nel complotto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Freeman
Inviato: 1/10/2007 12:56  Aggiornato: 1/10/2007 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
SEMI-OT

A proposito di aerei e di 11 settembre:

EX PILOTA DI DUE AEREI DELL’11-9 NON CREDE ALLA VERSIONE UFFICIALE

da PrisonPlanet via Comedonschisciotte
:

RUSS WITTENBERG: "Ho guidato proprio due degli aerei che furono coinvolti nell'11-9... Il volo 175 e il volo 93, il 757 che sarebbe precipitato a Shanksville, mentre il volo 175 avrebbe colpito la torre sud. Io non credo che sia possibile per... un cosiddetto terrorista addestrarsi su di un 172 [un piccolo Cessna, vedi foto sotto, n.d.t.], poi salire ai comandi del tipo di quelli di un 757-767 e condurre verticalmente l'aereo, condurre lateralmente l'aereo, farlo volare a velocità superiori per più di 100 nodi a quelle per cui è stato progettato, fare virate strette e ad alta velocità,... spingendo probabilmente 5,6,7 volte l'accelerazione di gravità... Non le avrei potute fare io e sono assolutamente sicuro che non le potessero fare loro."

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
kraken71
Inviato: 1/10/2007 13:50  Aggiornato: 1/10/2007 13:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 36
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Tears of the feeble
Hands of the slaves
Skin of the mothers
Mouths of the babes
Building the towers
Belongs to the sky
When the whole thing
Comes crashing down
Dont ask me why

Under the shelf
The shelf of the sky
Two eyes, two suns
Too heavenly blinds
Swallowing rivers
Belongs to the sea
When the whole thing washes away
Dont run to me

Il testo è di Chris Cornell, ex cantante dei Soundgarden, il pezzo si intitola LIMO WRECK, l'album SUPERUNKNOWN del '94. Se non è un profeta lui.....

hi-speed
Inviato: 1/10/2007 14:19  Aggiornato: 1/10/2007 14:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Bellissimo ed importante lavoro Ashoka!
Da imparare a memoria come il resto dei tuoi post.

Hi-speed
PS: quand'è che vai a Matrix?

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
shevek
Inviato: 1/10/2007 15:17  Aggiornato: 1/10/2007 15:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Salut y Libertad Ashoka...

e complimenti!

Voglio rispondere ad Alfione in veste di avvocato del diavolo. L'air Force One, giustamente, viene fatto volare, in caso di attacco vero, in luoghi non prevedibili: ora, l'aereo in questione, il Pentagono volante, è stato fatto volare sopra il luogo più prevedibile di tutti, senza vera necessità di alcun tipo - quel genere di aerei posseggono una serie di strumenti di comunicazione per cui è indifferente il luogo in cui si trovino. Ovviamente, se non si ha nessuna paura di ciò che potrebbe accadere...

Aggiungo un altro particolare. Ho scoperto, manco a farlo apposta proprio ieri sera, che i missili che armano i caccia di nuova generazione possono avere una gittata di CENTOCINQUANTA CHILOMETRI. Anche per questo li hanno fatti muovere così lentamente, depistandoli e facendoli alzare in volo da una base abbastanza lontana: i rischi che arrivassero in tempo per l'intercettazione c'erano, eccome...


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
edo32a
Inviato: 1/10/2007 15:31  Aggiornato: 1/10/2007 15:31
So tutto
Iscritto: 8/3/2007
Da:
Inviati: 1
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Il "castello" sta sempre più crollando. Forza che ce la facciamo!!
Sono tante le persone a sapere particolari di quel giorno ma o hanno paura della Cia o sono state pagate veramente bene...
E' tutto così chiaro e troppe cose sono tenute nascoste.
Come fanno la gente e i giornalisti a non esigere delle risposte?

PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 15:42  Aggiornato: 1/10/2007 15:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Magari qualcuno vuole smascherare Bush e prendere il controllo del paese?
Che ne so, magari qualche generale....

Generali e Patrioti...

In particolare questo Generale, persona personalmente molto simpatica, cattolico (ma anche ebreo), red neck (ma anche bostoniano), classe media (ma con connessioni britanniche) che va alla guerra (decorato in Viet-Nam) e che quando va al comando e dimostra la sua efficienza sul campo, ma che fu anche osteggiato - ed a ragione, se dobbiamo avere fede nel giudizio del generale britannico Michael Jackson, che si dice abbia risposto ad un suo diretto ordine: “Wes, I’m not going to start WWIII just for you to make your point...” (i britannici ci hanno poi messo una pezza sopra disobbedendo ed evitando il confronto diretto) - al punto di dare le sue dimissioni. Roba che se lo lasciavano fare anche Napoleone sarebbe sembrato pacifista, in confronto.

Questa gente ha gia’ un piano su come usare l’esercito (e restare in Iraq), su come gestire Homeland Security facendola diventare una appendice della Marina, ed ha cosi’ le mani in pasta che se volesse potrebbe aprire l’intero Vaso di Pandora, ma di certo non lo fara’: basta a loro limitare i danni (danni nei loro confronti, come iniziare politiche che non desiderano ereditare) e influenzare i media prima delle elezioni, in attesa del cambio di governo che portera' al regno della Donna del Destino (che in realta' e' gia' stata presidente per due mandati mentre il marito era occupato con le moniche), che mettera’ tutti d’accordo, lo sciocco e il Guru.

E, come nei migliori films, arrivera’ la fine della Storia, The End, in cui l’agnello convivera’ con il lupo, ambedue controllati con microchip sottocutaneo.

Auguri cari a tutti.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Blade1960
Inviato: 1/10/2007 15:53  Aggiornato: 1/10/2007 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Quando ero ragazzo c'era ancora la guerra fredda tra usa e urss
L'orso sovietico faceva paura perche' non se ne sapeva nulla e allora ci siamo messi sotto le ali protettrici dell'aquila americana,ora a distanza di parecchi anni mi fa piu' paura l'aquila che l'orso e mi chiedo una cosa ,perche' l'orso nella questione dell'11/09 tace?perche' la sinistra ,ultra sinistra non cavalca l'idea complottista antiamericana?
La russia con le sue tecnologie quel giorno non ha visto ne sentito nulla?
Lascia che gli americani si prendano il petrolio al suo confine purche' non si intromettano nei suoi sporchi affari....vedi cecenia?
qualcuno mi sa spiegare in che cxxxo di mondo siamo finiti?
saluti

AF-
Inviato: 1/10/2007 16:04  Aggiornato: 1/10/2007 16:04
So tutto
Iscritto: 2/2/2007
Da:
Inviati: 27
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
in attesa del cambio di governo che portera' al regno della Donna del Destino (che in realta' e' gia' stata presidente per due mandati mentre il marito era occupato con le moniche), che mettera’ tutti d’accordo, lo sciocco e il Guru.

Ma per favore, con le solite banalità per cercare di apparire "intelligenti"... se sapessi delle dicerie che giravano in quegli anni alla Casa Bianca, sapresti anche che Hillary non si arrabbiò della storiella di Bill con Monica perchè secondo diverse testimonianze Hillary era quella che "riceveva più fellatio di tutti quanti" alla Casa Bianca. Cioè se la faceva leccare, da donne peraltro, dato che pare la Clinton sia bisessuale.

