Re: L' eterna contraddizione degli alternativi...

Inviato da  blackbart il 24/11/2007 11:35:29
kalpoterni:
Citazione:
Non è cosi,a come la descrivi sembra che quando l'uomo ha fatto la sua comparsa sul pianeta abbia trovato recinti e allevamenti di mucche,galline,conigli ecc..è chiaro che quelli di "oggi" non sono abituati a vivere in libertà,ma solo perchè privati della libertà,non puoi dire che allevandoli si rende loro un servigio,che si evita l'estinzione,quegli animali sono li imprigionati perchè qualcuno ce li ha messi e seguita a metterli.


Prendi il cane: mica esisteva in natura.


Se liberi uno Yorkshire in un bosco, quanti minuti sopravvive secondo te 'sto sgorbio?
Gesto di clemenza? Sarebbe anzi una atrocità!

E gli altri animali domestici non sono molto diversi: si tratta di specie animali allevate dall'uomo a suo uso e consumo: quelle originali semplicemente non esistono più.
I pastori non si sono mica limitati a "chiudere in un recinto" gli animali che trovavano buoni da mangiare o utili per fare latte o lana! Nel corso dei millenni ne hanno selezionato alcune caratteristiche, utili all'uomo, ma tali da renderne impossibile la vita in libertà: Madre Natura li avrebbe certamente selezionati in modo diverso, privilegiandone la massa muscolare, l'aggressività, l'intelligenza, la velocità o comunque delle caratteristiche che oggi si sono irrimediabilmente perse.

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=45&topic_id=3969&post_id=104179