Re: 'Antibufala' e 'Antiantibufala'...

Inviato da  sigmatau il 25/9/2007 11:12:12
Appare del tutto evidente che il messaggio da me postato ieri pomeriggio ha suscitato ‘reazioni’ di entità tale da costituire per me una autentica ‘sorpresa’. Di ciò naturalmente mi scuso con gli amministratori e con gli utenti del sito garantendo loro che non era mia intenzione provocare o rendere offesa a nessuno. Mi è chiaro che le ‘polemiche’ in corso [che a quanto pare non accennano a placarsi…] lasciano inevitabili ‘strascichi’ ma non pensavo che si fosse al punto di non apprezzare neppure una velata ‘ironia’. Nel caso specifico poi bisognerebbe dire ‘autoironia’ dal momento che dovrebbe risultare evidente che anch’io faccio parte del ‘Partito B’, anche se su qualche questione [vedi ad esempio la ‘demolizione nucleare’ delle Towers…] ho idee diverse dalle idee della ‘maggioranza’. Confido quindi di poter continuare questa discussione in un clima, diciamo così, ‘costruttivo’ e sono sicuro in questo di avere il ‘sostegno’ della maggior parte di voi. Palando poi di ‘sorprese’ occorre che vi dica che la ‘sorpresa’ più ‘sorprendente’ non è stata la reazione inattesa da parte di qualcuno di voi, quanto il fatto che, pochi minuti dopo aver postato il messaggio che dava inizio alla discussione, sono stato contattato via e-mail prima e via telefono dopo da una persona che sembrava avere una fretta dannata a dimostrare che tanto sul ‘Reperto B’ quanto sulla ‘demolizione nucleare’ delle Towers ero completamente fuori strada. L’aspetto ‘curioso’ [se vogliamo chiamarlo così…] della vicenda è stato che questa persona mi ha contattato sul telefono di casa e, essendo io sul luogo di lavoro, a rispondere è stata mia moglie la quale, del tutto ignara della cosa, è stata sottoposta ad una raffica di domande sull’11 settembre

Augurandomi di cuore che episodi del genere non abbiano più a verificarsi, torniamo a parlare dei nostri ‘reperti’. In particolare il ‘Reperto B’ sembra essere quello che al momento suscita il maggiore interesse e pertanto iniziamo da quello la nostra ‘analisi’…



In effetti esso, anche se in un certo senso ‘isolato’ [a questo proposito ci tengo a chiarire che il ‘Partito B’ dispone anche di altri ‘reperti’… ci mancherebbe!…], sembra dare parecchio ‘fastidio’ al ‘Pertito A’. Non è un caso infatti se il ‘signore’ che mi ha contattato ieri pomeriggio si è affettato a segnalarmi il sito seguente, dove avrei trovato ‘risposta esaudiente’ a tutti i quesiti da me sollevati…


http://undicisettembre.blogspot.com/2007/08/wtc7-il-mistero-della-foto-senza-danni.html

L’autore di questo lunga dissertazione credo proprio non sia a noi ‘sconosciuto’ … Ci vengono mostrate [al solito…] una sequenza interminabile di foto, fotogrammi mono, bi e tridimensionali, proiezioni di grafica computerizzata, testimonianze, citazioni, rapporti e via andare… Stringi, stringi poi... la conclusione finale poi è questa…

Questo risultato ci lascia formalmente con tre alternative [escludendo la falsificazione della foto controversa]…

· la foto è stata scattata in tarda mattinata, dopo il crollo di entrambe le torri, e in realtà non ci sono stati danni alla facciata sud del WTC7, per cui i pompieri mentono e tutte le altre fotografie sono false
· la foto è stata scattata in tarda mattinata, dopo il crollo di entrambe le torri, e i danni alla facciata sud del WTC7 ci sono ma sono occultati dalla cortina di fumo
· la foto è stata scattata dopo il crollo del WTC2 ma prima del crollo del WTC1, che è coperto dalla nube di fumo sulla sinistra, per cui il WTC7 è ancora intatto ma subirà poco dopo i danni ben documentati, quando crollerà il WTC1