Riguardo al fatto che è stata "presidente per due mandati"... ecco un'altra stupidaggine che certa gente si mette in bocca per cercare di apparire "intelligente". Se avessi seguito tutti i dibattiti nei media americani, sapresti che Hillary ha il carisma di un'acciuga, senza il marito se lo scordava di mettere piede alla Casa Bianca, nemmeno per pulire i cessi... il Presidente per due mandati è stato Bill, Hillary era la mal sopportata "First Lady", cioè niente... esattamente come è niente Laura Bush adesso. L'unica cosa che fece è spingere per qualche riforma per l'assicurazione sanitaria per i bambini, tra l'altro fallendo miseramente. Quindi evitiamo 'ste frasette ridicole tipo "Hillary è stata presidente per due mandati", giusto per darsi un'aria da "intelligentone" quando invece Hillary non è stata presidente di un bel niente, dato che era talmente inetta che non riusciva nemmeno ad "amministrare" la vita privata del Presidente... adesso per la campagna presidenziale sta cercando di giocarsi la carta "Bill" (ma guarda un pò...), dato che il suo carisma è pari a zero, e la sua coerenza politica pure...

spock
Inviato: 1/10/2007 16:14  Aggiornato: 1/10/2007 16:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Sono tante le persone a sapere particolari di quel giorno ma o hanno paura della Cia o sono state pagate veramente bene...
E' tutto così chiaro e troppe cose sono tenute nascoste.
Come fanno la gente e i giornalisti a non esigere delle risposte?


Forse perchè c'è una verità ancora più dura da accettare...

Che una quota importante di americani considera il 9/11 (inteso come inside job) un male accettabile.
Perchè vogliono continuare a mettere benzina nei loro mastodontici SUV...
Perchè pensano che gli USA abbiano il diritto di dominare il mondo...
Perchè semplicemente non intendono mettere in discussione il sistema di cui fanno parte...

PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 16:22  Aggiornato: 1/10/2007 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Ma per favore, con le solite banalità per cercare di apparire "intelligenti"


Invece c'e' chi non si sforza neanche un minimo per capire di cosa si stia parlando e nemmeno appare intelligente, ma disquisisce sulle intenzioni altrui. Complimenti comunque per la critica niente affatto ad hominem, tendente unicamente a creare flames.

Uno intelligente, saprebbe bene che il Presidente non conta un tubo, qualunque siano le inclinazioni sessuali e persino una scimmia ammaestrata come l'attuale e' stato riconfermato.

Quello che fa la differenza tra Clinton e la moglie e' che la moglie ha dimostrato di tenere insieme la recita quando il marito aveva dato agli avversari dei suoi padroni (perche' il Presidente e' un burattino mediatico che non conta niente) spago per impiccarcelo.

Insieme sono una buona squadra, ma mentre l'uno e' percepito come un guitto, l'altra e' sempre stata percepita come il motore della famiglia e non per niente ha sempre avuto una vita professionale autonoma, ben diversamente dal marito che e' sempre stato un membro del parito.

A questo punto il gioco degli opposames (non manchero' mai di ringraziare David O'Pazzo per questa meravigliosa espressione) impone di mandare avanti la squadra che usa la vaselina, molto piu' insinuante e perfida dell'altra....

PS
Ora Michael Moore ha fatto pure un film sulla sanita' che elogia il sistema mutualistico, proprio quando una certa persona ne fara' uno dei cavalli di battaglia delle prossime presidenziali: quando si dice il caso...
Evidentemente contano di aumentare drammaticamente le tasse.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Wintermute
Inviato: 1/10/2007 16:41  Aggiornato: 1/10/2007 16:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
bellissimo articolo, Ash!
passetto dopo passetto siamo sempre più vicini...

Citazione:
La russia con le sue tecnologie quel giorno non ha visto ne sentito nulla?

La russia, da tempo, si fa gli affari propri.

essere la Maggiore Superpotenza Atomica Mondiale (ma in volontariamente in disparte), la fa stare sicura.
gli ammerigani trattino da soli i loro giochetti, basta che non scoccino troppo.
altrimenti






FLASH

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
elpueblo
Inviato: 1/10/2007 16:42  Aggiornato: 1/10/2007 16:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/11/2004
Da: Abruzzo meridionale
Inviati: 349
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Rimango stupito per quante siano le cose inspiegate sulll'11/9.
Questa dell'aereo sulla casa bianca non l'avevo ancora sentita nonostante siano 3-4 anni che seguo la vicenda intera. Questa può essere una delle prove schiaccianti quanto l'unico fimato rilasciato sul Pentagono che mostra tutto fuorchè un Boeing!

Lavinia
Inviato: 1/10/2007 17:31  Aggiornato: 1/10/2007 17:31
So tutto
Iscritto: 12/7/2007
Da: Milano
Inviati: 9
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Complimenti!
Questo è tra gli articoli più interessanti.

Nessuno ha ancora commentato questa parte:

"Un altro pilota, Dean Eckmann, nel documentario della BBC “Clear the Skies” ricorda di aver sentito via radio la comunicazione per cui “ogni aereo che si avvicinava a meno di 30 miglia dalla capitale sarebbe stato abbattuto”"

E' sconvolgente, così come oggi faccio fatica a capire come faccia chi difende la tesi tradizionale a prescindere da questo: l'aviazione non ha funzionato, ha ricevuto ordini assurdi, e chi comandava allora non è stato rimosso..
Voi come commentereste?

E ancora: Come è possibile che sia esistita una Commissione il cui titolare tranquillamente dice "avevamo troppi argomenti cui pensare, abbiamo semplicemente tralasciato di considerarne e spiegarne alcuni!"
Se un dicorso così lo facessero oggi pm e giudici di Garlasco o di Cogne, in Italia scoppierebbe il finimondo! E allora come è possibile che un paese come l'America,pieno di gente genuinamente innamorata (talora brutalmente indottrinata) del proprio Paese possa accettare una palese presa per il culo di tale grossolana fattezza e vergognosa entità?

Riguardo al duo Hilary- Bill, è chiaro che il soggetto dotato di talento, carisma, intelligenza politica e spudoratezza oltre l'umano sia LUi (chi si ricorda l'accoppiata Rwanda- ex Jugoslavia e di come Clinton giustificò le proprie inescusabili scelte?Ricordate che fu lui a cambiare(in negativo) il concetto di "reazione all'emergenza umanitaria" per sempre?)
E' uno da cui tuttora i politici plagiano i discorsi, giudicato da molti il più grande oratore anglosassone vivente...
Questa però è una polemica totalmente inutile, dato che probabilemte il nuovo Presidente, ahimè che preferisco Obama, sarà proprio Hilary! allora occupiamoci bene, per tempo, di chi c'è dietro i Clinton... Anche se alcune cose già si sanno, è una cosa che andrebbe approfondita..

PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 17:37  Aggiornato: 1/10/2007 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
allora occupiamoci bene, per tempo, di chi c'è dietro i Clinton... Anche se alcune cose già si sanno, è una cosa che andrebbe approfondita..


Esattamente quel che ho sostenuto nel mio post precedente, solamente che io penso che non sia lui il
Citazione:
soggetto dotato di talento, carisma, intelligenza politica e spudoratezza oltre l'umano

che
Citazione:
giustificò le proprie inescusabili scelte

e che fosse lui a
Citazione:
cambiare(in negativo) il concetto di "reazione all'emergenza umanitaria" per sempre

ma che sia semplicemente un ottimo guitto.

