Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE

ATTENZIONE: Chiunque voglia scrivere su Luogocomune è pregato di leggere prima QUESTO AVVISO (aggiornato 01.11.07)



Indice del forum Luogocomune
   Guerre e Terrorismo
  Capire la Propaganda

Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi

 

 Vai alla fine   Discussione precedente   Discussione successiva
123>
  •  Vota discussione
      Vota questa discussione
      Eccellente
      Buona
      Discreta
      Scadente
      Terribile
Autore Discussione Votata:  12 Voti
Capire la Propaganda
#1
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline

Il Vostro Notiziario Serale:
Comprensione della Propaganda - Parte 1

___________________________

di R. Winfield
4-27-06



Vi siete fatti, oggi? Quanto brutta è la vostra abitudine? Di quante dosi avete bisogno ogni giorno; tre? quattro? dovete "farvi" in auto? cosa ne dite di farlo a casa mentre state mangiando il pranzo?

I "notiziari" sono una delle più elaborate, pervasive ed onnipotenti forme di propaganda nella nostra vita moderna, e perfino coloro che pensano siano tendenziosi, pregiudiziali o distributori di disinformazione, non hanno idea di quanto ancora essi controllano i loro pensieri.

Ora, io non sono un dottore in medicina, ma forse è meglio che vi facciate controllare da uno prima di leggere questo articolo. La vostra pressione sanguigna potrebbe aumentare, e potreste sentirvi storditi dalla rabbia. Tutto perché state per percepire che la vostra religione è sotto attacco. A questo punto, alcuni pensano, "ma non sono una persona religiosa, sono razionale, e non credo nel soprannaturale. "Ah, davvero? Questo lo vedremo presto.

Vedete, tutt'intorno al mondo occidentale, i notiziari stanno effettivamente predicando uno sguardo religioso sul mondo, qualcosa che io chiamo: una religione dell'odio. Già, queste poche parole che avete letto vi fanno desiderare di lasciar perdere, di etichettare questo pezzo come "folle proclama" e di passare ad altro. E se vi dicessi che quei pensieri non sono proprio i vostri, ma piuttosto risposte condizionate da anni di programmazione? Di tutte le cose che pensiamo essere sinceramente nostre, certamente i nostri pensieri sono l'aspetto più profondo e più personale della nostra identità. A tutti piace credere di essere liberi pensatori. Permettetemi di dimostrare che non lo siamo.

Ho qui usato la parola "religione" per descrivere il nostro punto di vista sul mondo. In quel senso tutti ne abbiamo una. Tutte le religioni devono rispondere a tre domande di base: origine, scopo, e destino. Da dove siamo venuti? Perchè siamo qui? Dove stiamo andando? Ma una delle funzioni più importanti di una religione, è che deve essere morale e logicamente difendibile.

Quindi, cosa c'entra questo con il notiziario della sera? C'entra completamente.

Una delle difficoltà con i mezzi di comunicazione moderni è che sostituisce il viaggio con la rappresentazione. In realtà niente sostituisce il viaggio. Tutti pensiamo di avere una buona idea di cosa stia succedendo a Washington, Londra, in Iraq, Cina, Russia, Venezuela, Tibet, Afghanistan, ecc., perchè? Perché "abbiamo sperimentato" attraverso la TV, la radio, i giornali e i film. Uso la parola "sperimentato" perché abbiamo tutti sentito una certa partecipazione emozionale per quelle zone. Ora, onestamente, potete ammettere che la maggior parte del tempo le emozioni sono state collegate a rabbia ed odio? Se vi dicessi che questo è il Programma? Vi vogliono pieni di emozioni negative. Questa affermazione potrebbe provocare una risposta "distonica", vogliate quindi permettermi una digressione momentanea.

Alla conclusione del mio articolo "Brokeback – capire la propaganda" ho elencato le parole di una canzone popolare, e chiesto se foste ancora confusi. Poi ho scritto "bene, questo è ciò che desiderano." Sapete, che dalle centinaia e centinaia di mail arrivate, soltanto una donna ha chiesto "loro" chi sarebbero? Quasi tutti quelli che hanno letto il pezzo, dalla "destra religiosa conservatrice" alla "comunità omosessuale" da qualche parte vicino alla "sinistra," tutti hanno pensato che stessi suggerendo che la funzione di propaganda della pellicola venisse perpetrata dalla "comunità omosessuale."

Così, persone "di destra" mi hanno scritto ringraziandomi per aver difeso i valori della famiglia, e persone "di sinistra" per dirmi quanto fossero sconvolte dal mio attacco alle loro libertà. Entrambi hanno presupposto qualcosa non vero su me e sull'articolo. Allora perchè non esporre subito le cose più chiaramente e non aprire tutte le carte sul tavolo? Le cose che sto per dirvi vi sembreranno così estranee alla vostra ragione e logica, che neppure provereste a considerarle come possibili. Sto parlando della programmazione religiosa a cui noi tutti siamo stati sottoposti, del rinforzo di parole e frasi chiave, idee e concetti, tutte cose che creano vie neurali nelle nostre menti, così ben formate che qualsiasi cosa sia fuori del percorso battuto viene scartata come priva di valore senza indagare oltre.

Ma chi sono "loro," che ci desiderano confusi e pieni d'odio, rabbia e paura?

Ve lo dirò tra un momento, per ora riferiamoci a loro come Maestri Burattinai o MB. Già solo questo nome irriterà la maggior parte di voi, perché nel nostro intimo vogliamo fortemente continuare ad essere convinti di essere liberi, e che nessuno sta tirando i nostri fili. Quanto sicuri siete che i vostri pensieri siano liberi?

Torniamo alle "notizie" ed alla propaganda. Perdonatemi vi prego per l'uso costante delle virgolette intorno a tutte queste parole: "notizie, sinistra, destra, omosessuale, religione, esperienza, ecc." Lo so che è un po' noioso, ma è mio desiderio illustrare come tutte queste parole siano in effetti costruzioni del "Programma"(oops l'ho fatto di nuovo!). Uno dei primi fondamenti della propaganda è il controllo della lingua, se controlli le parole e le adegui alle tue definizioni, allora puoi controllare i pensieri, i destini e le nazioni. Un recente studio sulla gioventù di New York ha rivelato come nel loro vocabolario non siano contenute parole per il futuro. Pensate come questo potrebbe limitare il vostro pensiero e la funzione "dove stiamo andando?" della vostra opinione sul mondo. Il MB conosce il potere delle parole e lo usa al massimo della potenza nei media. La lingua è uno degli attrezzi più potenti accessibili, faremmo bene a protestare personalmente per riprenderci la nostra,.

