Re: Seven is exploding - La prova incontrovertibile

Inviato da  PikeBishop il 7/5/2007 11:57:42
Citazione:
Non dico che chi ha organizzato tutto pensasse di fare uno show televisivo con tanto fumo ma poco arrosto ma credo che non si aspettasse una ecatombe simile.

Dissento.
L'ecatombe doveva esserci, ancora piu' cospicua.

E' a mio parere abbastanza evidente che si possa montare qualcosa di simile passando da una persona sola (indovinello: chi e'?) ma che centinaia ne dovessero essere necessariamente al corrente e non ne parlarono, ne' ne parleranno mai: centinaia di impiegati non andarono al lavoro proprio quel giorno - se no non si puo' spiegare l'esiguo numero dei presenti -: se vi prendete il mal di pancia di andare ad esempio a scartabellare l'archivio di Italians, potreste trovare (ma io non sono riuscito, spiacente, e' pure possibile che sia stato rimosso, l'avevo salvata su un HD ora defunto) la testimonianza di un italiano che diceva di essere stato avvertito di non andare a lavorare quel giorno.

Il fatto e' che le notizie anche se non trapelano complete, trapelano a brandelli.

Facciamo una ipotesi: la persona responsabile del comando delle squadre di pompieri che operavano nel palazzo 7 sapeva qualcosa. Non parlo' e non parlera', ma di fronte alla prospettiva di tacere su un'informazione vitale e mandare a morire ragazzoni con cui condivideva magari feste di compleanno, non ce l'ha fatta e li ha fatti venir via. Non c'e' bisogno neanche che gli abbia detto granche', solo magari "ripiegare, sta per esplodere". In quei frangenti non ti impunti alla radio chiedendo spiegazioni, e' gente usa a contare gli uni sugli altri, per portare a casa la pelle.

Quel che Bifidus sostiene (un po' confusamente con Y e X) in pratica e' che un frammento di notizia non puo' essere la prova conclusiva. Non e' certo la famosa smoking gun (che esiste solo nel mondo di Perry Mason, detto erroneamente l'avvocato del diavolo, funzione che sembra affascinare Bifidus da un po' di tempo), ma, insieme a altre prove circonstanziali, diventa conclusiva.
Sarebbe accettata in tribunale?
E chi se ne frega, dico io.

Non vedremo mai un tribunale, l'unico tribunale che conta e' quello della nostra coscienza: di fronte a prove simili, chi vuol capire capisce chi non vuole non capira' neanche di fronte alla confessione firmata di uno degli organizzatori della vicenda, perche' la fiducia nelle autorita' e' stata loro instillata costantemente dal biberon fino all'aperitivo e sarebbero disposti a morire urlando "Avanti Savoia" piuttosto che capovolgere la loro percezione della realta'.

Percio' Bifidus non si preoccupi se le prove non sono abbastanza decisive: per alcuni non lo saranno mai. Cosi' come sono decisive per chiunque voglia esaminare la questione senza pregiudizio.

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=39&topic_id=3421&post_id=89088