FUORI L'AUTORE!!!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
sick-boy
Inviato: 1/10/2007 17:38  Aggiornato: 1/10/2007 17:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ciao Lavinia

Se un dicorso così lo facessero oggi pm e giudici di Garlasco o di Cogne, in Italia scoppierebbe il finimondo! E allora come è possibile che un paese come l'America,pieno di gente genuinamente innamorata (talora brutalmente indottrinata) del proprio Paese possa accettare una palese presa per il culo di tale grossolana fattezza e vergognosa entità?

ma quanti Americani hanno visto quell'intervista (che tra l'altro penso sia molto recente)? Quanti sanno e sapevano di questo aereo, visto che in 4 anni di 11 settembre non mi sono mai imbattuto nell'argomento?

E comunque in Italia, secondo me, non succederebbe proprio niente, come al solito

"Un altro pilota, Dean Eckmann, nel documentario della BBC “Clear the Skies” ricorda di aver sentito via radio la comunicazione per cui “ogni aereo che si avvicinava a meno di 30 miglia dalla capitale sarebbe stato abbattuto”"

resterebbe da capire anche come ha fatto ad arrivarci l'altro aereo

chi si ricorda l'accoppiata Rwanda- ex Jugoslavia e di come Clinton giustificò le proprie inescusabili scelte?Ricordate che fu lui a cambiare(in negativo) il concetto di "reazione all'emergenza umanitaria" per sempre?

io no. Cos'è?

Pyter
Inviato: 1/10/2007 17:45  Aggiornato: 1/10/2007 17:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
AF-
...Hillary ha il carisma di un'acciuga, senza il marito se lo scordava di mettere piede alla Casa Bianca, nemmeno per pulire i cessi... il Presidente per due mandati è stato Bill, Hillary era la mal sopportata "First Lady", cioè niente...

...adesso per la campagna presidenziale sta cercando di giocarsi la carta "Bill" (ma guarda un pò...), dato che il suo carisma è pari a zero, e la sua coerenza politica pure...

...ma se lei è bisessuale e vincesse le elezioni sai che giochi a tre si potrebbero organizzare...

A parte le battute , il tuo ragionamento, AF-, dà implicitamente ragione a PikeBishop perchè se è vero che è un'inetta, ragione di più per pensare che ormai questi presidenti sono lì per rappresentare gli interessi di altri e questi altri non è il popolo americano.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
redna
Inviato: 1/10/2007 17:47  Aggiornato: 1/10/2007 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
state parlando della possibilità che alla casa bianca possa andarci una donna?
E' meglio allora che si vada a vedere la mentalità statunitense "quella dei padri fondatori" quella dei settecenteschi uomini che fecero la costituzione, quella dei banchieri tipo i Rotschild.Nonno (banchiere)spronava i figli, diceva che dovevano stare uniti, ma alle donne non dava mai niente, solo agli uomini.Capito?
Illudersi che sia la moglie di clinton, e che quindi possa andare per diritto alla casa bianca è una illusione.
Infatti "è il motore della famiglia".Non importa se è brava o meno, se ha talento o meno.E' una donna.
Prima delle elezioni ce n'è del tempo.Si può ancora far qualcosa...può succedere di tutto...
---
allora occupiamoci chi c'è dietro i clinton.
---
Si potrebbe vedere perchè candidano una donna...quelli dietro a clinton...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Thibault
Inviato: 1/10/2007 17:51  Aggiornato: 1/10/2007 17:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Sto Aereo bianco è la prima volta che lo sento.
Lo stare sopra Washington potrebbe avere come causa il fatto che le sue interferenze dovevano passare come ordini dati direttamente da pentagono e casa bianca, quindi le trasmissioni dovvevano partire da lì.
A Shanksville si parlava di un piccolo aereo non di un boeing, quello che questo aereo alla fine è (salvo ovviamente la strumentazione di bordo)
Il comportamento dell'Air Force One viste le premesse è il massimo della logica. Il problema è capire da dove e cosa fosse la minaccia nei suoi confronti. Per lo stesso motivo il Doomsday plane non si sarebbe dovuto trovare sopra Washington. Trovo molto interessante invece la storia di Amalga Virgo...
Per quanto riguarda la Russia Putin essendo un ex spia del KGB conosce il valore del silenzio. Intanto fa manovre militari congiunte con la Cina, manda un messaggio chiaro per quanto riguarda il polo nord, è il primo partner dell'Iran.
Il PIL e la manodopera a basso costo cinese con le risorse russe nell'est del paese formerebbero una bella accopiata, senza contare l'arsenale atomico di queste due nazioni.

E' una tranquilla notte di regime
PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 17:55  Aggiornato: 1/10/2007 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
..può succedere di tutto...


Questa te l'appoggio, perche' queste rivelazioni-ammonimento sul 9/11 non credo che siano una delle armi principali del combattimento fra gangs che avviene prima delle elezioni: ce ne siamo accorti solo noi...

Pero' bisogna anche prendere in considerazione il teatrino dell'alternanza democratica, che qui da noi ha portato truppe Mastellate ad essere accolte come salvatori della Patria per la famosa furbata del MenoPeggio.

Ora spingono un negro ed una donna: chi pensate che abbia piu' chances?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redna
Inviato: 1/10/2007 17:57  Aggiornato: 1/10/2007 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ora spingono un negro e una donna: chi pensate che abbia più chances?
--
Nessuno dei due. Per questo dico che le elezioni sono lontane e i veri giochi non si vedono ancora.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
kestrel
Inviato: 1/10/2007 18:03  Aggiornato: 1/10/2007 18:03
So tutto
Iscritto: 18/11/2005
Da:
Inviati: 8
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Eccellente!

PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 18:04  Aggiornato: 1/10/2007 18:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
le elezioni sono lontane e i veri giochi non si vedono ancora

Puo' essere, ma la squadra dei Clintoniani (e del Generale Clark) e' poderosa ed a mio avviso quella che sta usando la sua influenza per tirare fuori anche queste notizie gombloddiste sul 9/11. Bisogna considerare che sono stati al comando gia' un paio di volte e che il gioco e' truccato, vale a dire che se convengono a chi veramente comanda fanno presidente anche un italiano nano negro ebreo omosessuale (gia' l'hanno fatto con un cattolico anche se troppo sveglio per lasciarlo in vita).

PS
Mi vergogno un po' per il ritardo, ma COMPLIMENTI AD ASH !!!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
francesco7
Inviato: 1/10/2007 18:08  Aggiornato: 1/10/2007 18:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Autore: LoneWolf58 Inviato: 1/10/2007 9:31:16

Grazie Ashoka per gli ottimi spunti che dai... adesso mi spolpo l'articolo e i link... poi ci risentiamo
P.S. Mi auguro che i nostri amici debunker ci facciano sapere anche il loro parere sull'argomento.
ciao

Per la verità i nostri "amici" debunker l'hanno già fatto per mano di John dal sito www.crono911.org lo scorso maggio rispondendo ad un articolo di Pier Paolo Murru che riguardava proprio questo argomento dal titolo ""Falsi dati 1: Nessun aereo sopra D.C." (il cui link tra l'altro non è più accessibile, se qualcuno sa dove poterlo reperire farebbe cosa gradita).