La sconfitta di Brokeback agli Oscar e le polemiche che ne sono seguite, entrano perfettamente nel quadro che vi esporrò. Tutti siamo stati programmati per rispondere a determinati punti sensibili in maniera polarizzata. Roger Ebert ha scritto un pezzo interessante in risposta all'odio vile che alcuni critici cinematografici hanno riversato sul film vincitore dell'Oscar, per nessun altro motivo che essendo "pro" qualcuno, odiate automaticamente l'altro. Il Programma riguarda interamente la divisione, separarci seguendo le linee che il MB definisce con i media. È più facile dividere la gente emozionalmente che intellettuale. Se rimuoviamo il pensiero critico, la gente viene manipolata più facilmente. In "Crash," la pellicola che ha vinto, il personaggio di Sandra Bullock confessa che anche se è abbastanza in buona forma, si sveglia inesplicabilmente arrabbiata ogni giorno, senza motivo. Le emozioni sono causate dai pensieri, i quali a loro volta sono controllati dalle parole, dal nostro dialogo interno. Se vi dicessi che il vostro cane è appena morto, avvertireste dolore, malinconia, depressione, ma se vi dicessi che avete appena vinto la lotteria, provereste eccitamento, gioia, felicità. Come si inserisce questo nella visione del mondo che io chiamo una "religione?" Diamo uno sguardo.

Come ho accennato nell'articolo precedente, le migliori forme della propaganda sono quelle che non sospettiamo, che consideriamo innocente intrattenimento, leggera evasione. Ma c'è anche un altro genere, ancor più insidioso. Il genere che sapete o sospettate di essere propaganda, che vi fa alzare il vostro scudo, ma esso vi penetra comunque, e si fa strada dentro di voi, lasciando i suoi semi del destino.

Ecco un interessante esperimento che potete fare. Invitate due amici, se vivete nel mondo occidentale, spero che possiate trovarne uno "di sinistra" e uno "di destra"(se non potete, vergognatevi). Accomodatevi per guardare le "notizie." Un qualsiasi canale di "notizie" come CNN, NBC, CBS, BBC, ecc. Ometto FOX perché è già piuttosto etichettata negli stessi media, forse anche la CNN. Sarete stupiti dalla magia del messaggio della propaganda sui vostri due amici.

Ricordate, entrambi hanno appena guardato esattamente la stessa trasmissione, ma la persona di "sinistra" sarà convinta che le notizie provenivano da una prospettiva di destra, mentre la persona "di destra" sarà sicura che il programma proveniva da una prospettiva di sinistra. Non ho virgolettato le prospettive perché questi paradigmi sono interamente reali per queste persone (e solitamente, nessuna quantità di prove li smuoverà da questa convinzione). Entrambi i vostri amici stanno ora provando ansia, la loro religione è sotto attacco, hanno un elevato livello di stress ed ogni sorta di reazione chimica impazzita all'interno. Quante persone intelligenti e razionali conoscete che possano guardare le notizie e non essere influenzati emozionalmente? Facciamo una pausa e riflettiamo sulla maestria di questo successo. I vostri amici non sono idioti, sono probabilmente entrambi istruiti, percettivi, coinvolti con i temi, come può questo piccolo "notiziario" provocare una simile alchimia nel vostro salotto?

Forse dovrei giustamente chiamarla alchimia d'inversione, poichè il suo scopo è di prendere le cose nobili e svilirle.

Continuamente mescolando, colpendo, pungolando, soffiando sul fuoco, eccitando tutti noi uno contro l'altro in minoranze polarizzate, separate, isolate, vittimizzate, sotto costante attacco, circondate dai nemici. Divide et impera.

Nell'ultimo articolo ho accennato alla dialettica hegeliana come il processo dove ogni questione sensibile viene divisa tra due poli estremi (tesi, antitesi),da cui si ottiene la fusione o sintesi, ed in questo modo il MB dirige le società all'interno del "Programma." La facciata dell'America di un sistema bipartitico è un'immagine più chiara della dialettica di quella che si può osservare in alcuni paesi, ma il Programma sta avanzando dappertutto. Queste ultime sei parole, potreste averle trascurate, ma vi invito a rileggerle nuovamente, perché, se i miei calcoli sono esatti, molto presto frantumeranno completamente il vostro punto di vista religioso sul mondo.
Il Programma sta avanzando dappertutto.

Avete notato che sto scrivendo con occasionali tagli "tipo notiziario"? Non è una parte della paura che usano? "Qualcosa nella vostra casa, potrebbe uccidere i vostri bambini! I particolari alle undici." Ma vi assicuro che non sto provando a manipolarvi, né potrei farlo, perché la programmazione è tutto meno che complet....

Rimanete Sintonizzati per la Seconda Puntata

___________________________



Il Dr. R. Winfield può essere raggiunto a:
[email protected]

Una selezione dei suoi lavori sarà presto disponibile su:
www.AmazingLastDays.com
Inviato il: 28/5/2006 16:14
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  frankad
      frankad
Re: Capire la Propaganda
#2
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 10/10/2005
Da ICHNOS
Messaggi: 1921
Offline
Io non posso fare altro che cercare di diffondere questa splendida, impietosa analisi che sento mia da molto tempo.

Grazie Pax.

F.
_________________
La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
Inviato il: 28/5/2006 17:45
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#3
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
De nada.
Appena posso faccio anche la seconda parte.
Inviato il: 28/5/2006 18:00
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Ashoka
      Ashoka
Re: Capire la Propaganda
#4
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/7/2005
Da
Messaggi: 3660
Offline
Grazie Pax,

puntuale come al solito

Ashoka
Inviato il: 28/5/2006 18:05
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  fiammifero
      fiammifero
Re: Capire la Propaganda
#5
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 28/2/2005
Da ROMA
Messaggi: 5691
Offline
Pax

_________________
Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Inviato il: 28/5/2006 18:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#6
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 13/10/2004
Da Sud Europa
Messaggi: 5123
Offline

Molto, molto interessante.

Ottimo Pax, ancora una volta.

Blessed be
_________________
-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Inviato il: 28/5/2006 18:26
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  ege
      ege
Re: Capire la Propaganda
#7
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 24/12/2005
Da Como
Messaggi: 286
Offline
Mi aggrego ai complimenti, Pax.

Veramente molto interessante!

(tra le altre cose, stiamo giusto avendo una dimostrazione degli effetti del "divide et impera" nel thread Onestà a senso unico... )

ege
_________________
"non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi" ~ Il Piccolo Principe.
Inviato il: 28/5/2006 19:43
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  yarebon
      yarebon
Re: Capire la Propaganda
#8
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 25/10/2005
Da
Messaggi: 2366
Offline
grande Paxtibi!!!!
Aspetto con ansia la seconda puntata!
Inviato il: 28/5/2006 20:29
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  florizel
      florizel
Re: Capire la Propaganda
#9
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 7/7/2005
Da dove potrei stare meglio.
Messaggi: 8195
Offline
"Una delle difficoltà con i mezzi di comunicazione moderni è che sostituisce il viaggio con la rappresentanza."

