Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 22/7/2008 8:12:50
Questo forum si propone di raccogliere gli elementi che possano rendere, più realsticamente possibile, l'immagine d'Israele nei suoi equilibri interni e nei suoi rapporti con il resto del mondo.

uso della forza

coppie separate

apartheid

diritti umani

acqua

Hebron

pacifismo

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  shm il 22/7/2008 9:08:06
Il muro:
http://it.wikipedia.org/wiki/Barriera_di_separazione_israeliana

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  soulsaver il 22/7/2008 11:21:30
mi permetto di aggiungere alcuni documentari facilmente reperibili su google video...

The Iron Wall

Peace Propaganda and the Promise Land

The Israel Lobby

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 22/7/2008 11:57:20
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=4846

«La Legge sulla cittadinanza rende Israele uno stato d'apartheid». Parola di Amos Schocken, editore di «Ha'aretz», che ha commentato così, dalle colonne del suo quotidiano, la decisione del governo Olmert che la scorsa settimana ha prolungato, per l'ottava volta, l'«emendamento temporaneo» alla Legge sulla cittadinanza, entrato in vigore come «misura anti-terrorismo» nel 2003, durante le giornate più sanguinose della cosiddetta Seconda intifada palestinese. Il provvedimento impedisce di ottenere la residenza (e quindi la cittadinanza) israeliana ai palestinesi dei Territori occupati che sposino palestinesi già cittadini d'Israele. Nessuna limitazione di questo tipo è invece prevista per gli ebrei israeliani e questo ha indotto diverse organizzazioni per la difesa dei diritti umani a presentare ricorsi alla Corte suprema, perché la legge sarebbe discriminatoria nei confronti degli arabi.

----

questa non è proprio civiltà.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  Linucs il 22/7/2008 13:55:47
questa non è proprio civiltà.

Tradotto: Israele fa esattamente ciò che, se fatto da altri, causa alti lamenti di una certa lobby ormai nota e strategicamente piazzata. Quindi i casi sono due: o in Israele sono stupidi, e la lobby è saggia, oppure in Israele sono svegli, e la lobby è messa lì a lamentarsi per un motivo specifico ed utile per qualcuno.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 22/7/2008 18:37:59
Quindi i casi sono due: o in Israele sono stupidi, e la lobby è saggia, oppure in Israele sono svegli, e la lobby è messa lì a lamentarsi per un motivo specifico ed utile per qualcuno.

---

....oppure visto anche che hanno in mano i mass media ne usufruiscono dandoci continuamente in pasto che in israele si può fare di tutto e di più, tanto gli ebrei rimangono sempre e comunque vittime.

E questa, ripeto, non è civiltà.

http://www.corriere.it/esteri/08_luglio_22/gerusalemme_attentato_bulldozer_699d3ca8-57e2-11dd-8295-00144f02aabc.shtml

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 23/7/2008 11:19:23
Tel Aviv, 23 lug. - (Adnkronos) - Una donna israeliana di 38 anni e' stata arrestata a Tel Aviv per aver mandato da soli i due figli di 12 e 9 anni a Londra senza che nessuno li venisse a prendere. La vicenda e' venuta alla luce quando le autorita' britanniche hanno contattato la donna per rimandare in Israele la bambina, ma la madre si e' rifiutata di riprenderla affermando che intendeva farla vivere in permanenza a Londra dove il fratellino di 9 si trovava gia' da qualche giorno. Ma l'indirizzo degli amici di famiglia che dovevano ospitarli e' risultato inesistente.

---
E'così difficile vivere in isreaele da mandare i figli a Londra da soli?
E arrestare la madre che senso ha.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  BlSabbatH il 24/7/2008 19:51:01
la bibbia vuole il ritorno degli ebrei in palestina, la torah dice che gli ebrei sono il popolo eletto.. le solite motivazioni per masturbarsi occupando territorio altrui ed uccidendone i nativi. Gott mit uns.

sta tutto qua, visto che l'opzione "bastione antisovietico" è caduta con l'urss.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 24/7/2008 22:22:50
http://www.effedieffe.com/content/view/3983/167/

C’è una frase rivelatrice di Benny Morris, che mostra fin troppo bene questa patologia del pensiero (se così si può chiamare) che cova in Israele: «Ci sono circostanze nella storia che giustificano la pulizia etnica. So che il termine è completamente negativo nel discorso del ventunesimo secolo, ma quando la scelta è fra la pulizia etnica e il genocidio - l’annichilimento del tuo popolo - io preferisco la pulizia etnica».



