Re: HIV e AIDS

Inviato da  UTO il 19/10/2005 14:03:51
Vediamo se posso essere di aiuto:

1) I vari Test HIV possono essere definiti Completamente inefficaci visto che non mettono in evidenza la presenza del virus in toto nella sua forma attiva cioe' tutto intero, incazzato nero e in attiva riproduzione ma soalmente di "pezzi" di esso. In parole povere, il sistema immunitario riconosce il virus come un qualcosa di estraneo e lo fa a pezzi e sono propio questi pezzi che vengono messi in evidenza dai provvidenziali test. Probabilmente il test HIV potrebbe dare risultati positivi anche su di me, ma cio' starebbe solo ad indicare che il mio sistema immunitario e' venuto in passato a contatto con l'innocuo virus e lo ha neutralizzato. Vedi...

2) Come direbbe il buon Duesberg: (scusate la terribile traduzione ma qua e' ancora l'alba...)
"Al contrario di tutti i virus patogeni che causano malattie degenerative, HIV non e' biochimicamente attivo nella malattia di cui dovrebbe essere la causa. Esso infetta attivamente 1 su circa 100000 linfociti T. HIV non puo' quindi rendere conto per la perdita di linfociti T (caratteristica della sindrome AIDS) persino se tutti i linfociti T che infetta muorissero. Questo perche' nel tempo che HIV impiega per replicarsi, il corpo rigenera circa il 5% dei suoi linfociti T, piu' che sufficienti a compensare per la perdita eventualmente dovuta all'HIV." E qui gli "illustri scienziati" si sono inventati la cosiddetta "teoria del rubinetto" che francamente non vale neanche la pena di citare....
Inoltre "I Retrovirus (ai quali appartiene l'HIV) sono tipicamente non citocidi (non uccidono le cellule). Al contrario, essi spesso promuovono la crescita cellullare. Si dice che l'HIV si comporta come un virus citocida cusando l'AIDS in seguito all'uccisione di billioni di linfociti T (vedi anche punto 1). Viene detto questo anche se linfociti T infettati da HIV cresciuti in laboratorio ( i quali producono molti piu' virus di quanti ne siano mai stati osservati in un paziente afetto da AIDS) , continuano a "crescere" e a dividersi.

In soldoni, il virus non e' mai stato isolato "vivo" dal sangue di un malato di AIDS per i motivi gia' esposti ma viene cresciuto artificialmete in laboratorio nelle cellule che dovrebbe uccidere......
Mha?!

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=49&topic_id=186&post_id=1596