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
sick-boy
Inviato: 1/10/2007 18:10  Aggiornato: 1/10/2007 18:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Scusate, ma Bush non ha vinto tramite dei brogli?

I mean...alla fine chi deve vincere vince...

francesco7
Inviato: 1/10/2007 18:38  Aggiornato: 1/10/2007 18:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Segnalo questo commento dell'utente G. Baltar al debunking di John al lavoro di Pier Paolo Murru:

<<In sintesi John ha scritto:

Un'introduzione sulle teorie noplane che non c'entra niente, lamentandosi poi di una fantasiosa teoria too many planes in cui si teorizzavano senza motivo altri aerei sui cieli di Washington D.C. mentre il Pentagono veniva colpito.

Ha poi attaccato l'articolo di Pierpaolo dicendo che conteneva “tanti errori e assunti inesistenti” ... quali?

1) Pierpaolo dice che un aereo è volato sopra Washington D.C: ed in particolare la Casa Bianca tra le 9:30 e le 10

John scrive 2 pagine di parole inutili per poi dire

Allora, par di capire che Murru si meravigli che uno degli E-4B fosse in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono.

2)Secondo Murru, il fatto che un E-4B sarebbe stato in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono sarebbe in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali secondo le quali nessun aereo era in volo tra le 09:30 e le 10:00 dell'11 settembre 2001 sull'area denominata P-56 che comprende lo spazio aereo sopra la Casa Bianca.

Murru non manca di infilare clip video che riprendono aerei in volo senza alcun elemento che faccia capire dove e quando è stata fatta la ripresa.

Sono riprese della CNN, NBC, ABC del 9/11 prese dai filmati resi disponibili ed autenticati da archive.org. Quel “falso” di Pierpaolo mette anche la trascrizione e l'orario ma evidentemente è troppa fatica per John!

Questi filmati parlano di aereo bianco che sorvola la Casa Bianca... quindi passa nell'aerea P-56 ed è in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali. Ma John cosa dice?

Non c'è alcuna contraddizione. La zona P-56, infatti, non comprende il Pentagono.

Ma la Casa Bianca sì. Come ama scrivere... qui l'autore si autodebunka!

Infine passa ai tracciati radar e dimostra di non averci capito niente

e conclude con

E Santo Iddio, valeva la pena imbarcarsi in così magra figura per una simile conclusione? Ma chi l'ha mai detto che non c'erano altri aerei su Washington D.C.?

Dopo averci frantumato le palle con pagine di nulla praticamente confermi l'affermazione che volevi confutare....


Infine...

Non si può perdere tempo ogni volta di fronte all'ennesima panzana, e se qualche volta rinunceremo a debunkare articoli e teorie dal contenuto così scadente, non ce ne vogliate.

Ecco appunto, era meglio che te ne stavi zitto>>

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Blade1960
Inviato: 1/10/2007 18:39  Aggiornato: 1/10/2007 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ciao a tutti ,volevo far notare che in home page sulla destra c'e' un banner con su scritto (Da Dallas alle torri gemelle,la dinastia Bush ecc)
dateci un'occhiata chi non lo avesse ancora fatto e lo proporrei anche al Sig.Barnard Paolo per rendervi conto di che gente governa il mondo
cci loro
saluti

cirocat
Inviato: 1/10/2007 18:50  Aggiornato: 1/10/2007 18:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Bel lavoro, grande ASHOKA tutti i nodi prima o poi vengono al pettine e questo è uno di quelli strappacapelli , poi naturalmente per i nostri cari ufficialisti sarà del tutto plausibile,logico,normale che ai comandi di questo pentagono volante ci sia bin laden (quando aveva ancora la barba grigia).

Lavinia , alla tua domanda come sti americani si facciano prendere per il culo
senza reagire , nel commento di spock ci sono elencati quattro motivi che non fanno una piega, ai quali aggiungerei un quinto.....qualche problemino economico (bolle immobiliari ) c'è l'hanno pure loro e a chi non sa neanche dove si trova l'Irak, non frega niente.

Arcadia
Inviato: 1/10/2007 18:53  Aggiornato: 1/10/2007 18:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2007
Da:
Inviati: 122
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Ashoka, grazie per l'articolo,
e' molto interessante, non sapevo
quasi nulla di questa faccenda,
malgrado tutte le letture e i
documentari visti in questi anni.

E' del tutto plausibile, come ha gia'
scritto qualcuno piu' sopra, che proprio
da questo aereo siano partiti tutti i
comandi della grande operazione 9/11.
Forse piu' in la' verranno a galla nuovi
dettagli e il quadro sara' piu' chiaro.

Sulla questione dei presidenti...
Non mi piace nessun candidato e
condivido l'opinione che siano tutti,
chi piu' chi meno, manovrati da altri
(e si sa anche chi sono questi "altri").

Baco
Inviato: 1/10/2007 18:57  Aggiornato: 1/10/2007 18:57
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 14
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Superbo Ashoka grazie della dritta!!

Pensando a ciò che ha scritto Massimo mi è venuto in mente che sarebbe interessante sapere da che base è decollato quell' aereo.
Ma soprattutto penso sia impossibile che un aereo di così vitale importanza, durante le sue operazioni non sia "scortato" o comunque seguito sui radar da dei caccia militari non trovate?

Lavinia
Inviato: 1/10/2007 19:09  Aggiornato: 1/10/2007 19:09
So tutto
Iscritto: 12/7/2007
Da: Milano
Inviati: 9
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Sono d'accordo...Ecco perchè ritengo che putroppo Hilary vincerà. Aggiungo anche che non lo ritengo un bene neppure per il difficile rapporto tra donne e politica: Hilary vincerà perchè viene da quella realtà, perchè è l'inetta consorte di un geniale, e ribadisco, geniale(LUI , NON UN ALTRO) due volte presidente, emanazione diretta di poteri fortissimi e oscuri, non è una glaciale donna-uoma, come viene definita, ma il peggior esempio di femminismo ipocrita... Meglio Condi allora, o Mary Poppins!

Riguardo a ciòche mi chiedevi, caro Sick-boy, riguarda in particolare il fatidico anno 1993:
la saga "THE CLINTONS"
in quell'anno gli U.S.A. informano la Serbia che se sui cittadini Albanesi residenti in Kosovo si fossero perpetrate le minacce e il trattamento inaccettabile da parte di concittadini di origine Serba, il governo americano non avrebbe esitato ad agire militarmente sulla base dei principi umanitari condivisi da tutte le nazoni civili ecc ecc. (nel 1997 interviene la NATO agli ordini di Clinton).

Si dà il caso, però, che il 1993 sia proprio proprio l'anno in cui l'inutile Rwanda versa nella più spaventosa e sanguinaria delle guerre civili (ricordi Hutu contro Tutzi? hai visto Hotel Rwanda?). Come viene efficacemente spiegato nel film, uno dei motivi di quell'olocausto è il totale, onnicomprensivo, vergognoso abbandono della comunità internazionale. Di TUTTA L'INTERA COMUNITà. Ciò permette lo sterminio di migliaia di innocenti.
Perchè? facile: per colpa di Bill.
Vedi, da circa dieci anni, le operazioni di Peace Keeping in Africa stavano andando abbastanza bene. Poi un grave incidente:nel 1992 in Somalia le "troops for protecting population" vengono attaccate, duramente: molti soldati americani perdono la vita in una guerra sanguinosa con la quale il loro paese nulla ha a che fare.
Ecco che Clinton, in persona, inventa quella che gli studiosi chiamano la sua "formula": interverremo solo quando il rischio per i nostri soldati sarà basso, non sacrificheremo più le nostre truppe per aiutare civili come in Somalia.
Questa è ritenuta una vera e propria svolta nel Conflict Resolution Study degli ultimi anni.