Grazie per la traduzione,Pax.
C'è assoluto bisogno di prestare estrema attenzione a questo articolo,condivido.
_________________
"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Inviato il: 28/5/2006 20:44
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Abulafia
      Abulafia
Re: Capire la Propaganda
#10
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 6/11/2005
Da
Messaggi: 1612
Offline
Buonasera,
tempo fa ho preso in mano un libro: "Mindfucking" di Stefano Re. Il sottotitolo è "Se vuoi fottere qualcuno, comincia col sorridergli", massima decisamente azzeccata. Non l'ho completato, però, in quanto mi sembrava un po' eccessivo nello stimare come potenziali "mindfuking" situazioni banali di vita quotidiana, come il tentativo di convincere qualcuno che al giapponese si mangia meglio che al cinese, tanto per fare un esempio.

Ciò che mi lascia perplesso in questo articolo, ed in generale nelle opinioni a riguardo più volte espresse in questo Sito, è un solo aspetto che copre ad ombrello tutti i successivi: per poter sviluppare con successo un simile piano di propaganda occorre poter usufruire di un sistema efficientissimo di sottoposti (in questo caso: giornalisti, mezzibusti, commentatori... tutti quelli che occupano la posizione ultima d'interfaccia tra il sistema perverso del "capo MB" e l'utente finale), tanto granitico ed organizzato che in esso sia sempre possibile far arrivare immutato al fronte ogni messaggio dal vertice.
La realtà invece mi sembra più varia, e complessa: questi sottoposti sono migliaia e sparpagliati non solo dal punto di vista geografico, ma pure ideologico. Le persone che nell'articolo vengono accusate di complicità cosciente sono dello stesso tipo che conosciamo quotidianamente: parenti, amici... con pregi e difetti, ma verosimilmente lontane dalla malizia necessaria per aderire in massa ad un piano globale così radicale ed estremo.

Non sto respingendo le valutazioni dell'autore in merito al danno che può accadere nell'usare le informazioni acriticamente, e mi pare esatto l'esempio dei due amici che guardano lo stesso TG... solo mi sembra che il risultato attuale di propaganda effettiva sull'utenza sia il frutto di uno schieramento non così uniforme, in cui molti agiscono da cani sciolti.

Il ragionamento su un tema simile è piuttosto complesso, implicando piani mentali superiori a quelli richiesti da normali conversazioni, perciò è possibile che mi sia sfuggita una premessa od un aspetto del testo... quanto sopra è perciò più un dubbio che una critica, in attesa di un Vostro parere.
_________________
...Ars adeo latet arte sua...
Inviato il: 28/5/2006 20:47
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#11
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
"Una delle difficoltà con i mezzi di comunicazione moderni è che sostituisce il viaggio con la rappresentanza."

Il senso si capiva lo stesso, ma era meglio rappresentazione.
L'ho corretto.

Inviato il: 28/5/2006 20:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  florizel
      florizel
Re: Capire la Propaganda
#12
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 7/7/2005
Da dove potrei stare meglio.
Messaggi: 8195
Offline
Meglio,si,Pax.

L'articolo chiama in causa l'assuefazione alla passività di fronte al mezzo "mediatico".
Quella che Winfield chiama "rappresentazione",a mio avviso va a sostituire il "protagonismo",come condizione cosciente in base alla quale ci è possibile formulare le nostre opinioni.
_________________
"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Inviato il: 28/5/2006 21:16
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  yarebon
      yarebon
Re: Capire la Propaganda
#13
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 25/10/2005
Da
Messaggi: 2366
Offline
Abulafia capisco i tuoi dubbi e sono d'accordo sulla complessità della realtà e proprio questa complessità che deve farci capire che ciò che porta delle persone ad avere il controllo totale sui mezzi culturali è la conoscenza. Non c'è bisogno di un esercito consapevole di milioni di persone per contrallare miliardi di persone, anzi sono troppe e la bugia verrebbe fuori e ci sarebbe meno controllo. Bastano in verità almeno un centinaio di persone consapevoli (ma anche meno) che installano i loro portaborse nei posti chiave, poi non c'è bisogno di comandare e impartire ordini perchè tutto è automatica, il sistema si autogenera e funziona da solo.
Per farti un esempio nessuno ha detto ai giornali italiani di non parlare di complotto riguardo all'11 settembre, eppure i quotidiani si sono dimostrati burattini e hanno riportato sui loro articoli solo la versione ufficiale. Questo perchè è avvenuto? perchè qualcuno li ha minacciati? no, semplicemente perchè c'è ignoranza, scarsa conoscenza o nel caso di persone più consapevoli, esse sanno che parlare di complotto vuol dire finire la carriera, senza bisogno che qualcuno li ricatti. Così vale per tutte le questioni. Ad hollywood per fare successo, i registi sanno che ci sono alcuni argomenti tabù, ossia non si può criticare il sistema americano, non si può nominare la lobby ebraica, se ci sono delle aperture sono volute.
Il sistema è così ben organizzato, che ai vertici arrivano persone oramai pregiudicate, sotto ricatto, che rispondono ad alcuni requisiti mentali ed ideologici. Per fare politica vera ad alti livelli nel 90% dei casi devi iscriverti a qualche loggia e non c'è bisogno di un grande vecchio che controlli tutto ciò, una volta avviato il sistema è automatico.
Inviato il: 28/5/2006 21:33
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Pausania
      Pausania
Re: Capire la Propaganda
#14
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 6/4/2006
Da
Messaggi: 3872
Offline
Abulafia, la critica che fai è utile ed fondata. Ma io credo che non sia come dici tu.
Il succo del tuo discorso è:

Citazione:
per poter sviluppare con successo un simile piano di propaganda occorre poter usufruire di un sistema efficientissimo di sottoposti (in questo caso: giornalisti, mezzibusti, commentatori... tutti quelli che occupano la posizione ultima d'interfaccia tra il sistema perverso del "capo MB" e l'utente finale)