Qui, il vero problema è la percezione di ciò che gli israeliani (e gli ebrei in generale) sentono come «annichilimento». Ciò che temono non è - nonostante la propaganda - la distruzione fisica dell’intero popolo ebraico - pericolo tanto ipotetico da essere fantomatico - bensì l’assimilazione.

Ciò che i rabbini e gli ideologi dell’ebraismo temono, e lo dicono ad alta voce, è l’assorbimento della minoranza ebraica nella comune umanità, per via d’integrazione, di matrimoni misti, di perdita graduale e spontanea delle usanze che «separano» gli israeliti dal resto del genere umano.

Posto in questi termini, il pericolo di «annichilimento» è assolutamente reale ed incombente: basta che Israele e la comunità ebraica nel mondo vivano in pace, e presto o tardi saranno assimilate pacificamente nel vasto genere umano. Nemmeno un ebreo sarà ucciso, ma questo non basta: tanto più gli ebrei sono accolti alla pari, cordialmente e pacificamente, tanto più «è in pericolo l’esistenza stessa di Israele».

Ne consegue che, perchè Israele smetta di temere «l’annichilimento» (ossia l’assimilazione) occorre che l’intera umanità sia vista come nemica. E al fondo, che tutta l’umanità muoia, perchè solo così Israele potrà essere sicura di esistere anche domani.

Questa psicopatologia cova in una comunità armata di 200 testate nucleari. Chi è dunque il nuovo Hitler? Quello che mette in pericolo l’umanità presente?

----
...occorre che l'intera umanità sia vista come nemica....mi ricorda che nei protocolli ei savi di sion c'è scritto qualcosa del genere.E in MeinKampf zio adolf aveva citato i protocolli....

Q

Inviato da  Freeman il 24/7/2008 23:23:32
Citazione:

redna ha scritto:

Qui, il vero problema è la percezione di ciò che gli israeliani (e gli ebrei in generale) sentono come «annichilimento». Ciò che temono non è - nonostante la propaganda - la distruzione fisica dell’intero popolo ebraico - pericolo tanto ipotetico da essere fantomatico - bensì l’assimilazione.
Ciò che i rabbini e gli ideologi dell’ebraismo temono, e lo dicono ad alta voce, è l’assorbimento della minoranza ebraica nella comune umanità, per via d’integrazione, di matrimoni misti, di perdita graduale e spontanea delle usanze che «separano» gli israeliti dal resto del genere umano.

Bravissima, hai centrato il punto (anche se per tramite di Blondet, l'antisemita ;) ): per la loro religione, loro sono gli eletti, tutti gli altri sono al livello delle bestie, e possono essere sacrificati senza remore morali né conseguenze "spirituali". Tutto è consentito, pur di conservare la "purezza", la qual cosa però fa ridere perché ormai degli ebrei originari della "diaspora" geneticamente non si è preservato quasi nulla: sono più consimili etnicamente i Palestinesi odierni che gli ebrei russi d'importazione.
Dacché si comprende come la fola della "purezza" sia in realtà contrabbandata per conservare invece le posizioni dominanti nei gangli del potere globale.
Ciò che vogliono conservare intatta è la "cricca" ed il gruppo di potere che essa rappresenta.
Gli ebrei esisteranno come élite dominante finché Israele esisterà?...

Re: Q

Inviato da  BlSabbatH il 25/7/2008 9:55:56
oltre all'interessante teoria della non-assimilazione, vi è un altro fenomeno poco pubblicizzato, ovvero quello del sionismo cristiano, fenomeno ben descritto dagli antisemiti mearsheimer & walt nel loro recente libro neonazistanegazionistaantiebreo.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  Santro il 25/7/2008 10:44:03
ANSA
(ANSA) - GERUSALEMME, 25 LUG - Il candidato presidenziale democratico Usa Barak Obama, in visita a Gerusalemme, ha inserito una preghiera nel Muro del Pianto.Obama ha messo in una fessura tra i grossi blocchi di pietre del muro, il testo di questa preghiera, scritta di suo pugno: 'Signore, proteggi la mia famiglia e me stesso. Perdonami per i miei peccati e aiutami a proteggermi dall'orgoglio e dalla disperazione. Dammi la saggezza per fare cio' che e' corretto e giusto e fai di me uno strumento nelle tue mani'.