CIO CHE NON E' CHIARO E' DOVE CLINTON ABBIA TROVATO LA FACCIA TOSTA PER MINACCIARE LA SERBIA LO STESSO ANNO ADDUCENDO A PRETESTO LA SOLA CONDIZIONE DEI CIVILI, QUANDO, CON TUTTO IL RISPETTO, LA SITUAZIONE IN KOSOVO ERA UN PARADISO RISPETTO ALL'INFERNO AFRICANO.
ED ECCO UN ALTRO PUNTO: COME FECE AD INVADERE VERAMENTE IL KOSOVO nel 1997??
beh, trattasi dell'UNICO CASO IN CUI UNA RISOLUZIONE ONU SI VOTò UNA SETTIMANA DOPO L'INVASIONE!!Cina e Russia erano contrarie, così si convocò una riunione straordinaria e semisegreta all'ultimo momento, praticamente a porte chiuse. Una porcata bell'e buona.

Invito tutti a controllare le attività post presidenziali di Bill negli ultimi anni... Sembra Bono, cazzo!!!Uno che coi fatti quando era al potere ha trasmesso questo concetto: se ci serve, noi invadiamo un Paese sovrano quando ci pare, ci portiamo dietro l'ONU, dato che sti coglioni ci seguono (D'Alemaaaaaaaa??????),ma quando si tratta di Africa, dalla Somalia in poi, STI CAZZI! Lo stesso sta lì a convocarte conferenze e farsi dar soldi per la pace?????

Aggiungo solo che un mio amico di ritorno da un recentissimo viaggio in Kosovo, mi ha mostrato decine e decine di foto che ritraggono il faccione di Bill riprodotto in megacartelloni enormi, statue, piazze, strade a lui personalmente dedicate,e numerose altre testimonianze di quanto sia considerato l'eroe, il fondatore, il liberatore. Intanto il paese è allo sfascio, serbi e kosovari non si parlano.
Credo che in Rwanda grossi Bill-posters non ce ne siano, invece... ma chissefrega?ma dov'è il Rwanda poi? chi lo conosce?nemmeno d'alema sa dov'è probabilmente...

Ecco perchè odio sentire Clinton parlare di Iraq: perchè la strada l'ha aperta lui...

franfallik
Inviato: 1/10/2007 19:48  Aggiornato: 1/10/2007 19:48
So tutto
Iscritto: 31/12/2005
Da:
Inviati: 11
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Se questa non è la pistola fumante.....cosa mai lo sarà?
Ottimo articolo come sempre.
p

Lavinia
Inviato: 1/10/2007 19:51  Aggiornato: 1/10/2007 19:51
So tutto
Iscritto: 12/7/2007
Da: Milano
Inviati: 9
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
scusate ho sbagliato una cosa nell'ultima frase: serbi e ALBANESI, inteso come origine, etnia, non si parlano..il kossovo è oggi indipendente, come tutti sappiamo, e più o meno pacificamente, la gente convive. Tuttavia le scuole sono separate, come i quartieri, i pub, anche le sezioni degli ospedali...la situazione non è davvero delle migliori

redna
Inviato: 1/10/2007 20:23  Aggiornato: 1/10/2007 20:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
cito-
Ecco perchè ritengo che purtroppo Hilary vincerà
---
Hanno schierato come candidati un negro e una donna.
Cioè alla pari: negri e donne.
Perchè non hanno schierato una donna e un bianco?
Sarebbe stato troppo semplice.Avrebbe vinto un bianco.
Per cui schierando una donna e un nero, va da se che è meglio che vinca una donna.
Visto come sono sempre stati trattati i negri negli USA.
Non perchè le donne le trattino meglio, ma perchè la propaganda è meglio farla con una donna, piuttosto che con un negro.
D'altra parte c'è da dire che proprio in questo momento che gli USA stanno "mostrando i muscoli" avere come presidente una donna non fa immagine, anche in francia è andata così, ed era la francia!(e non erano in guerra).
Ma se veramente tutto venisse truccato (come le due volte precedenti) e le elezioni le vincesse Hilary, sarebbe facilmente criticabile e soprattutto verrebbero alla luce, come per il marito, tutti gli aspetti che ora sono smorzati.Quindi avebbe un marito, in questo caso,dalla sua parte per risollevarne le sorti?

----
Bravissimo, ashoka!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
shm
Inviato: 1/10/2007 20:33  Aggiornato: 1/10/2007 20:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
tont ha detto...
Jhon, questo l'hai scritto tu nei miei confronti:

"Non c'è una cosa esatta in quel che dici e non posso perdere altro tempo con te."

Non sai un accidenti di nulla di velivoli militari, così come hai dimostrato di non sapere nulla di cariche cave, esplosivi, missili e quant'altro.

"E lo dico non per polemizzare nei tuoi confronti, ma per rispetto a tutti gli altri utenti, ai quali tenti di far credere che tu abbia conoscenze che non hai.

Forse credevi che qui si bluffasse, quando si è detto che su certi argomenti siamo più che ferrati, ma ti sbagliavi di grosso."

"Non esiste una "variante" del KC-135Q.
E' esistito il KC-135Q. Punto.
E' esistito. Non esiste più.
E tu l'hai citato come fosse la cosa più normale del mondo.
Inutile che cerchi di girare attorno o di cercare salvezza nella "casalinga" wikipedia.
Qualunque persona che conosca i velivoli militari, sa riconoscere l'enormità del tuo errore e ne sa trarre le dovute considerazioni."

"...il tizio che dice che noi siamo ignoranti, per darsi un'aria di competenza, parla di KC-135Q inserendo la lettera Q di versione.
Solo una persona che è totalmente a digiuno di qualsiasi dettaglio aeronautico, può commettere un simile errore, per non dire orrore.
Perchè con centinaia di KC-135 costruiti e in servizio, e con tutte le versioni che si possono nominare (uno che ne capisce qualcosa nominerebbe senz'altro il KC-135E, o l'R o il T o persino l'F che è la variante francese) questa persona è riuscita a nominare la versione Q.
Dovete sapere che la versione Q è stata realizzata in pochissimi esemplari allo scopo di trasportare un tipo di kerosene non standard, con punto di accensione più elevato, destinato al rifornimento dei compianti ricognitori trisonici Blackbird, che avevano problemi di perdite di carburante.
Con la radiazione del Blackbird, i KC-135Q sono stati riconvertiti e ridenominati KC-135T, mentre le altre cisterne normali (di cui sono in servizio centinaia di esemplari) sono rimasti sempre KC-135E/R.
Solo una persona che non sa assolutamente nulla di aviazione militare, può citare in questo contesto la versione Q.
Un errore che rivela, a chi se ne intende, le bufale che sta sparando una certa persona."

5 post accompagnano, sul forum di LC, con cui cruzer (cruise, zero, intruder...) ha aperto il 3d, tutti i link del caso che ti ho riportato non solo da wiki, ma da altri siti inglesi e americani...