Certo, se noi intendiamo qualcosa di simile al Ministero della Propaganda nazista o al Fratello Maggiore orwelliano, questo non esiste da noi. Intendo dire, in quel senso stretto...
Ma questo non esiste perché non è necessario. La forma di controllo delle informazioni nel mondo occidentale non esiste nella forma delle strisce nere sugli articoli di giornale.
Esiste in maniera più subdola e sottile.
Il giornalismo mainstream in questo senso è il grande educatore del popolo: se ci pensi bene, argomenti come l'119 non vengono trattati in maniera diversa da come vengono trattati i fatti di cronaca locale: si mette in prima pagina la dichirazione del questurino più quella del parlamentare di destra più quella del parlamentare di sinistra. Ci sono schiere di giornalisti, per lo più incompetenti o troppo poco seri, che fanno tutti i giorni questo lavorio di passacarte. E quando hanno di fronte l'119 fanno lo stesso: velina del questurino e poi silenzio di tomba. E così per le guerre. Se poi magari si ode l'eco di posizioni diverse, semplicemente si ridicolizzano, o si tacciono.
Se per tutte le notizie i lettori sono stati abituati a questo, non avranno nessun problema ad accettare qualsiasi forma di bugia. Senza censure.
Semplicemente non si mette in dubbio niente. Per esempio, quando un giornale da una notizia qualunque, io che sono paranoico penso tra me: "ok, questo è quello che mi dice il giornale, ma non è detto che sia quello che è accaduto. Vediamo come prosegue la storia".
Il lettore medio legge la notizia e non distingue tra ciò che è accaduto e ciò che il giornale gli dice. E la differenza è non da poco.
In ogni caso basterebbe guardare di chi sono le proprietà dei giornali e telegiornali, o come vengano finanziati dalla politica, per capire che in fondo non è poi difficile pensare come venga organizzato il tutto....

Dimenticavo: bell'articolo Pax, e grazie per la traduzione
Inviato il: 28/5/2006 21:42
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Abulafia
      Abulafia
Re: Capire la Propaganda
#15
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 6/11/2005
Da
Messaggi: 1612
Offline
Buongiorno Yarebon e Pausania,
sono d'accordo con Voi che la compartimentazione ed il controllo "indiretto" siano la pratica più efficace con cui pochi riescono a orientare e prestabilire le azioni di molti, quest'ultimi poco o per nulla consapevoli del vero gioco a cui partecipano. Per tutti gli altri (cioè gli spettatori) l'abitudine fa il resto: è infatti più pericoloso abituarsi a un clima che reagire a una tempesta.
C'è però un aspetto, di tanta realtà, che ritengo cruciale: le persone comprese in questo insieme sono sì la maggior parte (mi riferisco non solo a chi fa informazione ma anche a quelli, dall'altra parte dello schermo, che accettano senza critica), però sarebbe un errore ritenerle già schierate "sull'altro fronte della barricata"... ovverossia con chi è riuscito ad ingannarle e controllarle.
La strategia di usarle per i propri scopi non tramite attivo convincimento ma privandole della dignità attraverso l'ignoranza è una medaglia a due facce: ti garantisce un'obbedienza instabile perchè non è certo che queste continueranno a servirti dopo che un dubbio fondato sarà riuscito ad insinuarsi dentro di loro.
Un esempio, io credo, sono proprio gli iscritti a questo sito: sono davvero pochi quelli che già entro i primi giorni dopo l'11/9 han sentito quel senso di disagio per la versione che veniva loro raccontata. Io non ero tra questi, infatti.
Altro punto, conseguente ed obbligato, è che questi "pochi" capi dovranno giocoforza servirsi di menzogne per poter continuare a contare tanti alleati... alla lunga però le menzogne non reggono: "Puoi ingannare tutti per qualche tempo; puoi ingannare alcuni per sempre; ma non puoi ingannare tutti per sempre".

Insomma, l'articolo tradotto da Paxtibi (grazie per il tempo che vi hai dedicato) dipinge una realtà esatta ma credo altrettanto giusto leggerlo al modo degli ipermetropi: tenendolo ad una certa distanza. Le due affermazioni non sono in contraddizione: successivo all'individuazione d'una verità è il passo che ci porta ad attuarne le conseguenze nella vita quotidiana; nel caso specifico, figurarsi un mondo diviso tra persone sveglie e persone che tramano contro le nostre libertà sarebbe un grave errore, proprio di chi si è troppo avvicinato ad un particolare perdendo la vista d'insieme.
_________________
...Ars adeo latet arte sua...
Inviato il: 30/5/2006 9:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Satirus
      Satirus
Re: Capire la Propaganda
#16
Mi sento vacillare
Iscritto il: 24/4/2006
Da Luogocomune
Messaggi: 511
Offline
Senza l'orrenda propaganda, la manipolazione delle menti, la tanto decantata "istruzione" le nostre complesse società precipiterebbero nel Kaos ... !?!

_________________
Galleria
B
Un Diario !?
Inviato il: 30/5/2006 9:45
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#17
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/2/2006
Da
Messaggi: 1460
Offline
Pax
Grazie!

Aspetto con interesse la seconda parte.
E poi faccio un bel "volantino" da regalare agli amici...

Il modo più sicuro per impacchettare le nostre menti e i nostri pensieri è proprio quello sottile e subdolo della propaganda vestita da libera informazione democratica.
Ma vediamo cosa devono imparare i bambini a scuola no? Una serie inconcepibile di panzane, omissioni, distorsioni storiche...
Se vuoi avere il controllo dei tuoi "cittadini", inizia quando sono piccoli


Curiosità:
Pensa un po', quando stavo imparando a usare un programma per fare presentazioni, come prova ho iniziato a scrivere qualcosa proprio su questo: iniziava con qualcosa tipo: "Sei sicuro che quello che stai pensando sia davvero un pensiero tuo?"
Inviato il: 30/5/2006 10:01
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  goldstein
      goldstein
Re: Capire la Propaganda
#18
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 4/11/2004
Da
Messaggi: 2827
Offline
Grazie Pax l'ho appena letto, un po' in ritardo... molto interessante! Se vuoi possiamo dividerci la seconda parte.
Inviato il: 11/6/2006 1:29
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#19
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
Ok, te lo mando in pm.

Inviato il: 11/6/2006 1:35
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#20
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 9/6/2004
Da u-oy-topos middle Oceania
Messaggi: 1304
Offline
che strano. Una cosa che non volevo dire ma visto che ci "azzecca" proprio....

ho abitato per 25 anni in un paesino fuori dal mondo. Non esiste la paura di uscire di casa, non si sa minimamante cosa sia. Venni a londra e mi sono mosso agile per i primi mesi, giravo di notte e giorno in strada,non ho mai avuto paura di nulla. Due settimane fa leggo un avviso, con tanto di foto, che la polizia sta cercando sti tizi per alcui scippi e cose varie. Ci sono questi avvisi dappertutto e la voce sotto l'undeerground ripete ad ogni stazione "keep your belonginigs with you at all time" e anche avvisi scritti all'ingresso si ogni fermata metro, di non lasciare i propri oggetti incustoditi ecc ecc. Sui bus a dounque cctv in operation e così via.