Mi sembra maleducato, andare a curiosare nelle preghiere altrui!
Dopo le promesse fatte, volevano accertarsi che non avesse recitato il 'kol nidre'?

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 25/7/2008 13:55:23
Freeman
Ciò che vogliono conservare intatta è la "cricca" ed il gruppo di potere che essa rappresenta.
Gli ebrei esisteranno come élite dominante finché Israele esisterà?...
----

E pensare che Amadhnejad l'ha capito da diverso tempo....Non sarà per questro che li tiene in scacco e che l'iran continui,imperterrita, a rammentare che a farli sparire non ci pensano due volte?


Santro
mi pare una preghiera così egoistica che solo un dio degli eserciti potrebbe ascoltarla.
Strano che Obama si prepari a diventare presidente USA.Direi quasi che sta pensando solo alla sua pelle, non a quella del suo popolo.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 27/7/2008 15:58:03
apartheid dell'acqua

Concordo con Redna, la non assimilazione è lo strumento più adatto a perpetuare l'autoconvinzione che esista un popolo eletto da elevare sugli altri semplici, banali, animali, esseri umani. La possibilità che l'alto concetto di fratellanza possa essere riservato ad una ristretta èlite razziale, sopravvive allo stesso deviato concetto di razza che vorrebbe definirla perchè esula da questo per autoconfinarsi nella pura e semplice acquisizione compiaciuta del potere; ne è l'esempio il fatto che il nucleo più numeroso di religione ebraica sia di derivazione caucasica, mentre oggi paradossalmente, potrebbero essere proprio le popolazioni semite palestinesi ad essere più ebree degli "ebrei" da cui sono perseguitati.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 27/7/2008 18:51:50
La fissa dell'acqua potrebbe derivare dal racconto blibblico della serva agar e del figlio ismaele che abramo, su ordine di sara, mandò nel deserto.Un angelo venne in soccorso proprio per salvare il bimbo e disse da che lui sarebbe sorto un popolo. Se teniamo presente che sia ismaele che isacco erano figli di abramo ne consegue che la guerra per gerusalemme è una guerra fratricida.
In iraq qualcuno ha voluto mettere a soqquadro l'intero paese.Senza pensare che stava disordinando la sua stessa origine.
Non è eliminando un popolo che si eliminano le origini.E se non fossero stati schiavi degli egizi e poi in cattività dai babilonesi, il popolo shasu non sarebbe andato tanto avanti.

Ma sentendo quello che dice ora Obama (probabile presidente USA) si capisce che li del medioriente non capiscono ancora nulla.
E'fiato sprecato dire che gerusalemme sarà capitale degli ebrei.
Non è mai stata la loro città. E'stata la città di molti, non di loro.
E poi gli ebrei da li sono sempre stati cacciati.

---edit---
http://www.effedieffe.com/content/view/3453/167/

Nessuno cancellerà Israele dalla carta geografica. Si cancellerà da sè, perchè già oggi non può vivere senza aiuto dall’esterno. Così ha detto Ali Khamenei, la massima autorità del regime iraniano

A proposito di Israele, Khamenei ha detto: «Sta in piedi per due motivi. Uno è lo spregevole sostegno che riceve incondizionatamente dagli Stati Uniti; l’altro motivo è che i Paesi arabi e islamici non aiutano il popolo palestinese. Israele è una contraffazione artificiale, uno Stato imposto sulla regione, e se i Paesi arabi e islamici sostenessero la nazione palestinese, le circostanze nel Medio Oriente cambieranno completamente».

Frattanto il ministro della Difesa saudita, principe Sultan bin Abdul Aziz, ha fatto una dichiarazione sorprendente al giornale spagnolo ABC: «L’Arabia Saudita riafferma l’importanza che non ci siano armi atomiche nella regione, Golfo compreso. Ma ogni Stato ha il diritto di possedere tecnologia nucleare per scopi pacifici», in chiaro riferimento all’Iran. Ad una domanda sulle relazioni con Israele, il ministro saudita ha risposto: «Il successo di ogni sforzo di pace dipende esclusivamente dagli israeliani. Gli Stati arabi non possono fare di più»

.....
Anche continuare a lottare a volte non porta a nulla.
Dopo 60 anni mi pare che le cose siano cambiate di poco.Anzi si direbbe quasi che sta arrivando al 'dunque'....