La scelta fra le alternative viene lasciata al buon senso del lettore…


Molto bene!… ci si appella dunque al ‘buon senso del lettore’!… uno si domanda quale buon senso possa avere un lettore che si è dovuto sorbire una sbrodolata del genere per poi restare col cerino in mano… sia come sia al ‘lettore deluso’ occorre fornire qualche elemento che possa in qualche modo solleticare il suo ‘buon senso’ rimasto fortemente provato… è quello che cercheremo di fare…

Iniziamo il discorso con una mappa planimetrica dell’area del World Trade Center come era prima dell’11 settembre…



L’immagine indicata come ‘Reperto B’ è verosimilmente stata scattata da una postazione situata all’incirca in Liberty Plaza, sulla destra della planimetria. In primo piano infatti si trova quello che resta del Wtc-4. Sulla destra di questo, un poco più lontano vi è il Wtc-5 e sullo sfondo il Wtc-7. L’immagine indicata come ‘Reperto A’ invece è stata scattata da un postazione situata all’incirca nell’area del ‘porticciolo’, quella colorata in grigio che si trova all’estrema sinistra della planimetria. In primo piano infatti si notano inconfondibili le vetrate del Winter Garden, facente parte del complesso World Financial Center. Prima di dedicarci al ‘Reperto B’ una premessa importante. Il nord ‘geografico’ è avviamente la direzione segnata sulla mappa. Nel seguito però per i nostri scopi considereremo ‘sud-nord’ l’asse verticale della mappa e direzione ‘ovest-est’ l’asse orizzontale. Una semplice comodità in quanto ovviamente nulla cambia…

Proseguendo con il ‘Reperto B’ vediamo se è possibile stabilire, con ragionevole margine di incertezza, la posizione in cui si trovava il ‘fotografo’. Scegliendo come riferimento le quote orizzontali del Building seven e tracciando i ‘puntatori’ si arriva a stabilire che il ‘fotografo’ doveva trovarsi in prossimità del punto segnato con la ‘X’ nella mappa seguente…



Prima di andare avanti è importante notare che lo scenario riportato nel ‘Reperto B’ non corrisponde più a quello della mappa, a causa della devastazione causata dal crollo della ‘Torre sud’. Per avere un’idea di tale devastazione sarà utile un’occhiata alla seguente ripresa aerea dell’area del World Trade Center dopo la rimozione dei detriti…



Il raffronto tra la ripresa aerea e la mappa indica chiaramente che due terzi del Wtc-4 [l’edificio in primo piano sul ‘Reperto B’…] è stato ‘polverizzato’ dalle macerie della ‘Torre sud’. Stabilito questo resta da individuare fin dove si estende l’ombra proiettata sul Wtc-4 dall’edificio segnato sulla mappa come ‘22 Cortland Street. In base ai precedenti rilievi esso dovrebbe trovarsi in corrispondenza del punto segnato con una ‘Y’. A questo punto per evitare confusione cambiamo la mappa…



Il vettore [indicato con una freccia nera…] che congiunge lo spigolo del 22 Cortland Street con il punto Y ha componenti lungo gli assi x e y in ‘unità cartografiche’ pari a 25 e 9. Di conseguenza tale vettore sarà ruotato rispetto ad ‘est’ di una quantità pari a…

delta= atn 9/25= .34 rad

Ricordando che la direzione del sole ruota in senso orario con velocità angolare pari a pi/12= .26 rad/h si ha che tra l’istante t_0 in cui il sole si è trovato esattamente in direzione ‘est’ e l’istante t_a in cui la foto è stata scattata è trascorsa 1h 20 m. E’ evidente che, arrivati a questo punto, per andare avanti occorre conoscere con precisione il tempo t_0… come arrivare a questo lo vedremo tra non molto…

--------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=5&topic_id=3839&post_id=100158