Un paio di sere fa ho notatao che avevo un pò di timore a fare il tratto dalla stazione della tube a casa mia....la seconda sera mi so fermato di fronte alla porta e mi so detto...vincè, ti voglio fregare ( effettivamente l'ho detto in maniera più volgare) e me la so fatta passare...ma probabilmente funziona...che figli di puttana

---

In ogni modo, l'articolo mi proietta avanti nel tempo, nella nuova strategia del terrore, disperazione, arresa e le nuove vittime innocenti nati dal ripudio dell'esistente e ricreatone uno esattamente uguale se non peggio cambiando gli attori...e in questo caso gli attori non sanno mai di essere pulled by strings....
_________________
1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Inviato il: 11/6/2006 2:47
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#21
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
I media – ma prima ancora la scuola ha creato le premesse – hanno costruito una realtà virtuale, parallela.

Nulla è ciò che sembra.
Inviato il: 11/6/2006 3:01
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#22
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 25/6/2004
Da
Messaggi: 3996
Offline
Nulla è ciò che sembra.

Tutto è ciò che sembra, a saper guardare.

Inviato il: 11/6/2006 13:21
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Capire la Propaganda
#23
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
Tutto è ciò che sembra, a saper guardare.

A saper guardare, appunto.

O, meglio ancora: a voler guardare...

Inviato il: 11/6/2006 13:34
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  SirPaint
      SirPaint
grazie
#24
Mi sento vacillare
Iscritto il: 26/5/2005
Da Laputa
Messaggi: 355
Offline
Pax, grazie da Sirpaint
_________________
No Plane!
Inviato il: 11/6/2006 16:38
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: grazie
#25
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
Con il prezioso aiuto di Goldstein, ecco la seconda parte.
________________________



Il Vostro Notiziario Serale:
Comprensione della Propaganda - Parte 2


Di R.Winfield


Ogni volta che torno in Gran Bretagna sono colpito da quanto più avanti siamo nel Programma, tristemente la maggioranza l'ha accettato pacificamente. O sono tutti impegnati in questioni accessorie che sono soltanto specchietti per le allodole che servono ad allontanare dalla verità che le lega. La divisione del popolo americano è anch'essa in pieno svolgimento. Un esempio plateale di questa divisione si è potuta osservare durante le ultime “elezioni.“ I sostenitori di entrambi i partiti erano ad un qualche raduno e c'erano molte grida ed urla. Sulle facce di questa gente, vedete l'odio assoluto. La TV ha mostrato un uomo avvicinarsi ad un altro che teneva in braccio un bambino in tenera età, e sputargli in faccia. Simili incontri sono ad un pelo di distanza dalla sanguinosa violenza, e questo è esattamente ciò che i Mastri Burattinai desiderano. Questo è ciò che sta realmente dietro tutte le recenti proteste di immigrati negli Stati Uniti, le proteste dei musulmani in Francia, ecc. Le masse dalla mente controllata stanno venendo sbattute in un frenzy, ogni nazione occidentale è come un calderone in ebollizione. Prima di passare oltre, vi prego di ricordare dell'avvenimento dello sputo delle elezioni, e di ricordare inoltre che entrambi i capi dei partiti avversari sono membri confermati della stessa “società segreta," Skull & Bones. Naturalmente so che una menzione di questo tipo innesca automaticamente quelle due parole destinate ad interrompere qualsiasi meditata valutazione; “Teoria della Cospirazione.“ Ma questo fatto è ben documentato e persino è stato accennato nelle interviste sia con Bush che con Kerry sulla CNN. Perchè le società segrete stanno ora uscendo dall'armadio? Ve lo dirò.

In primo luogo, chiariamo un paio di termini. In alcuni scritti recenti sulle questioni sensibili, sentite occasionalmente queste fazioni “avversarie" citate come “Punch & Judy.“ Se non provenite dall'Inghilterra, non potreste avere l'immagine completa su quanto ad hoc questa definizione sia. Punch & Judy sono uno spettacolo di burattini per bambini. Ora, osservate come questo calzi a pennello con gli attuali sviluppi. Ogni episodio di Punch & Judy è basato su di una determinata questione e i due pupazzi combattono, uno è buono l'altro cattivo. I bambini sono completamente assorbiti, coinvolti emozionalmente e rapiti da immagini, suoni, azioni, suspense, conseguenze, ecc. Tuttavia, per tutto il tempo, appena dietro la tenda, è un solo uomo che manovra entrambi i pupazzi.


Avanti; il Finale di Partita. Questo termine è usato più o meno regolarmente nell'ambiente della “informazione alternativa". Ci sono alcuni video e siti che usano l'espressione Finale di Partita per descrivere le condizioni geopolitiche attuali. La frase in questo contesto non si adatta all'idea di una partita di calcio, dove i giocatori sono stanchi per la lunghezza della partita. Finale di Partita si applica più agli scacchi, dove la forza aumenta e il potere si accresce verso la fine in cui non vi è più alcun inganno negli intenti dei pezzi chiave in posizioni strategiche. Il tempo ha rimosso la cappa dell'inganno dal desiderio di malevolenza.

Ecco perchè le società segrete ora stanno emergendo pubblicamente. Questa "uscita allo scoperto" è significativa, e potreste osservare il processo con i vostri amici che deridono il concetto di cospirazione. Ecco la formula generale per l'emergere di sinistri segreti negli eventi correnti. In primo luogo, smentire completamente ed assolutamente, poi riconoscimento casuale, infine inoffensivo proscioglimento. L'abbiamo visto realizzarsi molte volte nei media o con contatti personali. Se aveste telefonato ad un talk-show come Larry King Live quindici anni fa e nel mezzo del vostro discorso aveste accennato al CFR (Consiglio per i Rapporti Stranieri) o allo Skull & Bones, sareste stati derisi fuori onda come pazzo cospirazionista. Mi ricordo di persone che accennarono in conferenze al fatto che la maggior parte dei politici di entrambi i partiti appartenevano a questo gruppo, e venir derisi per questo. Quindi alcuni anni più tardi Arafat compare nel New York Times fotografato nella sede del CFR a New York. Oggi è semplicemente una cosa risaputa e non più interessante. Vedrete la stessa formula seguita con lo Skull & Bones, Bohemian Grove, e finalmente con i Bilderbergers.

Ricordate che il mentore di Bill Clinton Carol Quiggly nel suo volume epico Tragedy & Hope (Tragedia & Speranza) ha confessato che esiste effettivamente un'agenda segreta per condurre il pianeta verso un sistema globale, il Nuovo Ordine Mondiale, ma (quasi profeticamente) ha richiesto che venisse tirata fuori dall'ombra e proclamata apertamente. È quello che stanno facendo in questo momento. Questo Programma sta venendo perfezionato sotto i nostri occhi, i suoi creatori, sempre più spudoratamente non celano più le loro intenzioni. È tutto allo scoperto ormai, è tempo di prepararsi per il Nuovo Ordine Mondiale che includerà un nuovo governo globale, un nuovo sistema economico globale, e una nuova religione globale.