"Started my AF life as a B-52G crew chief. Our Bomb Wg was deactivated after VN so I moved to KC135Qs. The very unofficial motto of the Q model tanker was "We screw the Habu" since it pumped gas for the SR-71. Moved into the SR program after that which is why I use the handle I do. Not officially a Habu since I have not flown at mach 3+ but I smelled enough JP-7 and lost enough sleep on TDYs."

"Fifty-six KC-135 tankers were converted to KC-135Qs, which feature additional navigation and communications equipment for the support of the now-retired Lockheed SR-71 fleet. These tankers carried high-flashpoint JP-7 fuel in addition to the standard JP-4/5 used by the tanker itself. They remained capable of refueling other receivers, although the JP-7 tanks had to be purged before they could carry standard fuel. Today the Q-models are often involved in supporting F-117 Nighthawk stealth fighter operations, and are in the process of being re-engined to KC-135T standard."

Tutti i link sono su quella pagina.

Tu hai detto le versioni Q sono finite con la trasformazione in T, allorchè gli Habu cessarono le loro missioni di ricognizione nel 1989: FALSO

In desert shield gli Q c'erano e ti ho linkato le foto...
Continuarono a volare fino al 95-96.

Tutto il resto è riportato nei link

Non te ne avere a male ma ci sono siti dove ex piloti di KC135 si incontrano in 3d relativi alle versioni su cui hanno volato...

I più "capricciosi" fanno notare appunto la distinzione della versione del Q dal Qs per il rifornimento della miscela del JP7 per gli Habu.

Appunto perchè il modello Qs è stato disgnato come modello modificato del Q.

Finora non mi hai smentito Jhon, gradirei le tue scuse e non solo a me, ma agli utenti che leggono ciò che scrivi! Fallace come al solito...

Non urtarti ma ancora non mi hai convinto nella stesura del post sulla carica cava di cui manchi d'aver riportato l'onda d'urto.
Non solo, i tuoi tentativi di distogliere l'attenzione da ciò che ti ho fatto notare delle animazioni sull'onda d'urto che in tua difesa hai commentato essere descrittive di un altro tipo di esplosivo sono superflue, perchè come ho scritto nei miei post e ribadito nel tuo blog mostrano semplicemente l'esistenza di un fenomeno che si chiama ONDA D'URTO, cosa di cui tu non vuoi parlare e ti rifiuti di ammettere...

Probabilmente starai già pensando al debunking dell'articolo d'Ascoka su LC... ti aspetto per cogliere ad uno ad uno tutti gli errori che vorrai travisare.

Nonostante tutto ciò, ti tendo la mia mano e ti faccio i migliori auguri.

Saluti
Stuarthwyman

PS

La versione Q ha rifornito anche gli F117

1/10/07 20:32


“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
shm
Inviato: 1/10/2007 20:38  Aggiornato: 1/10/2007 20:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
tont su undici settembre sono sempre io

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
wells
Inviato: 1/10/2007 21:18  Aggiornato: 1/10/2007 21:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/9/2006
Da:
Inviati: 467
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Quadro desolante.
Ashoka artiglia un tema serio, molto serio.
Dopo due minuti si parte con le moniche, le leccate, la Serbia,
i risolvitori di puzzles («Fifty-six KC-135 tankers were converted to KC-135Qs») ecc. ecc.
Non andrete mai da nessuna parte.

«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
soleluna
Inviato: 1/10/2007 21:22  Aggiornato: 1/10/2007 21:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Marco!

Dico, tu scrivi e studi per passione, poi abbiamo moscerini titolati come giornalisti e mezze cartucce con stivali stampati nel retro dei pantaloni ad insegnare nelle università... e ci chiediamo perché il mondo giri una punta sottosopra?

Redna
ne convengo, i giochi sono ben coperti, basta solo notare che linguaggio usiamo, una donna ed un nero, già così smettono di essere persone, sono dei senza nome.

Pat

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
shm
Inviato: 1/10/2007 21:28  Aggiornato: 1/10/2007 22:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Wells permettimi: probabilmente si crede un esperto chi parla di un argomento presumendo fino ad un certo punto di saperne qualcosa più degli altri...
Non sapendo che dietro l'angolo c'è un non esperto che gli fa notare quanto sia in errore...

KC135Q"s" poteva essere nel discorso qualcos'altro.

Una volta in più ho tenuto a precisare quanto si creda nell'immaginario delle persone quanto basti poco a dichiarare una persona esperta, mentre invece probabilmente è meglio definirla presuntuosa...

Tutto qui il motivo del post.

PS
Il mio post identico su UN-Se è già stato cancellato...
COME L'ALTRA VENTINA DI IERI

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
PikeBishop
Inviato: 1/10/2007 22:08  Aggiornato: 1/10/2007 22:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Quadro desolante. Ashoka artiglia un tema serio, molto serio.[...]Non andrete mai da nessuna parte.


Questo mi puzza di critico cinematografico che sta per spiegarci perche' Броненосец «Потёмкин» contiene al suo interno il germe dell'idea per tutti i film che si possano girare in tutta la passata, presente e futura storia del cinema.

Impagabile.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Rickard
Inviato: 1/10/2007 22:17  Aggiornato: 1/10/2007 22:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Great article Completo ed esaustivo.
Aspetto con ansia che "qualcuno" si metta a dire che quello non è un Jet bensì un piccione e ammesso e non concesso che sia un Jet anziché un Jet è un pallone aereostatico
Comunque va bene così, nuove informazioni, nuovi documenti, e più andiamo avanti e più saltano fuori, piano piano il muro di reticenza si sta intaccando.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Redazione
Inviato: 1/10/2007 22:31  Aggiornato: 1/10/2007 22:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
TURBONEGRO: Della dichiarazione di Wittemberg abbiamo anche la testimonianza in video. Sta al terzo minuto dall'inizio (o a 7 min dalla fine)


gio
Inviato: 1/10/2007 22:52  Aggiornato: 1/10/2007 22:52
So tutto
Iscritto: 27/1/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Nelle riprese della CNN in diretta alle 9.04 a NY si vede chiaramente qualcosa che passa da destra a sinistra a destra delle torri; nell'immagine successiva qualcosa passa da destra a sinistra. Il secondo oggetto sempra più un elicottero. Il primo sembra decisamente più veloce.

Freeman
Inviato: 1/10/2007 23:07  Aggiornato: 1/10/2007 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Grazie della precisazione, Redaz, non avevo notato che fosse lo stesso pilota.
Del resto, ormai sono in tanti, i piloti veterani a testimoniare l'impossibilità di quella manovra per un dilettante...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Bambooboy
Inviato: 1/10/2007 23:49  Aggiornato: 1/10/2007 23:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/12/2006
Da:
Inviati: 535
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
grazie per il ficcante articolo Ashoka.
mo' mi guardo i links

keep it on dudez, keep it on!

trotzkij
Inviato: 2/10/2007 0:14  Aggiornato: 2/10/2007 0:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
La minaccia di un missile cruise proveniente dal mare era stata proprio lo scenario dell'esercitazione Amalgam Virgo, di qualche mese prima.

Il bersaglio volante dell'esercitazione al riguardo è il Raytheon (Beech) MQM-107 Streaker e non NQM-107 come è riferito in molti siti sul9/11.