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 28/7/2008 12:00:20
http://www.effedieffe.com/content/view/4016/176/

I nomi sono famosi a livello internazionale: Amos Oz, David Grossman, tanto per farne due. Sono gli intellettuali ebrei di mente aperta, sempre invitati alle mostre del libro, sempre in viaggio da un festival della cultura all’altro. Gente di talento, senza dubbio. Autori di romanzi, saggi, musiche, pieces teatrali. Appena sbarcano - a Torino, a Milano, a Parigi, dovunque nella vecchia Europa - vengono intervistati devotamente, e gli intervistatori si beano del loro progressismo.

Nessuno sa che essi stanno lavorando per lo Stato di Israele.Obbligati sotto contratto a «contribuire a diffondere una buona immagine» di Sion. Lo ha scoperto un poeta israeliano, Ytzhak Laor, che ne ha scritto su Haaretz (1).


Insomma, il libero artista israeliano - se vuole partecipare ai festival culturali all’estero - non solo si impegna a propagandare la linea politica israeliana; non solo a dissimulare la sua condizione di «agente ed emissario»; ma è anche tenuto, al ritorno, a fare un rapporto al Ministero per comprovare la sua «utilità». E se fa il furbo e dice qualcosa di sgradito, il Ministero degli Esteri gli annulla il contratto di «fornitore» di propaganda, e il volo Tel Aviv-Sidney-Tel Aviv se lo deve sborsare di tasca sua.

Non sembra proprio un contratto da «unica democrazia del Medio Oriente». Al contrario, somiglia in modo agghiacciante agli impegni che dovevano firmare al KGB i letterati sovietici di regime per ottenere il sospirato viaggio all’estero, la boccata d’aria fuori dal paradiso dei lavoratori; compreso l’obbligo, al ritorno, di «riferire».

Alla luce di quel che ha rivelato Laor, ci si dovrebbe chiedere se il boicottaggio della «cultura israeliana» e dei suoi famosi «agenti culturali» non sia invece il solo modo di liberare gli artisti, scrittori e poeti dal guinzaglio del loro regime.


-----

alla luce di tutto questo lo staterello mediorientale e la tanto propagandata unica/vera democrazia in medioriente, si sta osservando come invece, in realtà, è l'esatto contrario.
Quindiè evidente che l'iraq stava diventando una minaccia, visto che, malgrado saddam, erano più democratici di loro.
Sarà l'origine caucasica che li ha fatti diventare così o lo saranno sempre stati?

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 29/7/2008 19:13:11
Se teniamo presente che sia ismaele che isacco erano figli di abramo ne consegue che la guerra per gerusalemme è una guerra fratricida.

Ri-bingo!
Questo è ciò che ho sempre pensato e non solo riguardo alla Palestina. La stessa lotta fratricida con cui si rinnova il mito di Caino-Abele è riconoscibile in altri popoli che hanno molto in comune: indiani e pakistani; cinesi e giapponesi... vengono in mente altri esempi?

Sarà l'origine caucasica che li ha fatti diventare così o lo saranno sempre stati?
Vuoi saperlo?

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  hi-speed il 30/7/2008 11:28:02
Ashke-nazi

"Ashkenaziti è un'auto definizione datasi dagli ebrei dell'OVest e dell'Est. Trattasi di un concetto che racchiude una tradizione religiosa ed una cultura comune."

hi-speed

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 1/8/2008 10:38:42
Manipolazione della Realtà a Scopi Propagandistici

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 2/8/2008 10:04:13
edo

La stessa lotta fratricida con cui si rinnova il mito di Caino-Abele è riconoscibile in altri popoli che hanno molto in comune: indiani e pakistani; cinesi e giapponesi..