Allora, cosa è questa "religione dell'odio" a cui ho precedentemente alluso? Per cominciare, ci sono letteralmente milioni di persone che si svegliano ogni giorno piene di odio assolutamente vile e maligno, che li guida in virtualmente tutto ciò che pensano, dicono e fanno. Possono durare a mala pena 30 secondi in una conversazione senza che un po' di esso fuoriesca, quindi ascolterete la retorica dei loro punti di vista religiosi; L'America è il grande Satana impegnato nella conquista del mondo, George Bush è la radice di tutta la malvagità, e così via.

Mi riferisco all'Islam fondamentalista? Alla Cuba comunista, alla Cina? No, sto parlando di molti americani ed europei. Fate una ricerca per "convenzione repubblicana pics di protesta" o "Bush Europa pics di protesta." Vedrete migliaia di persone da ogni settore, impiegare tutta la loro energia e passione, ed una cosa li unisce tutti, il loro odio per l'America e per Bush. Lo vedrete inciso sulle loro facce e nei loro slogan, e spesso con il collegamento di varie altre cause; aborto, omosessualità, controllo delle armi, Israele, o una guerra. Dico "una guerra" anziché "la guerra," perché queste sono operazioni in progresso. Ci torneremo in un momento. Ma se vi dicessi che tutto questo anti-americanismo, questi attacchi a Bush, è un'esercizio psicologico attentamente progettato per far progredire il Programma? E se l'intera religione dell'odio fosse disegnata per portarci più vicino all'obiettivo dei Mastri Burattinai?

L'elite di comando dei MB ha una visione molto chiara del futuro con soltanto 2 grandi superpotenze, e l'America non è una di queste. Nela loro visione Orwelliana del mondo c'è la grande Fenice europea che si solleva nuovamente per sorpassare la sua gloria precedente e una nuova super Asia con la Cina comunista al comando delle altre tigri più piccole. Cattive notizie se vivete a Taiwan o nel Giappone, ma notizie peggiori se vivete negli una volta buoni, oggi non più tanto, Stati Uniti.

Così, cos'hanno in serbo i Mastri Burattinai per i nostri cugini americani? Dovete solo leggere i loro testi per sapere. Con meno profezia che certezza, Henry Kissinger dichiarò più di vent'anni fa che militari cinesi comunisti avrebbero percorso da "peace-keepers" le vie di Los Angeles, e che gli americani li avrebbero accolti con favore. L'immigrante messicano perfettamente schierato contro tutti gli "occupanti," la polveriera è pronta per portare i frutti del sogno di Henry. Ma se davvero volete vedere cos'hanno progettato per gli Stati Uniti, sarete molto interessati nella mia terza parte dove cito un film recente con un messaggio interno che oscura la quota di propaganda di Brokeback, e questa volta non vogliono solo il sesso, vogliono il pianeta intero.

Se voi e qualche vostro amico a scelta controllaste tutti i media, quanto facile vi sarebbe alterare le menti delle persone? Gli immigranti messicani che ricevono le loro indicazioni per marciare e declamare, le ricevono da stazioni radiofoniche e da controllori che fanno parte di un'elite di comando non-messicana. Le legioni di leali fans degli Spettacoli Giornalieri che ridacchiano e sghignazzano ogni notte per lo sciocco di Bush, e marciano compatti il giorno seguente ad un raduno anti-Bush sono semplicemente tanto ingenui da credere in un mito. Tutti questi eventi sono costruzioni progettate per celare il Programma, finché non lo riveleranno maggiormente. Ci vogliono far credere che il mondo intero odia l'America, e che gli U.S.A. sono divisi proprio a metà. Gli ordini per esporre, la stessa esposizione di tutte le recenti torture e dei crimini di guerra degli Stati Uniti, è arrivato direttamente dai vertici. E no, non ho in mente Bush.


Nessuno, accecato dalla religione dell'odio, sembra accorgersi che cio' non ha alcun senso. Da una parte Bush è un idiota incopmetente che non riesce neanche ad assemblare una frase, mentre allo stesso tempo sarebbe un genio del male con un piano segreto per impossessarsi del mondo? E' tanto illogico quanto l'arringa difensiva di OJ [Simpson, ndt] che i poliziotti fossero dei buffoni che per errore contaminarono tutte le prove, ed allo stesso tempo delle menti malvagie che cercavano di incastrarlo in una trama brillante.

A questo punto, i cultori dell'odio risponderanno: “La colpa non è di quella marionetta di Bush ma dei suoi burattinai psicotici, Cheney e la Halliburton.” Oh perfavore, siamo un pò a corto di idee.

Il Programma continua indipendentemente da chi sia al potere, non è questione di Repubblicani o Democratici, Laburisti o Conservatori. La prossima volta che sarete in giro marciando ed urlando odio contro Bush, ricordate che starete perseguendo Il Programma, e probabilmente vi immaginerete quando applaudirete con foga la presa del potere di Hillary, il prossimo Presidente. Oh, ho per caso gia' detto che non credo che non ci sia alcuna votazione? E' gia' deciso chi deve vincere, con anni di anticipo. Provatemi in errore. Se volete una speculazione mia personale, credo che faranno quadrare le apparenze “facendo correre” Hillary contro Condi. Ma se i miei calcoli sono corretti, Hillary è già un affare fatto, e probabilmente useranno la “madre educatrice” per contrastare i nuovi flagelli esotici con le nuove tessere sanitarie nazionali. Col microchip naturalmente. Vedremo presto...

Dobbiamo sempre tenere in mente il quadro completo, tali questioni non sono meramente di natura politica o finanziaria, hanno una storia occulta profonda ed un piano molto oscuro e sinistro per voi. Dunque quando state marciando per la strada, protestando per la guerra credendo che state lavorando contro il Nuovo Ordine Mondiale, in realtà state collaborandovi. La bestia prospera sui conflitti e le controversie. Dunque l'obiettivo della guerra non è quello di appropriarsi dei giacimenti di petrolio o di infiammare i Musulmani, quelli sono giusto dei benefici accessori. Nel Grande Programma, la guerra ha 3 scopi:

1 – Contaminare e decimare l'esercito Statunitense e le loro famiglie (dai vaccini usati per Desert Storm all'uranio impoverito, quest'ultimo molto piu' efficace per rimuovere patroiti e per contaminare vostra moglie ed i vostri bambini quando tornate a casa).

