Re: Il mistero che avvolge la kabbalah

Inviato da  Descartes il 8/12/2008 22:00:20
Citazione:

SergioGatt ha scritto:
Salve ragazzi, ormai il titolo di questo forum dovrebbe essere: "il mistero che ... 'avvolgeva' la kabbalah". Infatti, provate a leggere il mio saggio "La dottrina segreta ebraica alla luce della teoria sul Serpente Piumato", editore Fermenti. Per farvi un'idea, aprite su internet "dottrina segreta ebraica", oppure andate al sito www.fermenti-editrice.it/saggistica/SergioGatti/schedaintroduttiva. Saluti cosmici, Sergio Gatti.


Leggo sul sito dell'editore Fermenti nella scheda del libro:


...La sorta di croce che appare una stilizzazione del nostro sistema solare: l’asse
orizzontale della croce il nostro piano di eclittica (il sole al centro), l’asse
verticale l’orbita di un pianeta per vari motivi ‘diverso’ dagli altri, di cui
ho teorizzato l’esistenza traendone notizia dagli antichi miti. A questa croce
cosmica ho affiancato il motivo mitico-simbolico del serpente che si arrampica
sull’albero, in quanto il simbolicamente celeberrimo Albero Cosmico, secondo
la mia teoria, proprio l’orbita di quel pianeta ‘diverso’, ed il Serpente (o Drago)
che si arrampica, appunto il misterioso pianeta nel suo percorso orbitale. In
sostanza, ho delineato un tracciato orbitale, e ad esso ho affiancato il motivo
simbolico che lo evoca.

fonte: Fermenti editrice

Il tuo saggio hai sicuramente preso la direzione giusta nell'analizzare la dottrina segreta ebraica contenuta nella Bibbia, di fatto una forma criptica di astronomia primordiale, ma le conclusioni mi lasciano perplesso. Tu parli giustamente di un pianeta che si muove sulla linea del drago, ed corretto poich in astroteologia la linea del drago o del serpente rappresenta il percorso apparente della Luna in cielo, ma quel pianeta potrebbe essere 3 cose: la Luna stessa, il nodo ascendente o il nodo discendente. Gli indiani ad esempio invece di avere 7 pianeti descrivono 9 pianeti, in quanto aggiungono Rahu e Ketu, che sono rispettivamente i due nodi ascendente e discendente della Luna. Quindi facile che tu possa aver confuso i nodi per un nuovo pianeta. Inoltre l'orbita del tuo disegno non corrisponde all'orbita lunare, che inclinata di 5 gradi rispetto all'eclittica, mentre la tua sembra quasi verticale rispetto al piano orbitale.

Riporto quanto ho scritto in un altro post:

Come qualsiasi testo di astroteologia pu confermare, il simbolo del Drago (o del Serpente, che sono la stessa parola greca) rappresenta la traiettoria apparente della Luna in cielo. Tale traiettoria era importante per gli antichi perch serviva a predire le eclissi solari. Infatti la traiettoria della luna forma delle curve ad S intorno all'eclittica (la traiettoria apparente del sole) durante l'anno, salendo e scendendo sopra e sotto l'eclittica, come un serpente (o un drago) che si avvolge intorno ad esso. Nei punti in cui la traiettoria si interseca con l'eclittica, ovvero la luna e il sole si sovrappongono, avvengono le eclissi. Questi punti sono chiamati "nodi". Come scrive Albumasar, astronomo e astrologo musulmano del IX secolo, in "De Magnis Coniunctionibus": "La testa del Drago rappresenta il nodo ascendente, la Coda il nodo discendente".

Cos Leonardo Magini (il pi importante astroteologo italiano) spiega i nodi ascendendi e discendenti:

"I nodi lunari sono i punti in cui l'orbita apparente della luna, inclinata di 5 rispetto all'eclittica, interseca l'orbita apparente del sole; essi sono detti nodo ascendente o discendente a seconda che, attraversandoli, la luna passi da una latitudine negativa a una positiva, o viceversa. La linea che li congiunge la linea dei nodi. Nella tradizione astrologica i due nodi sono conosciuti come Testa e Coda del Drago, perch gli antichi immaginavano un drago gigantesco disteso lungo l'eclittica, con la testa sul nodo ascendente e la coda sul nodo discendente, pronto a provocare la temuta eclissi divorando, di volta in volta, sole o luna. I nodi, come si sa, ruotano lungo l'eclittica in senso retrogado, e vanno incontro a sole e luna che ruotano in senso diretto; cos sole e luna tornano a passare dallo stesso nodo prima di tornare a passare dallo stesso punto delle rispettive orbite: l'anno dragonitico - detto anche l'anno delle eclissi - conta 346,62 giorni, il mese dragonitico ne conta 27,2122. I nodi lunari - e con loro la linea dei nodi - compiono la rivoluzione rispetto alle stelle fisse in circa 6793 giorni, al ritmo di circa 0,05299 gradi al giorno. Il 6793 giorno del ciclo numano corrisponde al 14 ottobre del 19 anno: in questo giorno Testa e Coda del drago tornano dove erano il primo giorno del ciclo. Il giorno dopo - il 15 ottobre - a Roma cade la festa dell'October Equus, nella quale a un cavallo vengono tagliate testa e coda."
fonte: "Astronomia Etrusco Romana" di Leonardo Magini






Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=47&topic_id=4554&post_id=131284