----

La lotta fratricida è da sempre esistita in mdioriente e conseguentemente siccome anche l'europa ha preso della loro cultura è stata 'importata'.
In effetti secondo la mitologia sumera è stata proprio la lotta dei due fratelli (fratellastri in effetti) a scatenare guerre e rivolte e rivendicazioni di territori.
In pratica per i due figli di abramo (ismaele e isacco) si è innescata la meesima storia.
Sara moglie ufficiale di abramo - dopo che ha avuto un figlio legittimo - dice ad abramo che deve allontanare la serva agar e il figlio. Abramo lo fa perchè è proprio la tradizione sumera che impone questo (e abramo è sumero..). Il figlio della moglie ufficiale e non della concubina è il vero erede a tutti gli effetti ma questo non significa che sia anche il migliore o il più intelligente.
La mitologia sumera ci racconta che Anu ha avuto un figlio da una concubina (enki) e anche un altro dalla moglie ufficiale (enlil). Manda il figlio maggiore sulla terra e più tardi con tutti i diritti di rango l'altro legittimo. Ne nascono due fazioni che si contendono la regione con un tragico epilogo di cui, nella penisola di sin e nel mar morto restano ancora tracce.
Probabilmente anche la leggenda romolo e remo deriva da quegli eventi. La leggenda voleva sottilineare che erano nati uguali (gemelli) ma che uno solo doveva avere la supremazia.
La società stava diventando monogama e quindi la poligamia,nel mondo latino, doveva essere contenuta?

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  dino il 2/8/2008 12:58:13
... ci sono tante cose che i studiosi di storia ebraica non fanno trapelare perchè non convenienti nell'insieme...

per esempio sapevate che MOSE' fu ucciso in una coniura all'arrivo nella terra promessa...!!!

... sapevate che i LEVI non erano Ebrei, ma Egizi fedelissimi di Mosè...

...sapevate che Freud è nato da madre non ebrea, ma siccome è diventato famoso questo particolare viene offuscato... infatti Freud ha scritto l'ultimo suo libro " Mosè ed il monoteismo" che è in pratica lo studio delle origini dell'ebraismo, e rivela molte cose che dimostrano come tale religione sia stata copiata dagli Egiziani che per un periodo e con un Faraone credevano in un Dio solo... morto il Faraone gli Egiziani ripresero a credere a tanti Dei... ma Mosè figlio di uno schiavo e di una nobildonna Egizia si mise a capo degli schiavi che fece uscire dall'Egitto....

in poche parole Freud fece lunhe ricerche sui testi antichi con lo scopo di provare l'infondatezza delle sacre scritture... perchè essendo anche lui un gentile era vivo in Freud il Rancore dei Gentili, che non trova pace di fronte al razzismo di sangue che professa l'Ebraismo...

cmq l'Ebraismo secondo me ha due facce, la più comune è quella che deriva dal "VITELLO D'ORO" l'idolo costruito quando Mosè era sul mnte Sinai... esso rappresenta la ricchezza ciò che oggi rappresenta il DENARO... questo è l'unico Dio che credono la maggioranza delle persone che si definiscono Ebree... l'altra faccia dell'Ebraismo è quasi del tutto istinta... Salomone è stato uno degli ultimi profeti di una religione che credeva in un Dio corretto e giusto...

ciaodino

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  Pausania il 2/8/2008 13:34:58
Citazione:

dino ha scritto:

in poche parole Freud fece lunhe ricerche sui testi antichi con lo scopo di provare l'infondatezza delle sacre scritture...

Conoscendo la naturale tendenza di Freud alla menzogna ed alla manipolazione dei dati nei suoi "studi", non oso immaginare la validità di queste lunghe ricerche.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  dino il 3/8/2008 11:07:15
Citazione:

Pausania ha scritto:

Conoscendo la naturale tendenza di Freud alla menzogna ed alla manipolazione dei dati nei suoi "studi", non oso immaginare la validità di queste lunghe ricerche.



... qualche merito dovrà pur avere quest'uomo ricordato come il padre della psicoanalisi... cmq io volevo solo sottolineare come determinati studi di Freud siano stati innaquati invece che approfonditi... e la sua discendenza materna cancellata dai carteggi.... non che la cosa mi colpisca più di tanto, ma è di certo un segnale di come si aggiustano le cose in determinati ambienti.... ciaodino

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 3/8/2008 14:27:27
cmq l'Ebraismo secondo me ha due facce, la più comune è quella che deriva dal "VITELLO D'ORO" l'idolo costruito quando Mosè era sul mnte Sinai... esso rappresenta la ricchezza ciò che oggi rappresenta il DENARO... questo è l'unico Dio che credono la maggioranza delle persone che si definiscono Ebree... l'altra faccia dell'Ebraismo è quasi del tutto istinta... Salomone è stato uno degli ultimi profeti di una religione che credeva in un Dio corretto e giusto...