2 – Per affossare l'immagine degli USA agli occhi del mondo e mettere la parola fine alla politica estera da cowboy, tutte le nazioni devono piegarsi alle Nazioni Unite ed ai loro “pacifici” diktat.

3 – Di contaminare la terra ed uccidere molte anime come forma di ringraziamento ed adorazione verso il Dio dei Maestri Burattinai.

Ecco qua, la guerra in poche parole. Vedete ora come si arriva ad avere truppe comuniste su suolo USA, ed è precisamente perchè, mentre parliamo, quelle truppe sono pronte e si stanno addestrando per perquisire le abitazioni. Quando le truppe USA saranno ridotte a niente e “impegnate” da qualche altra parte, un disordine interno porterà i cittadini Americani a chiamare il loro nuovo Dio, le Nazioni Unite. “Per favore venite a salvarci!”

Dato che ho appena menzionato nuovamente la religione ed un dio, forse dovremmo fare dei chiarimenti. Lo scopo della guerra è una cosa, ma qual'e' quello di Bush nel Programma? La guerra serve a trascinare l'America nel fango per il mondo, Bush serve a trascinare il Cristianesimo nel fango per il mondo e per il suo dio. Ci occuperemo del fatto che essa è l'unica religione che si può pubblicamente diffamare ogni giorno nella stampa, e non citate i cartoni Danesi come smentita, quell'operazione termino' senza sbavature. Quando mi sintonizzo sulla radio Cristiana Americana, resto sbalordito nel constatare quante persone promuovono Bush & Co Come Cristiani. “Beh cita Dio un sacco di volte, e lo abbiamo visto uscire dalla Chiesa portando con se una grossa bibbia.” Oh davvero? Le stesse cose vennero dette a proposito di Bill Clinton, ma nessuno dei Cristiani conservatori lo difese come un suo fratello. Se vi considerate un credente, lasciate che vi chieda questo: E' possibile che chi ama le Sacre Scritture partecipi ad une cerimonia notturna occulta, dove vengono chiamati a manifestarsi gli spiriti dei morti e mentre si è circondati da teschi, e trovandosi nudo in una bara a masturbarsi?

Questo mi porta a pensare a FOX News, ed alle stesse inconsistenze illogiche che minano la religione dell'odio ed il processo OJ. Pensate che FOX News supporti i vostri valori familiari di Dio, Patria, Famiglia etc? Beh, non è giusto un pò strano che il suo canale gemello Fox Network, trasmette continuamente show che violentano in maniera sempre maggiore proprio quei valori ? Infatti, FOX Network spesso supera gli altri canali nel “colpisci e terrorizza”, e quando c'e' qualcosa che è troppo pesante da pompare nel vostro salotto, lasciano fare al loro altro canale FOX Films. Non notate ancora qualcosa che non quadra? E cosa si potrebbe dire del loro CEO, Rupert Murdoch, che possiede il BREVETTO per la bibbia che leggete? La NIV, la bibbia piu' popolare in America, che fu introdotta e promozionata con grande fanfara e milioni e milioni di dollari alle chiese dormienti e che niente sospettavano di quella che una volta era la vostra bella terra. Ogni nuova edizione omette, cambia e riarrangia le parole per seguire i dettami del Progetto, già piu' di 20.000 parole sono state manipolate. Un po' troppo per qualcosa scritto sulla pietra. Sia se vi trovate sulla “destra conservatrice,” che sulla “sinistra liberal,” Il Programma decreta cosa dobbiate pensare, credere, dire e pregare.

Non si tratta solo di FOX, sono un pò tutte, anche i network “religiosi”, la PBS o ogni altra forma di comunicazione a cui potete pensare, è tutto sotto l'impronta dei MB. E che dire di Internet, e di tutti questi “alternativi” siti web? La maggior parte di loro stanno inconsciamente promuovendo Il Programma, ogni volta che vedo una critica verso Bush in forma scritta o d'arte mi rammarico, non per Bush ma per le persone che pensano di star combattendo il sistema con la loro cosiddetta “libertà di parola.” Dunque, a proposito di me, non potrebbero essere arrabbiati che qualcuno stia realmente esponendo il loro piano? No, non proprio. Come ho accennato prima, stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E' come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore.

Siamo vicini alla rivelazione sul chi siano “loro”, siamo pronti per conoscere i nomi dei MB ?

Le persone spesso mi chiedono; “Stiamo vedendo tutte queste cose che ci preoccupano: la perdita dei diritti, un'agenda globalista, l'aumento della sorveglianza, il tracciamento con microchip, il controllo dei media, le pressioni economiche, leggi oppressive, aumento di crimine e violenza, immoralità, tensioni internazionali, terrorismo, contaminazioni tossiche, nuove malattie esotiche, crollo della fiducia nei governi, etc... per favore spiegaci chi è dietro tutto questo. Saranno i Massoni, gli Illuminati, i Gesuiti, il Lucious Trust, i Banchieri Internazionali, le Nazioni Unite, l'Opus Dei, la Thule Society, il CFR, la Skull and Bones, le Multinazionali, le ONG, il Priorato di Sion, l'Ordine dei Templari Orientali, il Bohemian Grove, i Rosacroce, l'OMS; i Cavalieri Templari, la NASA, il Club di Roma, i Bilderberg, le Fondazioni esenti da tasse, il FEMA, i vincitori delle borse di studio di Cecil Rhodes, il WTO, la Trilaterale, o i Luciferini?

La mia risposta: “Si.

Come vedete, sta arrivando da ogni parte. Uno studioso potrebbe approfondire giusto un aspetto di questa bestia ed essere occupato giorno e notte. Si muove veramente in modo molto veloce. Il Finale di Partita è il momento giusto per serrare la ragnatela. Vi siete mai chiesti perchè la chiamano la “ragnatela” o la “rete” ?
Naturalmente, stiamo considerando una nozione che già conoscevate, che ci sono uomini potenti dietro le scene che dirottano gli eventi per perseguite il loro piano di un destino occulto per la terra e per i suoi abitanti. Il problema con l'essere già familiare con un concetto è che spesso categorizziamo le informazioni in compartimenti mentali denominati “già visto”, “niente di nuovo”, o “non cosi pericoloso.” Questa è la ragione per film come Skulls, National Treasure, e Conspiracy Theory. Questi argomenti proibiti sono già stati trasmessi e la loro completa immersione nella cultura popolare li rende impotenti. La natura umana agogna alla conoscenza nascosta, cosi quando non è piu' un segreto, andiamo avanti alla ricerca della prossima ghiotta primizia. I signori della propaganda lo sanno bene, cosi rilasciano mezze verità o bugie ricoperte da un involucro di verità. Gli addetti alla propaganda ed alla disinformazione hanno campo libero nei media di questi tempi, ed affondano le radici in molti anni di studio nella manipolazione delle menti delle masse, grazie alle Fondazioni Rockefeller, il Tavistock Institute e la Germania Nazista.

Non è un segreto che i leader dei principali media del mondo appartengano agli stessi gruppi globalisti. Condividono uno stesso piano.

Spesso la tendenza umana è o di prendere la cospirazione con un pizzico di sale in zucca, o di diminuirne razionalmente l'importanza, perchè se tutto questo è vero, dunque siamo forzati a prendere delle serie decisioni a proposito delle nostre visioni sul mondo, e quanto spesso le persone cambiano veramente la loro religione?

Questo mi porta ad un punto molto importante: la documentazione. Molti mi hanno scritto lamentandosi della mia mancanza di note a pie' di pagine e di fonti, attaccano la mia persona o la mia educazione. Un typo divenva un titano, un gioco di parole una montagna, ed un errore di formattazione una cosa imperdonabile. Comunque, la documentazione farebbe ben poco nel persuadere i signor-no. Avete sperimentato da soli, che quando fornite delle prove che contraddicono la posizione di un vostro amico, vi vengono dismesse poichè la fonte sarebbe di parte, o perchè lo studio sarebbe stato fondato da chissachi, etc. Dunque la mia posizione corrente non è quella di voler vincere le discussioni, il tempo per quello è terminato. Invece, voglio giusto far circolare delle idee, e se ne siete stimolati o incoraggiati, bene. Se vi fanno alterare, beh è la vita. Ma se sentite una curiosità tale che volete scandagliare alla ricerca di differenti modi per interpretare gli eventi correnti, meraviglioso. Internet vi fornirà molte risorse per le vostre investigazioni. Usatelo con cautela tuttavia, mi occupero' della propaganda sul web un'altra volta.

Altri mi hanno scritto preoccupati della realtà di quello che stanno vedendo scorrere davanti ai loro occhi. “Qual'e' la soluzione?” chiedono. Indubbiamente, quello è il punto principale. Se vi fornisco solo cattive notizie e mai una soluzione, sarei il piu' negativo e noioso seccatore. Tuttavia, a questo punto, probabilmente una ipotetica soluzione fornita l'avreste rigettata, incuranti di quello che sta chiaramente per succedere sulla terra.

Pensate davvero che eleggendo qualche nuovo partito o presidente metterà fine ai problemi del pianeta? La scienza inventerà una pillola magica che renderà tutto perfetto? Dovremmo, come molti cosiddetti “intellettuali” stanno suggerendo, arrenderci e delegare tutto agli “Ufficiali” non eletti delle Nazioni Unite? O la religione dell'odio assumerà la forma di un movimento popolare, metterà d'accordo gli ambientalisti e gli spiritualisti new age e in qualche modo rovescerà l'oligarchia? Buona idea, basta che vediamo quello che è accaduto ai summit del commercio mondiale, e che visitiamo le tombe degli hippy uccisi dagli assaltatori. No, non sono un pacifista, nè un disfattista, sono un realista. Pensate veramente che qualunque di queste soluzioni abbiano un minimo di possibilità?

Fino alla prossima volta, avete un compito per casa, riflettete razionalmente su questa domanda:

Dove possiamo concentrare le nostre speranze?

Non perdete la terza parte.
________________________


Il Dottor R.Winfield può essere raggiunto all'indirizzo [email protected]

Inviato il: 20/6/2006 17:22
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  BRASA
      BRASA
Re: grazie
#26
Mi sento vacillare
Iscritto il: 28/8/2005
Da 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Messaggi: 442
Offline
grande pax!!!
e grande gold!!!

devo dire che è super interessante questo thread!
provo a rispondere alla domanda Citazione:
Dove possiamo concentrare le nostre speranze?


in noi stessi!
facendoci i c*##i nostri!!!


...ho vinto?
cosa, non c'è un premio per chi vince? grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr......
adesso esco e spacco un mcdonald!!!
o picchio un arabo!
chi mi capita prima sottomano!
_________________
ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Inviato il: 20/6/2006 18:17
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  fiammifero
      fiammifero
Re: grazie
#27
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 28/2/2005
Da ROMA
Messaggi: 5691
Offline
Grandissimi Pax e Gold,ci siete riusciti a farmi vedere ancora più nero di quello che abitualmente vedo ma che cerco di sdrammatizzare con ironia e sarcasmo!
Cazzarola,questa sì è l' Apocalisse.
Citazione:
Dove possiamo concentrare le nostre speranze?


E quali speranze? vivi giorno per giorno,cerca di prendere il meglio che puoi sperando di rimanere secco a letto quando stai facendo l'amore o stati dormendo!
_________________
Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Inviato il: 20/6/2006 18:37
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  BRASA
      BRASA
Re: grazie
#28
Mi sento vacillare
Iscritto il: 28/8/2005
Da 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Messaggi: 442
Offline
azzo fiamma, che pessssssimismo!!!!
_________________
ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Inviato il: 20/6/2006 18:44
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: grazie
#29
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 3/4/2005
Da Atene
Messaggi: 8134
Offline
Volevo sottolineare un passo, secondo me molto importante in questo momento:

Molti mi hanno scritto lamentandosi della mia mancanza di note a pie' di pagine e di fonti, attaccano la mia persona o la mia educazione. Un typo divenva un titano, un gioco di parole una montagna, ed un errore di formattazione una cosa imperdonabile. Comunque, la documentazione farebbe ben poco nel persuadere i signor-no. Avete sperimentato da soli, che quando fornite delle prove che contraddicono la posizione di un vostro amico, vi vengono dismesse poichè la fonte sarebbe di parte, o perchè lo studio sarebbe stato fondato da chissachi, etc. Dunque la mia posizione corrente non è quella di voler vincere le discussioni, il tempo per quello è terminato. Invece, voglio giusto far circolare delle idee, e se ne siete stimolati o incoraggiati, bene. Se vi fanno alterare, beh è la vita. Ma se sentite una curiosità tale che volete scandagliare alla ricerca di differenti modi per interpretare gli eventi correnti, meraviglioso. Internet vi fornirà molte risorse per le vostre investigazioni

Ci siamo capiti?
Inviato il: 20/6/2006 23:21
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  yarebon
      yarebon
Re: grazie
#30
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 25/10/2005
Da
Messaggi: 2366
Offline
Ringrazio di nuovo Paxtibi e Goldstein, per averci fatto conoscere ( a noi ignoranti di inglese) questo superbo scritto, che forse aprirà gli occhi a molti!
Inviato il: 20/6/2006 23:53
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
 Vai all'inizio   Discussione precedente   Discussione successiva
123>

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA