Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura

Inviato da  Davide71 il 31/3/2015 17:45:43
(commento aggiornato)

Ciao Ghilgamesh:

non ho tempo a risponderti a tutto; chiudo solo la parentesi sull'ingegneria genetica.
Per me è una gigantesca presa per i fondelli; una truffa paragonabile allo spiritismo. Non sto criticando i risultati, ma il divario tra i risultati e le promesse, e quello tra i risultati e i costi...
Io posso anche pensare che "qualcuno" abbia avuto le conoscenze e la tecnologia per fare quello che Biglino afferma sia stato fatto (fondere 2 specie); ma sinceramente penso che chi abbia fatto ciò sia un essere umano come io sono una scimmia.


Citazione:
No! Lui afferma che la Bibbia non parla del Dio di cui parlano i preti! E'molto differente.


Su questo gli do ragione. Ma se i Greci stessi traducevano elohim" con Theoi penso che possa farlo anche lui.

Citazione:
Anche qua è una mera questione semantica ... Sacro, in Italiano, vuol dire "inviolabile", "intoccabile" ... dato che chiunque ha potuto ci ha messo mano, la bibbia non è tecnicamente un libro sacro.


...oppure che il mondo è pieno di sacrileghi.
Peraltro se un popolo basa la sua dottrina, la sua cultura, il suo culto, la sua morale sul contenuto di un libro quel libro sarebbe sacro fosse pure "L'Isola del Tesoro"!

Per quanto riguarda la "forma" di IHVH io comincerei dall'Esodo e lascerei perdere la Genesi visto che, ad onta di quanto dice Biglino, IHVH compare la prima volta come "roveto ardente che non si consuma" e fa SEMPRE molta attenzione a non apparire MAI come essere umano o assimilabile. E poi, se fosse stato un essere "in carne e ossa" come dici tu, che senso avrebbe avuto proibire che fosse rappresentato? Di nuovo, se fosse stato "in carne ed ossa" gli Ebrei, che contravvenivano regolarmente a tutti i suoi comandamenti, ci avrebbero tramandato una sua descrizione; invece niente! Perché?

Citazione:
Non sembra una gran strategia ... tra l'altro mi ricorda quella che usa chi comanda oggi il mondo col terrore, creare un nemico per poi sfruttare la reazione del popolino, il classico "problema-reazione-soluzione" che dovremmo aver imparato a riconoscere.


Certo. Ma tu confondi i metodi con i fini. Se pensi che IHVH utilizzi "metodi infantili" può anche darsi che sia perché siano infantili quelli che deve governare.
Peraltro sapere se tali elohim esistono tuttora non è una questione di lana caprina, perché se è vero che a loro sono stati affidati dei popoli e che del loro governo devono rendere conto a qualcuno, essi eserciteranno il loro potere su di noi al meglio delle loro capacità. Magari IHVH non è onnipotente, ma certamente è molto meglio non farlo arrabbiare! Biglino dice "non è Dio" perché non corrisponde alla definizione che ne danno i teologi. Ma se invece fosse Dio in quanto "il Signore", cioé il nostro "comandante in capo"designato dal concilio degli Elohim, e se fosse ancora vivo, allora sarebbe meglio fare quello che dice lui. O no?
Anche perché, tra Ebrei, Cristiani e Musulmani, si è accaparrato una bella fetta di mondo alla faccia di quello sfigato di Alessandro Magno!

Ti ricordi il film "Highlander" (ne rimarrà soltanto uno!); se non lo hai mai visto guardalo. Non è male e la colonna sonora dei Queen merita...capirai che qualcuna delle riflessioni di Biglino le hanno già fatte, e il riferimento agli "alti luoghi" è illuminante.

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=47&topic_id=7847&post_id=269834