----

permettimi di suggerirti che forse il VITELLO D'ORO potrebbe avere un'altra lettura.
Bisogna capire cosa intendevano da quelle parti con vitello d'oro e la spiegazione,più tardi che ne venne fatta.
I personaggi di quella regione avevano degli attributi e per vitello/montone/ariete s'intendevano 'dei' di quelle parti.Pertanto Mosè che era a colloquio sul monte con un 'dio'(uno dei tanti di quel periodo e della zona...) non aveva tempo di curarsi del popolo e il popolo tornava ai suoi usi e costumi.
Per fare il vitello d'oro il popolo aveva DATO di suo.
Ma Mosè di ritorno dal sinai,dopo che aveva colloquiato con un 'dio' che fa?
Rompe le tavole e ordina ai leviti di sterminare tutti quelli che adoravano il vitello d'oro....
Mattanza di 3000 persone...per dire.

Non vedo come possa essere messa in relazione il denaro e la ricchezza con il vitello d'oro dopo che il popolo aveva REGALATO il tutto per la costuzione dell'idolo....

.....è proprio vero che l'altra faccia dell'ebraismo è quasi del tutto estinta....

Salomone doveva costruire il tempio per il dio degli eserciti.
Ma in segreto adorava gli dei dei 'luoghi alti' e al compimento dell'opera seguì altri dei....La bibbia ci riporta però che fu sviato dalle mogli.Un classico far ricadere il tutto sulle donne, e la bibbia ne è il più classico esempio.
Tengo a sottolineare che YHW era uno dei 'tanti' dei della regione e nemmeno il più grande.


PS-sulla figura di mosè le ipotesi sono tantissime. Freud nel libro 'mosè e il monoteismo' cerca di far luce. Molti altri studiosi sono dello stesso parere.
Resta il fatto che senza egitto e babilonia quel popolo che divenne ebraico non sarebbe arrivato tanto lontano.

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  Pausania il 3/8/2008 14:54:16
Citazione:

dino ha scritto:

... qualche merito dovrà pur avere quest'uomo ricordato come il padre della psicoanalisi...

Be', lui è il padre della psicoanalisi. Che questo sia un merito è tutto da vedere...

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  dino il 4/8/2008 8:57:12
Citazione:

redna ha scritto:
Non vedo come possa essere messa in relazione il denaro e la ricchezza con il vitello d'oro dopo che il popolo aveva REGALATO il tutto per la costuzione dell'idolo....



... l'interpretazione che hai riportato sul perchè del "vitello d'oro" è senz'altro fluida se proiettata all'epoca dei fatti... ma a me quell'idolo fa pensare alle gerarchie nelle comunità Ebraiche, rigorosamente influenzate dalla quantità di denaro... è il denaro il vero Dio... chi più ne ha più influenza la comunità... quelli che stampano il denaro, che sono pochi, sono esclusi dalla lista degli uomini più ricchi del pianeta, non ci sarebbe partita, restano nell'ombra, ma sono considerati ed onorati come Dio in terra... è questo il parallelismo che mi viene spontaneo da fare rispetto al "vitello d'oro"...

@ Pausania,

...i meriti di Freud sono riconosciuti quasi ovunque, se tu ritieni che per qualche motivo non dovrebbero essergli riconosciuti, rispetto la tua opinione anche se non sarebbe male se motivassi le tue affermazioni...

...cmq il mio discorso era caduto su Freud, semplicemente perchè ho scoperto che era un GENTILE, e come tutti i Gentili è vittima di un razzismo ancestrale proclamato dalle sacre scritture ed è inevitabile per tutti i Gentili che conoscono tale sacre e razzistiche considerazioni, che emerga un forte Rancore... Freud scrivendo 'Mosè ed il Monoteismo' ha mostrato tutto il suo 'rancore gentile' nell'indirizzare i suoi studi verso un'indagine conoscitiva che smascherasse la menzogna su cui nidificano delle scritture divenute sacre... il bisogno di Freud era quello di dimostrare l'infondatezza delle sacre origini, per svalorizzare il 'razzismo divino' di cui vanno tanto fieri gli ebrei.... ciaodino

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  redna il 4/8/2008 16:19:22
http://www.repubblica.it/2008/08/sezioni/esteri/servizi-israeliani/servizi-israeliani/servizi-israeliani.html


anche questa non è civiltà!

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 11/9/2008 3:49:48
Pari Opportunità

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 13/9/2008 1:54:12
il lavoro rende liberi

Re: Civiltà Ebraica

Inviato da  edo il 15/9/2008 22:57:55
il lavoro rende liberi 2

Messaggio orinale: http://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=6&topic_id=4503