L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere

Inviato da  Pyter il 4/4/2008 11:19:15
Una cosa divertente la si mette nell'angolo delle cose divertenti.
Una carina nell'angolo delle cose carine.
Una cosa inutile nell'angolo di Ferrara.
Una frase di Veltroni nell'angolo delle cose semplici.
Ma una cosa che all'inizio fa ridere e alla fine fa piangere,
oppure che all'inizio fa piangere e poi fa ridere,dove la si mette?
E' quindi secondo me opportuno un forum apposito.
E' necessario che ci sia perchè non tutti sono psicologicamente preparati
ad affrontare situazioni e sentimenti contrastanti allo stesso momento.
Sono le cosidette situazioni che sfociano nel Surreale.

E' stata colpita e sta per essere smantellata a Firenze una nuova associazione terroristica, dalla sigla inequivocabile: BR.
Un nucleo sovversivo formatosi originariamente in Francia.
Secondo gli esperti la sigla originale starebbe per:
CR (Clochard Rivolutionaire), ma che in Italia ha preso il nome di BR (Barboni Rivoluzionari). Secondo alcuni invece, i più cauti e moderati,sarebbe "Barboni Rompicoglioni",(ma questa forse è solo una frangia "deviata").

Alcuni giorni fa l'autore di un ennesimo attentato è stato arrestato dalle forze dell'ordine. Un attentato preparato fin nei minimi particolari, addirittura dal 2005.I particolari agghiaccianti sono venuti fuori dopo che i nuclei dei servizi segreti vi hanno indagato per anni, con pedinamenti e infiltrazioni. Ma ecco la nuda cronaca, intervallata da alcune considerazioni personali, utili a capire gli avvenimenti.

Dopo lunghi pedinamenti e indagini gli investigatori hanno individuato un barbone che in modo sospetto si piantava sul marciapiedi di una via trafficata. Tutti i giorni la stessa identica cosa: metteva un piattino sul selciato e i passanti vi deponevano alcuni spiccioli, che con il passare degli anni sono diventati una bella cifra, segno che i soldi servissero per finanziare le attività illecite del gruppo eversivo.
Ma ecco il perchè dell'assiduo frequentare le stesse mattonelle:
Una mattina il Barbone ha deciso di passare all'azione nonostante non fosse certo del passaggio della vittima, se non secondo un semplice calcolo delle probabilità,una cosa strana essendo il suddetto analfabeta e poco incline ai calcoli algebrici. La vittima però passa. E' una povera cieca, che transita vicino a lui. Il barbone allunga il piede e la povera non vedente finisce a terra, procurandosi diverse lesioni. Pronto l'intervento degli agenti in borghese che hanno prelevato il Barbone, che ha cercato di difendersi.
Nel tafferuglio è andata persa l'arma del delitto, una scarpa non identificata che alcuni testimoni asseriscono di non aver visto. Sembra che il Barbone fosse uscito di casa quella mattina con una scarpa sola. Uscito di casa? Ma non era un Barbone? I misteri si infittiscono.
Per alcuni l'arma era di taglia 38 (p38?), per altri 51 (uzi51?), per altri 44 (44magnum?). Per un altro testimone l'arma era automatica, perchè sotto la suola c'era un grosso buco praticato dal terrorista per facilitare l'espulsione dei numerosi proiettili. L'opinione pubblica si è subito divisa.
Da una parte si chiede di reagire con fermezza e di non trattare con il sovversivo, che nel frattempo aveva chiesto il patteggiamento. Altri nutrono però dubbi sull'identità dello stesso, di cui non si sa nulla nè della sua vita e neanche come si chiamasse. Alcuni hanno avanzato la ridicola ipotesi che fosse il vicesindaco travestito, ma non sono stati presi sul serio, vista la loro lunga e notoria militanza antisemita. Sarebbe interessante però valutare tutte le ipotesi.A questo proposito si è formato un comitato cittadino spontaneo, che è stato chiamato CICAP:
Comitato Italiano Contro Attentati Precofezionati.
Questo comitato, formato in massima parte di barboni, si riserva di indagare sui reati commessi dagli stessi barboni (con estensione ai lavavetri)in tutto l'arco della storia umana, a cominciare dal falso mendicante che impietosì San Martino per fottergli il mantello. Ma se per i lavavetri è stato facile, poichè la loro nascita è recente e quindi mancano di tradizioni
culturali radicate nel territorio, diverso è la battaglia contro i barboni, che si prospetta difficile.
E' comunque un passo decisivo per ristabilire almeno le verità storiche una volta per tutte.




LINK 1

LINK 2

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=6&topic_id=4269&post_id=115387