Re: L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere

Inviato da  florizel il 9/4/2008 23:21:24
Santanché, ossessione-Silvio - "E' inutile, non gliela do"

"inutile dare il voto a Berlusconi, uno che vede noi donne sempre in posizione orizzontale, e mai verticale".

Cioè, così…



I clandestini? "Da cacciare a calci nel culo".

Soprattutto le clandestine col burqa.

"Il velo non è mai un simbolo di libertà", ha dichiarato aggiungendo che in Italia c'è "la legge 152 del 1975 che vieta, per ragioni di terrorismo, di andare in giro mascherati".
Una "riflessione" davvero intelligente...

Nessuno stupore, quindi, se lei stessa afferma che «Avremo la piena pari opportunità solo quando la donna più cretina sarà in un posto importante».

Ma ciò che davvero non si sa se ridere o piangere, è l’assoluta disinvoltura dell’autrice dell’articolo, che senza alcun criterio paragona la Santanchè ad un’ “adolescente fuori dal liceo”, mettendo inoltre quest’ultima allo stesso livello di “una partner di Boldi o De Sica in un film dei Vanzina, una concorrente del Grande Fratello commentando con un'amica un'avance poco gradita” .

Si tratta di essere proprio convinti dell'integrità della propria capacità di discernimento, di idee confuse, oppure a Repubblica erano a corto di articoli?

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=6&topic_id=4269&post_id=115862