Foto:

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
shm
Inviato: 2/10/2007 9:23  Aggiornato: 2/10/2007 9:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
The Streaker's flight envelope includes speeds from about 370 km/h (200 kts) to 926 km/h (500 kts), constant high-g turns, and flight at very low altitudes.

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
sigmatau
Inviato: 2/10/2007 11:48  Aggiornato: 2/10/2007 11:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
La presenza del White Plane sopra Washington Dc nei minuti fatidici in cui ha avuto luogo l’attacco al Pentagono aggiunge inquietanti interrogativi ad un quadro di per sé già assai ‘complicato’. Diciamo che il cielo sopra la Capitale nei minuti intorno alle 9.40 a.m. si rivela essere stato stranamente ‘affollato’ viste le circostanze. Uno degli ‘interrogativi’ a cui non mi è riuscito di trovare risposta soddisfacente è il fatto ormai appurato di un altro aereo che volava lì vicino in quel momento. La tabella oraria di quel giorno riporta infatti che alle ore 9.36 a.m. un non meglio precisato ‘aeroporto nazionale’ dà istruzioni al Golfer 06, un aereo trasporto C-130 militare appena decollato dalla base aerea di Andrews, di intercettare il Flight 77 e identificarlo. Sì … il lettore ha inteso bene… si tratta del ‘benemerito’ ancorché ‘vetusto’ [il prototipo ha volato nel 1954, vale a dire oltre mezzo secolo fa…] Lockeed C-130 Hercules, il più famoso e diffuso aereo da trasporto militare del mondo. Spinto da quattro propulsori turboelica Allison T56-A-15, è in grado di raggiungere la velocità massima di 347 miglia orarie. Dal momento che un Boeing 757 è in grado superare agevolmente le 500 miglia orarie, è evidente che di tutti i velivoli militari che si trovavano ad Andrews, questo era certamente il meno adatto ad eseguire la ‘missione’ assegnata, vale a dire ‘intercettare ed identificare il Flight 77’. Il pilota, tenente colonnello Steve O’Brien, afferma di essere decollato all’incirca alle ore 9.30 a.m. per far ritorno in Minnesota dopo aver rifornito una base americana nei Caraibi. Come ciò sia stato possibile dopo l’ordine emanato alle ore 9.26 a.m. dalla FAA di bloccare a terra i velivoli di qualsiasi tipo [civili, militari e ‘di soccorso’…] su tutto il territorio degli Stati Uniti è un altro ‘elemento di mistero’. ‘Misterioso’ è evidentemente anche il fatto che in una simile situazione di assoluta emergenza la base di Andrews abbia autorizzato il decollo del Golfer 06 e tenuto a terra gli F-16 che in meno di due minuti avrebbero potuto raggiungere, identificare ed eventualmente ‘rendere innocuo’ il Flight 77. Ecco che cosa ha raccontato in seguito il tenente colonnello O’Brien …

… quando il controllo del traffico aereo mi ha chiesto se riuscivo a vedere il Flight 77, gli ho risposto che esso ingrandiva sempre di più sul nostro parabrezza. Ad un certo momento quello ha compiuto una improvvisa brusca virata sulla destra quando si è trovato ad un miglio e mezzo-due miglia da noi. Ho comunicato che riuscivamo a vederlo e il controllore di volo mi ha quindi chiesto che tipo di aereo era. La cosa mi ha sorpreso non poco dal momento che di norma quelli hanno questa informazione. Ho risposto che l’aereo sembrava essere un 757 o un 767 e a giudicare dal colore argento della fusoliera sembrava essere un aereo della American Airlines. Ci hanno allora chiesto di virare e di seguirlo. In più di venti anni di volo non mi è mai stato chiesto di fare una cosa del genere…

O’Brien ha poi aggiunto…

… anche andando a tutta manetta, avevo grosse difficoltà a tenergli dietro… al momento dell’esplosione vedevo da lontano la sagoma del Pentagono…

In sostanza quindi O’Brian afferma di essere rimasto sempre ‘lontano’ dal Flight 77, in particolare al momento dell’esplosione. Decisamente nel puzzle mancano ancora parecchi tasselli…

saluti!…

--------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
shm
Inviato: 2/10/2007 12:19  Aggiornato: 2/10/2007 12:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
RIMOSSO perchè OT

La Redazione

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
caio
Inviato: 2/10/2007 12:40  Aggiornato: 2/10/2007 12:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/4/2005
Da: Padova
Inviati: 32
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Webster Griffin Tarpley, dal libro "Zero":

Citazione:
Nell'ambito delle operazioni Global Guardian, la base di Offutt lanciò tre aeroplani Doomsday o Looking Glass, gli aeroplani E-4B del National Airborne Operations Center, che sono progettati per fungere da quartier generale da cui è possibile condurre un conflitto nucleare. A bordo di uno di essi, ufficialmente allo scopo di osservare lo svolgimento della Global Guardian, c'era il generale Brent Scowcroft, il direttore del Consiglio di Sicurezza Nazionale di Bush senior ed eminanza grigia dell'establishment.


Citazione:
Global Guardian, STRATCOM (comando strategico missilistico e bombardiere statunitense): operazioni di guerra nucleare, Armageddon, con la possibilità di lancio di missili atomici; coinvolge le basi aeree di Offutt, in Nebraska, Barksdale, in Louisiana, Minot, nel North Dakota e Whiteman, nel Missouri.


Citazione:
La Global Guardian [andata "in onda" l'11 settembre] era una massiccia esercitazione sulla minaccia nucleare, più imponente della Able Archer del 1983.


Un'ultima citazione da Tarpley:

Citazione:
Ha un notevole significato anche il fatto che l'itinerario aereo di Bush l'11 settembre comprendeva sia la base aerea di Barksdale sia quella di Offutt, due centri di comando nucleari che facevano parte della Global Guardian.

Come dice quel detto: “Se la merda fosse oro, i ricchi avrebbero due buchi del culo e i poveri nemmeno uno”. L’adeguamento strutturale dei buchi del culo degli africani, purtroppo, è ancora di là da venire.
elpueblo
Inviato: 2/10/2007 12:47  Aggiornato: 2/10/2007 12:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/11/2004
Da: Abruzzo meridionale
Inviati: 349
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Sigmsa tau mancano parecchi tasselli, anzi mi sembra che ce ne sia qualcuno in meno. il colonnello o'brien afferma di aver visto un Boeing praticamente cadere sul Pentagono, cosa che avvalora la V:U:. Ma come abbiamo visto tutto sembra essersi abbattuto sul pentagono quel giorno fuorchè un boeing.

lonegunmen
Inviato: 2/10/2007 17:26  Aggiornato: 2/10/2007 17:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/10/2006
Da:
Inviati: 36
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Bel lavoro Ashoka! Sull'importanza di questo volo "fantasma" che in molti hanno notato ma nessuno ha voluto trattare (eccezione fatta per la CNN 6 anni dopo) volevo segnalare il fatto che sul forum di PILOTS FOR 9/11 TRUTH dalla comparsa del topic "WHITE JET ANALISYS" nell'ottobre 2006 ci sono state ben 15000 visite contro le poche migliaia di tutti gli altri 3D relativi al pentagono....deve aver suscitato sicuramente l'interesse di molti addetti ai lavori...

saluti a tutti!

erik
Inviato: 2/10/2007 18:01  Aggiornato: 2/10/2007 18:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 430
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
"Sigmsa tau mancano parecchi tasselli, anzi mi sembra che ce ne sia qualcuno in meno. il colonnello o'brien afferma di aver visto un Boeing praticamente cadere sul Pentagono, cosa che avvalora la V:U:. Ma come abbiamo visto tutto sembra essersi abbattuto sul pentagono quel giorno fuorchè un boeing."

Non vedo la difficoltà: il colonnello conferma la V.U, ma siccome noi sappiamo che la V.U. è falsa, è evidente che il colonnello mente e fa parte della cospirazione. Oppure è stato ingannato da un missile Cruise con le ali e travestito da Boeing.
E comunque il fatto che ci fosse un aereo bianco a Washington costituisce una prova manifesta, per chi è abbastanza furbo da cogliere l'evidente nesso logico, che nessun aereo si è mai schiantato sul Pentagono, che le Torri gemelle erano state precedentemente minate, e che il volo 93 si è infilato in uno wormhole nella quarta dimensione per poi precipitare nell'era giurassica.

dr_julius
Inviato: 4/10/2007 0:34  Aggiornato: 4/10/2007 0:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Grande Ashoka!

Non conoscevo questi aspetti che, anche se non completamente ancora de-bunkati rispetto alla VU, rendono ancora più ineludibile la necessità di spiegare i motivi dei "buchi" incomprensibili della difesa aerea!

A mio avviso, la mancata difesa aerea è ancora più spettacolare (0inquietante) della mancata spiegazione del crollo del WTC!


Grazie ancora Ash!

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Paxtibi
Inviato: 11/10/2007 18:17  Aggiornato: 11/10/2007 18:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Le Iene Show, in onda domani (giovedì) alle 23 su Italia 1, offrirà un’esclusiva molto interessante legata alle vicende dell’11 settembre 2001, il giorno degli attentati alle Torri Gemelle e al Pentagono.

La Iena Matteo Viviani mostrerà in anteprime alcune sequenze di “Zero” un documentario-inchiesta Italiano, diretto da Franco Fracassi e Francesco Trento, che verrà presentato al Roma Film Festival il prossimo 23 ottobre.

Zero torna sulle vicende di quel drammatico giorno, una data che resterà impressa nella storia, cercando di spiegare come è stato possibile che “il paese meglio difeso al mondo“, che investe 892 miliardi di dollari all’anno per garantire la sicurezza dei suoi cittadini, si sia potuto trovare così impreparato e vulnerabile di fronte all’attacco di una 20ina di fanatici dirottatori armati di taglierini.

Perchè nessuno all’interno della catena di comando militare è stato mai individuato come responsabile delle “falle” che hanno permesso l’abbattimento delle Torri Gemelle? E’ ipotizzabile una complicità a livello politico?

Le Iene Show manderanno in onda per la prima volta alcuni brani dell’intervista ottenuta dagli autori del documentario con la fidanzata del terrorista di origine egiziana Mohammed Atta, uno dei dirottatori del volo American Airlines 11 schiantatosi quel mattino sulla Torre Nord delle Twin Towers, secondo le indagini il capo del commando.


tratto da TV blog.it

Teba
Inviato: 14/10/2007 17:35  Aggiornato: 14/10/2007 17:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
The white plane. Possiamo fidarci del MainStreamMedia?

Nuovo materiale con testimoni oculari nei pressi del pentagono
VIDEO

bye

Orwell
Inviato: 28/11/2009 22:07  Aggiornato: 28/11/2009 22:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Una conferma su "ANGEL IS NEXT" viene dai messaggi rilasciati su
Wikileaks

2001-09-11 10:32:33 Skytel [005202968] C ALPHA
UD REPORTS ANONYMOUS CALL TO JOC REPORTING ANGEL IS TARGET

Lo riporta Pino Cabras:

"Ci sono i messaggi che facevano ronzare di continuo i cercapersone in mano agli agenti del Secret Service, l’agenzia che si occupa della difesa delle alte cariche istituzionali degli Stati Uniti. I loro pager di servizio erano inondati di allarmi continui, spesso fuorvianti, con notizie di autobomba che esplodevano e altre minacce spesso false. Non si dimentichi che quel giorno erano in corso molte esercitazioni militari nonché simulazioni e allerta antiterrorismo che già complicavano i “luoghi del delitto”, tanto da inquinare le capacità di ricostruzione da parte delle future inchieste.

C’è inoltre la conferma che si era mobilitato l’apparato per la “continuità di governo”, con funzionari chiave caricati in direzione del superbunker di Mount Weather, il luogo che – assieme agli aerei E-4B detti ‘Doomsday’ (Giorno del Giudizio) – attiva gli strumenti per la «interoperabilità» delle comunicazioni e delle catene di comando governative in caso di eventi catastrofici della portata di una guerra atomica.

Viene anche confermato un fatto inquietante che a suo tempo il portavoce della Casa Bianca, Ari Fleischer, aveva provato a smentire. Parliamo della minaccia rivolta al presidente degli Stati Uniti con un codice che solo una persona interna agli apparati poteva conoscere. Alle 10:32 un messaggio del Secret service infatti annunciava: «ANONYMOUS CALL TO JOC REPORTING ANGEL IS TARGET.» Ossia: «Chiamata anonima al JOC riferisce che Angelo è l’obiettivo».

Angel era la parola in codice che quel giorno il Secret Service usava per definire l’Air Force One, l’aereo del presidente USA. JOC significa Joint Operations Center. Le linee telefoniche che ricevettero la chiamata non si trovavano certo sull’elenco, erano riservatissime. Chi aveva chiamato?"


Orwell

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
edo
Inviato: 29/11/2009 8:51  Aggiornato: 29/11/2009 8:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Le Iene Show manderanno in onda per la prima volta alcuni brani dell’intervista ottenuta dagli autori del documentario con la fidanzata del terrorista di origine egiziana Mohammed Atta, uno dei dirottatori del volo American Airlines 11 schiantatosi quel mattino sulla Torre Nord delle Twin Towers, secondo le indagini il capo del commando.


L'onda sale.

wireless
Inviato: 29/11/2009 11:24  Aggiornato: 29/11/2009 11:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Citazione: Le Iene Show manderanno in onda per la prima volta alcuni brani dell’intervista ottenuta dagli autori del documentario con la fidanzata del terrorista di origine egiziana Mohammed Atta, uno dei dirottatori del volo American Airlines 11 schiantatosi quel mattino sulla Torre Nord delle Twin Towers, secondo le indagini il capo del commando.

L'onda sale.


Ma si hanno delle anticipazioni sul contenuto dell'intervista?
"Le Iene Show" martedì 1 dicembre?

Orwell
Inviato: 29/11/2009 16:19  Aggiornato: 29/11/2009 16:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Veramente quel "Le Iene" era del 2007...

Ciao
Orwell

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
wireless
Inviato: 29/11/2009 20:13  Aggiornato: 29/11/2009 20:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: Il “White Plane” su Washington: un altro mistero irri...
Citazione:
Veramente quel "Le Iene" era del 2007... Ciao Orwell


mi sa che questa me l'ero persa.... quindi modifico la mia domanda:cosa ha detto di interessante nell'intervista(l'ho trovata ma senza sottotitoli in italiano )

grazie Orwell.... e ciao


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA